Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘erboristeria’

Prodotti salutistici

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 agosto 2010

FederSalus (Federazione italiana che riunisce le aziende produttrici di prodotti salutistici) ha presentato in occasione di Cosmofarma un’indagine su un campione di 500 persone sull’uso degli integratori alimentari. Un consumo che riguarda quasi un italiano su tre, che in sei casi su dieci li usa da oltre due anni. L’elenco dei prodotti acquistati con regolarità è lungo, e l’obiettivo è principalmente il benessere psico-fisico (46.1%), insieme a specifiche esigenze di salute (42.8%). Per l’acquisto si opta in prevalenza per la farmacia, anche se erboristeria e supermercati sono in crescita. Quanto alle preferenze, al primo posto figurano integratori di vitamine e minerali (52,5%), seguiti da fermenti lattici (36%) o integratori energetici sportivi a base di vitamine, sali minerali, aminoacidi e proteine (14,4%), particolarmente apprezzati dagli uomini (23% contro il 9,9% delle donne). Non mancano, poi, gli integratori dietetici a base di crusca e altre fibre (8,3%), gli estratti vegetali, come aloe o papaia (7,8%), ginseng, pappa reale e tonici (7,4%). Dallo studio promosso da FederSalus emerge, poi, che circa due terzi dei consumatori sono donne (in media il 66%, che diventano il 71,6% nel Nord Ovest), con un livello di istruzione medio-alta (51,7%). Inoltre il 42,1% fa sport e il 39,1% segue abitualmente un regime alimentare salutistico. Se per il 10% degli intervistati al momento dell’acquisto conta moltissimo il consiglio del farmacista, per molti non è secondario il fattore costo: il 17,8%, infatti, nella scelta si basa proprio sulla convenienza (cosa a cui sembrano particolarmente attenti gli uomini, con il 23,5%). L’indagine ha esaminato anche il diverso tipo di acquisti in base al negozio di riferimento: in farmacia gli acquirenti piu’ fedeli comprano, oltre ai medicinali, anche integratori alimentari (45,7%), prodotti per l’igiene personale (36,7%) e cosmetici (32,3%), confidando nella professionalità del farmacista e nella sicurezza dei prodotti. Fra gli acquisti più gettonati in erboristeria, invece, troviamo tisane e infusi (51,4%), ma anche cosmetici e prodotti di bellezza (33%). In molti, infine, acquistano prodotti per l’igiene personale (28,9%) ed erbe officinali (24,5%), oltre agli integratori alimentari (22%).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Professione erborista

Posted by fidest press agency su domenica, 2 Maggio 2010

Empoli 3 maggio, dalle ore 9 alle ore 13 si terrà il seminario, nell’aula magna “Elisabetta Chiarugi” del Centro direzionale dell’Asl 11, in via dei Cappuccini n. 79 a Empoli.  “Professione erborista: ieri, oggi e domani” è il titolo del seminario che si svolgerà  L’iniziativa formativa è organizzata dal Centro clinico di medicina naturale dell’Asl 11 quale centro di riferimento per la fitoterapia della Regione Toscana. Nel corso del seminario verrà approfondito il ruolo dell’erborista e del professionista delle piante in Europa, dedicando ampio spazio al confronto nell’ambito di una tavola rotonda, ma verrà anche illustrato il progetto erboristeria della Regione Toscana.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Erboristeria: uso tradizionale delle piante

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 marzo 2010

L’Erboristeria appare, oggi più che mai, come una “nebulosa” indefinita, alla ricerca di una identità attinente alle esigenze del nostro tempo. È un’immagine, quella dell’Erboristeria (e di conseguenza quella dell’Erborista) ancora profondamente legata a un uso tradizionale delle piante e dei suoi derivati, che la colloca in una posizione diversa rispetto a tutte le altre attività commerciali. Una posizione diversa dovuta principalmente a due fattori: la tipologia dei prodotti venduti, destinati in massima parte a riequilibrare o favorire le funzioni fisiologiche dell’organismo, e la tipologia della stragrande maggioranza dei clienti, che hanno fatto del “naturale”, in senso lato, una vera e propria scelta di vita. Questi fattori, negli ultimi anni, hanno determinato movimenti pro o contro, da p arte di chi vedeva nell’Erboristeria l’affermarsi di scelte “alternative” o, per contro, vedeva un’interferenza nelle cosiddette professioni sanitarie. UNERBE, e prima ancora l’ANEPO, non hanno mai avanzato richieste di inserimento dell’Erboristeria tra le professioni sanitarie, ben distinguendo, anzi, le differenze sostanziali che esistono tra la Fitoterapia, patrimonio di industria farmaceutica e di laureati in Medicina, e l’Erboristeria, patrimonio di una cultura popolare legata alla conoscenza dell’uso tradizionale delle piante officinali. La differenza è sottile ma sostanziale, perché presuppone approci diversi e spesso divergenti. Una cosa, però, accomuna le due discipline: l’esigenza di avere operatori e professionisti preparati e formati “secondo scienza e coscienza”. E se per la classe medica esistono occasioni di formazione continua di vario tipo (aziende, università, istituzioni, ecc.), per l’Erboristeria le occasioni “serie” sono ben poche. (Angelo Mereu – in sintesi – Responsabile UNERBE-Confesercenti Firenze Fonte: Fitoterapia33_marzo_2010 (www.fitoterapia33.it )

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »