Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘eccellenze italiane’

100 Eccellenze Italiane: IVª edizione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 novembre 2018

Roma 29 novembre 2018 Sala della Lupa – Palazzo Montecitorio. La manifestazione in programma sarà una preziosa occasione per ricordare quanto questo Paese, pur attraversando spesso momenti difficili, sia con ogni evidenza in grado di risollevarsi ed alimentare speranze per il futuro delle nuove generazioni. La storia della Repubblica Italiana è stata scritta, infatti, nel corso degli anni grazie all’impegno e al sacrificio di quanti hanno creduto nel più profondo del loro essere nei valori di appartenenza, identità ideale e culturale o, per dirlo in una sola parola, nei cosiddetti valori di ‘patria’. I luoghi delle istituzioni mantengono ancora oggi intatta l’aura di sacralità ad essi derivante dall’essere stati scelti quale teatro di significativi momenti di quella storia. Uno di essi è la Sala della Lupa in Palazzo Montecitorio a Roma, ambiente all’interno del quale fu proclamato il risultato del referendum del 2 giugno 1946, e proprio in questo salone il prossimo 29 novembre si terrà il Premio 100 Eccellenze Italiane, contestualmente alla presentazione dell’omonimo volume, edito da Riccardo Dell’Anna con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, giunto quest’anno alla sua quarta edizione. La scelta di coniugare la celebrazione di quanto di meglio il Paese ha da offrire con una location di così spiccato pregio non è dunque casuale proprio perché l’editore Dell’Anna ha fatto dell’italianità un marchio distintivo delle pubblicazioni date alle stampe negli ultimi anni. Individuare e pubblicamente riconoscere i meriti di coloro che, attraverso il proprio lavoro, consentono all’Italia di essere considerata sinonimo di eccellenza nel mondo è una pratica virtuosa oltre che concreto, e legittimo, motivo di orgoglio nazionale. È del resto noto che il Made in Italy sia ovunque riconosciuto quale garanzia di know-how, tradizione artigiana e, conseguentemente qualità superiore in grado di conquistare i mercati. Questa eccellenza non si esplicita soltanto nella realizzazione di manufatti delle più diverse tipologie ma anche, e forse soprattutto, nella capacità di raggiungere instancabilmente nuovi traguardi tanto nel campo della ricerca e della sperimentazione, quanto sul piano scientifico e su quello tecnico e industriale. Un libro è sempre un oggetto di valore in se stesso, ma un volume che riunisca insieme le storie di tanti personaggi e aziende meritevoli intende essere anche qualcosa di diverso, una lente d’ingrandimento, una vera e propria cassa di risonanza per i successi raccolti dagli italiani che investono sui propri sogni e sulle aspirazioni al raggiungimento di un benessere ampiamente condiviso. Celebrare le eccellenze d’Italia non significa tuttavia chiudere gli occhi su quanto ci sia ancora da migliorare, è al contrario un’occasione propizia per promuovere un moto virtuoso di emulazione che abbia l’obiettivo di far crescere sempre di più un paese realmente unico nel suo genere. Interverranno nel corso dei lavori, coordinati dalla giornalista Alda D’Eusanio, il presidente della Corte dei Conti, dott. Angelo Buscema, presidente del Comitato d’Onore, e alcuni altri membri del comitato che ha sovrinteso alla selezione di personalità e imprese protagoniste della cerimonia di consegna del simbolico riconoscimento di eccellenza, la ‘Pigna d’Onore’ realizzata in pietra leccese. Sono previsti gli interventi di illustri rappresentanti delle istituzioni come Roberto Alesse, direttore affari generali e personale del Ministero dell’Ambiente; il consigliere diplomatico presso il Ministero della Giustizia Natalia Quintavalle; il presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici Massimo Sessa e il direttore centrale delle Specialità della Polizia di Stato Roberto Sgalla. A rappresentare gli ambienti della finanza e delle imprese saranno Maria Bianca Farina, presidente ANIA; il direttore generale di Federturismo, Antonio Barreca e Rossana Zambelli, direttore della Confederazione Nazionale Agricoltori; mentre per il mondo della cultura e dello spettacolo prenderà la parola il noto direttore d’orchestra Peppe Vessicchio. Come già avvenuto in occasione delle precedenti edizioni, la manifestazione 100 Eccellenze Italiane intende premiare le sfaccettate doti di persone e imprese, raccolte in categorie ben definite, che si siano distinte per iniziativa, abilità, studio, competenza e innovazione nei più disparati ambiti di applicazione. Dalle Forze Armate alla magistratura; dalla ricerca medico-scientifica ai settori di economia, finanza e impresa; dal settore ambientale a quello dei servizi di pubblica utilità; dalla comunicazione al giornalismo; dallo sport allo spettacolo; dalla musica alla moda; dalle eccellenze alimentari ed enologiche al design e alla produzione artigianale; dal comparto industriale all’elettronica; dalla produzione degli accessori più diversi ai beni immobili, passando per le più rivoluzionarie start-ups, il volume raccoglie realmente una ricca messe di storie degne della più ammirata attenzione. Fanno parte, a pieno titolo, della galleria di eccellenze messe a fuoco da Riccardo Dell’Anna e dai suoi collaboratori una serie di personalità raggruppate nella sezione del libro dedicata alle ‘Menzioni d’Onore’, ovvero a quelle persone che del progresso della nazione hanno fatto una missione da portare a termine, ciascuno nel proprio campo, ma con un solo risultato possibile: il successo. Lo stesso spirito informa le attività delle aziende riunite in un’altra sezione, denominata ‘Menzioni Speciali’. Una galleria dedicata a quelle realtà imprenditoriali che nel fornire i beni e i servizi più vari non accettano compromessi sulla qualità, eletta a segno distintivo del proprio brand. Al termine dei lavori, i premiati e gli ospiti della serata saranno accolti presso lo storico Circolo Antico Tiro a Volo, dove potranno continuare a condividere la gioia e la fierezza di appartenere al paese più bello del mondo, l’Italia.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A “Spazio Margutta” la valorizzazione delle eccellenze italiane

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 febbraio 2018

falanga-marinoRoma Via Margutta, nuovo polo della moda, dell’arte e della fotografia della capitale? Un progetto, un sogno diventato ormai realtà, che ha preso vita a “Spazio Margutta” un concept innovativo nel quale la promozione di brands italiani e stranieri, si amalgama alla creatività di fashion e jewellery designers, di artisti della street art e fotografi del fashion system.Un forte background nel settore ed eterogenee esperienze dirette, sono alla base degli ideatori del format. Grazia Marino CEO della P&G Events, una delle principali realtà imprenditoriali della capitale nel campo dell’organizzazione di eventi, si occupa di progettare piani marketing per il lancio e il posizionamento di brand del settore luxury. Antonio Falanga, opera nel settore dal 1990 in qualità di produttore, organizzatore e regista. Inizia dieci anni prima come “testimonial” per diverse maison sartoriali e griffe di prèt-à-porter nazionali, esperienze da cui trae i presupposti per costituire quella che è attualmente è la sua attività di fashion producer e press office.
margutta creative district“L’idea del nostro spazio a promozione della “creatività” e della “valorizzazione” delle tradizioni artigianali, non poteva che nascere nel contesto internazionale di Via Margutta, dichiara Grazia Marino, un’arteria unica collocata nel cuore della Roma barocca, che deve la sua popolarità in tutto il mondo, al presupposto di essere stata da sempre un luogo di residenza privilegiato per artisti, uomini e donne di cultura”.“Spazio Margutta” vive uno stile preciso, di avanguardia e di unicità, un mondo sofisticato ed elegante, dove oltre ad organizzare trunk show, mostre d’arte e fotografiche, prendono corpo l’ideazione di eventi dedicati alla promozione della “Strada” come: il “Premio Margutta – La Via delle Arti” uno dei più prestigiosi appuntamenti culturali a livello nazionale che nel 2018 giunge alla sua tredicesima edizione; il “Margutta Creative District” che per tre giorni nel mese di ottobre trasforma l’intera via in un distretto creativo dedicato alla promozione del fashion, del food, del design, dell’arte e margutta creative district1della fotografia made in italy e “Passeggiando … in Via Margutta” un itinerario culturale, alla scoperta dei luoghi e dei protagonisti del ‘900 che hanno vissuto in Via Margutta, storie e aneddoti sono narrati e illustrati da uno storico d’arte durante l’esclusiva promenade. Oppure progetti finalizzati alla promozione di nuovi creativi della moda italiana, come: il “Creative District” appuntamento esclusivo del Calendario di Altaroma, pianificato in esclusive location della capitale fra queste il Chiostro dell’Angelicum e “RomaFashion White” l’unico evento nazionale nel quale creazione sartoriali di Alta Moda Sposa sfilano in una chiesa, quella di San Paolo entro le Mura di Roma.“Una precisa romafashionconoscenza del mondo dell’informazione, dai canali più tradizionali: stampa cartacea, televisione e radio, ai new media: web, blog e social network sono alla base dell’ulteriore attività di “Spazio Margutta” quella del “Press Office”. Anticipare i trend della comunicazione, creare occasioni e sinergie in diversi settori, elaborando strategie mirate sono la base del nostro lavoro, dichiara Antonio Falanga, da anni mettiamo a disposizione di brand, designer e professionisti del settore la nostra esperienza, la nostra competenza e la nostra visione di comunicazione e marketing”.
Per “Spazio Margutta” il legame profondo tra radici e contemporaneità, ricerca e innovazione, ha quindi come settore trainante “Il Mondo dei Creativi” una tendenza per la quale gli obiettivi primari si focalizzano sulla valorizzazione delle eccellenze e sulla promozione di binomi culturali come: “Moda&Arte” “Moda& Fotografia” “Moda&Design” e “Moda&Food”. (foto: via margutta, falanga-marino, margutta creative district)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Camerino l’universo verde

Posted by fidest press agency su domenica, 9 ottobre 2016

camerino orto botanicoCamerino mercoledì 19 ottobre 2016, ore 16.30 presso l’Università, Palazzo ducale, aula Carlo Esposito appuntamento per la scoperta dell’universo verde. Il Sistema Museale dell’Università di Camerino ospiterà l’evento con il seguente programma di massima:
1. in apertura i saluti del Rettore Unicam Flavio Corradini, del Sindaco di Camerino Gianluca Pasqui e della Direttrice del Sistema Museale di Ateneo Maria Chiara Invernizzi.
2. Presentazione del libro ORTI BOTANICI, ECCELLENZE ITALIANE sarà a cura di Franco Pedrotti già docente Unicam e Direttore per tantissimi anni dell’Orto Botanico universitario.
3. Il Dr. Francesco M. Raimondo dell’Università di Palermo relazionerà su L’Orto botanico – l‘Arboreto di Camerino.
4. il Dr. Roberto Canullo dell’Università di Camerino relazionerà su L’Orto botanico quale centro privilegiato per lo studio della biodiversità vegetale.
Note sul libro ORTI BOTANICI, ECCELLENZE ITALIANE, a cura di Marina Clauser e Pietro Pavone (edizione NuoveDirezioni). Il libro, terminato nel settembre 2016, è dedicato agli Orti botanici che sono strutture ricche di storia, cultura e arte, capaci non solo di emozionare il visitatore per il loro fascino ma di fargli conoscere e comprendere l’importanza del regno vegetale, della sua straordinaria diversità, della necessità di preservarne le specie, riprodurle e raccogliere, al contempo, le sfide ambientali. Un mondo che va conosciuto e amato. “Tra gli orti botanici di eccellenza – ha dichiarato la prof.ssa Chiara Invernizzi, Direttrice del Sistema Museale di Ateneo – figura anche l’Orto Botanico dell’Università di Camerino, istituito nel 1828 dal Prof. Vincenzo Ottaviani ed oggi intitolato alla memoria della Prof. Carmela Cortini. Abbiamo quindi fortemente voluto presentare questo importante lavoro anche nel nostro Ateneo nella convinzione che gli orti botanici rappresentino un patrimonio culturale ed educativo di valore inestimabile da salvaguardare”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Orti botanici, eccellenze italiane

Posted by fidest press agency su martedì, 16 agosto 2016

camerino orto botanicoNuove Direzioni ha trasmesso in anteprima la prima bozza del testo che pubblicherà su NuoveDirezioni n. 38 nov-dic 2016 per presentare il libro ORTI BOTANICI, eccellenze italiane con sottotitolo Il nuovo libro sugli orti botanici italiani di Grazia Semeraro. Un libro socialmente utile in quanto promuove la cultura ambientale a ogni livello, socialmente educativo in quanto esorta la cittadinanza a comportamenti individuali responsabili, socialmente produttivo in quanto incentiva le entrate economiche sotto il profilo della presenza turistica. Questo è “Orti botanici, eccellenze italiane”, il nuovo libro dell’Associazione Nazionale Nuove Direzioni, dedicato a un patrimonio storico eppure in continua trasformazione, così diversificato e complesso, solitamente conosciuto e visitato da addetti scientifici, appassionati di botanica e studenti, ma potenzialmente rivolto a un’ampia platea di possibili fruitori. Divulgare informazioni sugli orti botanici, strutture ricche di storia, di cultura e arte, capaci non solo di emozionare il visitatore per il loro fascino ma di fargli conoscere e comprendere l’importanza del regno vegetale, della sua straordinaria diversità, della necessità di preservarne le specie, riprodurle e raccogliere, al contempo, le sfide ambientali dell’attualità assume una funzione sociale di educatore civico. Difatti presso gli Orti Botanici non vengono svolte unicamente attività tecniche in senso stretto, tese alla conservazione di piante rare fuori dall’habitat di provenienza (coltivazione ex situ) o alla salvaguardia di semi di piante a rischio di estinzione tramite le banche del germoplasma o alla partecipazione a progetti finalizzati alla conservazione della biodiversità direttamente nell’habitat naturale (conservazione in situ), ma anche una serie di interventi informativi e formativi rivolti non solo agli studenti universitari ma anche a quelli delle scuole primarie e secondarie e a un vasto pubblico affinché acquisiscano e tengano comportamenti virtuosi di rispetto della natura, avendo consapevolezza che la vita sul pianeta, senza le piante, non sarebbe possibile, che la loro sopravvivenza è a rischio e quindi vanno conosciute, Orto Botanicorispettate, protette. Tuttavia affinché gli orti botanici possano esprimere le loro grandi potenzialità in ambito scientifico, didattico e turistico e rispondere alla domanda di un pubblico sempre più ampio e diversificato, è necessario garantire maggiori risorse organizzative e finanziare rispetto a quelle a disposizione, proprio per superare le tante difficoltà relative al loro funzionamento e per soddisfare le tante necessità indispensabili per una valida gestione in termini di efficacia ed efficienza. Occorre aumentare il numero di figure professionali altamente specializzate quali agronomi, ricercatori, giardinieri, addetti alle attività di informazione e comunicazione. Occorre creare spazi adeguatamente attrezzati per l’accoglienza in occasione di iniziative pubbliche e per la didattica, ma anche per nuove serre più modernizzate rispetto alle tradizionali. Interventi indispensabili e improcrastinabili che richiedono la dotazione di adeguate risorse non solo economiche ma anche di personale. In sostanza, l’attività degli orti botanici se amministrata e gestita bene diventa sia un’attività di pubblica utilità e strategica per il Paese giacché produce esiti positivi sia sul piano dello sviluppo educativo e scientifico sia su quello della valorizzazione turistica del territorio. Difatti molte di queste strutture sono ubicate all’interno delle aree urbane, il che comporta un aumento di presenze di visitatori, un incremento dei servizi connessi e una conseguenziale crescita economica del territorio. Questa volume non vuole essere solamente un invito a conoscere e visitare questi luoghi straordinari, patrimonio preziosissimo di cui l’Italia da Nord a Sud è dotata e dove hanno avuto origine come istituzioni accademiche, ma anche un appello ai soggetti pubblici chiamati a gestire e tutelare il patrimonio nazionale e ai privati che investono nell’economia del paese a sostenere con finanziamenti mirati le spese di funzionamento e di implementazione dei servizi di queste strutture, che si auspica siano sempre più rispondenti all’esigenza di inclusione dei soggetti disabili e delle fasce più deboli. Come tutte le pubblicazioni della nostra associazione, il libro “Orti botanici, eccellenze italiane” è scaricabile gratuitamente aprendo http://www.nuovedirezioni.it/pubblicazioni.asp. Quattro capitoli, ognuno dei quali con un suo filo conduttore, con l’intento di facilitare la lettura e la ricerca degli argomenti, e con l’opportunità di un lettura random, non necessariamente seguendo l’ordine progressivo delle pagine ma anche privilegiando la curiosità personale. Una prima parte introduttiva, la seconda che vuole offrire una serie di approfondimenti sui numerosi ruoli degli Orti botanici, la terza di presentazione di casi studio sulle loro molteplici attività e, infine, la quarta informativa sui singoli Orti botanici e Giardini Botanici Alpini, la loro organizzazione, le loro collezioni. Un progetto editoriale articolato, il cui lavoro progettuale si è concentrato soprattutto a organizzare e modulare una cospicua mole di contenuti e autori diversi, che si rivolge a un’ampia platea di lettori e possibili fruitori degli orti botanici italiani. Un mondo che va conosciuto e amato.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »