Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘entità’

PMI: misure per facilitare il recupero transfrontaliero dei piccoli crediti

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 ottobre 2015

parlamento europeoUn maggior numero di cittadini e piccole imprese saranno in grado di utilizzare la procedura Ue semplificata per il recupero di piccoli crediti da altri paesi UE, grazie ai cambiamenti approvati dal Parlamento mercoledì. Tali modifiche aumentano il massimale sui crediti recuperabili con questa procedura da 2.000 euro a 5.000 euro.”E’ importante semplificare il procedimento e ridurre i costi dei contenziosi transfrontalieri di modesta entità, soprattutto per i consumatori e per le PMI. Il procedimento per le controversie di modesta entità ha ridotto il costo delle controversie transfrontaliere fino al 40% e la durata media a soli cinque mesi anziché due anni e cinque mesi, quindi sono contenta che in futuro la procedura sarà disponibile per più casi”, ha dichiarato la relatrice Lidia Joanna Geringer de Oedenberg (S&D, PL).Il procedimento europeo per le controversie di modesta entità, in vigore dal 2009, è una procedura facoltativa che si basa su moduli standard per il recupero degli importi dovuti in un altro paese. Le modifiche legislative per snellire la procedura e per renderla disponibile per più casi sono state approvate con xx voti favorevoli, xx voti contrari e xx astensioni.La risoluzione legislativa è stata approvata con 650 voti a favore, 26 contrari e 28 astensioni. Le principali modifiche
Rendere la procedura disponibile per più casi: il massimale per i reclami coperti dalla procedura dovrebbero essere portati dagli attuali 2.000 euro a 5.000 euro.
Assicurarsi che le spese di giudizio siano proporzionate: le spese di giudizio per il procedimento europeo semplificato dovrebbero essere proporzionate all’importo del valore della controversia e non dovrebbero superare le spese di giudizio a carico della procedura nazionale semplificata. Gli Stati membri dovranno anche rendere possibile l’utilizzo di metodi di pagamento a distanza per saldare le spese di giudizio.
Incoraggiare l’utilizzo in tribunale della tecnologia di comunicazione a distanza: ove disponibili, le parti saranno incoraggiate a utilizzare strumenti di comunicazione a distanza come la videoconferenza per eventuali audizioni.
Fornire assistenza pratica: gli Stati membri devono garantire che le parti ricevano a titolo gratuito sia l’assistenza pratica per completare i documenti necessari, sia le informazioni generali sulla procedura sull’organo giurisdizionale competente.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arcigay: siamo accanto a chi non ce la fa più

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 Mag 2012

Mai come in questo difficile 2012 ci sembra indispensabile restituire al Paese il senso di un 1 maggio distante dalle celebrazioni e dalla retorica e dedicato alla più severa riflessione. La crisi economica, negata per anni e sbeffeggiata come invenzione di poveri stolti pessimisti, si è manifestata con tutta la sua asprezza, oltre le bugie degli irresponsabili che ci hanno governato: due italiani su tre, ce lo dice l’Istat, si sentono più poveri e probabilmente lo sono.Ad oggi tutta l’attenzione del Governo tecnico è stata data al risanamento finanziario perché era, ed è, il nodo dell’emergenza, ma l’economia ha nella finanza solo un aspetto, e senza rilancio di occupazione e produttività non vivremo nessuna ripresa economica e soprattutto nessuna ripresa sociale.In questo Paese senza orizzonti, che vive il primato di assassini di persone transessuali, di discriminazioni ai danni dei più deboli, donne, gay, lesbiche, transessuali, anziani, giovani, migranti, il lavoro ha dunque smesso di essere quello strumento essenziale per il conseguimento di una vita libera e dignitosa che connota il diritto all’esistenza che la Costituzione riconosce ad ogni donna e ad ogni uomo. La politica e i tecnici non possono continuare ad ignorarlo ancora, senza uscire definitivamente dai principi della nostra Carta fondamentale. Senza uno sforzo serissimo per il diritto al lavoro, questa è un’altra Italia, con un’altra Costituzione e con altri principi di convivenza civile. Vogliamo davvero essere la patria dei giovani che non entreranno mai in un mercato del lavoro che richiede esperienze di lavoro che nessuno gli concede? Vogliamo davvero essere la patria degli anziani spremuti senza pietà che scelgono di uccidersi perché non ce la fanno a sopravvivere? Dobbiamo rassegnarci ad essere il Paese in cui nascere donne, transessuali, gay o lesbiche significa avere più difficoltà ad accedere al lavoro e molte più probabilità di perderlo o di non conseguire progressi di carriera? Chiediamo al Governo di porsi queste domande e di coinvolgere e ascoltare anche le associazioni di persone transessuali, lesbiche e gay per risolvere gli enormi spazi di iniquità che il diverso orientamento sessuale o di identità di genere deve affrontare nei luoghi di lavoro.
Arcigay dedica questo giorno con profondo dolore a chi la vita l’ha persa svolgendo il proprio lavoro, oppure perché ha deciso con un gesto terribile di uccidersi perché il lavoro non lo trovava o l’aveva perso o perché la pensione non bastava a pagare le tasse. L’articolo 36 della Costituzione, ” Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa “, non può e non deve essere solo un pezzo di carta. (Paolo Patanè)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Sud e le elezioni anticipate

Posted by fidest press agency su domenica, 29 agosto 2010

Il Presidente del Movimento per il Sud, Antonino Calì, commenta un articolo de “Il Sud”, quotidiano on line del Mezzogiorno, sulle eventuali elezioni politiche. Alla domanda “Il Sud è pronto?” e all’invito ad unirsi in un’unica entità, lanciato a tutti i movimenti di ispirazione meridionalista, il Presidente Calì, dalla residenza di famiglia di Ramacca (CT), risponde: <<Siamo pronti a federare movimenti, partiti ed associazioni per creare un’unica compagine meridionalista atta a sostenere le istanze del popolo del Mezzogiorno d’Italia. Il Movimento per il Sud è disponibile ad unirsi in un’unica compagine meridionalista, purchè sia costituita da movimenti che non inneggino ad insorgenze e separatismo. Noi crediamo nei valori fondamentali della Costituzione Italiana e lavoreremo per costituire un organismo che dia una voce ai concittadini del Sud d’Italia. Bossi? Un fanatico ignorante che però è riuscito a mettere sotto scacco Berlusconi e l’Italia intera, ma lo fermeremo!>>.

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: risanamento conti

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 Mag 2010

«Iniziative di protesta e polemiche pretestuose tra le forze politiche, sulla mancata approvazione del bilancio di previsione 2010, non aiutano il risanamento dei conti della città e soprattutto il lavoro degli uffici amministrativi, che seguono con attenzione la linea di rigore finanziario impostata dalla Giunta Alemanno». E’ quanto dichiara in una nota l’assessore al Bilancio e allo Sviluppo economico, Maurizio Leo, che replica alle critiche avanzate dall’opposizione sulla gestione delle casse capitoline. «Siamo alla resa dei conti e dobbiamo prenderne atto tutti insieme – prosegue Leo – Roma ha vissuto per troppi anni al di sopra delle proprie possibilità. La Giunta ha fatto chiarezza sull’entità di questo debito e ha promosso tutte le iniziative necessarie, sia in sede governativa, sia parlamentare per separare con nettezza la gestione commissariale da quella ordinaria, rendendo quindi possibile l’approvazione del bilancio 2010. Il nuovo bilancio sarà un documento di svolta per riportare ordine in una situazione di caos che rendeva ingovernabili i conti capitolini. Ora serve uno sforzo di trasparenza e di estrema serietà nella gestione delle risorse pubbliche da parte di tutti coloro che hanno funzioni di responsabilità. I tempi delle vacche grasse sono finiti – conclude l’Assessore al Bilancio – il palleggio delle accuse non serve, bisogna continuare a tagliare gli sprechi, altrimenti l’unica strada dolorosa, ma inevitabile, che resta è quella di un drastico e indiscriminato ridimensionamento di tutte le uscite di parte corrente».

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nicola Evangelisti: “Earth Light”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 gennaio 2010

Bologna dal 28 Gennaio al 28 Febbraio 2010 Museo Civico Medievale – Via Manzoni 4  Quest’anno Arte Fiera ha scelto per il progetto Art First, che prevede un percorso di opere d’arte nei luoghi più belli e suggestivi della città di Bologna, l’installazione dell’artista Nicola Evangelisti presentato dalla galleria PaciArte Contemporanea di Brescia. Dal 28 gennaio sino al 28 febbraio 2010 sarà possibile vedere l’installazione “Earth light” di Nicola Evangelisti presso il Museo Civico Medievale di Bologna in via Manzoni n° 4. Earth Light è un’installazione luminosa specchiante, una sorta di lama di luce percorsa da un fulmine iridescente. E’ un intervento pensato per creare un dialogo fra passato e futuro creando una realzione fra due entità oppositive e che trovi, nella dicotomia, i valori del dialogo.  “L’artista raccorda gli spazi museali attraverso una fisica idealizzazione che sintetizza, all’interno di un unico taglio temporale, luogo reale e luogo immaginifico, in una ideale prosecuzione tra interno ed esterno”. (earth light)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Galileo, l’universo e tutto il resto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 novembre 2009

Firenze 12 novembre 2009, ore 21:00,  SMS-Rifredi, via Vittorio Emanuele 303, SMS-Rifredi, Associazione Culturale Caffè-Scienza con Giulio Peruzzi (storico della Fisica, Università di Padova)  Alberto Righini (Dipartimento di Astronomia, Università di Firenze Moderatore: Emiliano Ricci (Giornalista free lance) La cosmologia è una scienza giovane, nonostante che l’umanità,  sin dall’inizio dei tempi, abbia formulato congetture e ipotesi sulla natura del cosmo e sulle leggi che lo regolano.  Ma fu solo con Copernico e Galileo che chi aveva creduto nella  centralità della Terra nell’Universo dovette col tempo cedere  il passo a una visione in cui l’uomo diventava una piccola entità, posta su un pianeta orbitante attorno a una stella di medie  dimensioni appartenente, assieme a centinaia di miliardi di  altre stelle, a una galassia simile alle altre, innumerevoli,  che popolano l’Universo che conosciamo.  L’immagine del Cosmo non è più da tempo quella descritta dalle grandi religioni o dalle grandi teorizzazioni filosofiche.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le vittime in Afghanistan

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 settembre 2009

“Esprimo la più sentita e commossa vicinanza alle famiglie delle vittime dei militari caduti a Kabul” lo dichiara in una nota l’on. Americo Porfidia “Ma nell’esprime l’ennesimo atto di solidarietà e gratitudine verso i familiari delle vittime e dei feriti, e verso l’intero corpo militare italiano impegnato in Afghanistan non posso esimermi dal porre una nuova riflessione riguardo al ruolo del contingente italiano e sull’entità e le ragioni che ancora giustificano la presenza della missione sul suolo afghano. Negli ultimi mesi la situazione è mutata sensibilmente ed i rischi che corrono quotidianamente i nostri giovani sono sempre più alti. Non possiamo rischiare altre drammatiche morti. Il mio auspicio – conclude l’on Porfidia – è che quanto prima il Parlamento dando voce alla volontà del popolo sia chiamato a discutere sulle sorti della missione italiana in Afghanistan”

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autovie venete: giornata critica su tutta la rete

Posted by fidest press agency su sabato, 22 agosto 2009

Molti rientri da oltreconfine, sia di vacanzieri sia di lavoratori provenienti dai Paesi del Centro ed Est Euoropa e  arrivi di chi in ferie ci sta andando. Risultato: un lungo serpentone (fino a 20 chiolmetri) di auto ha percorso la A23 da Tarvisio fino al nodo di Palmanova e da lì verso Venezia. A questo forte flusso di veicoli si è aggiunto il traffico proveniente dalla barriera di Trieste Lisert (le code, in entrata, alle 15 del pomeriggio si attestavano sui 4 chilometri). Iniziato fin dal mattino presto, il traffico (la media dei transiti è stata di 2 mila e 800 veicoli/ora) è andato in crescendo e nonostante si siano verificati solo incidenti di lieve entità, i rallentamenti e le code hanno caratterizzato buona parte della giornata. Alle 15,00 sulla rete di Autovie Venete erano transitati complessivamente (entrate e uscite) 117 mila 709 veicoli: 29 mila 691 a Trieste, 4 mila 386 a Redipuglia, 4 mila 923 a Villesse, 8 mila 179 a Palmanova, 7 mila 302 a Udine Sud, 2 mila 468 a San Giorgio di Nogaro, 20 mila 400 a Latisana, 12 mila 277 a Portogruaro, 6 mila 044 a San Stino, 2 mila 156 a Cessalto, 8 mila 289 a San Donà, 11 mila 594 a Venezia Est. Confermate le criticità da esodo al nodo di Palmanova (dove si concentrano i flussi provenienti dalla A23 e quelli in arrivo da Trieste) e alla barriera del Lisert. “Non ci sono state le code di oltre 20 chilometri registrate nel 2008 e negli anni precedenti – commenta l’assessore regionale e vice commissario per la A4 Riccardi Riccardi – alla barriera di Roncade, oggi eliminata grazie all’apertura del Passante e quindi, in quella zona, c’è stata maggior fluidità del traffico. Le code in direzione Venezia, infatti, hanno interessato il tratto di A23 fino a Palmanova e il tratto da Villesse a Palmanova. Code che sono proseguite fino a San Giorgio e Latisana per poi stemperarsi”. Intenso il lavoro del personale su strada e di quello della sala radio. Cinquantacinque le richieste di soccorso meccanico pervenute fino alle 15,00, tre gli incidenti e due i soccorsi sanitari (in entrambi i casi è intervenuto l’elisoccorso). Uno, purtroppo, con esito infausto. E’ deceduto, infatti, l’uomo colpito da malore, verso le 9 e 30 del mattino nel tratto compreso fra San Stino e Cessalto (in direzione Venezia). Dieci gli interventi degli ausiliari alla viabilità per la rimozione di ostacoli sulla carreggiata (oggetti, copertoni e carcasse di animali).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Traffico sulle autovie venete

Posted by fidest press agency su sabato, 18 luglio 2009

La pioggia ha fatto anticipare gli spostamenti dei vacanzieri. Il rientro da Lignano, è iniziato dal mattino presto di oggi (sabato 18) con rallentamenti lungo tutto il tratto che dalla rotonda di Lignano arriva all’ingresso del casello di Ronchis. Sotto pressione, come da previsioni, la barriera di Trieste Lisert, in uscita. Tutta la notte è stata caratterizzata da rallentamenti e code. Alle 02,00 i chilometri di coda erano 3, saliti a 6 alle tre del mattino e a 8 alle sei. Un primo calo si è registrato verso le 8,30 (sette chilometri). Alle 11 la coda era di 5 chilometri, ma nel pomeriggio alle 16,00 era di nuovo arrivata a 7 chilometri. Rallentamenti costanti anche all’uscita di Portogruaro (uscita per chi vuole raggiungere Caorle). Sulla A23, molto intenso il traffico proveniente dal confine e diretto verso Venezia. Un incidente, di lieve entità, accaduto verso le 9,00 (2 chilometri prima della diramazione verso Venezia e Trieste) ha creato rallentamenti e code che hanno raggiunto un massimo di 3 chilometri. Traffico intenso anche ai caselli di San Stino e San Donà ma senza code. L’intensità del traffico è rimasta costante durante tutta la giornata sull’intera rete. Fra le 8,00 e le 9,00 del mattino nel tratto compreso fra Udine Sud e Palmanova sono transitati 1.860 veicoli, saliti a 2 mila 204 fra le 12,00 e le 13,00 lievemente calati (2 mila 146) fra le 15,00 e le 16,00. Nel tratto Palmanova-Villesse (e quindi in direzione Trieste-Lisert) fra le 8,00 e le 9,00 del mattino sono transitati 1.080 veicoli saliti a 1.160 fra le 12,00 e le 13,00 e ancora a 1.334 fra le 15,00 e le 16,00 del pomeriggio. Nel tratto compreso fra il nodo della A57 (ex tangenziale di Mestre) e San Donà i transiti fra le 8,00 e le 9,00 sono stati 2 mila e 100, saliti a 2 mila 436 fra le 12,00 e le 13,00 e ancora a 2 mila 784 fra le 15,00 e le 16,00 del pomeriggio. Si tratta, per la maggior parte di veicoli che arrivano dal passante e, non trovando più il filtro della barriera, scorrono più velocemente. Nel tratto fra San Giorgio di Nogaro e  Latisana, infine, il flusso è rimasto costante, mantenendosi su una media 2 mila e 400 veicoli/ora. Mille e 800 veicoli/ora sono la capacità limite dell’autostrada perché il traffico resti scorrevole. Oltre questa soglia cominciano i rallentamenti che si trasformano in code quando il flusso supera i 3 mila veicoli. Ogni informazione sulla situazione del traffico e della viabilità sulla rete di Autovie Venete è disponibile, come sempre, 24 ore su 24, ai numeri:  040-3189111  0432-925111   e 89.24.89 (a pagamento), oltre che sul sito http://www.autovie.it.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Risarcimento per processo troppo lungo

Posted by fidest press agency su sabato, 4 luglio 2009

La Corte di Cassazione, valutando la vicenda di un medico che aveva intentato un giudizio per ottenere compensi adeguati al numero di assistiti, ha condannato il Ministero della Giustizia al pagamento dell’indennizzo di 1.000,00 euro per ogni anno di ritardo nel processo.   Il danno non patrimoniale è conseguenza normale, ancorché non automatica e necessaria, della violazione del diritto alla ragionevole durata del processo e, pertanto, pur dovendo escludersi la configurabilità di un danno non patrimoniale in re ipsa, automaticamente e necessariamente insito nell’accertamento della violazione, il giudice, una volta accertata e determinata l’entità della violazione relativa alla durata ragionevole del processo, secondo le norme della L. n. 89 del 2001, deve ritenere sussistente il danno non patrimoniale salvo che non ricorrano, nel caso concreto, circostanze particolari che facciano positivamente escludere che tale danno sia stato subito dal ricorrente. (Avv. Ennio Grassini)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’anello del re

Posted by fidest press agency su domenica, 28 giugno 2009

anello del reRoma, martedì 30 giugno, h. 20:30, Libreria Aseq, Via dei Sediari, 10 libro di Francis Hammer e Petra Jacobi.  Presentazione del volume edito da Ianieri Edizioni di Pescara  Alla presentazione del volume interverranno la scrittrice Anna Giacomini, il giornalista Massimo Bonasorte, redattore di Hera e l’antropologa culturale Maria Concetta Nicolai.  La casa editrice IanieriEdizioni di Pescara inaugura la sua nuova “Biblioteca esoterica” pubblicando, in elegante formato tascabile, il romanzo «L’anello del re», di Francis Hammer e Petra Jacobi; l’edizione è stata curata dalla scrittrice Anna Giacomini.  Si tratta di un racconto straordinario che arriva a noi dall’Aldilà attraverso la scrittura automatica. E’ stato, infatti, dettato dall’entità Giovanni Wasa a una letterata di particolare sensibilità che ha voluto rimanere anonima, non considerando frutto del suo talento il testo misteriosamente comunicatole dallo spirito amico. Il romanzo si divide in tre parti, di cui la prima e la terza fanno da corollario a quella centrale creata per via medianica e ambientata nel castello di Abo, in Finlandia, in un contesto assolutamente storico: il decennio che precede l’ascesa al trono di Svezia – avvenuta nel 1568 – del duca Giovanni Wasa e di sua moglie Caterina Jagellonica. La narrazione, almeno per certi aspetti, potrebbe stare in qualsiasi libro di storia. «A renderla eccezionale – scrive nella nota introduttiva l’antropologa Maria Concetta Nicolai – è il modo con cui è giunta fino a noi. La parte centrale infatti, è il risultato di lunghe ore di scrittura medianica, ricevuta da Petra Jacobi al fine di descrivere, in modo circostanziato e con dovizia di particolari, la storia privata di personaggi che, negli anni in cui vissero, svolsero il ruolo pubblico di reggitori di popoli e di nazioni.  Si tratta di Katarina Jagellonica, duchessa di Finlandia e principessa, per nascita, di Polonia, e di suo marito Giovanni Wasa che di quella nazione fu re con il titolo di Giovanni III. Tra di loro si inserisce – e in effetti il lungo racconto medianico verte proprio su questo particolare – Hermann von Dietrich dei baroni Dietrich, che giunge ad Abo, residenza dei due regnanti, in qualità di comandante delle milizie finlandesi.  La narrazione è condotta da Giovanni Wasa che, rimanendo in ombra, dà voce ai turbamenti e alle emozioni di Katarina e di Hermann che vivono il loro rapporto, sempre oscillante in un contesto che non concede spazio alle scelte personali ma, al contrario, impone in modo prioritario il rigido rispetto dei doveri di stato. Il racconto nasce, perciò, da un’esperienza al confine tra rivelazione medianica e regressione verso altri vissuti, in tempi e luoghi diversi: dagli anni Ottanta del Novecento in Italia, a Gardone Riviera, «con la figura in controluce di un d’Annunzio immerso in una dimensione di eleganze esoteriche»; Gardone, appunto, terra di lago (prima e ultima parte del testo), al Cinquecento in Finlandia, ad Abo, altra terra di laghi (seconda parte). Il grande significato morale del romanzo è nell’ennesima prova della sopravvivenza dell’anima la quale, dopo la morte, continua il suo viaggio di perfezionamento spirituale al fine di raggiungere la «santa felicità» che Dio dona a tutti. (l’anello del re)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Frattini al g8 e le violenze in Iran

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 giugno 2009

Dichiarazione di Marco Perduca, co-Vicepresidente del senato del Partito Radicale Nonviolento eletto Senatore nelle liste del Pd: “Le terribili notizie che circolano in queste ore devono far assumere piene e precise responsabilita’ ai paesi democratici. DaI g8 di Trieste, il Ministro Frattini coordini coi 27 dell’Ue la denuncia formale delle violenze proponendo di convocare lo stesso giorno alla stessa ora gli ambasciatori iraniani presenti nelle capitali degli stati membri. Allo stesso tempo e’ di fondamentale importanza, per rafforzare coordinare e articolare una risposta transatlantica ai massacri di queste ore, far emergere l’entita’ della repressione facendo circolare pubblicamente le informazioni provenienti dalle ambasciate”.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accessibilità universale

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 giugno 2009

Camerino 29 giugno, alle ore 10 all’aula Carlo Esposito di Palazzo Ducale L’Università di Camerino grazie al lavoro del Servizio Accoglienza Studenti Disabili Unicam ha organizzato l’appuntamento annuale di sensibilizzazione sulla disabilità. Tema di quest’anno sarà l’accessibilità universale, considerata come una nuova prospettiva culturale che mette in discussione alcune convinzioni stereotipate che la trattano come una disciplina riservata a pochi esperti  come ingegneri, architetti e geometri che si rivolge esclusivamente alle persone con disabilità.   Nella realtà di tutti i giorni, ciascuno di noi, qualunque caratteristica abbia, vive in spazi che dovrebbero rispondere a precise esigenze, mentre invece spesso è costretto a fare il contrario, a modificare le proprie abitudini e ad adattarsi a spazi costruiti per entità astratte (i cosiddetti ‘utenti tipo’, persone che non hanno sesso, età, che non si ammalano e non invecchiano). L’argomento verrà trattato dal LAU, il Laboratorio sull’Accessibilità Universale dell’Università degli Studi di Siena, all’interno del seminario dal titolo: “Accessibilità universale: uno strumento innovativo per costruire un modello di sviluppo centrato sulla persona”. Al termine dell’intervento dei relatori senesi, si proseguirà con la cerimonia di premiazione della settima edizione del concorso per le migliori tesi di laurea sul tema: “ Barriere didattiche: soluzioni innovative e originali volte al superamento di ostacoli nella vita universitaria”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »