Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘esenzioni’

Decreto Lea: cambiano regole per molte esenzioni, disagi per i pazienti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 gennaio 2018

ministero saluteIl ministero della Salute fa luce sui nuovi livelli essenziali di assistenza con una nota del 7 novembre 2017, esplicativa del decreto Lea, che attiene i compiti dei medici e le nuove esenzioni. Nei pacchetti per i malati cronici, il decreto espunge esami prima esenti quali complemento e clearance della creatinina ma ne aggiunge nuovi (es. densitometria ossea nelle patologie reumatiche). Arriverà un nuovo decreto per fissare la durata minima dell’attestato di cronicità, ma per le nuove patologie inserite nei Lea l’esenzione avrà durata illimitata. Un altro decreto dovrà definire le nuove tariffe degli esami in gravidanza. Le regioni stanno recependo ma segnalano disagi.
L’ipertensione è differenziata in base al danno d’organo. Se c’è, il codice è 0031, se non c’è è 0A31, le Asl dovranno dire agli assistiti di presentare documentazione clinica di danno d’organo. Poi dovranno informare i pazienti con favismo che la patologia, che ha manifestazioni solo acute, è stata esclusa dal gruppo delle anemie ereditarie e non dà più diritto a esenzione. Tra le “esenti” entrano sei nuove cronicità: sindrome da talidomide, osteomielite cronica, patologie renali croniche, rene policistico autosomico dominante, endometriosi moderata e grave, broncopneumopatia cronico ostruttiva moderata, grave e molto grave. Passano da malattie rare a croniche sindrome di Down, celiachia, sindrome Klinefelder e connettiviti indifferenziate; chi è esente mostrerà l’esenzione vecchia finché le Asl non aggiorneranno gli elenchi. Passano da malattie croniche a rare sclerosi sistemica progressiva e miastenia grave. La sindrome di Kawasaki è fatta rientrare nelle affezioni del sistema circolatorio 0A02-0B02-0C02. Per quattro sindromi (Riley Day, Moebius, Schinzel Gladion e Reifenstein) scompare il codice di esenzione e rientrano in nuovo gruppo: le Asl devono convocare gli assistiti e attribuire il codice. Le regioni che hanno attribuito propri codici d’esenzione per malattia rara dovranno uniformarsi ai codici fissati a livello nazionale. In protesica molti dispositivi da “su misura” (elenco 1) passano a “industriali” (elenco 2) e in tal caso si distinguono fra attivabili da tecnico (2° da carrozzine ad apparecchi acustici) o pronti per l’uso (2b, respiratori, passeggini, seggioloni). Gli accertamenti medico legali di invalidità, cecità, sordità civili e della condizione di handicap restano non soggetti a ticket.
Le condizioni di erogazione ora sono limitate a poche prestazioni. Il medico deve inserire il numero di nota specifico e il quesito diagnostico per esteso se prescrive densitometria ossea, laser ad eccimeri per la miopia, radio e adroterapia, indagini genetiche sui tumori (fenotipizzazioni e seno), sulle mutazioni e in vista di trapianti d’organo. Negli altri casi restano le indicazioni di appropriatezza, semplici suggerimenti per i quali le note associate, che sono pure cambiate di numero, non vanno più inserite. Anche lo specialista deve esplicitare il quesito diagnostico e, se servano, nota e condizione di erogabilità; se è libero professionista lo deve fare su ricetta bianca inserendo codice fiscale, numero di iscrizione all’ordine e provincia di riferimento. Nel trascrivere, mmg o pediatra barreranno la casella S di “suggerito”.(Mauro Miserendino in abstract fonte Doctor33) (ministero salute)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manovra: le esenzioni dal ticket

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 luglio 2011

Bambini sotto i 6 anni, anziani over 65, titolari di pensioni sociali e invalidi di guerra. Sono alcune delle categorie che, alla luce della manovra approvata in via definitiva venerdì, hanno diritto all’esenzione dalla partecipazione al costo (ticket) sulle prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e sulle altre prestazioni specialistiche ambulatoriali e che dunque non si dovranno preoccupare del ritorno del ticket previsto e anticipato dalla manovra economica. Diverso è invece il discorso per il ticket sui medicinali: in questo caso la competenza è delle Regioni, che hanno la possibilità di introdurre un ticket sui farmaci di fascia A (in genere una quota fissa per confezione o per ricetta). Ecco nel dettaglio le categorie esenti da ticket: cittadini di età inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti a un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro; disoccupati e loro familiari a carico appartenenti a un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico; titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico; titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant’anni e loro familiari a carico, appartenenti a un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico. Godono dell’esenzione totale per invalidità gli invalidi di guerra e per servizio appartenenti alle categorie dalla I alla V, gli invalidi civili e invalidi per lavoro con una riduzione della capacità lavorativa superiore ai 2/3, gli invalidi civili con indennità di accompagnamento, i ciechi e sordomuti, gli ex deportati nei campi di sterminio nazista KZ (categoria equiparata dalla legge agli invalidi e mutilati di guerra) e le vittime di atti di terrorismo o di criminalità organizzata. Sono poi esenti dal pagamento del ticket sanitario per le prestazioni connesse alla loro condizione temporale le seguenti categorie di cittadini: donne in gravidanza; donatori di sangue; donatori di organi e tessuti; soggetti sospetti di essere affetti da Hiv; soggetti che si avviano alla prevenzione di tumori; soggetti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni o somministrazione di emoderivati; giovani con meno di 18 anni che cominciano un’attività sportiva agonistica in una società dilettantistica; soggetti con malattie croniche o rare che vanno inseriti nelle liste d’attesa per il trapianto. (fonte farmacista33)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torino area metropolitana: stop al traffico

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 febbraio 2011

Torino: 20 febbraio 2011, dalle 10 alle 18, il traffico si fermerà nei Comuni dell’area metropolitana che partecipano al tavolo di coordinamento sulla qualità dell’aria coordinato dalla Provincia di Torino, così come era stato concordato nell’ultima riunione. Al Tavolo di coordinamento hanno partecipato i Comuni di Beinasco, Borgaro, Carmagnola, Collegno, Grugliasco, Ivrea, Moncalieri, Nichelino, Pinerolo, Rivoli, San Mauro, Settimo, Torino, Venaria, mentre erano assenti Chieri, Chivasso ed Orbassano. Il Comune di Ivrea aveva già annunciato di non poter aderire al blocco, perché domenica 20 febbraio e per le due successive domeniche si svolgeranno le manifestazioni legate al Carnevale. “La decisione di indire lo stop al traffico è stata confermata perché, nonostante ieri il livello di Pm10 fosse particolarmente basso grazie alla pioggia, le previsioni dell’Arpa segnalano una rapida risalita del livello degli inquinanti” spiega l’assessore provinciale all’ambiente Roberto Ronco. “Anche le previsioni meteo inoltre, non prevedono piogge in grado di contrastare l’inquinamento atmosferico. La conferma del provvedimento è stata presa sulla base di risultanze scientifiche, e anche se i blocchi del traffico non sono risolutivi, al momento non abbiamo molti altri strumenti a disposizione per contrastare fenomeni di inquinamento che incidono sulla qualità della vita dei nostri cittadini”Sul sito della Provincia di Torino , http://www.provincia.torino.it/ verranno come sempre pubblicate le ordinanze dei Comuni con le specifiche delle aree non percorribili e delle esenzioni.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esenzioni Ici alla Chiesa

Posted by fidest press agency su domenica, 26 settembre 2010

La Commissione Europea aprirà a metà ottobre un’indagine formale contro lo Stato Italiano per gli aiuti concessi alla Chiesa. Verranno analizzate le esenzioni fiscali accordate agli enti ecclesiastici in settori come scuole private, case di cura, strutture commerciali e turistico – alberghiere, che beneficiano dell’esenzione totale dal pagamento Ici e del 50% su quello Ires. Tali esoneri garantiscono alle strutture cattoliche un risparmio di due miliardi di euro annuali e un vantaggio notevole sulla concorrenza laica.
Entro 18 mesi Bruxelles dovrà decidere circa le sorti dell’Italia, la cui condanna appare difficilmente evitabile scorrendo le “conclusioni preliminari” all’interno dei documento redatto  dal commissario alla Concorrenza Joaquin Almunia , nel quale sono denunciate una violazione di alcune norme e un aiuto di Stato realmente in atto, azioni incompatibili con le regole dell’Unione Europea.
“Bisogna distinguere – sottolinea l’esponente di Italia dei diritti Antonello De Pierro – i luoghi di culto, quelli deputati all’assistenza e alle opere caritatevoli, dalle attività che pur essendo del Vaticano, producono reddito. Abbiamo assistito anche a vicende spiacevoli, allo sfratto di disabili per il riaffitto della casa, in centro, a 2000 euro al mese. È necessario pertanto – chiosa Soldà – un approfondimento accurato su beni immobili e proventi al fine di  non creare squilibri tra i cittadini ed evitare le disuguaglianze”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Esenzioni ticket per patologia

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2010

Novità in arrivo. Da ieri, primo settembre 2010, ha preso il via una nuova organizzazione delle attività territoriali in termini di rilascio delle esenzioni dal ticket per patologia.
Ciò permetterà  ai cittadini/utenti di rivolgersi direttamente agli sportelli distrettuali presenti sul territorio servito dall’Asl 11 con un orario di apertura molto più ampio rispetto al passato. Precedentemente, il servizio era limitato ad alcune ore durante la settimana e ad alcuni distretti, oggi l’orario di apertura coincide con l’orario dello sportello di ogni distretto e di ogni sede ospedaliera.
Pertanto, i cittadini potranno recarsi ad un qualsiasi sportello distrettuale o ospedaliero per richiedere l’esenzione dal ticket per patologia. Presso lo stesso sportello sarà acquisita la documentazione sanitaria ed inviata per via telematica al medico di comunità per il rilascio dell’eventuale esenzione. Entro 7 giorni – se il cittadino ne ha diritto – il tesserino di esenzione sarà spedito a casa. Il tutto nell’ottica di semplificare le procedure, facilitando i cittadini che prima, invece, potevano accedere al servizio soltanto in una fascia oraria più ristretta.
A chi è già stato rilasciato il codice di esenzione, dal medico specialista, può rivolgersi direttamente ad uno degli sportelli sopra menzionati. In questo caso l’addetto rilascerà immediatamente il tesserino di esenzione.
Per le richieste urgenti è previsto una procedura specifica che garantisce l’ottenimento dell’esenzione entro 48 ore. A questo proposito sono previsti tre punti ambulatoriali (uno per area: Empolese, Valdelsa e Valdarno) che garantiranno il rilascio dell’esenzione nei termini previsti. Tuttavia, anche in questo caso i cittadini non dovranno fare altro che rivolgersi allo sportello. Sarà l’addetto che si preoccuperà di coinvolgere immediatamente il medico di comunità per l’ottenimento dell’esenzione.
Inoltre, in queste tre sedi potranno essere eseguite le vaccinazioni antitetaniche per gli adulti e per ogni necessità in questo ambito è possibile rivolgersi all’ufficio vaccinazioni del distretto per prendere un appuntamento.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »