Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘esplorare’

Esplorare l’Europa: un’esposizione selettiva per rendimenti interessanti

Posted by fidest press agency su martedì, 7 novembre 2017

Sarah CataniaLondra. Analisi a firma di Sarah Catania, Responsabile per gli investimenti per JP Morgan Private Bank in Italia: “Dopo il miglioramento delle condizioni dell’economia e dei mercati finanziari europei negli ultimi tempi, si manifestano ora differenze sostanziali a livello settoriale nei diversi asset della regione. Nella sua recente edizione di EMEA Perspectives, Sarah Catania di J.P. Morgan Private Bank esplora la ripresa dell’Europa e le opportunità per gli investitori mediante un’esposizione selettiva agli attivi europei in tutta la regione.”Le prospettive favorevoli dell’economia globale e il miglioramento del contesto interno ci inducono a ritenere che in tutta Europa le attività rischiose offrano rendimenti potenzialmente interessanti. Dopo la brillante performance degli ultimi anni, la regione sembra destinata a entrare in una fase in cui un’attenta selettività diverrà sempre più importante”, spiega Sarah Catania, Responsabile per gli investimenti per JP Morgan Private Bank in Italia.Nei mercati core europei, le riforme del mercato del lavoro del presidente Macron possono dare forte slancio alla crescita degli utili delle società francesi, ancora indietro rispetto ai livelli precedenti la crisi e alla recente performance delle aziende tedesche. Spiega Catania: “Rispetto ad altri Paesi europei, vediamo con favore la composizione del mercato azionario francese, che presenta una maggiore ponderazione di società nazionali ed è ottimamente posizionato per beneficiare della ripresa dell’attività economica. Siamo altresì ottimisti nei confronti delle banche, che rappresentano una quota consistente del mercato.”Per gli investitori che non intendono esporsi a maggiori rischi azionari, le obbligazioni societarie ibride costituiscono una fonte di rendimenti potenzialmente allettanti. Un portafoglio diversificato composto da obbligazioni societarie ibride può offrire una significativa esposizione alla crescita e alla ripresa attualmente in atto nei Paesi europei core. Secondo Catania: “Nel confronto con i titoli high yield, gli attuali rendimenti delle obbligazioni societarie ibride appaiono interessanti rispetto alla media storica. Questi titoli forniscono un’esposizione a emittenti investment grade in Paesi europei core offrendo al contempo maggiori rendimenti corretti per il rischio rispetto ad altri asset grazie alla loro posizione subordinata nell’ambito della struttura del capitale.”Sebbene l’Europa core sia stata oggetto di grande attenzione, il miglioramento del contesto macroeconomico non riguarda solo i Paesi di quest’area. I mercati europei emergenti beneficiano della maggiore stabilità delle quotazioni globali delle materie prime, dell’aumento dei volumi degli scambi internazionali e dell’accresciuto ottimismo degli investitori. Polonia, Russia e Turchia sembrano attualmente favorite dalla ripresa economica e dopo anni di deprezzamento, le rispettive valute si sono stabilizzate rispetto a quelle dei Paesi sviluppati.”Una delle opportunità da noi individuate è costituita dall’investimento in titoli a reddito fisso denominati in lire turche, che offrono rendimenti a doppia cifra sulle scadenze brevi non superiori ai due anni; particolarmente interessanti sono le obbligazioni emesse da agenzie sovranazionali. Un tale investimento comporta naturalmente il rischio di cambio. Sebbene sia improbabile che la lira turca si rafforzi considerevolmente, l’era del rapido deprezzamento sembra essere terminata”, a detta di Catania.
In uno scenario caratterizzato dal miglioramento dell’economia e dei mercati finanziari europei negli ultimi anni, anche il settore bancario del continente offre opportunità selezionate. Spiega Catania: “Durante la recente recessione del 2012, le banche europee hanno visto minacciata la propria stabilità a causa del carico rappresentato dai crediti inesigibili, tuttavia al momento vi sono opportunità di rendimenti interessanti tanto nel comparto azionario quanto in quello obbligazionario. La volatilità delle quotazioni azionarie, i rendimenti del cash flow e la capacità di ampliare la quota di mercato sono tutti temi che continueranno probabilmente ad alimentare la dispersione dei rendimenti degli asset del settore.”Conclude Catania: “J.P. Morgan Private Bank mantiene ormai da qualche tempo un orientamento positivo nei confronti del contesto d’investimento europeo, alla luce del miglioramento della crescita economica, del calo della disoccupazione, delle politiche favorevoli della banca centrale e della ripresa della fiducia di aziende e consumatori. Ravvisiamo numerose opportunità nell’ambito di questo mercato vivace, dinamico e vario, che gli investitori possono sfruttare per migliorare i rendimenti rettificati per il rischio dei propri portafogli.” (foto: Sarah Catania)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Fisica incontra la città

Posted by fidest press agency su martedì, 4 aprile 2017

pianeta terraRoma Mercoledì 5 Aprile 2017, ore 20:30 Aula Magna del Rettorato Via Ostiense 159 Terra incognita: un viaggio nell’interno della Terra 5 aprile 2017 Fabio Cammarano, Dipartimento di Scienze, Università Roma Tre. La voglia di esplorare dell’uomo ci ha portato ad attraversare oceani sconosciuti e portati fin sulla luna. Riusciremo a portare uomini su Marte probabilmente entro il 2040. L’interno della Terra, comunque, continuerà a rimanere inaccessibile. La comprensione delle leggi fisiche e la nostra capacità di registrare dati geofisici in superficie sono le nostri uniche fonti per esplorare questa frontiera estrema. Affronteremo successi e fallimenti della geofisica moderna sulla comprensione dell’interno del nostro pianeta, tracceremo il punto di conoscenza attuale e proveremo a tracciare il limite di questa nuova “Terra Incognita”. Curriculum. Fabio Cammarano nasce a Cava de’ Tirreni in provincia di Salerno. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze Geologiche alle Federico II di Napoli, si dedica per 3 anni a studi di geofisica applicata all’archeologia presso l’Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali, CNR Roma. Si trasferisce quindi in Svizzera dove consegue un PhD in Geofisica presso l’ETH di Zurigo studiando il mantello terrestre. Quindi vive e lavora in California per 3 anni, presso il Berkeley Seismological Laboratory prima di tornare all’ETH con un progetto Marie Curie. Nel 2011 si sposta a Copenaghen, dove diventa professore associato. Dalla fine del 2015, diventa professore associato in geofisica presso l’Università di Roma Tre. Insegna i corsi di Geofisica applicata, Sismologia e Geodesia e Fisica Terrestre presso il Dipartimento di Scienze. La sua ricerca si basa su un approccio multidisciplinare che integra osservazioni geofisiche, geodinamica e mineral physics per studiare la struttura interna della Terra e di altri corpi planetari. È autore di circa 30 articoli su riviste internazionali ed è stato responsabile di vari progetti di ricerca su scala europea.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alessandro Rolandi

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 settembre 2010

Milano fino al 23/10/2010 Via del Caravaggio, Nowhere Gallery (nuova sede) Giocando sulla porta strappavo i fiori A cura di Marco Tagliafierro  Il dialogo costruito per questa personale tra l’artista e il curatore permette la giusta messa a fuoco sulla carriera di Rolandi dopo dieci anni di lavoro e sperimentazione. Personalità poliedrica e coraggiosa del mondo dell’arte Rolandi che vive da sette anni a Pechino ha scelto d’esporre coadiuvato dal curatore una serie di lavori prodotti negli ultimi anni completamente inediti in Italia.
L’artista sembra volere esplorare, con sempre maggior coerenza e cognizione di causa il rapporto tra interno ed sterno, sogno e realtà, vero e falso. (rolandi Alessandro)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra Nino Migliori

Posted by fidest press agency su sabato, 3 luglio 2010

Roma 8 luglio 2010 ore 11.00 Complesso del Vittoriano Salone Centrale Via San Pietro in Carcere Il passato è un mosaico da incontrare Ritorno agli anni Cinquanta Intervengono: Roberto Maggiori, curatore della Mostra Marisa Vescovo, critico d’arte Sarà presente l’Artista La mostra “Nino Migliori. Il passato è un mosaico da incontrare. Ritorno agli anni Cinquanta”, che sarà presentata al Complesso del Vittoriano dal 9 luglio al 5 settembre 2010, vuole esplorare l’Italia tra il 1950 e il 1959 attraverso l’obiettivo della macchina fotografica dell’artista bolognese Nino Migliori, particolarmente interessato alla realtà sociale accessibile e registrabile, dopo le censure del primo Ventennio del XX secolo. Saranno esposte circa cento fotografie del periodo generalmente denominato neorealista. L’incontro con le “genti” del sud, del nord, dell’Emilia e del Delta, offre all’autore un pretesto per mettere in scena alcuni elementi che si riscontreranno pienamente nelle arti visive solo a partire dalla successiva stagione culturale degli anni ’60. L’intento principale della mostra non è di denuncia né la ricerca di “facili” scorci pittoreschi: per l’autore si tratta di un’occasione per la sua incessante sperimentazione che lo vede coinvolto nel rinnovamento del linguaggio fotografico per oltre sessanta anni, dal 1948 in poi. La mostra è accompagnata da un interessante catalogo di 262 pagine che presenta numerose fotografie inedite e saggi di Marisa Vescovo e Roberto Maggiori. L’esposizione promossa dal Comune di Roma con il contributo di  BNL – Gruppo BNP Paribas, UniCredit Banca di Roma, Monte dei Paschi di Siena, realizzata e organizzata da Comunicare Organizzando di Alessandro Nicosia, è a cura di Roberto Maggiori.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ricerca oncologica

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 giugno 2010

Armonk, NY.  Grazie al World Community Grid, il progetto Help Conquer Cancer ha creato un sistema in grado di riconoscere con accuratezza quando i campioni di proteine subiscono un processo di solidificazione, denominato cristallizzazione, che le rende pronte per ulteriori esami mediante una speciale tecnica a raggi X. Il processo serve a identificare, e infine ad esplorare, l’eventuale ruolo della struttura, della forma e dell’interazione di alcune proteine nella genesi del cancro.  Utilizzando il Grid, gli scienziati hanno fatto in modo che tale sistema sia in grado di riconoscere con successo l’80% delle immagini contenenti cristalli e il 98% delle gocce limpide di soluzione proteica esistente prima della cristallizzazione. Ciò consente di esaminare un numero di immagini per proteina sei volte maggiore rispetto all’esame umano, e in un tempo drasticamente ridotto.  L’automatizzazione del processo di identificazione dei cristalli potrebbe accelerare la ricerca in numerosi progetti nell’ambito delle scienze biologiche e della genetica, poiché la cristallizzazione è determinante per studiare diversi processi biologici. Potrebbe inoltre convalidare gli sforzi di altri progetti finalizzati ad ottenere le strutture delle proteine, come ad esempio il progetto Nutritious Rice for the World, che utilizza il Grid per contribuire a creare ceppi di riso più resistenti e più sani.  La cristallizzazione consente a fasci di raggi X di bombardare il campione e diffrangere la luce in molte direzioni, producendo un profilo tridimensionale e rendendo i campioni più facili da studiare. Tuttavia il processo di cristallizzazione è laborioso: un singolo campione di proteina può richiedere migliaia di tentativi per stimolare la cristallizzazione introducendo composti chimici tramite un robot. Inoltre, fino ad ora, era comunque necessaria, successivamente, una meticolosa osservazione umana per verificare l’effettiva formazione dei cristalli.
Il progetto Help Conquer Cancer (http://www.worldcommunitygrid.org/research/hcc1/overview.do) è stato avviato il 1° novembre 2007 grazie alla collaborazione tra l’Ontario Cancer Institute al Princess Margaret Hospital presso la University Health Network a Toronto, Canada, e l’Hauptman-Woodward Medical Research Institute di Buffalo, New York.
Help Conquer Cancer è un progetto del World Community Grid, sostenuto dalla IBM. Il World Community Grid è la più grande rete umanitaria pubblica del mondo, equivalente in termini di potenza a uno dei più potenti supercomputer a livello mondiale. IL WCG aggrega il tempo di calcolo inutilizzato di 1,5 milioni di personal computer, donato da centinaia di migliaia di volontari in oltre 80 paesi. Più di 22.000 nuovi dispositivi si sono aggiunti alla rete solo nell’aprile 2010. Un articolo su questo argomento, a cura dei ricercatori principali del progetto Help Conquer Cancer, è stato pubblicato di recente sul Journal of Structural and Functional Genomics (http://www.springerlink.com/content/750430466h336142/fulltext.pdf).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Hotel per esplorare le meraviglie d’Europa

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2009

Alla fine di giugno l’Unesco (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura) ha assegnato a 13 nuovi siti la qualifica di patrimonio dell’umanità. 6 di questi luoghi si trovano in Europa, uno di essi in Italia. Hotels.com, leader nella sistemazione in hotel in tutto il mondo, ha selezionato i migliori alberghi per poter godere della bellezza dei nuovi siti patrimonio dell’umanità. Essi sono: Le Dolomiti. Contano 18 picchi che superano i 3.000 metri, ai piedi dei quali si  trovano molte delle più rinomate località di villeggiatura, tra le  quali Cortina d’Ampezzo, Ortisei, Madonna di Campiglio e  Canazei. Per un soggiorno a 4 stelle, l’Hotel Greif di Bolzano, si trova  a 100 metri dalla Cattedrale. Il Mar di Wadden. E’ la più vasta zona costiera d’Europa (13.500 km²) e comprende le coste del Mare del Nord  di Germania e Olanda; sulle sue coste si trova la più  estesa ed ininterrotta serie di distese fangose del mondo. Con i suoi paesaggi e il suo spiccato carattere ecologico e culturale, la Regione del Mar di Wadden esercita un grande fascino sui milioni di turisti che ogni anno la visitano anche per ammirare numerose specie di piante e animali. Hotels.com raccomanda il 3 stelle Upstalsboom Seehotels Borkum,  che si trova nelle Isole Frisone Orientali. Palazzo Stoclet, Bruxelles (Belgio). Progettato dall’architetto Josef Hoffmann, di cui è considerato il capolavoro, fu costruito a Bruxelles tra il 1905 e il 1911 su commissione del finanziere e mercante d’arte Adolphe Stoclet. Gli interni realizzano il sogno degli artisti della secessione viennese di una fusione tra arte e vita, resa possibile dalla professione del committente. La sala da pranzo fu decorata da Gustav Klimt in una fantasmagoria di colori “L’albero della vita”.  Tutt’oggi il Palazzo è una proprietà privata, ma per chi desidera ammirarne gli esterni, Hotels.com consiglia di soggiornare presso il 4 stelle New Hotel Charlemagne vicino al Palazzo e al Parco Jubilee. La Chaux-de-Fonds, Svizzera. Insieme alla vicina Le Locle, la città di La-Chaux-de-Fonds è uno dei nuovi patrimoni dell’UNESCO. Considerata capitale dell’orologeria, è stata premiata dalla giuria per il suo eccezionale valore universale. Per poter assaporare la simbiosi tra tecnologia e architettura è perfetto il 3 stelle Hotel Club. La Torre d’Ercole, La Coruna – Spagna. Il faro più antico al mondo ancora in attività si trova a La Coruna, in Spagna, ed è noto anche come la Torre di Ercole. Oggi anche patrimonio dell’UNESCO, è un luogo circondato da leggende.  Le più antiche fanno risalire la sua costruzione alla mitica figura di  Ercole, l’immagine stessa della forza, colui che, si racconta, costruì le colonne che portano il suo nome  ai limiti dello Stretto di Gibilterra per segnalare ai naviganti che in quel punto finiva il mare conosciuto e che al di là esistevano solo l’ignoto, il pericolo e mostri terrificanti. A pochi passi dal Faro si trova il 4 stelle Hotel Eurostar Ciudad de La Coruna, soluzione ideale per ammirare il mitico faro. Acquedotto e Canale di Pontcysyllte, Galles, Regno Unito.  L’acquedotto di Pontcysyllte è un acquedotto navigabile lungo la valle del fiume Dee, tra i villaggi di Trevor e di Froncysyllte, nel Wrexham nel Galles nord-orientale. Completato nel 1805, è il più lungo e alto acquedotto della Gran  Bretagna e massimo simbolo dell’ingegneria civile della Rivoluzione Industriale.   Hotels.com raccomanda il 4 stelle Ramada Plaza Wrexham, dal quale si può facilmente visitare l’acquedotto.
Hotels.com è una società del Gruppo Expedia attiva con uno staff dedicato nei principali mercati mondiali. Azienda leader nella sistemazione in hotel in tutto il mondo, Hotels.com offre ai suoi clienti una delle più vaste scelte disponibili on-line, consentendo di prenotare hotel indipendenti, catene alberghiere e sistemazioni in appartamento in più di 100.000 strutture in tutto il mondo. Hotels.com si avvale di una delle più vaste reti di negoziatori del settore alberghiero in grado di ottenere le migliori tariffe per i suoi clienti. Se un cliente dovesse trovare una tariffa più vantaggiosa in un hotel già pagato online su Hotels.com, verrà rimborsato con la differenza di prezzo. Hotels.com consente ai propri utenti di lasciare un commento sull’albergo nel quale si è soggiornato generando in modo del tutto indipendente una vera e propria classifica dei propri hotel (attualmente sul sito sono disponibili oltre 1,3 milioni di commenti). Hotels.com LP è una società del gruppo Expedia, Inc. (NASDAQ: EXPE). CST: 2059975-40.  La sede di Hotels.com LP si trova al 10440 North Central Expressway, Suite 400, Dallas, Texas 75231.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma noir

Posted by fidest press agency su sabato, 9 Mag 2009

roma noirRoma 22 maggio – ore 19.00 Spazio daSud  via Gentile da Mogliano 168, Pigneto Cristiano Armati presenta il suo libro Roma noir Interverrà Roberto Calabrò Esiste un’altra città nella città chiamata Roma. Una città che adora monumenti di rabbia e dove la violenza traccia sentieri che pochi hanno il coraggio di esplorare. Succede, in questo mondo sotterraneo e clandestino, che le storie raccontate ai passanti dai più vecchi tra tutti i pendolari si trasformino in leggende dai confini incerti. È in questo momento che i peggiori incubi della metropoli sono pronti a invadere il centro della città, dando vita a mostri armati di pistola e di coltello: presenze inquiete ma reali, destinate a sconvolgere l’ordine apparente delle cose con l’omicidio, lo stupro, lo spaccio di stupefacenti, la truffa e la rapina a mano armata. È un’altra Roma quella a cui, questo libro, dedica le sue pagine più nere: una Roma dove le caserme della polizia possono essere prese d’assalto da orde di hooligan assetati di vendetta e dove, malamente soffocati dalle acque del Tevere, affiorano i cadaveri di donne decapitate. È inutile sfogliare le pagine peggiori della cronaca nera: nessuno avrà il coraggio di scrivere la vita dell’uomo-lupo avvistato nelle baracche costruite sotto i cavalcavia del raccordo anulare. Né, sui giornali, finiscono le ultime parole del tossicodipendente trovato morto nei bagni pubblici della stazione o le lacrime del passante malmenato. Nera come le anime che popolano i bassifondi, anche questa è Roma: una megalopoli che ha smarrito la speranza tra i senzatetto che affollano i giardini pubblici e dove, ammainato il vessillo capitolino, il teppismo sventola la sua ultima bandiera. (foto roma noir)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »