Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘erogazione’

Erogazione della carta d’identità elettronica anche all’estero

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

“Sin dalla scorsa Legislatura mi sono impegnata per permettere l’erogazione della carta d’identità elettronica anche all’estero. Ora sono soddisfatta perché nelle Commissioni riunite Affari costituzionali ed esteri sarà discussa la risoluzione, a mia prima firma, che impegna il Governo: a portare a conclusione il piano operativo che consente di estendere le procedure di realizzazione della carta di identità elettronica e del sistema SPID ai cittadini italiani residenti all’estero, con riferimento sia ai cittadini italiani residenti nei paesi Ue che a quelli residenti nei paesi extra Ue e iscritti all’AIRE; ad assicurare le risorse necessarie e a definire le modalità organizzative tecniche, affinché i Consolati italiani all’estero, anche nei paesi extra-Ue, possano emettere la CIE, con modalità di consegna che non prevedano maggiori costi, nonché a velocizzare il cronoprogramma predisposto dai Ministeri compenti per il rilascio della CIE all’estero, al fine di procedere all’integrazione dei sistemi informatici della rete consolare e completare la fase di sperimentazione prevista; a consentire ai nostri connazionali la possibilità di presentare domanda di rilascio della CIE presso il comune di iscrizione AIRE, durante il loro soggiorno in Italia, secondo le istruzioni governative agli Uffici anagrafe dei comuni. Si tratta di richieste legittime tese a mettere su un piano di parità i cittadini italiani residenti all’estero e quelli residenti in Italia! Il nostro Paese è capace di innovazione e dobbiamo usare tale capacità anche per venire incontro alle esigenze degli italiani all’estero. E’ possibile, basta la volontà politica!”.Lo ha dichiarato l’on. Fucsia Nissoli Fitzgerald, eletta nella Circoscrizione estero – Ripartizione Nord e Centro America, in occasione della discussione sulla risoluzione n. 7260, a sua prima firma, in calendario oggi nelle Commissioni Affari costituzionali ed esteri in seduta congiunta.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come potrebbe funzionare l’erogazione del reddito di cittadinanza?

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 novembre 2018

“Quando si potrà iniziare ad usufruire del reddito di cittadinanza? Il processo per la valutazione delle domande inizierà il primo aprile, spero che entro la fine di aprile potrà esser tutto pronto”. A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora Rai Radio1, è Mimmo Parisi, docente alla Mississippi State University e direttore del National Strategic Planning and Analysis Research Center, a cui Luigi Di Maio avrebbe affidato lo sviluppo di una app centrale per il processo di distribuzione del reddito di cittadinanza. Lei ha inventato un’app, Mississipi Work, che potrebbe essere centrale per il reddito. Come funziona? “Crea una sorta di ufficio virtuale, mettendo in relazione chi cerca e chi offre lavoro”. Com’è andato l’incontro con Luigi Di Maio? “E’ stato un caso, ero in Italia per fare delle presentazioni. Lui è stato entusiasta della mia app, fin da subito, ha subito compreo anche gli aspetti più tecnici”. Si potrebbe usare anche in Italia? “Stiamo lavorando per verificare che possa diventare davvero qualcosa che funzioni anche in Italia”. Che scadenze vi siete dati? “Ai primi dicembre raccoglieremo tutti i dati tecnici, e poi faremo una valutazione finale, per capire se potremmo utilizzare questo progetto a partire da aprile. E’ quello il nostro obiettivo”. Di Maio le ha chiesto di rilasciare la versione definitiva per aprile? “Sarà suddivisa in tre fasi. Nella prima, a partire di aprile, ci occuperemo dell’erogazione del reddito di cittadinanza. La seconda, da aprile a giugno, svilupperemo la parte della formazione e del collegamento col mondo del lavoro, e poi, alla fine dell’anno, dovremmo cominciare ad avere la partecipazione delle aziende”. (fonte: redazione un giorno da pecora)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Malattie reumatiche

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 marzo 2015

oms sedeL’OMS riferisce che le malattie reumatiche rappresentano metà delle patologie croniche che colpiscono la popolazione al di sopra dei 65 anni. In Italia si stima in oltre 5 milioni il numero di persone affette e che di questi, circa un quinto presenti le forme più disabilitanti e severe. Per la sola Artrite Reumatoide si contano 300.000 persone affette, dai 12.000 ai 24.000 nuovi casi ogni anno, di cui 75% donne. Perdita di autosufficienza, compromissione della qualità di vita ed elevati costi sociali ed economici sono gli indicatori più importanti dell’impatto sociale di queste patologie.La cure sanitarie a domicilio e la capillarizzazione degli interventi di sostegno alle persone con patologie croniche sono ormai il nucleo della riforma del SSN. Malgrado le difficoltà del momento storico, esistono best practices in questo settore: ne è un esempio Domedica, società specializzata nella progettazione ed erogazione di programmi di Disease Management.“I nostri servizi hanno l’obiettivo di favorire l’aderenza alla terapia, garantire la continuità assistenziale dei Centri Clinici sul territorio e migliorare la qualità di vita delle persone con Artrite Reumatoide” dichiara Maurizio Pèrcopo, Amministratore Delegato di Domedica. “Il programma SuSTAin da diversi anni permette ai Centri di Reumatologia di erogare le infusioni di abatacept a domicilio o presso Centri Infusionali Dedicati. Di recente il programma è stato arricchito con visite ad hoc (approccio Tight Control/costante monitoraggio clinico) effettuate da un reumatologo del Centro Clinico che mensilmente visita i pazienti del Programma SuSTAin a domicilio o presso i Centri Infusionali Dedicati. Durante le visite vengono altresì raccolti dati e parametri clinici che il Reumatologo, con l’ausilio di un tablet, trasferisce direttamente sul Portale della struttura ospedaliera che ha in carico il Paziente. Il Programma SuSTAin, con questa ulteriore implementazione, si conferma ancora una volta un valido strumento per realizzare sul territorio i percorsi assistenziali erogati dai Centri Clinici ” conclude Pèrcopo.I servizi Domedica di Integrated Health Care prevedono un’assistenza continuativa e integrata che va oltre la somministrazione dei farmaci: l’obiettivo è costruire sul territorio la rete di supporto al Centro Clinico e sostenere l’integrazione delle diverse professionalità per migliorare la complessa gestione dei Pazienti cronici.Grazie al Programma SuSTAin è stato calcolato un risparmio medio a Paziente, su base annua, di circa 700 Euro identificati in costi diretti quali spostamenti, uso dell’autovettura, parcheggi, giorni di lavoro, accompagnamento del caregiver, etc.
Domedica garantisce il raggiungimento di questo obiettivo grazie a un articolato sistema di professionisti e infrastrutture assistenziali avanzate che comprendono:
la stretta collaborazione con il Centro di Reumatologia, vero regista del Programma;
il Patient Care Contact Center, che gestisce tutta la complessa organizzazione logistica;
i Medici Reumatologi, che supervisionano le infusioni extra-ospedaliere ed erogano le visite mensili di tight control;
gli Infermieri Domedica, esperti nella gestione di terapie complesse e di Pazienti cronici, presenti su tutto il territorio nazionale.
Qualche numero del Programma SuSTAin nel periodo compreso tra novembre 2010 e febbraio 2015:
130+ Pazienti in Programma
2.000+ consegne di farmaco effettuate
4.000+ infusioni praticate
9 Centri Territoriali Dedicati (Dedicated Infusion Centers)
99,7% di aderenza alla terapia (dott.ssa Vincenza Liguori)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un altro 2010? Il potenziale QE della BCE prelude a un’impennata della curva dei rendimenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 gennaio 2015

potenziale QE della BCECrescono le pressioni sulla Banca Centrale Europea per ulteriori interventi a sostegno dell’economia e dell’erogazione di prestiti a fronte di un’inflazione ancora ben al di sotto del target della banca centrale (poco inferiore al 2%) nei 18 paesi dell’euro. Mickael Benhaim, co-head of Global & Regional Bonds, esamina le prospettive delle obbligazioni europee mentre si moltiplicano le congetture su tempistiche e dimensioni del programma di acquisto di emissioni sovrane della BCE.A un osservatore attento, l’attuale situazione sui mercati e le divisioni all’interno della BCE ricordano l’esperienza degli investitori prima che la Fed lanciasse la seconda tranche di quantitative easing (QE2) nel secondo semestre del 2010.Le analogie saltano subito all’occhio. Prima di optare infine per un piano di acquisto di obbligazioni nell’ordine dei 600 miliardi di USD, l’allora presidente della Fed Ben Bernanke dovette fare i conti con una strenua resistenza politica: gli oppositori del QE sostenevano infatti che il programma avrebbe alimentato l’inflazione e determinato un crollo dell’USD. Oggi, il Presidente della BCE Mario Draghi deve vedersela con i detrattori del QE – essenzialmente la Germania – i quali sostengono che l’acquisto di obbligazioni sovrane equivarrebbe a una forma di finanziamento illegale dei governi e potrebbe provocare un’iperinflazione simile a quella degli anni Venti oltre a bolle dei prezzi degli asset.Ma le analogie non finiscono qui. La curva dei rendimenti dell’Eurozona registrerà un andamento non dissimile a quello dell’omologa curva statunitense di quattro anni fa.Nel periodo precedente il lancio del QE2 nel novembre 2010, o in quella che noi chiamiamo la fase di attesa, il gap tra i rendimenti dei Treasury USA a 10 e 30 anni è rimasto stabile a circa 100 punti base (fig. 1 potenziale Qe).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Banca d’Italia statale?

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 gennaio 2012

“Le Banche stanno, letteralmente, soffocando il credito e l’unico vento di cambiamento in questo clima di crisi appare quello di restituire la Banca d’Italia al totale controllo dello Stato Italiano ”. Così l’Onorevole Domenico Scilipoti, Segretario politico del Movimento di Responsabilità Nazionale, in merito all’attuale situazione di declino in cui versa il Paese. “ Il problema principale degli Italiani, allo stato attuale delle cose – continua il Deputato MRN – dovuto alla mancata erogazione di prestiti da parte delle Banche, spesso a tassi usurari, troverebbe soluzione qualora lo Stato Italiano si riappropriasse della Banca d’Italia provvedendo, direttamente, a coprire la richiesta di credito da parte dei cittadini, degli imprenditori e delle PMI, con tassi proporzionati alla crisi attuale, agevolando così la ripresa economica del Paese”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riduzione erogazione mutui

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 ottobre 2011

bank day

Image by vignettando con Dario Levi via Flickr

Negli ultimi sei mesi il valore medio delle erogazioni di mutuo si è ridotto del 20%; la percentuale sale fino al 24% se isoliamo le sole richieste di mutuo per l acquisto della prima casa. Questo dato, rilevato dall’Ufficio studi del comparatore online Mutui.it, e messo a confronto con la sostanziale stabilità sia del valore medio degli immobili, sia dell importo richiesto, implica un drastico calo della percentuale finanziata. Se ad aprile 2011 le banche arrivavano a finanziare il 56% del valore dell immobile, a settembre si fermano al 44%. In altre parole: mentre ad aprile il mutuo medio erogato era di 140mila euro, a settembre è sceso a 110mila euro. Nello stesso periodo Mutui.it ha registrato, inoltre, un aumento del 9,34% delle richieste di mutui a tasso fisso: il netto incremento è bilanciato dal calo delle richieste di tasso variabile (-4,03%) e di tasso variabile con cap (-4,95%): anche se i finanziamenti a tasso variabile restano sicuramente i più convenienti nel breve periodo, è evidente che l interesse degli Italiani si sta focalizzando sempre più sul tasso fisso.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riforma case di riposo

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 aprile 2011

Roma. La Giunta capitolina, su proposta dell’assessore alle Politiche sociali Sveva Belviso, ha approvato la delibera di riorganizzazione del sistema delle case di riposo per gli over 65 attraverso un progetto sperimentale che partirà con l’offerta di due soluzioni innovative in vista della chiusura della struttura ‘Roma 2’ di via di Casal Boccone. La prima consiste nel rientro dell’anziano presso la propria abitazione o in quella del proprio familiare e nell’erogazione di un contributo che va dai 400 ai 1.000 euro in base al reddito Isee. La seconda prevede l’inserimento degli over 65 all’interno di case famiglia o in strutture private convenzionate con l’Amministrazione capitolina. Soluzione, quest’ultima che, a parità di tipologia di assistenza fornita oggi, con una retta media di 1500 euro al mese per anziano ospitato, consentirebbe un risparmio nelle casse comunali di circa il 60%. Per conoscere la situazione di ogni anziano attualmente ospite nelle strutture e costruire un percorso alternativo condiviso, saranno avviati colloqui individuali, distinguendo tra gli over65 pienamente autosufficienti e quelli con particolare fragilità. «Oggi sono 247 gli anziani ospiti nelle case di riposo comunali con un costo medio mensile pro capite di 3700 euro e una spesa complessiva per le casse dell’Amministrazione di 11milioni di euro – commenta l’assessore alle Politiche sociali di Roma Capitale, Sveva Belviso – ai quali si aggiungono i costi per le manutenzioni straordinarie». Sono 280 le persone in lista d’attesa, che aspettano anche più di due anni prima di poter entrare in una casa di riposo comunale, con il risultato che molti di loro preferiscono rinunciare.   «Il progetto di riorganizzazione si inserisce all’interno di una stagione di riforme che risponde all’obiettivo di aiutare un numero maggiore di anziani, ottenere un efficientamento della spesa e, allo stesso tempo, di raggiungere standard più elevati di qualità del servizio – conclude Belviso – La prossima settimana verranno avviati tavoli con le parti sociali, sindacati e centrali cooperative, per valutare un eventuale ricollocazione delle risorse umane».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mef: si chiudono 103 uffici territoriali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 Mag 2010

Il 29 aprile scorso le Commissioni Finanze e Attività Produttive hanno approvato un emendamento al Decreto Legge 40/2010, che dovrà essere convertito entro il 26 maggio 2010, in cui si prevede la soppressione delle 103 Direzioni Territoriali dell’Economia e delle Finanze.  Questi uffici erogano ad oggi gli stipendi ai dipendenti dei ministeri, della scuola, degli istituti di alta formazione e delle Agenzie Fiscali; pagano le pensioni di guerra e quelle tabellari; liquidano gli indennizzi previsti dalla Legge 210/92 e quelli alle vittime del terrorismo; gestiscono i depositi definiti e provvisori, hanno in carico il procedimento dell’antiriciclaggio, lo sportello per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. e forniscono supporto al portale stipendi P.A. Per l’erogazione dei suddetti servizi sono impegnati circa 3.500 lavoratori del Ministero dell’Economia e delle Finanze. L’emendamento in questione non indica chiaramente la sorte delle attività sinora svolte da questi uffici, né tanto meno chiarisce il destino dei lavoratori coinvolti. La RdB Pubblico Impiego è fortemente contraria a questa assurda riduzione dei servizi diffusi sul territorio nazionale e denuncia il più complessivo progetto governativo che distrugge lo Stato Sociale attraverso la riduzione dei servizi, mettendo “in liquidazione” i lavoratori con una mobilità selvaggia. La RdB P.I. ha pertanto già proclamato lo stato di agitazione del personale del Ministero Economia e Finanze e sta predisponendo forme di mobilitazione e di lotta su tutto il territorio nazionale.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ru486 negli ospedali italiani

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 aprile 2010

«Dal primo aprile la Nordic Pharma, su mandato dell’azienda produttrice Exelgyn, aprirà gli ordini di vendita. Dopodiché nel giro di un paio di giorni, il tempo tecnico per la consegna, il farmaco approderà negli ospedali italiani». Lo riferisce all’AdnKronos Salute il ginecologo Marco Durini, direttore medico della Nordic Pharma Srl. Il viaggio verso l’Italia della pillola ‘della discordia’ sembra quindi giunto al suo porto d’arrivo. Non senza polemiche. Divisioni e contrasti ne hanno contraddistinto il cammino sin dalla sua sperimentazione e anche dopo il via libera alla commercializzazione, datato 30 luglio 2009, da parte dell’Agenzia italiana del farmaco. L’ultimo capitolo della ‘saga’ si è consumato il 18 marzo scorso, giorno in cui il Consiglio superiore di sanità ha confermato che l’unica modalità di erogazione della Ru486 è il ricovero ordinario, e non il day hospital. «Noi siamo pronti», sottolinea Durini. «Per la distribuzione aspettavamo la stampa delle etichette. Ora è tutto a posto, possiamo partire. Dal primo aprile apriremo gli ordini e i contatti con quei Centri che avevano già utilizzato la pillola per uso compassionevole». (fonte doctor news)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Firenze, trasferimento tecnologico alle imprese

Posted by fidest press agency su domenica, 21 marzo 2010

La provincia di Firenze approva l’Avviso pubblico per l’attuazione di azioni di trasferimento tecnologico alle imprese attraverso voucher aziendali. L’Avviso ha lo scopo di favorire attraverso l’assegnazione di voucher aziendali la realizzazione di azioni di trasferimento tecnologico alle imprese che ne faranno richiesta. Saranno finanziati voucher a valere sull’Asse IV del POR FSE Ob. 2 Competitività regionale e occupazione 2007/2013: Asse IV “Capitale umano”: Obiettivo specifico l), Azione 3: promozione dell’attività di ricerca, di innovazione e trasferimento tecnologico nelle imprese. L’Avviso ha validità sino al 31/12/2011. Sono ammesse all’erogazione dell’intervento tutte le Agenzie Formative accreditate presso la Regione Toscana, che si avvarranno delle prestazioni di ricercatori universitari; laureati/e alla data della presentazione della domanda; professionisti e esperti provenienti dal mondo del lavoro

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sciopero Cub sanità

Posted by fidest press agency su domenica, 28 febbraio 2010

1 marzo possibili disagi  per lo sciopero proclamato da CUB Sanità  Gli Ospedali Riuniti di Bergamo, in vista della giornata di sciopero proclamata per l’intera giornata di lunedì 1 marzo dall’Organizzazione Sindacale CUB Sanità, assicurano agli utenti l’erogazione delle cure e dei servizi essenziali, ma segnalano il rischio di possibili disagi e rallentamenti nelle prestazioni.  In particolare potrebbe essere ridotta o sospesa l’attività del Call Center del Cups, mentre sarà garantita la possibilità di prenotare visite ed esami recandosi di persona agli sportelli del CUPS di Largo Barozzi.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mutuo sostenibile nel Lazio

Posted by fidest press agency su domenica, 21 febbraio 2010

La giunta regionale del Lazio si prepara ad approvare, su iniziativa dell’assessore alla Casa Mario Di Carlo,  le delibere che allargano il diritto e la possibilità di avere un’abitazione. Il meccanismo prevede la concessione di un mutuo di 100 mila euro ad un tasso d’interesse dell’1% con rata ad importo fisso trentennale, per persone con un limite di reddito lordo annuale di 47 mila euro. “Noi da tempo immemore – ha commentato il vicesegretario laziale dell’Italia dei Valori Oscar Tortosa – abbiamo sollevato il problema dell’emergenza casa. Non posso quindi che essere soddisfatto di questo sblocco, avvenuto grazie all’impegno di tutto l’esecutivo ora guidato da Esterino Montino”. Le nuove disposizioni consentiranno il superamento della vecchia regola dell´erogazione dei prestiti poi pagati dai costruttori con la riscossione degli affitti. Tramite la holding Sviluppo Lazio saranno infatti attivate le garanzie verso gli istituti di credito che potranno così stanziare le cifre necessarie all’edificazione degli alloggi. La Regione garantirà per gli inquilini, liberi di scegliere se diventare proprietari o rimanere locatari e far subentrare nell’acquisto la Regione , attraverso l´istituto Ater. “Mi preme però – ha concluso l’esponente del partito presieduto da Antonio Di Pietro – avanzare una sollecitazione: perché non ricalcare ancor di più l’impianto della vecchia legge Romita, accorciando i tempi di pagamento dai 30 attualmente previsti a 25 o magari 20, dando così la possibilità ai cittadini, nell’arco di una sola generazione, di vivere il canone di locazione come un riscatto vero e proprio e non come un salasso mensile a fondo perduto?”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La Regione intervenga sull’Ospedale Cristo Re”

Posted by fidest press agency su sabato, 26 dicembre 2009

Roma. Apprendiamo dai nostri dirigenti sindacali dell’Ospedale “Cristo Re” la comunicazione da parte dell’azienda che la Regione Lazio non ha ancora ottemperato alla famosa rimessa che doveva garantire una boccata d’ossigeno per l’attività quotidiana che la struttura religiosa svolge nel territorio romano. Lo dichiara in una nota il Segretario Provinciale di Roma e Provincia della Ugl Sanità Antonio Cuozzo. Ci risulta che la struttura del “Cristo Re” abbia avvisato i lavoratori non garantendo l’erogazione degli stipendi dei prossimi mesi oltre ad una possibile e ristrezione dell’attività dello stesso ospedale. L’Ugl Sanità di Roma – conclude Cuozzo – chiede un intervento urgente della Regione affinchè venga  sbloccata questa famosa rimessa, per evitare ripercussioni sul piano occupazionale nell’azienda Cristo Re.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

10 milioni di euro per gli impianti sportivi

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

Roma. La Giunta comunale, presieduta dal sindaco Alemanno, ha autorizzato, su proposta dell’Assessore al Bilancio e allo Sviluppo Economico, Maurizio Leo, il rinnovo della convenzione stipulata dall’Amministrazione comunale con l’Istituto per il credito sportivo e il Coni, per la realizzazione e il potenziamento degli impianti sportivi situati su aree di proprietà comunale. A tale scopo, è stato disposto lo stanziamento di risorse pari a 10 milioni di euro per la ricostituzione del plafond attraverso cui il Comune di Roma si impegna a garantire, con propria fidejussione, l’erogazione dei mutui agevolati, che consentiranno di completare la realizzazione del Piano di interventi. Alla nuova tranche di finanziamenti potranno accedere i concessionari di aree e di impianti sportivi di proprietà comunale per i quali sono stati approvati i progetti di costruzione, manutenzione, restauro e acquisto di attrezzature rientranti nel Piano. Il mutuo agevolato potrà avere una durata compresa tra 10 e 15 anni e il concessionario, che deve investire in proprio un capitale di rischio non inferiore al 5% del valore complessivo dell’investimento, è tenuto a garantire il Comune di Roma con una polizza fidejussoria bancaria o assicurativa pari al 10% dell’importo erogato sulla base degli stati di avanzamento dei lavori. Un’ulteriore condizione per il rilascio delle agevolazioni è che la struttura realizzata diventi di proprietà comunale al termine della concessione. Gli interventi già autorizzati riguardano in tutto 12 strutture situate all’interno di vari municipi, comprendenti anche i quartieri di Ostia e Acilia, per un fabbisogno finanziario complessivo di 38.395.153 euro (comprensivo anche delle risorse necessarie alla chiusura di alcuni cantieri). Si tratta di opere che vanno dalla realizzazione di palazzetti dello sport polivalenti all’ampliamento di impianti già esistenti. I progetti che potranno rientrare nell’ambito di applicazione della convenzione, una volta approvati dall’Amministrazione, invece, sono 16, per un valore complessivo di 56.357.997 di euro. «Si tratta –  dichiara il delegato allo sport, Alessandro Cochi – di un’operazione positiva, che fa seguito agli incontri con il Credito sportivo e con gli operatori, che dà respiro ad alcuni dei tanti concessionari di impianti comunali. In molti infatti aspettavano questo rinnovo per portare a termine le opere in corso. Ovviamente è solo un buon inizio. Stiamo studiando, infatti, un allargamento ben più sostanzioso rispetto a quello deliberato dalla Giunta insieme agli operatori restanti».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cinque per mille: subito una legge

Posted by fidest press agency su sabato, 19 settembre 2009

«Ci sembra che sia un dovere morale per il governo tener fede agli impegni presi con i cittadini» afferma Francesco Belletti, presidente del Forum delle associazioni familiari; «16 milioni di italiani hanno deciso di devolvere il 5 per mille delle proprie tasse alle associazioni di volontariato dando prova di apprezzare il lavoro svolto da tanta parte del terzo settore ed al tempo stesso di credere in una norma che costituisce prima di ogni altra cosa un’esperienza importante di sussidiarietà orizzontale. E’ importante che quella scelta non venga tradita. «Il ministro Sacconi si è impegnato a far arrivare ai destinatari i fondi ottenuti dal 5 per mille entro settembre, ma per adesso a nessuna delle 50 associazioni che compongono il Forum risulta essere arrivato un solo euro. «Per queste ragioni» conclude Belletti «facciamo nostre le richieste avanzate dal Forum del Terzo settore e che quei fondi trovino finalmente la strada dei destinatari. Ma chiediamo soprattutto che venga approvata una legge che renda stabile l’introduzione del 5 per mille, ne assicuri trasparenza nelle procedure, certezza e tempestività nell’erogazione».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caro scuola

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 agosto 2009

Una tassa occulta pesa sul diritto allo studio per circa 100-150 euro ed è il c.d. “contributo volontario” che le scuole richiedono all’atto dell’iscrizione dello studente, ma che volontario non è. La legge precisa che si tratta di “una erogazione liberale a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado e che deve essere finalizzata all’innovazione tecnologica e all’edilizia scolastica e all’ampliamento dell’offerta formativa”. Il contributo volontario non può pertanto essere considerato obbligatorio ai fini dell’iscrizione alla scuola pubblica, ma le scuole lo richiedono comunque.  Il Ministero ha stabilito dei tetti di spesa per i libri di testo della scuola dell’obbligo e per le medie superiori. Le cifre sono rimaste invariate rispetto all’anno precedente.  Le scuole aggirano, però, tale vincolo con i c.d. testi “consigliati” che, anche in questo caso di fatto, sono acquisiti obbligati. Lo scorso anno circa il 30% ha sforato il tetto, mediamente per un +10-15% rispetto a quanto stabilito dal Ministero. Anche quest’anno si sta ripetendo la stessa situazione.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmacie di confine

Posted by fidest press agency su sabato, 22 agosto 2009

Per sei comuni ora non esiste più un “confine” farmaceutico. L’intesa appena siglata tra Veneto e Lombardia permetterà ai cittadini di rivolgersi a una farmacia “oltre confine” se risultasse più comodo farlo per motivi di viabilità, lavoro o quant’altro. “Abbiamo siglato un ottimo accordo atteso da un decennio – commenta Annamaria Brusadini, presidente di Federfarma Veneto, l’unione regionale dei titolari di farmacia – speriamo che venga implementato ed anche esteso a altre farmacie che ne avessero diritto e ad altre zone di confine interregionale”. La normativa generale nazionale, infatti, non permette di presentare una ricetta veneta in una farmacia di un’altra regione o viceversa. Per farlo servono accordi locali, come quello in questione che riguarda i comuni veronesi di Mozzecane, Gazzo Veronese e Peschiera del Garda e quelli limitrofi, ma mantovani, di Ponte sul Mincio, Villimpenta e Roverbella. Con la delibera in questione la giunta regionale ha anche disposto di avviare il procedimento per la ricognizione di eventuali ulteriori farmacie aventi diritto ubicate nel territorio di confine del Veneto. Per questo Federfarma Veneto, da anni impegnata per proporre alle Regioni la soluzione del caso veneto-lombardo, porterà all’attenzione degli uffici regionali anche altri casi che potrebbero trovare analogo esito a favore della cittadinanza. Tra gli esempi più significativi ci sono le farmacie al confine con l’Emilia Romagna e quelle bellunesi al confine con Trentino e Alto Adige. “Siamo convinti di migliorare così l’assistenza farmaceutica rivolta ai cittadini residenti in zone di confine interregionale. – ha dichiarato a proposito Sandro Sandri, assessore veneto alla Sanità – Per molti di loro risulta infatti molto spesso più agevole prelevare i medicinali in una farmacia ubicata nella Regione confinante, per motivi di ordine topografico, viabilistico, legati agli spostamenti connessi al lavoro o al raggiungimento delle strutture di erogazione delle prestazioni sanitarie”.Le farmacie inserite in questo accordo Veneto-Lombardia sono le seguenti. Provincia di Verona: Farmacia Giovannini di Mozzecane; Farmacia Sabini di Roncanova di Gazzo Veronese, Farmacia Giubertoni di S. Benedetto di Peschiera del Garda; Provincia di Mantova: Farmacia Cappellari di Ponte sul Mincio, Farmacia Donelli di Villimpenta, Farmacia Brombin di Roverbella.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il ministro Brunetta risponde all’AVIS di Milano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 giugno 2009

“Ricordo al presidente onorario dell’AVIS di Milano che sulla questione avevo presentato un emendamento di modifica alla normativa del decreto legge 112, già approvato dalla Camera. Tale modifica è inserita nell’A.S. 1167 che però non è stato ancora approvato dal Senato. In ogni caso sono intervenuto sulla questione con la  circolare n. 7 del 2008, nella quale veniva specificato che le decurtazioni per le assenze dal servizio devono avvenire nell’ambito della contrattazione integrativa solo per i sistemi di erogazione delle incentivazioni legati alle presenze in servizio. In tutti gli altri casi i dipendenti hanno titolo ad essere valutati per l’attività di servizio svolta e per i risultati effettivamente conseguiti. Pertanto ritengo che il fenomeno sia veramente circoscritto a meno che non ci sia una interpretazione errata della norma da parte delle amministrazioni. Non penso però che tutto il sistema delle donazioni di sangue regga esclusivamente sui dipendenti pubblici. Sono comunque  disponibile ad incontrare le associazioni al fine di studiare il fenomeno, verificare la corretta applicazione delle norme  ed adottare le opportune misure per garantire un istituto così importante per la collettività.”

Posted in Confronti/Your opinions, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »