Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Posts Tagged ‘eccellenza’

“La ristorazione italiana, da sempre, è sinonimo di eccellenza, tradizione, qualità”

Posted by fidest press agency su domenica, 2 agosto 2020

“È un biglietto da visita importantissimo per il nostro Paese, patrimonio immateriale da tutelare e supportare.
La pandemia in atto ha messo in seria crisi questo settore, che ha scontato in modo particolare il periodo di lockdown, il vertiginoso calo di turisti e, in alcuni casi, le misure di contenimento.
Per noi è un settore strategico, come lo è l’intera filiera del turismo, che genera oltre 90 miliardi di fatturato e abbraccia diversi settori del made in Italy che vanno dall’agricoltura al tessile, passando per settori come la meccanica di precisione e il design.
Questa mattina, al Ministero dell’Economia e delle Finanze, ho avuto l’opportunità di incontrare le organizzazioni che rappresentano i pubblici esercizi, l’ospitalità, i cuochi, le piccole imprese della ristorazione. Un settore che da lavoro ad oltre 1,2 milioni di persone.Un incontro che mi sento di definire molto positivo, per il clima costruttivo di confronto che si è da subito instaurato. Una grande occasione per entrare nel merito delle misure economiche messe in atto a supporto, e per recepire i suggerimenti che vengono direttamente da chi conosce, più di tutti, questo settore, la cui importanza economica e sociale non è mai stata messa in discussione ed è ben chiara al Governo.Anche per questo stiamo lavorando ad un nuovo pacchetto di misure che possa aiutare il settore a superare questa delicatissima fase. Su alcune, frutto anche del confronto di oggi, c’è la volontà di arrivare ad una rapida definizione, al fine di poter inserire le eventuali norme che si rendessero necessarie già nel prossimo Decreto in lavorazione:
– creazione di un fondo di garanzia per le locazioni delle attività ancora in crisi;
– estensione, fino alla fine dell’anno, della cassa integrazione e dei fondi di integrazione salariale;
– decontribuzione per le nuove assunzioni o per chi fa rientrare dalla CIG i propri dipendenti;
– estensione della norma che prevede l’esenzione dalla TOSAP;
– istituzione di un tavolo permanente MEF, MiSE, MiBACT e operatori di settore.
Su altre, invece, che in parte sono strutturali, c’è la necessità di maggiori approfondimenti e di inserirle, eventualmente, all’interno di un più organico percorso di riforma fiscale, cui peraltro stiamo lavorando in previsione della prossima Legge di bilancio. Intanto dobbiamo anche rispondere ad un’esigenza, più immediata, che è quella di incentivare il consumo, per questo stiamo lavorando ad una misura che vada proprio in questa direzione e che, nei prossimi giorni, presenteremo.
Andiamo avanti, a fianco di un settore che rappresenta, da sempre, i profumi ed i sapori dell’Italia bella!”Così, sui social, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ricerca sul cancro: Le eccellenze italiane

Posted by fidest press agency su domenica, 3 maggio 2020

La prestigiosa rivista scientifica Nature, considerata una delle più autorevoli dalla comunità scientifica internazionale, ha recentemente pubblicato la classifica mondiale delle migliori 200 istituzioni accademiche impegnate nella ricerca sul cancro, la Nature Index 2020 Cancer Table. L’Università di Torino risulta essere il primo e unico Ateneo italiano presente in graduatoria, collocato alla 176° posizione a livello globale. La presenza dell’Ateneo di Torino in questa classifica testimonia che la ricerca condotta nei suoi Dipartimenti tiene il passo, in questo settore in rapida evoluzione, con gli istituti dei Paesi a livello globale maggiormente presenti. Gli Stati Uniti guidano la classifica con l’Università di Harvard e compaiono nella graduatoria di Nature con 85 istituzioni accademiche, seguiti dalla Cina con 43 istituzioni accademiche.La classifica Nature Index 2020 Cancer prende in considerazione la produzione di articoli scientifici sulla ricerca sul cancro scritti tra il 1° gennaio 2015 e il 31 agosto 2019 e presenti nel Nature Index, un database costantemente aggiornato relativo alle affiliazioni degli autori di articoli di ricerca pubblicati su 82 riviste scientifiche di alta qualità selezionate da un gruppo di scienziati indipendenti.La metodologia utilizzata per la redazione di questa classifica si basa sul numero di articoli condivisi sulla ricerca sul cancro pubblicati da gennaio 2015 ad agosto 2019, denominati Share; sul numero di articoli pubblicati da ciascuna istituzione da gennaio 2015 ad agosto 2019, denominati Count, e sul numero di articoli scritti sulla base di collaborazioni internazionali pubblicati nello stesso periodo di riferimento. Nella categoria Share l’Università di Torino si colloca al 25° posto a livello globale.La tradizione più che quarantennale nello studio dei meccanismi molecolari e cellulari che stanno alla base del cancro ha preparato l’Ateneo a raccogliere con successo la sfida della medicina di precisione, volta a garantire un uso ragionato dei nuovi farmaci anti-tumorali che aspirano a controllare un alterazione genetica ben precisa, riducendo effetti tossici e costi. Il piazzamento dell’Università di Torino in questa top 200 riflette altri ottimi risultati raggiunti dall’Ateneo nella ricerca sul cancro lo scorso anno. La Highly Cited Researchers list di Clarivate Analytics ha identificato gli scienziati che hanno mostrato un’influenza significativa nel mondo della ricerca oncologica attraverso la pubblicazione di articoli altamente citati (top 1% a livello mondiale) nell’ultimo decennio, tre di questi scienziati appartengono all’Università di Torino. Inoltre, sempre nel 2019, l’agenzia U.S. News & World Report ha pubblicato le classifiche delle migliori università del mondo per il 2020 ed eccellente è stata la posizione raggiunta da UniTo nella classifica della disciplina Oncology. Non solo l’Ateneo si è collocato alla 38° posizione a livello globale, ma in questa disciplina è risultato essere anche il primo Ateneo italiano.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sant’Andrea di Roma: Un’eccellenza ospedaliera

Posted by fidest press agency su domenica, 15 marzo 2020

“Come riportato dal ‘Secolo d’Italia’, il vicepresidente della Camera e deputato di Fdi ha effettuato un sopralluogo veloce, con la moto, per vedere con i propri occhi lo stato dell’arte dell’ospedale Sant’Andrea di Roma in piena emergenza coronavirus. E scelto dalla Regione come centro dedicato. E sede della seconda facoltà di medicina in via di Grottarossa, già fiore all’occhiello della sanità laziale. Un’ex cattedrale nel deserto che con la presidenza Storace nel 2001 si trasformò in un “gioiellino” di buona sanità. E scalò le classifiche europee per qualità. Un esempio di efficienza. Dopo più di dieci anni di abbandono del gigantesco edificio che ospita il nosocomio. Poi qualche trascuratezza di troppo da parte di Zingaretti… E ora la nuova “chiamata alle armi” che trova tutti pronti, manager, medici, infettivologi, igienisti, infermieri, tecnici. Ho trovato una situazione degna della migliore tradizione italiana. C’è stato un lavoro enorme che sta proseguendo con ritmi incessanti”, dice il vicepresidente della Camera. I numeri parlano chiaro: sei tendoni della Protezione civile montati e attrezzati in tempo reale. Nove nuovi posti letto di terapia intensiva davanti al pronto soccorso. Si tratta di postazioni di pre-triage per offrire ai “potenziali” malati di Covid-19 una corsia diversa. E poter garantire anche le prestazioni ordinarie senza pericolo di promiscuità. Riapertura del reparto di malattie infettive. Laboratorio d’analisi di riferimento. Apertura di 10 posti di terapia intensiva al nono piano dell’ospedale con cantiere aperto e previsione di altri posti letto, sempre per terapia intensiva e sub-intensiva.“Ho trovato un ospedale ordinato”, prosegue il parlamentare di Fratelli d’Italia, anche per la minore pressione sul Pronto soccorso da parte di pazienti impropri. Ovviamente il confort non è il primo pensiero di chi deve contrastare un’epidemia-pandemia, è importante anche questa centralità data al malato e alle sue esigenze”. Per ottimizzare spazi e risorse, il Sant’Andrea ha dovuto chiedere provvisoriamente grandi sacrifici a medici e infermieri. Che sono stati accolti di buon grado dalla stragrande maggioranza dei medici e degli operatori sanitari, chiarisce Rampelli. Il riferimento è alla denuncia di questa mattina del consigliere regionale Giancarlo Righini sulle difficoltà in cui versano medici e paramedici. Difficoltà amplificate dai media, sempre alla ricerca dello scandalo. “Per il confort ci sarà tempo…” Proprio per questo il vicepresidente della Camera sente di dover ringraziare “tutta la comunità dei medici del Sant’Andrea”. E degli altri ospedali della Capitale per lo sforzo incessante nel reperire spazi aggiuntivi. “Per ospitare, ahimè, i malati di coronavirus che purtroppo si prevede in arrivo nei prossimi giorni. In nome della vita e fedeli al giuramento di Ippocrate, medici in prima linea e infermieri in corsia stanno dando il meglio di sé. L’ho visto con i mei occhi…”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Ancora una volta Leonardo rappresenta una eccellenza italiana”

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 gennaio 2020

Il Dipartimento della Difesa USA ha assegnato a Leonardo un contratto per l’anno 2020 del valore di 176 milioni di dollari per la produzione e consegna di 32 elicotteri per la US Navy, più un pacchetto per la manutenzione e l’addestramento piloti con completamento consegna entro ottobre 2021. Leonardo è il volto dell’Italia che corre, cresce, scommette sull’innovazione e sul merito. È un grande segnale per una Nazione che ha straordinarie risorse industriali e che non può banalmente arrendersi al declino. Complimenti Leonardo. Complimenti Italia». Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La ricerca gastroenterologica italiana è eccellenza mondiale

Posted by fidest press agency su martedì, 26 novembre 2019

Un recente studio (PLOS Biology, August 12, 2019*) condotto in collaborazione tra diversi centri di ricerca statunitensi, tra cui la università di Stanford (USA) e la Research Intelligence olandese, ha dato i voti ai ricercatori di tutto il mondo suddivisi in 22 settori e 176 sottosettori, dall’Agricoltura alla Fisica, dalla Statistica all’Ingegneria, dalla Biologia alla Medicina e tanti altri. Gli autori dello studio hanno preso in considerazione una serie di parametri tra cui il numero e la qualità delle citazioni, le autocitazioni, la posizione tra i co-autori di un articolo scientifico. Dalla più diffuse banche dati (tra cui Scopus e Google Scolar), sono stati analizzati gli articoli scientifici di milioni di ricercatori di tutto il mondo classificati per la produzione scientifica degli ultimi 20 anni e dell’anno 2017. Da questa analisi emerge come sono tantissimi i ricercatori italiani che occupano posizioni di prestigio nella classifica dei ‘Top-Scientists’ e tra questi i ricercatori di medicina.
In particolare compaiono nell’elenco ben 27 gastroenterologi e la gastroenterologia italiana emerge tra le discipline mediche come una di quelle con il più alto numero di presenze tra i Top-ricercatori mondiali. Tra questi, l’attuale presidente della Società Italiana di Gastroenterologia (SIGE) professor Domenico Alvaro e ben 5 ex presidenti della stessa società. Questi dati non fanno altro che confermare il ruolo internazionale di primo piano della ricerca italiana, che continua a contribuire significativamente ai progressi scientifici del settore della malattie dell’apparato digerente. Infatti, negli anni, sono state numerose le scoperte di ricercatori italiani che hanno rivoluzionato il settore delle malattie gastroenterologi che: dalla scoperta delle transaminasi (dei professori Fernando De Ritis, Mario Coltorti, Giuseppe Giusti nel 1955) fondamentale per la gestione delle malattie epatiche, l’ago e la tecnica della biopsia epatica ad opera del professor Giorgio Menghini nel 1958, il virus dell’epatite Delta scoperto da Mario Rizzetto nel 1977, senza tralasciare il ruolo che i ricercatori italiani hanno avuto nella terapia dell’epatite C che attualmente consente di debellare il virus in meno di tre mesi, nella gestione delle malattie infiammatorie croniche intestinali, nei tumori del fegato e nella identificazione le cellule staminali epatiche. Insomma, la tradizione della ricerca gastroenterologica in Italia continua a livelli d’eccellenza ed il riconoscimento che viene dal recente studio di Plos-Biology ne é una ulteriore conferma. Essendo le malattie gastroenterologiche ad alto impatto socio-sanitario e ad elevata complessità, l’auspicio é che le istituzioni possano dare il giusto sostegno e riconoscimento ad un settore in continua espansione.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premiata l’eccellenza di Takeda-Shire

Posted by fidest press agency su martedì, 29 ottobre 2019

Progetti d’eccellenza per migliorare la qualità della vita di persone con emofilia, affette da malattie rare e non vedenti, e realtà produttive di prestigio internazionale: la prima edizione dei Life Science Excellence Awards di Popular Science ha visto primeggiare cinque iniziative realizzate da Takeda e Shire, ora parte di Takeda, che si sono distinte per la concreta proposta di soluzioni innovative ai pazienti, rese possibili da un intenso lavoro di ricerca e evoluzione tecnologica. Impegno valorizzato anche dal premio speciale assegnato durante la serata a Davide Bottalico, Digital Healthcare & Innovation Director di Takeda Italia come Excellent Digital Innovator dell’anno.
Forte di quasi 150 anni di esperienza nel campo della divulgazione scientifica, Popular Science valorizza da sempre progetti di eccellenza e prodotti innovativi. Con la prima edizione italiana dei suoi Life Science Excellence Awards, assegnati il 23 ottobre a Roma, intende dare spazio ai settori più ambiziosi della cura dei pazienti: dalle tecnologie biomediche ai software iper-intelligenti, dalle nuove terapie alle tecnologie per la diagnostica e la ricerca a progetti di eccellenza in ambito medico scientifico.
Tra i progetti di Patient Advocacy è stata infatti premiata la “Carta dei Diritti per il paziente con emofilia”* scelta all’interno della sua categoria come Excellence of the Year. Nata dall’ascolto di cittadini, pazienti e operatori sanitari e finalizzata a concretizzare ed armonizzare i diritti fondamentali della persona con emofilia, la Carta è uno strumento di conoscenza e cultura per chi soffre di questa patologia rara e per le istituzioni. Il suo obiettivo è promuovere un’idea di diritto alla salute sul piano psichico, relazionale e sociale, oltre che individuare strategie adeguate sia per soddisfare i bisogni dei pazienti e delle famiglie sia per l’organizzazione socio-sanitaria. Doppio successo dunque per il progetto che oltre il titolo di Excellence ha meritato anche il titolo di Patient Advocacy Program of the Year decretato anche dagli Operatori della Salute, i cui voti sono stati sommati a quelli della giuria tecnica.
Sempre dedicati all’emofilia, myPKFiT Ecosystem e myPKFiT App* hanno primeggiato nella categoria Pharmaceutical or Device Technology Project of The Year. MyPKFiT è un dispositivo medico gratuito utile a supportare la profilassi personalizzata dei pazienti con emofilia A, permettendo la misurazione farmacocinetica del fattore VIII della coagulazione, in modo da offrire ai medici il quadro aggiornato con le esigenze di trattamento, personalizzate per ogni paziente. Il paziente, da parte sua, grazie all’app myPKFiT può vedere in tempo reale 24 ore su 24 i livelli stimati di fattore VIII e tenere traccia delle infusioni oltre che dei sanguinamenti, condividendo aggiornamenti puntuali con il medico.
Malattie rare anche al centro della categoria Patient Advocacy Program con Rare Disease Hackathon: malattie rare e giovani talenti dell’innovazione. Giunta alla terza edizione, Rare Disease Hackaton dà voce ai pazienti in modo nuovo, attraverso proposte concrete e idee innovative su come ottenere una diagnosi appropriata in tempi brevi, costruire una rete tra pazienti e caregiver e supportare l’aderenza alla terapia.
Utile anche per ipovedenti, LeggoXTe è una vera e propria multi-piattaforma dotata di intelligenza artificiale che le permette di comprendere le domande poste dagli utenti. Utilizzabile con l’app nativa Takedascan (presente sugli App Store di Google e di Apple), con la App di Google Assistant e con gli assistenti vocali Google Home e Amazon Alexa, LeggoXTe ha ottenuto anche il patrocinio dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e di Cittadinanzattiva.Una delle migliori realtà produttive mondiali nel frazionamento di emoderivati, il sito produttivo in Rieti di Baxter Manufacturing Spa, ora parte di Takeda, è stato riconosciuto come Best Manufacturing R&D Centre. Il sito si occupa del frazionamento del plasma dedicato alla produzione di emoderivati nella forma di intermedi, come immunoglobuline, albumina e fattori di coagulazione. Per volume di plasma trattato e per gli elevati standard tecnologici, è considerato tra le migliori realtà produttive mondiali in questo campo. Una vera eccellenza che ha registrato una crescita importante diventando partner primario per il sistema sanitario italiano nella lotta alle malattie rare, grazie alla sua innovazione tecnologica.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IMD e Pictet hanno sottoscritto l’accordo triennale per riconoscere l’eccellenza nella sostenibilità

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 maggio 2019

Losanna, Svizzera. IMD, la business school indipendente con radici svizzere e rilevanza globale, e Pictet, tra i principali wealth manager e asset manager indipendenti in Europa, uniscono le forze per celebrare le imprese familiari che si pongono in evidenza per la qualità del loro lavoro e l’impegno a favore della sostenibilità. Insieme hanno istituito l’IMD-Pictet Sustainability in Family Business Award.
«In un’epoca di crescente sfiducia nei confronti delle istituzioni, IMD e Pictet stanno creando questo premio per incoraggiare e aiutare i leader e le organizzazioni a essere una forza di bene nel mondo. Le imprese familiari sono tra le più proattive in quest’area, poiché comprendono l’importanza del pensiero a lungo termine” ha osservato il presidente IMD Jean-François Manzoni. «Siamo lieti di lanciare questo premio unitamente a Pictet, una istituzione con solidi valori e un chiaro interesse per la sostenibilità».
Il premio è focalizzato in particolare sulla strategia, le iniziative, l’impatto, la capacità di realizzazione e l’impegno nel campo della sostenibilità. Il professore IMD e Award Director Sameh Abadir ha detto: «Sono entusiasta di avere l’opportunità di lavorare a questo premio e assicurare che le iniziative sostenibili meritevoli siano riconosciute e celebrate su una piattaforma globale».
Questo premio, che verrà assegnato presso la business school IMD a Losanna il 5 dicembre 2019, è uno dei due che vengono conferiti ogni anno da IMD alle imprese familiari. Il primo èl’affermato IMD Global Family Business Award sponsorizzato da Pictet, che celebra l’eccellenza nelle imprese familiari ed è generalmente considerato come il riconoscimento più prestigioso per le imprese familiari globali di successo.La famiglia Scheufele, che è parte integrante della lunga storia di Chopard, una impresa familiare con un impegno a lungo termine a favore delle pratiche aziendali sostenibili, offrirà il trofeo che verrà consegnato all’impresa vincitrice.
Il Global Family Business Award è un elemento di distinzione per le imprese familiari in tutto il mondo fin dal 1996.
IMD è una business school indipendente con radici svizzere e rilevanza globale. Focalizzata sullo sviluppo dei leader e sulla trasformazione delle organizzazioni, IMD progetta e realizza interventi che mettono in discussione l’esistente e ispirano il futuro.Negli ultimi sette anni, IMD si è consecutivamente classificata al primo posto a livello globale per i programmi Open Executive e tra le top three overall per l’Executive Education (Financial Times 2012)
Il Gruppo Pictet è una società di persone con otto soci che si occupano direttamente della sua conduzione, nel rispetto di principi di successione e trasmissione della titolarità che sono rimasti invariati sin dalla fondazione nel 1805. Si dedica esclusivamente al wealth management, all’asset management e agli asset services. Il Gruppo non svolge attività di banca d’investimento e non concede prestiti commerciali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 marzo 2019

C’è tempo per iscriversi al programma di studio «Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine» per l’anno scolastico 2019/20, promosso dall’associazione Rondine Cittadella della Pace, che darà l’opportunità a 26 studenti provenienti da tutta Italia di frequentare un anno di scuola innovativo, interattivo e internazionale.Tantissime le richieste ricevute negli ultimi giorni da tutta Italia per conoscere e partecipare alla quinta edizione del programma: per permettere a tutti di scoprire i dettagli dell’offerta formativa, la scadenza del bando di iscrizione è stata prorogata all’8 aprile.Conoscere sé stessi, scoprire il mondo e progettare il futuro: sono questi alcuni degli obiettivi del Quarto Anno Liceale d’Eccellenza, un percorso formativo riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca come percorso di sperimentazione per l’innovazione didattica rivolta a giovani talentuosi e meritevoli dei Licei Classico, Scientifico e delle Scienze Umane italiani, che frequenteranno la classe quarta nell’ a.s. 2019/2020.
Una scuola dalla didattica innovativa e multimediale e iperconnessa, posta al centro di una realtà interculturale che è locale e globale al tempo stesso; grazie al confronto con gli studenti della World House, ovvero giovani provenienti da luoghi di conflitto di tutto il mondo che hanno scelto di impegnarsi per la costruzione della pace, i diciassettenni riescono infatti a comprendere la complessità della realtà mondiale.Un percorso che unisce l’educazione alla crescita personale, attraverso il “Percorso Ulisse”, dando vita ai nuovi cittadini del domani: consapevoli e responsabili, nonché pronti a impattare sulla realtà che li circonda. In un mondo in cui le sfide da affrontare sono sempre più grandi e veloci, la formazione attraverso il metodo Rondine, rappresenta uno strumento unico con cui potersi confrontare con la realtà.Un metodo educativo, sperimentato per venti anni e oggi validato anche dal mondo accademico, nella prima conferenza internazionale che si è tenuta Washington e che a dicembre è stato presentato alle Nazioni Unite in occasione del settantesimo della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.Dalla teoria alla pratica. Il Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine, è stato il primo ambito applicativo del Metodo Rondine all’interno del mondo scolastico e oggi giunto alla sua quinta edizione, ha già formato più di 100 studenti in tutta Italia dando risposte concrete alle esigenze del territorio italiano.Durante l’anno gli studenti acquisiscono competenze trasversali e strumenti capaci di leggere l’attualità in senso critico per diventare protagonisti attivi della propria vita e della società, definire il proprio progetto di vita e avere la possibilità di accedere in futuro alle opportunità formative più qualificate e alle carriere professionali più sfidanti.Il Quarto Anno pone le basi per i progetti di ricaduta sociale che gli studenti sviluppano nella propria regione avendo così un impatto reale sulla società civile, politica ed economica del territorio.Per partecipare e accedere ai contributi a sostegno degli studenti è necessario iscriversi tramite il bando reperibile nel sito http://quartoanno.rondine.org/. La formalizzazione dell’iscrizione con la documentazione richiesta dovrà pervenire entro l’8 aprile 2019.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

605 milioni di euro di finanziamenti dell’UE a oltre 400 giovani ricercatori d’eccellenza

Posted by fidest press agency su domenica, 10 settembre 2017

european commissionLa Commissione ha annunciato l’assegnazione di sovvenzioni di avviamento del Consiglio europeo della ricerca (CER) a 406 ricercatori d’eccellenza a inizio carriera in tutta Europa. I finanziamenti, del valore di fino a 1,5 milioni di euro a sovvenzione, per un totale di 605 milioni di euro, permetteranno ai beneficiari di costituire i propri gruppi di ricerca e di sviluppare le loro idee innovative.
Carlos Moedas, Commissario per la Ricerca, la scienza e l’innovazione, ha dichiarato: “Per potrersi esprimere, i migliori talenti hanno bisogno di buone condizioni al momento giusto. Grazie alle sovvenzioni di avviamento del CER, l’UE garantisce le migliori condizioni possibili nelle prime fasi della carriera dei ricercatori. Per questo motivo questi finanziamenti sono così essenziali per il futuro dell’Europa come polo scientifico, perché attirano i giovani talenti e li fanno restare nel continente”.
Il presidente del CER, il professor Jean-Pierre Bourguignon, ha aggiunto: “Sono lieto che il bando 2017 per l’assegnazione delle sovvenzioni di avviamento del CER abbia attirato più ricercatrici rispetto ai precedenti e che quattro destinatari delle sovvenzioni su dieci siano donne. Due record dalla nascita del CER. Sono fiducioso che ciò sia di buon auspicio per il futuro della scienza in Europa; dobbiamo trarre il massimo da tutti i talenti disponibili.” I nuovi assegnatari lavoreranno in un’ampia gamma di settori: dalla ricerca medica sulle infezioni croniche o sull’asma alla gestione delle calamità, alla sicurezza delle reti, ai cambiamenti climatici. Le sovvenzioni sono assegnate nell’ambito di Horizon 2020, il programma dell’UE per la ricerca e l’innovazione.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’eccellenza della robotica a Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 marzo 2017

robotRoma Dal 15 al 17 marzo torna nella capitale l’undicesima edizione della “RomeCup 2017, l’eccellenza della Robotica a Roma”, promossa dalla Fondazione Mondo Digitale con la formula del multi evento. Gare, laboratori, area dimostrativa, tavola rotonda, performance e talk interattivi sono ospitati dalla macroarea di Ingegneria dell’Università degli Studi di Tor Vergata. Il terzo giorno finali e premiazione in Campidoglio. In gara 142 squadre provenienti dalle scuole di 16 regioni italiane e di 2 paesi europei, con selezioni per i mondiali di robotica in Giappone (RoboCup 2017). Nell’area espositiva, accanto a più di 50 prototipi di centri di ricerca, start up, spin off e aziende, anche oltre 80 robot progettati nei laboratori delle scuole, che stanno preparando i giovani alle nuove sfide dell’economia digitale, aiutandoli a esplorare nuove professioni.
Inaugura la manifestazione il rettore dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Giuseppe Novelli. Il saluto istituzionale è affidato alla dirigente del Miur Carmela Palumbo. Presentano le novità dell’evento Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale, e Giovanni Schiavon, direttore della Macroarea di Ingegneria, Università degli Studi di Roma Tor Vergata, che ospita i primi due giorni della manifestazione.
Secondo i dati dell’International Federation Robotics entro il 2019 2,6 milioni di robot entreranno nelle fabbriche di tutto il mondo e 42 milioni di robot di servizio saranno acquistati per uso personale e domestico, creando opportunità di crescita e nuovi posti di lavoro. Protagonisti indiscussi dell’undicesima edizione della RomeCup sono i cobot, i robot collaborativi, che aiutano a studiare, lavorano accanto agli uomini, sostituendoli nelle mansioni più ripetitive, supportano nelle cure in ospedale e nell’assistenza a domicilio. Lavorare accanto a robot intelligenti rende le attività digitalizzate più veloci e flessibili, e libera spazio e tempo per il pensiero creativo e la ricerca di soluzioni innovative. È questo il tema della tavola rotonda “La “forza lavoro” del cervello. I robot Sapiens” che nella prima giornata coinvolge Giorgio Grioli, ricercatore dell’IIT e del Centro E. Piaggio, Eugenio Guglielmelli, prorettore alla Ricerca dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, Luca Iocchi, professore associato del Diag “A. Ruberti” della Sapienza Università di Roma, Alfonso Molina, direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale, Antonio Tornambè, professore ordinario di Controlli Automatici all’Università di Roma Tor Vergata e Laura Turini, avvocato e giornalista. La tavola rotonda è aperta dalla performance di computer music di Leonello Tarabella del Cnr di Pisa. A seguire composizione algoritmica e live performance.
Nella seconda giornata, sempre in parallelo a gare e laboratori, due talk interattivi con dimostrazioni robotiche. Nel primo, dedicato al “Robot che riabilita”, contributi di spin off, aziende innovative, Ospedale pediatrico Bambino Gesù e programma di ricerca europeo MaTHiSiS (programma Horizon2020). Nel secondo talk focus su spin-off della robotica italiana: “Dalla ricerca all’impresa” con contributi dagli atenei di Pisa, Napoli e Roma. Sfida tra robot domestici anche nell’originale workshop animato dalla Sapienza di Roma. Nella terza giornata la RomeCup si sposta in Campidoglio per le competizioni finali e la cerimonia di premiazione.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Centro eccellenza Merck Serono

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

Merck SeronoMerck Serono S.p.A. ha aperto le porte del proprio Centro di eccellenza per lo sviluppo di prodotti biotecnologici e principi attivi di sintesi di Guidonia Montecelio a 40 studenti dell’Istituto Tecnico Tecnologico “Enrico Fermi” di Frascati (RM). I ragazzi, accompagnati dai rispettivi docenti, sono stati accolti dal management e da alcuni tecnici e ricercatori impiegati presso lo stabilimento ed hanno preso parte ad una visita guidata, nel corso della quale hanno potuto conoscere le attività del sito di Guidonia ed i progetti realizzati in materia di salvaguardia ambientale.Merck Serono S.p.A., società italiana del gruppo Merck, è infatti tra le imprese che hanno aderito all’edizione 2015 dell’iniziativa “Porte aperte”, promossa da Assobiotec, l’Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie che fa parte di Federchimica. L’evento, promosso nell’ambito dell’European Biotech Week (12-18 ottobre 2015), intende confermare la scelta di trasparenza, apertura e confronto, che l’industria biotecnologica porta avanti con decisione da alcuni anni per consolidare un rapporto di credibilità, affidabilità e fiducia con le varie parti della società italiana.
“Questa giornata è stata una bella occasione per spiegare ai più giovani l’importanza delle biotecnologie in medicina – ha dichiarato Antonio Messina, Presidente ed Amministratore Delegato di Merck Serono S.p.A. – sono passati più di trent’anni dall’approvazione del primo farmaco da DNA ricombinante, ed oggi il 20% dei farmaci in commercio, il 40% dei nuovi prodotti autorizzati e il 50% di quelli in sviluppo sono di origine biotech. Più di 350 milioni di persone in tutto il mondo, affette da patologie serie come tumori o malattie autoimmuni, sono già state trattate con farmaci da DNA ricombinante. Grazie ai nuovi approcci innovativi utilizzati nella progettazione e sviluppo, basati sull’utilizzo dei biomarcatori, le terapie personalizzate, disegnate per specifici gruppi di pazienti con determinate caratteristiche genetiche, sono una realtà concreta. E’ importante che i giovani comprendano il potenziale di innovazione delle biotecnologie in medicina, in quanto spesso la maggior parte di informazioni che ricevono su questi temi sono cariche di inesattezze, pregiudizi e falsi miti che non fanno altro che alimentare diffidenza se non paura”.
Il sito Merck Serono di Guidonia Montecelio nasce nel 1974, come stabilimento dell’Istituto Farmacologico Serono dedicato all’estrazione e purificazione di proteine umane (gonadotropine) da fluidi biologici.Il Sito è rimasto fortemente focalizzato alla produzione di Sostanze Attive contenenti proteine umane iniettabili per i successivi 30 anni fin quando, col nuovo millennio, dismessa tale produzione, ha iniziato la sua riconversione industriale.
Nel 2003, è stato creato un Laboratorio analitico centralizzato unico per tutto il gruppo Serono, con il compito di effettuare studi di stabilità, controllo qualità e rilascio di tutte le molecole Biotech in sviluppo; è stato inoltre centralizzato il servizio di confezionamento e spedizione di medicine sperimentali in tutto il mondo.
Tra il 2002­-2005, è stato effettuato un rilevante investimento in ambito farmaceutico classico, creando ex novo laboratori di sintesi chimica e formulazione, denominati DOM (Development of Organic Molecules), e i laboratori analitici ad essi dedicati, finalizzati alla produzione di molecole organiche e peptidi da utilizzare per la ricerca e per le fasi cliniche sperimentali.
Nel 2007, l’acquisizione di Serono da parte di Merck ha portato ulteriore linfa al Centro: proprio in quell’anno è stato avviato un progetto di consolidamento nel Sito di tutte le attività di ricerca e sviluppo già svolte nel Lazio, presso lo stabilimento di Ardea.
Nel 2009 sono stati dunque approntati nuovissimi Laboratori e trasferiti da Ardea circa 80 ricercatori, che hanno integrato ed arricchito il profilo Biotech del Sito, portando know how e strumentazioni di eccellenza dedicati alla caratterizzazione e formulazione di proteine ricombinanti, attività svolta per tutta la divisione farmaceutica Merck Serono.
La vocazione principale del Sito, oltre allo studio di sintesi chimiche e rilascio di prodotti, è oggi quindi quella di un centro di eccellenza Biotech integrato, al servizio delle attività di Ricerca & Sviluppo e Produzione della divisione Farmaceutica Merck Serono.
In particolare lo stabilimento di Guidonia Montecelio supporta lo sviluppo della pipeline della Società e fornisce tutti i metodi/dati analitici, (formulazione, caratterizzazione, purezza, contaminanti, stabilità, QC) di proteine terapeutiche utilizzate in fasi cliniche e/o che hanno già raggiunto la fase di registrazione finale.
A partire dalla fine del 2011 nei laboratori di Guidonia vengono realizzate anche le attività relative allo sviluppo dei prodotti biosimilari.Il sito è autorizzato, per le sue attività, dalle principali Autorità Sanitarie nazionali e internazionali (AIFA, FDA, ecc.)
“La struttura di Guidonia impiega circa 250 dipendenti altamente qualificati, con una maggioranza di personale laureato o in possesso di dottorato o specializzazioni post-laurea. Tra l’altro abbiamo da diversi anni una leggera prevalenza di donne nella percentuale di personale impiegato. Le conoscenze, competenze e la capacità di innovazione delle persone costituiscono il vero valore aggiunto delle attività che si svolgono nel Sito” commenta Tommaso Iodice, Senior Site Director del sito di Guidonia.
“Per dare un’idea, tra le diverse attività scientifiche svolte per le varie aree terapeutiche, spicca il contributo decisivo del sito per lo sviluppo di una molecola con molteplici indicazioni in campo immuno-oncologico. Si tratta di un anticorpo sperimentale anti-PD-L1, inizialmente scoperto e sviluppato da Merck, per il quale la nostra azienda ha sottoscritto un accordo di co-development e co-commercializzazione con Pfizer. Per quanto riguarda le malattie autoimmuni, inoltre, il Sito di Guidonia ha fornito il proprio contributo allo sviluppo di nuovi prodotti attraverso studi di caratterizzazione molecolare, formulazione, rilascio e stabilità”, continua Iodice.
Il sito di Guidonia costituisce un esempio di eccellenza anche per l’attenzione all’ambiente in cui opera, in quanto dal 2011, grazie ad un sistema di trigenerazione, produce in autonomia il 95% dell’energia elettrica e termica necessaria al suo funzionamento. Il sito si è inoltre dotato di due impianti fotovoltaici, che consentono la produzione di energia elettrica senza l’immissione di sostanze inquinanti nell’atmosfera. L’impegno del sito di Guidonia rispetto ai temi dell’ambiente, della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, della responsabilità sociale, gli elevati standard operativi ed i progetti realizzati in questo ambito hanno consentito allo stabilimento di ottenere le certificazioni ISO 14001 (Ambiente), ISO 50001 (Energetica) OHSAS 18001 (Sicurezza), SA 8000 (Etica) e non ultima la ISO 9001 (Qualità). Fare impresa in modo sostenibile non è però solo un obiettivo dello stabilimento di Guidonia: la Responsabilità Sociale d’impresa è un elemento condiviso globalmente da tutte le realtà del Gruppo Merck; tutte le attività sono infatti svolte nel quadro di uno specifico modello etico e comportamentale che guida le strategie aziendali.
Tale modello non resta una mera dichiarazione d’intenti, ma si concretizza in azioni effettive e misurabili: nel 2014 il Gruppo Merck ha investito 146 milioni di euro in iniziative di tutela, salute e sicurezza ambientale.
Tra gli ambiziosi obiettivi che il Gruppo si è posto, vi è anche la riduzione del 20% delle emissioni dirette ed indirette di gas serra entro il 2020 (rispetto ai valori del 2006).

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eccellenza dell’artigianato fiorentino

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2015

BruxellesArriva a Bruxelles il progetto che avvicina gli artigiani fiorentini al web. Infatti, «Made in Italy – Eccellenze in Digitale» di Google Italia e Camera di Commercio di Firenze è stato scelto come best practice fra altri 52 progetti in Italia per aiutare le piccole e medie imprese a farsi conoscere nel mondo grazie a Internet e ai social media.Sono stati Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Google Italia e Unioncamere a selezionare l’esperienza fiorentina che si sta distinguendo nelle prime due edizioni per il coinvolgimento complessivo di otto giovani digitalizzatori e quasi 500 aziende. «Il digitale è una vera e propria arma di promozione di massa per le imprese del nostro territorio, un’area particolarmente vocata all’internazionalizzazione – ha commentato Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze -. Distribuire conoscenza e consapevolezza gratuita sull’utilizzo di web e social media a un numero crescente di imprenditori rappresenta una svolta epocale su cui vogliamo mettere tutte le nostre energie».
Oggi pomeriggio al Cercle de Lorraine di Bruxelles, Antonella Ninni, referente del progetto e digitalizzatrice della scorsa edizione, presenterà i risultati delle due edizioni attivate in Camera di Commercio di Firenze durante un evento al quale parteciperanno parlamentari europei, alti funzionari UE, i vertici di Google Italia e dove sarà presentato anche il nuovo progetto Crescere in Digitale, iniziativa per aiutare i giovani «neet» a migliorare le proprie competenze digitali favorendone l’impiego nelle pmi italiane.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ail centro di eccellenza ematologica

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 giugno 2015

ailIl 21 giugno 2015 si celebra la Giornata Nazionale contro Leucemie, Linfomi e Mieloma. Per l’intera giornata di venerdì 19 giugno sarà attivo uno Speciale Numero Verde AIL – Problemi Ematologici 800.22.65.24, al quale sette illustri ematologi risponderanno per offrire a tutti coloro che chiameranno consigli sulla malattia e sui centri di terapia di tutto il territorio nazionale. Appuntamento centrale della Giornata sarà, anche quest’anno, “…Sognando Itaca”, un lungo viaggio solidale in barca a vela nel Mar Adriatico e nel Mar Tirreno in programma dal 23 maggio al 20 giugno. L’iniziativa ha lo scopo di promuovere la vela come metodo terapeutico volto alla riabilitazione psicologica e al miglioramento della qualità della vita dei pazienti.
L’AIL, costituita a Roma l’8/04/1969 e riconosciuta con Decreto del Presidente della Repubblica n. 481 del 19/09/1975 opera sul territorio nazionale grazie all’attività di 81 Sezioni provinciali che collaborano in stretto rapporto con i Centri di Ematologia. Il ruolo fondamentale dell’AIL è l’attività svolta in collaborazione con le strutture pubbliche, sia universitarie che ospedaliere, a favore dei malati. L’organizzazione si basa sull’autonomia delle singole sedi provinciali e sul principio che i fondi siano spesi, nel più limpido dei modi, là dove sono raccolti e per gli obiettivi che di volta in volta vengono proposti: ricerca scientifica, assistenza sanitaria, formazione del personale. L’AIL infatti: Finanzia ricerche sulle leucemie, i linfomi, il mieloma e le altre malattie del sangue. Finanzia il GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell’Adulto), un gruppo cooperativo no-profit composto da oltre 150 Centri di Ematologia presenti su tutto il territorio nazionale, che opera con l’obiettivo di identificare e divulgare i migliori standard diagnostici e terapeutici. Ha organizzato, presso molti Centri di Ematologia, il Servizio di Assistenza Domiciliare che consente di evitare il ricovero in ospedale a tutti i pazienti che possono essere curati presso la propria abitazione. Attualmente sono 53 le Sezioni che offrono questo servizio. Assiste i pazienti e i loro familiari.
Collabora al sostentamento e al funzionamento dei Centri di Ematologia e di Trapianto di cellule staminali e alla realizzazione e ristrutturazione di Laboratori di ricerca e di Unità assistenziali attraverso l’acquisto di apparecchiature ad alta tecnologia e di farmaci non disponibili.
Realizza “Case Alloggio” (Case AIL), situate nei pressi dei Centri ematologici italiani, per permettere ai pazienti che vivono lontano di affrontare i lunghi periodi di cura assistiti dai familiari. Attualmente, grazie all’impegno dell’AIL, sono 33 le provincie italiane che ospitano questo servizio.
Promuove la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio. Negli ultimi anni, i progressi straordinari della ricerca scientifica e terapie sempre più efficaci – compreso il trapianto di cellule staminali – hanno reso leucemie, linfomi e mieloma sempre più curabili. Ma questo risultato non è sufficiente: il nostro obiettivo è curare al meglio tutti i pazienti aumentando non solo la durata, ma anche la qualità della vita e la percentuale di guarigioni.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Haamble alla conquista del mondo!

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 aprile 2015

haamble2Un esempio di eccellenza digitale made in Italy, si appresta a raggiungere molti dei paesi considerati molto più aggiornati del nostro in questo settore. L’app, realizzata da un’idea del CEO dell’azienda Massimo Ciaglia, con la collaborazione di un team interamente italiano, ha già convinto gli utenti del nostro paese, totalizzando in soli due mesi oltre 60.000 downloads, e si appresta ad essere lanciata sul mercato europeo e su quello statunitense. Nel corso del 2015, la copertura sarà estesa ai principali paesi europei, come Francia, Germania, Spagna e Regno Unito, per passare poi agli Stati Uniti ed al Brasile entro il 2016.
Haamble è il primo urban social network a livello worldwide, che consente di connettere gli utenti, fornendo servizi di socializzazione e geomarketing, con caratteristiche uniche. Un’app particolarmente innovativa e al tempo stesso semplice da usare, tanto da aver vinto il premio come miglior UX nell’ambito del contest europeo AppCampus, promosso da Microsoft, che ha poi deciso di incubare l’app all’interno del suo programma di accelerazione BizSpark, nato per sostenere lo sviluppo delle start up più promettenti. Sarà presente anche in Expo 2015 per fornire servizi ai visitatori dentro la manifestazione e nel loro tempo libero al di fuori.
Le potenzialità di Haamble non sono sfuggite neanche ad importanti esponenti della finanza italiana, tanto che due fondi di investimento hanno chiesto ed ottenuto di entrare nel capitale. Haamble, infatti, consente anche lo sviluppo di attività di proximity marketing. Attraverso l’app è possibile indirizzare contenuti a tutti gli utenti di una determinata età e sesso presenti in un determinato momento in luoghi ben precisi (palestre, centri sportivi, etc..). Ogni utente è geolocalizzato e la sua posizione è visibile su un radar insieme ai luoghi e agli altri utenti più vicini a lui in quel momento.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Immobiliare.it festeggia i 2 milioni di download e lancia la nuova App per Android

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 gennaio 2015

immobiliareL’eccellenza tecnologica piace agli italiani, anche quando si cerca casa: Immobiliare.it (http://www.immobiliare.it) ha annunciato oggi il raggiungimento dei 2 milioni di download delle sue App per iOS, Android, Windows Phone e BlackBerry, un record che conferma la leadership del portale numero uno per gli annunci immobiliari in Italia.
Nel festeggiare il traguardo, l’azienda lancia la nuova release della sua applicazione Android: la versione 3.0 è stata completamente ridisegnata dal team interno di Immobiliare.it ed è il risultato di un lavoro durato oltre un anno. Sono state sfruttate tutte le potenzialità e linee grafiche del nuovo sistema operativo Android 5.0 (Lollipop). La nuova App è scaricabile da tutti i dispositivi mobili Android 4.0 o superiore e mette a disposizione degli utenti una serie di nuove funzionalità e miglioramenti rispetto alla versione precedente.
Una delle principali novità riguarda la possibilità di sincronizzare il proprio profilo con il sito web o con altre applicazioni, incluse quelle Apple iOS, consentendo quindi di salvare annunci e ricerche su dispositivi diversi. Inoltre, per rendere l’esperienza degli utenti ancora più semplice, come già avviene sul sito, è possibile nascondere gli annunci che non sono considerati interessanti. Si tratta di un’agevolazione molto importante per chi sta cercando casa e per questo si trova frequentemente a navigare sul sito o a utilizzare l’App.«Questi importanti risultati non frenano la nostra volontà di proseguire sulla strada dell’eccellenza tecnologica – ha dichiarato Aldo Armiento, CTO di Immobiliare.it – e l’obiettivo dell’azienda per il 2015 è quello crescere ulteriormente, arrivando a raddoppiare il nostro Team Mobile dedicato allo sviluppo delle applicazioni. Abbiamo già avviato la ricerca di cinque nuovi collaboratori e non vediamo l’ora di trovare talenti per sviluppare i progetti futuri.». Le posizioni aperte in Immobiliare.it sono disponibili su http://www.immobiliare.it/info/lavora-con-noi

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lotta all’obesità

Posted by fidest press agency su domenica, 22 aprile 2012

Italiano: Diagramma prevalenza diabete e obesi...

Italiano: Diagramma prevalenza diabete e obesità negli USA. Creazione personale. (Photo credit: Wikipedia)

Nasce la nuova Rete di Eccellenza contro l’Obesità per il Veneto. La Rete è stata presentata durante una Tavola Rotonda, alla chiusura del Congresso della Società Italiana dell’Obesità (SIO-SICOB) ad Abano Terme. Il progetto, presentato dal Prof. Roberto Vettor, ordinario di Medicina Interna dell’Università degli Studi di Padova e Presidente della Società Italiana dell’Obesità, alla presenza di Direttori Generali, Sanitari e istituzioni del Veneto si pone come obiettivo di ridurre i costi per visite ambulatoriali, day hospital e ricoveri e propone quindi una gestione innovativa di questa patologia, considerata una vera emergenza a livello mondiale. «L’obesità è una patologia cronica – spiega il Prof. Roberto Vettor – e le sue complicanze impongono di assumere una prospettiva terapeutica e riabilitativa diversa. Le Rete di eccellenza è il modello ideale per la gestione di questi nostri pazienti. Prevediamo e definiamo i percorsi terapeutici in modo multidisciplinare e con una prospettiva temporale di lunga durata. Per questo crediamo nel ruolo strategico della Rete, riconosciuta istituzionalmente, che colleghi i migliori centri di ricerca nel campo dell’obesità in Italia».

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Monza centro d’eccellenza per la lotta al cancro

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 aprile 2012

In Lombardia oltre 45 mila casi di tumore l’anno. Il prof. Bajetta: “Obiettivo del 2012 è l’incremento del numero di assistiti, garantendo loro un’assistenza a 360 gradi. Oggi un malato su tre viene da fuori regione. E si scommette sulla ricerca per rendere l’Ido punto di riferimento internazionale”
1610 pazienti assistiti, 250 ricoveri effettuati in chirurgia oncologica, 694 accessi ambulatoriali registrati al reparto di senologia e 80 degenze in chirurgia epato-bilio-pancreatica. Sono questi i numeri che descrivono i successi ottenuti nel 2011 dall’Istituto di Oncologia del Policlinico di Monza (IdO). “Dopo un solo anno di attività – afferma il Direttore Scientifico e Clinico dell’Istituto prof. Emilio Bajetta -. siamo enormemente soddisfatti dei lusinghieri risultati raggiunti e, nel 2012, vogliamo incrementare ulteriormente il numero di pazienti assistiti nel nostro ospedale”. L’IdO è stato inaugurato nel settembre del 2010 e si trova all’interno del Policlinico di Monza: un ospedale con 240 posti letto e ambiziosi progetti di ampliamento soprattutto nella lotta ai tumori. Si tratta di una struttura privata accreditata in quanto possiede tutti i requisiti tecnico-organizzativi e funzionali previsti dalle delibere della Regione Lombardia. “E’ un “certificato di qualità” che ci è stato fornito dalle autorità sanitarie. Senza dubbio però – prosegue il Direttore IdO – il miglior riconoscimento al nostro buon lavoro arriva quotidianamente dal sempre maggior numero di pazienti che si rivolgono all’Istituto. Tra questi ben il 37% dei nostri assistiti, uno su tre, proviene da altre regioni italiane”. Nel 2010 in Lombardia si sono registrati 45.595 casi di tumore, con 21.168 decessi (circa un sesto del totale nazionale). La Regione presenta uno dei valori più alti di mortalità per cancro in entrambi i sessi. Nei maschi è pari a 43,3 per 10 mila, la media nazionale è di 37,84. Nelle femmine è invece di 22,61 per 10 mila, la mortalità media italiana è di 20,12. “La complessità clinica che richiede una patologia tumorale – sostiene il Direttore Sanitario del Policlinico di Monza Prof. Guido Broich – rende necessario un coordinamento altamente qualificato che un esperto di fama, come il professor Bajetta, può garantire alla nostra struttura. Il cancro si può sconfiggere anche grazie al “lavoro di squadra” fra diversi professionisti di elevato livello. L’IdO è un istituto in grado di offrire prestazioni sanitarie in ambito diagnostico, di cura e di supporto psicologico al paziente. Per quantificare la qualità dell’attività, che si svolge presso questa struttura, vanno ricordati i punti di Impact Factor del Prof. Bajetta nel corso degli anni 2010 e 2011 che sono stati rispettivamente 151,966 e 123,279, segno che la ricerca contro il cancro è forte e ben presente”.
Dopo tanti anni passati alla direzione dell’Oncologia Medica dell’Istituto Nazionale dei Tumori (INT) di Milano, Emilio Bajetta, nell’autunno del 2010, ha deciso di lanciarsi in questa nuova sfida a Monza. “L’Istituto brianzolo è nato con l’obiettivo di creare un “luogo” in cui tecnologia e professionisti ruotino attorno al malato di tumore offrendogli tutti i servizi necessari per la diagnosi e la cura. Il moderno approccio al paziente oncologico vede due tempi nell’operato degli specialisti: il momento diagnostico e quello terapeutico – commenta il Direttore IdO -. Una struttura ospedaliera deve modellare la propria organizzazione attorno al paziente e non deve essere il malato ad adeguarsi all’ospedale, come spesso purtroppo capita nel nostro Paese”. Il professor Bajetta ha creato sotto la sua guida, fin dagli anni ’70, un’équipe di eccellenza specializzata in particolare nella diagnosi e cura delle neoplasie neuroendocrine. In seguito è stato Presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) dal 2005 al 2007, poi della Fondazione AIOM fino al 2009. Oltre all’attività clinica e ambulatoriale l’Istituto si contraddistingue per la ricerca medico-scientifica. In poco più di un anno lo staff dell’IdO ha redatto 15 pubblicazioni su riviste internazionali e nazionali, erogato 2 borse di studio, realizzato 10 abstracts e partecipato a 11 congressi medico-scientifici. L’Istituto di Monza è un centro altamente specializzato nella lotta contro il cancro e dal 2010 è diventato anche sede di due importanti enti fondati e diretti dal prof. Bajetta: ITMO (Italian Trials in Medical Oncology) e Cerica (Centro ad Alta Specializzazione per lo Studio e la Cura dei Carcinoidi e dei Tumori Neuroendocrini). “La continua ricerca di strategie terapeutiche innovative richiede complessi studi di confronto. Questi progetti – conclude Bajetta – sono in parte svolti autonomamente dall’IdO mentre altri fanno parte delle iniziative condotte dall’ITMO. Infine, presso il nostro istituto vengono effettuate terapie mediche altamente innovative, anche con farmaci biologici, che caratterizzano l’operato delle strutture oncologiche più qualificate e la preparazione dei medici che è di altissimo livello. Per il prossimo anno siamo intenzionati a potenziare l’attività di ricerca dell’Istituto per renderlo sempre più una struttura d’eccellenza dell’oncologia italiana”.(fonte Intermedia)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Factory School e borse di studio

Posted by fidest press agency su sabato, 19 novembre 2011

Piazza Maggiore, Bologna, Emilia-Romagna, Ital...

Image via Wikipedia

La scuola di formazione d’eccellenza Factory School ha introdotto una serie di sconti e agevolazioni sociali dedicate a chi ha davvero bisogno dei corsi: studenti e lavoratori, fuori sede, con famiglie numerose o reddito basso.
Tra le agevolazioni, l’introduzione di quattro borse di studio per ciascun corso, che coprono fino all’80% del costo, e forti sconti per chi prenota i corsi in anticipo. Per rendere la formazione accessibile a tutte le categorie sociali, i parametri progettati da Factory School per richiedere le borse di studio sono molti: la fascia di età, con scaglioni dai 18 ai 40 anni, il numero dei familiari a carico, l’aver perso uno o entrambi i genitori e il reddito familiare annuo, con fasce che partono al di sotto dei 12.000 euro e arrivano fino a 30.000. Oltre alla prenotazione anticipata, che permette di risparmiare molto sulla quota d’iscrizione, le agevolazioni comprendono la speciale formula week-end: corsi intensivi da 48 ore da seguire per tre fine settimana consecutivi, e speciali convenzioni con hotel e ristoranti limitrofi alle sedi dei corsi.
Factory School è una scuola di formazione di eccellenza con sedi a Padova, Bologna, Milano e Roma. I corsi sono in linea con le richieste del mercato del lavoro grazie a docenti del settore e competenze sempre aggiornate. L’offerta formativa spazia dal Visual Marketing alla gestione di paghe e contributi e prevede attestato e stage con valore legale, confronto diretto col mondo del lavoro e riconoscimenti di Ordini Professionali.
Romano Boscolo, fondatore di Factory School, ha così commentato l’introduzione delle borse di studio: “Anche nella selezione dei corsisti, Factory School punta all’eccellenza. Per questo abbiamo individuato dei parametri che permettano a tutti di mostrare il proprio talento e far valere se stessi, aldilà delle capacità economiche”.Tutte le informazioni su Factory School e sulle agevolazioni per i prossimi corsi in partenza si trovano su http://www.factoryschool.it

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Albo negozi storici d’eccellenza

Posted by fidest press agency su sabato, 2 aprile 2011

Roma. È stato approvato e pubblicato all’Albo Pretorio l’avviso per l’istituzione dell’Albo dei Negozi Storici di Eccellenza della Città di Roma. Il provvedimento, voluto dall’Assessorato alle Attività Produttive di Roma Capitale, rientra nella politica di tutela e valorizzazione in favore degli esercizi commerciali che hanno una particolare tradizione e connotazione storica. «Con l’istituzione di un Albo ufficiale vogliamo certificare l’eccellenza dei nostri negozi e contribuire a potenziare la loro visibilità, che costituisce un forte veicolo di promozione dell’immagine della città». E’ quanto dichiara l’assessore alle Attività Produttive di Roma Capitale, Davide Bordoni. Sono ammessi a presentare richiesta di iscrizione all’albo i titolari di esercizi commerciali, di pubblici esercizi e di imprese artigianali che siano in possesso dei requisiti minimi ovvero la localizzazione dell’attività nell’area della Città Storica; l’esercizio della medesima attività da almeno settant’anni e per tre generazioni consecutive con continuità merceologica nella stessa sede sita nella Città Storica; l’esercizio dell’attività da meno di settant’anni nello stesso locale ma da più di settant’anni nell’ambito della Città Storica. Le domande potranno pervenire fino al 29 aprile all’Ufficio Protocollo del Dipartimento Attività Economiche e Produttive, Formazione e Lavoro – Via dei Cerchi, 6 – 00186 Roma o inviate per mezzo di Raccomandata A/R al medesimo indirizzo. Per maggiori informazioni si rimanda alla pubblicazione dell’Avviso all’Albo Pretorio, visionabile online fino al 15 aprile p.v.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parata di vip all’Eccellenza di Toscana

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

La cena organizzata da AIS Toscana in collaborazione con il Gruppo Editoriale nella Sala del Conventino del Four Seasons Hotel di Firenze è stata l’occasione, oltre che per far conoscere i vini che hanno conquistato i 4 e 5 grappoli nella Guida Duemilavini 2011, anche per consegnare a Carlo Conti, showman e mattatore del preserale di Raiuno con l’Eredità e il venerdì con I Migliori Anni , il taste vin e il titolo di Sommelier ad Honorem. Alla serata è intervenuta anche Cesara Buonamici, volto noto del TG5 che ha ricevuto dalle mani del Presidente di AIS Toscana Osvaldo Baroncelli un taste vin in cristallo in segno di buon auspicio per la sua attività di produttrice di vino nella fattoria di famiglia sulle colline di Fiesole, dove già da tempo produce un olio extravergine di oliva che ha conquistato le 5 Gocce nella Guida Bibenda 2011.(conti)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »