Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘emirati arabi’

“La mia TV per parlare di Donne negli Emirati Arabi”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 luglio 2019

Roma Sabato 6 luglio ore 10:00 – Palazzo Dama – Lungotevere Arnaldo da Brescia, 2 nell’ambito del Calendario IN TOWN di Altaroma, Benedetta Paravia, avrà il piacere d’incontrare gli organi di stampa, in un appuntamento esclusivo patrocinato dalla FIDAPA BPW ITALY Sezione Roma.Nell’incontro sarà presentata la nuova serie del format crossmediale televisivo, web e inflight dal titolo “Hi Emirates” che sarà trasmessa in occasione della Festa Nazionale sui Canali Abu Dhabi TV e Dubai One in prima serata (la nostra Rai Uno) e andrà ad evidenziare lo spirito di Tolleranza di tutti e sette gli Emirati Arabi Uniti, un Paese da lei definito “una comunità per le comunità”.Benedetta Paravia, aka Princess Bee, esperta italiana di relazioni internazionali arriva a Roma reduce dal successo “Hi Dubai” docu-reality tutto al femminile di lifestyle, cultura, sport, social e tolleranza, del quale è ideatrice, produttrice e conduttrice, per il quale il Governo della “City of Superlatives” questo il soprannome di Dubai, le ha concesso la produzione, seguita dalla messa in onda in TV e sui Canali Web di informazione, quali Dubai Post e Emirates 24/7, nonché la visione su tutti i voli Emirates Airline, circa 60 milioni di passeggeri all’anno, con sottotitoli in inglese ed arabo.
Le donne protagoniste della nuova serie “Hi Emirates” sono 35 in tutto, tra le quali: la Sceicca Dottoressa Hind al Qassimi; la filantropa emiratina Thoraya Al Awadhi; la Dottoressa Mouza che combatte quotidianamente il cancro al seno alle sue pazienti; la pattinatrice emiratina Zahra Lari (che si è battuta per l’accettazione del velo sul capo durante le gare internazionali, come simbolo di rispetto reciproco tra le comunità diverse); la giovane cavallerizza italiana Costanza Laliscia campionessa nel mondo dell’Endurance ma anche alcune imprenditrici di spicco di Dubai Business Council dell’Emirates Business Council, con rappresentanti delle varie comunità religiose attive nella vita sociale e solidale degli Emirati Arabi Uniti; la modella imprenditrice Ludmilla Voronkina in Bozzetti; l’imprenditrice ed influencer italiana Silvia Vianello (tra le 100 donne di Forbes Italia), la campionessa di tiro Yasmine Tahlak; le figlie di vari Rulers coloro che amministrano gli Emirati, uno per ogni Emirato (sono 7 in tutto); membri delle famiglie reali emiratine (madri, sorelle, figlie o mogli) una per ogni episodio. Le donne partecipanti, che siano vip veterane o giovanissime contemporanee, rappresentano mondi diversi che convergono nello spirito di pluralismo sociale degli Emirati Arabi Uniti, che offre dignità e rispetto alle varie popolazioni pur diverse. Le storie di positività che raccontano queste donne rappresentano un percorso sostenuto da tanta forza che è la chiave per raggiungere e superare ogni difficoltà ed arrivare al successo.La sigla del programma è la canzone Emaraat scritta ed interpretata da Benedetta con lo pseudonimo Princess Bee con il cantante Emiratino Harbi Alamri. Le musiche del programma sono di Alberto Laurenti.Benedetta è anche una convinta filantropa: co-fondatrice e ambasciatore della onlus A.N.G.E.L.S. – Associazione Nazionale Giovani Energie Latrici di Solidarietà, per l’assistenza medica dei bambini malati dalle aree colpite dalla guerra. È l’unica artista al mondo che ha ricevuto il Patrocinio dell’UNESCO per aver scritto “Angels – una canzone per la pace” per importanza fondamentale per la pace e la solidarietà tra le popolazioni.
Il 2019 è l’anno della ”Tolleranza” negli Emirati Arabi Uniti (un paese limitrofo all’Arabia Saudita) l’unico Paese al mondo che vanta un Ministero per la Tolleranza per far sì che ogni individuo si senta il benvenuto tra le 280 nazionalità presenti sul territorio. Durante la prima e storica recente visita del Santo Padre negli Emirati Arabi, Benedetta Paravia figurava tra gli Ambasciatori di Pace, ospite d’onore dello straordinario evento.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SvoltaMusulmana scriviamo una pagina storica con Francesco siamo figli di un unico Dio

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

Cosi le comunità del mondo arabo in Italia (Co-mai) e la Confederazione Internazionale laica interreligiosa (Cili-italia) e il Movimento internazionale Uniti per Unire con tutte le relative associazioni e comunità aderenti manifestano il proprio apprezzamento per la visita storica, coraggiosa, tempestiva e piena di messaggi di dialogo e di speranza di Papa Francesco,  la quale si svolge negli Emirati Arabi Uniti dal 03 al 05 febbraio, e in occasione dell’incontro della fraternità umana che si terra’ il 04. Febbraio ad Abu Dhabi.
“Siamo orgogliosi e molto soddisfatti di assistere, ancora una volta, ai gesti storici , forti e coraggiosi di Papa Francesco -commenta Prof.Foad Aodi Fondatore delle Co-mai sulla visita in Emirati Arabi Uniti-il quale “conferma che Papa Francesco oltre ad essere promotore di pace e dialogo interreligioso a livello internazionale è anche l’uomo che sta abbattendo i muri della paura, della diffidenza, dei pregiudizi ,della povertà,della fame e della disuguaglianza, ancora difficili da combattere, perché stanno diventando fenomeni cronici , strumentalizzati quasi tutti i giorni dal punto di vista politico, che creano inevitabilmente forti disagi sociali. Si penalizza così la proficua convivenza, il dialogo, la conoscenza interculturale ed inter-religiosa. Noi siamo vicini a Papa Francesco nella sua missione intrapresa sin dal primo giorno in favore del riformismo e della modernizzazione delle religioni, nel rispettare tutti, sia I conservatori quanti i laici – prosegue Aodi -auspicando che questa visita possa rafforzare il legame tra musulmani e cristiani e tutelare i diritti dei cristiani che lavorano e risiedono da anni negli Emirati Arabi Uniti, per arrivare finalmente ad un processo di reciproco rispetto religioso in tutti in nostri paesi arabi, musulmani e occidentali compreso l’Italia.
Aodi si appella al mondo arabo musulmano, affinché si unisca ed archivi il massacro nello Yemen dove si registrano giornalmente morti di bambini e donne anche per fame dove manca di tutto,cibo e medicinali e medici,inoltre mettere fine alle divisioni sia politiche quanto religiose che non aiutano nessuno. Bisogna prendere esempio dalla missione di Papa Francesco, per costruire una “svolta musulmana” in favore dell’unità e del riformismo della religione musulmana, per combattere senza ambiguità chi utilizza l’Islam per interessi propri o per scopi politici o da chi, addirittura, la utilizza per scopri terroristici solo per scatenare una Guerra alle religioni ed alla civiltà.
Le Co-mai inoltre mettono l’accento al rispetto dei diritti umani appoggiando tutte le sfide sociali e aperture a favore delle donne sia nel mondo del lavoro, sanità, sociale, sport, calcio e politico.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nel 2019 gli Emirati Arabi Uniti celebrano l’anno della tolleranza

Posted by fidest press agency su domenica, 27 gennaio 2019

Abu Dhabi. Tanti eventi, performance e festeggiamenti, che culmineranno con la visita di Papa Francesco in febbraio e il festival Mother of The Nation in marzo, celebrano “The Year of Tolerance”, l’anno che è stato scelto dagli Emirati Arabi Uniti per lanciare un messaggio forte e incisivo di unione tra i popoli, e instillare i valori di coesistenza e pace nelle comunità locali, regionali e internazionali. Abu Dhabi, capitale cosmopolita dalla forte vocazione al dialogo, è da sempre in prima linea sui temi della convivenza e dell’inclusione, e contribuirà a celebrare l’anno della tolleranza con un fitto calendario di eventi.( fonte: http://www.visitabudhabi.ae)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Come fare business negli Emirati Arabi Uniti (EAU)

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 febbraio 2018

Gli Emirati Arabi Uniti (EAU) è uno dei Paesi con il più alto tasso di attrattività commerciale. Ogni anno un numero sempre maggiore di imprese italiane ed estere intraprendono spedizioni alla conquista degli EAU, attratte dalle molteplici opportunità che offre il mercato emiratino. Spesso però sottovalutano le possibili insidie o le peculiarità di un Paese che, per storia, cultura ed organizzazione politica è molto diverso dal nostro. Proprio con l’obiettivo di aiutare gli imprenditori che decidono di intraprendere questa avventura, Thomas Paoletti – titolare e Managing Partner dello Studio Paoletti Legal Consultant con sede a Dubai, dove si occupa, assieme a un team di professionisti, di assistere le imprese italiane in materia di investimenti all’estero e in fase di internazionalizzazione in Medio Oriente – ha scritto ‘Dubai Affaire’, una guida per fare Business nel ‘Paese dei balocchi’, acquistabile su Mnamon (https://www.mnamon.it/ebook/societa-ed-economia/dubai-affaire/).Il libro offre la possibilità di conoscere meglio gli EAU dal punto di vista commerciale, legislativo, sociale e culturale per sfruttare al meglio tutte le opportunità e limitare i rischi d’impresa, oltre ad offrire delle solide basi teoriche per chiunque voglia affrontare il processo di internazionalizzazione e indicazioni pratiche per muovere i primi con decisione passi negli EAU.
Cosa vuol dire internazionalizzazione? Perché farlo e, soprattutto, come farlo? “Dubai Affaire” offre le basi teoriche per costruire il proprio progetto di internazionalizzazione attraverso 7 passi, suggerendo quali elementi considerare e quali criteri seguire. In particolare, descrive le diverse modalità di ingresso per un’attività d’impresa nel paese (mainland e free zones) e i benefici, non solo fiscali. Un focus specifico è dedicato alle joint venture, forma di insediamento versatile e largamente impiegata dagli italiani negli EAU. Il decalogo finale ha poi la funzione di organizzare sotto forma di consigli ed errori tutto quello che l’autore ha appreso in oltre 15 anni di rapporti professionali con gli EAU.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Grosseto al summit internazionale dell’energia del futuro

Posted by fidest press agency su domenica, 28 gennaio 2018

visita Emirati ArabiQualche giorno fa si è svolta negli Emirati Arabi Uniti la sesta edizione del WFES (World Future Energy Summit), l’evento più importante dedicato allo sviluppo dell’energia rinnovabile e dell’efficienza energetica.
Qui è arrivata in missione una delegazione dei Giovani Imprenditori di Confindustria, tra cui, a rappresentanza della Toscana, Stefano Ferretti, membro della Commissione Energia e titolare di Elettromeccanica Moderna di Grosseto. La missione si è svolta sotto la guida del Presidente Nazionale dei Giovani Imprenditori Alessio Rossi, e si è sviluppato in due fasi principali. La prima ha portato il gruppo in visita a Masdar City, primo esempio di città sperimentale ad emissioni zero, e al “Mohammed Ben Rashid Al-Maktoum Solar Park”, un impianto da 2,3 milioni di pannelli fotovoltaici che raggiungerà a fine costruzione la potenza incredibile di 700MW. Un simbolo di grande innovazione in quella che da sempre si crede solo la terra del petrolio.
2 (1)Un sopralluogo al cantiere di EXPO Dubai 2020 e il seminario “Doing Business in EAU” con il supporto di ICE Dubai e la presenza dell’Ambasciatore Italiano hanno permesso alla delegazione di analizzare sul campo i nuovi trend negli scambi commerciali internazionali e le grandi possibilità per le imprese italiane.La seconda fase del viaggio si è concentrata al summit internazionale dell’energia presso l’ADNEC– Abu Dhabi National Exhibition Center, dove i delegati hanno potuto toccare da vicino e analizzare l’evoluzione di nuove tecnologie in materia di energie rinnovabili, partecipando a workshop, approfondimenti tematici e incontri B2B con i più importanti player del mercato internazionale.“Una missione imprenditoriale importante, resa possibile dalla Commissione Energia di Confindustria – dichiara Stefano Ferretti- che mi ha permesso di approfondire temi e conoscenze da trasferire in azienda, in un percorso che portiamo avanti con passione da sempre. Sono convinto che in un futuro non troppo lontano determinate tecnologie possano essere applicate anche sul nostro territorio, rendendo Grosseto una Smart City a tutti gli effetti.” (foto: visita Emirati Arabi)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Louvre Abu Dhabi: pronto ad accogliere i visitatori da novembre

Posted by fidest press agency su sabato, 9 settembre 2017

Louvre Abu DhabiAbu Dhabi. il Louvre Abu Dhabi aprirà le porte al pubblico l’11 novembre 2017. È il primo museo del suo genere nel mondo arabo: un’esposizione universale che si concentra su storie umane condivise attraverso civiltà e culture.La cerimonia di apertura includerà un’ampia gamma di programmi e iniziative aperte al pubblico, tra cui simposi, performance, concerti, spettacoli di danza e arti visive di rinomati artisti contemporanei e classici.
Situato ad Abu Dhabi, la capitale degli Emirati Arabi Uniti (EAU), il Louvre Abu Dhabi è stato progettato come una città-museo (medina araba) sotto una vasta cupola argentata dall’architetto francese Jean Nouvel, vincitore del premio Pritzker. I visitatori potranno passeggiare attraverso le promenade che si affacciano sul mare sotto la cupola che misura 180 metri, composta da quasi 8.000 singole stelle metalliche incastonate in un complesso disegno geometrico. Quando filtrano i raggi del sole creano una “pioggia di luce” (rain of light) in movimento sotto la cupola, che ricorda le foglie degli alberi di palma che si sovrappongono nelle oasi degli Emirati Arabi Uniti.Sarà in mostra una importante raccolta di opere d’arte e reperti del museo, oltre ai prestiti provenienti da selezionati musei francesi. Questi capolavori coprono la totalità dell’esistenza umana: dagli oggetti preistorici alle opere d’arte contemporanee commissionate, evidenziando temi e idee universali e segnando un nuovo inizio rispetto alla museografia tradizionale che spesso separa le esperienze artistiche in base all’’origine. Oltre alle gallerie, il museo offrirà mostre temporanee, un Museo per Bambini, un auditorium, un ristorante, una boutique e una caffetteria.
Abu Dhabi1Sua Eccellenza Mohamed Khalifa Al Mubarak, Presidente di Abu Dhabi Tourism & Culture Authority (TCA Abu Dhabi) e Tourism Development & Investment Company (TDIC), ha dichiarato: “Il Louvre Abu Dhabi incarna la nostra convinzione che le nazioni crescano sulla diversità e l’accettazione, con una testimonianza curatoriale che sottolinea come il mondo sia sempre stato interconnesso. Il museo rappresenta l’ultima innovazione in una lunga tradizione di conservazione culturale promossa dai leader fondatori degli Emirati Arabi Uniti.
La storia del Louvre Abu Dhabi inizia nel “Grande Atrio” dove i visitatori vengono introdotti a importanti temi, tra cui maternità e riti funerari. Il dialogo tra opere provenienti da diversi territori geografici, a volte lontani, mette in evidenza somiglianze tra i canoni, nonostante ciascuno abbia una propria modalità di espressione. Le gallerie saranno sia cronologiche che tematiche, e suddivise in 12 capitoli. L’esposizione includerà opere dei primi imperi, incluse le prime rappresentazioni figurative, come la Principessa Battriana, realizzata in Asia Centrale alla fine del III millennio a.C., pratiche funerarie dell’antico Egitto con opere come il complesso di sarcofaghi della principessa Henuttaui e la creazione di nuove economie con la Decadramma di Siracusa, una moneta realizzata dall’artista Eveneto. Una galleria dedicata alle religioni universali mostra testi sacri: un Foglio del “Corano Blu”, una Bibbia Gotica, un Pentateuco e testi del Buddismo e Taoismo. Gli scambi artistici sui percorsi commerciali durante i periodi medievali e moderni vengono messi in evidenza attraverso l’esposizione di un importante numero di opere in ceramica. Tra Asia e Mediterraneo e poi tra Europa e America, i visitatori apprezzeranno come l’orizzonte del mondo si sia ampliato gradualmente. Un gruppo di pannelli provenienti da Nanban in Giappone dimostra il dialogo tra Estremo Oriente e Europa. Dall’immagine del Principe in tutto il mondo, illustrata da un importante Turban Helmet ottomano fino a una visione più intima di una nuova arte del vivere, il museo espone un’eccezionale cassettiera in lacca rossa cinese creata da Bernard II Van Risenburgh (BVRB, 1696-1766), realizzata in Francia. In una sezione sulla Modernità, si trova la Zingara di Edouard Manet (1832-1883), Lotta tra bambini di Paul Gauguin (1848-1903), e Composizione con Blu, Rosso, Giallo e Nero di Piet Mondrian (1872-1944). L’esposizione comprenderà un’installazione monumentale dell’artista Ai Weiwei (1957) e il suo interrogativo della globalizzazione.
abudhabi1Installate nelle aree esterne del museo, le prime opere del Louvre Abu Dhabi realizzate da rinomati artisti contemporanei, interagiscono con lo spirito del museo e il tessuto dell’architettura. L’artista americana Jenny Holzer (1950) ha creato tre pareti in pietra incise denominate For Louvre Abu Dhabi (2017). Queste citano importanti testi storici, dal Muqaddimah di Ibn Khaldun, il testo bilingue (sccadico-sumero) di una Tavoletta del Mito della Creazione della Mesopotamia, fino all’edizione annotata del 1588 degli Les Essais di Michel de Montaigne.
L’artista italiano Giuseppe Penone (1947) ha realizzato diverse opere specificamente per il Louvre Abu Dhabi. Leaves of Light (2017) è un vasto albero di bronzo con specchi disposti sui rami che riflettono la “pioggia della luce” (rain of light). Propagation è un muro di piastrelle in porcellana che raffigurano cerchi concentrici disegnati a mano, provenienti dall’impronta digitale di Sheikh Zayed, il padre fondatore dell’EAU. L’opera è stata realizzata in collaborazione con i laboratori di Sèvres – Cité de la céramique in Francia.
Basato su un progetto scientifico e culturale innovativo che combina l’esperienza di 13 musei e istituzioni francesi guidati dall’Agence France-Muséums, il Louvre Abu Dhabi offrirà ai visitatori sicuramente un’esperienza unica: un nuovo viaggio attraverso le maggiori opere d’arte di diverse civiltà, che rispecchiano la nostra comune umanità. Il Louvre Abu Dhabi perciò porta un messaggio di tolleranza e di pace e ribadisce l’impegno costante dei nostri due Paesi nel promuovere la cultura e l’istruzione come uno scudo contro l’estremismo.
La settimana di inaugurazione sarà inoltre caratterizzata da due eventi prestigiosi programmati nell’ambito del French-Emirati Cultural Programme, iniziato oltre un anno fa dai nostri due Paesi e supportato dal momentum creativo generato dal Louvre Abu Dhabi.
Nelle gallerie saranno presentate importanti opere d’arte in prestito da 13 musei principali francesi. Tra le più celebri, La Belle Ferronnière di Leonardo da Vinci (1452-1519), (in prestito dal Musée du Louvre); l’Autoritratto di Vincent van Gogh (1853-1890) (Musée d’Orsay et de l’Orangerie); una rara saliera d’avorio dal Regno del Benin (Musée du Quai Branly – Jacques Chirac); un Globo di Vincenzo Abu DhabiCoronelli (1650-1718) della Bibliothèque Nationale de France; una coppia di recipienti (Musée National des Arts Asiatiques Guimet); Napoleone che attraversa le Alpi di Jacques-Louis David (1748-1825) (Château de Versailles); Jean d’Aire del gruppo Burghers of Calais di Auguste Rodin (1840-1917) (Musée Rodin); una cassa reliquiaria del XIII secolo (Musée de Cluny – Musée national du Moyen Âge); una caraffa cinese con forma persiana (Musée des Arts Décoratifs); la Corazza di Marmesse (Musée d’archéologie nationale – Saint Germain en Laye); la statua di Apollo del Belvedere di Primaticcio (1504-1570) dal Château de Fontainebleau; e la Donna in Piedi II di Giacometti (1901-1966) dal Centre Pompidou.
Il prezzo dei biglietti di ingresso per il museo sarà di 60 AED (circa 14 euro) per l’ammissione generale e 30 AED (circa 7 euro) per la fascia d’età compresa tra i 13 e i 22 anni, e anche per i professionisti dell’educazione negli Emirati Arabi Uniti. L’ingresso gratuito sarà previsto per gli iscritti al programma di fedeltà del museo, i bambini di età inferiore ai 13 anni, i membri ICOM o ICOMOS, i giornalisti e i visitatori con esigenze particolari nonché i loro accompagnatori. (foto: Louvre Abu Dhabi)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli Emirati Arabi Uniti ospiteranno il Primo Global Cultural Leadership Summit

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2016

abu-dhabiAbu Dhabi, EAU, 13 Settembre 2016—Abu Dhabi sarà la sede di un Summit internazionale unico che riunirà i leader mondiali dei governi, del mondo dell’arte e media per confrontarsi sul ruolo che la cultura può svolgere nell’affrontare alcune delle grandi sfide quotidiane. Durante il Summit si analizzerà anche quanto le nuove tecnologie stiano cambiando la natura della cultura e le interazioni culturali mondiali con grandi conseguenze su istruzione, economia, politica e virtualmente su ogni altro aspetto della vita. Nell’annunciare l’evento, S.E. Mohamed Khalifa Al Mubarak, Chairman dell’Abu Dhabi Tourism & Culture Authority (TCA Abu Dhabi), ha dichiarato: “Questo evento sottolinea il nostro impegno sia verso la cultura e le arti, ma anche verso l’esplorazione di nuove problematiche che interessano le nuovi generazioni sia degli EAU che di tutto il mondo.”
L’Evento sarà organizzato da TCA Abu Dhabi e presentato in collaborazione con il Gruppo FP, Editori del Foreign Policy Magazine, e TCP Ventures, LLC, un produttore di iniziative legate all’arte e società di consulenza su arte e cultura.
“Questo evento si integra perfettamente con le altre priorità culturali qui ad Abu Dhabi in particolare con quelle del Distretto Culturale di Saadiyat. Nel suo primo anno proporremo un tema comune, identificando concetti universali e idee che ci legano tutti. Il Summit porterà ad Abu Dhabi un gruppo di pensatori straordinariamente influenti da renderlo unico al mondo”, ha aggiunto Al Mubarak.S.E. Noura Al Kaabi, Ministro di Stato per gli Affari Nazionali Federali del Consiglio e Presidente del Media Zone Authority – Abu Dhabi e twofour54, ha commentato: “Mai prima d’ora c’è stato un evento dedicato al ruolo della leadership culturale globale negli affari mondiali. Abu Dhabi è un hub di diversità culturali, di dialogo e scambio, che la rende il luogo ideale per accogliere i nostri amici internazionali e dell’area limitrofa per rafforzare questo importante confronto. Riteniamo che coinvolgere sia la comunità regionale e quella internazionale sia fondamentale per raggiungere un futuro in cui la coerenza e la tolleranza sono la nuova normalità. Sono onorata di far parte di questo evento pioneristico”.
L’Evento si svolgerà dal 09 al 13 aprile a Manarat Al Saadiyat sull’isola di Saadiyat ad Abu Dhabi e in altri luoghi culturali selezionati in tutti gli Emirati Arabi Uniti (foto: Abu Dhabi)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diacron si conferma miglior partner strategico del Dubai FDI

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 maggio 2016

dubaiAnche quest’anno Diacron Group, società di consulenza contabile e fiscale internazionale, si conferma tra i cinque migliori partner strategici di Dubai FDI (Dubai Foreign Direct Investment Office) appartenenti al settore privato per il supporto all’attrazione degli investimenti stranieri negli Emirati Arabi. L’importante riconoscimento è stato assegnato dal Dipartimento dello Sviluppo Economico (DED) dell’Emirato di Dubai, lo scorso 13 marzo.«Questo riconoscimento» commenta Lorenzo Bagnoli, General Manager della sede Diacron di Dubai.. «conferma i nostri sforzi e l’efficacia del nostro lavoro nell’area del Gulf Cooperation Council (GCC) con l’obiettivo di rappresentare un punto di riferimento per le aziende che vogliono investire negli Emirati».
Presente nell’Emirato dal 2008 con un team di tredici professionisti, dal 2013 Diacron collabora con il Dubai FDI nella promozione degli investimenti a Dubai ed è stata protagonista di alcuni road show nelle principali piazze economiche italiane durante i quali sono state presentate le opportunità dell’Emirato. La società ha inoltre pubblicato la guida “Come fare affari negli Emirati Arabi Uniti”, disponibile in formato ebook, che presenta a imprenditori e professionisti dell’economia il panorama macroeconomico degli UAE e offre indicazioni pratiche su come investire nel Paese.
Oltre alla guida “Come fare affari negli Emirati Arabi Uniti”, il marchio editoriale del gruppo, Diacron Press, ha pubblicato la piccola guida pratica “Dubai World Central”, che mette in luce le opportunità di business offerte dalla prima aerotropoli al mondo in vista dell’Expo 2020 nell’Emirato. Tra le altre pubblicazioni sugli UAE, sono disponibili gli ebook tecnici “Wage Protection System, analisi e contesto normativo”, “Gestione del rischio di cambio”, “Procedure doganali”, “La tassazione per gli espatriati”.
A completare il quadro dei titoli dedicati ai Paesi del Golfo, la guida “Come fare affari in Qatar” e, di prossima pubblicazione, “Come fare affari in Arabia Saudita”.
Diacron Group – Fondato nel 1995, il gruppo Diacron è una società di consulenza internazionale che offre servizi di natura fiscale, contabile e di revisione. Oltre a uffici di rappresentanza in Italia ha sedi operative localizzate in Bulgaria, Cina, Emirati Arabi, Regno Unito, Svizzera, Stati Uniti, Turchia e uno studio associato a Hong Kong. Il gruppo opera anche come casa editrice con il marchio Diacron Press che pubblica testi incentrati su temi di business internazionale, saggistica, geopolitica, paesi emergenti, globalizzazione finanziaria, manualistica fiscale.(fonte: http://www.diacron.eu)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emirati Arabi, cresce la richiesta di immobili italiani

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 ottobre 2015

emiratiUn mercato ancora poco esplorato, che nei mesi futuri potrà riservare grandi sorprese. Si tratta degli Emirati Arabi Uniti e delle richieste di immobili italiani che arrivano dal Medio
Oriente. Le premesse sono più che incoraggianti, con una crescita nei primi nove mesi dell’anno pari all’’80% rispetto al 2014.
Questi i dati rilevati da Gateaway.com , il portale dedicato agli stranieri che desiderano comprare casa nel nostro Paese. L’analisi delle informazioni sulle richieste in arrivo dagli Emirati Arabi possono fornire un quadro della situazione utile agli operatori del settore immobiliare e ai privati che vogliono vendere il proprio immobile.“Il valore medio delle proprietà prese in considerazione è di 620mila euro – spiega Simone Rossi, direttore generale di Gateaway.com -, ma quel che è sorprendente è la crescita
repentina delle istanze che arrivano al portale. Inoltre, più del 28% delle richieste supera i 500mila euro di budget, una percentuale doppia rispetto a quella riferita alle richieste complessive in arrivo dagli altri Paesi. Il dato supporta la tenuta del segmento del lusso e conferma anche l’immaginario collettivo che vede sceicchi milionari a caccia di location
sfarzose ed eleganti. Ovviamente presenti anche persone abbienti ma con budget inferiori, che richiedono immobili di emirati1alta fascia, anche al di sotto dei 500mila euro”. L’interesse per gli immobili italiani da parte degli Emiratini cade su diverse regioni italiane: “Nella classifica che abbiamo stilato commenta Walter di Martino, responsabile marketing
di Gateaway.com si aggiudica il primo posto la Lombardia , che sicuramente esercita un forte richiamo grazie alle zone del Lago di Como e alla presenza di Milano come capitale finanziaria e della moda. Meno scontato è il secondo posto dell’Abruzzo che supera anche la Toscana , al terzo posto. La top ten prosegue Di Martino include Liguria e Piemonte , separate da un minimo scarto, mentre a una distanza più significativa si piazzano Umbria, Sardegna, Puglia, Veneto e Marche . L’Italia è in una fase di ascesa e lo dimostra anche l’interesse di testate giornalistiche degli Emirati, come The National, che ci hanno contattato per avere commenti e informazioni sul nostro Paese e il suo mercato immobiliare. Seguendo questa scia, abbiamo deciso di siglare delle partnership con gli organizzatori delle fiere internazionali più importanti degli Emirati Arabi, per promuovere al meglio l’Italia e per supportare gli operatori del mercato immobiliare”.
Gate-away.com è il primo portale immobiliare dedicato agli stranieri che desiderano comprare un immobile in Italia. Il sito è multilingue: fornisce servizi che facilitano e aiutano la promozione del patrimonio immobiliare italiano verso il mercato estero. Ogni potenziale acquirente straniero può valutare le proprietà selezionate da Gate-away.com messe in vendita da agenzie immobiliari o privati, ricevendo supporto affinché il processo di acquisto divenga più semplice. http://www.gate-away.com (foto: emirati)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Viaggi su misura in crescita: CartOrange +18% nel 2014

Posted by fidest press agency su martedì, 31 marzo 2015

bassa gianpaoloCartOrange chiude un altro anno di crescita. L’azienda, che rappresenta il più grande network italiano di consulenti di viaggio e che ha portato questa figura professionale nel nostro Paese quindici anni fa, ha chiuso il bilancio 2014 con un giro d’affari a +18% rispetto all’esercizio precedente e una crescita del 24% nel settore viaggi di nozze. La crescita e gli investimenti sono stati integralmente autofinanziati con proprie risorse, generate da un sistematico ed importante cash flow positivo.Nel comparto dei viaggi sartoriali, pianificati su misura secondo le richieste dei clienti, gli Stati Uniti si confermano la destinazione che genera il maggior giro d’affari, mentre tra le mete emergenti si segnala il Giappone. Si evidenzia anche un incremento di oltre il 20% per quanto riguarda il giro d’affari dei viaggi di nozze in Australia e Sud Africa. Nell’ambito dei pacchetti vacanze crescono Grecia e Spagna e, nel medio raggio, appaiono in forte ascesa gli Emirati Arabi.Si conferma quindi il trend positivo che ha visto il giro d’affari dell’azienda raddoppiare dal 2009 a oggi, caso eccezionale per il mondo del turismo organizzato, un settore che dal 2007 al 2013 ha subito un vero e proprio dimezzamento del valore passando da 7,2 miliardi di euro a 3,8 miliardi di euro mentre il numero di agenzie di viaggi è diminuito da 13.227 a 9.091 (fonte Gfk).Commenta l’amministratore delegato Gianpaolo Romano: «I risultati positivi del 2014 confermano la validità del modello secondo il quale CartOrange ha scelto di operare fin dal 1999: una rete di consulenti per viaggiare, altamente qualificati, che puntano a realizzare proposte su misura per soddisfare ogni esigenza del cliente». Questo modo di lavorare sartoriale si riflette anche nella modalità peculiare con cui i consulenti CartOrange incontrano i clienti: «A domicilio, oppure in qualsiasi luogo indicato dal cliente stesso, in orari flessibili e per lui comodi» spiega sempre Romano. La personalizzazione del servizio è una delle chiavi del successo di CartOrange, specialmente nel settore viaggi di nozze: «È un ambito in cui bisogna saper confezionare viaggi di alto profilo –continua Romano–, gestendo richieste anche insolite e puntando sull’aspetto esperienziale. Gli sposi si aspettano di vivere emozioni uniche e di immergersi nella realtà dei luoghi visitati».
CartOrange è in espansione anche sotto l’aspetto occupazionale: haraggiunto quota 400 consulenti in tutta Italia e per il 2015 punta a inserirne altri 150. La Travel Academy CartOrange gestisce oltre 200 appuntamenti all’anno per formare i venditori che operano poi al domicilio del cliente oppure appoggiandosi ad uno dei 12 Travel Office di CartOrange sul territorio nazionale.
CartOrange – Viaggi su misura (www.cartorange.com) è la più grande azienda di Consulenti per Viaggiare®, attiva in Italia da oltre dieci anni con più di 400 professionisti e svariate filiali sul territorio nazionale. Con il progetto Viaggi nel Tempo CartOrange aggiunge una dimensione nuova al viaggio: gli itinerari sono pianificati da storici e archeologi che curano lezioni preparatorie per i partecipanti e poi li accompagnano sul posto di persona o con un e-book dedicato. (foto bassa gianpaolo)

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

CRIF sviluppa il sistema di informazioni creditizie degli Emirati Arabi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 novembre 2014

dubai-franchise-expo-uaeBologna e Dubai (Emirati Arabi), CRIF è stata scelta come solution provider per lo sviluppo del sistema di informazioni creditizie (SIC) degli Emirati Arabi, gestito da Al Etihad Credit Bureau (AECB), sulla base della comprovata esperienza nella progettazione e gestione di credit bureau a livello internazionale e per la consolidata capacità di fornire soluzioni innovative e a valore aggiunto.
Il bando, presentato nel 2012, prevedeva l’implementazione e la gestione del sistema di informazioni creditizie dei 7 Emirati, ovvero Abu Dhabi, Dubai, Sharjah, Ajman, Ras Al-Khaimah, Umm Al-Quwain e Fujairah.Lo sviluppo di un sistema di informazioni creditizie scalabile produrrà impatti positivi sul mercato del credito al consumo e sulla competitività a livello globale del sistema creditizio degli Emirati Arabi facilitando l’accesso al credito a imprese e consumatori, efficientando i processi e riducendo i rischi di insolvenza anche attraverso la promozione di pratiche di credito responsabile.In particolare, le banche locali potranno prendere decisioni più efficaci ed efficienti grazie a modelli innovativi basati sulla valutazione del profilo creditizio dei richiedenti e, al contempo, i privati cittadini e le imprese potranno godere di un accesso più agevole ai finanziamenti e di condizioni più favorevoli grazie alla disponibilità di una storia creditizia costantemente aggiornata.“La collaborazione con CRIF ci permetterà di sviluppare il principale sistema di informazioni creditizie degli Emirati Arabi, migliorando la trasparenza e la stabilità del settore finanziario del Paese grazie al rispetto dei più alti standard internazionali – ha commentato Marwan Ahmad Lutfi, Amministratore Delegato di Al Etihad Credit Bureau -. Già oggi le banche e gli istituti finanziari hanno a disposizione report completi sui richiedenti credito e a breve ci focalizzeremo sull’obiettivo di raccogliere dati e fornire credit report anche sulle imprese che operano negli Emirati Arabi.”“Lo sviluppo del credit bureau giocherà un ruolo cruciale nel promuovere nel Paese una cultura del credito più matura e consapevole – aggiunge Enrico Lodi, Direttore Generale Credit Bureau services di CRIF -. Del resto l’evoluzione del settore finanziario è strettamente collegata alla disponibilità di sistemi informativi efficienti, in grado di consentire un miglioramento della gestione del rischio di credito e dare concreto supporto ai bisogni finanziari di imprese e privati”.Con una popolazione di circa 9 milioni di abitanti (di cui circa l’87% provenienti da altri Paesi) e un PIL in costante crescita, gli Emirati Arabi Uniti hanno grandi potenzialità. Oltre ad essere oggi il principale mercato di sbocco per le imprese italiane nel mondo arabo (e al 7° posto tra i Paesi di destinazione extra Ue) con esportazioni che hanno superato i 5,5 miliardi di euro, sulla base di quanto riportato nell’ultima edizione del “Doing Business Report” pubblicato da IFC-World Bank si collocano al 23° posto tra i Paesi nei quali lo sviluppo di business è più facile.Questo spiega il grande interesse da parte di CRIF per il Paese, dove nello scorso mese di ottobre aveva acquistato Dun & Bradstreet UAE, il principale provider di dati e di business information nella regione, in grado di fornire servizi e business information su circa 400.000 imprese locali.CRIF vanta una comprovata esperienza nella progettazione, nello sviluppo e nella gestione di credit bureau in diversi Paesi del mondo, tra i quali Vietnam, Indonesia, India, Bangladesh, Filippine, Russia, Tagikistan, Repubblica Ceca, Slovacchia, Giamaica, Marocco e Benin, oltre ovviamente all’Italia, dove gestisce da più di 25 anni EURISC, il principale sistema di informazioni creditizie a supporto dell’erogazione e gestione del credito a famiglie e imprese.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Progetto Millennium al Global city forum

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 marzo 2011

Roma.  L’Assessore alle Attività Produttive Davide Bordoni, in rappresentanza del Sindaco Gianni Alemanno, ha presentato il Progetto Millennium al Global City Forum, in corso nella capitale degli Emirati Arabi Uniti, Abu Dhabi. Della delegazione di Roma Capitale fanno parte anche l’On. Federico Rocca, Consigliere Delegato per I Rapporti con le Istituzioni Europee, e la D.ssa Alessia Petruzzelli, dirigente per il settore del Lavoro del Dipartimento Attività Economico- Produttive, Formazione e Lavoro. Considerato tra i meeting più importanti a livello mondiale in merito allo sviluppo e amministrazione urbana poiché riunisce i principali Sindaci e i più autorevoli esponenti del settore pubblico e privato, il Global City Forum, giunto alla sua V edizione, è quest’anno dedicato alla crescita sostenibile, ai nuovi modelli di integrazione sociale ed urbana, allo scambio di best practices. L’evento ha visto la partecipazione di Jacques Attali, noto economista di fama mondiale, che ha tracciato le strategie per lo sviluppo sostenibile delle capitali per i prossimi anni, dei Sindaci di Washington e Abu Dhabi e di esponenti del settore finanziario e delle organizzazioni internazionali. Il Progetto Millenniumm, presentato al Global City Forum, illustra il programma di iniziative in merito agli obiettivi strategici, temi progettuali e progetti pilota previsti a Roma Capitale per i prossimi dieci anni. “Roma si appresta ad affrontare un decennio cruciale per la sua crescita – ha dichiarato l’assessore Bordoni – e una delle chiavi per vincere questa sfida è la sostenibilità dal punto di vista della mobilità, della produttività e dell’integrazione sociale. Abbiamo confermato qui ad Abu Dhabi quanto sia forte l’interesse da parte della comunità internazionale per la città di Roma, non solo dal punto di vista turistico ma anche economico e imprenditoriale. Roma è un attore protagonista dello sviluppo a livello globale e con il Progetto Millennium abbiamo posto all’attenzione delle istituzioni e della società civile uno strumento di programmazione strategica che porterà a una governance sostenibile e a un nuovo modello urbano entro i prossimi anni”. La delegazione di Roma Capitale è stata poi ricevuta da S.E. l’Ambasciatore d’Italia presso gli Emirati Arabi Uniti, Giorgio Starace: l’obiettivo dell’incontro è stato di implementare lo scambio a livello commerciale e imprenditoriale e programmare nuove iniziative promozionali nei settori della moda e dell’economia tra Roma e le città più importanti degli Emirati Arabi Uniti, in particolare Abu Dhabi e Dubai. (ambstarace, jmg0049)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Abu Dhabi: mondiale formula uno

Posted by fidest press agency su martedì, 2 novembre 2010

Abu Dhabi, 14 novembre si correrà – nel circuito dell’Isola di Yas / Marina Circuit – l’ appassionante gara finale del GP di Formula Uno.  Il circuito di 5.554 metri con 21 curve, disegnato dal famoso architetto tedesco Hermann Tilke, si trova sull’omonima isola “Yas Island” dove sorge il Parco tematico della Ferrari con alberghi, appartamenti e campi da golf. Si tratta di un evento unico al mondo che si svolgerà nell’eleganza e nella grandezza che contraddistinguono gli Emirati Arabi Uniti.
In questa specialissima occasione il Tour Operator Idee per viaggiare ha predisposto, in collaborazione con Emirates,  un pacchetto dall’11 al 15 novembre con volo, 4 pernottamenti in hotels da 3 a 5 stelle, la prima colazione, i trasferimenti da/per l’aeroporto e da/per il circuito nel giorno della gara, nonché i biglietti validi tre giorni per assistere alle prove libere, alle qualifiche, nonché alla finale. Le quote individuali di partecipazione partono da un minimo di 1.300 Euro e variano in base alla sistemazione prescelta. Partenze da Milano, Venezia e Roma. http://www.ideeperviaggiare.it
Capitale della Federazione degli Emirati Arabi Uniti, Abu Dhabiè  la città principale dell’omonimo sceiccato, il più grande e il più ricco. La città, che solo 50 anni or sono era su una terra deserta con poche prospettive di sviluppo tranne la pesca, oggi sorprende per il lusso, la tecnologia, l’ospitalità, l’architettura. Una mèta da conoscere, ricca di hotels di altissimo livello, ristoranti rinomati, locali notturni, shopping center. Su questa destinazione si sta concentrando un crescente interesse da parte di turisti e visitatori, oltre che uomini d’affari.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emirati Arabi, Pil positivo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 marzo 2009

emirati-arabiPresentati i risultati della ricerca alla Cciaa di Udine«La crisi economica non ha fermato lo sviluppo degli Emirati Arabi. Anzi, con un Pil 2009 stimato al +3,1% (ridimensionato rispetto al +8,5% del 2008, ma pur sempre in crescita), il mercato emiratino conferma il suo ruolo di trampolino di lancio verso tutta l’area del Medio Oriente: un’occasione imperdibile per gli investitori stranieri». Lo ha affermato Flavio Gualdoni, consulente del progetto “Friuli Venezia Giulia in the Emirates”, durante l’incontro di presentazione della ricerca “Domotica & house automation”, commissionata dall’Istituto per il commercio estero (Ice) di Dubai alla locale società di consulenza Vars Boffin. Rivolto alle aziende regionali (attive nei settori della domotica, delle costruzioni e dell’arredo) e organizzato dall’Azienda Speciale Imprese e Territorio-I.ter della Cciaa di Udine nell’ambito dell’iniziativa d’internazionalizzazione incentrata sull’area emiratina (gestita in collaborazione con l’intero sistema camerale regionale e finanziata nell’ambito dell’Accordo di Programma tra la Regione Fvg -Assessorato alle Attività produttive- e il Ministero dello sviluppo economico, nonché inserita nella convenzione sottoscritta tra la Regione stessa e l’Ice), il seminario ha evidenziato le prospettive di crescita nel settore della “Smart Home Industry”, l’innovazione applicata all’abitare. «Il comparto della domotica emiratina – ha sottolineato Jayesh Kumar della Vars Boffin, dopo l’introduzione curata dal vicepresidente della Cciaa friulana, Marco Bruseschi – nel 2010 raggiungerà un valore stimato di 200 milioni di dollari, pari al 2% del mercato mondiale. Grazie alle sue infinite applicazioni, offre possibilità d’investimento a tanti settori: tra tutti, però, spicca quello dell’edilizia ecosostenibile, vista l’entrata in vigore delle recenti norme sul risparmio energetico». Non mancano, quindi, per le aziende regionali le opportunità di approccio al mercato degli Emirati, Dubai e Abu Dhabi in primis. «Opportunità – ha rilevato Nawras Nidhal dell’Ice di Dubai – rafforzate anche dall’alta concentrazione di zone franche autonome che consentono agli imprenditori esteri di aprire una sede in loco e mantenere totalmente la proprietà dell’azienda, a tassazione pressoché nulla e senza obbligo di stringere accordi societari con partner locali, come accade invece al di fuori di queste aree, dove per il 51% la società deve obbligatoriamente essere controllata da investitori emiratini». Se, da un lato, potenzialità economiche e misure agevolative negli Emirati Arabi sono reali, «dall’altro – hanno chiosato i relatori – le imprese spesso si lasciano intimorire dai dubbi e dalla mancata conoscenza del mercato arabo che, al giorno d’oggi, è moderno e strutturato come qualsiasi centro d’affari occidentale». A conclusione dell’incontro, Andrea Trevisi dell’Area Science Park (ente partner del programma d’internazionalizzazione) ha illustrato caratteristiche e finalità di “Domotica Fvg”, il progetto di filiera regionale che studia soluzioni innovative per creare nuove tecnologie applicate alle imprese. (foto riunione emirati arabi)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »