Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘équipe’

Tumori dell’ipofisi: nuova tecnica ed équipe su misura

Posted by fidest press agency su martedì, 8 settembre 2015

ospedale-bergamo-papaBergamo. L’Ospedale Papa Giovanni XXIII rinnova il proprio approccio alle neoplasie che colpiscono l’ipofisi, introducendo una nuova tecnica chirurgica, che prevede l’utilizzo congiunto dell’endoscopio e del neuronavigatore in sostituzione di quella microchirurgica. Il primo è una piccola sonda che trasmette immagini ad alta definizione su uno schermo e consente di accedere all’area da trattare, senza alcuna incisione, attraverso le cavità nasali e di mantenere una visione ottimale di tutte le strutture che si trovano attorno all’ipofisi, come le arterie carotidi e i nervi da cui dipendono la vista e i movimenti degli occhi. Il secondo consente invece di creare una vera e propria mappa GPS del cranio del paziente, che permette al chirurgo di capire in ogni momento dell’intervento il punto esatto in cui sta intervenendo.“Questa nuova tecnica ci consente di asportare le lesioni tumorali mantenendo perfettamente sotto controllo tutta l’area in cui stiamo intervenendo, detta sellare, che si trova al centro del cranio, ricca di strutture delicate e vitali per l’organismo – spiega Claudio Bernucci, direttore della Neurochirurgia dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII -. Quindi possiamo operare il tumore in maggiore sicurezza, eseguire asportazioni più radicali e aggredire patologie intracraniche che richiederebbero altrimenti procedure più invasive”.Questa novità è solo uno dei risultati a cui è giunto il lavoro di una nuova squadra dedicata al trattamento dei tumori dell’ipofisi, composta da endocrinologi, otorinolaringoiatri, neurochirurghi e neuroradiologi e chiamata “Pituitary Unit”. Il singolo caso viene affrontato e discusso collegialmente, per proporre al paziente il trattamento medico-chirurgico più idoneo.“La scelta terapeutica non è solo guidata dal tipo di neoplasia, ma anche dalla sede del tumore, dall’età del paziente e dai possibili effetti deleteri del trattamento su un sistema nervoso in evoluzione – spiega Giovanni Danesi, direttore dell’Otorinolaringoiatria dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII -. A fare la differenza è l’approccio multidisciplinare, anche in sala operatoria. A Bergamo la Neurochirurgia e l’Otorinolaringoiatria hanno unito le specifiche competenze e conoscenze per collaborare in modo sempre più continuo e proficuo per i pazienti e ampliare progressivamente le indicazioni chirurgiche all’utilizzo dell’endoscopio”.L’ipofisi, o ghiandola pituitaria, è una ghiandola endocrina primaria situata alla base del cranio. La sua funzione principale consiste nel secernere ormoni che regolano, con il controllo dell’ipotalamo, l’attività endocrina e metabolica di tutto l’organismo.“L’ipofisi può essere interessata da adenomi ipofisari, che sono per la maggior parte benigni ma che possono secernere ormoni responsabili di gravi sindromi o comprimere i nervi ottici tanto da causare deficit visivi. Sono relativamente comuni: rappresentano circa il 10% di tutte le neoplasie intracraniche rimosse chirurgicamente e la terza forma di tumore più comune del sistema nervoso centrale – spiega Roberto Trevisan, direttore dell’Unità Malattie endocrine – diabetologia dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII -. Frequenti sono anche le cosiddette Cisti della tasca di Ratke, un residuo embrionale che può riempirsi di fluido causando disturbi visivi e ormonali. Più rari invece i craniofaringiomi, che interessano soprattutto i bambini dando disturbi della vista e squilibri ormonali”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La sclerosi multipla va bloccata sul nascere

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 dicembre 2010

Con un intervento tempestivo oggi è infatti possibile ridurre radicalmente l’aggressività di una malattia che colpisce in Toscana oltre 3 mila persone, 57 mila in Italia . “Il nostro obiettivo – spiega la prof.ssa prof.ssa Maria Pia Amato, responsabile del Settore Sclerosi Multipla della Neurologia I del Careggi diretta dal prof. Sorbi -, è riuscire a identificare fin da subito i sintomi per intervenire al più presto e trasmettere ai pazienti fiducia nei trattamenti. Questo richiede un inteso lavoro d’équipe che solo le strutture di eccellenza come la nostra riescono a garantire al meglio. Attualmente seguiamo 1.480 pazienti, di cui il 73% donne: oltre la metà (51%) provengono dalla provincia di Firenze, il 39% da altre province toscane e il 10% dal resto d’Italia. L’età media è di 43.4 anni, la durata media di malattia 14.8 anni e il grado di disabilità è lieve nel 55% dei casi: segno che un intervento terapeutico immediato ed appropriato è in grado di tenere sotto controllo la progressione della sclerosi multipla”. Le nuove evidenze dimostrano infatti che un trattamento precoce con interferone beta-1b, dopo il primo episodio, rallenta del 40% la progressione della malattia e della disabilità. Ma altrettanto importante per poter garantire la migliore assistenza è la presenza di un team multispecialistico che preveda neurologi, infermieri e psicologi, figure che sono state coinvolte, insieme ai farmacisti ospedalieri, nel Talk Show “Question Time in sclerosi multipla. Contro la progressione della disabilità: il trattamento precoce è la nuova opportunità?”, un progetto nazionale itinerante di sensibilizzazione e di formazione che si svolge oggi a Firenze e che in seguito toccherà Genova e Padova.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Firenze capitale mondiale ortodonzia

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Firenze 25 novembre, a Firenze il XXII Congresso Internazionale della SIDO, la Società Italiana di Ortodonzia. I lavori avranno al loro centro il tema delle esigenze del paziente durante la terapia ortodontica. L’evento si svolgerà alla Fortezza da Basso fino a sabato 27 novembre. Nel corso dei quattro giorni di congresso sono previsti interventi dei maggiori esperti a livello internazionale, che con il loro contributo clinico e scientifico illustreranno le nuove tecniche per il trattamento del paziente. Obiettivo del congresso è infatti quello di porre l’attenzione ad un’ortodonzia sempre più rivolta all’interazione paziente-ortodontista. Secondo recenti indagini, oggi in Italia il 70 per cento delle persone avrebbe bisogno di trattamenti ortodontici. La metà di queste sarebbe addirittura in situazione di urgenza, principalmente a causa di malocclusioni. La realtà, però, è tutt’altra, con i circa 1.200 specialisti che, in Italia, curano ogni anno – mediamente – 60mila persone. Altri pazienti si rivolgono a strutture pubbliche o a figure non specialistiche dell’ortodonzia, come i dentisti. La maggioranza, invece, non  avvia alcun tipo di trattamento, sia a causa di una mancata conoscenza dei propri problemi sia – a volte – per una questione meramente economica. Nonostante che il costo di un trattamento – della durata media di due anni – non sia eccessivo: complessivamente di circa 5.000 euro, ovvero 2.500 euro l’anno. I problemi dei potenziali pazienti, oltretutto, aumentano in modo esponenziale con l’età. Un fattore, questo, che è tra le cause principali di patologie associate, come cattiva masticazione, carie, malattie dell’apparato di sostegno, abrasioni dentali, disfunzioni dell’articolazione mandibolare accompagnate da mal di testa cronico, dolore alla faccia e al collo. I lavori del congresso di Firenze si apriranno con il “Corso di ortodonzia e respirazione orale: soluzioni al russamento e apnee notturne”, previsto per giovedì 25. Poi, nella stessa giornata, la presentazione dell’innovativa tecnica LingualJet e le proposte di trattamento innovative per la cura del paziente. Venerdì 26 si proseguirà con un’analisi dettagliata sulle esigenze del paziente nel corso della terapia, mentre sabato 27, a conclusione dei lavori, il seminario ‘Rispondere alle esigenze del paziente: ridurre i tempi di trattamento e la collaborazione’. Il congresso di Firenze sarà anche occasione per fare il punto sul ‘Progetto Solidarietà’, avviato dalla SIDO nel 2006, che consiste nell’adozione clinica di adolescenti di età compresa tra i 9 ed i 12 anni che si trovano in affido nelle Case Famiglia dislocate su tutto il territorio nazionale.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I segreti di Triora

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2010

Il potere del luogo, le streghe e l’ombra del boia di Maria Antonietta Breda, Ippolito Edmondo Ferrario e Gianluca Padovan Triora, borgo medievale dell’Alta Valle Argentina, nell’entroterra di Imperia, nel tempo ha acquisito la sinistra fama di «paese delle streghe» per il grande processo del 1587, che vide coinvolte quasi duecento donne originarie del paese e delle zone limitrofe. Perché proprio a Triora il fenomeno delle streghe è stato più radicato e diffuso che altrove? È forse il luogo stesso su cui sorge il paese, a racchiudere in sé la chiave di comprensione ai molti misteri che avvolgono la storia di questo borgo? In questo libro sono raccolti i risultati di un anno di studi e di ricerche compiuti sul campo da un’équipe composta da docenti universitari, antropologi e speleologi, che hanno cercato di dare una risposta a questi interrogativi. Un’indagine interdisciplinare che condurrà il lettore attraverso la storia della stregoneria, il folklore locale, le ricerche di archivio, le esplorazioni sotterranee, lo studio delle fortificazioni, dell’architettura rurale e del territorio. (Romanzi Mursia Pagine 480 Euro 24,00 Codice 17381K EAN 978-88-425-4475-3)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

OnOff Picture

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 ottobre 2009

on offRoma fino al 31/10/2009 Viale dello Scalo San Lorenzo 55 Mandeep Photography and Beyond Nuova agenzia fotografica dedicata al reportage d’autore Mandeep Photography and beyond e’ lieta di ospitare la presentazione di OnOff Picture, una nuova agenzia creata da fotografi per fotografi, con particolare interesse all’approfondimento di temi sociali e ambientali.  Il gruppo direttivo – Peo Vertamy, Luca Spano e Alessandro Toscano -ha selezionato un’equipe di fotografi, occhi vigili e attenti che vogliono offrire visioni sull’altro, per aiutarci ad ampliare i nostri orizzonti attraverso la qualità dei lavori proposti. E’ una mostra e uno slideshow dei fotografi OnOff: Alfredo Covino, Alvaro Deprit Sobrino, Olivier Fermariello, Giovanni Lami, Lorenzo Maccotta, Fabrizio Nacciareti, Graziano Panfili, Alessandro Penso Stefano Snaidero, Luca Spano, Alessandro Toscano. (onoff)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

vol AF 447 – flight AF 447

Posted by fidest press agency su martedì, 2 giugno 2009

Sostegno alle famiglie delle vittime : Arrivo a Rio de Janeiro di una équipe Air France  Una équipe composta da una ventina di volontari di Air France,due medici ed un’infermiera, è arrivata stamattina a Rio de Janeiro in provenienza da Parigi Charles de Gaulle con il volo AF 442. L’équipe è di  rinforzo all’organizzazione Air France in Brasile, per il supporto ed aiuto alle famiglie delle vittime.  Una cerimonia religiosa ecumenica avrà luogo il 3 giugno, alle ore 16:00 nella cattedrale di Notre-Dame de Paris riservata alle famiglie ed  amici delle vittime, i quali verranno contattati individualmente da Air France.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »