Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘endemica’

Il colera ad Haiti e in Nigeria

Posted by fidest press agency su martedì, 26 ottobre 2010

Per scongiurare nuovi contagi, l’UNICEF e le organizzazioni partner stanno distribuendo sostanze per disinfettare l’acqua, antibiotici, kit speciali per la cura della diarrea infantile, bustine di sali per la reidratazione orale. Sei camion carichi di materiali (tra cui kit igienici per 7.500 persone, 50.000 compresse al cloro per potabilizzare l’acqua, 25mila materassini, migliaia di saponette e taniche, 5 tende-ospedale) sono partiti già all’indomani dello scoppio dell’epidemia da Port-au-Prince.  Team di esperti in emergenze sanitarie sono stati distaccati dallo staff (che da dieci mesi sta coordinando le operazioni umanitarie del dopo-terremoto) e inviati nelle zone interessate dall’epidemia per formare il personale sanitario locale sulle misure da applicare quando si ha a che fare con questa malattia. «La situazione a Saint Marc è difficile. L’’ospedale locale è stracolmo di persone che stanno male» racconta Jean-Claude Mubalama, responsabile per i programmi sanitari dell’UNICEF Haiti. «La gente qui, anche i medici e le infermiere, non hanno esperienza con questo genere di malattia. I genitori portano i loro bambini in ospedale troppo tardi, spesso quando non c’è più niente da fare per salvarli».  Secondo Mubalama, il 30% delle vittime sono bambini, i soggetti più vulnerabili alla morte per disidratazione da diarrea acuta. L’80% dei decessi avviene in casa, mentre il tasso di sopravvivenza è molto più elevato per coloro che vengono portati tempestivamente in ospedale. Haiti non conosceva episodi di colera da oltre un secolo. In queste settimane, il colera sta flagellando la Nigeria, dove l’infezione è endemica.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crisi cooperazione internazionale

Posted by fidest press agency su domenica, 4 aprile 2010

Una fotografia accurata delle difficoltà della cooperazione italiana allo sviluppo quella contenuta nella nota di LINK 2007 – network che riunisce 10 tra le maggiori ONG Italiane – che ha così voluto portare il suo contributo al dibattito parlamentare in corso all’interno dell’Intergruppo per gli Obiettivi del Millennio, che porterà a fine mese ad un rapporto complessivo sull’impegno italiano alla lotta alla povertà.  Secondo LINK 2007 sono tre i fattori che impediscono alla nostra cooperazione di essere all’altezza del ruolo internazionale del nostro paese: una endemica mancanza di fondi per la cooperazione – che quest’anno si è attestata allo 0.13% del PIL a fronte di un obiettivo europeo nel 2010 dello 0.51%; la debolezza strutturale della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo (DGCS)  – ormai abbandonata a sè stessa senza processi di rinnovamento interno e senza possibilita di ampliare il suo esiguo personale; l’incoerenza delle scelte politiche e la molteplicita degli attori istituzionali che operano nel settore della cooperazione – solo il ministero dell’Economia gestisce oggi l’85% dei fondi per la cooperazione mentre la Protezione Civile si è vista subappaltare ‘de facto’ la risposta alle emergenze internazionali. Una situazione estremamente difficile che – secondo il presidente di LINK 2007, Arturo Alberti – mette a serio rischio la stessa credibilità del paese di proporsi come un partner affidabile a livello globale. Per invertire questa tendenza LINK 2007 nella nota indirizzata ai Parlamentari ha individuato una serie di soluzioni temporanee ed immediatamente applicabili, in attesa della complessiva riforma della Legge 49/1987 che resta l’obiettivo principale delle Organizzazioni non governative.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »