Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Posts Tagged ‘emergenza climatica’

Emergenza climatica: i leader locali e regionali chiedono un Green Deal per il Mediterraneo

Posted by fidest press agency su sabato, 25 gennaio 2020

Barcellona accoglie le celebrazioni per il decennale dell’Assemblea regionale e locale euromediterranea e ritiene che il riscaldamento globale sia un catalizzatore per una cooperazione più approfondita nel Mediterraneo.
Con la tempesta Gloria come ospite inatteso, l’Assemblea regionale e locale euromediterranea (ARLEM) ha festeggiato i dieci anni di vita a Barcellona, la città in cui aveva tenuto la sua prima riunione. La capitale della Catalogna ha accolto oltre 100 rappresentanti di enti locali e regionali delle tre sponde del Mediterraneo, con la questione dei cambiamenti climatici in cima all’agenda dell’incontro. È noto che la regione catalana è particolarmente esposta alle conseguenze del riscaldamento globale.
L’Assemblea ha adottato anche una relazione intitolata L’integrazione euromediterranea: il ruolo degli enti locali e regionali a cura del relatore Jihad Khair , sindaco di Beit Sahour nei territori palestinesi, il quale ha dichiarato: ” Gli enti locali e regionali hanno dimostrato di avere un ruolo centrale nel promuovere l’integrazione regionale nell’area mediterranea, perciò dobbiamo proseguire i nostri sforzi in questa stessa direzione . Il quadro comune in cui si inscrive la nostra azione è l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite con i suoi obiettivi di sviluppo sostenibile, che potranno essere conseguiti soltanto con la partecipazione attiva degli enti locali e regionali. Due ambiti prioritari devono guidare la nostra cooperazione: la migrazione e i cambiamenti climatici. Insieme riusciremo molto meglio a compiere dei passi avanti .” L’11 a sessione plenaria dell’ARLEM è stata inaugurata dalla sindaca di Barcellona Ada Colau e dal membro del CdR Alfred Bosch i Pascual , assessore per gli Affari esteri, le relazioni istituzionali e la trasparenza della regione Catalogna.Nel corso della plenaria Musa Hadid , sindaco di Ramallah e presidente dell’Associazione degli enti locali palestinesi (APLA), è stato nominato copresidente dell’ARLEM in rappresentanza dei membri di paesi non appartenenti all’UE. ” Vorrei ringraziare i colleghi per l’opportunità che mi offrono di occupare la copresidenza della rete ARLEM. Dobbiamo continuare a rafforzare la nostra cooperazione in modo da superare le numerose sfide che ci attendono.” I membri dell’ARLEM hanno inoltre designato Lizy Delaricha , sindaca di Ganei Tikval (Israele), come relatrice di una relazione sulla digitalizzazione delle piccole imprese che sarà adottata prossimamente.Agnès Rampal , consigliera comunale di Nizza e presidente della commissione euromediterranea della regione PACA (Provenza-Alpi-Costa Azzurra), è stata nominata relatrice di una relazione sul tema Il ruolo dell’agricoltura nei territori sensibili sotto il profilo climatico , documento che Rampal considera un contributo fondamentale alla concezione di un Green Deal per il Mediterraneo.Il Premio dell’ARLEM per l’imprenditorialità locale giovanile nel Mediterraneo , giunto alla sua seconda edizione, è stato assegnato a Rima Dates , un’azienda algerina specializzata in prodotti a base di datteri, quali sciroppi, aceto di datteri o datteri farciti di noci, nocciole e cioccolato. I criteri di selezione per l’assegnazione del riconoscimento dell’ARLEM sono: l’impatto sulla creazione di occupazione, l’impatto sulla comunità locale, il valore innovativo, il rispetto dei diritti sociali dei lavoratori e il sostegno o l’agevolazione alla realizzazione del progetto da parte di enti locali o regionali. Quaranta progetti presentati da dieci paesi si erano candidati per il premio ARLEM 2020.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il Parlamento europeo dichiara l’emergenza climatica

Posted by fidest press agency su domenica, 1 dicembre 2019

Il Parlamento vuole che l’UE si impegni, alla conferenza delle Nazioni Unite COP25, per una riduzione a zero delle emissioni di gas a effetto serra entro il 2050.In vista della COP25, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che si terrà dal 2 al 13 dicembre a Madrid, il Parlamento ha approvato giovedì una risoluzione che dichiara un’emergenza climatica e ambientale in Europa e nel mondo. Il PE chiede alla Commissione di garantire che tutte le proposte legislative e di bilancio pertinenti siano pienamente in linea con l’obiettivo di limitare il riscaldamento globale al di sotto di 1,5 °C. In un’altra risoluzione separata, il Parlamento esorta l’UE a presentare alla Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici una strategia per raggiungere la neutralità climatica al più tardi entro il 2050. I deputati chiedono inoltre alla nuova Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen di includere nel Green Deal europeo un obiettivo di riduzione del 55% delle emissioni di gas serra entro il 2030.Le ambizioni attuali del trasporto aereo e marittimo non sono all’altezza delle riduzioni necessarie riduzioni delle emissioni. Tutti i paesi dovrebbero includere tali emissioni nei loro piani di contribuzione nazionale (NDC). Si chiede inoltre alla Commissione di proporre l’inclusione del settore marittimo nel Sistema UE di scambio delle quote di emissione (ETS).Secondo il PE, I Paesi UE dovrebbero quantomeno raddoppiare i loro contributi al Fondo verde internazionale per il clima. Gli Stati membri sono i maggiori fornitori di finanziamenti pubblici per il clima e il bilancio dell’UE dovrebbe rispettare pienamente gli impegni internazionali. Inoltre, si sottolinea che gli impegni dei paesi sviluppati non raggiungono l’obiettivo collettivo di 100 miliardi di dollari all’anno a partire dal 2020.Infine, si chiede con urgenza a tutti i Paesi UE di eliminare gradualmente tutte le sovvenzioni dirette e indirette per i combustibili fossili entro il 2020.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Emergenza climatica: Trump ritira gli Usa dall’accordo di Parigi

Posted by fidest press agency su martedì, 5 novembre 2019

WASHINGTON DC. Commentando la notifica ufficiale dell’amministrazione Trump alle Nazioni Unite riguardo l’uscita degli Stati Uniti dall’accordo sul clima di Parigi, la Direttrice Esecutiva di Greenpeace USA, Annie Leonard, dichiara:«Ritirandosi dall’accordo sul clima di Parigi, l’amministrazione Trump rende il suo Paese inadeguato e inutile nel contrastare l’emergenza climatica in corso».
«L’industria delle energie rinnovabili sta crescendo in modo esponenziale e il progresso energetico continuerà con o senza Donald Trump», continua Leonard. «Il presidente degli Stati Uniti potrà anche tenere ancorato il suo Paese in un passato di combustibili fossili, ma non potrà mai annullare un trattato multilaterale firmato da quasi duecento stati sovrani, mentre Cina e altre nazioni diventano leader del 21esimo secolo», conclude.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »