Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘eroe’

L’eroe e il carnefice, lo spirito ed il corpo

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 settembre 2018

(Da un saggio di Riccardo Alfonso) Lo sgomento del principe Arjuna davanti alla prospettiva d’impugnare le armi per uccidere i propri simili in battaglia è allontanato dal dio Krsna che gli appare in sogno e lo esorta a combattere. L’esortazione a tuffarsi nella lotta e ad uccidere senza patemi d’animo è data secondo il principio che tutto è eterno. La lama del giustiziere non distrugge l’immutabile. Può apparire come una implicita esortazione all’omicidio. Noi dunque siamo attraversati da due mondi: quello visibile dei corpi e perituro, e quello invisibile, immanifesto. E’ la stessa divisione del reale affermata da Platone e dall’intera tradizione filosofica dell’occidente e raccolta dal cristianesimo. Dovremmo arguire che l’uccisione è nella natura delle cose, ma significa proprio questo? Vivere vuol dire fare violenza agli altri? No di certo. Occorre cancellare questo falso dalla nostra memoria e partire dal presupposto che non esistono nemici da combattere e da uccidere, in tutte le possibili battaglie della vita: dalle guerre dichiarate, ai conflitti locali, alle contese private. Se non rendiamo universale tale precetto è difficile poter capire che debbano esistere delle eccezioni e che la violenza e il delitto possano avere eroi che osannano il loro trionfo con l’uccisione del nemico.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra “Silvestro Lega? …può essere!”

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 Maggio 2011

Modigliana dal 15 maggio fino al 31 luglio 2011, la Ex Chiesa di S. Rocco di Modigliana ospiterà la mostra “Silvestro Lega?…può essere!”, dedicata ad uno dei più significativi protagonisti della pittura del nostro ‘800, nato a Modigliana, in territorio forlivese. Oltre trenta opere saranno presentate per la prima volta al pubblico, per celebrare il grande Maestro Macchaiolo nel 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, come omaggio all’illustre concittadino, che fu anche un “piccolo, grande eroe” del Risorgimento. Le opere di Silvestro Lega ad oggi conosciute e catalogate sono circa 550. Poiché il pittore modiglianese ha dipinto per circa 50 anni, si suppone realisticamente che la sua produzione sia ben più ampia e che un gran numero di opere sia ancora da ritrovare. La mostra intende quindi presentare questa nuova modalità di studio, attraverso l’esposizione di diversi dipinti “attribuibili” e di alcuni di “incerta attribuzione”, creando un’occasione di discussione e confronto con studiosi, critici o appassionati ed estimatori. L’inaugurazione si terrà il 15 maggio alle ore 17.00 presso l’ex-chiesa di San Rocco, Piazza Pretorio – 47015 Modigliana (FC). Verrà presentato inoltre il catalogo ufficiale della mostra, all’interno del quale testi storico critici di approfondimento saranno accompagnati dalle immagini delle opere esposte. La mostra, nata dalla collaborazione fra il Comitato “Legapuòessere”, il Comune di Modigliana e collezionisti privati, è stata curata da Alba Maria Continelli, storica dell’arte e studiosa esperta di Silvestro Lega, e da Vincenzo Staffa, cultore della storia e dell’arte locali.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Garibaldi e la simbologia dell’eroe

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 marzo 2011

Roma 21 marzo 2011 ore 17.30  sede centrale della società Dante Alighieri – Palazzo Firenze piazza Firenze 27,  Lucy Riall, docente del Birkbeck College di Londra, terrà una lectio dal titolo Chi ama l’Italia mi segua: Garibaldi e la simbologia dell’eroe. L’appuntamento si inserisce nel ciclo I lunedì del Risorgimento a cura delle docenti Beatrice Alfonzetti e Silvia Tatti, realizzato in collaborazione con la Commissione nazionale italiana dell’Unesco, le tre università di Roma, la Provincia e la società Dante Alighieri, nell’ambito delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità. (Maria Teresa Chiaranti)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’eroe, il piantone e la ramazza

Posted by fidest press agency su sabato, 27 marzo 2010

Editoriale fidest. I giovanissimi oggi stanno vivendo una diversa realtà. I loro padri, ed anche quei giovani un po’ stagionati, non hanno più a che fare con quella spada di Damocle della “ferma obbligatoria” che rischiava di spezzare il corso delle proprie attività dedicando un anno o qualcosa di più al servizio militare. Oggi il soldato è un volontario e il suo destino è di un professionista che sceglie di fare un certo lavoro al servizio dello Stato. Ciò implica molte cose poiché non si tratta del solito impiegato che dietro uno sportello disbriga alcune faccende che gli vengono richieste, ma la sua attività ruota intorno alla vita di caserma con i suoi ritmi, con le sue esercitazioni nei poligoni e nelle palestre, nella sua conoscenza delle armi e del modo d’usarle. Sembra quasi che la società voglia servirsi di lui per farne un guerriero e, all’occorrenza, un eroe che offre la sua vita al bene supremo della sua patria ovunque il dovere lo chiami. Ciò lo distingue dal mercenario che è un genere di combattente, come lo dice la stessa parola, che presta la sua attività al miglior offerente. Questo nostro soldato parte con una modesta paga, si espone con qualche cosina in più, se va all’estero, e ritorna nella sua caserma d’origine dove gli affidano una ramazza e si mescola nell’anonimato. Parte, strano a dirsi, con un mandato che gli impone di infilare il gambo di un fiore nella canna del suo fucile ma va in una terra ostile e con gente pronta ad ucciderlo perché taluni lo considerano un estraneo, un intruso, un “infedele”. Se muore c’è sempre qualcuno pronto a chiamarlo “eroe”, a spendere per lui nobili parole, suscitare commozioni popolari, ma anche qualche nota critica di chi si chiede il perché questo figlio dell’amata terra abbia dovuto spegnere la luce della vita in un luogo tanto ostile e lontano. Questo è, suppergiù, il nuovo identi-kit del soldato italiano. Un tempo i soldati appartenevano solo alla grande massa di chi proveniva dalla ferma obbligatoria mentre i graduati per lo più erano quelli di carriera e si diceva in spe (servizio permanente effettivo). Ora non è più così e si impone un necessario turn-over per non avere una generazione di soldati cinquantenni. Questo è il primo passo per comprendere l’urgenza di una riforma del servizio militare volontario e dare a coloro che si fregiano di una stelletta uno sbocco in altre attività entro e fuori il mondo del lavoro pubblico. Questo è nell’ordine naturale delle cose. Pensiamo, ad esempio, ad un giocatore di calcio: a vent’anni è nel fiore della sua esuberanza, a 25 nella piena maturità e può esprimersi se ha i requisiti da campione ma a 35 anni o giù di lì gli tocca appendere gli scarpini al chiodo. Ora gli tocca cambiare mestiere anche se rimane nei pressi dei campi di calcio e questo può capitare in tutte quelle professioni dove l’impegno richiede prestanze fisiche, fiato e voglia di correre. Questo, a mio avviso, è il primo passo che avrebbe dovuto sin dall’inizio essere associato alla svolta determinata da una ferma non più obbligatoria. E’ un passo che nella vita facciamo un po’ tutti, quando ci dicono operaio o impiegato anziano e ci dicono, con in mano il nostro dato anagrafico, di andare in pensione. E allora chiamiamo pure questi nostri soldati eroi, ma diamo loro uno sbocco onorevole se un giorno pensate ad una alternanza alle luci della ribalta che si spengono. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Strange Things

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 giugno 2009

strangeBerlino fino al 17/7/2009 Infantellina Contemporary  Taubenstrasse 20-22 E’ la prima e unica galleria berlinese a presentare 100% arte italiana contemporanea, inaugura l’esposizione collettiva ”Strange Things”, con 16 talenti emergenti.  Le avanguardie storiche hanno inaugurato all’alba del XX secolo l’arte non convenzionale. Abbandonate le forme classiche e gli ideali estetici dominanti da secoli, l’opera d’arte e’ diventata terreno di sperimentazione estrema che nel tempo si è trasformato in una fabbrica di provocazioni atte a stupire lo spettatore ed innalzare l’artista ad artefice di nuove verità: un eroe.  Ma la mente umana assorbe e si abitua a tutto: e quello che fino a poco tempo fa era nuovo ed incontaminato, e’ oggi, se non banale, per lo meno scontato o dejavu’. Se il mondo stesso e’ bizzarro e l’opera d’arte lo rispecchia, ecco che tutto sembra improvvisamente normale. Destrutturare le realtà e focalizzare nuove prospettive è l’aspirazione ed il fine di ogni artista. (strange)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli eroi del tortonese

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 marzo 2009

Tortona (Alessandria) 12 marzo alle ore 11, presso la Sala Convegni della Fondazione Cassa di Risparmio in Via Puricelli, la conferenza stampa di presentazione del “Comitato per la valorizzazione degli eroi del Tortonese”. Si tratta di un comitato spontaneo, sorto per iniziativa di dieci soci promotori con lo scopo di promuovere studi e manifestazioni pubbliche culturali e sociali dedicate a personaggi illustri originari di Tortona e del tortonese. Il Comitato intende valorizzare e celebrare, specialmente in occasione di particolari anniversari, tutti coloro che, col proprio impegno e la propria opera di vita, si siano distinti in ogni ambito delle attività umane, portando onore alla propria terra e consegnando alla storia l’edificante esempio di un’esperienza eccezionale. La prima figura cui il nascente Comitato intende dedicare la propria attività è il Generale Giuseppe Passalacqua da Villalvernia: eroe della prima guerra d’ indipendenza italiana morto nel corso della battaglia di Novara il 23 marzo 1849.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »