Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Posts Tagged ‘editore’

Nuovo audiolibro in lingua italiana per l’editore californiano LA CASE Books

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 febbraio 2020

Los Angeles. È infatti disponibile in esclusiva su Audible e su Apple Libri “Sparta, la città guerriera” di Richard J. Samuelson. L’audiolibro si inserisce nella fortunata collana storica dedicata ai “Signori della Guerra”, che racconta i protagonisti e i principali eventi della storia legati tra loro dala sottile linea rossa della guerra: da Gengis Khan al pirata Barbanera, da Attila alle vicende drammatiche della Seconda Guerra Mondiale. Non è semplice spiegare cos’ha rappresentato Sparta per il mondo antico. La polis ellenica infatti non solo è stata la storica rivale di Atene, ma un vero simbolo per tutta la Grecia classica e non solo. Il mito di Sparta oggi, dopo più di 2 mila anni, è ancora vivo più che mai grazie alle pluripremiate graphic novel di Frank Miller e alle loro trasposizioni cinematografiche.Può un popolo vivere soltanto in funzione della guerra e del valore militare? Per quanto possa sembrare assurdo la risposta è sì. L’incredibile storia di Sparta è qui a dimostrarcelo.Dimenticatevi parole come democrazia, diritti, tutela dei più deboli, cultura o divertimento. A Sparta contavano soltanto l’Onore e la Guerra, senza compromessi.Samuelson firma un nuovo capitolo della sua saga dedicata ai Signori della Guerra confrontandosi con un popolo di guerrieri leggendari, riuscendo ancora una volta a divertire e a intrattenere il lettore senza per questo rinunciare alla sua tradizionale accuratezza di storico di razza.
Gianluca Foresi, attore e regista orvietano, da più di 20 anni si esibisce all’interno delle maggiori rievocazioni storiche italiane. Ispirandosi alla tradizione medievale dello joculator latino e del jongleur francese, ha reinventato il personaggio del giullare in chiave moderna: il “Giullar Cortese”. Con questo personaggio ha preso parte alla più importanti rievocazioni storiche italiane. Ha lavorato per i canali RAI, La7, Radio Deejay, Radio Kiss Kiss Network, affiancando al percorso attoriale quello di autore e regista.
Per la collana “Signori della Guerra” di LA CASE Books Foresi ha letto l’audiolibro “La Gemania di Hitler e il Nazismo” di Richard J. Samuelson, mentre per Audible Studios ha letto “Il barone della droga” di Stephen Leather, primo audiolibro della saga del detective Dan Shepherd. Sparta, la città guerriera di Richard J. Samuelson Voce: Gianmarco Foresi Durata: 1h 37m Distribuzione: Audible (streaming in abbonamento), Apple Libri (digital download a 5.99 euro)
LA CASE Books è un progetto editoriale nato nel 2010 da un’idea di Jacopo Pezzan e Giacomo Brunoro. Casa editrice digitale specializzata in eBook e Audiolibri, LA CASE Books è presente in tutti i più importanti digital store mondiali con un catalogo che sfiora i 600 titoli in 7 lingue (inglese, italiano, tedesco, francese, spagnolo, russo e polacco). La linea editoriale è volutamente ULTRAPOP: testi di infotainment, per la maggior parte saggi e monografie che si leggono o si ascoltano in qualche ora, con sporadiche incursioni nella fiction.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sergio Bonelli Editore e DC, con RW Edizioni, annunciano il nuovo fantastico crossover a fumetti

Posted by fidest press agency su martedì, 29 ottobre 2019

Sergio Bonelli Editore e DC, con RW Edizioni, sono lieti di annunciare una partnership senza precedenti, volta alla pubblicazione di una miniserie che farà la storia, con protagonisti i personaggi dell’universo bonelliano e i supereroi della DC: Dylan Dog e Batman, Xabaras e Il Joker. Le due case editrici si uniranno in occasione Lucca Comics and Games 2019 per regalare ai fan il primo epico incontro tra due icone della cultura popolare italiana e statunitense. Il numero zero del crossover, intitolato “Relazioni Pericolose”, scritto da Roberto Recchioni e disegnato da Gigi Cavenago e Werther Dell’Edera, sarà incentrato sui personaggi di Dylan Dog e Batman, con le nemesi Xabaras e Il Joker, e verrà proposto in esclusiva allo stand Sergio Bonelli Editore in occasione di Lucca Comics and Games 2019. Ancora “top secret” i dettagli della storia e degli altri personaggi dell’universo di Batman e Dylan Dog che appariranno nel progetto della miniserie di tre albi, la cui pubblicazione è prevista nel 2020.
“Tutti alla Sergio Bonelli Editore siamo emozionati di far parte di un evento di tale portata”, ha dichiarato il Direttore Editoriale Michele Masiero. “Le nostre menti creative si sono messe in moto nel momento stesso in cui abbiamo incontrato per la prima volta gli amici della DC”. “Siamo orgogliosi di collaborare a questo storico progetto e di farne parte” ha detto Pasquale Saviano, Amministratore Delegato di RW Edizioni. “Non vediamo l’ora di poter lavorare con SBE e DC per offrire ai lettori italiani una storia esaltante, che mai si sarebbero aspettati”.Masiero ha aggiunto “Attendiamo con trepidazione il momento in cui tutti leggeranno questo speciale, che sarà disponibile a Lucca con due diverse copertine, una Heroes a l’altra Villains”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornalisti. Verna, “le mie priorità: precarietà, retribuzioni e querele temerarie”

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 ottobre 2017

Giornalisti“Il Giornalismo ha una funzione sociale estremamente rilevante per il Paese e per la qualità della vita degli italiani. Ci sono temi prioritari: in primis difendere i giornalisti, tutti hanno diritto a vivere senza il peso delle minacce, ma quando si minaccia un giornalista si minaccia lo Stato, la funzione sociale che ricopre. La scorta mediatica, che noi fortemente promuoveremo, non è al giornalista, ma al cittadino come diritto ad essere informato, una scorta alla democrazia del Paese”. Carlo Verna, nuovo presidente nazionale dell’Ordine dei Giornalisti rilascia al giornalista Paolo Borrometi di Articolo21 la prima intervista dopo la sua elezione. “Sulle querele temerarie bisogna intervenire tutti quanti insieme ad una voce: Ordine, Fnsi, perché quando si va in una sede politica e si parla a più voci affermando cose diverse, solitamente l’interlocutore cancella il tema dall’agenda e certi aspetti non possono più attendere. Dobbiamo affermare subito dei concetti, come quello che le leggi dello Stato si rispettano. La legge 150, ad esempio, quella sugli uffici stampa non è stata rispettata ed io in questi casi farò il furioso”. Per il neo presidente, “nessun rimpianto crepuscolare per ciò che in passato non è stato fatto, guardiamo al futuro, tutti insieme”. Fondamentale sarà fare squadra con “il coordinamento degli Enti, è un interesse unico, dei giornalisti e del giornalismo”.Nessun rimpianto, ma su certi temi come precarietà e retribuzione Verna non nasconde l’obbligo “per l’Ordine di fare un’autocritica e ripartire. Si doveva capire che qualcosa stava cambiando e già la legge del 63 era insufficiente. Se l’albo è diventato di oltre 100mila iscritti, c’è una riserva importante che mette in condizione l’editore di fare ciò che vuole ed il sindacato in difficoltà”. Insomma, “prima cosa da fare è la riforma, seconda cosa la riforma, terza cosa la riforma”. (fonte: http://www.articolo21.org)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FIEG: sentenza ribadisce che le rassegne stampa ad uso collettivo devono essere autorizzate dall’editore

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 gennaio 2017

giornalismoFIEG prende atto che l’unica rassegna stampa liberamente consentita “è quella indirizzata al singolo cliente, non riproducibile né suscettibile di distribuzione”: con questa decisione, il Tribunale di Roma ha concluso il primo grado del giudizio che vede contrapposti da oltre tre anni gli editori di giornali e le due principali agenzie di rassegne stampa, Eco della stampa e Data Stampa.
“Accogliamo la sentenza con soddisfazione” ha dichiarato la FIEG. “In essa vediamo riconosciuto il principio che la rassegna stampa può essere liberamente realizzata solo se finalizzata al soddisfacimento di uno specifico bisogno individuale, di natura personale, limitata all’argomento o specifico tema che interessa il singolo cliente, comunicata esclusivamente ad esso, non riprodotta, né diffusa o distribuita in concorrenza con gli editori di giornali, titolari esclusivi dei relativi diritti di utilizzazione economica.”
In base alla sentenza, dunque, solo le rassegne stampa con queste caratteristiche possono essere realizzate liberamente; tutte le diverse, e molteplici, forme di rassegna stampa, ancora oggi poste in essere, non sono lecite laddove non autorizzate dagli editori.
“Avremmo auspicato una decisione più omogenea, che affermasse senza riserve il diritto degli editori ad essere remunerati per l’utilizzo da parte di terzi degli articoli di giornale, e per questo motivo appelleremo la sentenza nella parte a nostro avviso manchevole. E peraltro evidenziamo come il giudice abbia ritenuto l’eccezione di legittimazione sollevata da Eco della stampa e Data Stampa del tutto infondata, affermando al contrario che Promopress può agire in rappresentanza degli editori che le hanno conferito il mandato per la tutela dei diritti di utilizzazione economica degli articoli di giornale.”

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lettera all’editore: Giornata della donna

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

donna al volante1Londra. Caro editore, Quale giorno migliore della giornata internazionale della donna (8 marzo) per festeggiare i notevoli progressi che il movimento delle donne ha fatto. Ciò nonostante dobbiamo riconoscere che molto rimane ancora da fare e tutti dobbiamo far parte della soluzione. Un modo semplice per contribuire a porre fine a ogni tipo di sfruttamento – degli esseri umani e non-umani – è scegliendo pasti vegani. Circa 800 milioni di persone in tutto il mondo muoiono di fame – e più del 60 per cento di loro sono donne. La crisi alimentare è il risultato di una carenza di cereali, che sono stati destinati all’alimentazione del bestiame (che a sua volta è poi consumato da persone), invece di alimentare direttamente le persone che soffrono la fame.Inoltre, dato che una vera presa di posizione femminista è l’opporsi a ogni tipo di oppressione femminile – a prescindere dalla specie – bisogna considerare che l’industria lattiero-casearia costantemente schiavizza, sfrutta e insemina artificialmente le femmine non umane e le priva dei loro bambini portandoli lontano per essere uccisi. Mentre festeggiamo quanta strada ha fatto il movimento delle donne, perché non contemplare allo stesso tempo un cambiamento di stile di vita che avvantaggia la nostra salute, aiuta ad alleviare la fame nel mondo e ferma il ciclo di abuso che colpisce milioni di animali? Avere un delizioso pasto vegano – non è mai stato così facile! Cordiali saluti, (Harriet Barclay European Outreach Liaison, PETA)

Posted in Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »