Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘emirati arabi uniti’

Louvre Abu Dhabi festeggia il suo primo anno con oltre un milione di visitatori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 novembre 2018

Il Louvre Abu Dhabi ha annunciato di aver accolto oltre un milione di visitatori nel suo primo anno, affermandosi come una delle principali istituzioni culturali sulla scena mondiale.La visione del Louvre Abu Dhabi è celebrare connessioni interculturali che trascendono geografie e civiltà, per vedere l’umanità sotto una nuova luce. La diversità del pubblico del Louvre Abu Dhabi non riflette solo la società multiculturale di Abu Dhabi, ma illustra anche come il suo obiettivo e la sua narrazione universale, che mirano a creare ponti tra culture e promuovere il dialogo tra le comunità, facciano appello a molti, da esperti appassionati d’ arte a un pubblico più giovane, fino alle famiglie.”
I residenti degli Emirati Arabi Uniti hanno rapidamente adottato il museo e ne hanno fatto una meta prediletta per riunirsi con familiari e amici. Rappresentano il 40% del numero totale di visitatori del museo. I cittadini degli Emirati sono tra le prime due nazionalità dei residenti che hanno visitato il museo ed è la prima nazionalità dei visitatori abituali. Il museo ha 5.000 membri per il suo programma di fidelizzazione (Art Club).Il Louvre Abu Dhabi è diventato anche una calamita mondiale per i visitatori internazionali che rappresentano il 60% delle visite. Il museo sta guidando il turismo verso l’Emirato e i visitatori provengono da tutte le parti del mondo, tra cui il Medio Oriente, Europa e Asia, con Francia, Germania, Cina, Regno Unito, Stati Uniti, India e GCC tra i migliori visitatori. Nel complesso, l’India è la nazionalità prevalente dei visitatori, sia con i turisti indiani che con quelli residenti negli Emirati Arabi Uniti.Il museo ha ospitato più di 1.000 gite scolastiche, 5.000 visite guidate, workshop e masterclass e programmato 115 eventi speciali dalle esibizioni di Bait Al Oud fino a conferenze, proiezioni di film e concerti con più di 400 artisti provenienti da 22 Paesi tra cui tra cui il concerto della pop star britannica Dua Lipa per celebrare il suo anniversario. Il Manga Lab, uno spazio speciale per sperimentare la cultura giapponese contemporanea, ha avuto grande successo tra adolescenti e giovani adulti e resterà aperto fino al 5 gennaio 2019.Il 47% dei membri dello staff del museo sono emiratini e un folto gruppo di eminenti e talentuosi curatori locali sta lavorando alla collezione e nelle gallerie permanenti, così come nei team di educazione e mediazione.Dalla sua apertura, l’11 novembre 2017, in collaborazione con i partner museali francesi e nell’ambito della sua prima stagione “A World of Exchanges”, il Louvre Abu Dhabi ha presentato quattro mostre internazionali: From One Louvre to Another: Opening a museum for Everyone, Globes: Visions of the World, Japanese Connections: The Birth of Modern Décor, e Roads of Arabia: Archaeological Treasures of Saudi Arabia, così come CO-LAB, un’esibizione che mostra nuove commissioni di artisti con sede negli Emirati Arabi Uniti in collaborazione con produttori francesi. Il museo ha anche presentato mostre per famiglie nel suo Museo dei Bambini, Traveling Shapes and Colours e la mostra recentemente lanciata Animals: Between Real and Imaginary.Quest’autunno, il Louvre Abu Dhabi ha presentato 11 nuove acquisizioni di livello mondiale nelle sue gallerie permanenti, oltre a nuovi importanti prestiti da 13 istituzioni partner francesi e musei regionali e internazionali. Come parte della prima rotazione dei prestiti su larga scala di quest’anno, e in collaborazione con i partner museali francesi, il museo ha curato un importante rinnovamento delle sue gallerie d’arte moderna e contemporanea, aggiornato le sue esposizioni e presentato circa 40 nuovi incredibili capolavori per tutti i visitatori da scoprire ed esplorare nel prossimo anno. Alcuni prestiti importanti, tra cui La Belle Ferronnière di Leonardo da Vinci del Musée du Louvre e il Ritratto della Madre dell’Artista di Whistler dal Musée d’Orsay rimarranno ad Abu Dhabi per un altro anno, per un totale di 300 prestiti esposti.
Nel febbraio 2018, Louvre Abu Dhabi ha lanciato con successo la pluripremiata Highway Gallery, la prima roadside gallery al mondo, che ha coperto 100 km dell’autostrada Dubai-Abu Dhabi, e invitava i pendolari e i visitatori a sintonizzarsi sulle stazioni radio locali per ascoltare la presentazione di un curatore su ogni opera visualizzata su cartelloni.
Durante il suo anniversario, il Louvre Abu Dhabi ospita un simposio di due giorni, Worlds in a Museum, in collaborazione con École du Louvre, affrontando il tema dei musei in un mondo globalizzato.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fiera internazionale del Libro di Abu Dhabi

Posted by fidest press agency su martedì, 3 maggio 2016

Abu DhabiSi conclude oggi la XXVI Fiera Internazionale del Libro di Abu Dhabi (27 Aprile-3 maggio 2016), negli Emirati Arabi Uniti, che ha avuto l’Italia come protagonista.La partecipazione italiana, promossa da Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Ambasciata d’Italia negli Emirati Arabi Uniti, ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, Centro per il Libro e la Lettura e AIE – Associazione Italiana Editori, che ha curato la realizzazione dell’intero progetto, si è articolata in un programma che ha declinato i numerosi e multiformi aspetti della genialità made in Italy dall’eccezionalità della produzione letteraria alla carica innovativa del design, dalle meraviglie create nelle arti alla gastronomia.A presentare le tante declinazioni dell’Italian Genius sono stati alcuni fra i maggiori autori italiani contemporanei, protagonisti sia di incontri negli spazi ufficiali della Fiera sia nei sontuosi e accoglienti stand della Famiglia Reale e dell’Associazione Al-Multaqa: Donato Carrisi, Luigi Guarnieri, Nicola Lagioia, Valerio Magrelli, Valerio Massimo Manfredi, Antonio Manzini, Beatrice Masini, Melania Mazzucco, Michela Murgia, Alessandro Sanna, Vincenzo Trione, Licia Troisi, oltre a Franco Cardini, Giorgio Ghiotti, Chiara Valerio e Cristiano Cavina. A loro si sono affiancati i partecipanti al programma professionale: Maria Luisa Borsarelli, Flavia Cristiano, Fabio Ferri, Paolo Gualandris, Alfieri Lorenzon, Sam Habibi Minelli, Federico Motta, Lucia Panini, Elena Pasoli, Raffaella Riva Fiammetta Terlizzi, Marco Zapparoli e i colleghi emiratini Shaikha Mohamed Almehairi e Ali Al Shaali.
Federico Motta, Presidente dell’Associazione Italiana Editori, manifesta la più viva soddisfazione: “Abbiamo compiuto un grande passo di avvicinamento verso un Paese con cui ormai da tempo sono in corso strette relazioni di natura economica e politica, ma che dal punto di vista editoriale è un mercato ancora inedito. I nostri autori hanno ricevuto una grande accoglienza e i contatti per gli scambi di diritti sono stati numerosi, abbiamo aperto un canale privilegiato con un’area importante del mercato editoriale mondiale”. Questa partecipazione – aggiunge – “deve essere un primo passo verso il consolidamento della presenza culturale italiana negli Emirati che stanno investendo molto per favorire lo sviluppo culturale dell’ intero Paese. L’Italia ha molto da offrire agli amici emiratini ed é molto importante cogliere questa opportunità“. Il ringraziamento di Motta va soprattutto “agli autori invitati e alla loro grande disponibilità, ma anche al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che con l’Ambasciata d’Italia negli Emirati Arabi Uniti ha coordinato la partecipazione, al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, che con il Centro per il Libro e la Lettura ha sostenuto la partecipazione editoriale, al Ministero dello Sviluppo Economico, e all’ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, che hanno realizzato il Padiglione italiano”.Particolarmente apprezzati dal pubblico emiratino sono stati lo stand che ha ospitato la mostra con undici preziosi volumi della collezione della Biblioteca Angelica di Roma, le illustrazioni di Alessandro Sanna che hanno contraddistinto l’elegante spazio espositivo italiano, la mostra Illustrazioni per ragazzi – Eccellenze italiane (promossa e organizzata da Bologna Fiere, Bologna Children’s Book Fair, Istituto Italiano di Cultura di Madrid con il supporto di Regione Emilia Romagna), le immagini del ciclo Italian Views curato da Sky Arte HD.Molto frequentati sono stati gli incontri con la grande cucina italiana ospitati nello Show Kitchen, mentre la Italian Business Area è stata costantemente animata da incontri B2B tra gli editori italiani presenti alla Fiera (16 case editrici) e gli addetti ai lavori stranieri.Soddisfazione piena anche per l’accoglienza degli autori e dei libri italiani. La presidente dell’Associazione Cicer che ha gestito con passione la vendita dei libri in italiano e inglese all’interno del Padiglione Italia è sorpresa per il successo: da mercoledi 27 aprile, giorno dell’inaugurazione a oggi, martedì 3 maggio, sono stati venduti quasi tutti i circa mille volumi. I più richiesti sono stati i libri di tutti gli autori presenti – che in qualche caso sono andati esauriti ancora prima che si svolgesse l’incontro – e quelli per ragazzi.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Immobili di lusso: acquirenti italiani noni nel mondo per budget

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 aprile 2016

dubaiSecondo l’osservatorio condotto da Immobiliare.it e LuxuryEstate.com, con una spesa media pari a 2.756.000 euro i nostri connazionali sono al nono posto della classifica mondiale per budget disponibile fra chi, negli ultimi sei mesi e attraverso il canale online, ha cercato immobili di lusso residenziali da acquistare.Dai dati è emerso che se il budget medio a disposizione di chi cerca immobili di lusso attraverso il web è pari a 3.105.000 euro, gli acquirenti di alcune nazioni sono disposti a spendere molto di più. Fra tutti primeggiano i residenti negli Emirati Arabi Uniti che, con un budget medio di 4.105.000 euro dominano la classifica davanti agli statunitensi ed agli svizzeri.Montecarlo è la nazione che attira i maggiori capitali (15.461.000 l’importo medio della ricerca), mentre l’Italia, con un budget di 2.245.000 euro, è quattordicesima alle spalle della Francia e davanti al Brasile.Sperando che la notizia sia di vostro interesse e possa trovare spazio sulla testata alleghiamo la relativa nota stampa, alcune immagini di immobili in vendita (credits immagini LuxuryEstate.com) e rimaniamo a disposizione per ogni ulteriore necessità di approfondimento. (foto: dubai)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Imprese edili all’estero

Posted by fidest press agency su sabato, 17 gennaio 2015

Saranno gli Emirati Arabi Uniti la sede della prima delle missioni promosse per il 2015 dal Gruppo Pmi Internazionale dell’Ance, presieduto da Gerardo Biancofiore. Abu Dhabi e dubai-franchise-expo-uae le tappe di un percorso programmato da lunedì 16 a giovedì 19 febbraio, finalizzato a consolidare le relazioni e incrementare le opportunità per le imprese edili italiane in uno dei paesi più ricchi del Medio Oriente. Gli Emirati Arabi Uniti hanno una crescita del prodotto interno lordo vicina al 4% e una incidenza del settore delle costruzioni sul Pil che ha raggiunto la doppia cifra ed è in ulteriore espansione: per la fine del 2015 è prevista intorno all’11.1%.
Le altre mete già fissate dal Gruppo Pmi Internazionale dell’Ance, in raccordo col Ministro plenipotenziario Massimo Rustico, sono Ungheria (26-27 marzo), Albania (23-24 aprile), Repubblica Ceca (21-22 maggio), Romania (9-10 luglio) e Slovacchia, per la quale è in definizione la data.
“Medio Oriente ed Europa dell’Est – dichiara il Presidente Biancofiore – costituiscono per le piccole e medie imprese italiane del settore delle costruzioni un terreno fertile, con notevoli potenzialità di sviluppo. I paesi che abbiamo selezionato e continueremo a individuare vengono scelti sulla base di analisi rigorose, proprio per consentire a tante nostre pmi di poter cogliere occasioni concrete e ampliare così la presenza estera. E’ una strada affascinante e al tempo stesso obbligata, sia perché le logiche della globalizzazione investono anche il mondo dell’edilizia, sia alla luce della perdurante crisi del mercato interno”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi: Altro da conoscere

Posted by fidest press agency su domenica, 20 febbraio 2011

Alenia Aermacchi M346 3

Image by Ronnie Macdonald via Flickr

Apparentemente si tratterebbe di una sponsorizzazione. Riguarda il Milan, costosa proprietà del presidente del consiglio, che riceve 75 milioni di euro (praticamente 150 miliardi delle vecchie lire !) come sponsorizzazione da parte degli Emirati Arabi Uniti, per scrivere, dal prossimo anno, sulle maglie “Fly Emirates”. A prima vista appare chiara l’esosità di una tale sponsorizzazione. E’ stata perfezionata  dal ricchissimo sceicco Mohamed Bin Rashid Al Maktoum, che è anche vice-presidente e primo ministro degli Emirati Arabi Uniti, quindi, interlocutore politico del governo e uno dei migliori clienti di Finmeccanica per l’acquisto di ogni genere di armi. Le premesse risalgono a qualche anno addietro, quando tra giugno e ottobre del 2009 Camera e Senato ratificano l’accordo di cooperazione sulla sicurezza firmato alcuni anni prima dal ministro della difesa del governo Berlusconi Antonio Martino  e il medesimo sceicco, oggi sponsor del Milan, ma allora  “solo” ministro della difesa degli Emirati.Non solo.  La sponsorizzazione al Milan si intreccia con gli interessi  degli Emirati nel campo dell’aviazione militare, non solamente nel campo della difesa ma anche della pattuglia acrobatica.  Gli Emirati vogliono emulare il lustro  delle Frecce Tricolori con una loro pattuglia “Al Fursan”  (I cavalieri), che già dispone di sei aerei MB.339 Aermacchi; ma per una squadra competitiva gli aerei in volo acrobatico devono essere dieci. A questo punto il governo italiano decide con tempestività di privarsi di quattro aerei MB.339  già utilizzati dal 61° stormo, che vengono trasportati a Venegono per una revisione generale e relativa trasformazione eseguita da Alenia Aermacchi, mentre le medesime operazioni di verifica e trasformazione degli altri sei aerei già in possesso degli Emirati, vengono effettuate presso il medesimo utilizzatore. Si tratta quindi della cessione di quattro aerei e la  revisione e modificazione dei medesimi e degli altri sei, per un valore di oltre 160 milioni di euro.Allo sceicco in questione, però, viene fatturata una somma inferiore a 30 milioni di euro, meno di un quinto del reale valore, con un risparmio di 130 milioni di euro (quasi il doppio della sponsorizzazione al Milan). L’affare per gli Emirati risulta solare, ed è qui che nascono gli interessi del Milan, squadra di proprietà del presidente del consiglio che riceve una sponsorizzazione di 75 milioni di euro, proprio dal beneficiario di quella scontatissima fattura.L’affare è solo alle prime battute, perchè c’è in ballo una fornitura di aerei leggeri per un importo di due miliardi di euro… affari per i quali è indispensabile la gestione diretta da parte del presidente del consiglio, con una maggioranza parlamentare, comunque raggiunta…. E volete che si dimetta? (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »