Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘elisabetta zamparutti’

“Con le mani nella monnezza”

Posted by fidest press agency su domenica, 17 luglio 2011

BRUSSELS/BELGIUM, 11 MAY 2010 - Emma Bonino (V...

Image via Wikipedia

Roma 18 luglio, alle ore 15,00, la sede del Partito radicale, in via di Torre Argentina,76 ospiterà la presentazione del saggio-inchiesta sull’affaire Malagrotta ‘Con le mani nella monnezza’ – prefazione di Gian Antonio Stella. Insieme ai due autori, sono previsti tra gli altri gli interventi di: Emma Bonino, vicepresidente del Senato (Radicali) Gaetano Pecorella, deputato del Pdl e presidente della commissione parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite connesse al Ciclo dei rifiuti Mario Staderini, segretario di Radicali Italiani Elisabetta Zamparutti, deputata dei Radicali e membro della commissione Ambiente della Camera Rocco Berardo, consigliere della Lista Bonino-Pannella alla Regione Lazio e vicepresidente della commissione Ambiente Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio Sergio Apollonio, presidente del Comitato Malagrotta Francesca Romana Fragale, avvocato penalista esperta di Diritto dell’Ambiente che da oltre 10 anni rappresenta residenti e associazioni della zona nella battaglia contro la discarica di Malagrotta Modera l’incontro Federico Tantillo, editore della Reality Book

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Estrazioni petrolifere in Basilicata

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 giugno 2011

Roma Giovedì 16 giugno, alle ore 11.30 Sit-in di Radicali Italiani davanti al Ministero della Salute (Lungotevere Ripa, 1) Interverranno: Mario STADERINI, segretario di Radicali Italiani Elisabetta ZAMPARUTTI, deputata radicale in Commissione Ambiente Maurizio BOLOGNETTI, segretario di Radicali Lucani I Radicali consegneranno al Ministero il video-denuncia ”La Valle dell’Agip” realizzato da Maurizio Bolognetti che documenta gli effetti ambientali e sulla salute dei cittadini delle estrazioni petrolifere nella Val d’Agri. In Basilicata viene estratto l’80 per cento del petrolio italiano, ma le attività estrattive, fortemente impattanti sull’ambiente e sulla salute, non hanno viaggiato di pari passo con un adeguato monitoraggio ambientale e con seri studi epidemiologici. Nella Val d’Agri, ormai denominata Valle dell’Agip, è presente dal 1996 un Centro oli dell’Eni, dove si procede alla desolforazione del greggio estratto nel sottosuolo lucano, che viene poi inviato attraverso un oleodotto alle raffinerie Eni di Taranto. In Basilicata si estrae petrolio in prossimità di dighe e sorgenti, di centri abitati e in zone a rischio frana, di aree agricole e di parchi nazionali. Si trivella mettendo a rischio il bene più prezioso di cui l’umanità dispone: le nostre riserve di acqua dolce. A partire dal 1996, non si contano gli incidenti legati alle attività estrattive. Su molti di questi non è mai stata fatta luce. La Regione Basilicata, tra il 1996 e il 1998, scopre che gli abitanti della Val d’Agri si ammalano di malattie respiratorie e infiammatorie due
volte di più rispetto agli abitanti del resto della regione. Quella indagine non ha avuto seguito. L’incidenza delle malattie tumorali in Basilicata cresce come in nessun altra parte d’Italia. Alcuni medici che onorano il giuramento di Ippocrate continuano a denunciare, inascoltati, l’impatto negativo delle attività minerarie sulla salute umana. I Radicali chiedono che vengano effettuati, per la Val d’Agri e non solo, studi epidemiologici seri per fare luce sui danni reali dell’inquinamento
ambientale. E rivendicano il diritto dei cittadini a conoscere per deliberare, tenendo bene a mente che, come afferma Marco Pannella: “La strage di legalità ha sempre per corollario, nella storia, la strage di popoli”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Case abusive a Napoli

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 Mag 2011

“Le parole di Berlusconi sarebbero gravi, se lui non fosse totalmente inattendibile”, ha dichiarato Elisabetta Zamparutti, deputata Radicale in Commissione Ambiente, sull’ennesima promessa del Premier sulle case abusive di Napoli. “Ad ogni scadenza elettorale promette rinvii delle demolizioni delle case abusive”, ha proseguito la deputata Radicale, ricordando che la proposta di legge del Popolo della Libertà, all’indomani delle Regionali 2010, “finì miseramente respinta dalla Camera dei Deputati grazie alle pregiudiziali di incostituzionalità presentate dalle opposizioni”. La deputata Radicale ha poi continuato: “Il problema delle case abusive a Napoli (e non solo) Berlusconi non lo risolve promettendo rinvii delle demolizioni ma realizzando subito la proposta Radicale avanzata con Aldo Loris Rossi di un grande piano di rottamazione dell’edilizia post-bellica priva di qualità e non a norma.” “E’ questa la via – ha concluso Zamparutti – anche di un serio rilancio dell’edilizia, settore che dal Piano Casa di Berlusconi non ha avuto giovamento.”

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parco eolico a Girifalco

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 Mag 2010

Elisabetta Zamparutti, deputata radicale in Commissione Ambiente, ha presentato un’interrogazione parlamentare ai Ministri dell’Ambiente, dello Sviluppo Economico, della Giustizia, dell’Interno e dell’Economia in merito a quanto denunciato dal Prof. Salvatore Tolone Azzariti, sul parco eolico del Comune di Girifalco.  “La vicenda del parco eolico di Girifalco che vede protagonista il Prof. Salvatore Tolone Azzariti, drammaticamente solo, necessita un chiarimento da parte delle istituzioni. Le denunce di Tolone Azzariti sul malaffare che gira intorno all’eolico sono state sostanzialmente eluse tanto dalle amministrazioni locali quanto, in una prima fase, dalla magistratura della Procura di Catanzaro. Queste omissioni sono da intendersi come omertà di soggetti anch’essi collusi o sono altrimenti giustificabili? E se si, come? Il caso è emblematico di cosa si muova dietro il business dell’eolico, di per sé ormai fatto d’attualità, ma anche del deserto e addirittura dell’ostilità che avvolge chi, nel nostro Paese e nel meridione in particolare, lotta per la legalità. E di cui sorprende, unico caso a noi noto in tutta Italia, l’atteggiamento a dir poco anomalo della Procura di Catanzaro. E’ questo l’aspetto più grave e rispetto al quale chiediamo: Alfano manderà gli ispettori alla Procura di Catanzaro? Maroni interverrà sulle amministrazioni locali? Se omertà c’è in Calabria a danno del paesaggio e della Salute, la Prestigiacomo interverrà?”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Traffico illecito rifiuti

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 gennaio 2010

Elisabetta Zamparutti, deputata radicale in Commissione Ambiente, ha presentato un’interrogazione parlamentare ai Ministri dell’Ambiente e della Salute in merito al traffico illecito di rifiuti tossici scoperto in Lombardia ma con addentellati in altre zone del Paese e ha dichiarato: “L’operazione che ha portato alla scoperta dell’ennesimo traffico illecito di rifiuti tossici in Lombardia dimostra come il settore che non conosce crisi e non ha problemi di accesso al credito è quello legato all’illegalità. E’ questo il terreno che, seppur disconosciuto a parole, unisce di fatto il Paese con un Nord più ricco che si appoggia ad un Sud più arretrato in un sodalizio che nell’illegalità non consoce soluzione di discontinuità. Di fronte alla gravità del problema vorrei sapere se e quali dati sul fenomeno del traffico illecito di rifiuti in Italia siano a disposizione dei Ministri competenti; quali iniziative intendano adottare per garantire maggiore trasparenza e maggiore informazione sullo stato effettivo della gestione dei rifiuti in Lombardia e sull’intero territorio nazionale. Penso che il Ministro dell’Ambiente debba costituirsi parte civile in procedimenti di questo tipo. Infine chiedo di conoscere quali precauzioni sono state adottate o si intendano adottare per  salvaguardare la salute dei cittadini dei comuni ricadenti nelle zone interessate dal traffico illecito.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: riduzioni degli oneri di urbanizzazione

Posted by fidest press agency su sabato, 12 dicembre 2009

In proposito Elisabetta Zamparutti, deputata radicale ha dichiarato: “La Giunta Comunale di Roma ha approvato  uno schema di delibera con la quale concede riduzioni degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione per gli interventi di demolizione e ricostruzione ammessi dalla legge regionale. All’interno di una manovra, quella del cosiddetto Piano Casa, rispetto alla quale come Radicali avevamo chiesto di escludere detrazioni degli oneri concessori per gli interventi in deroga, riterrei giusta la scelta di far pagare meno gli interventi di sostituzione del patrimonio edilizio esistente ammessi dalla legge regionale se non fosse prevista la possibilità di ricostruire gli edifici demoliti con ampliamenti del 30% e se dunque non venissero già concessi margini di convenienza molto significativi a interventi di questo tipo Per questa ragione trovo discutibile non solo lo schema di delibera approvato ieri ma contraddittorio vedere il primo cittadino della Capitale  mobilitarsi oggi contro la Finanziaria quando ha scelto di rinunciare a una quota delle sue entrate. La strada della modulazione degli oneri concessori è quella giusta, ma un’amministrazione del rango e della dimensione della Capitale non può continuare a esternalizzare i costi delle sue scelte urbanistiche, edilizie e non solo.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Il nucleare del ministro Scajola

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2009

Elisabetta Zamparutti, deputata radicale e componente la Commissione Ambiente in merito alle dichiarazioni del Ministro Scajola sul nucleare ha dichiarato: “E’ grave che il Ministro Scajola possa affermare dalla RAI che metterebbe una centrale nucleare sotto casa e che il nucleare fa crescere le economie del territorio, quando proprio i reattori EPR che Scajola si metterebbe in giardino, oggetto dell’accordo italo-Francese ENEL – EDF, sono stati considerati dalle Autorità nazionali per la sicurezza nazionale di Francia, Gran Bretagna e Finlandia non conformi ai criteri minimi di scurezza. E’ poi di pochi giorni fa la notizia delle forti riserve espresse dalla direzione Sanità e sicurezza britannica in materia di sicurezza dei nuovi reattori nucleari dei gruppi francesi EDF ed Areva e dell’americana Westinghouse. Come Radicali abbiamo inoltre documentato l’assoluta antieconomicità di una strategia energetica che preveda il rientro nel nucleare che i cittadini devono poter conoscere. E’ profondamente anti democratico che su una questione così rilevante sia del tutto assente un ampio confronto pubblico che veda coinvolti politici ed esperti per far conoscere agli italiani cosa significhi esattamente in termini economici e di sicurezza il ritorno al nucleare di terza generazione che il Governo sta proponendo.”

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »