Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n°158

Posts Tagged ‘elettronica’

Giornata del Dottorato d’Ingegneria

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 novembre 2017

Roma Giovedì 9 Novembre 2017, ore 11:00 / 10 Novembre 2017 Dipartimento di Ingegneria – Aula Conferenze Via Vito Volterra 60/62. Nuove idee, proposte innovative e originali, progetti studiati in maniera approfondita: sarà possibile trovare tutto ciò nella Giornata del Dottorato d’Ingegneria che si svolgerà il prossimo 9 novembre 2017 nel nuovo edificio della Vasca Navale, in via Vito Volterra 60/62, nella sede del Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre. I ragazzi del XXXI e XXXII ciclo di Dottorato presenteranno le attività che hanno svolto nell’ambito dell’Elettronica applicata, dell’Informatica e Automazione, dell’Ingegneria civile e dell’Ingegneria meccanica e industriale. L’evento è rivolto non solo a chi lavora nell’area culturale dell’Ingegneria, ma anche a settori diversi, sia a quelli inquadrati tradizionalmente nell’area umanistica che scientifica o tecnologica. L’evento è quindi aperto a chi pensa di poter collaborare su argomenti scientifici e culturali sia a livello di pura ricerca che di possibile applicazione al mondo del lavoro e della produzione economica a vario livello: dalle start-up alle piccole e medie o alle grandi imprese.
E’ gradita la partecipazione di ricercatori e innovatori di enti e aziende interessate a interagire su tematiche di ricerca o innovazione e a proporre eventuali progetti in collaborazione.Programma
Ore 10:30: affissione dei poster con le attività svolte da tutti i Dottorandi d’Ingegneria del XXX e XXXI ciclo.
Ore 11-13: sessione riservata ai docenti dei Collegi di Dottorato per la visione delle attività svolte durante l’anno accademico.
Ore 13-17: sessione aperta anche ad esterni.
Ore 13: rinfresco
Ore 15: in Aula Conferenze inaugurazione del XXXIII ciclo di Dottorato, con la presentazione, a cura della Biblioteca di Area Scientifica e Tecnologica, delle risorse informative disponibili. La mostra dei poster rimarrà aperta anche il 10 novembre fino alle ore 17.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Energia: il futuro è qui

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 agosto 2017

sotto l'ombrelloneLignano pineta. Il settore dell’energia è in continua crescita, soprattutto nel comparto delle energie rinnovabili, tant’è che solo in Italia si attendono investimenti pari a 9 miliardi annui per i prossimi tre decenni. Tutto ciò porterà alla creazione di sempre più posti per laureati e diplomati in materie tecnico-scientifiche (meccanica, elettronica, informatica, agraria, biologia, chimica, ecc.), ma anche per venditori e commerciali. Opportunità di lavoro che, tuttavia, i giovani potranno cogliere se sapranno formarsi nel modo migliore (fondamentale l’inglese), scegliendo i corsi di studi adeguati, mettendo in campo passione e disponibilità a impegnarsi per crescere e imparare.Lo hanno sostenuto i tre esperti intervenuti al terzo appuntamento di Economia sotto l’Ombrellone all’Aurora Beach – Summer Fruit & Bar di Lignano Pineta il cui tema era: “L’energia comparto del futuro: occupazione tra produzione e vendita”. Massimo Berka general manager di Biogaservizi, Roberto Pilat di Sky Gas&Power e Marco Tam presidente del Gruppo Greenway hanno risposto alle domande del moderatore Carlo Tomaso Parmegiani e del pubblico delineando le prospettive di un settore sempre più fondamentale per la vita di tutti noi.
«Le potenzialità di sviluppo nei prossimi anni delle energie cosiddette verdi sono notevolissime -ha affermato Tam-. La Germania, ad esempio, ha già deciso di uscire progressivamente dalle produzioni di energia più inquinanti per sportarsi verso quelle più ecologiche. Nel contempo, nelle case di tutti noi il ruolo dell’elettricità sarà sempre crescente e sostituirà progressivamente l’uso del gas, così come nei mezzi di trasporto ci sarà un forte aumento dei motori elettrici a scapito di quelli che utilizzano carburanti fossili. Per cui le prospettive di sviluppo per gli impianti in grado di produrre elettricità in modo ecocompatibile e carbon free sono davvero molto interessanti e il nostro Paese può giocare un ruolo fondamentale viste le importanti competenze sviluppate nella costruzione di impianti di produzione di energie rinnovabili come fotovoltaico, eolico, idroelettrico, biomasse, biometano».
Sulla stessa linea Berka: «Le prospettive di sviluppo del settore sono molto interessanti e, d’altra parte, i numeri lo confermano: secondo diverse rilevazioni, il comparto dell’energia verde è in grado di generare posti di lavoro pari a 15 volte quelli generati dalla produzione di energia con metodi inquinanti. Vedo solo due ostacoli potenziali: uno diffuso in tutto il mondo, ossia il cosiddetto effetto “nimby” per cui nessuno vuole gli impianti di produzione vicino a casa propria, mentre le produzioni ecosostenibili dovranno per forza vedere un grande aumento del numero di impianti; l’altro tipicamente italiano, ossia la burocrazia esasperante per cui oggi, ad esempio, per un impianto a biomasse ci possono volere le autorizzazioni di circa 50 enti diversi il che ovviamente rallenta i tempi di realizzazione, aumenta i costi e conseguentemente rende le energie verdi meno competitive e meno attraenti per gli investitori».
Economia sotto l’Ombrellone si chiude mercoledì 23 agosto, ore 18.30, con l’incontro: “Investire in un mondo che cambia, fra crisi bancarie e crescita delle Pmi” Mario Fumei – Private Banker Pierluigi Lotti – Consulente Finanziario Gilberto Bassi – Partner Manager Copernico Sim. (foto: sotto l’ombrellone)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nissoli: rilasciare la Carta di identità elettronica anche all’estero

Posted by fidest press agency su sabato, 8 aprile 2017

carta di identitàRoma. L’on. Nissoli ha partecipato ai lavori della Commissione parlamentare di inchiesta sul livello di digitalizzazione e innovazione delle pubbliche amministrazioni, duranti i quali è stato audito l’amministratore delegato dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Paolo Aielli.Dopo la relazione del dott. Aielli, in cui ha parlato dello stato dell’arte circa l’implementazione della Carta di identità elettronica (CIE), l’on. Nissoli ha chiesto, in merito agli iscritti AIRE, “quando è prevista la possibilità per i consolati di rilasciare la CIE” e in che tempi. E ricordando che “la CIE è classificata a livello internazionale (ICAO) come un documento di viaggio al pari del passaporto elettronico”, ha chiesto di sapere “come sarà possibile rilasciare la CIE agli iscritti AIRE”.Nella risposta i rappresentanti della Zecca dello Stato hanno evidenziato che il rilascio, tramite consolati, della CIE agli iscritti AIRE, non è ancora possibile ed il Poligrafico attende istruzioni ancora non emesse dal Ministero dell’interno.
Una risposta che ha portato l’on. Nissoli a dichiarare che “sarebbe opportuno che il tema, visti i notevoli vantaggi che i residenti all’estero possono trarre dalla CIE, anche in termini di servizi, inizi ad essere affrontato con maggior solerzia dal Ministero. Infatti, essendo la CIE conforme agli standard ECC, european citizen card, sarà possibile consentire al cittadino, ovunque si trovi, di accedere ai servizi on line della PA con autenticazione sicura tramite la CIE direttamente dai propri device, PC, tablet e smartphone. Sostanzialmente si tratta di favorire la comodità del cittadino ed il risparmio da parte dell’Amministrazione”. (foto: carta di identità)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torna a Modena Expo Elettronica: 400 espositori

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 dicembre 2016

modena-expoModena sabato 14 e domenica 15 gennaio dalle 9.00 alle 18.00 Expo Elettronica Fiere Viale Virgilio, 70/90 uscita Autostrada Modena nord: 400 espositori, cinque eventi in uno. Elettronica, informatica, fumetti, modellismo, videogames e… realtà virtuale. Il grande evento è dedicato all’elettronica professionale e di consumo: oltre 400 espositori propongono migliaia di articoli di informatica, piccoli elettrodomestici, telefonia, tablet, home theatre, accessori per videogiochi, illuminazione, ricambi, minuteria e prodotti per l’hobbistica e il fai da te. Con un unico ticket d’ingresso il pubblico può visitare anche i settori tematici: Mo.Del, dedicato al modellismo, Cos.Mo, la versione 2.0 della tradizionale fiera del disco e fumetto misura di cosplayer, Mo.Ma con le nuove tecnologie open source e Gameplay Expo, la sezione dedicata ai videogames. Novità 2017 è un’area dedicata ai visori di realtà virtuale
La novità di questa edizione è l’area gestita da Tom’s Hardware, la testata giornalistica guru del tech, con diverse postazioni di realtà virtuale per provare una delle esperienze più cool del momento. Tom’s Hardware presenta poi i Mates, gli youtubers più seguiti del web, che saranno presenti nell’area dedicata sia sabato che domenica.La manifestazione fa leva sulle passioni e, accanto all’elettronica, presenta altre quattro sezioni tematiche: makers, modellismo statico e dinamico, dischi e fumetti rari e da collezione, il coloratissimo mondo dei cosplayer e i videogiochi, con appassionanti sfide e tornei aperti a tutti. Mo.Del Modena Modellismo dedica grandi spazi a un hobby che coinvolge tantissimi appassionati, grazie anche alle nuove possibilità aperte dalle tecnologie elettroniche open source, che rendono l’autocostruzione e la personalizzazione sempre più accurate e realistiche.
Cos.Mo Cosplay Modena è la versione 2.0 della tradizionale fiera del fumetto; una fiera a misura di cosplayer. Per tutto il weekend si svolgerà la mostra mercato del fumetto usato e da collezione che abbraccia tutti i gusti, da quelli “vintage” e tradizionali fino ai protagonisti delle più attuali serie giapponesi, con costumi, accessori e complementi ispirati al mondo dei fumetti. Sulla scia dei cartoons asiatici nasce il Cosplay, che descrive l’hobby di divertirsi vestendosi come il proprio personaggio preferito e inscenando brevi esibizioni in cui i cosplayer recitano la parte del personaggio di cui indossano il costume. A Cos.Mo, grazie alla collaborazione con lo staff di B.H.C Best Horror Cosplay nella giornata di domenica è previsto un grande raduno Cosplay con animazioni, sfilate e tornei di videogiochi. Complementare a Cos.Mo la Mostra Mercato del Disco, Cd e Dvd usato e da collezione. Nell’epoca della musica digitale e dematerializzata, dischi e cd sono diventati oggetti da collezione attraverso i quali rivivere momenti cult della storia della musica. Quest’anno sarà ancora più ricco Mo.Ma Modena Makers, evento dedicato ai makers, che si pone l’obiettivo di presentare una panoramica comprensibile a tutti sulle nuove opportunità che la tecnologia offre, ad oggi, per chi vuole confrontarsi con l’universo DIY (do it yourself). MoMa da spazio ai progetti di Istituti Tecnici, Associazioni e FabLab. Il pubblico potrà visionare progetti realizzati di automazione realizzati con Arduino e Raspberry Pi, vedere all’opera le stampanti 3D, Droni, partecipare ai mini talk di aggiornamento e approfondire i vantaggi del Software Libero e Open Source in una logica di condivisione del sapere tecnologico e artigiano.GamePlay Expo arricchisce ulteriormente l’edizione 2017 con la presenza di un’area dedicata a tornei e gare di videogiochi a premi. (foto: modena expo)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Carta d’identità elettronica. Il Paese dei campanelli…. quando alla burocrazia subentra la ‘malacrazia’

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 luglio 2016

pagamenti elettronici“Il Paese dei campanelli”, e’ una simpatica operetta dell’inizio del secolo scorso, ma la sua trama e’ diventata col tempo un modo di dire, cioe’ un Paese in cui e’ facile dimenticare le magagne del passato perche’, piu’ che la memoria conta il quieto vivere.
Ed e’ per l’appunto in questo Paese che si sta dispiegando la vicenda della carta d’identita’ elettronica (CIE – tessera plastificata munita di microchip), che proprio in questi giorni vede il debutto della ennesima sperimentazione di una nuova versione negli stessi Comuni coinvolti da quelle precedenti. Questo accade dopo undici anni dalla decisione di adottarla (2005: come strumento di accesso ai servizi web della PA, quali l’invio di documenti e/o i pagamenti online di tributi locali, di rette scolastiche, multe, etc.) e dopo dieci anni (2006) da quando sarebbe dovuta partire ufficialmente su tutto il territorio nazionale.
Negli anni sono nati e tramontati diversi progetti in merito: che la CIE diventasse l’unico strumento per accedere ai servizi in rete delle pubbliche amministrazioni, e la sua unificazione con la tessera sanitaria e la carta nazionale dei servizi (progetto di creazione di un documento unico, voluto dal Dl 70/2011 e poi abrogato dal Dl 78/2015).
Dopo la fase che parte ora, per la diffusione su tutto il territorio nazionale si devono aspettare decisioni ministeriali e dell’apposita commissione interministeriale creata allo scopo.
Al momento della richiesta viene rilasciata la prima parte dei codici PIN/PUK utili per il riconoscimento sui siti della pubblica amministrazione e per lo sblocco. Dal momento della richiesta in Comune la carta, con la seconda parte dei codici, dovrebbe essere consegnata entro sei giorni lavorativi. In futuro dovrebbe essere possibile presentare la richiesta telematicamente grazie al sistema CIEOnline ancora non attivo. Le carte di identità cartacee ed elettroniche rilasciate secondo le regole precedenti rimangono valide fino alla loro naturale scadenza. Il costo di questa carta si aggira intorno ai 25 euro (22,21 a Firenze, per esempio) contro i 5,42 di quella cartacea. E chissa’ perche’ costa di piu’, visto che e’ considerata un elemento di semplificazione e di spending review del rapporto tra cittadino e PA. Ma -si sa- se c’e’ un motivo perche’ lo Stato in cambio di un presunto migliore servizio, anche se lo stesso gli costa meno semplificando una serie di passaggi, ci possa speculare, non certo si tira indietro: nella fattispecie, la differenza tra 5,42 incassati dal Comune e i 22,21 che paga l’utente, va all’amministrazione centrale dello Stato. La validita’, come quella cartacea, e’ di 10 anni. Per dettagli e’ consigliabile rivolgersi al proprio comune di residenza.
Nel Paese dei campanelli, per arrivare ad oggi -sempre sperimentale, e non e’ detto che succeda quanto gia’ accaduto nella precedenti fasi sperimentali, cioe’ inutili- si e’ arrivati a questa decisione grazie a questo iter normativo di 12 passaggi, tra Dl (decreti legge). D.lgs (decreti legislativi), Dpr (decreti del presidente della Repubblica) e DM (decreti ministeriali).
Fiduciosi aspettiamo che tutto finisca bene, ma crediamo sia importante informare i cittadini di come suonano i campanelli nel nostro Paese, si’ da non meravigliarsi di nulla e, magari, continuare sornionamente con occhi commiserevoli, come la burocrazia si sia trasformata in “malacrazia”… tanto gli attori non pagano, ma le vittime (i cittadini) sono e rimangono tali. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arriva la cartella clinica elettronica

Posted by fidest press agency su domenica, 26 giugno 2016

medicoMolto presto ogni cittadino italiano avrà la sua Cartella Clinica Elettronica (CCE), che sarà una vera e propria”carta di identità digitale sanitaria”. Le cartelle cliniche elettroniche possono contenere infatti dati demografici, storia medicale, cure e allergie, stato immunitario, risultati di test di laboratorio, immagini radiologiche, segnali vitali, statistiche personali come età e peso e informazioni di fatturazione. Ultimamente si sta parlando molto della implementazione della Cartella Clinica Elettronica e delle sue implicazioni sulle aziende sanitarie in termini funzionali, organizzative, di processo ed economiche, compresa anche la maggiore sicurezza nella conservazione dei dati. Non bisogna però confondere la gestione elettronica di una cartella clinica con una cartella clinica elettronica a tutti gli effetti perché le 2 cose sono profondamente differenti, soprattutto in termini di processi. La gestione elettronica di una cartella clinica altro non è che una semplice gestione informatizzata della cartella clinica, che consiste nella produzione e redazione dei documenti che la costituiscono, con l’ausilio di strumentazioni elettroniche, che termina però con la stampa di questi documenti, con l’apposizione di firme autografe e con la conservazione a vita in un archivio cartaceo che per sua natura tende chiaramente prima o poi a saturarsi. Altro non è quindi che una Cartella Clinica Cartacea creata con elaboratori elettronici, detta anche cartella clinica informatizzata. Una cartella clinica elettronica a tutti gli effetti, invece dematerializza il processo che produce questa documentazione gestendo le informazioni in maniera nativamente digitale. Non ci saranno più firme autografe ma firme digitali e firme elettroniche avanzate. Non ci sarà finalmente più un archivio cartaceo ma un archivio digitale conservato a norma. Le informazioni sanitarie sono sensibili e vanno quindi trattate con la massima cautela e sicurezza. Ne discende, ovviamente, che la dematerializzazione del processo o meglio dei processi e dei sotto-processi che stanno alla base della produzione delle informazioni contenute nella cartella clinica deve assicurare, in tutti i suoi passaggi, la massima robustezza e sicurezza. Il processo si conclude poi con il versamento di questi documenti (informatici) al sistema di conservazione che ne assicura validità ed immodificabilità nel tempo. C’è una profonda differenza quindi tra le due situazioni, proprio come dicevamo anche sopra. La cosa che salta sicuramente più all’occhio, come primo impatto e anche come prima considerazione, è la tenuta degli archivi. Le informazioni sanitarie sono molto importanti e quindi, come abbiamo ribadito più volte, vanno trattate con la massima sicurezza. La domanda che ci si pone in questi casi allora è: “Ma cosa è più sicuro, un archivio cartaceo che si può allagare, bruciare, essere mangiato dai topi, e che col passare del tempo riempie tutto il magazzino, oppure un archivio digitale, replicabile teoricamente sulla base di infinite copie tutte originali e volendo anche custodite in luoghi differenti tra loro”? “Beh, direi che è ovvio. È cosa importantissimo digitalizzare il processo e quindi ottenere il vantaggio non solo in termini di non stampa, ma anche e soprattutto in termini di compliance normativa, collaborazione, sicurezza, integrità, certezza, efficacia ed efficienza” ci spiega Nicola Savino esperto nazionale per la digitalizzazione a norma dei processi e CEO Seen Solution Srl (www.nicolasavino.com). Insomma le informazioni sanitarie non solo vivranno direttamente in digitale e con un valore probatorio, ma anche digitalizzate nel processo. Dove il documento non sarà più un semplice PDF, ma un record, una riga di un database, una semplice informazione dunque. Siamo in epoca di continui tagli alla sanità pubblica e allora sorge un’altra domanda: Cosa costa di più una gestione cartacea degli archivi od una gestione digitale? “Direi che anche qui la risposta è ovvia. Basta pensare che la cartella clinica va conservata a vita e che l’archivio non può che crescere e, nel caso della carta, c’è bisogno continuamente di nuovi spazi e di persone che li custodiscono questi spazi. Per questo è senza dubbio consigliabile la gestione digitale” continua Nicola Savino. E se poi c’è bisogno di recuperare un originale? Vediamo insieme le due alternative. Archivio digitale: imposto le chiavi di ricerca e trovo i documenti. Archivio cartaceo: vado nel deposito (che può essere distante anche molti e molti km), capisco la logica con cui sono archiviati i faldoni e poi cerco con la speranza di fare presto e soprattutto di trovare quello che sto cercando. Potremmo andare avanti ancora. Ma è chiaro che una cartella clinica elettronica è più sicura di una cartacea, in quanto permette di garantire maggiore sicurezza alle informazioni conservate e gestire in digitale. Assodato quanto detto sopra, c’è da aggiungere poi che la cartella clinica non è l’unico documento (o insieme di documenti) dematerializzabile in sanità. Possiamo pensare alla dematerializzazione di tutti gli altri documenti come i referti, i moduli privacy, i consensi informati, i documenti fiscali, ecc. Questi documenti possono essere gestiti e trattati nativamente in digitale, proprio come la cartella clinica elettronica. Anche per quei documenti in cui è necessario apporre una firma autografa da parte di un paziente (come per i consensi o le informative ad esempio). In questo caso si ricorre alle soluzioni di firma grafometrica, che realizzano un documento informatico firmato in maniera autografa attraverso delle tavolette forensi con rilevazione della pressione. Anche per questi documenti valgono esattamente le stesse considerazioni in termini di sicurezza, di economicità, e di praticità che abbiamo fatto in relazione alla cartella clinica elettronica. Supponiamo ora di trattare in digitale e quindi di conservare a norma i documenti sanitari compreso la Cartella Clinica Elettronica. C’è però un archivio cartaceo pregresso. Le cartelle cliniche ad esempio vanno conservate a vita. Gli archivi cartacei quindi esplodono e col passare del tempo diventano sempre meno leggibili, si possono allagare, bruciare o essere distrutti per qualunque altro fattore naturale. Per la sicurezza delle informazioni contenute, anche queste possono essere sottoposte al processo di conservazione sostitutiva secondo ben determinate e imprescindibili regole progettuali e di comportamento. Andremo così quindi a formare un archivio digitale a partire da un archivio cartaceo, anche se a questo livello non stiamo trattando informazioni nativamente digitali ma stiamo digitalizzando dei pregressi documenti analogici. In ogni caso beneficeremo dei risultati di una digitalizzazione delle informazioni anche se non ancora dei processi, in termini di sicurezza, di economicità e di praticità. La vera sanità digitale altro non è che la trattazione in maniera nativa digitale delle informazioni, certo, ma non si può prescindere dalla presenza pregressa dei documenti cartacei. In poche parole, con la sanità digitale non produrremo più carta e con la trasformazione dell’archivio delle cartelle cliniche da analogico a digitale elimineremo quella carta che è stata prodotta nel corso degli anni e che dovremmo conservare a vita, con tutti i vantaggi del caso. Le norme ci sono, la tecnologia c’è, gli strumenti ci sono e allora, a questo punto non vale più il concetto che possiamo andare verso una sanità digitale, quanto, piuttosto, il concetto che dobbiamo andare verso una vera sanità digitale E come abbiamo già detto sono molti i vantaggi in termini di sicurezza, di economicità, di funzionalità e di semplicità a cui si andrà incontro. Per sapere come si conserva a norma una cartella clinica elettronica, scarica il white paper disponibile per il download. (foto: medico)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sanità elettronica e risparmi

Posted by fidest press agency su domenica, 7 luglio 2013

Portando a regime la sanità elettronica si possono ottenere «7 miliardi di euro di risparmi diretti, che arrivano a 14 miliardi considerando anche quelli indiretti». Lo ha ricordato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin in audizione in commissione Sanità del Senato, spiegando che «le cifre ricavate poi si possono reinvestire in sanità». «Abbiamo preso un impegno e ho chiesto alla dirigenza di lavorare insieme alla nuova Agenzia digitale per r aggiungere nel tempo più rapido possibile questo risultato, tenendo conto che per legge abbiamo tempo fino al 31 dicembre 2014» per implementare l’attuazione delle norme sul fascicolo elettronico. Bisognerà «mettere in rete tutto il sistema, non solo informatizzando i dati, ma anche facendo parlare tutti con lo stesso linguaggio informatico, perché oggi ci sono problemi anche tra Asl e Asl, e spesso anche all’interno degli ospedali tra i reparti». Se tutti parleranno lo stesso linguaggio «si potrà avere non solo un conteggio preciso dei costi» ma anche «del profilo sanitario delle cure e dell’appropriatezza delle prescrizioni». Quanto al Patto per la salute il ministro sottolinea come sarà il luogo «per stabilire una nuova fase per i piani di rientro» che tenga insieme sostenibilità economica e qualità dei servizi offerti dai cittadini e garanzia dei livelli essenziali di assistenza».(fonte doctornews)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rai: Da Luigi Nono all’elettronica di Xplosiva

Posted by fidest press agency su sabato, 29 gennaio 2011

È dedicato a Luigi Nono, nei vent’anni dalla morte, il concerto d’apertura di Rai Nuova Musica 2011, la rassegna di musica contemporanea dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai realizzata con il sostegno della Regione Piemonte e della Città di Torino. In apertura e chiusura di concerto, giovedì 27 gennaio 2011 alle 21, all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, due opere “estreme” del compositore veneziano: Incontri, per 24 strumenti, scritto nel 1955, l’anno in cui sposò Nuria Schönberg, e descritto come l’incontro di “due esseri, distinti l’uno dall’altro e in sé autonomi” ma che possono raggiungere “una reciproca corrispondenza, una coesistenza, una simbiosi”; e A Carlo Scarpa architetto, ai suoi infiniti possibili per orchestra a microintervalli, scritto nel 1984 per l’Orchestra Filarmonica di Amburgo.
Sul podio il direttore d’orchestra francese Pascal Rophé, riconosciuto come uno dei migliori specialisti del repertorio contemporaneo, che propone tre prime esecuzioni italiane: Macchina per scoppiare pagliacci, di Francesco Filidei, opera del 2005, ispirata ai funerali dell’anarchico Franco Serantini, morto nel carcere di Pisa nel 1972 in seguito alle ferite subite in uno scontro con la polizia durante una manifestazione; Mana, scritta nel 2005 dal compositore francese Chistophe Bertrand, morto suicida nel settembre scorso, all’età di 29 anni; Beweise über die Abwesenheit der Seele (Prove sull’assenza dell’anima), composta nel 2008 da Valerio Sannicandro e scritta, su consiglio di Karlhein Stockhausen, in un tempo lento, che favorisce il carattere introspettivo e intimista dell’opera.
Il concerto è registrato e sarà trasmesso su Radio 3 in data da destinarsi. I biglietti sono proposti a 5 euro per tutti, e a 3 euro per i giovani nati dal 1981. (Rophe’ Pascal)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Ricetta medica elettronica

Posted by fidest press agency su martedì, 11 gennaio 2011

In una lettera inviata ieri al collega Giulio Tremonti, il ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta sottolinea come dalla realizzazione della ricetta medica elettronica, prevista dalla normativa vigente in materia di controllo della spesa medica, potranno derivare consistenti benefici sia per il bilancio statale, sia nella qualità del servizio reso ai cittadini. “La normativa, tuttavia – precisa Brunetta – demanda ai provvedimenti attuativi del tuo Ministero l’avvio della diffusione della suddetta procedura telematica”.  Il ministro Brunetta ricorda al collega Tremonti di avergli già proposto, con una lettera dello scorso 25 ottobre, un incontro “con i nostri collaboratori per individuare una condivisa linea di indirizzo che portasse alla sollecita realizzazione di questo importante obiettivo. Non avendo avuto riscontro alla mia precedente missiva, ti rinnovo la richiesta di definire al più presto i provvedimenti attuativi della norma in questione di competenza della tua amministrazione, nella convinzione che l’utilizzo della ricetta medica elettronica rappresenti un importante avanzamento nell’applicazione delle tecnologie digitali nella pubblica amministrazione e, nel contempo, determini concreti vantaggi per il bilancio statale derivanti dal monitoraggio delle dinamiche della spesa sanitaria”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Elettronica di consumo su internet

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

Sono stati appena pubblicati i risultati dell’indagine sull’elettronica di consumo avviata nel maggio 2009 dalle singole Autorità competenti per Stato membro che, coordinate dall’Unione Europea , hanno condotto accurate ispezioni su ben 369 siti web commercianti sei tra le categorie di prodotti elettronici più venduti, quali cellulari, lettori di musica, macchine fotografiche digitali, computer, lettori DVD e con- sole per videogiochi. Le “operazioni di pulizia” appena concluse rientrano nelle cosiddette “sweeps”, un nuovo tipo di indagini a tappeto il cui fine precipuo è quello di verificare, in determinati settori, la corretta ed effettiva applicazione del diritto consumeristico comunitario attualmente in vigore, così da determinare nel concreto gli ambiti ed i contesti in cui i consumatori si sentono e, di fatto, sono più vulnerabili (in quanto i loro diritti sono meno rispettati) ed intervenire prontamente con azioni inibitorie e repressive. In pratica, ogni sweep è formata da due fasi: – la co-ordinated sweep action, durante la quale gli Stati membri effettuano controlli simultanei e coordinati delle pagine web dei siti operanti nel settore d’esame, con lo scopo di individuare le violazioni del diritto comunitario perpetrate a danno dei consumatori. A tal fine, ogni Autorità nazionale competente è tenuta a verificare la presenza di eventuali pratiche commerciali sleali secondo le fattispecie indicate da un’apposita “lista di irregolarità”, comune a tutti gli Stati membri. – la enforcement action, attraverso la quale le singole Autorità nazionali competenti conducono indagini più approfondite nei confronti delle imprese che hanno presentato irregolarità, provvedendo, poi, a contattarle direttamente ed invitandole a chiarire la loro posizione e/o ad apportare interventi correttivi. In caso di violazioni transfrontaliere (qualora, ad esempio, l’impresa irregolare svolga la sua attività in uno Stato membro diverso da quello in cui ha sede), lo scambio di informazioni tra le Autorità nazionali competenti è possibile grazie all’attività svolta dalla Rete di cooperazione per la tutela dei consumatori (CPC Network)

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Ses Astra spinge sul 3d

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 settembre 2010

Lussemburgo, Ses Astra, una società di SES (Euronext di Parigi e Luxembourg Stock Exchange: SESG), annuncia una nuova iniziativa per promuovere l’introduzione della televisione 3D in Europa. Quale parte del progetto, l’industria é arrivata ad un comune accordo sulle specifiche tecniche minime richieste per l’introduzione della televisione e della trasmissione in 3D. L’iniziativa è appoggiata da SES ASTRA e dai principali broadcaster europei pubblici e privati, nonché dai rappresentanti del mercato dell’elettronica di consumo.  Le prime trasmissioni 3D via satellite utilizzeranno sia il formato side-by-side (con risoluzione 1080i) sia quello top-bottom (risoluzione 720p) rendendole compatibili con i set-top box in Alta Definizione (HD) già esistenti. Side-by-side e top-bottom sono due formati di trasmissione per i programmi satellitari in 3D attraverso i quali due immagini vengono disposte sia orizzontalmente sia verticalmente in un frame. La distribuzione di due immagini differenti per l’occhio destro e per il sinistro è necessaria al fine di offrire allo spettatore una visione stereoscopica in 3D. I servizi 3D free-to-air potranno essere ricevuti attraverso un aggiornamento dello standard Digital Video Broadcasting (DVB) che consentirà il passaggio automatico dal 2D al 3D e viceversa. http://www.ses-astra.com
SES ASTRA è il sistema satellitare Direct-to-Home (DTH) leader in Europa. La flotta di satelliti attualmente comprende 16 satelliti. Il sistema di satelliti nella sua globalità offre servizi a più di 125 milioni di case via DTH e via cavo, e trasmette più di 2.600 canali televisivi e radiofonici analogici e digitali. Inoltre, SES ASTRA offre servizi multimedia via satellite, connessione Internet e servizi di telecomunicazione a grandi aziende ed enti governativi. Con 150 canali in alta definizione (HD) oggi disponibili via satellite, SES ASTRA rappresenta la più importante piattaforma di broadcasting HDTV in Europa. Le posizioni orbitali di ASTRA sono 19.2° Est, 28.2° Est, 23.5° Est, 5° Est e 31.5° Est.
SES (Euronext di Parigi e Luxembourg Stock Exchange: SESG) è proprietaria al 100% di SES Astra e Ses World Skies ed ha anche partecipazioni in Ciel in Canada, in QuetzSat in Messico e nella start-up che offre infrastruttura satellitare O3b Networks. SES offre soluzioni innovative per la comunicazione satellitare attraverso una flotta di 44 satelliti in tutto il globo. http://www.ses.com

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pavia: convegno di elettronica AVLSIWS 2010

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 settembre 2010

Pavia tra l’8 e il 10 Settembre, in aula Foscolo, la XIII dell’Università conferenza internazionale di microelettronica AVLSIWS. L’importante meeting scientifico, organizzato dal prof. Franco Maloberti, vedrà la presenza di oltre un centinaio di scienziati, sessanta dei quali provenienti dal Giappone. L’edizione 2010 dell’International Analog VLSI Workshop è organizzata dal Research Committee on Electronic Circuits dell’istituto Giapponese di Ingegneria elettronica IEEJ (Institute of Electrical Engineers of Japan) in cooperazione con l’Università di Pavia e la sezione italiana dell’IEEE-Solid State Circuit Society. Obiettivo del convegno internazionale è lo scambio di conoscenze e idee, oltre che degli esiti delle principali ricerche sul tema dei circuiti VLSI e sulle loro applicazioni. Il workshop, giunto alla tredicesima edizione, raccoglie intorno a sé un’ampia comunità di specialisti di tutto il mondo, provenienti sia dall’industria che dal mondo accademico, che si confrontano su temi comuni. Il programma completo di AVLSIWS 2010 è consultabile sul sito web del workshop http://www.microelectronicsevents.com/AVLSIWS2010/index.html

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comunicazione elettronica

Posted by fidest press agency su sabato, 3 luglio 2010

Roma 8 luglio 2010 Ore 10,30 Centro Congressi Palazzo Rospigliosi Sala delle Statue Via XXIV Maggio, 43.  In Italia, l’adozione di servizi ICT con esigenze di banda larga è tutt’ora inferiore alle aspettative e sembra non giustificare a breve termine gli  investimenti da parte degli operatori di rete. I recenti dati macroeconomici, caratterizzati da una riduzione del reddito reale delle famiglie e quindi dei loro consumi, da un ridimensionamento degli investimenti e dell’export delle imprese, da un aumento del deficit pubblico e da una riduzione complessiva del PIL, contribuiscono a rendere il quadro ancora più problematico. Relatori del Seminario, a fronte di una introduzione esplicativa del Prof. Leporelli Presidente del Comitato scientifico della Fondazione Ugo Bordoni,  saranno il Prof. Alfredo del Monte, dell’Università “Federico II” di Napoli e il Prof. Giorgio Alleva, dell’Università “La Sapienza” di Roma. Nelle loro presentazioni le riflessioni sull’attuale contesto si intrecceranno a una rigorosa analisi dei dati sull’uso attuale della banda larga e sui servizi maggiormente auspicati dagli utenti finali. Obiettivo è quello di contribuire a disegnare scenari futuri dell’evoluzione della domanda cercando di individuare eventuali segnali deboli nei tre macro segmenti delle famiglie, delle imprese e della PA. Alle due relazioni seguirà un intervento orientato a presentare le attività di ricerca svolte dalla Fondazione in questo ambito. Nel pomeriggio, una tavola rotonda con i principali attori del mondo ICT (broadcast e telecomunicazioni) e rappresentanti delle istituzioni cercherà di fare il punto sulle applicazioni video a banda larga in Italia. La discussione si focalizzerà specificamente sulle prospettive e sui principali segmenti della domanda che potrebbero beneficiarne.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cartella clinica elettronica

Posted by fidest press agency su martedì, 15 giugno 2010

Londra Negli ultimi anni, le aziende ospedaliere e tutto il mondo della sanità si sono spesso trovati in prima linea nell’introduzione di nuove tecnologie e nella ricerca di applicazioni innovative che potessero da un lato migliorare la qualità del servizio per il paziente, dall’altro ridurre i costi e aumentare l’efficienza e l’efficacia dei processi. La cartella clinica elettronica permette alle aziende sanitarie di ridurre i costi e consente un migliore flusso delle informazioni, che diventano disponibili in modo piu’ sicuro, rapido e omogeneo. I consulenti e gli analisti di Frost & Sullivan sono d’accordo nell’affermare che le sfide piu’ grandi riguarderanno l’implementazione e la condivisione a diversi livelli nelle strutture ospedaliere. In Italia il valore del mercato della cartella clinica elettronica e’ di circa € 58 milioni, con un tasso di crescita medio del 14.9% nel periodo 2011-2016. L’Italia sembra quindi seguire piu’ di ogni altra nazione gli esempi virtuosi degli ultimi tre anni, rappresentati da Regno Unito, Germania e Francia. Grazie alle importanti iniziative governative e private che l’Italia sta portando avanti nel settore dell’e-Health, il mercato della cartella clinica elettronica raggiungera’ un valore pari a circa € 190 milioni nel 2016.
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, lavora in stretta collaborazione con i propri clienti per aiutarli ad accelerare la loro crescita e a raggiungere risultati di rilievo in termini di  crescita, innovazione e leadership di mercato. Il Growth Partnership Service di Frost & Sullivan offre ai manager e ai loro team una serie di strumenti quali ricerche e modelli di best practice che permettono l’identificazione, la valutazione e l’implementazione di significative strategie di crescita. Frost & Sullivan ha oltre 45 anni di esperienza maturata lavorando per conto e in collaborazione con importanti societa’ a livello globale fra cui le prime 1000, aziende emergenti e investitori e vanta una rete di  piu’ di 40 uffici in cinque continenti. Per far parte della nostra Growth Partnership, si prega di visitare il sito http://www.frost.com

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Posta Elettronica Certificata al cittadino

Posted by fidest press agency su domenica, 25 aprile 2010

Roma 26 aprile 2010 alle ore 10 presso l’Ufficio Postale di Piazza San Silvestro, il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, Renato Brunetta, accolto dall’Amministratore delegato Massimo Sarmi, alla presenza del presidente di Telecom Italia Gabriele Galateri di Genola, simulerà alla stampa la procedura di attivazione della Posta Elettronica Certificata al cittadino. Sarà presente all’evento il sindaco di Roma Gianni Alemanno.  Seguirà, alle ore 10.30, conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“Scegli Coolpix e sei a bordo!”

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 aprile 2010

Nital, importatore ufficiale italiano dei prodotti Nikon, in collaborazione con MSC Crociere, ha lanciato da qualche giorno la promozione “Grande operazione: Scegli Coolpix e sei a bordo”, che prevede la possibilità di ottenere uno sconto su una crociera MSC Crociere.  Dal 29 marzo al 30 settembre 2010 chi compra una Nikon Coolpix S3000 o S4000 e si registra su http://www.nital.it ha subito diritto a uno sconto su un viaggio MSC Crociere pari all’importo della Coolpix appena acquistata. Aderire all’operazione è semplice: è sufficiente acquistare presso un rivenditore autorizzato una delle due fotocamere entro il 30 settembre e registrare la garanzia sul sito ufficiale entro i sette giorni successivi. A questo punto l’utente riceverà un messaggio di posta elettronica dove verranno indicate tutte le istruzioni per usufruire dello sconto.  Le due nuovissime Coolpix sono state presentate al pubblico poche settimane fa e si contraddistinguono per una dotazione tecnica all’avanguardia e per le numerose funzioni automatiche che ne fanno l’ideale per tutta la famiglia. La S4000 dispone di un innovativo touchscreen; la S3000 si presenta in un’ampia gamma di colori trendy and … cool!  Maggiori informazioni sul concorso e il regolamento integrale sono disponibili sul sito ufficiale di Nital (www.nital.it).

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Soluzioni francesi per la Ged a Omat Milano

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2010

Milano, 30-31 marzo 2010 via Don Luigi Sturzo – Milano Atahotel Executive Sei società raggruppate sotto la bandiera di Ubifrance, l’Agenzia Francese per lo Sviluppo Internazionale delle Imprese, parteciperanno a Omat Milano, principale mostraconvegno italiana dedicata alla gestione elettronica di dati, documenti e informazioni, in programma a Milano.  La dematerializzazione dei documenti e le strategie che puntano allo “zero carta” rappresentano i fondamenti della GED e coinvolgono un numero crescente di aziende di tutti i settori. Oggi, i bisogni aziendali tendono verso la condivisione dei dati on line, il lavoro collaborativo e l’archiviazione elettronica, che hanno un impatto diretto sulla produttività. A Omat Milano, le società francesi del settore portano il loro know-how in diversi ambiti: riconoscimento della scrittura corsiva (A2iA), piattaforma di dematerializzazione (B-Process), applicazioni di firme digitali e orodatazione (Cryptolog), soluzioni di condivisione dei dati “open source” (eZ SYSTEMS), gestione elettronica dei dati e print management (Imprimerie Nationale), sicurizzazione degli scambi elettronici (Keynectis).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Renzo Ruggieri: fisarmonica, elettronica, multimedia

Posted by fidest press agency su martedì, 17 novembre 2009

Roma 18 novembre 2009 ore 21,30 Teatro Arciliuto, Sala Anfiteatro, Piazza di Montevecchio 5 (Piazza Navona),  L’effetto è intenso e spettacolare anche grazie all’uso di elettronica (loops, simulatori ambientali, proiezione video). Dal secondo CD “Storie di Fisarmonica Vissuta” la performance si è arricchita di cortometraggi originali che vengono proiettati durante le improvvisazioni. Conclude il concerto con improvvisazioni libere su melodie dalla musica leggera (Ivan Graziani, Tiziano Ferro, Pino Daniele, etc.) ed esecuzioni delle composizioni più apprezzate dai precedenti lavori. Renzo Ruggieri è vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, ha suonato in tutto il mondo (Brasile, Spagna, Germania, Inghilterra, Francia, Slovacchia, USA, Islanda, Russia, Messico, etc.). Ha studiato pianoforte jazz con Franco D’Andrea ed è il fondatore della prima scuola di fisarmonica jazz italiana. Ha pubblicato molti testi didattici e composizioni per importanti edizioni musicali; scrive articoli per riviste specializzate ed ha composto le musiche di scena per 10 spettacoli teatrali, anche per il Teatro dell’Opera di Roma. Ha realizzato i primi CD interamente improvvisati per fisarmonica con il “Solo Accordion Project” e si occupa di jazz italiano con il “Renzo Ruggieri Group” (con Paolo Di Sabatino, Massimo Manzi, Massimo Moriconi) progetto con all’attivo 4 CD di cui l’ultimo con la straordinaria Antonella Ruggiero per la quale ha realizzato anche gli arrangiamenti e l’ha accompagnata al Festival di Sanremo 2007. Nel 2008 è uscito il CD “TERRE” in DUO con Mauro De Federicis alla chitarra con le presentazioni di Milva e Antonella Ruggiero. Ha collaborato con: Enrico Rava, Franco Cerri, Lino Patruno, Gianni Coscia, Art Van Damme, Ares Tavolazzi, Peppino Principe, Bruno De Filippi, Gianni Cazzola, Jim Gailoreto, Ada Montellanico, Fabrizio Bosso, Michael Supnick, Ellade Bandini, Stefano Cocco Cantini, Paolo Damiani e ancora Piera Degli Esposti, Antonio Calenda, Germano Mazzocchetti, Davide Riondino, Judith Malina, David Haughton, Roberto Herlitzka, Sergio Caputo, Fabio Concato, Morgan, Dolcenera, Simone Cristicchi, Monica Guerritore, Tonino Guerra. Attualmente è direttore artistico del Dolci Romori Jazz Festival, Pineto Accordion Jazz Festival, Accordion Art Festival. (ruggieri)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carta d’identità elettronica

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2009

E’ noto che la carta d’identità dura 10 anni rispetto ai 5 del passato e, per chi ha ancora il vecchio documento (la maggior parte), approssimandosi la scadenza, dovra’ recarsi in Comune per farsi apporre un timbro di proroga. Lo fa sapere oggi il ministero dell’Interno con una circolare. Ma cosa succede con la carta d’identità elettronica, quella grande come una carta di credito su cui c’e’ scritto che vale cinque anni? Se stanno per trascorrere i cinque anni, il cittadino dovrà recarsi in Comune e gli sarà consegnato un certificato cartaceo, valido a tutti gli effetti di legge, che ne attesta la proroga e che dovrà essere conservato ed esibito contestualmente; se l’Autorità straniera non dovesse riconoscere la validita’ di tale certificazione -fa sapere sempre il Viminale- è necessario contattare gli uffici diplomatici italiani del luogo. E’ proprio così. Incredibile ma vero! La carta elettronica, non solo costa 25 euro rispetto ai 5 di quella cartacea (circa il 300% in più), ma se deve essere estesa la validità bisognerà andare in giro portandosi un pezzo di carta dietro, col dubbio che all’estero l’accettino. Chissà se esiste un qualche Franz Kafka in grado di romanzare questo splendido episodio della nostra burocrazia. A noi era stato insegnato che la tecnologia avrebbe dovuto semplificare la vita, tra cui i costi ridotti, ma probabilmente apparteniamo ad un mondo diverso in cui però il consumatore e’ sempre al centro: solo che per noi lo è per le priorità delle scelte, mentre per il ministero dell’Interno è per vesseggiarlo e spremerlo. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mario Di Marco in “Le Stanze”

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 giugno 2009

di marcoSenigallia (AN) 20 giugno 2009 Ore 21.00 Rotonda a Mare nell’ambito della Festa della Musica Europea., ingresso gratuito suite per clarinetto, elettronica e oggetti.  Mario Di Marco: clarinetto, oggetti, programmazione, composizioni.  Il concerto di Mario Di Marco, clarinettista tra i più acclamati della scena nazionale, è pensato come un racconto musicale che si realizza tra la musica classica e quella elettronica, senza dimenticare l’uso dell’improvvisazione tipico del jazz. Un’ora e trenta minuti ininterrotti di musica originale composta da Mario Di Marco, con l’artista unico protagonista della performance insieme al suo clarinetto. Partecipano attivamente effetti elettronici ed oggetti di scena che diventano veri e propri strumenti musicali. Mario Di Marco, clarinettista e compositore, è diplomato in clarinetto con il massimo dei voti presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma. Ha scritto per numerose ensemble musicali. (foto di marco)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »