Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘dottorati’

16 posti per l’ammissione ai dottorati Iuss di Pavia

Posted by fidest press agency su sabato, 18 gennaio 2020

Pavia Sono tre i corsi di dottorato per i quali la Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia mette a concorso complessivamente 16 posti: 9 per il Dottorato in Comprensione e gestione delle situazioni estreme, afferente alla Classe di Scienze, Tecnologie e Società e coordinato dal prof. Guido Magenes (scadenza 09 marzo 2020 ore 13:00); 3 per il Dottorato in Neuroscienze Cognitive e Filosofia della mente, coordinato dalla prof.sa Valentina Bambini(scadenza 25 maggio 2020 ore 13.00) e 4 per il dottorato in Scienze Biomolecolari e Biotecnologie, coordinato dal prof. Andrea Mattevi (scadenza 30 luglio 2020 ore 13.00), entrambi afferenti alla Classe di Scienze Umane e della Vita.Il Dottorato in Comprensione e gestione delle situazioni estreme di durata quadriennale è congiunto con l’Università di Pavia e prevede che dei 9 posti messi a concorso, 5 siano coperti con borsa di studio IUSS, di cui una finanziata sul progetto “Dipartimenti di Eccellenza”, mentre gli altri 4 con borsa di studio finanziata dalla Fondazione Eucentre; il Dottorato in Neuroscienze Cognitive e Filosofia della Mente di durata triennale è convenzionato con l’Università Vita-Salute San Raffaele e mette a concorso 3 posti, coperti con borsa di studio IUSS; il dottorato in Scienze biomolecolari e biotecnologie congiunto con l’Università di Pavia è di durata triennale, e mette a concorso 4 posti, uno dei quali in cotutela riservato ad iscritti o ammessi al dottorato presso l’Università di Groningen.
Possono partecipare alla selezione i candidati in possesso del Diploma di laurea (vecchio ordinamento), Diploma di laurea specialistica/magistrale e di analogo titolo accademico conseguito anche all’estero, equiparabile, per durata e contenuti, al titolo italiano e ritenuto idoneo ai fini della partecipazione al concorso, e tutti coloro che, alla data di scadenza del bando, conseguiranno il titolo entro il 31 ottobre2020.La domanda di partecipazione al concorso, una per ogni corso Ph.D.al quale si intende partecipare, deve essere redatta ed inviata a partire dal 16 gennaio 2020 esclusivamente per via telematica utilizzando l’apposita procedura presente nella sezione dedicata del sito della Scuola http://www.iusspavia.it entro la data indicata nelle singole schede dei Corsi Ph.D.
Per informazioni sul bando di concorso e sulle candidature online: http://www.iusspavia.it/ammissionephd

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Due dottorati di ricerca targati Unicam-INGV

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 settembre 2018

Camerino La School of Advanced Studies di Unicam ha firmato un accordo con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia per finanziare due borse di dottorato della durata di tre anni ciascuna sul tema “terremoto”. Con un costo complessivo di 120.000 euro, Unicam e INGV intendono sviluppare un progetto multidisciplinare che prevede la collaborazione di ricercatori con competenze geologiche, sismologiche e ingegneristiche. Sotto la supervisione del Prof. Emanuele Tondi, Responsabile della Sezione di Geologia della Scuola di Scienze e Tecnologie di Unicam, in collaborazione con altri Colleghi e Ricercatori, i due dottorandi svolgeranno tematiche di ricerca integrate per migliorare gli strumenti attualmente in uso per la prevenzione in ambito di terremoti, in particolare sull’informazione di base necessaria e relativa alla pericolosità sismica. La carta di pericolosità sismica attuale, costruita su base probabilistica ed indipendente dal tempo, non permette di valutare in maniera realistica il rischio sismico e quindi di predisporre in maniera prioritaria efficienti piani di emergenza ed una efficace riduzione della vulnerabilità delle opere antropiche.Il progetto ha l’ambizioso obiettivo di sviluppare strumenti innovativi per predire l’evoluzione di sequenze sismiche nello spazio e nel tempo e determinare il relativo grado di scuotimento del terreno. I risultati della ricerca potranno essere utilizzati per la definizione di nuove procedure di valutazione del rischio sismico sia con metodi probabilistici che deterministici, utili per l’implementazione di una strategia integrata avanzata per la riduzione dello stesso. L’area individuata per questo studio ricade immediatamente a nord della zona colpita dalla recente crisi sismica (Terremoto di Amatrice, Norcia, Visso del 2016, Mw max =6,5), è situata lungo la porzione assiale dell’Appennino centro-settentrionale ed è in parte interessata dalla ricostruzione post-sisma 2016. Questa zona risulta caratterizzata da un’intensa sismicità storica, tra cui il terremoto di Fabriano del 1741 (Mw 6.2), di Cagli del 1781 (Mw 6.4) e di Camerino del 1799 (Mw=6.2).

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Linee guida per l’accreditamento dei dottorati

Posted by fidest press agency su domenica, 16 aprile 2017

università roma tre«Le Linee guida per l’accreditamento dei dottorati appena firmate dalla ministra Valeria Fedeli, – afferma il rettore dell’università Roma tre Mario panizza – che consentiranno l’attivazione dei corsi di dottorato nelle università, accolgono le richieste degli atenei non cambiando le regole del gioco a ridosso della scadenza. C’è da rilevare una declinazione di dottorati intersettoriali, interdisciplinari e internazionali un po’ più stringente rispetto al passato, vedremo se questo si rivelerà un fattore positivo». Così Mario Panizza, rettore dell’Università degli Studi Roma Tre, alla notizia dell’emanazione del documento da parte del Miur.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sbagliato tassare i dottorati

Posted by fidest press agency su domenica, 15 aprile 2012

«Apprezziamo l’introduzione della esenzione da imposizione fiscale delle borse di studio entro l’importo di 11.500 euro, perché si tratta di un importante incentivo ai datori di lavoro privati e pubblici e un altrettanto importante sostegno a chi, quasi sempre giovane, ne è il destinatario. Tuttavia riteniamo iniquo ed irragionevole gravare di una ulteriore imposizione le borse di studio per i dottorati, i post-dottorati e i corsi di specializzazione, somme che garantiscono il minimo sostentamento per migliaia di giovanissimi ricercatori e specializzandi, quasi sempre fuori sede, che sempre più a fatica, in questo periodo di crisi, tentano di costruirsi una esistenza indipendente e dignitosa».
Così il Consiglio Direttivo del Forum Nazionale dei Giovani commenta uno degli emendamenti al testo della legge di conversione del cosiddetto “decreto fiscale” n.16 del 2 marzo 2012, approvato dal Senato e pertanto incluso nel testo ora passato alla Camera per l’approvazione definitiva.
Secondo tale disposizione (inserita all’art. 3 comma 16 ter, che introduce quella che è stata chiamata la “franchigia per le borse di studio”) tutti i contributi, erogati a soggetti non legati all’erogante da rapporto di lavoro subordinato, a titolo di borsa di studio o di specializzazione o addestramento professionale, non saranno più assimilati, ai fini della tassazione sui redditi delle persone fisiche, al reddito da lavoro subordinato, entro l’importo annuale lordo complessivo di 11.500 euro.
Questa disposizione, apprezzabile nella parte in cui intende escludere dalla tassazione come reddito da lavoro dipendente le borse di studio erogate da soggetti diversi dalle università e dalle regioni, attualmente sottoposte integralmente a tassazione, ha tuttavia l’effetto negativo di imporre il prelievo fiscale sulle borse di studio per la frequenza dei corsi di dottorato di ricerca, di perfezionamento e di specializzazione erogate dalle università, nonché gli assegni di studio erogati dalle regioni, tutti importi attualmente esentati a norma della legge 476 del 13 agosto 1984. «Chiediamo al Governo e a tutti i gruppi parlamentari – conclude la nota del Forum – di correggere adeguatamente tale disposizione in occasione del passaggio alla Camera dei Deputati, affinché un emendamento che può garantire effetti molto positivi non finisca per produrre contemporaneamente effetti ancora più iniqui».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »