Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 338

Posts Tagged ‘emergenza’

Emergenza Covid e le istituzioni del territorio

Posted by fidest press agency su martedì, 1 dicembre 2020

È in programma per mercoledì 2 dicembre alle 17, sulla piattaforma Zoom, il secondo e ultimo appuntamento del webinar La gestione dell’emergenza Covid-19: un approccio multidisciplinare e la testimonianza di chi opera nelle istituzioni, organizzato dall’Università di Parma (Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali), con il patrocinio di Comune e Provincia, per proporre una riflessione multidisciplinare sull’emergenza sanitaria connessa al COVID-19. Dopo il primo incontro, con docenti dell’Ateneo, sugli aspetti normativi, di comunicazione politica e di teoria dell’organizzazione, nel secondo porteranno la loro testimonianza figure chiave nella gestione dell’emergenza nell’ambito delle istituzioni locali. Dopo l’introduzione di Giacomo Degli Antoni, docente di Politica economica all’Università di Parma, interverranno il Prefetto di Parma Antonio Lucio Garufi, il Direttore generale del Comune di Parma Marco Giorgi, il Dirigente dell’Area Pianificazione e Programmazione della Provincia di Parma Andrea Ruffini e il Capo di Gabinetto della Provincia di Reggio Emilia Federico Ferrari.L’emergenza sanitaria ha richiesto una particolare attenzione alle modalità di trasmissione delle informazioni a vari livelli che interessano la comunicazione politica come la comunicazione all’interno delle organizzazioni e a livello istituzionale. Che ruolo hanno la comunicazione e le modalità di trasmissione delle informazioni nell’ambito della gestione delle situazioni di crisi? Inoltre, la necessità di ridurre i contatti e la presenza nei luoghi di lavoro ha richiesto un enorme sforzo organizzativo nell’ambito sia delle organizzazioni private sia di quelle pubbliche. Dematerializzazione, lavoro da remoto e smart working sono solo alcuni esempi di elementi su cui si è chiesto alle organizzazioni di agire.Il seminario si propone di discutere questi e altri temi, avvalendosi del fondamentale contributo di chi ha affrontato in modo diretto, all’interno delle istituzioni, la gestione dell’emergenza.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornalisti: “La professione alla prova dell’emergenza COVID-19”

Posted by fidest press agency su domenica, 29 novembre 2020

Si segnala che è stato appena pubblicato sul sito web dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni il Rapporto “La professione alla prova dell’emergenza COVID-19”, che riporta i primi risultati delle analisi condotte nell’ambito della terza edizione dell’Osservatorio sul Giornalismo.Si informa inoltre che, alla luce della rilevanza dei temi trattati per le attività istituzionali di AGCOM, il Consiglio dell’Autorità ha ritenuto opportuno avviare, a partire dal documento altresì pubblicato, una consultazione pubblica di 60 giorni aperta a tutti i soggetti interessati.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Blitz di USB al Forlanini: per fronteggiare l’emergenza Covid riaprire tutti gli ospedali dismessi

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 novembre 2020

Roma. Blitz questa mattina dell’Unione Sindacale di Base all’ospedale Forlanini, occupato simbolicamente per chiedere la riapertura della struttura romana e delle altre dismesse nel Lazio e in tutta Italia a causa dei tagli alla Sanità pubblica.“Riaprite gli ospedali” è lo striscione fatto scendere sulla facciata della direzione del nosocomio, un ospedale che la giunta Zingaretti vuole mettere in vendita alla modica cifra di 70 milioni.USB, il Coordinamento cittadino Sanità, Militant e gli studenti hanno dato vita a un’assemblea che andrà avanti per tutta la giornata, coinvolgendo anche i lavoratori degli ospedali circostanti. Il blitz romano è solo l’ultimo di una serie che USB sta portando avanti in tutta Italia per chiedere che le strutture dismesse tornino a vivere e a operare sul territorio, in modo da fronteggiare l’emergenza pandemia Covid-19. Vogliamo la riapertura di tutti gli ospedali chiusi, l’assunzione stabile di tutti i lavoratori e lo scorrimento delle graduatorie.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I valori europei devono prevalere anche in stato di emergenza pubblica

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 novembre 2020

I deputati hanno sottolineato il “rischio di abuso di potere” e hanno invitato la Commissione ad intensificare gli sforzi, anche attraverso azioni legali ove necessario.Il PE ha adottato venerdì una risoluzione che fa il punto sullo stato dei valori democratici europei nel contesto delle misure nazionali adottate per affrontare la pandemia COVID-19.La risoluzione non legislativa è stata approvata con 496 voti favorevoli, 138 contrari e 49 astensioni.Durante il dibattito di giovedì con il Commissario per la Giustizia, Didier Reynders, quasi tutti i deputati intervenuti hanno espresso preoccupazione per i diritti dei cittadini e dei gruppi vulnerabili in diversi paesi UE in cui sono state adottate delle misure di emergenza.Nel testo, il PE sottolinea che le misure di emergenza rappresentano un “rischio di abuso di potere” e che sono soggette “a tre condizioni generali, ovvero la necessità, la proporzionalità in senso stretto e la temporaneità” quando hanno effetti sullo Stato di diritto, sulla democrazia e sul rispetto dei diritti fondamentali. I governi nazionali sono invitati “a non abusare dei poteri di emergenza per approvare norme non legate agli obiettivi dell’emergenza sanitaria di COVID-19”.Inoltre, i deputati chiedono ai Paesi UE di: • porre fine allo “stato di emergenza” o definire chiaramente la delega dei poteri ai loro esecutivi e • garantire un efficace controllo parlamentare e giudiziario; • astenersi dall’utilizzare il divieto di manifestazione per adottare misure controverse; • astenersi dall’adottare misure che incidono profondamente sui diritti fondamentali, ad esempio sulla salute e sui diritti sessuali e riproduttivi (come il divieto di fatto all’aborto in alcuni Paesi UE), mentre le preoccupazioni per la salute pubblica non consentono un dibattito democratico e un diritto alla protesta sicuro; • sostenere il diritto di elezioni libere ed eque, soprattutto in relazione alle modifiche della legge elettorale • garantire pari diritti ai partiti che competono per il sostegno degli elettori in materia di campagna elettorale e prendere in considerazioni forme alternative di voto; • dare prova della massima moderazione al momento di valutare la possibilità di imporre nuove restrizioni alla libertà di circolare e rispettare il diritto alla vita familiare, in particolare delle famiglie che vivono e lavorano in diversi Stati membri; • garantire il diritto all’istruzione e l’effettivo accesso all’educazione a tutti gli studenti; • garantire pienamente l’accesso alle procedure di asilo nonostante la pandemia ed evacuare immediatamente i campi nelle isole greche e trasferire i richiedenti asilo in altri paesi dell’UE, e trovare soluzioni per garantire i diritti degli imputati, valutando la possibilità di udienze online o il trasferimento in altri Stati membri dell’UE e di tutelare i diritti e la salute di tutte le persone in carcere. Infine, il PE accoglie con favore il fatto che una prima valutazione delle misure adottate dai Paesi UE in materia di COVID-19 sia inclusa nella prima relazione annuale sullo Stato di diritto e invita la Commissione a richiedere con urgenza una valutazione indipendente e globale delle misure della “prima ondata” della pandemia, e a intraprendere azioni legali ove necessario, per salvaguardare i valori fondamentali dell’UE.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rimpasto in vista in Regione Lombardia in piena emergenza

Posted by fidest press agency su sabato, 14 novembre 2020

“Nel pieno della seconda ondata, con gli ospedali lombardi che invocano aiuto, i vaccini anti-influenzali introvabili sul territorio e le dimostrazioni di inadeguatezza che si susseguono un giorno dopo l’altro, la Giunta regionale pensa alle poltrone e si riunisce per parlare di rimpasto. Non si illudano di auto-assolversi coprendo le loro responsabilità con questa foglia di fico” così il capogruppo del Movimento Cinque Stelle, Massimo De Rosa, commenta le voci che vorrebbero un rimpasto della Giunta Regionale lombarda. “Dallo scorso mese di aprile chiediamo che l’assessore Gallera si faccia da parte e lasci il posto a qualcuno maggiormente preparato, ad affrontare la grave crisi che la Lombardia sta vivendo. La maggioranza ha preferito commissariarci e andare incontro a una seconda ondata con una regione completamente impreparata. L’incompetenza della Giunta Regionale Lombarda, nel gestire l’emergenza, era da tempo sotto gli occhi di tutti. Invece il presidente Fontana, forse preoccupato dal dover ammettere colpe evidenti, ha preferito ancora una volta non decidere, non fare nulla. Risultato? Mesi di colpevole ritardo. Avessero ascoltato le nostre richieste, oggi non sarebbero costretti a discutere di poltrone in piena emergenza e magari i cittadini lombardi avrebbero potuto vaccinarsi per tempo e subire meno contagi” conclude De Rosa.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Centro studi Africani una settimana di riflessione online sull’emergenza climatica

Posted by fidest press agency su martedì, 10 novembre 2020

dal 9 al 13 novembre una settimana di riflessione online sul tema della diplomazia dell’acqua e la cultura della sostenibilità, focalizzando l’attenzione sul bacino del lago Ciad. Negli ultimi 40 anni la superficie del quarto grande bacino d’acqua dolce d’Africa si è ridotta del 90% a causa della terribile siccità che ha colpito la regione del Sahel. La prospettiva del progressivo prosciugamento del bacino condiviso da Ciad, Niger, Nigeria e Camerun, rischia di tradursi in un disastro ambientale e umanitario di proporzioni tali da minacciare ulteriormente la sicurezza alimentare dell’area, favorendo le migrazioni forzate. Questo progetto di CSA Centro studi africani nasce in collaborazione con l’IHE Delft Institute for Water Education (NL), il Centro Studi Politica Internazionale (CeSPI), l’Istituto Affari Internazionali (IAI) e Hydroaid, con il sostegno del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale e dell’ATO 3 Torinese. L’iniziativa prevede, esclusivamente on line ad accesso libero, una serie di appuntamenti multidisciplinari che stimolano la riflessione sull’emergenza climatica che investe uno dei territori chiave del Continente africano. L’intero convegno sarà in diretta sulle pagine Youtube e Facebook del Centro piemontese Studi Africani e successivamente disponibili sulle pagine dedicate sul sito http://www.csapiemonte.it

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emergenza professioni nel digitale

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2020

Sono quasi un milione i posti vacanti nelle figure del settore tecnologico e digitale, così come è urgente, per i selezionatori del personale, dotarsi di una preparazione adeguata per riconoscere i talenti dell’innovazione. “Come attrarre, valorizzare e trattenere i talenti tech” è un compito delle aziende ed è stato il titolo del primo incontro online #HRmeetsDEV di Codemotion, dal 2013 piattaforma multicanale che mette al centro sviluppatori e professionisti IT, in Italia e in Europa. Secondo un’indagine di Unioncamere, nel 2019, il 56% delle imprese ha avuto difficoltà a individuare le più corrette figure IT identificando come principale motivo il numero ridotto di candidati (30%), dall’inadeguatezza nella formazione e competenza per la selezione di profili così tecnici (26%), unito, secondo dati LinkedIn, a un tasso di turnover nelle aziende sulle figure tech del 13%, il più alto tasso di turnover esistente. Esperti di intelligenza artificiale, blockchain, sicurezza informatica e data scientist sono i profili specializzati più difficili da individuare dalle aziende, invece le figure più ricercate sono i full stack developer, frontend developer, backend developer, devops engineer, software architect, Java developer e mobile developer. In questo scenario, l’aspetto dell’aggiornamento professionale e quello formativo giocano un ruolo importante. Hanno partecipato al primo incontro online #HRmeetsDEV dal titolo “Come attrarre, valorizzare e trattenere i talenti tech”: Serena Amante, Head of HR di Everli by Supermercato24, Luca Aldrovandi, IT & Digital Innovation Recruitment Manager di Generali Italia, Francesco Dominidiato, CTO di Casavo e Chiara Russo, CEO e Co-founder di Codemotion. Moderatore: Ottavio Maria Campigli, Senior Principal Practice Digital, Media, Innovation & Technology di Badenoch+Clark.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il commento della Società Scientifica alla nuova emergenza indotta dal Coronavirus

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 novembre 2020

A causa dell’emergenza sanitaria determinata dalla seconda ondata di contagi da Covid-19 alcuni reparti di reumatologia sono stati convertiti in strutture per l’assistenza ai pazienti colpiti da Coronavirus. “Questo avrà delle ripercussioni inevitabili sulla riduzione delle prestazioni diagnostiche e di monitoraggio. Ci sarà una diminuzione dell’attenzione nei confronti di patologie molto pericolose, come le malattie reumatologiche, mentre verranno abbandonati i malati reumatici che sono pazienti particolarmente fragili e spesso immunodepressi”. E’ questo il commento della Società Italiana di Reumatologia (SIR). “Comprendiamo il grave momento che sta vivendo il nostro sistema sanitario nazionale e siamo pronti a collaborare per fronteggiare il brusco aumento dei contagi – afferma il dott. Luigi Sinigaglia, Presidente Nazionale della SIR -. Al tempo stesso però siamo preoccupati e temiamo di trovarci di nuovo in una situazione molto simile a quella già vissuta la scorsa primavera quando i nostri pazienti hanno avuto grosse difficoltà nell’accesso alle cure e alle strutture sanitarie. Rischiamo, infatti, mancate nuove diagnosi e ritardi diagnostici di gravi malattie, tra cui artropatie infiammatorie croniche, connettiviti e vasculiti. Siamo consapevoli del fatto che la diagnosi precoce è di fondamentale importanza per prevenire danni indotti da queste malattie che con il tempo diventano potenzialmente irreversibili. D’altra parte, per i malati già in cura, la conversione dei reparti o la paura dei contagi determinerà un calo delle visite per il monitoraggio terapeutico e per la dispensazione delle terapie. Dobbiamo evitare che l’attività assistenziale in reumatologia venga ridotta e che vengano limitate le attività ambulatoriali, i ricoveri ordinari e le prestazioni di day Hospital o di day Service”. Fermo restando questo principio, la SIR rilancia la proposta di implementare il ricorso alla telemedicina per riuscire a garantire l’assistenza ai malati nei prossimi difficili mesi. “E’ una possibile soluzione per far fronte alla riduzione delle prestazioni sanitarie – prosegue Sinigaglia -. I controlli da remoto vanno incrementati e la SIR è già impegnata da alcuni mesi in questa direzione. Abbiamo attivato una piattaforma informatica on line che ci consente di entrare in contatto con i nostri pazienti e di registrare i principali dati che caratterizzano la fase di malattia. Siamo consapevoli dei limiti di queste procedure che non possono essere considerate sostitutive della visita in presenza ma a fronte della attuale situazione in questo modo può essere facilitato il rapporto con il paziente, migliorato il monitoraggio e sorvegliata l’aderenza terapeutica. Quest’ultima va il più possibile favorita in quanto l’attività di malattia rappresenta un fattore di rischio per contrarre una infezione da Covid-19”. “Abbiamo raccolto i dati di oltre 420 malati nel nostro Registro Nazionale inaugurato nello scorso marzo – conclude il Presidente SIR -. Dall’analisi emerge che in alcune malattie come l’artrite reumatoide, l’artrite psoriasica o le spondiloartriti il rischio di contagio correla con stati di malattia non completamente controllata dalle terapie. Da qui il messaggio fondamentale che SIR aveva lanciato nella scorsa primavera e che oggi intendiamo ribadire di non ridurre o sospendere le terapie per le malattie reumatologiche senza un contatto con il reumatologo”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emergenza Covid e nuovi poveri

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 novembre 2020

Mentre tutti si preparano al rischio di un nuovo lockdown, noi ci prepariamo ad accogliere nuovi poveri figli, di questa crisi che sembra travolgere tante famiglie e tante persone sole – racconta Fratel Clemente della Fratelli di San Francesco – Accedere al cibo necessario per vivere in una città come la nostra, per molti non era un problema fino a poco tempo fa, ma ora con la crisi e con la chiusura di ristoranti, bar ed esercizi commerciali anche ciò che veniva donato ai più poveri si sta riducendo. Così, l’unico punto di riferimento per molte famiglie, per molti anziani, per molti diseredati che vivono per strada diventano le mense di poveri, come la nostra di via Saponaro 40, che ogni giorno preparano e distribuiscono migliaia di pasti caldi e pacchi di generi alimentari da portare a casa. Alla Fratelli di San Francesco non ci siamo mai fermati. Abbiamo solo dovuto cambiare le nostre abitudini, per rendere tutto più sicuro. Ogni giorno, dobbiamo preoccuparci della salute degli ospiti, dei volontari e degli operatori. Abbiamo reso più sicura la nostra mensa, realizzando il distanziamento tra i tavoli con divisori in plexiglass, e con lo stesso materiale abbiamo eretto le protezioni sul bancone di distribuzione. Abbiamo allestito due diverse sale da pranzo: la prima, la – Sala 1 è destinata agli ospiti esterni, e prevede al termine di ogni servizio la chiusura e la sanificazione, La seconda, la Sala 2, è riservata esclusivamente alla grande famiglia degli ospiti interni alla struttura di via Saponaro. Abbiamo realizzato una specifica segnaletica, per garantire le distanze per chi entra e attende in fila, dopo avergli misurato la temperatura. Stiamo costantemente distribuendo visiere protettive e mascherine ai volontari, ovunque ci sono dispenser di gel sanificante.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Confindustria ed emergenza coronavirus

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2020

“Sappiamo benissimo che di fronte a un’emergenza sanitaria di questa portata ognuno deve fare la sua parte ma come comparto non possiamo non esprimere anche una forte preoccupazione per gli effetti che questa nuova chiusura di cinema, sale concerti e teatri e la sospensione degli eventi avrà sull’intera filiera e sui lavoratori”. Lo dichiara Innocenzo Cipolletta, presidente di Confindustria Cultura Italia (CCI), Federazione Italiana dell’Industria Culturale che riunisce le associazioni dell’editoria (AIE), della musica (AFI, FIMI, PMI), del cinema e audiovisivo (ANICA, APA, UNIVIDEO) e servizi per la valorizzazione del patrimonio culturale (AICC), in relazione alle misure del nuovo DPCM emanato ieri dal Governo.“Comprendiamo – prosegue Cipolletta – con senso di responsabilità, la necessità di garantire prima di tutto la salute e la sicurezza dei cittadini visto l’aggravarsi della situazione epidemiologica, ma il mondo della cultura continua ad essere uno dei principali settori a risentire maggiormente delle misure adottate per limitare la diffusione del virus. Questa nuova chiusura, che arriva a distanza di pochi mesi dalla precedente, rischia di intaccare fortemente il sistema anche alla luce degli investimenti fatti dalle industrie per mettere in sicurezza le attività. Abbiamo apprezzato l’attenzione che il Presidente del Consiglio ha avuto nei confronti del comparto nel corso della conferenza stampa, quello che chiediamo però è che le misure annunciate siano tempestive, mirate e facilmente accessibili rispetto alle precedenti”.“Auspichiamo quindi – conclude Cipolletta – che il Governo metta in campo fin da subito gli interventi volti a limitare gli effetti che queste chiusure avranno sull’intera filiera e sui lavori. Noi come industria siamo ovviamente a disposizione per un confronto”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emergenza Covid19 nel Lazio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 ottobre 2020

L’associazione Codici attraverso Giammarco Florenzani, membro dell’Ufficio di Presidenza della Consulta Regionale Consumatori ed Utenti, ha chiesto all’Assessorato Regionale alla Sanità di relazionare l’Ufficio di Presidenza del Crcu su vari punti relativi allo stato della sanità regionale in questo periodo di emergenza Covid19.“Tra i vari punti – spiega Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – è stato chiesto il dato delle accettazioni delle visite oncologiche nel terzo trimestre 2020 rispetto al terzo trimestre 2019, il protocollo di cura per i malati Covid19 ed il protocollo di controllo dell’attività ospedaliera, lo stato di disponibilità dei posti in terapia intensiva e di letti nei reparti Covid19, e lo stato di sostenibilità del sistema di tracciatura con l’attuale numero dei positivi”. “Attendiamo riscontri da parte dell’Assessorato alla Sanità – dichiara Giammarco Florenzani, membro dell’Ufficio di Presidenza del Crcu nonché Segretario di Codici Frosinone – lo stato degli ospedali e del sistema di tracciatura in province come quella di Frosinone sembra già al collasso. E proprio a Frosinone qualcosa non sta funzionando, sono evidenti le carenze su tutti i fronti, dal personale alle strutture. Bisogna intervenire immediatamente per evitare il disastro. Vogliamo sapere come ci si sta organizzando per garantire la salute dei cittadini, che è il bene primario da salvaguardare ed un diritto che assolutamente non può essere leso. Il sistema ospedaliero ha avuto mesi per attrezzarsi ed avere una situazione come quella attuale già ad ottobre ci preoccupa molto”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coronavirus, le nuove misure per fronteggiare l’emergenza in vigore da oggi

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 ottobre 2020

Da oggi 26 ottobre 2020 entrano in vigore le ennesime nuove misure di contenimento in ambito emergenza Coronavirus, in completa sostituzione delle ultime emanate il 18 ottobre ad integrazione di quelle del 13 ottobre scorso. Le disposizioni sono fissate dal nuovo DPCM 24 ottobre 202 e sono decisamente più restrittive delle precedenti, una sorta di semi-lockdown come sono state definite dai vari media. Restano in vigore, salvo ulteriori modifiche, fino al 24 novembre 2020. Tra le novità troviamo: – raccomandazione per tutti di non spostarsi, con mezzi pubblici o privarti, se non per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi; – sospesi gli eventi e le competizioni sportive degli sport individuali e di squadra, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato. Fanno eccezione quelli riconosciuti di interesse nazionale, nei settori professionistici/dilettantistici, e quelli organizzati da organismi sportivi internazionali, da svolgersi comunque senza pubblico; – sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, centri culturali, centri sociali e centri ricreativi; rimane consentita l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere svolte all’aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati; – sospesi anche gli sport di contatto, le relative attività sportive dilettantistiche di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento. – sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò; – sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto; – vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto anche se conseguenti a cerimonie civili e religiose. Per quanto riguarda le abitazioni private, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza; – per le scuole superiori previste forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica incrementando il ricorso a quella a distanza (DAD) per una quota pari almeno al 75% delle attività; prevista inoltre la modulazione degli orari di ingresso e di uscita anche attraverso l’uso di turni pomeridiani e disponendo che l’ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9; – le attività di ristorazione (di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5 fino alle 18; il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi; restano consentite la consegna a domicilio e, fino alle 24, l’asporto, con divieto di consumazione sul poso o nelle adiacenze; – dopo le ore 18 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico; – chiusi gli impianti nei comprensori sciistici, che possono essere utilizzati solo da atleti professionisti e non professionisti; – forte raccomandazione all’utilizzo della modalità di lavoro agile da parte dei datori di lavoro privati. Il nuovo decreto ha ripreso e confermato anche alcune restrizioni introdotte già dal 19 ottobre , tra cui la possibilità per le autorità locali di fissare “coprifuoco” dalle ore 21 nelle strade o piazze dei centri urbani. Riguardo alle mascherine, invece, si ricorda che già dall’8 ottobre, per effetto del decreto legge 125/2020, vige su tutto il territorio nazionale l’obbligo di portarle con sé e di usarle anche all’aperto ad eccezione dei casi in cui sia garantita la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi. Fanno eccezione i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva, i bambini di età inferiore ai sei anni e i soggetti con patologie o disabilità. La mascherina va usata anche nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private. Lo stesso decreto legge, lo ricordiamo, ha prolungato lo stato di emergenza fino al 31/1/2021.Si ricorda sempre l’importanza di tenere in considerazione anche le disposizioni locali fissate dalle Regioni, che potrebbero essere più restrittive. Tutte le disposizioni sono dettagliate nella scheda pratica Coronavirus, le nuove misure per fronteggiare l’emergenza in vigore dal 26 ottobre al 24 novembre 2020: https://sosonline.aduc.it/scheda/coronavirus+nuove+misure+fronteggiare+emergenza_30753.php. Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

De Luca potenzi ospedali e riapra quelli chiusi per fronteggiare emergenza

Posted by fidest press agency su domenica, 25 ottobre 2020

“Sulla base dei recenti dati di diffusione della positività da Covid-19 in Campania e della conseguente sospensione delle attività sanitarie assistenziali ordinarie, ovvero la sospensione dei ricoveri programmati, sia medici che chirurgici presso le Strutture ospedaliere pubbliche, e delle attività ambulatoriali negli enti del Servizio Sanitario regionale, si ravvisa la necessità di intervenire con misure e provvedimenti urgenti che il Governo regionale è chiamato ad adottare, anche con il sostegno di tutte le forze politiche, per fronteggiare l’emergenza contagio da Covid-19 e per assicurare appropriate terapie di cura a tutti. Gli ospedali del territorio campano, in particolare quelli della provincia di Caserta, che già hanno chiuso le attività sanitarie e ambulatoriali di tanti reparti e di tante branche specialistiche, necessitano il potenziamento delle prestazioni sanitarie e soprattutto di maggiori unità lavorative. Una soluzione praticabile per arginare il problema porta a considerare la riapertura di molto ospedali chiusi, come ad esempio in provincia di Caserta quelli di S. Maria C.V., Capua e Roccaromana. Questi ospedali vanno riaperti per la politica della tutela della salute dei cittadini, che non possono essere abbandonati a se stessi.”Lo dichiara il senatore di Fratelli di Italia, Giovanna Petrenga.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra. Castelli: “Fondo cospicuo per emergenza covid”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 ottobre 2020

Roma – “ Sono giornate intense di lavoro, stiamo per definire la Legge di Bilancio del 2021. Una Legge che cade in un periodo molto particolare, visto che non siamo ancora usciti dall’emergenza, anzi. Parte delle risorse vanno assolutamente riservate per il sostegno ai settori che saranno ancora colpiti dalle chiusure e dalle restrizioni. Come MoVimento 5 Stelle abbiamo chiesto la creazione di un Fondo cospicuo, sulla Manovra, proprio per affrontare l’emergenza COVID. Per tutelare i settori produttivi e per le spese sanitarie che si renderanno necessarie. Ci saranno ancora molte scelte da fare in questi giorni è da queste dipende il futuro di tutti noi, e del Sistema Paese. È una corsa contro il tempo, certo, che però affrontiamo supportati da un costante monitoraggio di tutti gli indicatori economici e dell’evolversi della pandemia. Se remiamo tutti nella stessa direzione, ognuno per quello che può e deve fare, riusciremo ad uscire da questa emergenza più “forti” di prima. Siamo un grande Paese, non scordiamocelo mai!”. Lo scrive, sui social, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Emergenza sostegno: pochi specializzati, 100 mila supplenze e tante ore ancora negate

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 ottobre 2020

La mancanza di posti di sostegno sta diventando un problema che nemmeno i concorsi riuscirà interamente a risolvere: del resto, sono stati messi a bando appena 18.280 posti, che corrispondono solo ad uno su quattro liberi. Siamo dinanzi ad “una roulette che – scrive oggi Orizzonte Scuola – nemmeno l’avvio del concorso straordinario voluto dalla ministra dell’istruzione Lucia Azzolina e avversato dai sindacati potrebbe riuscire a influenzare positivamente”. Qualche migliaio di cattedre da assegnare in ruolo non può del resto tamponare l’alta mole complessiva di supplenze annuali da realizzare: circa 19mila su posti vacanti, più circa altri 84mila su posti in deroga. Con conseguenze negative non indifferenti. È indicativo, per comprendere la serietà del problema, che secondo i recenti calcoli di Tuttoscuola ben 170 mila ragazzi (il 59% del totale) dovranno cambiare quest’anno l’insegnante di sostegno, il quale in diversi casi non è tra l’altro nemmeno specializzato per insegnare agli alunni con disabilità. È in pieno svolgimento il “balletto” dei docenti supplenti disabili che passano da una scuola all’altra. Con il triste risultato che praticamente due alunni disabili su tre resteranno spaesati “davanti a un nuovo docente mai visto prima”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emergenza idrogeologica in Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 10 ottobre 2020

Se i gravi danni subiti dal canale Cavour e dalle risaie sono l’immagine di un territorio agricolo, messo in ginocchio dalla violenza degli eventi atmosferici sul Nordovest dell’Italia, l’analisi dei dati diffusi dall’Osservatorio ANBI sulle Risorse Idriche permette di comprendere l’evolversi dell’emergenza idrogeologica.L’ondata di piena, dopo aver attraversato il Piemonte, sta riversandosi nel fiume Po, raggiungendo la Lombardia ed indirizzandosi progressivamente verso il delta; esemplare è quanto si registra al rilevamento di Cremona, dove la portata è pari a circa 5.770 metri cubi al secondo contro una media del periodo pari a mc. 1.487 .In Emilia Romagna sono in piena sono i fiumi Secchia, ma soprattutto Trebbia (mc/sec 51,68 contro una media del periodo pari a mc/sec 17) e Taro (mc/sec 72,89 contro una media stagionale di 9,35 metri cubi al secondo).La lettura di alcuni dati dei fiumi piemontesi ben illustra cosa accaduto lo scorso 3 Ottobre: in poche ore, la portata del Tanaro è schizzata a 942 metri cubi al secondo (un anno fa era mc/sec 14.1), il Cervo ha toccato quota 936 contro mc/sec 15,3 in questo periodo del 2019; la Dora Baltea ha raggiunto la portata di mc/sec 797 (un anno fa, mc/sec 45) per poi scendere repentinamente, dopo 24 ore, a mc/sec 225; analoghi andamenti si sono registrati per Sesia e Stura di Lanzo, ma anche Toce, Agogna, Vermegnana, Gesso e Pesio, creando situazioni di grave criticità.“E’ evidente che di fronte a piogge che, in poche ore, riversano sul territorio la quantità d’acqua, che generalmente cade in sei mesi, si può solo incrementare la capacità di resilienza, migliorando l’efficienza della rete idraulica – chiarisce Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI) – Per questo, il piano per la sistemazione idraulica del territorio, precedentemente redatto dai Consorzi di bonifica ed irrigazione piemontesi, prevede 54 progetti definitivi ed esecutivi, cioè cantierabili, per un importo complessivo di quasi 540 milioni di euro, in grado di attivare circa 2.700 posti di lavoro.”Tra gli interventi più significativi, previsti in Piemonte, si segnalano l’adeguamento degli alvei del torrente Sessera ( € 150.050.000,00), del diramatore Quintino Sella (€ 22.700.000,00), del Canale Cavour (€ 40.800.000,00), del cavo Montebello (€ 21.910.000,00).Analoga è la situazione registrata in Liguria, dove i fiumi Roya, Centa, Argentina, Vara sono passati, in pochissimo tempo, da livelli inferiori ad 1 a quote tra i 6 e gli 8 metri sullo zero idrometrico. Nella regione, l’unico Consorzio di bonifica ad oggi operante (il “Canale Lunense”) ha pronti 5 progetti di manutenzione straordinaria del territorio per un importo complessivo di € 2.517.000,00.“Non possiamo che risollecitare la Regione Liguria, con la quale era già avviata una positiva interlocuzione, ad incentivare la costituzione di altri Consorzi di bonifica in un territorio particolarmente fragile – conclude Massimo Gargano, Direttore Generale di ANBI – La risposta alle conseguenze dei cambiamenti climatici non possono, infatti, essere gli stati di calamità, che ristorano solo il 10% dei danni subiti. Servono politiche di prevenzione, che devono vedere il diretto coinvolgimento delle comunità locali, così come avviene nei nostri enti consorziali, secondo i principi di sussidiarietà ed autogoverno.”

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Maltempo: Emergenza Piemonte

Posted by fidest press agency su domenica, 4 ottobre 2020

“Bene il presidente Cirio sulla richiesta dello stato di emergenza. La situazione è drammatica in Piemonte e si susseguono continuamente notizie di smottamenti, straripamenti e devastazioni a causa del maltempo. In particolare nella provincia di Novara la situazione sta diventando preoccupante ed è necessario intervenire prontamente per evitare il peggio. Sul fiume Sesia a Romagnano è crollato il ponte così come a Grignasco, Ghemme, Carpignano e Vinzaglio la situazione è sempre più preoccupante a conferma che tutta la provincia di Novara è sotto una gravissima emergenza ed ha bisogno subito di aiuti. Per questo il governo faccia la sua parte, il Piemonte non va lasciato solo”. Lo dichiara il senatore Gaetano Nastri, vice coordinatore vicario di FdI in Piemonte. In un tweet, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli precisa la posizione del governo: “ Come Governo assicureremo il supporto necessario alla Regione Piemonte e agli enti locali che sono stati travolti da questa forte ondata di maltempo. Il mio pensiero va al giovane scomparso e a tutti i dispersi. Ai soccorritori un ringraziamento sincero per l’impegno profuso”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pirateria editoriale e audiovisiva sono emergenza nazionale

Posted by fidest press agency su sabato, 26 settembre 2020

Il mio plauso al Nucleo di polizia economico-finanziaria di Gorizia per l’operazione Evil Web. La pirateria audiovisiva ed editoriale causa ogni anno agli editori e ai produttori di contenuti danni enormi, con ricadute sull’economia nazionale e sull’occupazione di migliaia di lavoratori. L’ampiezza della dimensione del fenomeno della pirateria ne fa una vera e propria emergenza nazionale. Già Fratelli d’Italia, infatti, ha presentato una proposta di legge, anche a mia firma, per il contrasto alla pirateria, che auspichiamo possa presto iniziare il proprio percorso di approvazione in parlamento. Siamo da sempre a fianco della Federazione Italiana Editori Giornali a difesa dell’informazione e dell’editoria nazionale.” Così il capogruppo FDI in commissione Editoria, Responsabile Innovazione del partito, deputato Federico Mollicone.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Coronavirus e “Fase 3”, prorogate al 7 ottobre le misure per fronteggiare l’emergenza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2020

In materia di contenimento e gestione dell’emergenza COVID-19 con il DPCM 7/9/2020 sono state prorogate le misure fissate in Agosto dal precedente DPCM (7/8/2020) con alcune modifiche. La nuova data di scadenza delle disposizioni è il 7 ottobre 2020.Sono confermate praticamente tutte le misure riguardo la mobilità, i negozi, le palestre, le attività sportive, bancarie, ricreative, etc. sia riguardo le misure igienico-sanitarie di prevenzione raccomandate per tutti (tra cui il distanziamento personale), il divieto di assembramento e le limitazioni alla mobilità in casi particolari.
Per quanto riguarda gli spostamenti da e per l’estero vengono confermati gli Stati per i quali sono previsti divieti e gli adempimenti necessari in caso di entrata in Italia, sanciti anche da provvedimenti del Ministero della salute. Per gli approfondimenti in caso di interesse sono determinanti gli allegati del DPCM 7/8/2020, in parte aggiornati dal nuovo DPCM (15 e 16 per il trasporto pubblico e 20 per gli spostamenti da e per l’estero rispetto ai provvedimenti del Min.Salute). Si ricorda sempre l’importanza di tenere in considerazione anche le disposizioni locali fissate dalle Regioni.
Per ogni dettaglio si veda la scheda pratica Coronavirus e “Fase 3”, le misure per fronteggiare l’emergenza in vigore fino al 7 ottobre 2020: https://sosonline.aduc.it/scheda/coronavirus+disposizioni+contenimento+gestione+dell_30753.php Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dall’inizio dell’emergenza sono rimasti a casa otto milioni di studenti italiani

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 settembre 2020

Hanno saltato il 30% dei giorni di scuola. Le lezioni tradizionali, durante il lockdown, sono state sostituite dalla didattica online, un metodo di insegnamento innovativo ma che ha dato vita a diverse problematiche, sia per gli alunni che per i genitori. Infatti, solo il 27% degli italiani si dichiara soddisfatto di questa soluzione. I metodi e le tempistiche di insegnamento adottati sono stati diversi, spesso cambiavano anche fra classi della stessa scuola, in base alla composizione del gruppo e alle necessità delle diverse famiglie.Lo strumento didattico più utilizzato nelle scuole elementari è stato quello delle videolezioni, il 72% le ha svolte con l’insegnante principale, in media 6 ore a settimana per gli alunni di prima, seconda e terza e 8 ore per quelli di quarta e quinta. Il 39% le ha svolte (anche) con altri insegnanti. Il secondo metodo più comune è stato la messa online di documenti da scaricare per svolgere compiti ed esercizi (59%).Per quanto riguarda il contenuto delle lezioni e il metodo di insegnamento, essi sono dipesi dalla volontà, dall’intraprendenza e dai mezzi a disposizione di ogni insegnante. Passare a questo nuovo sistema è stato ancora più difficile se si tiene conto del fatto che, da un’indagine Altroconsumo svolta prima del lockdown, risulta che i genitori erano molto soddisfatti dell’organizzazione precedente, sia dal punto di vista didattico (giudizio medio di 7.7 su 10), sia ambientale (7.8/10) che strutturale (punteggio di 7.2 su 10).
Questa situazione non ha solo gravato sui più piccoli, ma anche sui genitori che hanno dovuto provvedere ai supporti tecnologici adeguati per i figli e supportarli nell’utilizzo, oltre che assisterli durante i compiti a casa. Il 15% delle famiglie ha dovuto acquistare i dispositivi per permettere ai bambini di seguire le lezioni e solo nel 7% dei casi la scuola ha prestato loro gli strumenti. Parlando del supporto dato dai genitori, l’82% afferma che il figlio ha avuto bisogno di aiuto con la didattica a distanza, specialmente nell’organizzazione della giornata (58%), per chiarire dubbi sugli esercizi da svolgere (52%) e per capire in maniera più approfondita degli argomenti da studiare (44%), ma anche per utilizzare i mezzi tecnologici stessi (30%). Inoltre, va considerato che la responsabilità di assistere i più piccoli nelle lezioni è ricaduta maggiormente sulle madri (nel 59% dei casi le uniche ad occuparsene) che hanno dovuto, più degli uomini, riorganizzare la loro vita lavorativa in base alle nuove esigenze dei figli.Ma cosa pensano i bambini delle lezioni online? Anche loro si confermano poco soddisfatti, infatti, molti hanno sentito la mancanza dei propri compagni di classe (84%), ma anche del proprio istituto (72%). Inoltre, più di 1 alunno su 2 ha riscontrato delle difficoltà a imparare da casa.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »