Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘energetico’

Tecnico del risparmio energetico: Corso di qualifica gratuito

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 maggio 2018

Arezzo Martedì 22 maggio 2018 ore 11 Casa dell’Energia, via Leone Leoni. Il progetto Mech Energy fa parte dei progetti formativi strategici relativi alla filiera Meccanica ed Energia finanziati dalla Regione Toscana nell’ambito dei fondi POR Obiettivo “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” FSE2014-2020. Il corso per ”Tecnico della progettazione ed elaborazione di sistemi di risparmio energetico in azienda” accoglierà 15 disoccupati o inoccupati e proporrà 600 ore di formazione, con lezioni in aula e 210 ore di stage in aziende del settore. L’obiettivo formativo sarà quello di sviluppare una figura professionale specializzata nel risparmio energetico e sostenibilità ambientale attraverso la progettazione e l’implementazione di soluzioni innovative e integrate di tipo strutturale e impiantistico. Al termine del corso, dopo il superamento dell’esame finale, sarà rilasciato un attestato di qualifica di 4° livello EQF.Alla presentazione del corso saranno presenti le aziende del territorio interessate alla figura professionale in uscita dal corso: ESTRA SPA, Zucchetti Centro Sistemi, ABB, Graziella Green Power, Nuova Energia.Nel settore dell’energia, l’apertura alle rinnovabili e all’efficienza energetica sta generando molte opportunità di lavoro.
Gli ambiti in cui i giovani potranno operare con la qualifica di tecnico del risparmio energetico sono:
Nelle imprese energivore e nelle imprese in generale
analisi dei consumi energetici e gestione di interventi per la riduzione o ottimizzazione dei consumi
implementazione e definizione di interventi di funzionamento impianti e delle strutture volte al risparmio energetico
Espletare pratiche amministrative per gli incentivi finanziari per la riduzione dei consumi energetici;
Come libero professionista per aziende private o pubbliche interventi di adeguamento e miglioramento dell’efficienza energetica di impianti energetici;
espletare le pratiche per gli incentivi definizione di soluzioni volte al risparmio energetico, attraverso l’uso di fonti rinnovabili;
Nelle imprese di impiantistica Installazione e manutenzione degli impianti energetici;
Installare impianti per la produzione di energie rinnovabili;
acquistare i materiali necessari per la lavorazione;
collaborare alla progettazione di nuovi impianti;
eseguire studi di fattibilità energetica di un impianto;
Il progetto è gestito da Fondazione ITS “Energia e Ambiente” in partenariato con Assoservizi, agenzia formativa di Confindustria Toscana Sud.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: risparmio energetico

Posted by fidest press agency su domenica, 19 febbraio 2017

energia-risparmio

Roma Capitale aderisce all’iniziativa ‘M’illumino di meno’, promossa dalla trasmissione ‘Caterpillar’ di Rai Radio 2, che, arrivata alla tredicesima edizione, si svolgerà il 24 febbraio con l’obiettivo di promuovere il risparmio energetico tramite gesti simbolici diffondendo “l’invito a spegnere le piazze, le illuminazioni private e pubbliche”. E’ quanto prevede una memoria approvata dalla giunta capitolina.In particolare quest’anno, oltre allo spegnimento dell’illuminazione, verrà chiesto “a tutti coloro che aderiscono a compiere un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse, essendo dimostrato la più grande dispersione energetica sia causata dallo spreco in tutti gli ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione”. Percorsi ad hoc saranno, inoltre, studiati per il mondo della scuola e dell’infanzia, proponendo di giocare a immaginare un supereroe del risparmio energetico e al mondo dello sport organizzando attività di sensibilizzazione.Prosegue così, a pieno ritmo, il percorso dell’amministrazione volto a garantire profili di sostenibilità a 360 gradi. E proprio in quest’ottica, il 14 febbraio la sindaca Virginia Raggi ha sottoscritto un protocollo d’intesa con Confartigianato Imprese Roma per assicurare interventi contro lo spreco alimentare.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Recupero energetico da rifiuti urbani in Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 15 aprile 2012

Italiano: BREMACH con allestimento COMPATTATOR...

Italiano: BREMACH con allestimento COMPATTATORE RIFIUTI (Photo credit: Wikipedia)

ENEA e Federambiente hanno presentato oggi a Roma la terza edizione del Rapporto sul recupero energetico da rifiuti urbani in Italia che fornisce una fotografia aggiornata e dinamica del sistema industriale di valorizzazione energetica dei rifiuti urbani nel nostro Paese.
Il terzo Rapporto mostra una tendenza in continua evoluzione e crescita del sistema impiantistico di recupero energetico, il cui ruolo è ormai indispensabile per una piena attuazione di un sistema di gestione integrata dei rifiuti urbani e allo sviluppo del quale sono associati anche benefici ambientali. Il parco impiantistico nazionale è in linea, se non addirittura all’avanguardia, con le realtà più avanzate a livello europeo, in particolar modo per ciò che concerne le tecniche adottate e le prestazioni conseguite in campo ambientale. La ricerca effettua un’analisi dei dati tecnici di progetto ed esercizio caratteristici dell’impiantistica nazionale, fornendo informazioni puntuali in merito alla gestione dei rifiuti urbani e mettendo in luce l’evoluzione del settore nel breve periodo, sia in termini di dotazione e caratteristiche del parco impiantistico, sia di nuove tecnologie o tecniche via via adottate.
L’ing. Giovanni Lelli, Commissario ENEA, ha dichiarato: “Questa terza edizione del Rapporto, che è frutto di una consolidata collaborazione tra ENEA e Federambiente, permette di valorizzare le competenze di carattere ingegneristico e impiantistico e l’esperienza che l’ENEA ha maturato nella gestione dei rifiuti, con particolare riguardo ai trattamenti termici innovativi che consentono il recupero combinato di energia e di materia dai rifiuti, e che sono state messe a disposizione di Federambiente, che gestisce la maggior parte degli impianti di recupero energetico da rifiuti urbani presenti sul territorio nazionale. Questa collaborazione è stata recentemente formalizzata con un Protocollo d’Intesa e sono fiducioso che potranno essere conseguiti risultati di elevato interesse tecnico-scientifico, trasferibili al sistema Paese”.
“Questo Rapporto, il terzo, si configura – ha affermato il presidente di Federambiente, Daniele Fortini – come uno strumento di lavoro completo, aggiornato e d’alto valore tecnico grazie alla collaborazione tra i migliori esperti italiani dell’ENEA e i gestori degli impianti. Anche in questo settore, e nonostante le difficoltà economiche, sono state introdotte innovazioni, soprattutto nel campo dell’abbattimento dei fattori di rischio professionale e ambientale. Innovazione si è anche introdotta sul piano dell’efficienza, cosicché il recupero d’energia dai rifiuti si conferma essere una modalità, pienamente legittimata dall’Unione Europea, a supporto del recupero di tutti quei rifiuti non utilmente riciclabili. Restiamo convinti che la via maestra sia quella del massimo recupero di materia dai beni giunti a fine vita e ugualmente siamo convinti che il ricorso alle discariche debba essere necessario soltanto per i rifiuti non più recuperabili. Auspichiamo che le conoscenze scientifiche abbiano crescente divulgazione e che emergano i dati reali rispetto a timori e reticenze”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comparto energetico italiano

Posted by fidest press agency su sabato, 18 febbraio 2012

“Abbiamo inviato, insieme a Confindustria Energia, una lettera al premier Mario Monti e al ministro Corrado Passera, per chiedere di riprendere al più presto il confronto, già avviato nell’autunno della scorso anno sia con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, sia con il ministero della Sviluppo Economico, per affrontare la situazione sempre più preoccupante del comparto energetico italiano”. Lo rende noto il segretario nazionale Ugl Chimici, Luigi Ulgiati.
“La scelta dell’abbandono del nucleare – si legge nel testo della lettera -, rende ancora più necessario una serie di interventi che consentano al nostro Paese una diversificazione negli approvvigionamenti e nelle produzioni energetiche, fattore indispensabile per la ripresa ed il rilancio economico”. “Il nostro paese dispone di importanti riserve di gas e petrolio – è scritto – che rischiano di non entrare in produzione per scelte non chiare e per la lungaggine nell’ottenimento delle necessarie autorizzazioni. Riteniamo a nostro avviso necessario, rivedere l’approccio legislativo sui biocarburanti e favorire la produzione e la trasformazione della materia prima non di importazione. Inoltre e opportuno che il governo operi anche in sede europea affinché si giunga alla tracciabilità della provenienza del raffinato per ridurre il gap di costo con quei prodotti provenienti al di fuori della UE con costi ridotti e al di fuori delle norme ambientali presenti nella UE”. Ancora “se il sistematico ricorso all’inasprimento delle accise risponde ad esigenze imprescindibili di bilancio, preoccupa il fatto che parte delle risorse reperite non sia utilizzata per finanziare iniziative volte al rilancio dell’intero sistema industriale dell’energia. Non si può prescindere da un sistema competitivo per la vendita dei carburanti in mancanza di una forte struttura industriale e logistica, e in questo contesto non e comprensibile come l’esproprio della proprietà della rete distributiva dei carburanti possa considerarsi un’iniziativa volta a favore del consumatore e ridurre i costi del carburante alla pompa”.
“Negli impianti di raffinazione oggi presenti in Italia, sono occupati fra diretti, indiretti, operatori alla logistica ed alla commercializzazione del prodotto, circa 27.000 addetti. L’assenza di norme legislative a sostegno del rilancio degli investimenti produttivi potrebbe provocare impatti drammatici sull’occupazione”. L’Ugl Chimici e Confindustria Energia “sono disponibili a dare tutto il loro sostegno – è scritto al termine della missiva – affinché il Consiglio dei Ministri e il Ministero dello Sviluppo Economico siano messi nelle condizioni di poter invertire una deriva drammatica, presupposto indispensabile per poter continuare a parlare di sistema energetico in Italia”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La prima memoria DDR3 che fornisce un Self-Refresh Powers

Posted by fidest press agency su sabato, 11 febbraio 2012

Boise, Idaho (GLOBE NEWSWIRE) Micron Technology, Inc. (Nasdaq: MU) sta ulteriormente espandendo il suo nome come leader delle memorie, introducendo una nuova categoria di prodotti DDR3 a basso consumo rivolti ai mercati dei Tablet e dei prodotti ultrasottili. Si tratta di soluzione di memoria “DDR3Lm”a 2-gigabit (Gb) e 4Gb mirate ad avere un basso self-refresh-power (IDD6) per una maggiora durata della batteria, pur mantenendo le elevate prestazioni e la convenienza delle memorie DRAM PC.La prima memoria di tipo DDR3Lm da 2Gb fornirà fino al 50 per cento di risparmio energetico per il self-refresh-power rispetto alle classiche memorie DDR3L da 2Gb, nel frattempo porterà le prestazioni fino a -1600 MT/s in base alle necessità. La memoria DDR3Lm da 4Gb di Micron garantisce la stessa efficienza di alimentazione ottimizzata della memoria da 2Gb, con un numero ridotto di chip, ideale per utenti Tablet e dei prodotti ultrasottili. Sia la memoria DDR3Lm da 2Gb che quella da 4Gb DDR3Lm entreranno a far parte delle classi di memorie Micron da 30 nanometri (nm) al fine di ottimizzare ulteriormente le caratteristiche di consumo energetico e di prestazioni, il dispositivo da 4Gb permette di raggiungere un livello di 3,7 mA IDD6 in modalità standby, continuando a supportare velocità fino a -1866 MT/s.”La riduzione di consumo energetico sta diventando sempre più critica nei mercati in rapida crescita dei prodotti ultrasottili. L’esperienza Micron sui requisiti delle memorie tradizionali per PC consente ai mercati di raggiungere obiettivi di alte prestazioni e di ottimizzare l’efficienza dei costi”, ha detto Robert Feurle, vice presidente per il marketing DRAM di Micron. “La combinazione del nostro impegno a collaborare con i clienti e la dedizione ad aprire nuove strade nel campo delle tecnologie DRAM si è dimostrata di grande successo, e questa nuova classe di memoria DRAM da 30nm continua a mantenere questa promessa.””Nello stesso modo in cui l’elettronica diventa sempre più mobile, la durata della batteria diventa sempre più preziosa per gli utenti finali”, ha dichiarato Geof Findley, senior memory enabling manger di Intel. “Il ridotto consumo energetico in modalità standby della memoria a basso consumo rappresenta un passo nella giusta direzione.” Sono ora in distribuzione campioni della nuova linea di prodotti DDR3Lm a basso consumo energetico, la produzione in volume dei dispositivi di classe 30nm dovrebbe iniziare nel secondo trimestre 2012. Per ulteriori informazioni sul prodotto DDR3Lm, visitare il sito http://www.micron.com/products/dram/ddr3-sdram.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Workshop “Energia e fonti rinnovabili”

Posted by fidest press agency su domenica, 12 giugno 2011

Pavia 15 giugno 2011 In occasione dei 650 anni dell’Università di Pavia, il 15 giugno in Aula Magna e Aula del ’400 si svolge un Workshop, a cura di Paolo Magni e Lucio Andreani, dedicato al problema energetico e allo sviluppo di fonti rinnovabili a basso impatto ambientale. Il problema energetico e dello sviluppo di fonti rinnovabili a basso impatto ambientale è fra le sfide più difficili dei nostri giorni. L’università può avere un ruolo fondamentale nella ricerca di soluzioni innovative a medio-lungo termine e deve contribuire alla formazione di una solida cultura scientifica nella società sui problemi dell’energia. Il settore offre notevoli opportunità di programmi di ricerca, anche in collaborazione con vari enti pubblici e privati nonché con industrie. Il workshop, rivolto all’università e a tutto il pubblico, ha lo scopo di illustrare i vari aspetti del problema energetico, le prospettive di sviluppo delle energie rinnovabili e l’impegno dell’Università di Pavia in questo settore. Accanto alle relazioni di esperti e di docenti dell’Università di Pavia impegnati in programmi di ricerca relativi all’energia, in aula del 400 è allestita una poster session. Il workshop si concluderà con una tavola rotonda aperta anche all’industria.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Risparmio energetico e nucleare

Posted by fidest press agency su sabato, 7 maggio 2011

Oristano, 7 maggio – ore 9.00 Hotel Mistral 2 convegno sulle energie rinnovabili, risparmio energetico e nucleare. Temi di assoluta attualità in vista del referendum consultivo del 15-16 maggio con la partecipazione di tutti i soggetti interessati alla filiera energetica: consumatori, artigiani, agricoltori, operatori del turismo, industria, sindacato e istituzioni. Dichiara  Pietro Giordano, Segretario Generale Vicario di Adiconsum: “Abbiamo voluto organizzare un evento di confronto e di informazione che non vuole dare indicazioni sul come votare in occasione del referendum, ma porre il cittadino in condizione di poter scegliere con maggiore consapevolezza. Siamo anche convinti che purtroppo l’istituto del referendum in Italia, in quanto abbrogativo e non propositivo, non risolve compiutamente i temi complessi che affronta”.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tagliati gli incentivi per il risparmio energetico

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 novembre 2010

Non trova spazio nella Finanziaria la reincentivazione del 55% per i lavori di riqualificazione energetica, detrazione che ha portato fino ad oggi grandi benefici alle casse dello Stato. Come dimostrato, infatti, anche dallo studio Enea, le entrate per maggiori tasse, IRPEF, IVA ed emersione del lavoro sommerso hanno reso allo Stato il doppio del mancato gettito (11MLN contro 6mln da dividere in 5 anni, ossia 1,5 mln l’anno).Ancora una volta – dichiara Paolo Landi, Segretario Generale Adiconsum – in questa Finanziaria non sono stati presi provvedimenti per il rilancio economico. Provvedimenti, come gli incentivi per le ristrutturazioni a risparmio energetico della propria abitazione erano invece attesi dalle famiglie e dai cittadini anche perché portatori di una significativa riduzione della bolletta energetica. Per il refinanziamento del 55% si erano chiesti 400mln di euro. La mancanza del rinnovo di questo incentivo non favorisce, ma rallenta, la ripresa dalla crisi, lo sviluppo del mercato e il recupero del patrimono edilizio del Paese. Rinnovo che oggi stava portando importantissimi risultati come risparmio energetico e un valido contributo alla riduzione delle emissioni di CO2 come imposto dagli obiettivi del protocollo di Kyoto. Obiettivi che così sarà molto difficile raggiungere e che se non raggiunti costeranno sanzioni molto salate all’Italia. E chi pagherà? Facile: i consumatori con la loro bolletta! Adiconsum chiede al Governo di inserire il rifinanziamento degli incentivi per la riqualificazione energetica nel Maxiemendamento al fine di garantire una reale ripresa del Paese.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Ad Alemanno: le sette priorità di Legambiente

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 ottobre 2010

Roma. Colosseo e Fori pedonali, corsie preferenziali e nuovi tram, progetti di volontariato e per l’adozione del verde urbano da parte dei cittadini, bollino verde energetico per tutti gli edifici, duemila tonnellate di rifiuti riciclati al giorno, più bike sharing e car sharing, parco dei fiumi di Roma. Legambiente coglie l’occasione della metà mandato dell’Amministrazione capitolina per lanciare sette proposte da attuare subito, sulle quali chiede di confrontarsi al Sindaco Alemanno.
A) Pedonalizzare il Colosseo e l’intera area archeologica dei Fori, togliendo finalmente al monumento più famoso del mondo il ruolo di spartitraffico.
B) Disegnare mille chilometri di nuove corsie preferenziali protette, per fare spazio e far correre il mezzo pubblico, dando più corse e più puntualità ai nostri autobus e tram.
C) Far partecipare i cittadini ad un nuovo modello di governo che premi il volontariato e la sussidiarietà,
D) Bollino verde per certificare il rendimento energetico degli edifici, per far risparmiare i cittadini e vincere la lotta ai cambiamenti climatici. Come sugli elettrodomestici per lanciare il risparmio e l’efficienza energetica e le fonti rinnovabili,
E) Riciclare almeno duemila tonnellate di rifiuti ogni giorno nella Capitale battendo discarica e incenerimento.
F) Innovare la mobilità, primo obiettivo di 1.000 auto per il car sharing e 350 postazioni per il bike sharing.
G) Realizzare il “parco dei fiumi di Roma, del Tevere e dell’Aniene”, riscoprire il valore delle ville storiche con nuovi percorsi, liberare il mare dalla gabbia del lungomuro di Ostia.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Edifici a consumo zero

Posted by fidest press agency su martedì, 26 ottobre 2010

Arezzo Fiere 27 ottobre alle ore 16,30 presso la Sala Convegni di  e Congressi presentazione delle  più innovative soluzioni per il risparmio e l’efficienza energetica negli edifici e le tecniche impiantistiche più avanzate. Verranno illustrate nel corso del convegno “Risparmio energetico ed efficienza energetica negli edifici”. L’evento è organizzato da Confindustria Arezzo insieme alla sua Sezione ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) all’interno di Abit.ar (rassegna fieristica dedicata alla casa). “L’auspicata ripresa dello sviluppo economico nel nostro paese è fortemente dipendente dalle strategie che saranno adottate nel settore dell’energia e in quei settori coinvolti nei processi legati alla green economy – spiega Giovanni Inghirami, Presidente di Confindustria Arezzo – tra queste, le soluzioni innovative per il risparmio e l’efficienza energetica costituiscono un importante strumento attuativo oltreché una necessaria azione politica e programmatica per conseguire gli obiettivi di crescita ecosostenibile indicati dall’Europa. Con questo seminario vogliamo aggiornare aziende, operatori e privati cittadini sullo stato di attuazione degli indirizzi programmatici e testimoniare le soluzioni impiantistiche più innovative realizzate a questo fine da alcune aziende della nostra provincia”. Oltre ad Inghirami interverranno: Leonardo Cerbai (Architetto libero professionista socio INBAR – Istituto italiano bioarchitettura) “Aspetti generali e situazione della efficienza energetica in Toscana”; Paolo Fulini (Coordinatore regionale dei certificatori Sacert)”Certificazione energetica”; Emiliano Cecchini (Assessore all’innovazione del Comune di Arezzo) “Efficienza ed autosufficienza nel regolamento urbanistico di Arezzo”. Seguiranno le testimonianze di operatori locali del settore: Davide Bonsignore (Project manager Exergy srl) “Off grid integrale: edifici autosufficienti un brevetto aretino”; Andrea Giannotti (Direttore Commerciale Smart House Mabo) “Smart House: la casa intelligente” e Michele Gabiccini (Ditta Arredoline Costruzioni) “L’edilizia delle strutture in legno”. Modererà il convegno Paolo Castiglia (Giornalista economico).

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

No al nucleare

Posted by fidest press agency su martedì, 12 ottobre 2010

Roma lunedì 18 ottobre Teatro Vittoria Greenpeace invita tutti per il Nuclear Emergency, una serata-evento contro il nucleare. L’iniziativa vedrà sul palco Diego Parassole, Teresa De Sio, Giovanni Soldini, i Têtes de Bois, Piotta, Leo Pari e Adriano Bono & Torpedo Sound Machine che, insieme all’organizzazione, hanno deciso di dire basta alla truffa nucleare, schierandosi a favore di un futuro energetico pulito. Comicità, letture, video e azioni di Greenpeace e un grande concerto finale per scongiurare il rischio di un futuro radioattivo. “La scelta del governo Berlusconi di riaprire al nucleare  – sostiene Giuseppe Onufrio, direttore esecutivo di Greenpeace Italia – è costosa, rischiosa e inutile. Ancora peggio: è una vera truffa. Il nucleare viene spacciato come una scelta per ridurre i costi della bolletta elettrica ma in realtà li farà crescere. Persino negli USA senza finanziamenti pubblici il nucleare chiuderebbe. E perché mai l’Italia dovrebbe riprendere una scelta che altrove ha fallito? Chi ci guadagnerebbe? Certo non i cittadini”. La serata “Nuclear Emergency” si aprirà con le note speciali dei Têtes de Bois, a seguire l’eco-comicità di Diego Parassole, in scena con lo spettacolo “Che Bio ce la mandi buona”. Interverranno anche la cantante partenopea, Teresa De Sio che leggerà “La cattiva sorella. Lettera alle vedove dei liquidatori di Cernobyl” e Giovanni Soldini, il navigatore italiano delle imprese in solitaria. La seconda parte sarà tutta musicale con l’eclettismo di Adriano Bono & Torpedo Sound Machine, le sonorità di Leo Pari e l’hip hop del Piotta. L’evento si chiuderà sulle note di “NO AL NUCLEARE” il brano degli “Artisti contro il nucleare” ideato da Adriano Bono per la campagna di Greenpeace “Nuclear Lifestyle” e cantato per la prima volta a bordo della Rainbow Warrior, lo storico veliero dell’organizzazione.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piano casa del Lazio

Posted by fidest press agency su domenica, 3 ottobre 2010

“Il  Piano  casa  presentato dalla  Presidente  della  Regione Lazio Polverini e dall’assessore Ciocchetti è il   peggiore d’Italia.Istituzionalizza  il ‘fai  da  te’  edilizio e urbanistico, senza collegare   i premi di cubatura all’obbligo del miglioramento energetico del patrimonio abitativo, che è una delle principali urgenze italiane”. Lo  dichiara  il  senatore  del  Partito  democratico  Roberto  Della Seta, capogruppo in Commissione Ambiente. “In  particolare per Roma – prosegue Della Seta – queste norme rischiano di abbassare  ulteriormente  la  qualità  architettonica  e  urbanistica della città,  portando la deregulation fino alle zone immediatamente adiacenti il centro storico.
La  destra  che  governa  il  Lazio  conferma  una  visione arretrata delle esigenze  di  sviluppo  del territorio,  mentre  questo  piano casa lascia irrisolta la principale causa del disagio abitativo, ovvero l’assenza di un mercato  degli  affitti  alla  portata  delle fasce sociali meno abbienti”,
conclude Della Seta.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Venezia: campagna risparmio energetico

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 settembre 2010

Dal 20 al 25 settembre i cittadini della provincia di Venezia possono quantificare gli sprechi energetici e ricevere preziose informazioni per il contenimento dei consumi. Nel Punto E.ON è possibile, infatti, consultare l’Energimetro, un apposito strumento che consente, tramite l’inserimento di alcuni dati di consumo, di calcolare quanti chilowattora è possibile risparmiare seguendo alcune norme, diminuendo i costi in bolletta e le emissioni di CO2 nell’ambiente. Ogni giorno E.ON assegna un premio ai consumatori che risulteranno più virtuosi. All’interno del Punto Risparmio è disponibile, inoltre, il Decalogo E.ON, un manuale di consigli pratici, come la sostituzione delle lampade tradizionali con quelle ad alta efficienza, l’eliminazione dei consumi da stand by e la sostituzione di vecchi elettrodomestici con modelli più efficienti.
Il Punto Risparmio E.ON fa tappa il 20 settembre a Vigonovo, in via Padova, il 21 settembre a Camponogara, il mattino in piazza Matteo Vanzan e il pomeriggio in piazza Mazzini, il 23 settembre a Quarto D’Altino, in piazza San Michele, il 24 settembre a Mira, in piazza IX Martiri, e il 25 settembre a Santa Maria di Sala, in piazza Meridiana.
E.ON è tra i più grandi gruppi energetici al mondo a capitale interamente privato, con oltre 88mila dipendenti, in 30 paesi. Nato nel 2000 dalla fusione di Veba e Viag, oggi E.ON può contare su 30 milioni di clienti e su un fatturato di circa 81,8 miliardi di Euro nel 2009. In Italia, E.ON si posiziona tra gli operatori leader nel mercato dell’energia e del gas, con una presenza integrata lungo l’intera catena del valore.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tempo bilanci settore energetico

Posted by fidest press agency su domenica, 5 settembre 2010

Il 2009 è stato un anno storico per la generazione elettrica, come ha comunicato Terna, occorre risalire al 1949 per registrare un calo delle domanda pari a quello registrato. Il nostro paese ha consumato 300 miliardi di kilowattora (TWh), a cui vanno ad aggiungersene 20 persi sulla rete. Le centrali termoelettriche hanno vissuto un anno difficile e sono state costrette a funzionare a regime ridotto o a non funzionare del tutto. Non stupisce pertanto i progetti relativi a due nuove centrali a gas naturale siano stati abbandonati. La quantità di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili è cresciuta del 19% rispetto al 2008, toccando i 69 TWh, eguagliando il totale dei consumi domestici nazionali. L’idrico continua a farla da padrone ed il 2009 è stato eccezionale in quanto a disponibilità di acqua, (il 2010 non eguaglierà la produzione 2009), ma l’eolico è cresciuto del 34,6%, il fotovoltaico del 251% e le biomasse del 27,9%.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Telecomunicazioni, informatica e risparmio energetico

Posted by fidest press agency su domenica, 16 maggio 2010

Roma 19 maggio 2010 Ore 10,30 Aula Magna Fondazione Ugo Bordoni Villa Griffone – Pontecchio Marconi. Una panoramica sullo stato dell’arte nelle tematiche di Green ICT verrà fornita, nella sessione mattutina del Seminario, dal Prof. Maurizio Dècina, Ordinario al Politecnico di Milano e con uno straordinario curriculum di management presso aziende di telecomunicazioni e istituti di ricerca (tra i quali la Fondazione Bordoni, da lui presieduta nel biennio 2007-2008). Il Seminario proseguirà con una tavola rotonda, cui interverranno relatori di provenienza istituzionale e industriale, nel corso della quale si darà spazio ai modelli, alle esperienze e alle azioni già utilizzati o in via di adozione per ridurre i consumi energetici. La discussione si focalizzerà specificamente sul risparmio energetico in relazione ai sistemi di televisione digitale e ai sistemi radiomobili di nuova generazione.
Il Seminario promuove, dal 2008 con cadenza almeno mensile, per approfondire la conoscenza tecnico-scientifica e stimolare il dibattito su temi di grande attualità legati all’informatica e alle comunicazioni elettroniche. Allo stesso tempo, è inserito nel calendario degli eventi dei Radio Days, appuntamento annuale promosso dal Comune di Sasso Marconi, per celebrare l’illustre figura del proprio concittadino Guglielmo Marconi. Si svolgerà presso la storica residenza dello scienziato bolognese dove la radio ha visto la luce e dove la FUB ha una delle sue sedi.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Informatica e risparmio energetico

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 maggio 2010

Pontecchio Marconi 19 maggio 2010 Ore 10,30 Aula Magna Fondazione Ugo Bordoni Villa Griffone.  Il Seminario fa parte del ciclo di appuntamenti che la Fondazione Ugo Bordoni (FUB) promuove, dal 2008 con cadenza almeno mensile, per approfondire la conoscenza tecnico-scientifica e stimolare il dibattito su temi di grande attualità legati all’informatica e alle comunicazioni elettroniche. Allo stesso tempo, è inserito nel calendario degli eventi dei Radio Days, appuntamento annuale promosso dal Comune di Sasso Marconi, per celebrare l’illustre figura del proprio concittadino Guglielmo Marconi. Si svolgerà presso la storica residenza dello scienziato bolognese dove la radio ha visto la luce e dove la FUB ha una delle sue sedi.   Il summit europeo del marzo 2007 si è dato l’ambizioso obiettivo di ridurre il consumo di energia del 20% entro il 2020, nel quadro del conseguimento di politiche energetico-ambientali idonee a prevenire i rischi derivanti dal riscaldamento globale e dai conseguenti cambiamenti climatici.  E’ ampiamente noto che le tecnologie ICT (Information and Communication Technology) contribuiscono globalmente per il 3% ai consumi energetici, con una tendenza all’aumento di tale quota a causa dell’impetuoso sviluppo di Internet, della televisione digitale e della telefonia mobile, che richiedono infrastrutture (router, data center, centri di broadcasting, base station) sempre più potenti dal punto di vista delle funzioni e delle prestazioni e che inducono una sempre maggiore diffusione di apparati digitali, grandi o piccoli, a casa degli utenti. Pertanto le tecnologie ICT sono chiamate a fare la loro parte in relazione al risparmio energetico, sia mettendo in campo apparati sempre più ottimizzati dal punto di vista dei consumi, sia abilitando soluzioni intelligenti nel controllo di processi e reti di distribuzione e consumo dell’energia. In relazione a tutti questi obiettivi è molto usato il termine “Green ICT”.  Una panoramica sullo stato dell’arte nelle tematiche di Green ICT verrà fornita, nella sessione mattutina del Seminario, dal Prof. Maurizio Dècina, Ordinario al Politecnico di Milano e con uno straordinario curriculum di management presso aziende di telecomunicazioni e istituti di ricerca (tra i quali la Fondazione Bordoni, da lui presieduta nel biennio 2007-2008). Il Seminario proseguirà con una tavola rotonda, cui interverranno relatori di provenienza istituzionale e industriale, nel corso della quale si darà spazio ai modelli, alle esperienze e alle azioni già utilizzati o in via di adozione per ridurre i consumi energetici. La discussione si focalizzerà specificamente sul risparmio energetico in relazione ai sistemi di televisione digitale e ai sistemi radiomobili di nuova generazione.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Criticità e prospettive del mercato energetico retail”

Posted by fidest press agency su domenica, 9 maggio 2010

Roma 25 maggio 2010 Sala Auditorium GSE  – viale M. Pilsudski 92 dalle ore 10.00 alle 13.00), la Tavola rotonda organizzata da Cittadinanzattiva “Criticità e prospettive del mercato energetico retail”.  I principali problemi e le possibili soluzioni per risolverli saranno analizzati partendo dal punto di vista dei cittadini che quotidianamente si misurano con i servizi di fornitura elettrica e del gas. In occasione della tavola rotonda, infatti, saranno presentati i dati frutto delle segnalazioni che i cittadini hanno rivolto nell’ultimo anno al Pit Servizi, il servizio di Cittadinanzattiva che fornisce gratuitamente ai cittadini informazione, consulenza ed intervento per la tutela dei loro diritti in materia di servizi di pubblica utilità.  In particolare, tra i diversi servizi di pubblica utilità, proprio il comparto dell’energia elettrica e gas si è contraddistinto negli ultimi tre anni per una costante crescita delle segnalazioni coincidente con l’apertura del mercato elettrico alle utenze domestiche.
A quasi tre anni esatti dall’apertura del mercato, in una fase delicata di riassetto dell’intero settore, Cittadinanzattiva ha pertanto ritenuto opportuno approfondirne le questioni rilevanti coinvolgendo i rappresentanti dei diversi attori, pubblici e privati, che hanno un ruolo determinante nello sviluppo del mercato di riferimento.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Verso il pareggio energetico del settore

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 maggio 2010

“Le preoccupanti notizie sul maltempo di queste ore dimostrano, una volta di più, che c’è, per il territorio, un urgente “mercato del bisogno”, nel quale i consorzi di bonifica si inseriscono con un piano di progetti, immediatamente cantierabili che, non solo darebbero una concreta risposta alle emergenze idrogeologiche, ma fornirebbero un fattivo contributo al problema occupazione. A questa “cultura del fare”, dobbiamo affiancare la “cultura dell’informare” per sancire un nuovo patto associativo con i consorziati nel nome dei “valori della persona.”>  Lo ha affermato il presidente, Massimo Gargano, concludendo a Squillace, nel catanzarese, i lavori della 5° Conferenza Organizzativa dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni, da cui parte un’altra sfida.  <I consorzi di bonifica e di irrigazione – ha affermato Gargano – potrebbero essere il primo settore a bilancio energetico in pareggio, grazie ad esperienze nel campo delle energie rinnovabili, già presenti in singoli consorzi e che vanno estese all’ambito nazionale. Sarebbe un ulteriore concreto contributo alle sfide del “sistema Paese” al cui dibattito, il nostro mondo – ha proseguito il presidente A.N.B.I. – deve partecipare anche sui grandi temi. Chi, più dei consorzi di bonifica che quotidianamente applicano principi quali autogoverno e sussidiarietà, ha titolo per intervenire sulla questione nazionale del “federalismo cooperativo”? E’ un tema, che ci deve vedere protagonisti nel territorio e nelle comunità, verso le quali deve continuare lo sforzo per garantire efficacia ed efficienza operativa, garantendo tutela e gestione delle risorse idriche ed incentivando la partecipazione degli utenti.> Temi questi, al centro di tre giorni di serrato dibattito, organizzati dall’Unione Regionale Bonifiche Calabria che, proprio in questa occasione, ha  dimostrato efficacemente il proprio rapporto con il territorio. <Il nostro futuro – ha concluso Gargano – sarà quello, che sapremo costruirci.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nucleare e Berlusconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 aprile 2010

“Dobbiamo fare una vasta opera di convincimento sulla sicurezza delle nuove centrali”. Cosi’ ha dichiarato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi a proposito della scelta nucleare. A questa opera di convincimento si dovrebbe prestare la Rai. Una domanda sorge spontanea: gli italiani devono essere convinti o informati per farsi una loro convinzione? Sicurezza a parte (ovviamente ha tutta la sua importanza), noi vorremmo informare gli italiani che la scelta nucleare non e’ economicamente valida. Facciamo un po’ di conti. La produzione elettrica rappresenta il 18% del nostro fabbisogno energetico complessivo.  L’82% del fabbisogno energetico va essenzialmente ai trasporti. Il che significa che per 4/5 di fabbisogno energetico dovremo ancora far riferimento al petrolio e derivati.  Il 25% del 18% fa 4,5%, che e’ la quota riservata alla produzione di energia elettrica dal nucleare sul fabbisogno energetico complessivo. Dunque il nucleare ci fornira’ una percentuale limitata di energia, il 4,5% appunto, che puo’ essere ottenuta ottimizzando la produzione e attuando politiche di sviluppo delle energie rinnovabili. Queste argomentazioni non sono “urla e strepiti” come scrive qualche giornale. Ci si confronti su argomentazioni, non su scelte ideologiche o interessi di bottega: e’ la prima cosa che chiediamo. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Grande Famiglia del Fotovoltaico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 febbraio 2010

Da 35 anni il padovano Gruppo ESPE (www.espegroup.eu), con sede a San Pietro in Gu’, nel Distretto Industriale Fotovoltaico di Carmignano di Brenta, si sta ritagliando un ruolo di assoluto protagonista nel settore energetico.  Con una previsione di fatturato 2009 vicina ai 90 milioni di euro, 9 aziende attive della galassia ESPE, passando da 2 joint venture e dando lavoro ad un indotto produttivo di oltre 400 persone, si candidano come System Integrator di riferimento nel mercato energetico europeo. ESPE viene fondata nel 1974 a Carmignano di Brenta come azienda artigianale di Impianti Elettrici. Procede con continuità la propria crescita, che attraverso un forte consolidamento della compagine dei soci fondatori, la porta ad evolversi perdendo l’anima artigianale a favore di quella industriale.  Nel 1994 nasce quindi TECNOESPE Srl, attiva nel comparto dell’automazione industriale e di processo, società in grado di progettare e realizzare quadri elettrici e software dedicati ai più svariati settori di industry, offrire soluzioni complete, nuove e tecnologicamente avanzate. Nel frattempo ESPE esce da una logica più marcatamente nazionale ed estende le proprie attività in tutta Europa e anche al di fuori del vecchio continente.  L’apertura di nuovi mercati, come quelli dell’Europa dell’Est, si rivela una grande opportunità concretizzata nel 1995 con la fondazione a Timisoara, in Romania, della SC INSTALNIVIA COMP SRL.  Nel breve periodo, dal 2004 al 2009, prenderanno vita tre diverse aziende, che risulteranno fondamentali nel processo di integrazione delle competenze e delle aree di business del Gruppo.  Il mercato fotovoltaico oggi arrivato ad un parco installato rilevante per l’Italia, ha permesso lo sviluppo di società terziarie specializzate in Soluzioni per l’Energia, come  ESPE CONTROL, prima società in Italia nel suo genere, in grado di operare nella gestione professionale e specialistica della sicurezza e delle funzionalità di qualsiasi impianto energetico.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »