Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 330

Posts Tagged ‘esodi’

Siria: esodi

Posted by fidest press agency su sabato, 17 agosto 2013

Kurdish women carrying bread home from the sou...

Kurdish women carrying bread home from the souk, Dohuk, Iraqi Kurdistan (Photo credit: Wikipedia)

Un improvviso e imponente esodo è quello che ha portato nella giornata di ieri migliaia di cittadini siriani ad attraversare il confine ed entrare nel nord dell’Iraq. Un esodo che i funzionari dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) presenti sul terreno hanno descritto come un flusso di ondate di persone lungo il nuovo ponte di Peshkhabour sul fiume Tigri.
Le ragioni all’origine di questo massiccio spostamento di popolazione non sono ancora del tutto chiare e dalla notte appena trascorsa l’Agenzia non ha registrato altri imponenti attraversamenti della frontiera. Alcuni dei siriani avrebbero atteso dai due ai tre giorni nei pressi del fiume Tigri, sistemandosi in un accampamento di fortuna. Gli osservatori dell’UNHCR al confine hanno inoltre visto arrivare dal lato siriano decine di autobus, dai quali sono scese altre persone che intendevano varcare la frontiera. Generalmente a Peshkhabour sia il lato siriano che quello iracheno del confine sono rigorosamente controllati.
Il primo gruppo di siriani – circa 750 persone – ha attraversato il ponte di Peshkhabour prima di mezzogiorno, seguito nel pomeriggio da un gruppo molto più numeroso, composto da 5mila a 7mila persone.
Si tratta, per la maggior parte, di famiglie (donne, bambini e anziani) provenienti principalmente da Aleppo, Efrin, Hassake e Qamishly. Alcune famiglie hanno riferito agli operatori dell’Agenzia di avere parenti che risiedono nel nord dell’Iraq, mentre alcuni studenti in viaggio da soli hanno detto di studiare in questa regione e di essere tornati in Siria solo per le recenti festività dell’Eid.
Nelle prime ore del mattino i team di operatori UNHCR e delle agenzie partner hanno lavorato a stretto contatto con le autorità locali per prestare assistenza ai nuovi arrivati, ai quali hanno fornito acqua e cibo. L’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM/IOM) e il Governo Regionale del Kurdistan hanno messo a disposizione centinaia di autobus per trasferire i rifugiati verso i governatorati di Dohuk ed Erbil.
In quest’ultima unità amministrativa circa 2mila dei nuovi arrivati sono attualmente accampati in un sito nella città di Kawergost, dove l’UNHCR ha allestito un’area di transito/accoglienza d’emergenza. Alcuni dei nuovi arrivati hanno potuto sistemarsi in tende già erette dall’Agenzia, mentre altri starebbero alloggiando all’interno di moschee o presso parenti o amici che risiedono nell’area.
L’UNHCR è impegnato con le autorità del Governo Regionale del Kurdistan, con altre agenzie delle Nazioni Unite e con le organizzazioni non governative partner ad allestire un nuovo campo a Darashakran, a breve distanza dall’aerea di transito. La struttura dovrebbe aprire tra due settimane e l’UNHCR auspica che riesca ad alleggerire la pressione nell’affollato campo di Domiz oltre che a consentire ai rifugiati che attualmente vivono in costose sistemazioni prese in affitto di trasferirsi nel campo, dove riceverebbero anche l’assistenza da parte dell’Agenzia.
L’UNHCR esprime gratitudine nei confronti delle autorità irachene, e in particolare verso il Governo Regionale del Kurdistan, per il loro impegno nei negoziati che hanno consentito ai nuovi arrivati di varcare il confine, oltre che per aver garantito il trasporto e l’assistenza alla frontiera.
Al momento sono 1.916.387 i cittadini siriani fuggiti dalla guerra e registrati come rifugiati o in attesa di registrazione. Due terzi di loro sono fuggiti quest’anno. Attualmente 684mila rifugiati siriani si trovano in Libano, 516mila in Giordania, 434mila in Turchia, 154mila in Iraq (esclusi gli arrivi di ieri) e 107mila in Egitto.
I Governi della regione stanno gestendo con estrema attenzione le loro frontiere con la Siria, soprattutto per motivi legati alla sicurezza nazionale, ma i rifugiati continuano ad affluire negli stati confinanti in maniera graduale. L’UNHCR continua ad esortare i paesi della regione, e fuori della regione, affinchè tengano aperte le proprie frontiere e ricevano tutti i cittadini siriani in cerca di protezione.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumenti benzina

Posted by fidest press agency su domenica, 29 Mag 2011

Puntuali, in vista della festività del 2 giugno, arrivano i rincari dei carburanti. Per il terzo giorno consecutivo, infatti, sulla rete italiana si registrano aumenti dei prezzi alla pompa. “Si tratta della solita speculazione legata alle partenze degli italiani – afferma Casper – Comitato contro le speculazioni e per il risparmio, di cui fanno parte Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori – In Italia pochi giorni prima di esodi, ponti e festività varie, i listini di benzina e gasolio subiscono variazioni al rialzo, producendo un aggravio di spesa a danno dei cittadini. In base alle nostre stime, quest’anno gli automobilisti che si sposteranno per il ponte del 2 giugno, dovranno fare i conti con una stangata sui carburanti pari a 55 milioni di euro”. “Rispetto allo stesso periodo del 2010 infatti – spiegano Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori – la benzina costa oggi il 12,7% in più, mentre per il gasolio l’aumento sfiora il 15%. Tradotto in soldoni, si tratta di 8,8 euro in più per un pieno di verde, e 9,3 euro in più per un pieno di diesel. Rincari che produrranno una stangata di circa 55 milioni di euro a carico di chi si sposterà per la festa del 2 giugno”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autovie venete: misure estive

Posted by fidest press agency su domenica, 25 luglio 2010

Udine 26 luglio, nella Sala Pasolini (sede della Regione Fvg, a Udine, in via Sabbadini), alle ore 10,00 conferenza stampa per illustrare le misure adottate da Autovie Venete e Friuli Venezia Giulia Strade in previsione degli esodi estivi. Il prossimo week end (da venerdì 30 a domenica 1 agosto), è catalogato come traffico critico (bollino nero), ma molto trafficati e impegnativi sono considerati anche tutti i fine settimana del mese di agosto. All’incontro saranno presenti il vice
commissario per l’emergenza in A4 Riccardo Riccardi, il presidente di Autovie Venete Emilio Terpin, il presidente di Friuli Venezia Giulia Strade Giorgio Santuz e i tecnici delle due società. Trend del traffico, organizzazione dei servizi su strada, segnaletica, gestione delle criticità gli argomenti affrontati durante l’incontro.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Ital in Israele

Posted by fidest press agency su martedì, 26 Mag 2009

L’ITAL è in Israele per tutelare i diritti riconosciuti, per rivendicarne di nuovi che sanino le disuguaglianze, e per aumentare la pace. Su questi tre filoni di attività si è svolta e si è conclusa la visita della delegazione della ITAL e della UIM a Gerusalemme dal 19 al 22 maggio u.s.  Ed ecco gli impegni presi:  Impegno prioritario di sensibilizzazione nei confronti del Governo italiano per la firma della convenzione bilaterale Italia – Israele della sicurezza sociale; Impegno di tutela sugli assegni vitalizi di benemerenza per i perseguitati politici e razziali e sui risarcimenti danni ad ebrei perseguitati in Libia; Interventi sul Parlamento per la questione della cittadinanza italiana in favore di cittadini ebrei sottoposti a continui esodi e continue guerre; Sostegno alle iniziative di pace del popolo israeliano, specialmente quelle rivolte a far crescere insieme i bambini e i ragazzi di comunità israeliane ebraiche e di villaggi arabi abitati da cristiani e musulmani. Mario Castellengo e Alberto Sera, vice presidenti ITAL, hanno così commentato: “Una visita densa di cultura e di prospettiva che apre un’agenda di impegni a favore di Italiani che, oltre ad essere costruttori di una nuova nazione, sono costruttori di uno stato di diritto e costruttori di pace”.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »