Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘elemento’

L’acqua è un elemento di fondamentale rilevanza durante ogni fase della vita

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 agosto 2021

Ma assume un ruolo ancora più importante con l’avanzare dell’età. In questo periodo, una corretta idratazione, insieme a una dieta equilibrata e ad una moderata ma costante attività fisica, aiuta a mantenere sano e in forma il nostro corpo e a prevenire i possibili disagi provocati dalla carenza di liquidi. Il Professor Alessandro Zanasi dell’Università degli studi di Bologna ed esperto dell’Osservatorio Sanpellegrino spiega perché è fondamentale controllare il grado di idratazione del corpo con l’avanzare dell’età e condivide alcuni consigli per mantenere equilibrato l’apporto di liquidi giornaliero.“Sono diversi i fattori che contribuiscono ad aumentare il rischio di disidratazione fra le persone di una certa età, come la minore massa muscolare, la ridotta funzione renale e anche lo stimolo della sete alterato. Non a caso, studi scientifici dimostrano che il 20-30% degli anziani è disidratato1.” Risulta tuttavia difficile per la persona anziana, o per chi le sta intorno, capire se sia effettivamente in carenza di liquidi. Questo perché i sintomi che caratterizzano questa mancanza, come ad esempio secchezza delle mucose, scarso turgore della pelle, costipazione, sonnolenza, letargia e alterate capacità mnemoniche, sono molto generici e coincidono spesso con gli stessi che denotano l’avanzamento dell’età. È necessario quindi avere, come buona abitudine, l’assunzione di 1,5 o 2 litri di acqua giornalieri per assicurarsi di mantenere il livello di liquidi nel corpo adeguato, e aumentare il dosaggio durante il periodo estivo, momento in cui gli anziani sono maggiormente esposti al pericolo di disidratazione che può portare, in alcuni casi, anche al ricovero ospedaliero. Secondo il Prof. Zanasi: “Per controllare la quantità di liquidi assunta giornalmente, un metodo efficace può essere quello di contare il numero delle bottiglie da finire durante l’arco della giornata, e regolarlo in base alla stagione. Il rispetto di una quantità minima di liquidi assunti, oggettivamente verificabile, aiuta la valutazione da parte dell’anziano o di chi gli sta accanto di quanto realmente stia bevendo, assicurandosi così un opportuno apporto idrico.” Utile anche fare una riflessione sui momenti più indicati i cui concentrare l’assunzione dei liquidi. Per ottenere un effetto benefico contro stitichezza, incontinenza e risvegli notturni, si consiglia di bere principalmente al mattino, meglio se a digiuno, così da assicurarsi un buon livello di idratazione fin dall’inizio della giornata, favorendo anche una certa regolarità intestinale. Inoltre, si consiglia di non bere immediatamente prima e durante i pasti, per evitare la sensazione di riempimento e il senso di sazietà. Infine, idratarsi con un solo bicchiere d’acqua prima di dormire, può aiutare a prevenire una sete intensa e improvvisa, diffusa tra le persone anziane, che porta all’interruzione del ritmo regolare del sonno.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cous Cous Fest

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 luglio 2010

San Vito Lo Capo (Trapani) dal 21 al 26 settembre 2010. La manifestazione, organizzata dal Comune di San Vito Lo Capo in collaborazione con l’agenzia Feedback e i main sponsor Banco di Sicilia Unicredit Group ed Electrolux Professional, si ispira ad un mondo pieno di colori, un “colorful world” dove convivono le differenze tra culture, popoli e tradizioni, lo spirito appunto della rassegna sanvitese che vede come protagonista il cous cous, piatto ricco di storia ed elemento di sintesi tra culture, simbolo di apertura, meticciato e contaminazione.  Edoardo Raspelli, critico gastronomico e conduttore della trasmissione Melaverde, al timone per il secondo anno consecutivo della giuria di giornalisti che valuterà i cous cous in gara, sarà affiancato quest’anno dalla conduttrice di Linea Blu, Donatella Bianchi e dalla giornalista del Gambero Rosso Laura Ravaioli, esperta di food.  Momento centrale dell’evento sarà, come di consueto, la gara gastronomica internazionale. Una competizione che, più che altro, è un confronto amichevole tra chef di paesi diversi che interpretano il cous cous secondo le proprie tradizioni. L’Italia, vincitrice dell’edizione 2009, con una ricetta di cous cous di pesce con finocchietto selvatico e medaglione di mostella, dovrà difendere il suo titolo confrontandosi con altri sette paesi dell’area mediterranea e non solo: Costa d’Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal e Tunisia che si affronteranno proponendo il cous cous cucinato secondo la propria tradizione gastronomica. Gli chef, secondo la formula che ha debuttato lo scorso anno, si affronteranno in “sfide” ad eliminazione diretta durante le quali potranno votare anche i visitatori del festival che parteciperanno alla giuria popolare, composta da circa cento persone, che esprimerà il proprio voto con palette numerate. A questa si affiancherà il voto segreto espresso dalla giuria tecnica, composta da giornalisti, scrittori ed opinion leader del mondo dell’enogastronomia.In gara per l’Italia una delegazione composta da due chef sanvitesi, Antonella Pace (capo delegazione) e Vito Miceli, moglie e marito, insieme ad Ivan Scebba, giovane chef palermitano, figlio d’arte, che ha vinto le selezioni nazionali che si sono svolte al Cous Cous Fest Preview, l’anticipo dell’evento che si è svolto i primi di giugno San Vito Lo Capo e ha visto confrontarsi, in una gara di cous cous, sei chef nazionali selezionati tra le candidature ricevute da tutta Italia, per contendersi la partecipazione alla squadra italiana dell’edizione 2010. Vettore ufficiale dell’evento 2010 sarà Ryanair, la compagnia aerea preferita al mondo, con 37 basi e più di 950 rotte a tariffe basse in 26 paesi, per 150 destinazioni. La linea area a basso costo firmerà anche alcune iniziative promozionali durante la rassegna che assegneranno anche biglietti aerei in omaggio. I suoni e i ritmi del mondo saranno la colonna sonora del Fest. Ogni sera il palco di piazza Santuario sarà palcoscenico di talk show, concerti ed esibizioni di artisti nazionali ed internazionali nell’ambito del programma del Cous Cous Live Show. Tra gli artisti che si esibiranno ci sarà una band emergente, gli Skarafunìa, nove elementi provenienti da Sciacca (Agrigento) che propongono musica ska, reggae e rock steady, band vincitrice delle selezioni del ‘Cous Cous Factor’, Concorso Nazionale Nuove Proposte Artistiche, che si è svolto nell’ambito del Cous Cous Fest Preview e ha visto confrontarsi sei artisti emergenti, che avevano già superato la prima fase delle selezioni italiane, a cura di un Comitato di Garanzia, composto da membri di Musica e suoni, direzione artistica del Cous Cous Fest, del Comune di San Vito Lo Capo e di Feedback srl.Tutti i concerti si svolgeranno in piazza Santuario e sono gratuiti.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The Road to Contemporary Art

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Maggio 2010

Roma 25 – 30 maggio 2010 dalle ore 18.00  Complesso Monumentale Santo Spirito in Sassia  Borgo Santo Spirito 1 Vernissage della mostra Accademia delle Accademie, a cura di Shara Wasserman Accademia delle Accademie evento collaterale della Fiera di arte contemporanea Apertura 26-30 maggio 2010 ore 10-19. The Road to Contemporary Art,  riunisce gli artisti residenti presso le Accademie e gli Istituti di Cultura stranieri a Roma.  per illustrare al pubblico visitatore l’importante ruolo svolto da queste istituzioni culturali nella Capitale, e di offrire un’ulteriore elemento nella definizione del contemporaneo a Roma.  Partecipano:  Terry Adkins, Abigail Child, Stephen Westfall, Luca Nostri, American Academy in Rome; Santiago Morilla, Amaya Bombìn, Avelino Sala , Francisco Villar Vázquez / Jaime Conde-Salazar , José Cabrera Betancort , Juan Fabuel , María Vallina, Yolanda del Amo  Real Academia de España  en Roma;   Marius Purice , Paul Timofei , Monica Timofei  Accademia di Romania in Roma; Renaud Auguste-Dormeuil, Romain Bernini, Maïder Fortuné  Académie de France à Roma Villa Medici; Angela Marzullo, Esteban Pagés, Hadrien Dussoix, Gian Michelle Grob  Istituto Svizzero di Roma; Sabine Pleyel  Forum Austriaco di Cultura Roma; Celia Hempton, Darren Murray, Helen L. Sturgess, Joanna Bryniarska , Lothar Götz, William Gharraie The British School at Rome; Charlotte Troldahl, Mette Borup Kristensen, Marie-Louise Kristensen, Anita Viola Nielsen  Accademia di Danimarca in Roma; Christian Costa  Istituto Polacco di Roma

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale del libro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 aprile 2010

Roma 15 aprile 2010, ore 11.00 Auditorium del Goethe-Institut, Via Savoia 15 presentazione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore 2010  Si celebra ogni anno il  23 aprile, è divenuta un appuntamento fondamentale nel calendario delle manifestazioni  culturali italiane. Per il 2010, anno proclamato dall’ONU “Anno Internazionale  dell’Avvicinamento delle Culture”, l’UNESCO ha avviato un piano d’azione per consolidare ed intensificare il dialogo tra le culture ed incrementare il rispetto etico per la  diversità, elementi chiave della Carta delle Nazioni Unite e della Costituzione dell’UNESCO.  Il tema dominante dell’edizione 2010 della Giornata Mondiale sarà dunque il libro come elemento di comprensione e dialogo tra culture. Anche quest’anno la “Rete” di istituzioni e associazioni di categoria, convocata annualmente presso la Commissione  Nazionale Italiana per l’UNESCO, organizzerà per il 23 aprile e i giorni vicini una serie di appuntamenti ed iniziative. Il programma delle manifestazioni sarà presentato il 15  aprile dal Segretario Generale della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO,  l’Ambasciatore Lucio Alberto Savoia, presso Goethe Institut, sede di una importante  Biblioteca Europea impegnata a promuovere l’integrazione tra saperi, culture, libri e  nuove generazioni.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In Italia aumentano le case domotiche

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 marzo 2010

A chi non è capitato di partire per le vacanze con il dubbio di aver lasciato acceso un condizionatore, la luce della camera, una tapparella alzata o di non aver inserito l’antifurto? Grazie all’avvento della Domotica, la scienza che studia l’automazione degli ambienti del vivere quotidiano, questi dubbi non hanno più motivo di esistere e dato il notevole contenimento dei consumi che garantisce una casa automatizzata, questa realtà diventa sempre più diffusa anche in Italia. Secondo i dati comunicati oggi da Immobiliare.it, sito leader dell’immobiliare online che ha analizzato gli oltre 2 milioni e mezzo di annunci presenti sui siti del suo network, se si guarda agli immobili nuovi, più di una casa su due (51%) ha almeno un elemento di automazione di ambienti. Le case domotiche si possono dividere in due grandi gruppi; quelle con automazione di base (in genere tapparelle e climatizzazione) che rappresentano il 38% degli immobili e quelle con automazione avanzata (che comprende anche antifurto, luci  wireless, telesorveglianza…) che rappresenta il 13% del campione. Per ovvie ragioni la percentuale crolla se si considerano i soli immobili usati. In quel caso il totale nazionale è di appena il 9% (di cui 7% è l’automazione base e 2% quella avanzata). A questi costi, sull’immobile usato, è necessario poi aggiungere una cifra che può variare tra i 5,000 € e i 20,000 € per la realizzazione delle nicchie e delle tracce necessarie ad un impianto di media taglia (con luci, tapparelle e climatizzazione). Cifra che può facilmente superare i 50,000 € se per l’intervento è necessario cambiare le tubazioni per i cavi di segnale che devono essere isolati rispetto a quelli di potenza per essere a norma. A guidare la rivoluzione domotica italiana è il Nord e, più nello specifico, il Nord Est. In questa zona d’Italia il 59% degli immobili nuovi è automatizzato. Al Nord Ovest si arriva al 52%, al Centro al 37% mentre Sud e Isole si fermano ad appena il 20%.  Immobiliare.it ha poi indagato gli stessi dati su 13 città capoluogo di provincia e i dati hanno confermato un’attenzione notevole delle città del Nord per il contenimento dei consumi e l’ottimizzazione dei costi. A svettare fra tutte è Bolzano, dove la domotica interessa il 74% delle case di nuova costruzione. Ultima Cagliari dove solo il 13% degli immobili di nuova costruzione è automatizzato.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Viaggio nei Musei”

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 febbraio 2010

Napoli 6 marzo 2010 ore 18,00 – 20,00Castel Nuovo (Maschio Angioino) – Sala Caro V Fin dalla fine degli anni Sessanta Vincenzo Starnone (Napoli, 1953) conduce una ricerca fotografica dal carattere profondamente socio-antropologico. La personale Viaggio nei musei, tenendosi ad otto anni di distanza da Viaggio nel lavoro (2002), alla quale, come si evince dal titolo, intende riallacciarsi, si iscrive, malgrado dalle strade e dalle piazze si passi prettamente al chiuso artificiale del museo, pienamente all’interno di tale tracciato, non retrocedendo minimamente la tensione verso l’elemento squisitamente umano che guida le scelte del fotografo. La successione di frammenti spazio-temporali particolarmente significanti rispetto all’interrelarsi tra uomo-spettatore ed oggetto-opera, si risolve in una briosa narrazione visiva, condotta attraverso una successione di circa quaranta fotografie a colori ed in bianco e nero, della vita quotidiana all’interno dei luoghi della fruizione dell’arte (musei soprattutto, ma talvolta, in conformità con lo specifico della situazione artistica napoletana, anche interni di chiese o spazi pubblici all’aperto). Ambienti tutt’altro che riducibili a meri contenitori o sfondi, bensì provvisti di un arredo in grado di innescare l’azione degli spettatori. La peculiarità dello sguardo di Starnone è individuabile proprio nel suo fondamentale interesse a cogliere quella proteiforme dialettica che si instaura tra l’opera ed il fruitore, nel ventaglio di possibilità conoscitive che tale incontro dispiega. Esso è in grado di evidenziare le implicazioni altrimenti meno immediatamente percettibili della prima, così come di parlarci del retroterra sociale e psicologico del secondo, inteso ovviamente non tanto in quanto singolo ma in quanto prototipo di un gruppo. Un sodalizio che appare, in ultima istanza, approdare spesso e volentieri alla fusione-integrazione.  La mostra è patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli. Il catalogo è edito da Effeerre Edizioni.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mercato del falso e illegalità diffusa

Posted by fidest press agency su sabato, 28 novembre 2009

La Confesercenti stima in 18 miliardi di euro il mercato del falso con 130mila addetti. Meta’, o piu’ dell’Italia, e’ in mano a camorra, ndrangheta, sacra corona unita e mafia, l’altra metà è appannaggio dei furbetti del quartierino. L’evasione fiscale ammonta a 250 miliardi di euro (imponibile), per dire che le tasse le pagano i cosiddetti ventisettisti che si accollano le tasse tra le più alte della Ue. Il sistema burocratico gode nel vessare i cittadini di incombenze e di intralci. La maggiori citta’ sono nel perenne caos del traffico, i mezzi pubblici assomigliano sempre piu’ a carri bestiame. Ogni volta che si verifica un evento particolare, dal terremoto ai mondiali di qualcosa, ci si ritrova con incriminati e opere, pubbliche o private, sequestrate dalla “competente” autorità. Insomma, sembra che l’illegalità sia  l’elemento distintivo di questa Italia. Dov’e’, dunque, lo Stato? Ce ne sarebbe da lavorare per riportare questa “Italia, di dolore ostello” a un civico consesso regolato da altrettante civiche leggi. Si vuol fare? Lo chiediamo al Governo e alla sua maggioranza  parlamentare.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il punto vendita è l’elemento chiave

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2009

Sterling Commerce, azienda di AT&T Inc (NYSE: T), ha annunciato i risultati della ricerca, commissionata all’Istituto Ipsos MORI, che analizza le abitudini dei consumatori nei diversi canali retail. Lo studio realizzato online, e che ha coinvolto Gran Bretagna, Francia, Germania e Svezia, ha evidenziato che i punti vendita continuano a svolgere un ruolo fondamentale nella soddisfazione del cliente e costituiscono un’allettante opportunità per incrementare le vendite.  Secondo la ricerca, i retailer hanno anche altre opportunità per attirare i clienti in negozio. Ad esempio: Quando acquista online, il 16% dei consumatori intervistati predilige la modalità “click-and-collect”: la possibilità di ordinare online e di ritirare la merce in negozio. Il settore dell’abbigliamento ha ottenuto il punteggio più elevato, con una media del 24% di acquirenti che desidera ordinare il prodotto online e ritirarlo comodamente presso il retailer. Un terzo dei consumatori (33%) che sceglie di acquistare online ha dichiarato che la modalità più conveniente per restituire qualsiasi tipo di prodotto acquistato, sia perché difettoso, sia perché diverso da quello atteso, è la possibilità di portarlo direttamente in negozio dove potrà sostituirlo e continuare a fare altri acquisti. “Oggi la maggior parte dei retailer è in grado di offrire ai consumatori una piattaforma multi canale. Per un approccio di tipo cross channel, risulta però importante essere a conoscenza delle tendenze alla base dei comportamenti di acquisto e delle modalità di restituzione,” continua David Hogg. “Lo shopping online sta crescendo, ma le opportunità di profitto risiedono ancora nel punto vendita, in quanto il personale del negozio può convertire i resi in acquisti direttamente sul posto, oppure rimborsare o sostituire quei prodotti che online risultano out-of-stock.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Racconti sepolti

Posted by fidest press agency su martedì, 4 agosto 2009

di AA. VV. – a cura di Emanuele Mattana – presentato da Sogno Horror – Pag. 240 – Euro 15,00 – ISBN 978 – 88 – 7606 – 235 – 3 – Contiene Dvd – “Cappuccetto Rosso”  Regia di Stefano Simone – Tratto da un racconto di Gordiano Lupi – Sceneggiatura Emanuele Mattana Ventisette autori differenti: alchimisti di storie che nessuno avrebbe avuto il coraggio di narrare. Sarete coinvolti in viaggi negli antri angosciosi nella mente umana, sconvolti dalla presenza di fenomeni paranormali che tendono a materializzarsi con ferocia estrema. Si è cercato di nascondere con il silenzio e con la segretezza ogni elemento narrato in queste pagine, ma, ormai è troppo tardi, i sigilli sono stati violati e questo libro ha visto la luce! Se siete consci del fatto che ciò che era sepolto doveva restare tale, astenetevi dallo sfogliare queste pagine. Se invece non temete il terrore, tuffatevi nelle atmosfere di Racconti sepolti, la prima antologia Horror tratta dal sito http://www.sognihorror.com

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mario Salina Visioni suburbane

Posted by fidest press agency su domenica, 12 luglio 2009

salinaTreviglio (Bergamo) fino al 31/7/2009 Museo Civico Ernesto e Teresa Della Torre, Sala Crociera Vicolo Bicetti, 11 un progetto GiaMaArt studio  a cura di Sara Fontana  Con una personale dal titolo “Visioni suburbane” Mario Salina presenta il suo ultimo ciclo di opere. Una parte di questa serie e’ stata proposta, a giugno, nella splendida cornice di Palazzo Sasso a Ravello.  Verranno esposti oltre quaranta dipinti, una trentina di formato medio-grande e dieci di piccolo formato, eseguiti nel corso del 2008 e di questi ultimi mesi. I soggetti sono figure in atteggiamenti semplici e quotidiani, colte in primo piano e in gran parte accomunate da un contesto dove domina l’elemento dell’acqua, da sempre amato dall’artista: Bagnante, Figura in riva al mare, Il pescatore, Il ponte, Pugile, Uomo di periferia, Uomo e cane.  Mario Salina e’ nato nel 1963 a Mozzanica (Bergamo), dove vive e lavora. Si e’ diplomato all’Accademia di Brera nel 1987 e due anni dopo ha esordito con una personale alla Galleria Cannaviello a Milano. Da allora ha partecipato a numerose collettive e ha tenuto un buon numero di personali, ottenendo diversi premi e riconoscimenti.  With a personal exhibition, Visioni Suburbane (Suburban Visions) 11th July 2009, in the same moment of the White Night, Mario Salina will show his last cycle of works in the Ernesto and Teresa Della Torre Civic Museum in Treviglio (Bergamo). A part of these cycle of works has already been proposed, in June, in the beautiful setting of Palazzo Sasso in Ravello.  There will be showed more than forty paintings, about thirty paintigns will have a medium-big dimension and about ten paintings will have a small dimension, all having been painted in 2008 and during these last months.  The subjects are figures portraying simple, everyday behaviour featured in the foreground and sharing a common environment where the dominating element is water, a factor always loved by the artist (bather, figures near the sea, fisherman, the bridge, boxer, man of the suburbs, man and the dog).  Mario Salina was born in 1963 in Mozzanica (Bergamo), where he lives and works. He graduated at Brera Academy in 1987 and two years later, he made his debut at Cannaviello Gallery in Milan. Since then he has participated in numerous exhibitions and held numerous personal exhibitions, winning several awards and acclamations. (salina)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Togliere punti patente ai ciclisti

Posted by fidest press agency su domenica, 5 luglio 2009

In merito alla norma introdotta in via legislativa con il pacchetto “Disposizioni in materia di sicurezza pubblica” – approvato il 2 luglio dal Parlamento –  che prevede la possibilità di decurtare i punti della patente di guida anche nel caso di infrazioni commesse in bicicletta, il Presidente della FIAB, Antonio Dalla Venezia, dichiara: Sottrarre punti alla patente auto per violazioni del codice della strada commesse alla guida di veicoli che non prevedono una specifica abilitazione (le bici, appunto) appare contraddittorio e immotivato. Non solo: anche condizionare l’applicazione della sanzione al possesso della patente è un ulteriore elemento di incomprensibile discriminazione, risultando sfavorito, a fronte di una medesima violazione, chi possiede la patente. Se due ciclisti commettono la stessa contravvenzione, ma uno ha la patente e l’altro no, solo al patentato si applica la decurtazione dei punti. Aggiungiamo peraltro che, proseguendo questa linea di ragionamento, pure il pedone che attraversa con il semaforo rosso dovrebbe subire la decurtazione dei punti della patente di cui egli sia eventualmente in possesso. Per tutti questi motivi, questa norma ci sembra un parto giuridicamente insensato. Per questo la FIAB farà ricorso al giudice di pace per chiedere l’intervento della Corte costituzionale. In Italia il problema della endemica insicurezza delle nostre strade, anche urbane, è certamente serio e grave, e non da oggi: ma non ci risulta che esso sia causato dai ciclisti i quali semmai, insieme ai pedoni, sono tra le vittime più numerose. Rispetto alla norma commentata, sfugge dunque persino quale sia l’obiettivo perseguito dal Legislatore. Nel nostro Paese manca da sempre una politica di attenzione nei confronti della mobilità ciclistica: inutile proporre impietosi quanto inevitabili confronti con ciò che avviene negli altri Paesi europei che stanno appena a pochi chilometri da qui. E i pochi impegni assunti dal nostro Governo (ad esempio quello, risalente al novembre 2007, di istituire un Servizio Nazionale per la Mobilità Ciclistica) spesso restano sulla carta. Come sollecitato da governi e istituzioni europee e ben sintetizzato dalle parole del Commissario ai Trasporti della Comunità europea Antonio Tajani, attendiamo anche dal Parlamento italiano provvedimenti per promuovere l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto urbano a emissione zero”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trasporti: rafforzare la cooperazione fra l’Europa e l’Africa

Posted by fidest press agency su sabato, 27 giugno 2009

Bruxelles. Il rafforzamento della cooperazione fra l’Europa e l’Africa in materia di trasporti è l’elemento chiave della comunicazione adottata oggi dalla Commissione. Suo obiettivo è l’interconnessione delle reti transeuropee e africane, in particolare attraverso l’elaborazione di una carta comune delle infrastrutture di trasporto. La Commissione metterà a disposizione dei partner africani l’esperienza acquisita nel campo della politica europea dei trasporti per contribuire all’introduzione di sistemi di trasporto più efficienti, essenziali per uno sviluppo del continente africano capace di dare risposta alle sfide della povertà, del degrado ambientale e degli squilibri provocati dalle migrazioni.  L’Africa è il continente in cui i costi dei trasporti sono i più elevati al mondo. Rappresentano in media il 15% delle entrate provenienti dalle esportazioni, rispetto al 7% nei paesi in via di sviluppo degli altri continenti e al 4% nei paesi industrializzati. Nei paesi africani senza sbocco al mare come il Malawi o il Ciad si registra una situazione ancora più grave, con un costo dei trasporti che può raggiungere il 50%. A ciò si aggiunge una serie di carenze che continuano a caratterizzare il sistema dei trasporti in Africa: la densità stradale resta limitata (6,84 km per 100 km 2 rispetto a 12 km in America Latina e 18 km in Asia); la rete ferroviaria è poco interconnessa, soprattutto nell’Africa occidentale e centrale, e oltre una quindicina di paesi africani non dispone per nulla di ferrovie 1 ; solo tre aeroporti figurano fra i primi 150 aeroporti mondiali in termini di passeggeri; la flotta è vetusta con quasi l’80% delle navi che ha oltre 15 anni, a fronte di una media mondiale del 15%. Questa situazione, oltre a pesare sull’economia dei paesi africani, costituisce, a livello più generale, un freno al loro sviluppo, in ambiti diversi come la sanità, l’istruzione e l’occupazione. La comunicazione della Commissione si pone come punto di partenza di un dialogo strategico con l’Unione Africana volto a individuare le misure concrete da approfondire nel settore in esame insieme ai vari partner africani ed europei. La conferenza ministeriale sulla Rete transeuropea di trasporto, prevista per l’ottobre 2009 a Napoli con la partecipazione dei partner africani e mediterranei, sarà l’occasione per creare, nell’ambito del partenariato congiunto UE-Africa, un forum informale dedicato ai trasporti; tale forum dovrà coinvolgere, oltre agli attori istituzionali già rappresentati nel partenariato, gli operatori dei trasporti e le associazioni, europei e africani, nonché i donatori internazionali, e permetterà così di dibattere più a fondo le questioni specifiche di questo settore chiave dello sviluppo. La fase successiva sarà l’adozione, mediante la firma di una dichiarazione congiunta, di un piano di azioni prioritarie e l’identificazione dei finanziamenti necessari. Il prossimo vertice UE-Africa, che si terrà a fine 2010 in Africa, permetterà di esaminare i progressi realizzati nell’attuazione del piano di azione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »