Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘estensione’

Rischio dipendenza da gioco

Posted by fidest press agency su domenica, 20 febbraio 2011

In tempo di crisi economica ed occupazionale il nuovo “investimento” degli italiani pare diventato quello del gioco, ammonta a 60 miliardi di euro il giro di affari relativo a giochi, lotterie, gratta e vinci e simili registrato nell’ultimo anno, quasi 1.000 euro annui giocati da ciascun italiano. Le asfittiche casse statali possono contare su un tesoretto di oltre 10 miliardi e si prevede per il 2011 una crescita del 30% del giro di affari per l’inserimento di nuovi giochi online. A fronte di una così diffusa estensione del fenomeno gioco, evidenziata anche dal rapporto Italia 2011 di Eurispes, l’associazione di consumatori “Primo Consumo”, componente del Comitato scientifico della Fondazione Unigioco, impegnata nel contrastare gli aspetti illegali e patologici del gioco stesso, allo scopo di creare una solida e genuina “cultura del gioco” e di farne un punto centrale nel processo di produzione culturale del Paese, sollecita alle forze politico-istituzionali l’attenta monitorizzazione del fenomeno anche attraverso campagne di educazione e prevenzione dai rischi derivanti da un uso maniacale e spregiudicato del gioco in ogni sua forma. In particolare all’interno del mondo scolastico dove i giovani guardano al gioco ed alle scommesse, spesso anche illegali, come ad un facile arricchimento, lasciandosi travolgere dal vortice della dipendenza arrivando anche a delinquere per procurarsi il denaro da giocare. Un ritorno al sano e consapevole uso moderato del gioco dovrebbe ripartire proprio dalle fasce più giovani e deboli presenti negli istituti scolastici primari e secondari. Potrebbe essere utilizzata un piccola parte degli enormi proventi incassati dallo Stato, o della quota fiscale a carico delle concessionarie, per avviare delle campagne di sensibilizzazione, anche questa può definirsi a pieno titolo pubblicità progresso.  (Primoconsumo – Associazione interattiva cittadini e consumatori)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Estensioni del pensiero creativo”

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Arezzo 1 dicembre 2010, alle ore 18.00, presso il Centro per l’arte contemporanea RiElaborando (via Oberdan 30) si inaugura la mostra della pittrice Antonella Mercati e dello scultore Paolo Nocentini. L’evento espositivo, intitolato “Estensioni del pensiero creativo”, è curato da Daniela Meli. L’esposizione, ad ingresso libero, resterà aperta fino al 23 dicembre 2010, secondo i seguenti orari: dal martedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.45; il sabato dalle 16.30 alle 19.45; la prima domenica del mese dalle 15.30 alle 19.45 (lunedì e festivi chiuso).  RiElaborando, proponendo l’accostamento di due generi artistici contigui,  il pittorico e lo scultoreo, nonché stabilendo il confronto fra due orientamenti di ricerca ben distinti, quelli di Antonella Mercati e Paolo Nocentini, intende mettere in evidenza le potenziali capacità di estensione del pensiero creativo, e le possibili contaminazioni che si possono verificare all’interno dei vari ambiti artistici.  Infatti, in alcune opere a tutto tondo, in legno e terracotta, dello scultore Nocentini, si può rintracciare l’aspirazione a conferire corpo e concretezza ad uno degli emblemi più famosi della pittura moderna: la serie delle bottiglie dipinte da Giorgio Morandi; nell’ultima evoluzione creativa di Antonella Mercati si arriva a codificare una cifra stilistica di ascendenza fotografica, avendo la pittrice allargato il suo orizzonte immaginifico a stimoli visivi extra pittorici.
L’immaginario visivo di Antonella Mercati è sempre stato incline all’esplorazione di particolari soluzioni estetiche, sperimentando inediti effetti di bianco e nero, o ricorrendo ad un uso parco di tinte ben dosate, ed escludendo la più recente produzione, nella maggior parte dei casi  mediante una stesura   pittorica intessuta di dissolvenze e striature.
Paolo Nocentini, artista eclettico e prolifico, nell’ambito scultoreo è solito destreggiarsi tra un plasticismo di ascendenza informale, volto ad assecondare ed esaltare le forme naturali del legno, ed una modellazione figurativa incline a trarre spunti e stimoli da una attenta osservazione della realtà. Proprio da questa sfera d’indagine deriva la serie di figure femminili in terracotta presentate nell’attuale occasione espositiva. (scultura, stefano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’estensione del peccato

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 luglio 2010

Lettera al direttore. Pietro Citati su La Repubblica del 10 luglio, scrive: “Secondo Benedetto XVI, alla fine del ventesimo secolo, il regno del peccato si è esteso. Quasi nessuno prega, varca le porte delle cattedrali, pensa a Dio e a Cristo, rispetta le leggi della Chiesa sulla vita e la morte. La società è profondamente  irreligiosa e anticristiana”. Qualche considerazione che lo scrittore non fa nel suo articolo. Se per pregare s’intende recitare preghiere nelle chiese, forse è vero che gli oranti siano pochi, ma se per preghiera s’intende rivolgere il pensiero a Dio qualora vediamo qualcuno soffrire, o quando noi stessi siamo nella sofferenza o semplicemente in difficoltà, ma anche nei momenti di gioia, allora non si può affermare che “quasi nessuno prega”. Poi: l’estensione del regno del peccato non si misura in base al numero delle persone che entrano nelle cattedrali, ma in base al loro comportamento verso il prossimo; non si misura in base al rispetto verso le leggi della Chiesa, ma in base al rispetto dei valori espressi dal Vangelo. Le leggi della Chiesa, infatti, non sempre s’identificano con la legge del Signore. Ma io credo che l’inquietudine e l’angoscia di Benedetto XVI siano da attribuire a ben altro. (Miriam Della Croce)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Usa: deficit federale

Posted by fidest press agency su martedì, 6 aprile 2010

“Ciò che ci preoccupa più di ogni altra cosa è il deficit federale”. Parla il Senatore George LeMieux, repubblicano della Florida. LeMieux voleva spiegare in tal modo il suo voto contrario per l’estensione dei benefici agli undici milioni di americani senza lavoro. Il disegno di legge per l’estensione era già stato approvato dalla Camera ma al Senato i repubblicani sono stati capaci di bloccarlo. Il deficit dovrebbe preoccupare ma per coloro che non riceveranno l’assegno di disoccupazione, equivalente al 50-60% del loro stipendio, preme di più come trovare la via per mantenere le loro famiglie. Oltre allo stipendio il 5 aprile scadrà l’estensione del COBRA che fornisce sussidi ai disoccupati per continuare a pagare l’assicurazione medica. I democratici hanno promesso di riprendere il disegno di legge il 12 aprile quando la Camera ed il Senato ritorneranno in sessione. Si preparerà un clausola retroattiva per compensare quelli che non avranno ricevuto l’indispensabile beneficio. Il deficit ai repubblicani importa quando loro non sono al potere. In tale situazione diventa cruciale. Quando era presidente George Bush ed i repubblicani controllavano ambedue le camere si sentiva poco sul deficit dalle bocche dei politici del Gop.
Quando Bush decise di iniziare la guerra in Iraq, non necessaria considerando la mancanza di armi di distruzione massiva, i repubblicani non considerarono il deficit. Nel 2003 i repubblicani approvarono un beneficio per le medicine dei nostri anziani che ingigantì il deficit e giovò poco eccetto per le aziende farmaceutiche. Spendere e creare deficit dunque non è contrario alla filosofia repubblicana. Se il deficit reca benefici alle persone comuni invece i repubblicani gridano il contrario. Lo hanno fatto persino con la riforma sanitaria approvata di recente. Nonostante l’analisi positiva sul deficit che secondo il non-partisan Congressional Budget Office sarebbe ridotto dalla nuova legge di oltre 100 miliardi di dollari, il Gop ha votato compatto contro la riforma.
Difficile crederli dunque quando sembrano essere diventati conservatori fiscali. La realtà è diversa. I repubblicani vogliono a tutti i costi limitare le spese pubbliche, svuotando il tesoro, e poi  dire che non possiamo permetterci ciò che altri Paesi più poveri offrono ai lori cittadini.
Riducendo il ruolo del governo si risolveranno tutti i problemi, secondo il Gop. Ciò è vero anche in casi di programmi che nel corso degli anni si sono dimostrati indispensabili come il Social Security ed il Medicare. L’ala destra del Partito Repubblicano li vorrebbe eliminare. Nonostante la popolarità di questi programmi, etichettati spesso socialisti dai repubblicani, le minacce continue alla loro salvezza sono sempre in discussione. Lo si è visto qualche sera fa nel programma di Larry King della Cnn. King chiese a Dana Loesch e Wayne Allyn Root, due leader del Tea Party, se vorrebbero abrogare il Social Security. Ambedue hanno risposto di sì. Ma anche i repubblicani moderati cercano spesso di eroderli. Lo fanno in parte dicendo che sono troppo cari e aggiungeranno al deficit.  La soluzione è sempre la stessa, la privatizzazione. Lo rivela naturalmente il tentativo di George Bush, figlio, di cercare di privatizzarlo. Non vi riuscì. Ma se ci fosse riuscito, avrebbe consegnato gli americani a Wall Street dove dovrebbero investire i loro risparmi e  se ci sarebbero guadagni usarli eventualmente nella vecchiaia. Ma tutti sappiamo come va la borsa. Troppo rischiosa. Ma anche i politici moderati repubblicani in circolazione hanno ogni intenzione di eliminare questi programmi divenuti indispensabili per gli americani.  Il parlamentare repubblicano Paul Ryan, considerato un “cervello” dell’ideologia del Gop, vorrebbe convertire il Social Security e il Medicare in un sistema di voucher, buoni che ognuno potrebbe usare come vuole.  L’ideologia repubblicana del ruolo del governo l’aveva incapsulata molto bene Ronald Reagan. Nel suo discorso di inaugurazione del 1981 Reagan disse che “il governo non era la soluzione” dato che non forniva risposte ai problemi. Ciò include il il Social Security e il Medicare perché sono programmi socialisti? E se sono programmi socialisti perché il Gop non lo dice chiaramente che li vuole abolire? Se i repubblicani non vogliono abolire questi programmi “socialisti” vuol dire che anche loro sono socialisti? Sono domande logiche che gli elettori dovrebbero porre ai candidati repubblicani alle prossime elezioni.  (Domenico Maceri)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Seminari informativi per docenti

Posted by fidest press agency su sabato, 16 gennaio 2010

Il 1° dicembre 2009  è entrato in vigore il Trattato di Lisbona che introduce importanti novità nelle competenze e nel funzionamento dell’Unione europea, con importanti riflessi per i cittadini e per i diversi livelli istituzionali. In particolare, tra le innovazioni più significative del Trattato ci sono l’estensione delle competenze in aree quali energia, ambiente, giustizia, sicurezza, cultura, il ruolo vincolante della Carta dei diritti fondamentali, un maggior ruolo nel processo decisionale del Parlamento europeo e dei Parlamenti nazionali anche su politiche quali immigrazione e fondi regionali, e una migliore definizione del principio di sussidiarietà. Il Trattato ridefinisce quindi i rapporti tra i vari livelli istituzionali tra l’Europa e i suoi cittadini: Unione europea, Stati nazionali ed enti locali. La Rappresentanza a Milano della Commissione europea ha tra le sue missioni fondamentali quella di facilitare la comunicazione e l’informazione sui temi rilevanti del trattato europeo, per favorire una maggiore partecipazione dei cittadini al processo d’integrazione, rafforzare il senso di appartenenza all’Unione europea e incoraggiare la cittadinanza attiva. Di conseguenza, a partire da gennaio 2010 questa Rappresentanza sta pianificando una serie di giornate informative rivolte ai docenti referenti dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione” e più in generale ai docenti interessati delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Durante le giornate informative si affronteranno gli aspetti istituzionali e il funzionamento della nuova UE e le sue politiche più rilevanti. Saranno disponibili pubblicazioni e materiale divulgativo, incluse le copie del Trattato. A seconda del numero di adesioni che perverranno saranno organizzate diverse giornate informative indirizzate a 60 docenti per volta presso la sede della Rappresentanza a Milano della Commissione europea. Le adesioni dovranno pervenire entro il 30/01/2010. all’indirizzo email: comm-rep-mil@ec.europa.eu

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agricoltura: Mobilitazione unitaria

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 novembre 2009

«Al Governo nazionale chiediamo il ripristino del fondo di solidarietà (assicurazione agevolata contro le avversità atmosferiche) stimabile in 230 milioni di euro per il 2008/09 (per il Fvg circa 9 milioni di euro); l’estensione degli aiuti agli investimenti (Tremonti Ter) alle imprese individuali; e la revoca immediata del D.L. 194/08  che costringe le aziende agricole al pagamento dei controlli sanitari. All’Unione Europea chiediamo l’istituzione di un fondo anticrisi e il sostegno dei prezzi dei mercati agricoli. Alla Regione Fvg chiediamo di ripensare alla proposta di taglio delle risorse per il comparto agricolo da 90 a 58 milioni di euro che si riducono a soli 36 se depurate dalle risorse non di propria competenza e che comunque non hanno una diretta ricaduta sul settore agricolo (forestali regionali, Ersa, Ara ecc.)». Così, a Udine, si sono chiaramente espressi a una sola voce, Giorgio Colutta, presidente di Confagricoltura Fvg; Ennio Benedetti presidente di Cia Fvg; Franco Bosio, presidente di Confcooperative Fvg e Gaetano Zanutti responsabile del settore agroalimentare di Legacoop Fvg. Insieme a loro anche Salvatore Gioacchino, segretario regionale di Fai/Cisl che ha parlato anche in rappresentanza di Flai/Cigl e Uila/Uil.  I vertici delle associazioni di categoria e dei sindacati hanno dapprima incontrato parlamentari, consiglieri regionali (Pertoldi, Picco, Pittoni, Saro, Strizzolo,Venier Romano, Marsilio, Iacop, Carnelutti, Colautti) e l’assessore regionale alle risorse agricole, Claudio Violino. Al mondo politico Confagricoltura, Cia, Confcooperative, Legacoop e sindacati hanno esposto concrete e urgenti richieste tra cui la convocazione, in tempi stretti, degli stati generali dell’agricoltura regionale. Successivamente, in una conferenza stampa, Colutta, Benedetti, Bosio, Zanutti e Gioacchino hanno manifestato il loro forte disagio per i tagli al comparto precisando che «tutto il sistema regione deve farsi carico in maniera equa dei sacrifici richiesti, comprese sanità e Pubblica amministrazione. L’elevato costo della burocrazia, infatti, non è più giustificabile». Le sigle sindacali e le associazioni di categoria presenti all’incontro di Udine hanno annunciato anche incontri a livello provinciale e con i quattro prefetti per esporre le proprie ragioni e ulteriori iniziative di sostegno alle loro richieste.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accordo sull’interoperabilità dei bonifici SEPA

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 settembre 2009

Hong Kong Equens e VocaLink hanno esteso il loro accordo bilaterale, includendo l’elaborazione dei pagamenti SEPA Direct Debit (SDD) in aggiunta al servizio SEPA Credit Transfer (SCT) già fornito. In occasione del Sibos – l’evento mondiale per il settore finanziario – le due società hanno sottoscritto in data odierna una lettera d’intenti (LOI). L’accordo sull’interoperabilità contribuisce a creare un mercato dei pagamenti più competitivo, permettendo alle banche di scegliere quale processor utilizzare per le operazioni SDD e per le operazioni SCT. L’intenzione è quella di implementare l’interconnessione estesa insieme all’attivazione di SDD il 2 novembre 2009.Michel Stuijt, General manager del reparto Marketing e Vendite di Equens, afferma: “L’estensione dell’accordo con VocaLink sull’interoperabilità di SCT con l’inclusione delle capacità di SDD rappresentava per noi una logica conseguenza. L’interoperabilità permetterà ai clienti di Equens e ai clienti di VocaLink di beneficiare appieno della piattaforma SEPA, fornendo una soluzione rapida e a basso rischio per ampliare la libertà di manovra nell’eurozona in chiave di operazioni SDD. Equens ha pieno accesso alle operazioni SCT già dal 28 gennaio 2008. Al momento abbiamo già collegamenti bilaterali per SCT con DIAS (Grecia), Iberpay (Spagna), ICBPI/Banca d’Italia (Italia), OeNB (Austria) e VocaLink (Regno Unito). Inoltre, ci stiamo impegnando per ampliare il numero di collegamenti SCT e SDD nel prossimo futuro”. Martin Wilson, responsabile commerciale di VocaLink, aggiunge: “L’accordo sull’interoperabilità darà la possibilità ai nostri clienti di ampliare la loro rete di pagamenti in Europa. Grazie a questa partnership, siamo in grado di assicurare la conformità alle direttive a un costo ridotto, fornendo allo stesso tempo servizi ricchi di funzionalità, come ad esempio l’acquisizione dei pagamenti, la convalida, la gestione dei mandati e la gestione delle eccezioni, rendendo la piattaforma SEPA un vero successo. Questo accordo sull’interoperabilità è basato sul framework per l’interoperabilità versione 4.1 dell’Associazione europea dei sistemi di clearing automatizzati (European Automated Clearing House Association, EACHA). La versione 4.1 sviluppa il processo migliorato per lo scambio e la condivisione della copertura. Il framework fornisce inoltre dettagli su tutte le disposizioni di interoperabilità per i messaggi SEPA Direct Debit, in ambito sia core business sia business-to-business (B2B).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sri Lanka terra meravigliosa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2009

srilankaIdee per Viaggiare in collaborazione con Srilankan Airlines propone alla grande la destinazione Sri Lanka con possibilità di abbinamento alle Maldive. Validità fino alla fine di agosto.  Tour isola splendente – Partenze da Roma e Milano, e con supplemento anche da altre città – 9 giorni/ 7 notti, quote a partire da 1.420 Euro per persona. Guida italiana per tutta la durata del tour che tocca località quali Sigiriya – Habarana – Kandy – Dambulla – Pinnawela – Anuradhapura. Le visite ai siti archeologici sono incluse. Trattamento di pensione completa con bevande ai pasti. Alberghi di 4 e 5 stelle, stanza doppia. Estensione maldive: Da Sri Lanka – 7 notti in hotel con pensione completa; a partire da 970 Euro e fino a 1.220 Euro a persona secondo la struttura scelta. http://www.ideeperviaggiare.it (Sri Lanka)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Offerte Messico estate 2009

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 luglio 2009

E’ quanto offre 4Winds sulla destinazione Messico, riducendo le quote di partecipazione di oltre 100 Euro a persona, e garantendo le partenze per un minimo di due partecipanti.  I Tour di Gruppo sono i programmi destinati a chi cerca compagnia e spensieratezza. Si tratta del modello di viaggio in assoluto più venduto sul Messico. I viaggi di gruppo sono in grado di ottimizzare itinerario, tempi e modalità di visita. I trasferimenti sono in pullman GT, con ottime guide (in italiano) specializzate e livello alberghiero medio-alto. Al termine dei viaggi, su richiesta, è possibile “agganciare” una estensione mare sulla costa caribe (Tulum, Playa del Carmen, Cancun). Informazioni: http://www.4winds.it

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »