Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘due velocità’

Scuola a due velocità, in Sicilia e Sardegna tempo pieno alla primaria solo per il 4% degli alunni

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 marzo 2017

ministero-pubblica-istruzioneMentre al Nord si sfiora il 40%; lo dice il ‘Portale unico dei dati della scuola’ del Miur, pubblicato in queste ore. A livello nazionale sono 948.565 studenti che usufruiscono di questo diritto: solo che ben il 38% sono iscritti nelle scuole del Nord Ovest, il 25,8% al Centro e nel Nord Est sono il 20,3%. Mentre risulta appena l’11,7% degli alunni iscritti nelle scuole primarie di Marche, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia e Calabria. La maglia nera spetta a Sicilia e Sardegna, dove il 96% degli alunni delle ex scuole elementari vive solo mezza giornata in aula. Ma il comma 7 della Legge 107/2015 parla di ‘apertura pomeridiana delle scuole e riduzione del numero di alunni e di studenti per classe o per articolazioni di gruppi di classi, anche con potenziamento del tempo scolastico o rimodulazione del monte orario’. Tutto ciò non è avvenuto. La stessa delega sul diritto allo studio, su cui la prossima settimana, assieme ad altri sette decreti legislativi della L.107/2015, le commissioni parlamentari dovranno esprimersi, non sembra occuparsi di ciò. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): l’apporto degli enti locali è centrale, perché il tempo pieno è infatti legato a doppio filo a determinati servizi, come la mensa scolastica, il trasporto e la presenza di personale. Senza un progetto assistenziale a supporto, i servizi diventano a pagamento. Ma a Comuni e Regioni le ultime leggi di stabilità hanno sempre più tagliato i finanziamenti. Le famiglie si tirano indietro. Risultato: il tempo piano salta. A rimetterci sono gli alunni che si ritrovano già con meno ore di didattica a seguito della riforma Tremonti-Gelmini. Noi, come Anief, lo diciamo da tempo: servono interventi straordinari per potenziare gli organici e i servizi locali delle zone deprivate culturalmente, prive di agenti sociali adeguati. Non si può prevedere lo stesso finanziamento per una regione florida del Nord e per una del Sud, dove manca tutto. Altrimenti la forbice continuerà ad allargarsi sempre più.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Marinelli: “Consumatori più europei dei governanti”

Posted by fidest press agency su martedì, 7 aprile 2009

“L’Italia progressivamente va sempre più a due velocità: mentre i governanti diventano sempre più simili ai satrapi del terzo mondo invece i consumatori divengono sempre più europei.” Questi i primi commenti del responsabile per il Lazio del movimento Italia dei Diritti Vittorio Marinelli alla notizia dell’incremento dei gruppi di acquisto solidali (gas) tra le famiglie. Il fenomeno, nato per la ricerca di prodotti biologici e più genuini, si è espanso con la crisi poiché, oltre all’ottima qualità dei prodotti, consente di risparmiare sulla spesa tra il 20% e il 50% rispetto ai prezzi di mercato. Soddisfatto Marinelli che conclude: “Conseguentemente vediamo con relativo piacere che mentre prima l’esperienza dei gas riguardava prodotti di nicchia e consumatori particolarmente attenti, adesso invece concerne anche la ‘casalinga di Voghera’ o l’altrettanto classica ‘sòra Maria’. Sembrerebbe quindi assodato come le varie associazioni dei consumatori che si spartiscono il bottino di milioni di euro elargito dal governo non servano a niente in quanto il consumatore in pratica fa tutto da solo.”

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »