Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘escort’

L’Italia in “mutande”

Posted by fidest press agency su domenica, 13 febbraio 2011

La situazione politica italiana è diventata tragicomica. Sembra a tratti schizofrenica. I giornalisti che di solito scrivono di politica diventano cronisti di rosa e di cronaca nera tra escort, alias prostitute, bunga bunga, intrighi di palazzo con festini, peccati che si confessano in pubblico come se fosse una bravata da pubblicizzare e telefonate che si incrociano dove i politici sanno solo parlare di incontri galanti e di cene un po’ spinte. Dove sono andati a finire i problemi del paese? Chi fine hanno fatto i disoccupati, i cassa integrati, i precari, le imprese in difficoltà, la malasanità, gli sprechi, le evasioni e via di questo passo? Tutto si sta avvitando sulla vita privata del leader maximo. Qualcuno lo ha chiamato un “fantasma” che turba i nostri sogni e ci illude con promesse che immancabilmente non da loro seguito. E’ davvero triste che un uomo che gode della maggioranza assoluta degli elettori italiani sia stato schiacciato da una vita privata così sconcertante. Ma lui imperterrito si difende accusando: i magistrati sono ora terroristi, ora golpisti, ora violatori della costituzione e della privacy e via di questo passo. Per chi dovesse prendere seriamente tali accuse dovrebbe farsi un’opinione dell’Italia inquietante: Abbiamo magistrati che fanno tutte queste cose orrende ad un povero uomo che per sua sfortuna è stato eletto dagli italiani e gli tocca fare il presidente del consiglio e per questo sta pagando un prezzo altissimo. Perché, si chiedono, non si interviene? Perché non si mandano i carabinieri o la guardia di finanza o la polizia o insieme ad arrestare questi maramaldi e si ristabilisce la legalità? E noi di rimando: perché non si dimette? Chi glielo fa fare? Quanti italiani lo invidiano e persino lo ammirano? Era uno di noi e ora è diventato un self made man, un miliardario, una specie di re Mida: tutto quello che tocca si trasforma in oro. Ma lui, imperterrito, vuole salvare l’Italia dai comunisti. Forse ha dimenticato che il sogno bolscevico è crollato ancor prima del muro di Berlino. Vuol salvare l’Italia dalla bancarotta. Forse ha dimenticato che ci ha pensato il ministro Tremonti con i suoi tagli lineari che ha messo tutti in ginocchio. Chi lo avrebbe detto che per festeggiare i 150 anni dell’unità d’Italia ci rimangono solo le mutande prima che ci denudano del tutto? (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scorte per “scarrozzare” ospiti Berlusconi

Posted by fidest press agency su martedì, 25 gennaio 2011

Risentimento e umiliazione, gridati a gran voce dai poliziotti e da tutti i loro rappresentanti sindacali stanchi d’essere sfruttati come taxi per le ragazze e le escort ospiti nelle serate festaiole del premier Silvio Berlusconi, stando a quanto emergerebbe dalle nuove dichiarazioni rilasciate alla stampa. “Siamo solidali – commenta Giuliano Girlando, responsabile per la Giustizia dell’Italia dei Diritti – e sosteniamo l’operato delle forze dell’ordine, soprattutto rispettiamo il ruolo del sindacato di Polizia quando afferma di voler dare dignità al lavoro degli agenti. Essendo le scorte un bene comune delle istituzioni e del paese, non possono essere impiegate ad uso e consumo del Presidente del Consiglio per coprire le sue scorribande e feste notturne” Un abuso  giudicato scellerato e irresponsabile da chi si fa portavoce delle ragioni degli agenti di scorta. “Come sottolineato da Emma Marcegaglia – prosegue l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – , c’è un’Italia che va a letto presto perché lavora, rispetta le istituzioni e le forze dell’ordine. Condivido in pieno – conclude Girlando –  le dichiarazioni del Presidente di Confindustria e tutte le  sue preoccupazioni”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Buttana di lusso. Confessioni di una escort

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 novembre 2010

Palermo 19 novembre alle ore 17, presso l’Aula Rostagno del Palazzo delle Aquile (piazza Pretoria 1),  Presentazione del volume di Alessia Cannizzaro, “Buttana di lusso. Confessioni di una escort”, Edizioni La Zisa , Ne discuteranno con l’autrice Stefania Blandeburgo, Elisabetta Cinà, Rosario Filoramo e Francesco Panasci.
Una città a luci rosse annidata tra le pieghe di un perbenismo di facciata. Palermo è anche questo. E a svelarne il suo lato oscuro è Chiara (o almeno così dice di farsi chiamare), una escort palermitana che da anni lavora proprio nella sua città. Sesso a pagamento, in casa o in trasferta, appartamenti di lusso come alcove, o hotel fuori porta. Tra i suoi clienti politici, avvocati, professionisti in genere, tutta gente della “Palermo bene”. Chiara ci racconta, senza falsi pudori, vizi e virtù di una città sommersa, conditi da particolari piccanti e non sempre prevedibili.
Alessia Cannizzaro è giornalista professionista, laureata in Scienze della Comunicazione e in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale. Da anni lavora per tv e testate locali e nazionali. E proprio per un quotidiano palermitano ha condotto un’inchiesta sulla Palermo a luci rosse.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lo stigma e il codice penale

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 novembre 2010

La difesa di Ghedini, nei confronti del suo datore di lavoro, sfiora la banalità, ma nuota dentro l’ignoranza; dice, infatti Ghedini, che le ultime informazioni sul cavaliere non contengono elementi di natura penale, e tanto basta; non tiene in nessun conto lo “stigma” che viene pronunciato nei confronti del cavaliere e del suo spregiudicato comportamento, che sfiora anche l’illecito penale quando impegna le forze dell’ordine a farsi scorta delle escort che allietano le serate del premier.
Lo stigma in sociologia è quel segno distintivo che precisa la disapprovazione sociale, morale, etica, di buon gusto, di savoir faire, nei confronti di una persona che si allontana dalle regole non scritte, ma vissute e radicate nelle cultura di un popolo, con l’aggravante di volerle elevare a nuova norma comportamentale, menandone vanto e orgoglio. La stigma coinvolge il codice morale e non il codice penale. La caratteristica del leader è quella di influenzare con il suo comportamento, ritenuto degno e meritevole di imitazione, con grave rischio  che può sfociare nello sconvolgimento dell’etica comune. C’è da attribuire una responsabilità anche alle alte gerarchie della Chiesa, che dell’etica e della morale dovrebbe farsi paladina senza se e senza ma; ma così non è e non è stato se un principe della Chiesa ha suggerito la “contestualizzazione” di una bestemmia pronunciata in pubblico, cadendo peraltro in quel medesimo relativismo che a parole ritengono di dover combattere in nome e per conto di talune verità che non ritengono opportuno discutere. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nato: Task Force Commanders Meet

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 agosto 2010

London The Commander of NATO’s counter-piracy task force, Commodore Christian Rune, Royal Danish Navy, met with the Commander of the Indian counter-piracy task group, Captain S. Srikant, Commanding Officer of INS DELHI yesterday.  Onboard NATO’s flagship, HDMS ESBERN SNARE, in Salalah, Oman, they discussed developments in counter-piracy tactics and improvements in communications and information sharing between the forces.  The Indian Navy has deployed a task group to the Gulf of Aden, currently consisting of the INS DELHI, who conducts escorts of convoys for international merchant vessels transiting through the Internationally Recommended Transit Corridor (IRTC). While conducting the escorts, Indian Navy assets co-operate and share information with the international organizations conducting counter-piracy in the Horn of Africa region including task forces from NATO (Operation Ocean Shield), the European Union (Operation Atalanta), Coalition Maritime Forces, and other nations providing unilateral support to the effort.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

No alla legge bavaglio

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 luglio 2010

Piazza Navona ieri ha dato spettacolo. Giornalisti, politici e pubblico delle grandi occasioni ha riempito la piazza per la manifestazione contro il ddl intercettazioni. Lo stesso si è verificato nelle altre piazze d’Italia. E’ stata una lunga maratona che dalle 17 alle 22 ha visto avvicendarsi sul palco degli oratori numerosi personaggi della cultura e dello spettacolo e gente comune. Tutti per dire no alla legge bavaglio. I commenti non sono mancati raccolti  qua e là dal cronista.  Per Franco Siddi segretario della Fnsi i giornalisti sono espropriati “perché lo stato diventa censore”. Una nota di colore l’ha data la escort barese Patrizia D’Addario, quella per intenderci che è balzata agli onori della cronaca per essere stata coinvolta insieme a Berlusconi nell’inchiesta barese. Anche lei in piazza per solidarizzare per la libertà di stampa. Ma molti astanti l’hanno contestata ritenendo la sua presenza fuori luogo. Da La Valletta il Presidente Napolitano si è fatto sentire ricordando con amarezza, che le sue esortazioni alle forze politiche a concentrarsi nell’esame e nell’elaborazione della manovra economica “non sono state ascoltate” visto che “sono state prese determinate decisioni a maggioranza nella Commissione dei capigruppo. Per il presidente del Senato Renato Schifani, “non ci sono i tempi tecnici”, volendo significare che prima dell’approvazione della legge ci sarà un ulteriore momento di riflessione. Un’altra autorevole considerazione è venuta dal procuratore Grasso colta dal presidente della Camera Fini che ha precisato: “Non ho interesse a fare il controcanto ma su alcune questioni non faccio finta di non vedere. Se si è in buona fede le soluzioni si trovano, senno’ non accetto che non si possa contestare una decisione già presa”. Per  il ministro delle Riforme Umberto Bossi. “La gente non ci tiene ad essere intercettata ma in alcuni casi è chiaro che la magistratura deve potere intercettare, non però tutto e tutti. Bisogna trovare una mediazione su questo e la troveremo”. Per le opposizioni da Bersani a Di Pietro, sia pure con toni diversi, l’unica strada è quella del ritiro  del ddl. Critico anche l’Udc di Pier Ferdinando Casini.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’utopia popolare…

Posted by fidest press agency su sabato, 12 giugno 2010

Di Rosario Amico Roxas La gente non legge più i giornali, perché è diventato necessario una interpretazione che prevede un livello culturale di gran lunga superiore alla media nazionale. Così si preferisce l’informazione TV, magari in attesa del Grande Fratello. Nessuno ha capito l’esigenza della legge sulle intercettazioni telefoniche, tranne che i padroni del vapore esigono rispettata la loro privacy, specialmente quando dialogano con le escort di turno, in una sorta di masturbazione mentale…. in mancanza di altro. L’utopia popolare sarebbe la chiarezza, velata com’è da nubi tempestose verso bassa quota, quella popolare, nubi che si aprono in un cielo luminosissimo quando si sale verso l’alto livello dei redditi, dove tutto segna “calma piatta”. La chiarezza utopistica popolare desidererebbe un presidente del consiglio che non chiede di immedesimarsi a lui, ma capace di immedesimarsi a quanti non arrivano a fine mese. Manca l’uomo capace di attirare i consensi…!  Almeno così viene cantata la giustificazione. Direi piuttosto che di uomini come li si vorrebbe al vertice della Cosa pubblica  (diventata cosa privata o privatissima, quando non è Cosa Nostra !)  ce ne sono tantissimi. Basterebbe un bravo ragioniere esperto in partita doppia: entrate-uscite; padre di famiglia con figli a carico e moglie casalinga. Capace di gestire la sua famiglia secondo i bisogni necessari, evitando i vezzi del modernismo consumistico; in grado di valutare le capacità dei figli e indirizzare ciascuno verso la migliore utilizzazione delle capacità  (quante oneste braccia vengono oggi sottratte all’agricoltura, per indirizzarle, come minimo, al consiglio regionale della Lombardia !); così oculato da riuscire a creare un fondo-famiglia per affrontare con onestà e decoro i momenti più difficili o imponderabili; ecco, un personaggio del genere sarebbe un eccellente Presidente del Consiglio  (da scrivere con le maiuscole) (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fan su facebook per l’aggressore di Berlusconi

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

“Su facebook sono nati subito dei gruppi di fan dell’aggressore. Dopo pochi minuti erano 3 con commenti entusiasti e dichiarazioni d’amore. Questo è il frutto dell’odio politico istigato da Di Pietro e dalla sinistra che è invidiosa del consenso e dei risultati del Governo.” Dichiara Giovanni Donzelli, portavoce nazionale della Giovane Italia, movimento giovanile del PDL. “Questi gruppi sono vergognosi e chi li ha creati dovrebbe essere giudicato per istigazione alla violenza. Questo pazzo squilibrato violento, non merita nemmeno di essere nominato, altrimenti rischiamo che l’intellighenzia di sinistra ne faccia un’icona come ha fatto con la escort D’Addario e il mafioso Spatuzza” Conclude Donzelli.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 7 Comments »