Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 330

Posts Tagged ‘erice’

A Erice la Conferenza Internazionale Studi Mediterranei

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 Mag 2019

MimmoCalopresti.pngErice (Trapani). Al via ad Erice, da mercoledì 15 a sabato 18 maggio, la Conferenza Internazionale del Centro Studi Mediterranei, giunta all’ottava edizione ed organizzata a cura del Prof. Antonio Carlo Vitti, docente di Cinema Italiano presso l’Indiana University di Bloomington (USA), con il patrocinio del Comune di Erice. Il programma denso di seminari e conferenze sarà quest’anno dedicato al tema ENCOUNTERS AND CLASHES (Scontri e Incontri) ed approfondirà gli intrecci tra cinema e letteratura dell’area mediterranea grazie agli interventi di studiosi e docenti universitari italiani e stranieri.In programma anche una serie di appuntamenti culturali, aperti alla partecipazione del pubblico, presso il Teatro Gebel Hamed, condotti dal noto regista e sceneggiatore italiano Mimmo Calopresti che presenterà alcuni dei film più importanti della sua carriera.
Mercoledì 15, alle ore 19:00, è prevista la proiezione del film La felicità non costa niente (2003) con Mimmo Calopresti (regista e interprete), Vincent Pérez, Valeria Bruni Tedeschi, Francesca Neri, Peppe Servillo, Laura Betti.
Giovedì 16, alle ore 19:00 sarà presentato Preferisco il rumore del mare (2000) con Silvio Orlando, Michele Raso, Fabrizia Sacchi, Paolo Cirio, Andrea Occhipinti, Marcello Mazzarella.
Venerdì sera alle ore 21:30, sarà la volta del film L’abbuffata (2007) con Diego Abatantuono, Valeria Bruni Tedeschi, Gérard Depardieu, Donatella Finocchiaro, Nino Frassica, Paolo Briguglia.
Infine, sabato 18, alle ore 18:00, Uno per tutti, film del 2015 con Giorgio Panariello, Isabella Ferrari, Thomas Trabacchi, Fabrizio Ferracane. Per concludere, alle ore 19:30, lo spettacolo musicale del gruppo folk “Akragas” con canti, danze e brani tipici della tradizione agrigentina. Tutte le proiezioni saranno sottotitolate in italiano per i non udenti. Ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili. (by Simona Licata) (foto Calopresti copyright)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

È stato presentato “EricèNatale – Il borgo dei presepi”

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 dicembre 2018

Erice. È stato presentato stamattina ufficialmente, nell’Aula consiliare del Palazzo Municipale di Erice, l’evento “EricèNatale – Il borgo dei presepi”, che si svolgerà ad Erice durante le festività natalizie dal prossimo 7 dicembre fino al 6 gennaio, organizzato dal Comune di Erice e dalla Fondazione Erice Arte. Hanno partecipato: Daniela Toscano, sindaco di Erice, Salvatore Denaro, dirigente del Settore Cultura del Comune di Erice, Giuseppe Butera, Soprintendente della Fondazione Erice Arte, Piervittorio Demitry, direttore artistico della Fondazione Erice Arte, Rosadea Fiorenza, curatrice della mostra “RossoCorallo e l’Arte Presepiale del Maestro Platimiro Fiorenza”.
Il programma si snoderà per un mese tra itinerari presepiali e culturali, mercatini di natale, eventi per i bambini, concerti, mostre, proiezioni cinematografiche. Venticinque presepi saranno l’elemento centrale di EricéNatale. Il pubblico avrà tra le mani un utile vademecum per conoscere i presepi messi in scena nel borgo medievale, di ogni forma e grandezza, dai più piccoli a quelli dalle dimensioni monumentali, localizzati ovunque, nei cortili aperti ai visitatori dai generosi proprietari. Venti gli appuntamenti tra cultura, buon cibo e buon vino, musica e intrattenimento, artisti di strada e performer. Il cinema diventa veicolo ideale per la comprensione della realtà e di alcune problematiche sociali ed un momento di incontro, confronto, scambio di idee, un mezzo efficace per sperimentare emozioni.
In programma canti della tradizione natalizia e concerti di musica da camera e sacra, organizzati in collaborazione con l’Associazione “Amici della Musica” di Trapani e il Conservatorio di Musica “A. Scontrino” di Trapani, per poi tuffarsi nei ritmi del sax, del dixieland e del tango. Ed ancora laboratori, giochi e spettacoli teatrali per bambini con la Compagnia Teatro Atlante.
Domani 7 dicembre, alle ore 17.00, al Palazzo Sales con Calici di Cultura d’inverno inizia EricèNatale, un momento di valorizzazione delle tipicità culturali e gastronomiche del territorio.
Sabato 8 dicembre, alle ore 10.30, prende il via “Zampogne dal Mondo”, la rassegna internazionale di musiche e strumenti popolari. Saranno sei i gruppi partecipanti: Zampognantica Duo dal Molise, Le Zampogne di Daltrocanto dalla Campania, Pasatrés dalla Spagna, Tonatsuyts dall’Armenia, Zornica dalla Polonia, Dudelsckmusik Vereno dall’ Austria. Alle ore 11.00, negli spazi del Polo Museale “A. Cordici” di Erice l’apertura della Mostra “RossoCorallo e l’Arte Presepiale del Maestro Platimiro Fiorenza”, presepi in corallo dell’ultimo dei maestri orafi corallai, patrimonio di conoscenze artigianali del popolo trapanese, inserito dall’Unesco fra i Tesori Umani Viventi. Si procederà successivamente con l’apertura ufficiale dei mercatini di Natale. Passeggiando si rimarrà affascinati dalle preziosità dell’artigianato locale e per i più golosi, ci saranno le casette che offrirano il meglio della gastronomia locale, dal dolce al salato, il tutto accompagnato dalla dolce melodia dei canti natalizi, il profumo del vin brulè e delle castagne. Per tutta la giornata, i visitatori potranno godere di musica itinerante degli zampognari per tutti vicoli, le vie e le piazze. Alle ore 18.00, nella piazza centrale di Erice si esibiranno a turno tutti i gruppi partecipanti.
Domenica 9 dicembre si continua con le esibizioni itineranti e alle ore 18.00 il grande concerto nella Chiesa di San Martino, presentato dalla speaker radiofonica Vittoria Abbenante.
«Anche quest’anno, Erice, Città di Pace e per la Scienza, uno dei Borghi più belli d’Italia saprà offrirvi, in un’atmosfera incantata e magica, un Natale di luci, profumi, e colori che solo il nostro Borgo può regalare. Ma, oltre a momenti di gioia e serenità, il Natale deve essere anche per tutti un’occasione di riflessione verso il riconoscimento di quei valori, oggi sempre più tralasciati ed accantonati, dell’accoglienza e della solidarietà, di vera umanità verso gli ultimi, principi che hanno da sempre caratterizzato il nostro comune sentire» – queste le parole del sindaco di Erice, Daniela Toscano.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ad Erice l’esecuzione di alcune opere sacre del prete e compositore siciliano Antonino Reggio

Posted by fidest press agency su domenica, 7 gennaio 2018

erice concertoErice (Trapani) Ieri sera, all’interno del cartellone di ERICèNATALE, il concerto “Il Sacro Ritrovato” dell’ Associazione MusicaMente. Il concerto è promosso dalla Fondazione Erice Arte, dal Comune di Erice ed ha visto la collaborazione artistica degli Amici della Musica di Trapani.
Protagonisti tre Ensemble di musica barocca: il coro Eufonia, l’Ensemble Antonio il Verso e l’Arianna Art Ensemble, diretti dal M° Fabio Ciulla. Un’ esperienza per festeggiare insieme e riscoprire compositori siciliani. Un’ esaltazione di un genere potentissimo e coinvolgente come la musica barocca, in una cornice così suggestiva come la Chiesa di San Martino ad Erice.Il programma ha previsto brani legati al periodo delle festività e l’esecuzione in prima assoluta di alcune opere sacre del prete e compositore siciliano settecentesco Antonino Reggio, nato a Aci Catena, in un ramo della famiglia Reggio, Principi di Campofiorito.
DSCN1357All’età di otto anni Reggio fu mandato a Palermo per studiare al “Collegio dei Nobili” e poi al Seminario arcivescovile dove fu ordinato sacerdote nel 1749. Proprio a Palermo egli compose il Dixit Dominus e il Domine ad Adjuvandum, opere che sono contenute nello stesso manoscritto, e che, per la prima volta, dopo 270 anni sono state riascoltate. Prima di essere riscoperte nel 2000 in una biblioteca in Germania, le sue opere sono rimaste dimenticate per oltre due secoli. Negli ultimi quindici anni è stata effettuata un’approfondita ricerca sulla vita di questo grande e talentuoso prete siciliano.Per ERICèNATALE, in scena al Teatro Gebel Hamed, oggi alle ore 18.00, ultimo appuntamento in cartellone con “P3 – Fiabe Siciliane da Giuseppe Pitrè”, un progetto teatrale di e con Giovanni Barbera con musiche originali di Marco Rosano sulle fiabe siciliane di Giuseppe Pitrè, il più importante raccoglitore e studioso europeo di tradizioni popolari del XIX secolo.Gli spettacoli sono inseriti nel programma “ERICèNATALE- Il borgo dei presepi”, evento promosso dal Comune di Erice e dalla Fondazione Erice Arte. Tutti gli eventi del cartellone di ERICèNATALE sono ad ingresso gratuito.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Erice una scuola internazionale di alta formazione sullo sviluppo sostenibile

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 settembre 2017

DSCN1378Si affiancherà ai contenuti dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. La proposta è dei due docenti dell’Università di Parma Alessio Malcevschi e Stefano Parmigiani, che l’hanno avanzata nel corso della 50esima edizione degli International Seminars on Planetary Emergencies di Erice, dedicata a The Project of Mankind (progetto per l’umanità). L’idea è stata accolta, e si sta lavorando per consentirne la partenza dalla prossima primavera.Lo scopo principale della scuola sarà quello di far conoscere agli studenti (accademici, dottorandi di ricerca, manager di imprese pubbliche e private), attraverso un approccio interdisciplinare, le interconnessioni esistenti tra degrado ambientale, implicazioni geopolitiche e possibili iniziative socio-politiche, economiche e ambientali che devono essere messe in atto dalle istituzioni e dal mondo dell’impresa per costruire e consentire un futuro sostenibile per l’umanità.
Alla 50esima edizione degli International Seminars on Planetary Emergencies di Erice, che si è svolta dal 18 al 24 agosto al Centro di cultura scientifica «Ettore Majorana» diretto dal Prof. Antonino Zichichi, hanno partecipato oltre novanta ricercatori esperti provenienti sia da ambiti scientifico-tecnologici (fisici, chimici, biologi, ecologi, climatologi, ingegneri, economisti) sia da ambiti relativi alle scienze umanistiche (antropologi, psicologi sociali, scienze politiche): ricercatori di 88 Università in rappresentanza di 30 nazioni.Oltre ai prof. Malcevschi e Parmigiani (entrambi del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale), ai Seminari di Erice hanno partecipato anche altri due docenti dell’Università di Parma: il prof Antonio Montepara (Dipartimento di Ingegneria e Architettura) e la prof Paola Palanza (Dipartimento di Medicina e Chirugia). I quattro docenti dell’Ateneo sono stati invitati a partecipare all’organizzazione di sessioni plenarie in cui sono stati presentati i risultati di ricerche su alcune delle emergenze planetarie. Come membri dei Permanent Monitoring Panels (PMP, gruppi di monitoraggio permanente) delle 72 emergenze planetarie identificate nel progetto Mankind, hanno avuto il compito, insieme ai colleghi di tutto il mondo, di “monitorare” lo stato delle conoscenze e proporre possibili strategie di azione. Il prof. Montepara è membro del PMP “Mitigation of Catastrofic Events”, la prof. Palanza del PMP “Mother and Child”, il prof. Parmigiani del PMP “Pollution” e, insieme al prof. Malcevschi, del PMP “Sustainable Development”.A partire dalla considerazione che il modello attuale di sviluppo è insostenibile dal punto di vista sociale, ambientale, economico, lo scopo dell’appuntamento è stato quello di far incontrare e confrontarsi tra loro studiosi di diverse discipline per capire come lavorare insieme per difendere la Terra e assicurare un futuro migliore alle generazioni che verranno. Molti gli argomenti discussi sia nelle sessioni plenarie sia all’interno dei PMP: tra questi l’evoluzione del clima e la sua relazione con modelli sostenibili di sviluppo, la scienza delle reti complesse, i rischi per la salute umana derivanti dall’esposizione agli inquinanti ambientali per madri e figli, il futuro della cybersicurezza e dell’energia nucleare.Il prof. Parmigiani (Direttore della International School of Ethology “Danilo Mainardi” di Erice) ha organizzato, insieme alla prof. Palanza, al prof. Frederick vom Saal dell’Università del Missouri e ad altri tre scienziati statunitensi, la sessione “Risk Evaluation for Chemicals of Emerging Concern on Food Safety and Human Health”, sui rischi per la salute umana di sostanze tossiche di produzione industriale introdotte nell’ambiente e pericolose per gli effetti contaminanti su cibo e acqua. Particolarmente “monitorate” sono state le sostanze che, una volta ingerite dalla madre attraverso il cibo e l’acqua, possono interferire con lo sviluppo del sistema neuroendocrino durante lo sviluppo embrionale e fetale. Questi inquinanti (Endocrine Disrupting Chemicals – EDC), che mimano l’azione degli ormoni naturali, agiscono sull’organismo in periodi critici dello sviluppo (prenatale e perinatale) e sono ritenuti responsabili dell’aumento di alcuni disordini neurobiologici e di alcune malattie metaboliche.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tappa di “CinemadaMare” ad Erice

Posted by fidest press agency su martedì, 1 agosto 2017

AmosGitai.Erice (Trapani) 1-7 agosto 2017. Martedì 1 agosto si comincia con la presentazione del festival alle ore 11.00 al Teatro Gebel Hamed. La sera, alle ore 21.30, proiezioni gratuite negli spazi della Piazzetta San Giuliano con i cortometraggi “Pazzo & Bella” di Marcello Di Noto, “Musicidio” di Ferrial Tugues, “Not out”di Abhishek Sinha. I cortometraggi sono in concorso alla Main Competition 2017 di CinemadaMare e, a tal proposito, il pubblico in piazza assegnerà un voto ai film. A seguire la proiezione del film “Free Zone” di Amos Gitai. Tra gli interpreti del film Natalie Portman, Hanna Laszlo, Hiam Abbass, Carmen Maura.
Rebecca, una giovane americana in visita a Gerusalemme, prende un taxi guidato da Hanna, una donna ebrea religiosa. Hanna è sulla strada per la zona del libero scambio della Giordania per riscattare un credito del marito, ferito poco prima in un attacco terroristico. Nella zona franca incontrano Laila, collegamento palestinese del marito con il mercato nero locale. Le tre donne partono per un viaggio pieno di tensione.
Con questo film Hanna Laszlo ha vinto il premio per la miglior interpretazione femminile al Festival di Cannes 2005.
Si passa alla formazione mercoledì 2 agosto, alle ore 11, al Teatro Gebel Hamed con un interessante workshop con Amos Gitai. Tra i partecipanti i 100 filmmaker e tutti coloro che vorranno imparare sul mondo del cinema.
Durante il giorno i cineasti cominceranno a studiare il territorio scegliendo i set cinematografici e gli eventuali attori da reclutare. La sera, alle ore 21.30, nella cornice di Piazzetta San Giuliano, la Main Competition con la proiezione e votazione dei cortometraggi in concorso:
“Timballo” di Maurizio Forcella,
“Le chat doré” di Roberto Enrique
“Forever”di Zhafran S.
FreeZoneA seguire la proiezione del film “Kippur” di Amos Gitai. Israele, 6 ottobre 1973, festa del Kippur: quella che dovrebbe essere una giornata di festa si trasforma nel primo giorno di guerra. Weinraub e il suo amico Ruso si mettono alla ricerca dell’unità dove hanno fatto il servizio militare. Non trovandola si uniscono ad un gruppo speciale di soccorso dell’aviazione.L’entusiasmo dei primi giorni di conflitto si spegne con il passare del tempo e l’inasprirsi della battaglia, mentre il rapporto fra i sette uomini del gruppo si fa sempre più stretto.
Lo slogan sarà: Lasciatevi ispirare dalla location. CinemadaMare, nato nel 2003, nasce con l’intenzione di promuovere l’amore verso il Cinema e tutto ciò che ruota attorno ad esso, mettendo insieme gruppi di giovani cineasti provenienti da ogni parte del mondo che, una volta giunti nella località sede di tappa, girano i propri corti direttamente sul posto, per poi proiettarli alla fine della settimana di campus. Durante il festival i cineasti si organizzano in troupe e girano i propri lavori entrando a contatto con la gente del posto. Un lavoro che unisce la sociologia al cinema, la passione per il paesaggio a quella per la cultura, il gusto per gli scorci urbani con il piacere per l’umanità.
Importante la presenza di Amos Gitai, special guest di questa edizione, regista, sceneggiatore, attore e architetto israeliano. Esordisce realizzando diversi documentari per la tv israeliana, che gli causano parecchi problemi per via della sua visione apertamente critica nei confronti dell’occupazione del territorio arabo e della politica militarista di Israele. Nella sua produzione cinematografica spazia tra immaginazione e documentarismo. Dall’inizio degli anni Settanta è stato autore di numerosi cortometraggi, prima di dirigere il suo primo lungometraggio, Esther (1985). Nel 2002 ha ricevuto il premio Roberto Rossellini. Il Centro Pompidou di Parigi gli ha dedicato una retrospettiva completa nel 2003, mentre nel 2008 è stato insignito del Pardo d’onore al Festival di Locarno. (foto: AmosGitai, FreeZone)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Special Guest edizione 2017

Posted by fidest press agency su sabato, 29 luglio 2017

Special GuestErice l’1 agosto, alle ore 11.00, negli spazi del Teatro “Gebel Hamed” apertura ufficiale, alla presenza del sindaco di Erice Daniela Toscano e del regista Amos Gitai dello Special Guest nell’edizione 2017 con Amos Gitai, uno dei più grandi registi del cinema internazionale, autore di “Free Zone”, “Eden”, “Kippur”.
Il cartellone di CinemadaMare 2017 nella città elima sarà particolarmente ricco con la presenza di ospiti d’eccezione come Sandro Camerata, docente di direzione della fotografia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, Frank Vrankx, International Advisor della LUCA School of Arts di Brussels; il regista Antonio Piazza (“Sicilian Ghost Story”, “Rita”, “Salvo”) e gli attori Filippo Luna (“Sicilian Ghost Story”, “Nuovomondo”, “Terraferma”) Julia Jedlikowska, Gaetano Fernandez (i due giovani interpreti di “Sicilian Ghost Story”).
Special Guest1Il borgo si trasformerà in un set cinematografico: per il secondo anno consecutivo, su iniziativa della Fondazione Erice Arte e del Comune di Erice, il borgo medievale è stato scelto come una delle tappe (l’unica in Sicilia) di “CinemadaMare/Travelling Campus”, festival internazionale e itinerante giunto alla sua XV edizione, il più grande raduno di giovani filmmaker del mondo (65 nazioni presenti) che si svolge in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e altre 27 Università e Scuole di cinema del mondo, dalla Sorbona di Parigi, al Santa Monica di Los Angeles, dall’Università di Jakarta a quella di Città del Capo in Sudafrica, e altre in tutti i continenti.
Sono 100 i filmmaker che si troveranno ad Erice per una settimana e realizzeranno 20 short film, che – in occasione della Weekly Competition della kermesse , la competizione che premia il miglior film realizzato nella tappa – saranno proiettati nella serata dell’ultimo giorno, nella piazzetta San Giuliano ad Erice, alla presenza del pubblico.
Le attività durante la settimana prevedono tutte le mattine, alle ore 11.00 masterclass al Teatro “Gebel Hamed” rivolte ai filmmaker e al pubblico appassionato, durante la giornata avverrà la produzione dei film, la sera, cinema all’aperto gratuito per tutti, a partire dalle ore 21.30, nella cornice di Piazzetta San Giuliano, con proiezioni dei film in concorso per la Main Competition, uno spazio dedicato agli “special guest” e la proiezione di un grande film. (foto: Special Guest)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Slalom Agro Ericino: 125 gli iscritti alla gara siciliana

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 giugno 2017

slalomDSCN1378Erice. Sfiora quota 125 il numero degli iscritti allo Slalom Agro Ericino 2017, terza tappa del Campionato Italiano Slalom 2017 che domenica 4 giugno, sul bellissimo percorso che da Valderice sale verso Erice, metterà in scena lo spettacolo dei motori. Attesi al via tutti i migliori interpreti della specialità e i campioni, che verranno, a caccia di punti per poter lottare, fino in fondo, per la conquista di un titolo. Ben diciannove i concorrenti tra le potenti vetture del Gruppo E2 SC, le ex Sport Prototipi Slalom dove Giuseppe Castiglione, il vincitore della passata edizione e fresco trionfatore sul tracciato di Campobasso su Radical SR 4, si presenta al pubblico di casa. A provare a rendergli difficili entrambe le cose ci proveranno in tanti. Primo tra tutti Saverio Miglionico, anche lui su Radical SR4 e primo vincitore di una gara valida per il tricolore slalom. Occhi puntati anche su Salvatore Venanzio, il Campione Italiano Slalom in carica, che sui quattro chilometri di gara del bellissimo percorso che da Valderice sale verso Erice ha già vinto nel 2013. E come lui, hanno vinto, e si ricandidano a farlo, Luigi Vinaccia, primo nel 2008, in gara al volante di una Osella PA 9/90 Honda e Fabio Emanuele, autore della doppietta 2011-2012, su vettura gemella ma motorizzata Alfa Romeo.
Tra i diciannove del Gruppo E2 SC, oltre a Nicolò Incammisa e Vincenzo Pellegrino, due le “pilotesse”: Alessia Sinatra su Radical SR 4 e Martina Raiti su Osella PA 21/S. Ventisei i piloti a darsi battaglia nel Gruppo Speciale Slalom, il più numeroso, diciannove quelli in Gruppo N. Alle quindici vetture nel Gruppo E1 Italia vanno ad aggiungersi, solo per citare i gruppi più numerosi in gara, le undici del Gruppo A, le otto del Gruppo Racing Start e le sette “formula” del Gruppo E2 SS.<> – dichiara Giuseppe Licata, patron del Promoter Kinisia organizzatore dell’evento. Le verifiche sportive e tecniche di svolgeranno sabato 3 giugno dalle ore 15.30 alle ore 20.00 nel Piazzale di Lido Valderice. (foto: slalom)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EricèNatale, presepi per le vie del borgo

Posted by fidest press agency su sabato, 21 novembre 2015

DSCN1378Partirà il prossimo 5 dicembre la rassegna “EricèNatale, presepi per le vie del borgo”, che prevede fino al prossimo 6 gennaio un intero mese ricco d’iniziative, ma l’evento clou è la rassegna dei presepi, realizzati nelle chiese, nei cortili e nelle botteghe.Durante il periodo natalizio, spiega Maurizio Vitella, uno degli organizzatori dell’evento, Erice è un continuo scoprire figure di pastori, natività, angeli e Magi collocati in ambientazioni del tutto caratteristiche ed emozionanti. Ormai da anni tra dicembre e gennaio vengono proposte, ai tanti visitatori, numerose opere che ricordano la Nascita del Figlio di Dio.L’incantevole borgo medievale offre la possibilità di ammirare vere e proprie opere d’arte, come il grande presepe settecentesco del Museo Civico A. Cordici, scenograficamente realizzato con materiali marini e personaggi in prezioso alabastro, attestando l’antica tradizione presepiale trapanese. O ancora le composizioni in cera, custodite entro campane di vetro, raffiguranti Gesù Bambino, presentate negli spazi museali attigui alla chiesa di San Giuliano, che ricordano l’antico artigianato artistico prodotto dalle monache di clausura dei monasteri ericini.E poi i presepi contemporanei, allestiti nei cortili di alcune case, nelle botteghe o all’interno di edifici sacri, che, nell’evocare la Nascita di Cristo, con la meccanizzazione di molti personaggi, divengono anche momenti commemorativi di antichi mestieri.Durante il mese della rassegna si terranno mostre, concerti, spettacoli, animazione, mercatini di Natale, artigianato artistico e gastronomia.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »