Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘ercolano’

San Valentino al Parco Archeologico di Ercolano

Posted by fidest press agency su domenica, 10 febbraio 2019

Giovedì 14 febbraio, giorno della festa di San Valentino, sarà possibile per tutti gli Innamorati dell’Arte, coniugi, compagni, fidanzati, ma anche coppie di amici, genitori e figli, nonni e nipoti, accedere al Parco Archeologico di Ercolano in due ma pagando un solo biglietto d’ingresso. L’iniziativa è promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con l’intento di far conoscere sempre più ai cittadini l’immenso Patrimonio culturale del nostro Paese. Un’occasione unica per addentrarsi nelle mille declinazioni del tema dell’amore attraverso l’allestimento di percorsi artistici e culturali.
Il Parco Archeologico di Ercolano aspetta gli innamorati dell’arte per la festa di San Valentino con una duplice sorpresa: ogni coppia, mercoledì 14 febbraio, pagherà un unico biglietto, chiunque verrà in visita in compagnia potrà approfittare di questa agevolazione. Poi, per suggellare la visita al Parco e rendere l’amore e gli innamorati protagonisti, a partire dal 14 e fino al 17 febbraio saranno a disposizione delle coppie di visitatori delle cornici per inquadrare l’amore nell’arte e per l’arte: le cornici resteranno in dono alle coppie come ricordo della visita al Parco. Le coppie potranno ritrarsi con l’inquadratura del Parco sullo sfondo o scegliere ogni sfondo o ambientazione a loro più gradita.
La cornice riproduce quella sul monumento in memoria di Marco Nonio Balbo con rami intrecciati d’acanto, specie arborea spontanea del Mediterraneo ritenuta nel mondo antico simbolo di eternità, prosperità e vitalità.La cornice omaggio #incorniciAmo è stata ideata per dare una veste speciale agli scatti fotografici nel giorno di San Valentino, che potranno rendere social i loro scatti taggando il parco sui canali social del Parco (facebook e instagram) e utilizzare la cornice dopo la visita per immortalare il ricordo di una giornata speciale.
“La cornice rossa vuole rappresentare una finestra anche temporale sul panorama di Herculaneum, – dichiara il Direttore Francesco Sirano – riportando all’interno della città antica la forza dell’amore che anima i luoghi e riannoda il rapporto tra le generazioni che qui sono vissute e coloro che oggi nel contemporaneo provano sentimenti forti come quelli che conosciamo dai tanti graffiti che gli antichi ercolanesi hanno lasciato sui muri vicino al santuario di Venere alla cui protezione tanti amanti si affidavano perché continuasse l’incanto dell’amore nei loro cuori”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ercolano: Cantieri aperti a visitatori e appassionati

Posted by fidest press agency su martedì, 29 gennaio 2019

Ercolano domenica 3 febbraio l’appuntamento con Domenicalmuseo, evento voluto dal Ministero per i Beni Culturali, che promuove la visite dei siti culturali e aree archeologiche con l’ingresso gratuito. Prosegue il programma del Parco Archeologico di Ercolano di inclusione del pubblico nei lavori di restauro e manutenzione dell’eccezionale patrimonio archeologico dell’antica Ercolano.Si tratta di un dietro le quinte che porterà alla scoperta di un dipinto raffigurante un paesaggio architettonico proveniente dalla Villa dei Papiri prima della partenza per essere esposto nella mostra “Rediscovering the Villa dei Papiri” al Getty Museum di Malibù dal 26 giugno al 28 ottobre 2019. Per gli ultimi preparativi e controlli conservativi è stato allestito, negli spazi riservati alla didattica dell’Antiquarium del Parco, un laboratorio temporaneo che ospiterà, fino al 5 febbraio, la pittura murale.Il dipinto, in origine parte dell’ambiente oecus R della Villa dei Papiri, raffigurante delle architetture in prospettiva, è stato datato al 50-30 a.C. e fu realizzato al momento della costruzione della villa; ha una lunghezza di circa m 2,50 e m 1,20 di altezza e corrisponde all’incirca a 1/6 dell’intero schema decorativo della parete. Quest’ultima prevedeva una complessa composizione architettonica, impreziosita da una ricca serie di elementi decorativi accessori che ne accentuavano il carattere illusionistico. “Nel gioco di interno ed esterno- spiega il direttore del Parco Francesco Sirano- alcuni arredi preziosi attirano lo sguardo come lo splendido vaso di vetro pieno di frutti di fine estate, uva e melograno, posto in bella mostra su un’alzatina che ci aspetteremmo di trovare su una mensa di principe piuttosto che sulla mensola di una cornice. Tutto sembra reale, con un suo peso e consistenza, ma nulla lo è: l’illusione è perfetta e possiamo solo immaginare il disorientamento del visitatore che, avendo attraversato il piccolo peristilio e l’atrio della Villa, in questo ambiente veniva proiettato in uno spazio architettonico completamente diverso da quello che si era lasciato alle spalle proprio dietro queste pareti”.Le pitture della Villa non solo confermano il gusto raffinato del proprietario, come noto appartenente alla classe senatoria di Roma, ma soprattutto arricchiscono notevolmente le conoscenze sulle capacità espressive delle officine pittoriche campane dell’epoca del II stile in un contesto, quale è quello di Ercolano in genere e della Villa dei Papiri in particolare, privilegiato sia per la vicinanza a Napoli, sia per la presenza in città di numerosi esponenti dell’aristocrazia urbana.Visitatori e appassionati, muniti di regolare biglietto di accesso al Parco Archeologico, potranno quindi assistere agli interventi di restauro dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle ore 13 e troveranno a loro disposizione la restauratrice Elisabetta Canna, uno dei due nuovi Funzionari restauratori vincitori del concorso ministeriale da poco concluso, che illustrerà il suo lavoro e risponderà alle domande dei visitatori.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo Programma 2019 del Parco Archeologico di Ercolano

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

casa nettuno e anfitrite_1Parco Archeologico di Ercolano 15 gennaio 2019 conferenza stampa per la presentazione del nuovo Programma 2019 del Parco Archeologico di Ercolano, presso la sala didattica dell’Antiquarium del Parco di Ercolano a partire dalle ore 10,30.Introduce il Direttore Francesco Sirano che avvierà la mattinata con la presentazione del nuovo programma 2019, segue il Convegno “Codici espressivi a confronto. L’esperienza del caso Ercolano”. A conclusione dell’esperienza Maiuri Pop up, il Parco Archeologico di Ercolano propone un approfondimento sull’esperienza del 2018, che ha visto la commistione di codici di comunicazione diversi e la loro utilizzazione in iniziative di coinvolgimento del territorio, per far emergere le ‘best practices’, come eredità per il 2019.Intervengono
Catrin Huber, Newcastle University
Rosaria Gini, Accademia di Belle Arti Napoli
Michele Iodice, Certosa e Museo di San Martino (Napoli)
Alessandro Ciancio, designer
Francesca Del Duca, Herculaneum Conservation Project (foto: copyright beni culturali ercolano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il Parco Archeologico di Ercolano collabora al progetto Indagare il sottosuolo

Posted by fidest press agency su sabato, 27 ottobre 2018

Atlante delle Storie omesse di Lara Favaretto, vincitore del bando Italian Council 2017 del MIBAC, Madre – museo d’arte Donnaregina di Napoli e la Fondazione Sandretto Re Rebaundengo di Torino.
Atlante delle Storie omesse propone un’indagine sul territorio volta a tracciare una mappatura di zone sensibili, luoghi che custodiscono tracce di storie laterali, dimenticate, boicottate, impresse e sedimentate nel sottosuolo e che saranno portate alla luce e mappate attraverso una serie di carotaggi per farle emergere fisicamente dalla terra che le ha sepolte. Il carotaggio al Parco Archeologico di Ercolano riguarda la rampa dell’Antica Spiaggia di Herculaneum, dove, a testimonianza dell’evento sarà collocata una placca commemorativa. Una pubblicazione digitale ricostruirà l’articolarsi delle storie, mentre i carotaggi saranno prima esposti presso spazi di competenza del Parco Archeologico di Pompei e poi archiviati in uno speciale contenitore in ferro che si configura come una Time Capsule, una “macchina del tempo” che conserverà tutti i carotaggi effettuati, per poter essere tramandati al futuro quale donazione dell’artista al patrimonio culturale italiano.“L’arte contemporanea- dichiara il Direttore del Parco Archeologico di Ercolano – si conferma un mezzo per guardare al patrimonio archeologico con occhi diversi, ma non meno interessanti e rivelatori. Che una tecnica geologica possa trasformarsi in una sorta di siringa carica del farmaco della memoria mi sembra cosa straordinariamente vicina alla missione del Parco che sin dai suoi esordi sta esplorando i valori immateriali che dallo scavo dell’antica Ercolano possono venire al cittadino contemporaneo.”
Nell’anno delle celebrazioni per i 90 anni dall’inizio delle esplorazioni condotte da Amedeo Maiuri, il dialogo tra archeologia e arte contemporanea al Parco Archeologico di Ercolano si è articolato tra allestimenti di tipo più tradizionale e installazioni creative: Shopping (scarica il dépliant ITA, ENG, FR); Scavare (scarica il dépliant ITA, ENG, FR); Expanded Interiors: Casa del Bel Cortile, Catrin Huber (scarica il dépliant ITA, ENG, FRA).Ancora si sono tenuti incontri con gli artisti, laboratori didattici con il coinvolgimento delle realtà territoriali, tra cui il MAV, l’Accademia di Belle Arti di Napoli, le scuole del territorio, con laboratori dedicati all’integrazione tra codici espressivi.
Gli spettacoli Herculaneum Experience, che hanno animato le serate estive al Parco, hanno visto inoltre l’integrazione di linguaggi tra danza, musiche, attori, proiezioni, stimoli sensoriali. Si conferma quindi una nuova apertura verso l’integrazione di linguaggi espressivi diversi, accomunati dall’intento di raccontare la bellezza.Intanto, a partire dal I novembre e fino al 31 marzo, al Parco Archeologico di Ercolano torna in vigore l’orario invernale, con apertura alle ore 8.30, chiusura biglietteria alle ore 15.30, chiusura Parco alle ore 17.00; appuntamento del prossimo 4 novembre è #Domenicalmuseo, iniziativa del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che prevede l’accesso gratuito ai siti statali.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lewis M. Eisenberg in visita al Parco Archeologico di Ercolano

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 ottobre 2018

Ercolano. L’Ambasciatore degli Stati Uniti assieme alla moglie Judith Eisenberg per le strade dell’antica Ercolano hanno potuto ammirare e apprezzare la bellezza e l’unicità del sito di Ercolano così come unica risulta la collaborazione tra tutti gli enti coinvolti.
Gli onori di casa del Direttore Francesco Sirano che ha accolto l’Ambasciatore e la consorte conducendoli attraverso le vie del Parco “Onorato e felice” si dichiara il Direttore Sirano che ha accompagnato la coppia alla scoperta del sito illustrando i monumenti e le case più significative. Il Direttore ha anche condiviso la visione strategica che il Parco sta seguendo sia nella conservazione programmata, sia nell’attività di valorizzazione dello straordinario patrimonio materiale e immateriale di Ercolano antica. “E’ un piacere particolare – ha aggiunto il Direttore – ricevere l’ambasciatore degli Stati Uniti anche perché Ercolano beneficia da oramai 17 anni del sostegno e del supporto del Packard Humanities Institute, sotto la guida illuminata del suo presidente Dr. David Packard, secondo un modello di collaborazione pubblico-privato ancora oggi unico in Italia che consente di condividere saperi, competenze pluridisciplinari e ricerche per realizzare buone pratiche da mettere a disposizione anche di altri siti”.Entusiasta l’Ambasciatore – che ha espresso il desiderio di tornare presto in visita nell’antica città – ha definito il Parco Archeologico di Ercolano un sito di straordinaria bellezza, e ha anche sottolineato l’efficacia della partnership pubblico-privata con il Packard Humanieties Institute nella conservazione del sito.Di tempi cambiati parla la manager dell’Herculaneum Conservation Project, Jane Thompson “al Parco Archeologico di Ercolano oggi tra un eccellente team di colleghi funzionari e il direttore alla guida vi è ormai una trasversale capacità di comunicazione oltre che entusiasmo e orgoglio per i ruoli assegnati come prova che il partenariato transatlantico pluriennale può fare salti da gigante e diventare un precedente per il patrimonio culturale di tutto il mondo ma anche per l’investimento di privati nel Sud Italia”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Avvio dei cantieri didattici e della mappatura 3D del Parco

Posted by fidest press agency su martedì, 4 settembre 2018

Ercolano (Napoli) “Il Parco Archeologico di Ercolano – dichiara il Direttore Sirano – si conferma un laboratorio aperto, interdisciplinare, internazionale, attrattivo per le eccellenze mondiali nella formazione delle alte competenze nel settore del patrimonio culturale, una palestra di formazione per i futuri professionisti.”
Si prosegue così una strada che trova il suo primo avvio con la lungimirante attività di Amedeo Maiuri, un testimone raccolto da ultimo dalla lungimirante azione della Fondazione Packard il cui team dell’Herculaneum Conservation Project assicura al nuovo Parco autonomo uno straordinario partenariato pubblico-privato. Una lunga storia che nel tempo ha reso il Parco una realtà unica al mondo dove giovani talenti trovano un terreno di costante sperimentazione e crescita.
Settembre al Parco si apre infatti con un fermento l’attività di ricerca, tutela e conservazione del patrimonio culturale del Parco Archeologico di Ercolano con una serie di progetti che coinvolgono il Parco e prestigiose istituzioni di studio, ricerca e conservazione. Le attività di ricerca si apriranno al pubblico con un appuntamento settimanale che consentirà di seguire il “dietro-le-quinte” delle attività che si svolgono quotidianamente al Parco e consentono la vita e la conservazione per il futuro dell’immenso patrimonio archeologico di Ercolano. Presto on line il calendario degli appuntamenti.
Partono il 3 settembre, e si protrarranno fino al 5 ottobre, i cantieri didattici frutto della convenzione stipulata tra il Parco e l’Istituto Superiore di Conservazione e Restauro (ISCR), ente afferente al MIBAC, specializzato nel restauro di opere d’arte e del patrimonio dei beni culturali, che ospita nelle sedi di Roma e di Matera la Scuola di Alta Formazione (SAF) a cui compete il ruolo di formare i futuri restauratori con un approccio interdisciplinare fondato sulla ricerca e la sperimentazione. L’attività di ricerca scientifica congiunta si realizza appunto anche attraverso la formazione sul sito degli allievi della SAF iscritti al Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, quest’anno impegnati in cantieri didattici estivi all’interno del Parco Archeologico di Ercolano sotto la guida dei Direttori della scuola di Roma e Matera e del personale docente dell’ISCR in sinergia con il Direttore del Parco Archeologico di Ercolano e dello staff dell’ufficio tecnico e scientifico del Parco. Le attività hanno come oggetto lo studio e un primo intervento di messa in sicurezza dei mosaici pavimentali del triclinio (16) e di un cubicolo (18) della Casa del Colonnato Tuscanico sul Decumano Massimo, inserendosi in un progetto più ampio che prevede il restauro integrale della domus al fine di restituirla alla fruizione da parte del pubblico.
Dal 7 settembre e fino al 29 settembre il Parco di Ercolano sarà inoltre nell’occhio del mirino del laser 3D ad opera della Kurume University, il team giapponese applicherà la tecnologia aggiornata della scansione laser per completare una prima scansione già effettuata tra il 2015 e il 2016, includendo anche l’indagine di Villa dei Papiri. Scanner a lungo e corto raggio permetteranno di accendere un riflettore ulteriore sui preziosi mosaici della Casa del bel cortile e della Casa di Nettuno e Anfitrite e sulle pitture del sito, permettendo di ingrandire elementi specifici e visualizzarli sia in due che in tre dimensioni, consentendo così di scrutare un oggetto da vicino e in maggior dettaglio. La scansione laser fornisce inoltre informazioni riguardo la comprensione della composizione di un dipinto o un mosaico, oltre che di approfondire dimensioni precise di ambienti e muri.
Sempre a settembre continueranno gli studi multidisciplinari di ricostituzione dell’originario aspetto degli apparati decorativi della casa di Nettuno e Anfitrite da parte dell’Università di Toulouse nell’ambito del progetto Vesuvia.
Continuano a cura del Parco i restauro nella casa del Bicentenario, cui collabora anche il Getty Conservation Institute, e le importanti manutenzioni straordinarie su strutture e superfici decorate che riguarderanno, tra l’altro, anche il grande mosaico della casa dell’Albergo.
Domenica 2 settembre torna inoltre l’appuntamento con l’ingresso gratuito al Parco Archeologico di Ercolano, dove i volontari della proloco Hercvlanevm offriranno ai visitatori un gradevole cenno di accoglienza.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

17° edizione di “Moda all’Ombra del Vesuvio –Premio Giovani talenti della Moda”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Ercolano (Na) venerdì 25 maggio 2018 ore 20 17° edizione di “Moda all’Ombra del Vesuvio –Premio Giovani talenti della Moda” presso il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, con la conduzione di Paola Mercurio e Gianni De Somma.L’iniziativa gode del patrocinio di Regione Campania, Camera di Commercio di Napoli e Comune di Ercolano e del contributo di Artigiancassa Gruppo BNP Paribas, Centrale Garanzia Fidi, Webidoo società di comunicazione digitale, Erima Flying agenzia di viaggi e Bella Brì l’Arte della Resina maison di gioielli in resina.
Si sfideranno negli spazi d’avanguardia del MAV – Museo Archeologico Virtuale di Ercolano (NA), nella realizzazione di capi d’Alta Moda, nelle categorie ‘Migliore Scuola’ e ‘Giovani Talenti della Moda’ nella cui sezione senior sfileranno le creazioni degli stilisti Claudia D’Andrea, Isabella Di Natale, Peito Giusy, Marica Scafati e Antonio D’Arcangelo. I migliori, selezionati da una prestigiosa giuria composta dagli stilisti Andrea Riccio, Anna Guarda, Ferdinando Borrelli, Francesco Visconti, Giovanna Duraccio, Giusy Sorrentino, Luigi Di Domenico, Nunzia Duraccio e Vincenzo Casapulla e da Enrico Inferrera Presidente di Confartigianato Imprese Napoli, Ciro Tufo responsabile commerciale locale di Webidoo, Leonardo Lasala giornalista e titolare dell’agenzia di viaggi Erima Flying e Giuseppe Miranda giornalista ed esperto di comunicazione digitale, si aggiudicheranno degli stage presso importanti case di moda. «Siamo lieti di ospitare proposte interessanti e portate avanti in maniera serie, come quelle che propone sempre Confartigianato – dice Girolamo Pettrone, Commissario Straordinario della Camera di Commercio definita ‘Casa delle Imprese’, introducendo i lavori della mattinata – In particolare questa che, in diciassette anni ha saputo incontrare il favore degli operatori e della stampa». Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna, ideatrice e motore della rassegna coglie l’occasione per rivolgere un appello alle istituzioni e ai giovani stilisti presenti: «incontriamo tanti ragazzi demotivati; forse dobbiamo dare loro più forza e speranza, eppure le opportunità ci sono e non bisogna aver paura del sacrificio». Rocco Dragonetti, Direttore di Artigiancassa Campania conferma il momento difficile «soprattutto nel Mezzogiorno che fatica a superare la crisi». In linea con la politica di rappresentatività del territorio e non esclusivamente delle aziende, la Confartigianato Napoli ha inaugurato l’anno scorso, nell’ambito della competizione fra giovani stilisti il “Premio Ulisse per Arte e Ingegno”, un riconoscimento rivolto alle persone che si sono distinte per la loro vivacità imprenditoriale e per il forte legame con la Napoli e la sua provincia. «Per essere imprenditori nel nostro contesto territoriale, è necessario avere un po’ della scaltrezza di Ulisse e saper resistere alla Maga Circe, o al Polifemo di turno» spiega il Presidente Enrico Inferrera annunciando i vincitori del 2018. Si tratta di Stefania Lambiase, stilista di gioielli in resina e cofondatrice con il marito della casa Bella Brì l’Arte della Resina, Salvatore Rullo amministratore delegato dell’azienda di informatica Dasir Tech e Ciro Veneruso direttore commerciale del Gruppo AutoUno, mentre un riconoscimento speciale è andato a Mauro Limongi, imprenditore calabrese e referente nazionale dell’Osservatorio Internazionale per l’Economia del Mare. «Valorizzare i talenti esordienti della sartoria, creare per loro opportunità e visibilità sono gli obiettivi fondamentali di questa manifestazione ormai di livello nazionale, che vogliamo assuma un’importanza sempre maggiore – prosegue il Presidente Inferrera – I risultati ottenuti in questi anni sono lusinghieri; molti partecipanti hanno fatto di questa esperienza il loro lavoro, creando imprese, o offrendo le loro capacità a importanti case di moda. I giovani sono la nostra ricchezza e devono trovare qui la possibilità di esprimersi». «Se le nuove generazioni vanno via perché non hanno la possibilità di dimostrare il proprio valore, colpiamo il territorio a morte e non c’è Finanziaria che tenga ma l’occupazione, che un tempo dipendeva dallo Stato, oggi deve partire dalle imprese che sanno darsi un valore sociale, in relazione con la Scuola, che è il grande punto di forza di questa iniziativa» sottolinea Leonardo Lasala. Tra coloro i quali immaginano un modo nuovo di concepire il rapporto con lo sviluppo c’è anche Giuseppe De Nicola, ideatore di Jazz’Inn, Jazz e innovazione, una kermesse musicale che si svolgerà dal 29 luglio al 2 agosto a Pietrelcina, alla quale interverranno imprenditori e dirigenti di società importante, per conoscersi e conoscere un pezzo delle regione tutto da scoprire. «L’impegno paga sempre, anche in in tempi difficili come i nostro» concludono Carmine Daniele e Marcello Boscato, responsabili del settore commerciale della Webidoo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Parco stringe la collaborazione con il Tarì per la mostra sugli ornamenti

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2018

Ercolano (Napoli) Si prefigura un autunno di grandi mostre al Parco Archeologico di Ercolano, un gran pienone di esposizioni che coinvolgerà l’intero territorio. Il sito archeologico esce dai propri confini per portare in mostra nel territorio arredamenti lignei, gli unici al mondo conservati, nella mostra “L’ebanistica e l’arte dell’arredo ligneo”; fiore all’occhiello dell’autunno ercolanese sarà inoltre il riallestimento dell’Antiquarium che diventerà, con la mostra “Il lusso negli ornamenti personali ad Ercolano”, custode di gioielli in oro, pietre dure, ambra e paste vitree, gemme e monili di osso intagliato, gli stessi che indossarono i cittadini dell’antica città, realizzati nelle officine di prima età imperiale, preziosa testimonianza dello status sociale degli abitanti e delle relazioni economiche e culturali della città nel comprensorio territoriale campano e nella più ampia prospettiva del commercio delle città romane.
Giorni fa si è tenuto al Parco l’evento “il Tarì. Mondo Prezioso al Parco Archeologico di Ercolano”, alla presenza di un gruppo di orefici direttamente dalla manifestazione “Mondoprezioso – il salone della gioielleria italiana”, http://mondoprezioso.tari.it/, organizzata dal Tarì. L’evento è stato reso possibile grazie a una sponsorizzazione del Tarì, centro d’arte e tradizione orafa con cui il Direttore Sirano ha avviato una collaborazione in vista della realizzazione della mostra sugli ornamenti. Il sopralluogo per visionare spazi e ambienti che ospiteranno i preziosi, ma anche una visita al Parco Archeologico che ha permesso di entrare nel vero spirito dell’antica città.
Attraverso questa interazione tra mondo antico e mondo contemporaneo la selezione degli oggetti che verranno esposti offrirà un’ampia opportunità di fruizione ai visitatori, che potranno giovarsi anche di una piena immersione nel panorama della produzione artigianale odierna di monili, grazie all’organizzazione dei laboratori che verranno allestiti all’interno degli spazi espositivi al fine di connettere in una forma creativa, vitale, e non solo virtuale il Passato al Presente.

Posted in Recensioni/Reviews, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Esperti di Genetica in visita a Ercolano

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 aprile 2018

Il prossimo 25 aprile il Parco Archeologico di Ercolano ospiterà in visita gli esperti di genetica di fama internazionale, partecipanti a Capri alla 9th International Conference on Unstables Microsatellites and Human Disease, congresso internazionale focalizzato su patologie pediatriche rare dovute ad instabilità da triplete del DNA. L’evento è stato organizzato congiuntamente da rappresentanti del Consiglio Nazionale delle Ricerche dell’Istituto di Genetica e Biofisica “Adriano Buzzati – Traverso” di Napoli, dall’Università della Florida e del Sickkids Institute Institute di Toronto, in collaborazione con l’Herculaneum Conservation Project. Ad accoglierli il Direttore del Parco Francesco Sirano. Alla luce del grande interesse nello studio dell’instabilità del DNA a ritroso nel tempo, la visita al Parco di Ercolano diventa occasione per promuovere l’incontro tra la genetica umana e l’archeo-antropologia molecolare e con la possibilità di dar vita a nuove originali collaborazioni volte allo studio del DNA, dai reperti umani di Ercolano fino ai giorni nostri. “Ercolano si conferma laboratorio all’aperto – dichiara il Direttore Francesco Sirano – capace di interessare tutti i campi scientifici grazie all’eccezionalità dello stato di conservazione del sito”. Guida di eccezione, Pierpaolo Petrone, il bio antropologo dell’Università Federico II, che ha condotto di recente lo scavo di Ercolano. Petrone basandosi sui risultati dei suoi studi, parlerà dell’eruzione che nel 79 seppellì l’intera area vesuviana assieme ad Ercolano e Pompei, e delle ricerche che conduce con lo studio sui reperti organici dell’antica città di Ercolano.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

San Valentino al Parco Archeologico di Ercolano

Posted by fidest press agency su domenica, 11 febbraio 2018

StampaIl Parco Archeologico di Ercolano aspetta gli innamorati dell’arte per la festa di San Valentino con una duplice sorpresa: ogni coppia, mercoledì 14 febbraio, pagherà un unico biglietto. Chiunque verrà in visita in compagnia potrà approfittare di questa agevolazione.E per suggellare la visita al Parco nella giornata degli innamorati verrà installata una grande cornice rossa in una posizione panoramica, dove i visitatori potranno ritrarsi “incorniciati” con alle spalle il magico panorama che offre l’antica città romana e potranno poi postarla sulle pagine ufficiali del Parco e sulle proprie con l’incorniciAmo.“La cornice rossa si apre come una finestra sul panorama di Herculaneum, – dichiara il Direttore Francesco Sirano – rievocandone la storia e i suoi protagonisti attraverso uno dei monumenti più celebri, l’Ara sepolcrale di Marco Nonio Balbo, illustre esponente politico e benefattore della città, vissuto nella seconda metà del I sec. a. C., vogliamo che i nostri visitatori possano portare con sé un ricordo ogni volta che verranno al Parco”.La cornice riproduce quella sul monumento in memoria di Marco Nonio Balbo con rami intrecciati d’acanto, specie arborea spontanea del Mediterraneo ritenuta nel mondo antico simbolo di eternità, prosperità e vitalità.L’installazione #incorniciAmo è stata ideata per dare una veste speciale agli scatti fotografici nel giorno di San Valentino, che daranno seguito al contest #incorniciAmo sui canali social del Parco (facebook e instagram). I visitatori dopo aver scattato la loro foto la invieranno ai canali social del sito e lo scatto che riceverà il maggior numero di like riceverà due ingressi per la visita al Teatro antico del Parco, evento che si terrà durante la stagione estiva.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Parco Archeologico di Ercolano, assieme a Pompei, alla Fiera turistica in Lituania

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

ercolanoE’ la volta di Vilnius! In questi giorni il Direttore del Parco Archeologico di Ercolano, Francesco Sirano si trova in Lituania alla ‘ADVENTUR 2018 – International Exhibition on Tourism and Active Leisure’, fiera turistica tra le più conosciute e apprezzate nel settore a livello internazionale che vanta la presenza di oltre 300 espositori con più di 30.000 visitatori provenienti da 18 paesi.
Si tratta della prima volta per il Parco Archeologico di Ercolano, presente alla più importante fiera turistica dei Paesi baltici, su invito della Camera di Commercio di Napoli, assieme al Parco Archeologico di Pompei. Questa volta, quella che il Direttore Sirano chiama “la strategia della rete in sinergia” è uscita dai confini territoriali e nazionali e continuerà sul territorio con il Comune di Ercolano, la Pro Loco e gli altri partner con la condivisione di tutti i contatti raccolti. All’appuntamento di questi giorni si darà poi seguito con l’Educational per gli operatori che la Camera di Commercio italo-lituana organizzerà nella prossima primavera quando gli operatori stranieri potranno incontrare e interfacciarsi con quelli locali direttamente sul territorio ercolanese.
Pregnante l’intervento del Direttore Francesco Sirano all’interno dell’evento “GRAND TOUR OF ITALY: UNDISCOVERED PLACES”, in cui ha illustrato l’area archeologica di Ercolano, soffermandosi sugli aspetti più peculiari del sito e sull’eccezionale tipologia di reperti restituitaci dagli scavi, dando poi ercolano1spazio alla nuova gestione del Parco e alle iniziative in corso attinenti agli aspetti conservativi e, parallelamente, al miglioramento della fruibilità del sito. La chiusura dedicata alle prospettive future del Parco, proiettato sia sul versante delle collaborazioni con Istituti Internazionali, che verso la crescita culturale del suo territorio.
Tra i primi a far visita al Padiglione dei principali siti archeologici campani, che risulta tra i più visitati dell’intera fiera, l’Ambasciatore italiano in Lituania Francesco Fransoni, presenza che pone il sigillo delle istituzioni ad una tale partecipazione, mostrando l’impegno di voler fare rete oltre ogni confine. All’interno dello stand del Parco Archeologico di Ercolano proiettato il video che ritrae scorci del Parco, testimonianze di operatori sul territorio e interventi di visitatori entusiasti del sito, realizzato in collaborazione con il Mav. (foto: ercolano)

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al Parco Archeologico di Ercolano personale Ales amplia possibilità fruizione

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 gennaio 2018

Casa dei CerviCasa dei Due AtriIl 2018 al Parco Archeologico di Ercolano parte con l’ampliamento dell’offerta di visita grazie all’impiego di 6 nuovi addetti all’assistenza al pubblico e sorveglianza, assunti in seguito all’accordo tra il Parco Archeologico di Ercolano e la società ALES che fornirà anche due unità di supporto per gli Uffici amministrativi del Parco. Dopo un primo periodo di formazione all’interno del sito, sarà a partire dal 15 gennaio che l’apporto di tale personale permetterà di garantire l’apertura stabile di 4 edifici caratteristici del sito archeologico di Ercolano, in particolare :
· Casa dei Due Atri, la cui facciata conserva un arco cieco al di sopra del portale e, all’interno, una testa di Gorgone contro il malocchio. L’interno è caratterizzato dalla presenza di due atri.
· Casa del Bel Cortile, abitazione che si distingue dalle altre dell’antica città per la presenza di un cortile pavimentato con un bel mosaico bianco e crocette nere uncinate; da qui si accedeva al piano superiore grazie ad una scala e un ballatoio in muratura.
· Casa dell’Erma di Bronzo, nell’atrio di questa casa, a impluvio centrale e pareti affrescate in terzo Casa del Bel CortileCasa dell'Erma di Bronzostile, è stata ritrovata un’erma (cioè un busto-ritratto su pilastro) in bronzo, raffigurante il proprietario dell’abitazione, di cui è esposta una copia.
· Casa dei Cervi, una delle dimore più ampie di Ercolano. Occupava circa 1100 m2, sviluppandosi sia al piano terra, riservato ai proprietari, che in un secondo livello, destinato alla servitù. E’ caratterizzata da un ampio porticato coperto su cui si aprono ambienti lussuosi, in parte affacciati sul mare. Tra gli arredi marmorei del giardino sono presenti due statue di cervi assaliti da un branco di cani, che danno il nome alla casa.Tra queste si distingue la casa del Bel Cortile, tipo di costruzione completamente nuova rispetto alle tipiche case pompeiane, organizzata intorno ad una corte dalla quale si accede ai piani superiori, forse insieme di piccoli appartamenti, forse sede di un’associazione privata.L’assunzione di personale ALES rappresenta un sostanziale passo in avanti per affrontare la carenza di addetti alla vigilanza, uno dei problemi più gravi che affliggono i siti archeologici, e rappresenta, allo stesso tempo, una grande opportunità di ampliamento dell’offerta di visita così come richiesto dagli operatori turistici e dai visitatori di tutto il mondo.
Ales – Arte Lavoro e Servizi S.p.A.- è la società in house del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) le cui attività sono orientate a supportare il MiBACT in numerosi progetti di miglioramento delle condizioni di fruibilità del patrimonio archeologico, artistico, architettonico, paesaggistico e archivistico e bibliotecario italiano nonché di svolgimento di attività strumentali alla gestione tecnico – amministrativa dei procedimenti di tutela. (foto: Casa dei Due Atri, Casa del Bel Cortile, Casa dell’Erma di Bronzo)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parco Archeologico di Ercolano: crescono i visitatori

Posted by fidest press agency su domenica, 31 dicembre 2017

parco archeologico1parco archeologicoLa fine di dicembre al Parco Archeologico di Ercolano ha fatto registrare un incremento del 33% del numero di visitatori, erano stati infatti 2.358 i turisti degli scavi di Ercolano il 29 e il 30 dicembre del 2016 e se ne sono contati invece 3.502 negli stessi giorni del 2017. E’ il traguardo raggiunto per questa fine d’anno, “il trend di crescita che punto a mantenere per il prossimo nuovo anno” queste le parole del Direttore del Parco, Francesco Sirano. “Il Parco Archeologico di Ercolano si conferma meta prescelta in questi giorni di vacanza ed il 2018 saprà stupire i visitatori che lo sceglieranno come propria destinazione con un’offerta ancora più ricca e articolata. Tenendo sempre d’occhio la tutela del bene culturale, si punterà alla valorizzazione del patrimonio con un’offerta rivolta ai visitatori che verranno da lontano e a coloro che condividono sul territorio questo gioiello che parla del loro passato. E’ con orgoglio che posso dire che è l’archeologia intera che si dimostra la protagonista della richiesta e dell’offerta culturale della Campania; il dato in crescita registrato nei principali attrattori della provincia e della città partenopea dimostrano che la gestione manageriale che il Ministero ha pensato per tali luoghi è la svolta per la loro valorizzazione e sviluppo”. (foto. parco archeologico)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Ercolano di notte

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 ottobre 2015

ercolano di notteercolano di notte1ercolano di notte2Venerdì e domenica a partire dalle ore 20,30 si prevedono 8 repliche previste divise in 4 gruppi di visita a sera da 25 persone ciascuno. Un affascinante percorso tra luci, realtà virtuale e archeologia che ripercorre metaforicamente le ore precedenti l’eruzione del 79 d. C., la notte in cui il Vesuvio eruttò ricoprendo interamente di cenere e fango l’antica città di Ercolano, insieme a Pompei e Stabia. Tra le curiosità del tour la visita alle Terme Suburbane, normalmente chiuse al pubblico, un complesso termale costruito tra il I e il II secolo a.C. che restituisce testimonianze preziose della civiltà romana e della sua ricchezza e che ospita la performance teatrale finale.
Plinio il Giovane (interpretato dall’attore Luca Iervolino, diretto da Rosario Sparno e accompagnato dalla musica di Massimiliano Sacchi) farà rivivere gli ultimi istanti di quella drammatica notte. Scenografia naturale dello spettacolo sarà la porta di accesso all’apodyterium che conserva al suo interno una parte di colata di magma, un drammatico fermo immagine di un momento che di lì a poco avrebbe distrutto un’intera civiltà.Tariffe 16 €, 10 € per gruppi , gratuito under 14 Prenotazione obbligatoria. (foto. ercolano di notte)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Natale al Sant’Egidio

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 dicembre 2011

Italiano: Quartieri Spagnoli da Via Toledo. (N...

Image via Wikipedia

Il pranzo di Natale con i poveri è una tradizione della Comunità di Sant’Egidio da quando, nel 1987, un piccolo gruppo di persone povere fu accolto attorno alla tavola della festa nella chiesa di San Nicola al Nilo. Erano circa 20 invitati: c’erano alcuni anziani del quartiere, di cui eravamo amici da tempo, che in quel giorno sarebbero rimasti soli, e alcune persone senza fissa dimora conosciute nelle strade di Napoli. Da quel primo pranzo del 1987 la tavola si è allargata di anno in anno e ha raggiunto tanti luoghi della città e della regione dove la Comunità è presente.
Il pranzo nel carcere di Poggioreale del 21 dicembre ha aperto le 35 iniziative natalizie della Comunità di Sant’Egidio, che continueranno il 24 dicembre con i pranzi con gli immigrati nelle chiese di Sant’Anna a Caserta con il vescovo Farina e di Sant’Anna ad Aversa con il vescovo Spinillo. Il giorno di Natale oltre 1000 poveri a tavola: nella chiesa di S. Pietro martire a piazza Bonghi (tra corso Umberto e Mezzocannone) dove sarà presente il cardinale Crescenzio Sepe, nelle chiesa dei Ss. Severino e Sossio, in alcuni istituti per anziani, a Ponticelli e a San Giovanni a Teduccio. Parteciperanno a queste iniziative senza dimora, immigrati di ogni nazionalità e confessione religiosa, rom tra cui tanti bambini, anziani, disabili, mendicanti, gente sola. E’ un presepe moderno dove si può scorgere il volto di Gesù nella debolezza e nella fragilità della vita dei poveri.I giorni seguenti il Natale vedranno feste e pranzi negli Istituti per anziani (Ospizio Marino, Cristo Re), nelle RSA del Frullone, e della Colonia Geremicca, con i rom a Ponticelli, con i bambini della scuola della pace (Sanità, Quartieri Spagnoli, San Giovanni a Teduccio, Ercolano, Scampia, Centro Storico, Ercolano) e altre iniziative a Salerno e Grottaminarda.Le sera della vigilia di Natale e dell’ultimo dell’anno le cene saranno itineranti, e raggiungeranno i senza dimora di Napoli a cui i volontari della Comunità di Sant’Egidio portano panini e pasti caldi durante tutto l’anno.Molte le iniziative nelle carceri: il 27 dicembre pranzo con gli internati dell’OPG di Napoli, il 20 pranzo al centro Penitenziario di Secondigliano, il 30 tombolata al carcere femminile di Pozzuoli e il 5 gennaio pranzo nel reparto clinico di Secondigliano con i detenuti ammalati.
Chiusura il 6 gennaio con la cena nel dormitorio pubblico e il tradizionale pranzo di Scampia a cui parteciperanno giovani e anziani, bambini rom e ragazzi del quartiere, adulti, immigrati e disabili riuniti dalla Comunità di Sant’Egidio e cui sarà presente il sindaco De Magistris.Tante le persone che hanno chiesto di partecipare a queste iniziative per dare una mano, tante le aziende che hanno aiutato la realizzazione dei pranzi: emerge una grande solidarietà proprio nei momenti di crisi e di difficoltà.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Pompei: apertura siti archeologici

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 marzo 2011

Ripartono dopo il successo della prima edizione i “Martedì in Arte”, le aperture serali straordinarie (fino alle 23,00) e gratuite ai siti archeologici e museali, previste per l’ultimo martedì di ogni mese fine a dicembre 2011, organizzati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Martedì 29 marzo, agli scavi di Pompei sarà possibile visitare, guidati da un archeologo, il suggestivo complesso monumentale delle Terme Suburbane, illuminato per l’occasione. Si tratta di uno degli edifici termali pubblici più imponenti di età imperiale, poste all’ingresso di porta Marina, un tempo in posizione scenografica sul mare. Caratterizzate da una sontuosa decorazione, tra cui le pareti dipinte con scene marine della piscina fredda, le Terme sono famose anche per gli affreschi a tema erotico che ne decorano lo spogliatoio.
Agli Scavi di Ercolano sarà possibile, invece, accedere gratuitamente, dalle ore 20,00, al Padiglione della Barca, dove è esposta la celebre imbarcazione rinvenuta nel 1982 sull’antica spiaggia di Ercolano, assieme ad una ricca serie di reperti collegati al mare e alle attività marinare. L’imponente barca, lunga oltre 9 m, e larga circa 2,20 m era molto somigliante ad un grosso gozzo marinaro moderno e costituisce un importante reperto simbolo dell’antica città. L’ingresso per il Padiglione è da Corso Resina. (padiglione, terme)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Affluenza in crescita siti archeologici vesuviani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 gennaio 2011

I siti archeologici vesuviani si riconfermano la meta preferita di turisti italiani e stranieri. Gli Scavi di Pompei, Ercolano, Stabia, Oplontis e l’Antiquarium di Boscoreale hanno registrato nel 2010 un incremento del 10% di visite rispetto al 2009 con un totale di  2.703.544 presenze rispetto alle 2.461.843 del 2009; confermandosi una meta culturale che non conosce crisi.  ll sito con maggiore incremento è stato l’Antiquarium di Boscoreale con un + 40% (11.431 visitatori rispetto agli 8.188 del 2009), a seguire Pompei con un + 11% (2.319.668 visitatori rispetto alle 2.087.559 presenze del 2009).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ercolano, tre milioni di euro per restauri mosaici

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 luglio 2010

Più di tre milioni di euro per gli  scavi di Ercolano: tra qualche mese sarà possibile passeggiare sull’antica spiaggia e integrare la visita agli scavi con quella alla Villa dei Papiri. Saranno restaurati inoltre tutti i mosaici calpestabili per un totale di 1300 mq.  Gli interventi completano il secondo piano predisposto dal Commissario delegato Marcello Fiori e già approvato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali  per un totale di 35 milioni di euro.  A fine luglio partiranno le prime gare, l’inizio dei lavori è previsto entro settembre. Entrambi i progetti sono stati predisposti a cura  della British School at Rome nell’ambito dell’Herculaneum Conservation Project, un’iniziativa del Packard Humanities Institute in collaborazione con la Soprintendenza e la British School at Rome. Per il progetto “Lavori di conservazione dei pavimenti in mosaico esposti al calpestio nel sito archeologico di Ercolano” entro luglio partiranno le procedure di gara. La spesa complessiva è di € 651.635,81 Il progetto prevede il restauro di tutte le pavimentazioni a mosaico degli edifici aperti al pubblico (fra questi la Casa dei Cervi, del Bel Cortile, dell’Albergo, del Salone Nero, dell’Alcova, del Tramezzo di legno, le Terme maschili e femminili,  di Nettuno e Anfitrite, dello Scheletro, le Terrazze del Criptoportico della Palestra), per un totale di circa 1300 mq.  Il  Progetto “Lavori per la valorizzazione dell’Antica spiaggia degli Scavi di Ercolano e il ricongiungimento alla visita della Villa dei Papiri” prevede  una  spesa complessiva è di € 2.598.616,45.  In questo caso è stato approvato il  progetto preliminare . Nel prossimo autunno si avrà l’avvio delle procedure di gara. Il tunnel di collegamento dell’ attuale livello d’ingresso fino all’antica spiaggia rappresenterà una immersione fisica e temporale nella storia in cui attraverso schermi e stratigrafie si potranno osservare gli effetti dell’eruzione che distrusse Ercolano. I lavori saranno effettuati con la formula del ‘cantiere evento’ già sperimentata con successo al Pompei nell’Insula dei Casti Amanti. Un particolare impianto di illuminazione dell’area consentirà passeggiate notturne . Casa nettuno, casa dei cervi)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pompei ed Ercolano aperti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 dicembre 2009

Anche a  Capodanno si terranno dieci concerti straordinari a Pompei ed Ercolano per amplificare la magia degli scavi vesuviani in un’inedita atmosfera di festa. L’iniziativa, che non comporta alcuna maggiorazione al prezzo del biglietto, è stata resa possibile grazie ad uno specifico accordo sindacale raggiunto tra la Soprintendente, Mariarosaria Salvatore, e le organizzazioni sindacali.  In particolare nella Villa di Poppea ad Oplontis è stata organizzata una mostra di frammenti pittorici databili tra la seconda metà del I sec. a.C.  e la prima metà del I sec. d.C.. I frammenti non sono mai stati esposti al pubblico. Attualmente è in corso lo studio della villa da parte dell’equipe del prof. R. Clarke dell’Università di Austin nel Texas (USA), al termine del quale sarà possibile la giusta collocazione dei dipinti.“Far vivere il nostro patrimonio archeologico ai turisti – ha dichiarato il Commissario delegato Marcello Fiori – anche nei giorni delle festività, attraverso la musica nelle sue diverse espressioni, è un modo per proporre un percorso originale di valorizzazione e di accoglienza”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pompei ed Ercolano in musica

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2009

25 dicembre/1° gennaio Le musiche di Piazzolla nella Casa dei Cervi, Mozart a Villa dei Misteri, e ancora le note di Paisiello,  Paganini, Vivaldi, Beethoven, Morricone, Gershwin da ascoltare tra le mura delle domus più famose: quest’anno Pompei ed Ercolano sono ‘aperti per ferie’. A Natale e Capodanno i visitatori avranno una sorpresa: dieci concerti straordinari per amplificare la magia degli scavi vesuviani in un’inedita atmosfera di festa. L’iniziativa, che non comporta alcuna maggiorazione al prezzo del biglietto, è stata resa possibile grazie ad uno specifico accordo sindacale raggiunto tra la Soprintendente, Mariarosaria Salvatore, e le organizzazioni sindacali.  “Far vivere il nostro patrimonio archeologico ai turisti – ha dichiarato il Commissario delegato Marcello Fiori – anche nei giorni delle festività, attraverso la musica nelle sue diverse espressioni, è un modo per proporre un percorso originale di valorizzazione e di accoglienza”.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »