Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘effetti collaterali’

Ipertensione, nuova strategia terapeutica con meno effetti collaterali

Posted by fidest press agency su martedì, 20 giugno 2017

ipertensioneSecondo i risultati di uno studio pubblicato su Hypertension, un trattamento con il quarto di una dose standard di uno o più farmaci antipertensivi può essere sufficiente per il controllo della pressione sanguigna con il vantaggio di portare meno effetti collaterali. «C’è una necessità critica di strategie di riduzione della pressione sanguigna che abbiano grande efficacia e minimi effetti collaterali» spiega Alexander Bennett, del George Institute for Global Health alla University of Sydney in Australia e autore principale dello studio. I ricercatori hanno condotto una revisione sistematica e una metanalisi di studi controllati randomizzati e i risultati della ricerca, su 42 studi randomizzati con 20.000 adulti, hanno mostrato che la terapia con un quarto di dose di un singolo agente antipertensivo riduceva la pressione sanguigna rispetto al placebo, ma era meno efficace della monoterapia a dose standard; la terapia con un quarto di dose di due agenti, invece, ha ridotto la pressione sanguigna rispetto al placebo, ed è risultata efficace come la monoterapia a dose standard. Per quanto riguarda la terapia con un quarto di dose di quattro agenti, i dati erano limitati a due studi. Gli eventi avversi nella terapia a singolo e doppio agente con un quarto di dose non erano significativamente diversi rispetto al placebo, ed erano significativamente inferiori rispetto alla monoterapia a dose standard. «L’uso di una terapia di abbassamento della pressione sanguigna doppia con un quarto di dose può essere preferibile alla monoterapia a dose standard» dicono gli autori, che poi concludono: «In alternativa, l’aggiunta di un quarto di dose di un singolo agente alla terapia esistente è in grado di conferire una riduzione di pressione sanguigna sistolica da 3 a 4 mmHg senza ulteriori effetti collaterali e quindi potrebbe essere preferibile al raddoppio della dose dell’agente in uso». «Anche se clinicamente rilevante, la metanalisi di Bennett e colleghi ha limiti intrinseci che dovrebbero essere menzionati» scrivono in un editoriale di accompagnamento Guido Grassi e Giuseppe Mancia dell’Università di Milano-Bicocca. «Queste limitazioni, tuttavia, non riducono l’interesse verso i dati dello studio e le loro favorevoli implicazioni cliniche» concludono. (fonte: Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A lezione di tossina botulinica con il papà del Nefertiti Lift

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 maggio 2015

PhillipLevyL’Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino sale in cattedra. Argomento della lezione: la tossina botulinica, il suo corretto utilizzo e i suoi effetti. Si apre giovedì 14 maggio a Roma la prima edizione di “Meet the Expert”, ciclo di tre lezioni promosso da AITEB con lo scopo di offrire ai medici la possibilità di formarsi confrontandosi con esperti di fama mondiale. «Dopo il nostro primo congresso, che si è svolto nell’autunno scorso a Torino, abbiamo deciso di proporre altri momenti di confronto e di formazione sulla tossina botulinica», premette il presidente di AITEB Massimo Signorini. «Questo perché il botulino è un farmaco dalla grandi potenzialità e attorno al quale si sviluppano costantemente studi, come dimostrano gli oltre 2.800 articoli pubblicati su riviste scientifiche e i quasi 80 trial clinici finora condotti. A fronte di un profilo di sicurezza che viene confermato, c’è però l’esigenza di formare degli specialisti della tossina che sappiano come utilizzarlo nel modo più corretto possibile non solamente per superare quelle diffidenze che ancora permangono, ma soprattutto per evitare effetti collaterali».La tossina botulinica di tipo A non è una sostanza giovane: è stata isolata per la prima volta nel 1919, quindi quasi un secolo fa. «Relativamente giovane è il suo utilizzo a fini terapeutici: risale al 1989 l’approvazione da parte dell’Fda per il trattamento del blefarospasmo associato a distonia. Ancora più recente il suo uso a fini estetici: nel 2002 negli Stati Uniti e nel 2004 in Italia», ricorda Signorini. «I continui studi ne stanno rivelando le grandi potenzialità sia in ambito estetico nell’attenuazione delle rughe, sia in campo terapeutico: tra gli altri usi, è riconosciuta nella cura dell’iperidrosi, della sindrome di Frey e della cefalea».
Per spiegare le potenzialità della tossina botulinica e i suoi utilizzi AITEB ha organizzato “Meet the Expert” un ciclo di incontri con esperti di fama mondiale.. «Sono tre appuntamenti di una giornata ciascuno pensati per favorire il diretto confronto tra partecipanti e relatori», spiega Giuseppe Sito, vicepresidente di AITEB. Il primo incontro, in programma a Roma all’ospedale San Giovanni Calibita Fatebenefratelli giovedì 14 maggio, vedrà protagonisti due medici internazionali. «Avremo Phillip Monroe Levy che è stato uno dei pionieri della tossina botulinica in Europa, nonché inventore del cosiddetto “Nefertiti Lift” ovvero un lifting non chirurgico per ridefinire le linee della mascella e del collo con il botulino», aggiunge Sito. «In cattedra salirà anche Fabio Ingallina, responsabile del dipartimento di chirurgia plastica e ricostruttiva della clinica Di Stefano Velona di Catania, componente del comitato scientifico del Congresso Internazionale SIES di Bologna e autore del libro “Anatomy and Botulin Toxin injections”. L’incontro vedrà al mattino alcune presentazioni teoriche, nel pomeriggio è prevista una sessione di trattamenti dal vivo, così da avere un confronto diretto con questi specialisti».
AITEB (www.aiteb.it). L’Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino è il primo sodalizio di medici chirurghi nato con lo specifico obiettivo di sviluppare le conoscenze in merito all’uso della tossina botulinica in medicina estetica. Scopo di Aiteb è coinvolgere tutti i medici italiani interessati allo sviluppo delle metodiche riguardanti la tossina botulinica in estetica e di diventare un punto di riferimento imprescindibile per i pazienti, la stampa e le autorità sanitarie interessate a questi temi. Aiteb vuole favorire la divulgazione delle conoscenze sulla tossina botulinica per uso estetico; sostenere e incrementare il livello qualitativo nell’impiego della tossina, a beneficio ultimo dei pazienti e dei medici stessi; contribuire alla ricerca e allo sviluppo tecnico e scientifico dell’uso e della terapia con la tossina botulinica; promuovere attività formative sull’utilizzo della tossina botulinica in ambito estetico, a favore degli operatori del settore; informare su rischi e benefici della terapia con tossina botulinica; promuovere gruppi di studio e di ricerca sull’utilizzo della tossina botulinica in ambito estetico. (foto: PhillipLevy)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dl sulle protesi mammarie

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 marzo 2010

Divieto di intervento di plastica mammaria per soli fini estetici alle minorenni, ma anche un Registro nazionale, e uno per ogni Regione, sugli interventi di protesi al seno. È quanto prevede il disegno di legge approvato dal Governo il 19 marzo scorso. Da ricerche effettuate è emerso che il ricorso ad impianti protesici mammari comporta delle conseguenze sulla salute della donna, che variano a seconda della tecnica utilizzata e del materiale di riempimento impiegato. Si è perciò resa necessaria l’istituzione di un registro nazionale e di registri regionali per la prevenzione, diagnosi e cura dei soggetti sottoposti all’impianto. I Registri raccoglieranno i dati relativi agli impianti protesici, con particolare riguardo alle informazioni concernenti la durata degli impianti, gli effetti collaterali ad essi connessi nonché l’incidenza dei tumori mammari e delle malattie autoimmuni. I dati personali oggetto di trattamento saranno raccolti rispettando la normativa vigente in materia di protezione di dati personali, in conformità ai principi di liceità, proporzionalità, necessità e indispensabilità del trattamento dei dati personali. A comunicare i dati saranno i responsabili delle strutture sanitarie pubbliche e private accreditate ove vengono effettuati interventi di plastica mammaria, mediante l’attribuzione di un codice identificativo univoco del soggetto sottoposto all’impianto che non consenta l’identificazione diretta dell’interessato.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Terra Futura si parla di fitoterapia

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 maggio 2009

Firenze sabato 30 maggio, dalle ore 9.30, alla Fortezza da Basso nell’ambito di Terra Futura, si terrà la mostra-convegno internazionale sulle buone pratiche di vita, di governo e d’impresa verso un futuro equo e sostenibile. Questo sarà uno degli argomenti che il dottor Fabio Firenzuoli, direttore del Centro clinico di medicina naturale dell’Asl 11.  Ancora oggi vengono usati i fiori di ginestra per preparare risotti e frittate, ma sono pericolosi per la salute poiché provocano gravi intossicazioni che richiedono il trattamento sanitario. I sintomi sono nausea, vomito e diarrea, ma anche salivazione e vertigini. La ginestra è stata un tempo utilizzata come pianta medicinale perché contiene la sparteina, un alcaloide ad attività cardiotonica cioè capace di aumentare la forza di contrazione del cuore e rallentarne la frequenza, ma il cui uso è stato presto abbandonato per gli effetti collaterali che comportava. Il caso contrario è rappresentato da un’altra pianta tipica della campagna toscana, l’iperico, cui è stata riconosciuta la qualità di efficace antidepressivo con minori effetti collaterali rispetto ai farmaci di sintesi. L’iperico deve essere utilizzato secondo prescrizione medica perché può interagire con vari farmaci, ma è ben tollerato e più economico. Semplici esempi che invitano ad abbandonare pratiche quali quella di mangiare i fiori di ginestra e che dimostrano come le stesse piante ornamentali possano diventare medicinali o tossiche secondo l’uso che ne viene fatto.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mursia lancia la collana Il Picci One

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 aprile 2009

In tempi di crisi anche la cultura si fa low cost e il tascabile diventa mignon. Dostoevskij, Flaubert e Gogol’: con Il Picci One, la nuova collana di classici della letteratura, Mursia propone i racconti dei grandi scrittori in formato pocket book a meno di quattro euro. I libri de Il Picci One stanno nel palmo di una mano e costano quanto una colazione al bar, pesano pochi grammi e valgono come un tesoro.“La riscoperta dei classici della letteratura è uno degli effetti collaterali della crisi.”, spiega Fiorenza Mursia, presidente della casa editrice. “Abbiamo preso la palla al balzo coniugando prezzi bassi con una selezione di racconti e romanzi brevi dei grandi autori. Letture scontate, ma solo nel prezzo visto che si tratta spesso di opere poco conosciute e considerate a torto, minori. Contiamo di dare un’ulteriore spinta alla crescita del comparto libri per il quale nel 2009 Confcommercio prevede un + 1, 3%.”   L’offerta di titoli della collana Il Picci One è sicuramente per tutte le tasche, ma anche per tutti i gusti. Da Giovinezza, il racconto che segna la svolta stilistica di Joseph Conrad e la nascita del protagonista di Cuore di tenebre, Marlow, al primo viaggio de La nave che trovò se stessa di Rudyard Kipling alla più celebre rivolta della storia della marineria narrata da Jules Verne ne Gli ammutinati del Bounty. Per chi ama la letteratura russa, ci sono autori come Fëdor Dostoevskij, di cui sono pubblicati alcuni dei racconti e romanzi brevi, Le notti bianche e L’albero di Natale e lo sposalizio. Il bambino vicino all’albero di Natale di Gesù, e Nicolaj Gogol’, che descrive con sottile ironia vizi e virtù della società russa ne Il cappotto e Il naso. E per gli sportivi si passa dai campi da polo de Il Gatto Maltese di Rudyard Kipling al green del Golf di Charles Whitcombe. Gli appassionati dell’oggetto libro si riconosceranno nel protagonista di Bibliomania di Gustav Flaubert, mentre i gattofili non possono perdere Il gatto nero di Edgar Allan Poe, presente nella collana anche con I delitti della Rue Morgue, il primo racconto poliziesco della storia della letteratura. Per un intreccio di sogno e realtà si va dalle atmosfere oniriche e fantascientifiche de Un sogno di Armageddon di Herbert George Wells al surreale Grand Hotel della morte di Andrè Maurois.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »