Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘due ruote’

Incidenti stradali: su due ruote aumentano

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 ottobre 2019

Le due ruote sono i veicoli più vulnerabili sulla strada. In effetti, i motociclisti hanno una probabilità 28 volte maggiore di morire in un incidente rispetto all’occupante di un’auto. Sara Assicurazioni e Ride Vision stanno collaborando per ridurre questi incidenti e migliorare la sicurezza stradale complessiva dell’Italia. I motociclisti, assicurati da Sara Assicurazioni, che eseguono il retrofit dei loro veicoli con il sistema Ride Vision potrebbero beneficiare di uno sconto significativo sul loro premio assicurativo annuale. Questa offerta entrerà in vigore il prossimo anno quando il sistema di Ride Vision arriverà ufficialmente sul mercato italiano.
Tali incentivi sono diventati la chiave per ridurre le collisioni globali sulla strada. Gli incidenti stradali non sono solo costosi in termini di vite umane, ma anche finanziariamente gravosi per i governi e le assicurazioni. Desiderosi di salvare vite umane e mitigare questi costi, gli assicuratori si rivolgono sempre di più all’industria hi-tech per trovare soluzioni. “La sicurezza stradale è sempre stata il nostro obiettivo principale, e ora siamo felici di iniziare ad occuparci del settore delle moto, dove le possibilità di incidenti sono più elevate” – afferma Alberto Tosti, Direttore Generale di Sara Assicurazioni- “Ecco perché stiamo sviluppando un’offerta promozionale retrofit Ride Vision per moto”.Sebbene esistano già incentivi assicurativi per il mercato automobilistico, essi si sono concentrati principalmente sulla fornitura di soluzioni per auto. L’elevato numero di incidenti in moto ha portato questo segmento del settore assicurativo automobilistico ad essere maturo per una collaborazione simile. Un sondaggio dell’Istat ha rivelato che solo nel 2018 gli incidenti in moto hanno provocato 755 morti e 49.447 feriti. “La nostra collaborazione si rivolge a un settore non trattato di pendolari a due ruote e operatori di flotte per promuovere la sicurezza stradale. Siamo fiduciosi che l’accordo di Ride Vision e Sara porterà innovazione ad una comunità spesso trascurata, ed è un passo fondamentale per ridurre gli incidenti stradali. “- afferma Uri Lavi, CEO e co-fondatore di Ride Vision.La collaborazione Ride Vision-Sara è unica proprio perché è la prima nel suo genere a rivolgersi esclusivamente a questo segmento critico. In effetti, Ride Vision è il primo sistema predittivo veicolare ad entrare sul mercato, appositamente realizzato su misura per le motociclette. Migliorare la sicurezza di questo settore privilegiato è di fondamentale importanza, in quanto l’aumento della congestione nelle città fa aumentare gli acquisti di motociclette. Questa tendenza ha preso particolarmente piede in Italia, che, secondo il più recente rapporto FEMA sulla sicurezza e gli incidenti motociclistici, circolano oltre 6.500.000 motociclette, il numero più alto di qualsiasi paese dell’UE. (fonte: prnewswire.com)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

FORUM AutoMotive 2019 tra passato e presente delle due ruote

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Milano 18 marzo (Enterprise Hotel in Corso Sempione, 91, dalle ore 9) la passione per le quattro, due e più ruote sarà come da tradizione al centro della prossima edizione di #FORUMAutoMotive, il serbatoio di idee e centrale di dibattiti sui temi della mobilità a motore. A ricordare i fasti dell’industria italiana delle due ruote saranno due splendidi esemplari in esposizione per gentile concessione del Museo Nicolis di Villafranca (Verona), partner ormai abituale di #FORUMAutoMotive e Museum of the Year (riconoscimento internazionale vinto a The Historic Motoring Awards), la “Bianchi Freccia d’Oro” del 1933 e la Garanzini “Lusso 6HP” del 1925.Elegantissima nella sua livrea con fregi oro e azzurri, la “Freccia d’Oro”, oggi accuratamente restaurata, negli anni Trenta è balzata alla ribalta delle cronache in quanto Benito Mussolini vi si fece fotografare in sella.
In quegli anni la Bianchi registrò un boom di vendite dovuto in buona misura al fatto che per guidare questa 175 cc non occorrevano né targa né patente, oltre che all’elegante design e all’attenta cura per le rifiniture e a un equo rapporto qualità/prezzo. Anche grazie a questo modello, la Bianchi divenne il maggior produttore italiano di moto leggere.
La Garanzini “Lusso 6Hp” monta un motore bicilindrico JAP di 677 cc in grado di erogare 15 cv. Garanzini è stata un’azienda italiana attiva negli anni Venti nel settore della costruzione artigianale di motociclette, nata dalla passione del fondatore Oreste Garanzini, pilota motociclistico che si aggiudicò anche due titoli nazionali nel Campionato Italiano Velocità, di cui il secondo su una motocicletta di propria produzione.Con un occhio, incantato, al passato, ma senza perdere di vista il presente e futuro della mobilità; ospite d’eccezione, in esposizione a #FORUMAutoMotive sarà la Vespa Elettrica, icona contemporanea della tecnologia italiana nel mondo, sinonimo di connettività avanzata e silenziosità, personalizzazione e accessibilità, rispetto dell’ambiente e unicità di stile. Valori da sempre appartenuti a Vespa e che oggi, in Vespa Elettrica trovano ancora una volta totale realizzazione, confermando Vespa, all’interno del mondo Piaggio, come brand da sempre avanti nel tempo rispetto al proprio mercato.
Con una autonomia massima fino a 100 km e un tempo per la ricarica completa di 4 ore, Vespa Elettrica è in grado di garantire una guida facile, agile e piacevole nei percorsi cittadini, nel più assoluto silenzio e senza vibrazioni, contribuendo a rendere le città meno caotiche e più vivibili, e contrastando l’inquinamento, sia dal punto di vista delle emissioni sia da quello acustico. Tutte le informazioni sull’evento sono disponibili sul sito http://www.forumautomotive.eu

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’amore per il Molise viaggia su due ruote

Posted by fidest press agency su sabato, 4 agosto 2018

Nicolangelo Zoppo con altri appassionati delle bici in Molise.JPGE’ sufficiente anche la semplice e affascinante bicicletta per promuovere e far scoprire il Molise più autentico, quello della natura incontaminata, dell’armonico rapporto tra uomo e ambiente, del recupero di antichi valori. Sono sulla stessa linea, con una sensibilità ecologica totale, gli organizzatori di due importanti eventi sulle due ruote non motorizzate in Molise – il “Tour bike della Transumanza” e la “Gran Fondo del Matese”, e i vertici di Forche Caudine, un incontro per incoraggiare e favorire quello che l’associazione dei molisani a Roma chiama “il Molise che vogliamo”.
Il “Tour bike della Transumanza” è un’escursione di quattro giorni – dal 2 al 5 agosto 2018 – in mountain bike sulle vie, appunto, della transumanza, dal Tavoliere delle Puglie fino in Abruzzo passando per il Molise. Le quattro tappe, condotte ad un’andatura da cicloturista proprio per godersi il panorama, rappresentano una stimolante passeggiata alla portata di tutti che fonde l’amore per la bicicletta e per lo sport con l’interesse per la cultura, la storia, il paesaggio.Tra gli organizzatori dell’iniziativa c’è il dermatologo Pietro Lippa, presidente onorario dell’associazione abruzzese “Vallelonga bike: i sentieri del lupo”, nata nel 2003 a Villavallelonga, piccolo centro in provincia dell’Aquila, località di arrivo del tour che parte da Orta Nova, in provincia di Foggia. “Il percorso, per un totale di circa 320 chilometri, segue per buona parte quello che resta del Regio Tratturo Lucera-Castel di Sangro, una delle maggiori ‘autostrade erbose’ seguite dai pastori – ha raccontato Lippa a Francesco Caterina di Forche Caudine nel corso dell’incontro di presentazione dell’attività a beneficio dei molisani a Roma. “Il percorso alterna tratti di sterrato con tratti asfaltati e permette di godere di panorami mozzafiato: dalle aride stoppie bruciate che ricoprono i terreni pianeggianti del Tavoliere delle Puglie, alle verdi colline molisane costellate di pittoreschi borghi, fino alle montagne ‘dolomitiche’ del Parco Nazionale d’Abruzzo – ha continuato Lippa.La promozione molisana attraverso le due ruote permette, tra l’altro, di fare nuove conoscenze e di stringere amicizie, attribuendo un valore anche umano al muoversi in bicicletta, nonché di condividere l’amore per il territorio. Il tour promosso dagli amici abruzzesi è giunto quest’anno alla quindicesima edizione.Altro appuntamento di richiamo, che si svolgerà il 2 settembre a Frosolone, in provincia di Isernia, è la Granfondo del Matese. E’ alla terza edizione, un ritorno dopo quattro anni di inspiegabile sosta. A promuovere la manifestazione è il “GS Largo Sole” di Nicolangiolo Zoppo, nato a Sant’Elena Sannita e residente da anni a Roma, dove promuove eventi su due ruote.Il percorso tutto molisano sarà unico, di 104 chilometri con 2.200 metri di dislivello, panorami meravigliosi e attraversamento di borghi affascinanti, come Macchiagodena, Cantalupo, Roccamandolfi e Guardiaregia. I tratti più caratteristici includono la salita di una ventina di chilometri che passa per Campitello Matese e giunge sul valico della Gallinola a 1.638 metri sul livello del mare, l’attraversamento dell’oasi del Wwf e la salita da Bojano a Frosolone passando per Spinete e Sant’Elena Sannita.Zoppo torna dunque ad offrire un omaggio alla sua terra d’origine, come ha spiegato a “Forche Caudine”, di cui è uno degli storici componenti grazie all’amicizia con l’avvocato Donato Iannone, vicepresidente dell’associazione, ma anche con il presidente Castellotti. Legatissimo al Molise, ha spiegato che le due ruote non motorizzate rappresentano certamente un mezzo di promozione sostenibile per il territorio.L’associazione “Forche Caudine”, che ormai costituisce anche una cassa di risonanza per “il Molise che vogliamo”, oltre a rappresentare uno storico punto di riferimento per l’emigrazione molisana, nel corso dell’incontro ha ribadito l’importanza dell’apporto alla visibilità molisana che giunge dall’esterno, come nel caso dei due appuntamenti ciclistici. (foto: Nicolangelo Zoppo)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vacanze in Europa a due ruote? 5 itinerari perfetti secondo Shimano

Posted by fidest press agency su domenica, 8 luglio 2018

Le tanto sognate ferie estive sono ormai alle porte e molti italiani sceglieranno di trascorrerle viaggiando per l’Europa. Perché non farlo in sella a una due ruote? Shimano, il brand giapponese di componentistica e tecnologia per biciclette più noto al mondo, propone 5 itinerari ciclabili perfetti per scoprire le località più affascinanti del Vecchio Continente.
Dalle città alle campagne, passando per mare e oceano: ogni luogo sarà ancora più apprezzato con l’approccio slow e green al viaggio garantito dalle due ruote. E, chi teme di faticare e sudare troppo oppure vuole coprire distanze più lunghe in tempi più brevi, potrebbe optare per pedalare in sella a un’e-bike, come quelle equipaggiate con tecnologia Shimano STEPS.
Ecco i 5 percorsi proposti: l’Avenue Verte, che collega Parigi e Londra; l’Ecovia Litoral, che corre per 220 km lungo la costa atlantica del Portogallo; la Ciclovia del Danubio con il tragitto Vienna – Budapest via Bratislava; la Loire à Vélo in Francia; e, ultimo ma non per importanza, a spasso tra Olanda e Fiandre da Bruges ad Amsterdam.
Da coprire interamente o parzialmente, in base a voglia, preparazione e tempo a disposizione, i cinque itinerari sono facilmente accessibili grazie al supporto della pedalata assistita. La tecnologia Shimano STEPS, infatti, consente a persone di qualsiasi età e con capacità fisiche differenti di avvicinarsi o riavvicinarsi alla bicicletta, scoprendo con lei uno stile di vita sano, divertente e a contatto con la natura.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arriva pedaggio light per due ruote

Posted by fidest press agency su domenica, 30 luglio 2017

autostrade“Arriva il pedaggio light per le due ruote: i motociclisti pagheranno di meno sulle autostrade, come è giusto che sia. L’Aiscat ha accolto la richiesta del Mit di rivedere finalmente il sistema di pedaggio per moto e scooter prevedendo una tariffa ad hoc. Una notizia tanto attesa che apprendiamo con grande soddisfazione, un bel regalo in vista dell’estate, e per la quale Alternativa popolare in questi anni si è battuta con determinazione sia in Parlamento che al Governo. Ricordo, infatti, la risoluzione a mia prima firma presentata in commissione Trasporti alla Camera lo scorso anno, insieme al dibattito che nel frattempo era stato avviato. Un percorso che parte da lontano, per il quale l’allora ministro Maurizio Lupi si era mostrato particolarmente sensibile alle legittime richieste delle associazioni e della federazione dei motociclisti”. E’ quanto dichiara il vicepresidente della commissione Trasporti della Camera, Vincenzo Garofalo, di Ap, che si è battuto per questo obiettivo anche come presidente dell’Intergruppo parlamentare ‘Amici delle due ruote’.
“L’Italia è uno dei pochissimi Paesi in Europa dove il pedaggio per i motocicli, peraltro con tariffe molto alte, è equiparato a quello delle auto. Il risultato è che ad oggi qualunque moto paga, ad esempio, la stessa cifra di un SUV ben più grande in dimensioni e potenza. Dal primo agosto non sarà più così. La creazione di una tariffa dedicata alle due ruote, inferiore del 30 per cento rispetto a quella delle auto, favorirà così – prosegue Garofalo – la circolazione dei motocicli sulle autostrade, con vantaggi evidenti che si rifletteranno sia sull’industria nazionale, che rimane la più importante d’Europa, sia soprattutto sulla sicurezza per i motociclisti dal momento che le autostrade sono di gran lunga le strade più sicure per questa categoria di utenti. Il tutto mentre oggi l’Istat certifica che sono sempre troppe le vittime di incidenti che coinvolgono gli utenti a due ruote, tra i più vulnerabili. E proprio ieri, con un emendamento a mia prima firma, la commissione ha approvato la modifica al nuovo Codice della Strada che prevede l’inserimento dei centauri nella definizione di utente ‘vulnerabile’”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Uso veicolo a due ruote in città

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 marzo 2010

Roma. “Il veicolo a due ruote è un mezzo di trasporto necessario, soprattutto in una città grande come Roma”. A parlare il Vicesindaco di Roma, sen. Mauro Cutrufo che oggi ha inaugurato Motodays, la seconda edizione del Salone motociclistico che si svolge alla Fiera di Roma. “Pochi sanno che Roma è la città con la più alta concentrazione di motoveicoli in Europa; a fronte di 3milioni di autoveicoli, nella Capitale circolano 630mila motocicli – ha spiegato Cutrufo.  “Se pensiamo che 630mila motocicli occupano 630mila mq di suolo pubblico contro i 30milioni di occupazione dei veicoli a quattro ruote, comprendiamo bene l’interesse dell’amministrazione nei confronti di questa categoria. Le moto sono la vera alternativa che può aiutare in via definitiva a trovare una soluzione per il problema del traffico. Come amministrazione, insieme al collega Marchi abbiamo allo studio alcuni progetti come quello di aprire, come accade del resto già in altre città italiane, ma anche europee, alcune porzioni di corsie preferenziali; allo stesso modo stiamo valutando la possibilità di dare l’opportunità, attraverso accordi fra privati (possessori di motocicli e condomini), di parcheggiare all’interno dei cortili, così come già accade a Firenze, sottraendo i motocicli dalle vicinanze delle aree archeologiche. In questo modo si potrebbe risolvere, almeno in parte il problema dei parcheggi, che abbiamo già peraltro aumentato del 30%”. Il Vicesindaco Cutrufo, appassionato motociclista, possessore di un Harley Davidson domenica 14 alle ore 10.30 parteciperà, nell’ambito di una serie di iniziative sulla sicurezza stradale, ad un raduno di motociclisti che partendo da piazza Argentina accanto al Ducati Caffè presso l’emoteca della CRI, si recherà alla Nuova Fiera di Roma al Motodays. Alla Fiera di Roma avrà luogo una conferenza stampa sulla sicurezza stradale.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pericolo due ruote per le strade italiane

Posted by fidest press agency su domenica, 26 aprile 2009

<< Sulle strade italiane in questi giorni stiamo assistendo ad una strage di motociclisti. Solo nelle ultime ore abbiamo sette giovani che si sono schiantati sull’asfalto con le loro moto tre nel bresciano, tre nel trapanese e uno sulla  costiera sorrentina. E’ un’emergenza, che dobbiamo affrontare con più controlli  per una maggiore osservanza dei limiti di velocità che spesso, le due ruote, non rispettano>>. Lo afferma, Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale per la sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera. << Sono oltre 91.800 i motoveicoli che circolano sulle nostre strade – spiega Lentino –  e purtroppo si avvicinano al 21% dell`incidentalità complessiva. Negli ultimi dati a nostra disposizione,  abbiamo avuto  circa  1.500 morti, con oltre 90 mila feriti con le moto.  Stiamo anche parlando di un costo sociale che si aggira sui 9 milioni di euro >>  << Costi sociali ma prima di tutto umani del genere – conclude il portavoce di BastaUnAttimo – non possiamo più tollerarli. Serve aumentare l’attenzione, soprattutto in vista di una stagione, che  come al solito vedrà un numero sempre maggiore di italiani che  utilizzeranno le moto>>.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »