Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘edifici scolastici’

Scuola e la sicurezza degli edifici scolastici

Posted by fidest press agency su domenica, 30 luglio 2017

scuola-montagna-pianoDopo l’appello trasversale dei presidi ai sindacati, perché non firmino il contratto capestro che gli sta prospettando l’amministrazione, è di queste ore l’invio di una lettera aperta, sottoscritta da centinaia di capi d’istituto e indirizzata alle massime autorità parlamentari e del Miur per richiamare l’attenzione di tutti sulle criticità presenti in materia di sicurezza negli edifici scolastici del Paese: non è soltanto una questione di responsabilità da dirimere in punta di giurisprudenza, ma ne va – soprattutto in alcune regioni ad alto rischio – della vita stessa di tutti coloro che nelle scuole operano e apprendono. Nei casi estremi c’è anche il pericolo che a settembre le lezioni non possano riprendere: se tra poco più di un mese i Prefetti o i Vigili del Fuoco dovessero decidere per la non riapertura di molti plessi scolastici non ancora a norma i Dirigenti Scolastici si adopereranno per trovare tutte le soluzioni alternative possibili per garantire il diritto allo studio. Udir, che sin dalla sua nascita ha chiesto di modificare il Testo Unico nella parte in cui si parla di sicurezza, condivide la protesta dei dirigenti scolastici. A questo proposito, ricorda che anche sulla sicurezza nelle scuole ha organizzato un convegno a Palermo già programmato per il 16 e il 17 settembre 2017. Il convegno si intitolerà “Il cammino della Dirigenza tra: sicurezza, rendicontazione, contrattazione e legislazione”.Marcello Pacifico (Confedir-Udir): Quando ci sono di mezzo le vite delle persone, ogni giorno perso può essere fatale. Gli edifici scolastici non possono continuare a essere tutelati e gestiti in modo così promiscuo. Il risultato di questa confusione normativa è che non sono più rari i casi dei dirigenti scolastici che si ritrovano a pagare sulla loro pelle delle responsabilità di altri. Anche perché non sono i datori di lavoro dell’azienda, tra l’altro in cambio di una manciata di centinaia di euro in più al mese. Quindi, le loro responsabilità vanno oltre ogni logica, mentre lo stipendio rimane poco più di quello di un impiegato medio. Noi non ci stiamo e per questo, come Udir, abbiamo avviato una serie di ricorsi: se la situazione non dovesse sbloccarsi, presto passeremo ai fatti anche sul fronte della sicurezza.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Terremoti e rischi edifici scolastici

Posted by fidest press agency su sabato, 29 ottobre 2016

camerinoIn seguito al terremoto avvenuto il 26 Ottobre nel centro Italia, sono state chiuse scuole in moltissime città per verificare le condizioni delle strutture. A Camerino evacuati i collegi universitari e chiuse le sedi dei dipartimenti: studenti senza sede.
Prendono posizione l’Unione degli Studenti e Link, da sempre impegnati sul fronte dell’edilizia scolastica e universitaria. E’ inaccettabile che gli edifici in cui quotidianamente si svolgono le lezioni versino in condizioni così precarie.“Questa vicenda ci fa riflettere su quanto sia precaria la condizione delle strutture didattiche e residenziali del nostro sistema universitario, privo dei finanziamenti necessari per una messa in sicurezza capillare” dichiara Andrea Torti di Link Coordinamento Univeristario “Il governo faccia tutto il necessario per garantire la ripresa immediata delle attività dell’Università di Camerino, che è il cuore pulsante della città.”“Chiudere le scuole il giorno seguente ad un terremoto in territori sismici è indice di una totale assenza di sicurezza. Siamo preoccupati rispetto alle condizioni strutturali delle stesse, evidentemente non a norma.” afferma Francesca Picci, Coordinatrice nazionale dell’Unione degli studenti, e prosegue: “I controlli non sono negativi in sé, ma il fatto che siano state chiuse delle strutture ci dimostra che non è ancora stato raggiunto lo stato di sicurezza necessario per queste strutture.”.“Oltre agli slogan, il Governo non ha ancora preso delle misure importanti rispetto al necessario investimento in edilizia scolastica che richiederebbe il nostro paese. Nell’ultimo anno si sono registrati 117 crolli nel paese, e il 60% delle scuole italiane sono a rischio di crollo. Inoltre innumerevoli strutture universitarie si trovano in edifici storici che non hanno mai avuto un controllo antisismico. È una condizione inaccettabile che richiede un piano serio: non possiamo più accettare le condizioni fatiscenti e precarie delle strutture. Abbiamo bisogno di scuole e università sicure e adeguate alla didattica”. Concludono Link e Unione degli studenti.

Posted in scuola/school, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola pubblica al collasso

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 Mag 2009

I tagli del Governo rischiano di portare la scuola pubblica al collasso Non servono promesse, ma risorse concrete I contributi volontari non possono surrogare il disimpegno dello Stato  verso la scuola pubblica La grave situazione denunciata dai presidi delle scuole statali del Lazio non è circoscritta, ma riguarda la generalità delle scuole italiane. Le risorse per far funzionare la scuola non ci sono e questo, è bene dirlo a chiara voce, a causa dei tagli effettuati dal Governo. Mancano le risorse: per i corsi di recupero (costringendo le famiglie a ricorrere agli insegnanti privati); per le normali attività curriculari (facendo scadere la qualità della scuola italiana rispetto alle scuole europee); per le attività extrascolastiche inserite nei POF; per la manutenzione sia ordinaria che straordinaria degli edifici scolastici (mettendo a rischio ogni giorno la sicurezza dei ragazzi); per le supplenze. La scuola italiana, se ad oggi non è andata in crisi, è anche grazie ai contributi volontari versati dalle famiglie. Questa è la realtà. Contributi, di cui il più delle volte non si conosce la volontarietà (per omessa o parziale informazione da parte delle scuole stesse),  e che, come testimoniano le centinaia di segnalazioni che da mesi pervengono allo sportello Scuola di Adiconsum, si aggirano intorno ai 120 euro a famiglia, con punte anche di 300 euro! Paolo Landi, segretario generale Adiconsum al ministro Gelmini: “Cosa accadrebbe alla scuola italiana se le famiglie “chiudessero i rubinetti” e non versassero più gli esosi contributi volontari? L’istruzione di qualità è un diritto costituzionale! È ora che il Governo se ne faccia carico!

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuole, ghera-marsilio: verifiche su edifici scolastici

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 aprile 2009

Presso l’Assessorato ai Lavori Pubblici si è tenuto, presieduto dagli assessori capitolini Fabrizio Ghera, Lavori pubblici e Laura Marsilio, Politiche scolastiche, un incontro con gli Uffici tecnici dei 19 Municipi relativamente allo stato dell’edilizia scolastica comunale (1400 edifici tra asili nido, scuole materne, scuole elementari, scuole medie inferiori). È stato esaminato in primo luogo il tema della prevenzione incendi, al riguardo, considerato che le norme in merito sono state emesse nel 1992, solo una quota degli edifici scolastici è dotata delle opere antincendio necessarie. Gli assessori Ghera e Marsilio si sono detti disponibili ad attuare i provvedimenti necessari affinché, entro il 31.12.2009, sia completata la redazione dei progetti antincendio (anche mediante procedure pubbliche di affidamento delle progettazioni) e la presentazione al Comando dei VV.F..
Inoltre, è stato affrontato il problema della stabilità degli edifici scolastici comunali: si è concordato che, con l’occasione della raccolta dei dati da fornire alla Regione Lazio sugli elementi non strutturali degli edifici scolastici (finalizzata all’assegnazione di fondi nazionali per l’edilizia scolastica), sarà anche valutato lo stato strutturale degli stessi.“Nei giorni scorsi, a seguito delle segnalazioni dei Responsabili della Sicurezza presenti in ciascuna scuola su nomina del Dirigente Scolastico e dei tragici eventi del terremoto dell’Aquila, i Municipi hanno eseguito sopralluoghi di verifica da cui non sono emersi dati allarmanti. Pur non avendo riscontrato criticità di alcun tipo proseguiremo comunque con le verifiche degli edifici scolastici ed abbiamo concordato a breve un nuovo incontro per verificare l’attuazione degli accordi presi”. E’ quanto dichiarano  gli assessori Fabrizio Ghera e Laura Marsilio.

Posted in Diritti/Human rights, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terremoto: Richiesta verifica stato strutture scolastiche

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 aprile 2009

L’assessorato alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù, del comune di Roma, ha richiesto agli uffici competenti di tutti i Municipi di verificare lo stato delle strutture scolastiche del territorio cittadino a seguito della scossa di terremoto di questa notte. I controlli agli edifici scolastici verranno effettuati a tutela della pubblica incolumità di alunni e docenti. Lo comunica in una nota l’assessorato alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »