Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘ebitda’

LKQ Europe tops second half 2020 segment EBITDA margin outlook

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 febbraio 2021

Strong second half in European segment with a segment EBITDA margin of 8.9%, above the range of 8.0% to 8.5% presented at the September 2020 LKQ Investor Day. LKQ Corporation (Nasdaq:LKQ) reported fourth quarter and full year 2020 results on February 18, 2021 that reflect continued improvement in operational and balance sheet productivity and further debt reduction, despite softening revenue trends in many markets as a result of mobility restrictions from Covid-19. Revenue for the fourth quarter of 2020 was $2.95 billion, a decrease of 1.9% as compared to $3.01 billion in the fourth quarter of 2019. Revenue for the full year of 2020 was $11.6 billion, a decrease of 7.0% as compared to $12.5 billion for the same period of 2019.LKQ Europe, a subsidiary of LKQ Corporation, has managed the impacts of Covid-19 well since the start of the pandemic, thanks to a strong focus on a stable supply chain and strict cost management from the beginning of the crisis, and also due to its continued progress with the 1 LKQ Europe program implementation. “Our main focus during the pandemic has been the health and safety of our approximately 26,000 European employees. We were prepared since the early days of the pandemic to protect our business, employees and customers. Based on Covid-19’s impact on our business, we quickly implemented consistent cost-cutting measures and were able to address almost all cost structures. Our teams continued to fully focus on our customers to support them during a challenging time. Looking ahead, we expect a recovery starting in the second quarter of 2021 in Europe, depending on the vaccination progress. 2021 will be an important year for our European integration,” said Arnd Franz, CEO of LKQ Europe.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

AQR: crescono ricavi ed EBITDA

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2020

Nel 2019 tutti i risultati per il Gruppo AQR si presentano con il segno positivo e tutti con trend a doppia cifra: i ricavi salgono a 22,8 milioni di euro, + 34% rispetto al 2018; l’Ebitda è di 2,8 milioni di euro (pari al 12,3%), in crescita del 56%. Grazie ai nuovi servizi inbound il Gruppo è cresciuto anche dal punto di vista occupazionale triplicando il numero dei dipendenti diretti che sono ora 160 contro i 52 dell’anno precedente. Lavoratori che si aggiungono ai 520 collaboratori impegnati nelle attività outbound distribuiti nelle 5 sedi della società. La qualità e la stabilità del lavoro sono tra le caratteristiche principali del Gruppo AQR che dimostra con questi risultati come investire sulle persone sia non solo etico ma è anche premiato dal mercato. Dal secondo semestre 2019 il Gruppo AQR è entrato nei settori dei servizi per i mercati finance e insurance con la costituzione di SmartFinance, dando vita ad accordi di partnership con Compass, IBL Family e Fincontinuo. A fine gennaio, si è registrata inoltre l’acquisizione di S.C. Retail agente in attività Finanziaria (OAM) attiva nel mercato della cessione del quinto per conto dell’importante player Fides (Gruppo Banco Desio). Il Gruppo AQR si prepara così alla celebrazione del suo decennale, con numeri che ne certificano solidità, crescita e proiettano la customer interaction company fondata da Francesco Saverio Esposito tra le principali società del settore. Volano della nostra crescita – spiega Francesco Saverio Esposito – sono in particolare gli investimenti fatti per la gestione delle attività di customer care, la progettazione e lo sviluppo dei servizi in outsourcing per i mercati finance, insurance e automotive, il lancio del portale di comparazione meglioquesto.it e il consolidamento delle attività di digital marketing e lead generation; attività che hanno richiesto l’apertura di due nuove importanti sedi operative a Roma e a Sesto San Giovanni. “E’ proprio la sede di Sesto San Giovanni – spiega Simone Ratti, Direttore Generale e Founder di Smart4 Finance – il polo dedicato a questo comparto, come luogo di gestione delle azioni a supporto del cliente e di sviluppo di competenze per le nostre risorse umane. Programmi formativi in materia finanziaria e previdenziale e corsi di preparazione agli esami OAM e IVASS stanno caratterizzando le giornate dei nostri collaboratori junior, affiancati nel training on the job da figure specialist. Un elevato presidio delle conoscenze, accompagnato dallo sviluppo delle skill relazionali e comunicative, è il primo fattore di crescita per una divisione nella quale crediamo fortemente”. “In un mercato globale ricco di opportunità, la nostra sfida continua” conclude Francesco Esposito “è quella di lavorare su professionalità e qualità del lavoro delle persone, per contribuire in modo significativo alla crescita del business dei nostri partner, incrementando le vendite e la customer experience dei clienti attraverso lo sviluppo, il presidio e l’integrazione di tutti i canali di contatto”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Chiesi supera il traguardo degli 80 anni e anche nel 2015 conferma la crescita strutturale e di fatturato

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 aprile 2016

Duomo_e_Battistero_di_ParmaChiesi Farmaceutici ha chiuso il 2015 con un trend positivo sia in termini di fatturato, che ha raggiunto 1.467 milioni di euro, crescendo di +9,4% rispetto al 2014, sia a livello finanziario con EBITDA pari a 407 milioni di euro (+9% sul 2014). Il fatto che la multinazionale goda di grande salute è dato anche da un’ulteriore crescita degli investimenti in Ricerca e Sviluppo, che hanno raggiunto quota +28,2%, superando il 20% delle vendite totali, passando dai 236 mio del 2014 ai 300 mio del 2015. Il gruppo conta all’attivo 41 progetti di ricerca.Nel 2015 non sono mancati gli investimenti sul territorio italiano, che per il Gruppo restano di primo piano: è stato infatti inaugurato il nuovo impianto produttivo di Curosurf®, nel comprensorio di San Leonardo a Parma, per un investimento di oltre 35 milioni di euro.“A fronte di una storia che ormai ha superato gli 80 anni, abbiamo dimostrato anche quest’anno di poter raggiungere risultati brillanti grazie alla nostra capacità di adattarci ai mutevoli scenari che caratterizzano il nostro settore. – ha commentato Alberto Chiesi, Presidente di Chiesi Farmaceutici S.p.A. – L’expertise di Chiesi nelle aree del respiratorio, dello special care e delle malattia rare sono infatti garanzia di una notevole ricchezza di idee che si concretizza, anno dopo anno, con lo sviluppo di soluzioni innovative, in molti casi uniche, in grado di dare speranza a quei pazienti che, a tutt’oggi, hanno scelte terapeutiche limitate o totalmente assenti.” Conclude Alberto Chiesi “Per quanto riguarda le prospettive 2016, oltre allo sviluppo di farmaci attraverso la propria ricerca pre-clinica e clinica, il Gruppo guarda con interesse a eventuali opportunità di acquisizioni di prodotti biologici con indicazione respiratoria e di special care.”
Tra i prodotti di punta nell’area del respiratorio, in cui Chiesi è key player a livello mondiale, vi sono brand storici che anche quest’anno hanno contribuito a una forte crescita del fatturato: Foster® (beclometasone dipropionato e formoterolo fumarato) ha generato vendite per 492 milioni di euro, con un incremento del 19,7% rispetto all’anno precedente. Curosurf® (poractant alfa), ha superato i 200 milioni di Euro, crescendo del 14,4% rispetto al 2014 e confermando la sua leadership mondiale quale farmaco salvavita, interamente sviluppato e prodotto in Italia, indicato per il trattamento della sindrome da distress respiratorio, una rara malattia che compromette la funzionalità polmonare nei prematuri. Anche Clenil® (beclometasone dipropionato) è cresciuto, generando vendite superiori a 176 milioni di Euro.
La dimensione internazionale del Gruppo è a tutt’oggi confermata dalle vendite internazionali, che nel 2015 hanno generato l’80% del fatturato. Inoltre, i risultati delle operazioni commerciali portate avanti dal gruppo non si sono fatti attendere: a poco più di un anno fa risale l’acquisizione di Cornerstone Therapeutics negli USA, dove i due prodotti usciti dalla ricerca propria, uniti a quelli acquisiti, hanno contribuito a incrementare il fatturato del 16,9% in valuta locale,
Per quanto riguarda l’Europa, le filiali hanno mostrato un incremento complessivo del 5,2% in termini di fatturato. I mercati emergenti, nonostante le oscillazioni valutarie che hanno inevitabilmente condizionato la crescita economica del gruppo, hanno comunque vissuto una crescita ragguardevole: è il caso di Brasile, Turchia, Cina, Pakistan e Messico che sono cresciuti nel complesso dell’11,7% – in valuta locale.
Sono attese per il 2016 due submission all’agenzia Europea di prodotti innovativi afferenti alle aree terapeutiche core del gruppo: nel respiratorio verrà sottoposta al vaglio delle autorità regolatorie la prima tripla associazione per i pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO); nelle malattie rare verrà proposto il dossier di velmanase alfa (Lamazym), enzima ricombinante indicato per l’alfa-mannosidosi, malattia genetica che causa un progressivo deterioramento del sistema nervoso centrale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »