Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘empatia’

Fattore J: per la salute è tempo di empatia

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Maggio 2020

Roma. Qual è il rapporto dei giovani con la malattia? Come si comportano gli adolescenti di fronte a uno stato di disagio proprio o altrui? In che modo la scuola può aiutare a gestire gli stress della vita e ad affrontare emergenze importanti come quella che stiamo vivendo? Sono solo alcune delle domande al centro dell’evento live “Esperti in classe” che si è svolto questa mattina con il patrocinio dell’Istituto Superiore di Sanità. Collegati in un’aula virtuale aperta e diffusa più di 800 studenti e docenti da tutta Italia. Hanno partecipato anche la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, la sindaca Virginia Raggi e il professore Massimo Andreoni, primario del reparto Malattie Infettive del Policlinico Tor Vergata di Roma.L’evento si è svolto nell’ambito di Fattore J, il programma promosso da Fondazione Mondo Digitale in collaborazione con Janssen Italia, divisione farmaceutica del gruppo Johnson & Johnson, per educare 100mila giovani all’inclusione, alla diversità e all’empatia verso le persone affette da malattie. Il percorso formativo prevede formazioni online e in presenza, oltre a video pillole e testimonianze dirette di associazioni nazionali di pazienti e partner scientifici di rilievo.Tra i 1.000 studenti che hanno risposto alle domande del questionario il 40% dichiara di vivere con disagio il rapporto con persone affette da una patologia. Tra le emozioni che i ragazzi dichiarano di provare maggiormente in questo periodo vi sono tristezza, malinconia, nostalgia, paura del futuro, noia e ansia. I giovani si considerano dotati di empatia, ma non si sentono in grado di gestire le proprie emozioni e di trasformarle da negative a positive.Uno spot di 100 secondi (youtu.be/vA5zzHQPaG4) dà il via alla campagna di sensibilizzazione di Fattore J. La formazione avverrà online e anche in presenza nelle scuole di sei regioni: Lazio, Lombardia, Piemonte, Sicilia, Emilia Romagna e Veneto. Gli esperti guideranno ragazze e ragazzi a una corretta comprensione scientifica dei modi per prevenire e affrontare alcune patologie diffuse con focus particolare sulle aree terapeutiche di ematologia, immunologia, infettivologia, ipertensione polmonare e neuroscienze. Al loro fianco, le associazioni dei pazienti che aiuteranno a cogliere la dimensione più personale e intima della malattia, a sviluppare intelligenza emotiva e maggiore consapevolezza della “diversità” e “unicità”. Hanno aderito al progetto Associazione Italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma (AIL), Associazione Ipertensione Polmonare Italiana Onlus (AIPI), Associazione Malati Reumatici del Piemonte (AMaR), Associazione Nazionale per le Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino (AMICI Onlus), Associazione Nazionale Amici per la Pelle (ANAP Onlus), Associazione Psoriasici Italiani Amici della Fondazione Corazza (APIAFCO), Network Persone Sieropositive (NPS Italia Onlus) e Progetto Itaca Onlus. Partner scientifico l’Università Campus Bio-Medico di Roma.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’empatia come antidoto alla paura

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 agosto 2018

Si conclude domani in Cittadella il 76° Corso di studi cristiani della Pro Civitate Christiana, con l’attesa lectio magistralis di Enzo Bianchi, dal titolo “Ecce Homo”, ed un ultimo momento di confronto incentrato sul signficato autentico delle parole dignità, empatia e fraternità.
“Come è possibile che la paura dell’altro sia uno dei tratti dominanti nella nostra società?”. A questa ed altre domande tenterà di rispondere, domani in Cittadella, la filosofa Laura Boella, docente di filosofia morale e di etica dell’ambiente all’Università Statale di Milano, dialogando con Tonio Dell’Olio, presidente dalla Pro Civitate Christiana e Alejandro Solalinde, missionario e fondatore del Centro “Hermanos en camino” in Messico.«La nostra società sembra aver sviluppato un grande talento nella costruzione di “altri”, nemici, non appartenenti alla nostra comunità morale, stranieri, esseri che minacciano la nostra sicurezza. – osserva la filosofa Laura Boella – L’altro di cui abbiamo paura è spesso una creazione dell’immaginario: sembra quasi che sia necessario avere un “nemico” o un estraneo per rafforzare le nostre precarie certezze».La scrittrice Leslie Jamison in un libro intitolato Esami di empatia (2014) in cui raccoglie, tra l’altro, la sua esperienza di reporter in paesi del Terzo Mondo (“turismo del dolore” lo chiama), suggerisce l’immagine dell’empatia come “viaggio” nell’esperienza dell’altro. Un viaggio in un paese straniero, che implica passare la frontiera, esibire i documenti, informarsi sulle usanze e le leggi vigenti, una forma di espatrio che non deve comportare nessun tipo di presa di possesso del territorio dell’altro.«L’immagine dell’empatia come “viaggio” invita a rovesciare alcune idee correnti sia scientifiche sia filosofiche e ad aprire un nuovo capitolo nello studio dell’empatia», commenta Laura Boella.In questa contraddizione la filosofa spiega che l’empatia, considerata dagli studiosi nell’ultimo decennio come l’unica risorsa per ripristinare un senso solidale della convivenza umana, oggi è necessario riportarla all’interno dell’esperienza intersoggettiva, mostrando tutta la sua creatività etica e politica.Conclude la Boella: «L’empatia non è quindi un magico ponte gettato tra gli individui, né una capacità onnipotente. Essa segnala la via per mettere in atto e impegnarci nell’esperienza dell’esistere insieme nelle sue molteplici possibilità: azione, linguaggio, giudizio». Al Corso di studi hanno partecipato, tra gli altri, il filosofo Salvatore Natoli; la biblista Rosanna Virgili, il giornalista Francesco Comina, lo scrittore ed epistemologo Giuseppe O. Longo, il giornalista scientifico Pietro Greco; il teologo e scrittore Brunetto Salvarani; Francesca Di Maolo, presidente dell’Istituto Serafico di Assisi; Luigi Russo, psicologo clinico e psicoterapeuta; mons. Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino.Il programma del corso è disponibile sul sito: http://www.cittadella.org/76-corso-di-studi-cristiani-2018

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prima collettiva dal titolo Empatia

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 aprile 2018

Roma Via delle Fosse di Castello 2 (Castel Sant’Angelo/ San Pietro) galleria Triphè Orario 10.00 – 13.00 16.00 – 19.00 dal Martedì al Sabato prima collettiva dal titolo Empatia a cura di Maria laura Perilli. Con le opere in esposizione si vuole tentare una lettura dell’arte distaccata da aspetti talvolta autoreferenziali e narcisisti,per approdare ad uno scambio e ad una condivisione emozionale sia sul piano figurativo che concettuale. Sono due realtà queste che,fondendosi,potrebbero fornirci una lettura diversa dell’operato artistico. L’arte prova a proporsi come strumento teso a scardinare quella dimensione nella quale stiamo approdando sempre più:esageratamente distaccata,virtuale ed espressione di relazioni umane superficiali nonchè permeate da uno stato di liquidità. La scelta artistica di questa esposizione aspira a stimolare interrogativi che, al di là della immediatezza della figurazione,sondano celati messaggi concettuali.L’arte , infatti,che da sempre è un qualcosa che si tocca e si sente,comporta necessariamente,um coinvolgimento sia dell’intelligenza razionale che della emotività;proprio questa fusione,potrebbe portare ad uma lettura più esaustiva dell’opera. Gli artisti coinvolti sono: Salvatore Alessi,Roberta Coni,Moreno Bondi,Adriano Fida,Enrique Moya,Sara Lovari,Franco Giletta,Antonio Finelli,Giuseppe Barilaro,Marco Stefanucci,Veronica Montanino,Francesco Bancheri,Elena Uliana,Re,Davide Dall’Osso,Ma Lin,Claudio Magrassi,Li Zi,Alessio Deli,Roberta Maola,Benjie Basili Morris,Teresa Merolla,Salvatore Pellegrino,Kristina Milakovic,Arteinacciaio Cavalieri,Lorenzo Santinelli,Gianluca Sità, Salvatore Cammilleri. L’empatia intesa come capacità di coinvolgere emotivamente il fruitore con un messaggio in cui lo stesso è portato ad immedesimarsi,sottolinea la presa di coscienza e la consapevolezza di un sentire che può rigenerarsi,anche,in un particolare modo di percepire l’arte. Ecco ,dunque , l’intento della collettiva:cercare di sottolineare che l’empatia può intercorrere non solo tra persone ma anche tra persone e cose.Un quadro,una scultura,possono aiutare a rigenerare un sentire più completo, fatto sì della percezione immediata dell’immagine ma anche dell’individuazione del messaggio nascosto posto alla base del profilo concettuale dell’opera stessa. La figurazione concettuale può essere, quindi,la strada dak percorrere per una rieducazione delle emozioni. L’osservatore non guarderà,quindi,l’opera con un atteggiamento permeato da puro sentimentalismo o da stupore per l’immagine,ma anche con un background del sentire più analitico e quindi utile a stimolare maggiori riflessioni. Ben venga tutto ciò perchè possa,poi,come una eco trasferirsi a tutte le sfere del sentire.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Basi neurali dell’empatia”

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 agosto 2016

Giacomo Rizzolatti

Giacomo Rizzolatti, professor of Human Phisiology at Parma Univerity. © marco garofalo/LUZphoto

Portogruaro martedì 23 agosto alle ore 18, con ingresso libero, nella Sala Consiliare del Municipio di Portogruaro, per il Festival musicale della città veneta il neuroscienziato Giacomo Rizzolatti, scopritore dei cosiddetti neuroni a specchio, è il protagonista dell’incontro dal titolo “Basi neurali dell’empatia”.
Dedicata al tema “Della mente e dei sensi”, l’edizione 2016 del Festival di Portogruaro è un percorso tra le diverse forme del “sentire”, che pone come comune denominatore di tutti gli eventi l’arte dei suoni. L’incontro con Rizzolatti tratterà in particolare l’empatia intesa in senso sociale e interpersonale, ponendo però le basi per una riflessione sull’empatia nel rapporto con “il bello”, inteso in senso artistico. L’empatia infatti, essendo la prima forma di contatto, si instaura sia tra due soggetti, sia tra un soggetto e un oggetto, quindi anche tra l’uomo e l’oggetto artistico. Per questo l’empatia sta alla base di ogni esperienza estetica. Noto per aver coordinato l’equipe dell’Università di Parma che ha scoperto i neuroni a specchio – una classe di neuroni che si attiva quando un individuo compie una determinata azione, ma anche quando l’individuo osserva un altro soggetto compiere la medesima azione – Giacomo Rizzolatti si è laureato in Medicina e Chiurgia a Padova, dove si è specializzato in Neurologia. Attualmente dirige il Centro dell’IIT “Brain Center for Social and Motor Cognition”, con sede a Parma. Tra gli innumerevoli riconoscimenti da lui ottenuti, figurano il “George Miller Award” della Cognitive Neuroscienze Society, il premio internazionale “Grawemyer 2007” per la psicologia, considerato il più prestigioso riconoscimento in questo campo, il “Premio Principe della Asturie per la Scienza” e il “Brain Prize for Neuroscience”, il maggior premio internazionale per le neuroscienze. Ha ricevuto Lauree Honoris Causa dalle Università “Claude Bernard” di Lione, di San Pietroburgo e di Lovanio. (foto: Giacomo Rizzolatti)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Ridi col tubo”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2011

È la trasmissione regionale più vista di tutta la Toscana con una media di 108mila telespettatori a puntata. Ridi col tubo, il programma condotto dai comici toscani Alessandro Paci e Kagliostro su Italia 7 dalle 20 alle 20.10, propone filmati con papere, errori tv, cadute sportive e candid camera da tutto il mondo comprese quelle che i telespettatori stessi caricano sul portalewww.miovideo.it.
Dieci minuti tutti da ridere nei quali la rapidità e l’empatia tra i due conduttori consente loro di improvvisare sia battute che commenti sui video stessi che, per loro scelta, non vengono visionati in precedenza. Il programma Ridi col Tubo su Italia 7 dal 16 febbraio scorso, primo giorno di messa in onda, è passato da 40.000 telespettatori a una media di 80 – 90.000 arrivando a punte di oltre 108.000 (dati Auditel Elaborazione Arianna AGB – Nielsen Media Research) divenendo di fatto la trasmissione regionale più vista di tutta la Toscana.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’empatia alla base della relazione d’aiuto

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 settembre 2010

(Centro Maderna) La provincia di Milano, nell’ambito della propria proposta formativa a supporto dei soggetti impegnati nei servizi alla persona, organizza per il prossimo novembre 2010 un corso rivolto a operatori sociali, ASA, OSS, educatori, TNPEE, fisioterapisti, logopedisti e terapisti occupazionali, intitolato “Il corpo dell’anziano: una risorsa per il recupero neuropsichico. Metodologie di intervento integrate nella cura di pazienti affetti da Alzheimer alla luce della teoria dei neuroni specchio.” Il corso, che alternerà lezioni magistrali ed attività pratiche di gruppo, presenterà un modello che integra diversi approcci e diverse metodologie di lavoro basandosi sulla dottrina dell’empatia, che vede come fondamentale, in tutte le relazioni umane ma soprattutto nella relazione d’aiuto, una migliore e più profonda comprensione dell’altro attraverso la percezione delle sue emozioni e dei suoi vissuti personali (tramite l’ascolto e l’osservazione, per esempio). Questa dottrina, nata in ambito psicologico tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, viene oggi rispolverata da nuovi tipi di approccio quale quello neuroscientifico che ha visto nella recente scoperta dei neuroni specchio il fondamento neurofisiologico dell’intersoggettività. L’obiettivo del corso sarà dunque quello di offrire momenti di riflessione su questi progressi scientifici e su come essi possano essere di utilità nella progettazione e nell’implementazione di interventi complessi e, al tempo stesso, mirati. Per informazioni rivolgersi alla Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus (presso la cui struttura si terrà il corso)

Posted in Università/University, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IX Congresso della SIRN

Posted by fidest press agency su martedì, 5 Maggio 2009

Roma dal 7 al 9 maggio 2009, organizzato ed ospitato dall’IRCCS Fondazione Santa Lucia (presso il Centro Congressi in Via Ardeatina 354).si terrà il IX Congresso della SIRN-Società Italiana di Riabilitazione Neurologica  Nella riabilitazione, accanto al tradizionale ruolo dei fisioterapisti e dei logoterapisti, sempre più spazio viene occupato dall’introduzione di nuove tecnologie, tanto per la valutazione della patologia quanto per il suo trattamento: dalla Risonanza Magnetica Funzionale ai nuovi ausili robotici, dalle applicazioni cliniche delle Brain Computer Interfaces all’applicazione delle tecniche di stimolazione cerebrale. Inoltre, grazie alle neuroimmagini e ad approcci neuropsicologici, nell’ambito riabilitativo è entrato con forza anche l’aspetto emozionale, in grado di condizionare i risultati dell’intero processo: le interazioni fra empatia, consapevolezza e riabilitazione saranno discusse in un’apposita sessione. Da segnalare, tra i temi più delicati, il confronto sulle attuali conoscenze dei meccanismi di funzionamento cerebrale in assenza di coscienza, cioè durante lo stato di coma, oggetto di acceso dibattito negli ultimi mesi. Su tutti questi aspetti si incontreranno i maggiori esperti nazionali ed internazionali del settore, con un dialogo diretto fra ricercatori e clinici. Le allego il programma completo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »