Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘dramma’

Di Lisio: onorare la morte senza strumentalizzazioni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 luglio 2009

Roma – L’associazione “Forche Caudine”, circolo dei molisani a Roma, esprime profondo dolore per la tragica scomparsa in Afganistan del proprio corregionale, il giovane caporalmaggiore Alessandro Di Lisio di Campobasso, partecipando le più sentite condoglianze alla famiglia. Esecrando sia le rituali frasi retoriche o gli slogan di circostanza sia i bassi tentativi di strumentalizzare politicamente un dramma umano (persino andando a pescare le opinioni personali condivise dal giovane con i propri amici su facebook), invita viceversa i propri iscritti a rivolgere – ognuno con la propria sensibilità e nelle proprie convinzioni morali, politiche e religiose – un pensiero, una lettura o una preghiera nel proprio intimo all’ennesima innocente vittima dell’inumano strumento della violenza. Una delegazione dell’associazione sarà presente ai funerali.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Io Disegno per la Cambogia

Posted by fidest press agency su sabato, 27 giugno 2009

locandinaMariano Comense 5 luglio ore 14,30 – 19,00 Via S. Ambragio 37. Un ponte ideale tra i bambini italiani e quelli di Neak Long, in Cambogia. Dedicato ai bambini cambogiani, realizzato dai bambini italiani. E’ quanto si propone “Io disegno per la Cambogia”.. Protagonisti della giornata saranno proprio i bambini, che con i loro disegni creeranno piccoli capolavori destinati a essere esposti in una mostra accessibile la settimana dopo l’evento.  Neak Loeung, a una sessantina di chilometri dalla capitale Phom Penh, è il capoluogo della provincia sud-orientale di Prey Veng. Come tante altre città, è meta di una continua e disordinata immigrazione dalle aree rurali confinanti. Tra le molte migliaia di persone che abbandonano la campagna alla ricerca di migliori prospettive di vita in città, ci sono molti bambini: le vittime principali di questo dramma sociale ed economico.In una situazione al limite dell’inaccettabile – e forse anche oltre – questi bambini sono costretti  contribuire alla sussistenza delle loro famiglie: per loro la scuola, l’educazione, i giochi, tutto ciò che noi associamo con l’infanzia, sono poco più di un miraggio. In un contesto urbano come quello di Neak Loeung, l’impossibilità di accedere ad un sistema scolastico rappresenta un ulteriore fattore di disagio sociale e di rischio, per loro e per le generazioni a seguire. Una condizione comune in moltissimi paesi del Terzo Mondo, ma particolarmente acuita in un paese come la Cambogia che ancora fatica ad uscire da decenni di guerra civile e dal periodo degli stermini di massa attuati dai Khmer Rossi. Pensando a loro, ai bambini di Neak Loeung, il Cifa – organizzazione non governativa e senza scopo di lucro – agisce da anni con progetti che si propongono di assicurare l’istruzione primaria a 85 bambini di questa cittadina cambogiana. Una goccia nell’oceano della miseria e del disagio della Cambogia, certo, ma che per questi bambini e per le loro famiglie rappresenta la speranza di una vita migliore. (locandina)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Non lasciamo sola Tehran

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 giugno 2009

Appello  da, “LIbera” di Don Ciotti. Le notizie che giungono da Tehran sono drammatiche. L’Onda Verde continua coraggiosamente a manifestare sfidando, con compostezza pacifica, le pallottole per nulla affatto metaforiche del regime. Queste giovani e questi giovani, queste persone comuni che, rischiando la vita, sognano più libertà e chiedono il rispetto della volontà popolare (con un voto regolare), meritano tutta la nostra ammirazione ed il nostro sostegno. Non è questo il momento dei distinguo accademici sul tasso di democraticità e laicità dell’attuale opposizione politica. E’ il momento, invece, di mobilitarsi subito, insieme! È necessario che, anche in Italia, ci uniamo alle proteste davanti all’Ambasciata di Roma, ai vari consolati, nelle diverse piazze, per fare sentire che Tehran non è sola! La pressione dell’opinione pubblica internazionale potrà, forse, evitare all’umanità tutta la vergogna di una Tehran-men annunciatrice di nuovi lutti e nuove guerre.

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Buona Pasqua dai molisani ai cugini abruzzesi

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 aprile 2009

Pe’ dice ‘a verdà c’a lenghe e a voce
Criste murètte eppise ‘mbacce ‘a croce
(Luigi Bifolchi, Jelsi-Cb, 1917-1991, poeta artigiano)
Pur nella mestizia per il dramma che ha colpito i cugini abruzzesi e le sei famiglie molisane, giungano gli auguri di Buona Pasqua a tutta la comunità molisana sparsa per il mondo. Si firmano i responsabili di Forche caudine di Roma:  Giampiero Castellotti (presidente) Donato Iannone (vicepresidente) Gabriele Di Nucci (segretario)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Provincia di Torino parte civile nel processo Eternit

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 aprile 2009

Il Presidente Antonio Saitta ha firmato oggi a Palazzo di Giustizia nel processo Eternit la costituzione di parte civile della Provincia di Torino, che la Giunta aveva già deliberato nel novembre scorso: “sono centinaia le vittime dell’amianto anche nel nostro territorio – ha detto Saitta – perché la Eternit aveva uno stabilimento a Cavagnolo e proprio dalle conseguenze sugli operai di quello stabilimento si è originata l’inchiesta della Procura di Torino, grazie al lavoro del dott. Raffaele Guariniello”. “E’ un dovere per le Amministrazioni Pubbliche – ha aggiunto Saitta – essere al fianco delle persone che hanno patito e continuano a patire le conseguenze drammatiche di una lavorazione portata avanti per anni senza informare gli operai e gli abitanti delle zone interessate delle conseguenze cui andavano incontro. E’ stata una strage e le dimensioni del processo che comincia oggi lo dimostrano

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »