Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘dovere’

Il dovere della solidarietà

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 luglio 2017

terremoto ecuadorLe calamità naturali che ogni anno, con intensità e gravità variabile non si fanno attendere in ogni parte del mondo e la loro vastità che può interessare un intero continente con un coinvolgimento delle popolazioni locali e non solo, ci deve far riflettere.  Sono, in qualche misura, delle tragedie annunciate se pensiamo ai danni climatici che provochiamo con il nostro intensivo sviluppo industriale e la ricerca spasmodica di fonti energetiche e il loro frenetico sfruttamento. Gli esperti erano consapevoli di tale rischio anche se, ovviamente, non potevano presagire il giorno e l’ora precisa dell’evento catastrofico così come vi è altrettanta consapevolezza in altre parti del mondo compresa l’area vesuviana in Italia. Ciò non di meno nessuna autorità locale, nazionale ed internazionale ha fatto qualcosa per cautelarsi attraverso un’attenta prevenzione. Sarebbero state probabilmente, considerate spese inutili. Ora sotto i nostri occhi, grazie ai media che ci portano fin dentro casa le immagini più catastrofiche, abbiamo la cognizione della nostra precarietà esistenziale dettata non solo dagli eventi naturali ma dalla nostra indifferenza, se non proprio a prevederli, per lo meno a tenere alta la guardia. E’ facile oggi parlare di solidarietà, di donare un “obolo” per alleviare le sofferenze altrui, per ricostruire quelle aree così terribilmente provate. Ma non ci sembra altrettanto facile pensare ad una ricostruzione che sappia al tempo stesso dare qualcosa di più a quelle popolazioni che non avevano, come un solido tetto dove ripararsi e più concreti sistemi di difesa civile. Non dobbiamo considerare quelle aree come delle semplice “oasi di piacere” ma come luoghi dove la solidarietà si deve esprimere a 360 gradi per tutti i giorni dell’anno. Ma forse sbagliamo a chiamarla “solidarietà” perché si tratta di giustizia e di dignità e rispetto per il genere umano che abbiamo perso con il tempo distratti dalle logiche consumistiche e del profitto che non sembra avere una patria, una civiltà e un decoro che ci permetta di avere quella considerazione dovuta per i nostri simili. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Centro destra: “Abbiamo il dovere dell’unità”

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 maggio 2017

Pietrasanta (Lucca)Pietrasanta (Lucca) “Renzi non ha paura del voto? Non ne aveva neanche il 4 dicembre, eppure ha preso una bella tranvata. Io l’ho sempre detto nei mesi della campagna referendaria: si può scherzare con tutto, ma non si scherza con la Costituzione. Renzi ha fatto una forzatura e gli italiani gli hanno detto di no: 60-40”. Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo a un incontro al “Caffè de La Versiliana”, a Pietrasanta (Lucca). “In tutti i sondaggi l’alleanza di centrodestra, unita come nel 2013, è tra il 32 e il 35%. Il Pd è intorno al 25-27%, il Movimento 5 stelle è tra il 26 e il 28%. Abbiamo tre poli, e il centrodestra è potenzialmente vincente. Siamo stati uniti in questa seconda Repubblica.Governiamo insieme in Lombardia, in Veneto, in Liguria. In queste elezioni amministrative ci presentiamo uniti nella stragrande maggioranza delle realtà locali. Se il centrodestra non sta insieme si condanna ad un inspiegabile suicidio politico. Abbiamo il dovere dell’unità, ed io sono ottimista. Problemi nell’alleanza con Salvini? Non è vero, forse qualcuno non ricorda bene com’era con Bossi. Salvini è molto più tranquillo. Forse si è dimenticato il Bossi secessionista in canottiera.Questa Europa a egemonia tedesca non va bene, questa Europa germanocentrica ed egoista non va bene, questo euro gestito dalla Merkel non funziona. Ma i problemi si risolvono, non si sbatte la porta e non si scappa”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vittime del Dovere: l’Esercito premia gli studenti di Monza e Brianza

Posted by fidest press agency su martedì, 31 maggio 2016

studenti premiatistudenti premiati1Monza. Trentaquattro ore di lezioni svolte, ventuno istituti scolastici interessati, 4.200 studenti coinvolti: queste le cifre del “Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità: Esercito Italiano, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia di Stato, insieme per la legalità, in memoria delle Vittime del Dovere – a.s. 2015/16”.Un’edizione molto ricca quella di quest’anno sia per l’ampia adesione delle Scuole Secondarie di Primo e Secondo grado della Provincia di Monza e Brianza sia per la collaborazione dell’Esercito Italiano che, per la prima volta, ha preso parte al progetto insignito, in occasione della sua quarta ricorrenza, della medaglia del Presidente della Repubblica, on. Sergio Mattarella.
Il progetto è stato realizzato dall’Esercito in collaborazione con l’Associazione Vittime del Dovere, le altre Forze Armate e dell’Ordine, la Prefettura di Monza e Brianza, Miur “Più Scuola Meno Mafia”, Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Provincia di Monza e Brianza, Comune di Monza, e l’Ufficio scolastico di Monza e Brianza, con l’obiettivo di prevenire i comportamenti a rischio, promuovere e rafforzare la consapevolezza che la legalità è il pilastro della convivenza civile, facendo comprendere, agli studenti, il ruolo e la funzione delle istituzioni democratiche.
«Oltre a ricordare la storia e il sacrificio delle vittime, facendo conoscere ai giovani il ruolo delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate che quotidianamente lavorano al servizio della collettività, l’obiettivo degli incontri è stato contribuire a creare negli studenti, un senso di appartenenza positivo e costruttivo nella comunità con cui condividono la loro quotidianità e non», queste le parole del Colonnello Baldo Paolo Santinelli del Comando Militare Esercito Lombardia, al termine della cerimonia di premiazione che si è tenuta oggi, 30 maggio, nella suggestiva cornice del Teatro Villoresi di Monza: studenti premiati2un momento sentito e di festa che ha visto grandi protagonisti proprio i ragazzi destinatari delle borse di studio valide per l’acquisto di materiale didattico.
Durante la manifestazione, che ha visto la presenza del Vice Prefetto Vicario la Dott.ssa Giulia D’Onofrio e del Presidente della Provincia di Monza e Brianza Luigi Ponti, l’Esercito ha premiato i 4 Istituti Scolastici che hanno saputo interpretare, in maniera efficace, la tematica proposta dalla Forza Armata: “L’Esercito Italiano e il contrasto alla criminalità e al terrorismo sul territorio nazionale e in campo internazionale”. I premiati:
– Premio miglior elaborato grafico – IIS MOSE’ BIANCHI – MONZA – MAGLIETTE – CLASSE 4C AFM, QUINTIERI, MARTINELLI, KAPLANI, RIZZO BALINISTEANU;
– Premio miglior elaborato multimediale – IIS MOSE’ BIANCHI – MONZA – VIDEO “ESERCITO – DIFENSORI DELLA PATRIA” – 3 C AFM – SANGALLI, BARNI, ROMANO, PIRRO, RIPAMONTI;
– Menzione Speciale – IIS MOSE’ BIANCHI – MONZA – VIDEO “ NON AVRETE IL MIO ODIO” – CLASSE 3A AFM – HU, SCAFARO, ALLARIA, KODHELI, MACCALLI, PICCIOLO;
– Premio Speciale della Commissione – ISIS MERONI – LISSONE – DIARIO – CLASSE 4 LAD – BARONE, ROSSELLO, SISTO. (foto: studenti premiati)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le cure sono un diritto, non un dovere

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 febbraio 2011

Roma 3 marzo, alle ore 18.00, presso la Sala Valdese in via Marianna Dionigi 59 (piazza Cavour). Interverranno: Mina Welby, in rappresentanza dell’Associazione Luca Coscioni; Ermanno Genre, membro della Commissione Bioetica della Tavola Valdese; Massimo Cozza, Segretario Nazionale di Funzione Pubblica CGIL Medici; Sandro Medici, Presidente del X Municipio di Roma. Presiederà Marco Furfaro, membro della Presidenza Nazionale di Sinistra Ecologia e Libertà.Lunedì 7 marzo 2011 la Camera avvierà la discussione in aula della proposta di legge  sul cosiddetto “testamento biologico” (Atto Camera n. 2350 “Disposizioni in materia di alleanza terapeutica, di consenso informato e di dichiarazioni anticipate di trattamento”). L’iter parlamentare del provvedimento è iniziato al Senato il 1° ottobre 2008 fino alla approvazione di un testo unificato, il 26 marzo 2009. E’ poi proseguito alla Camera, dall’8 luglio 2009, in Commissione Affari sociali, e ora si avvia, appunto, alla approvazione in aula. Viste le modifiche già intervenute nei lavori in Commissione alla Camera, il testo dovrà comunque tornare al Senato per l’eventuale approvazione definitiva.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Chiesa tra il bene e il male

Posted by fidest press agency su domenica, 27 giugno 2010

Lettera al direttore. Un uomo, interrogato dal giudice poiché con un pugno aveva rotto i denti alla moglie, prese ad elencare tutte le cose buone che durante la vita aveva fatto per la sua famiglia. Il magistrato gli disse: “Prendersi cura della famiglia per un padre non è un merito, ma un preciso dovere; se fossi venuto meno a questo tuo compito, saresti stato un cattivo padre. Aver compiuto il tuo dovere non diminuisce per niente la tua colpa d’aver maltrattato la madre dei tuoi figli; l’azione  ti rende un delinquente”. Racconto questa breve storia a proposito di una lettera pubblicata il 25 giugno da diversi quotidiani, tra i quali Il Corriere della Sera e La Stampa. Eccola: “Sparare contro la Chiesa sembra essere diventato uno sport mondiale. In molti ci domandiamo se non ci sia un preciso scopo. Sia chiaro che chi ha sbagliato all’interno di essa è giusto che paghi: il singolo però, mai l’istituzione e in particolare non la Chiesa che in 2000 anni di storia ha fatto tante cose positive e anche degli errori, ma tutti imputabili a singoli uomini, non ai valori che essa professa e predica”. Fare il bene è un preciso dovere della Chiesa, non un suo merito. Per questo è stata costituita, e se non adempisse a questo suo compito, non avrebbe ragione di esistere. Quando compie il male, e soprattutto quando lo compie consapevolmente per difendere i propri interessi terreni, non solo non ha ragione di esistere, ma diventa come l’uomo della storiella.  (Miriam Della Croce)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Il rapporto di convivenza fra individuo e comunità

Posted by fidest press agency su martedì, 25 agosto 2009

Coloro che si chiedono il motivo del successo della Chiesa cattolica e della sua capacità di farsi ascoltare dovrebbero in primo luogo capire il perché le comunità politiche nazionali non riescono a reggere il confronto di fronte alle profonde trasformazioni del rapporto di convivenza fra uomini e fa comunità e di fronte alle esigenze obiettive del bene comune universale. E’, in effetti, una crisi del diritto, delle sovranità e degli Stati nazionali, che costituisce oggi uno dei punti centrali del dibattito sulla globalizzazione. E’ una correlazione fra diritti fondamentali e doveri che sono insiti nella natura umana, si fondano sulla dignità della persona e sull’uguaglianza che ne deriva, e sono perciò universali ed inviolabili. La pace scaturisce dal riconoscimento di questi diritti e doveri. Essa viene definita come la realizzazione del bene comune: una convivenza che non sia fondata su rapporti di forza in contrasto con la pari dignità umana, ma sulla verità (il riconoscimento dei reciproci diritti e doveri), sulla giustizia (il rispetto degli uni e l’adempimento degli altri), sulla solidarietà (la promozione dei diritti altrui), sulla libertà (l’assunzione di responsabilità). Per quanto possa sembrarci ovvio e scontato esso rimane un messaggio innovativo in quanto non sembra sia stato digerita la sua essenza: la pace non già come tradizione, ma come bene universale comune che deve costituire l’obiettivo fondamentale della comunità politica mondiale.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assessore campano attacca mozione razzista veneta

Posted by fidest press agency su domenica, 26 luglio 2009

L’assessore campano all’istruzione Informato sul provvedimento di Vicenza che vuole impedire ai presidi meridionali di aver accesso alle scuole del Veneto attacca la mozione “razzista”. Antonio D’Auria, responsabile per la regione Campania dell’Italia dei Diritti, interviene a sua volta sulla questione: “Mi aspetto che il ministro Gelmini ascolti la protesta avanzata dall’assessore e faccia pressioni affinché i responsabili dell’amministrazione vicentina vengano espulsi per la loro proposta razzista”. Non mostra la minima comprensione per il provvedimento l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro: “Abbiamo assistito già altre volte a reiterati tentativi di fare una discriminazione ai danni dei campani e dei meridionali ed è inammissibile che iniziative simili siano portate avanti da esponenti politici il cui dovere è salvaguardare il benessere di tutta la nazione. Mi auguro – conclude D’Auria – che il ministro dell’Istruzione prenda provvedimenti contro chi ha formulato questa mozione”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »