Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘escursionismo’

Pronti al via per 458 chilometri a piedi o in parapendio

Posted by fidest press agency su martedì, 8 maggio 2018

Manca poco alla partenza della Ironfly Salewa 2018. Avverrà il 12 maggio da Lecco e terminerà il 19 a Suello nell’atterraggio del Parapendio Club Scurbatt organizzatore della manifestazione.
Sarà un’avventura di speed hiking, escursionismo veloce collegato al volo in parapendio, sulle orme della celebre X-Alps, maratona biennale che lo scorso anno sì è dipanata lungo l’arco alpino per oltre 1000 km. A Lecco ci si è accontentati di 458 in linea d’aria, molti di più nella sostanza.Il percorso è contrassegnato da cinque turn point, detti anche boe, disseminati tra Lombardia e Piemonte che i piloti-atleti dovranno obbligatoriamente toccare prima di raggiungere il traguardo. Possibili sconfinamenti nei cieli e lungo sentieri elvetici. Il live tracking sorveglierà tramite GPS e permetterà di seguire la corsa in diretta.Prima boa sul Monte Cornizzolo a 1040 metri d’altezza a sette chilometri dallo start di Lecco. D’obbligo la salita a piedi perché per decollare con un parapendio serve un leggero declivio montano e quello del Cornizzolo è ultra famoso tra gli appassionati. Da lì, meteo permettendo, i piloti tenteranno di volare per 124 km fino a Macugnaga sotto il Monte Rosa (4634 m) secondo punto di aggiramento. Chi non riuscirà dovrà vedersela con sentieri, strade e stradine oltre che con le proprie scarpe, cercando possibilmente un nuovo punto di decollo perché volare è più veloce che camminare. D’altra parte le regole dell’hike & fly sono poche e chiare. La principale recita che non sono ammessi altri mezzi di trasporto al di fuori del parapendio o delle gambe. Nel secondo caso in spalla la sacca contenente vela, selletta e tutta l’attrezzatura per il volo che non può essere portata altrimenti.Dal Monte Rosa nuovo volo di 202 km verso Bormio (1217 m), poi altri 64 verso il Passo della Presolana (1289 m) e infine l’arrivo a Suello. Direzione di gara assicurata dal casertano Leone Antonio Pascale, un esperto di volo e escursionismo. Previsioni meteo a cura di Costantino Molteni di Airuno (Lecco).Da sei nazioni i 27 iscritti: sedici italiani, quattro svizzeri, un belga e due a testa per Germania, Austria e Polonia, nazione che presenta anche l’unica quota rosa, Dominika Casieczko. Il più noto lo svizzero Christian Maurer che ha vinto la X-Alps cinque volte consecutive. Tra gli azzurri i trentini Aaron Durogati, due volte vincitore della coppa del mondo di parapendio, e Nicola Donini, classe 1996. Non sono ammessi piloti senza elevata esperienza di volo in parapendio e di montagna. Tutti avranno al seguito almeno un assistente, preziosissimo, con il compito di seguire l’atleta, suggerire il miglior percorso, provvedere alle sue esigenze. Il pilota può volare o camminare dalle 7 alle 20, salvo un solo giorno quando potrà continuare fino a mezzanotte, ma solo a piedi perché il volo libero è proibito senza la luce del sole.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Settimana Nazionale dell’Escursionismo

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 agosto 2016

Gran_Lago__Cime_Bianche_Ph_Marco_BertolinoValle d’Aosta. La Settimana Nazionale dell’Escursionismo è in programma dal 29 agosto al 4 settembre, con termine ultimo per le iscrizioni il 21 agosto. Il Raduno Nazionale di Cicloescursionismo si terrà dall’1 al 4 settembre con iscrizioni entro il 28 agosto. I partecipanti alla Settimana potranno scegliere tra oltre 40 escursioni in un programma pensato per consentire di conoscere la Valle d’Aosta in tutte le sue latitudini e specificità. “Le gite proposte, che coinvolgeranno tutte le valli della regione, sono molto differenti tra loro per tipologia, contenuti e naturalmente impegno richiesto”, afferma il presidente del CAI Valle D’Aosta Luigi Bianco. «Invito chi parteciperà a monitorare il nostro sito http://www.caivda.it anche dopo l’iscrizione, dato che l’iniziativa è in continua evoluzione e i programmi potranno subire aggiornamenti”. Oltre al trekking di sei giorni sull’Alta Via numero 2 da Courmayeur a Cogne pensato per i camminatori più incalliti, gli amanti della natura potranno effettuare diverse gite nelle principali aree protette della regione (Parco Nazionale del Gran Paradiso, Parco Naturale del Mont Avic e Riserva Naturale del Mont Mars). In programma anche escursioni che svilupperanno tematiche come la mineralogia, la geologia, la gestione e lo sfruttamento delle acque, la storia e la vita nelle terre alte, e percorsi più impegnativi e tecnici, caratterizzati dalla presenza di ferrate e da dislivelli ragguardevoli. Alla sera si terranno due eventi speciali: “L’escursionismo nelle aree protette” il 30 agosto a Verres (salone Bonomi, Piazza Europa 1, ore 21) e “150 anni di CAI in Valle d’Aosta” il 2 settembre ad Aosta (sala convegni Cittadella di Aosta, Viale Giuseppe Garibaldi, 7, ore 21). Quest’anno ricade infatti il 150° anniversario della nascita della Sezione CAI di Aosta, fondata dal sacerdote G. Carrel e da R.H. Budden nel 1866 come sede distaccata del Club alpino italiano istituito da Quintino Sella tre anni prima. ll Raduno Nazionale di Cicloescursionismo, organizzato dalla Sezione CAI di Châtillon, prevede la maggior parte delle uscite nella Valle del Cervino (Valtournenche). Anche gli amanti delle mountain bike potranno venire in contatto con ambiente, storia, tecnologia dell’uomo e panorami della Valle D’Aosta, attraverso proposte anche in questo caso differenziate per livello di difficoltà e impegno richiesto. Possono partecipare alle escursioni (sia a piedi sia ciclo) anche i non Soci CAI, versando la quota assicurativa per ciascuna escursione almeno una settimana prima della stessa. (foto: Gran_Lago__Cime_Bianche_Ph_Marco_Bertolino)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »