Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘eugenio bennato’

Eugenio Bennato in «Qualcuno sulla Terra»

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 aprile 2018

Napoli Martedì 3 aprile 2018, ore 21.00 AvaNposto Numero Zero Via Sedile di Porto 55 (Corso Umberto-Via Mezzocannone) torna ad esibirsi sul palco del teatro di Via Sedile di Porto Eugenio Bennato in una tappa del suo tour «Qualcuno sulla Terra»; un concerto di canzoni inedite sulla natività insieme con “Le Voci del Sud” l’ensemble canora composta da Letizia D’Angelo (soprano), Daniela Dentato (mezzosoprano), Laura Cuomo (contralto), Francesco Luongo (tenore), Angelo Plaitano (baritono) e Edoardo Cartolano (basso). Uno spettacolo diviso in due momenti distinti dedicati rispettivamente alla Creazione e all’Accoglienza, in cui ogni brano contribuisce allo sviluppo narrativo, tramite una formula compositiva che si ricollega alla struttura popolare del “canto cumulativo”, una tecnica in base alla quale ogni strofa si dilata man mano, per contenere tutte le precedenti. A cominciare dalle canzoni “L’amore che muove la Luna” e “Fiat Lux” l’una richiamo alla Genesi, l’alta alla sua favola poetica; dalla scintilla primigenia da cui sono scaturiti luce, movimento e soprattutto bellezza, valore assoluto e indefinibile che supera la ragione e gli sbandamenti dell’umanità, al racconto dell’umanità che, all’alba della civiltà, si guarda intorno e prende coscienza della grandezza e della perfezione dell’Universo e niente, più della Luna, possiede e conserva un più incontaminato segno di bellezza. Il pezzo “L’Arca di Noè” propone una riflessione sul genere umano e la responsabilità che deriva dal suo incontrastato dominio sugli altri esseri viventi. La narrazione prosegue con uno sguardo sul presente e sulla svolta epocale rappresenta dalla Primavera Araba che ha visto, per la prima volta, l’irruzione della volontà giovanile capace di scalzare pacificamente, alla parola d’ordine “Kifaya!” ovvero “Basta!” un potere che sembrava inamovibile; pur con tante incertezze e contraddizioni, è la trasposizione attualizzata della leggenda biblica del piccolo Davide che sconfigge il gigante Golìa. La forza dell’umanità è la sua ragione; così inizia il suo cammino e questo è anche il tema del brano corale dal titolo “Non c’è ragione”. La ballata finale dal titolo “Qualcuno sulla Terra” ripropone i temi attraversati e, in particolare, la responsabilità di ciascuno di fronte alla Storia fatta di guerre e incertezze. Contributo associativo 12€. Ingresso riservato ai soci.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torna Eugenio Bennato

Posted by fidest press agency su domenica, 15 gennaio 2017

bennato.jpgRoma sabato 21 gennaio 2017 Sala Petrassi Viale Pietro de Coubertin, 30 torna Eugenio Bennato. L’artista partenopeo, definito dalla stampa tra i più grandi esponenti attuali della musica popolare, torna a calcare il palco della Sala Petrassi dove solo qualche mese fa aveva presentato in anteprima l’album “Canzoni di Contrabbando”, la prima grande raccolta del percorso creativo di Eugenio Bennato, artista che si è sempre riferito ad un linguaggio stilistico e ad un circuito alternativo rispetto ai modelli della musica leggera. Un percorso che parte da “Brigante se more” – brano dei primi anni ’80 che diventa col tempo un inno spontaneamente scelto, al di fuori della logica discografica, da centinaia di migliaia di voci del sud – fino all’ultima composizione, “Monpère et ma mère”, unico inedito della raccolta.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Cuntu, cantu e n’cantu”

Posted by fidest press agency su martedì, 27 ottobre 2015

Eugenio_Bennatoalfio anticoCastellammare del Golfo il 31 ottobre e l’1 novembre “Cuntu, cantu e n’cantu” Eugenio Bennato, Alfio Antico, i Lautari i Bottega Retrò e tanti artisti di strada. Il 31 ottobre e l’1 novembre a Castellammare del Golfo, per esaltare le tradizioni, la cultura e l’arte. Ad organizzarlo, il comune di Castellammare del Golfo, da un’idea di Antonio Enea, Rosanna Fasullo, Maria Tesè e Cocò Gulotta. Così nelle due serate, dalle 19 alle 23, si potranno assistere a spettacoli di lettori-cuntisti, trampolieri, maghi, teatranti e artisti, lungo l’ambiente urbano compreso tra Villa Margherita, corso Bernardo Mattarella e corso Garibaldi.
Alle 23 prenderanno il via i concerti. Il 31 ottobre toccherà a Eugenio Bennato con i Taranta Power, progetto che ha come obiettivo la diffusione nazionale, ma soprattutto internazionale, della Taranta, da intendersi come ballo e come stile musicale appartenente al mondo Mediterraneo ma con un forte carattere italiano. Ad anticiparli saranno i Bottega Retrò, ovvero l’attore e cantautore Cocò Gulotta e il chitarrista e compositore Al Di Rosa, accompagnati da Romina Denaro al contrabbasso, Giampaolo Terranova alla batteria ed Egidio Eronico al violoncello. Al centro della scaletta i brani del loro repertorio di Teatro-Canzone.
i lautariDomenica 1 novembre, sempre alle 23, a intrattenere il pubblico penserà Alfio Antico, ovvero il percussionista e cantante italiano, tra i maggiori interpreti europei della tammorra, ovvero il tamburo a cornice costituito da una membrana di pelle d’animale. Tra le persone con cui ha collaborato in passato: Peppe Barra, Tullio De Piscopo, Edoardo Bennato, Lucio Dalla, Fabrizio De André, Roberto Carnevale, Renzo Arbore e la sua Orchestra Italiana, Eugenio Bennato. Seguiranno i Lautari, lo storico gruppo catanese di musica folk, capace di riadattare la musica tradizionale siciliana al suono moderno
«Il progetto culturale – spiegano gli organizzatori – intende miscelare tre elementi della tradizione popolare siciliana, che sono il cunto, il canto e l’incanto in una manifestazione eterogenea. Il cuntu è stato da secoli trasmesso dai cantastorie, cuntastoria e cuntisti, che in Sicilia hanno una grande tradizione, che si riscontra anche nella parlata tipica. Il canto siciliano, è espressione della vita quotidiana, dei lavori e della preghiera, legata anche a balli tipici. L’Incanto è l’arte della magia e dello stupore rappresentato dalle moltitudini di artisti di strada presenti in Sicilia che con le varie arti circensi, magiche e di giocoleria stupiscono i passanti».

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Madrid: XV Semana de la Lengua Italiana en el Mundo

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

bennatoEl próximo 14 de octubre a las 20h00 en el C.C. Conde Duque Eugenio Bennato abrirá la XV edición de la Semana de la Lengua Italiana en el Mundo con el concierto Balla la nuova Italia. En el Centro Cultural Conde Duque de Madrid el famoso cantautor napolitano, acompañado por su grupo, propone sus históricas composiciones, hasta llegar a su reciente Notte del sud ribelle. Balla la nuova Italia es un concierto que alude a una condición viva que, en contra de la tendencia de moda impuesta por los medios de comunicación, tiene hoy todo el sentido, como es la música conectada a las raíces y la cultura popular. Los temas que recorre Eugenio Bennato parten de la fundación del colectivo Taranta Power, que históricamente es el inicio de todo el movimiento, y prosiguen con la apertura a los otros “sures” del mundo, desde la otra orilla meridional del Mediterráneo a las profundidades de África y todas las tierras de la tradición y de la emigración, para acabar arribando en temas como la globalización y la reivindicación de la historia negada de la Italia de Sur. Asuntos, hoy en día, que afectan a centenares de miles de aficionados, artistas, hombres de cultura o simples apasionados en un movimiento nuevo que contempla, por primera vez, la Italia comprometida en expresar espontáneamente su propio pensamiento y su propia historia, con las fórmulas musicales de sus antiguos maestros, convertidas en puntos de referencia para la cultura contemporánea. El concierto propone un recorrido por todas las composiciones más importantes de Eugenio Bennato, desde Brigante se more a la recientísima Notte del sud ribelle, escrita con motivo de la participación en la Notte della Taranta, acompañándose de su habitual banda en los últimos años, formada por Sonia Totaro, Chiara Carnevale, Lavinia Mancusi y Ezio Lambiase.
Al día siguiente, el 15 a las 19h00 la Bennato Band, en el Instituto Italiano de Cultura, ofrecerá un breve e intenso taller sobre danza y música tradicional italiana y la relación entre dialecto y composición musical. Eugenio Bennato, en 1998, funda el movimiento Taranta Power que, sobre el despertar de un extraordinario y renovado interés del gran público juvenil por el ritmo de la taranta ritual, propone nuevas vías de creatividad artística y marca una fractura con el anterior modo de entender la música popular en Italia.Para participar será imprescindible la previa inscripción a través de la web del Instituto Italiano
Las otras citas de la XV Semana de la Lengua Italiana en el Mundo
En colaboración con la Universidad Complutense de Madrid, los días 20 y 21 el Instituto abrirá sus puertas al encuentro internacional Io, Giorgio, Jorge e gli altri, sobre Giorgio Caproni y los poetas españoles, con una sección dedicada a la relación entre el gran poeta italiano y la música. El encuentro contará con la participación de destacados académicos y poetas, como Gian Luigi Beccaria, Aurora Conde Muñoz, Anna Dolfi, Adele Dei, Paolo Zublena, Patricia Peterle, Luca Zuliani, Elisa Donzelli, Marco Carmello y Margherita Quaglino, entre otros. El programa Fahrenheit de Rai-Radio 3, transmitirá el evento en directo.
El día 22, siguiendo con nuestra tradicional colaboración con la Embajada de Suiza en España, estará dedicado a la proyección del documental Nel giardino dei suoni, producido en Suiza por el director italiano Michele Bellucci. También, el mismo día 22, La Casa del Lector, en colaboración con el Instituto Italiano de Cultura, inaugurará la exposición Giuseppe Tomasi di Lampedusa (Palermo, 1896- Roma, 1957): Leer para vivir mejor. En la inauguración contaremos con la presencia de Gioacchino Lanza Tomasi di Lampedusa. El 24, en colaboración con el CDN y el Teatro Valle-Inclán, tendrá lugar un encuentro con Stefano Ricci y Gianni Forte – de la compañía teatral Ricci&Forte- tras finalizar la función de Darling, programada en el ciclo “Una mirada al mundo”.
El día 26, Vinicio Capossela, como escritor, presentará en el IIC su libro Tefteri, recién traducido al español por Miquel Izquierdo y publicado por la editorial Minúscula. En la presentación participará Valeria Bergalli, directora de Minúscula.
Para terminar esta amplia Semana de la Lengua Italiana en el mundo, el 29 de octubre, tendremos la oportunidad de encontrarnos con el poeta Franco Buffoni, que participará en PoeMad Festival de Poesía de Madrid que organiza la editorial digital Musa a las 9, a las 20.00, en colaboración con el Centro Cultural Conde Duque.
14 ottobre alle 20h00 in CC Conde Duque Eugenio Bennato aprirà la XV edizione della Settimana della Lingua Italiana nel concerto mondiale Balla La Nuova Italia. Conde Duque di Madrid il famoso cantante partenopeo, accompagnato dal suo gruppo Cultural Center, offre ai suoi composizioni storiche, per raggiungere il suo recente Notte del sud ribelle. Balla La Nuova Italia è un concerto che si riferisce ad una condizione di vita che, in contrasto con la tendenza della moda imposta dai media, ha oggi tutti i sensi, come è la musica collegata alle radici e cultura popolare. I temi che corre Eugenio Bennato partirà dalla fondazione del gruppo Taranta Power, che è storicamente l’inizio di tutto il movimento, e continuare attraverso l’apertura agli altri “Sures” del mondo dall’altro Mediterraneo meridionale nelle profondità Africa e tutto il paese di tradizioni e di emigrazione, per finire in arrivo su temi quali la globalizzazione e la pretesa negato la storia del Mezzogiorno d’Italia. Affari, oggi, che colpisce centinaia di migliaia di fan, artisti, uomini di cultura o semplicemente appassionato di un nuovo movimento che include, per la prima volta, l’Italia è impegnata a esprimere spontaneamente i propri pensieri e la propria storia, con formule musicali dei suoi ex insegnanti, convertiti in punti di riferimento per la cultura contemporanea. Il concerto propone un viaggio attraverso tutte le principali composizioni di Eugenio Bennato, da Brigante è più a sud ribelle recientísima Notte, scritto in occasione della partecipazione Notte della Taranta a, accompagnato dalla sua solita banda negli ultimi anni, formato da Sonia Totaro, Chiara Carnevale, Lavinia Lambiase Mancusi ed Ezio.
Il giorno seguente, il 15 alle 19.00 la Banda Bennato, presso l’Istituto Italiano di Cultura, ha offerto un breve e intenso workshop sulla musica tradizionale italiana e la danza e il rapporto tra il dialetto e composizione musicale. Eugenio Bennato, nel 1998, ha fondato il movimento Taranta Power, sulla scia di uno straordinario interesse e rinnovato dal grande pubblico giovane sul ritmo del rituale taranta, offre nuovi percorsi per la creatività artistica e segna una rottura con il precedente modo di comprensione musica popolare in Italia. Per partecipare è indispensabile previa registrazione attraverso il sito web dell’Istituto Italiano
Gli altri eventi della Settimana XV della lingua italiana nel mondo
In collaborazione con l’Università Complutense di Madrid il 20 e 21 l’Istituto aprirà le sue porte al meeting internazionale Io, Giorgio, Jorge e Gli Altri, Giorgio Caproni e poeti spagnoli, con una sezione dedicata al rapporto tra il grande poeta e della musica italiana. L’incontro vedrà la partecipazione di studiosi e poeti, come Gian Luigi Beccaria, Aurora Muñoz Conde, Anna Dolfi, Adele Dei, Paolo Zublena, Patricia Peterle, Luca Zuliani, Elisa Donzelli, Marco Carmello e Margherita Quaglino e altri. Il programma Fahrenheit-Radio Rai 3 ha trasmesso l’evento in diretta.
Giorno 22, insieme con la nostra collaborazione tradizionale con la Ambasciata di Svizzera in Spagna, sarà dedicato al documentario Nel Giardino dei Suoni prodotto in Svizzera dal regista italiano Michele Bellucci. Inoltre, lo stesso giorno 22, La Casa del Lector, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura, si aprirà la mostra Giuseppe Tomasi di Lampedusa (Palermo, Roma 1896- 1957): Leggere per vivere meglio. L’inaugurazione vedrà la partecipazione di Gioacchino Lanza Tomasi di Lampedusa. Il 24, in collaborazione con il CRC e il Teatro Valle, che ospita una riunione con Stefano Ricci e Gianni Forte – la compagnia Ricci & Forte- dopo la funzione di finitura Tesoro, programmato nel ciclo “Uno sguardo al mondo.”
Giorno 26, Vinicio Capossela, come scrittore, presenterà il suo libro a IIC Tefteri, recentemente tradotto in spagnolo da Miquel Sinistra e pubblicato da piccolo. La presentazione parteciperà Valeria Bergalli, direttore di Tiny.
Per completare questa vasta Settimana della lingua italiana nel mondo, 29 Ottobre, avremo l’opportunità di incontrare il poeta Franco Buffoni, che parteciperà PoeMad Poesia Festival a Madrid organizzato da Musa editoria digitale a 9, alle ore 20.00, in collaborazione con il Centro Cultural Conde Duque. (foto: bennato

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Briganti emigranti

Posted by fidest press agency su martedì, 10 maggio 2011

Roma 16 maggio alle ore 20,45 Teatro Quirino Vittorio Gassman, Via delle Vergini 7 Nell’ambito delle celebrazioni per il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia approda al Teatro Quirino di Roma uno spettacolo musicale unico nel suo genere, concepito da Eugenio Bennato per ricordare il momento storico del Brigantaggio e le delicate vicende legate alla Questione Meridionale. Briganti Emigrantisarà in scena nella con la partecipazione dell’Orchestra popolare del Sud e di Pietra Montecorvino che, oltre al celebre brano Brigante se more, interpreterà anche alcuni brani classici napoletani sull’emigrazione. Riesplosa oggi nelle sue variegate interpretazioni, dove vinti, vincitori, eroi o guerriglieri, liberatori o conquistatori, oppressori o governanti sono ancora al centro di discussioni e di chiarimenti storici da ogni parte politica, la Questione Meridionale è un argomento trattato ed approfondito da anni da Bennato, autentico cultore della materia, già fondatore della Nuova Compagnia di Canto Popolare, di Musicanova e di Taranta Power, nonché accurato ricercatore della musica della tradizione del Sud e autore del recente saggio Brigante se more (Coniglio editore), ispirato alla ballata da lui stesso scritta insieme a Carlo D’Angiò nel 1979 e divenuta oramai un inno alla libertà per migliaia di giovani legati al mondo della musica popolare. La performance, che presto uscirà anche in una versione DVD, propone in repertorio anche brani inediti di Bennato di grande coinvolgimento popolare come Balla la Nuova Italia o le canzoni dedicate ai brigantiNinco Nanco, Carmine Crocco e Michelina De Cesare, autori di vite di battaglia e rapina che segnarono profondamente le divisioni e le lotte all’interno del nostro territorio nazionale. Biglietti: PLATEA: €20,00 I BALCONATA: €20,00 II BALCONATA: €15,00 GALLERIA: €15,00 (bennato)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eugenio Bennato: Brigante se more

Posted by fidest press agency su sabato, 25 settembre 2010

(Coniglio editore) pp. 224 – € 14.00 Dal 7 ottobre 2010 in tutte le librerie.  Eugenio Bennato, fondatore del celebre movimento Taranta Power e accurato ricercatore della musica del Sud, inforca la penna per scrivere la storia di una ballata, quella scritta insieme a Carlo D’Angiò, divenuta oramai un inno per migliaia di giovani legati al mondo della musica folk e popolare. Brigante se more, composta su commissione nel 1979 per lo sceneggiato L’eredità della Priora di Anton Giulio Majano, ha fatto conoscere a tutti la storia dell’emigrazione e del brigantaggio, raccontando la ribellione della gente meridionale all’invasione piemontese del 1860, ma è diventata anche l’emblema di tante altre storie di ribellione e lotta e non asservimento alla retorica di Stato. Il brano si è diffuso a macchia d’olio risvegliando questioni tenute in poco conto nelle stanze della storiografia ufficiale, tanto che qualcuno ha confusamente insinuato il dubbio che la canzone sarebbe stata scritta un secolo prima, non si sa dove e non si sa da chi, e sono nate dispute e controversie infinite circa la sua “reale” appartenenza. Sull’onda di queste polemiche non documentate, Bennato ha deciso di descrivere dettagliatamente il percorso umano e creativo che lo ha portato alla composizione di Brigante se more, interfacciandosi anche con i suoni e i rituali del Sud di ieri e di oggi e approfondendo, in un viaggio a ritroso tra terre impervie e soleggiate, l’affascinante e triste storia di alcuni tra i più combattivi briganti di fine Ottocento: Ninco Nanco, Carmine Crocco, Michelina De Cesare, personaggi dall’anima pura e implacabile che, vivendo le loro vite di battaglia e rapina, segnarono profondamente le divisioni e le lotte che sarebbero venute in quella che ancora conosciamo come Questione meridionale.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dodicesima edizione Kaulonia Tarantella Festival

Posted by fidest press agency su sabato, 21 agosto 2010

Caulonia (RC) 24 al 28 agosto 2010 con il patrocinio della Regione Calabria e della Provincia di Reggio Calabria, presenta quest’anno la dodicesima edizione del Kaulonia Tarantella Festival, diretto dal Maestro Eugenio Bennato.  Un appuntamento che puntuale si rinnova, un raduno di artisti, con il sud nel cuore, capaci di trasmettere la loro passione e tutta l’energia della loro musica a chiunque abbia un’anima ricettiva alle grandi emozioni irripetibili che la tarantella può dare. Protagonista del festival non è semplicemente il cartellone degli artisti bensì il paese stesso, che fa da coreografia attiva e fondamentale a tutto l’evento. L’omaggio ad un popolo che si ritrova in un antico borgo-palcoscenico e che vede il contemporaneo movimento di migliaia di danzatori che al ritmo della tarantella si proiettano verso il futuro, dando vita ad uno spettacolo unico e meraviglioso. Non singola comunità locale ma moltitudine di genti, di usi e di costumi, che si ritrovano in cinque fantastiche serate. E alla fine del programma, ogni serata si conclude con centinaia di ragazzi che ballano la spontanea tarantella che nasce nella parte più alta della città, lo sperone di Caulonia, dove la festa continua fino all’alba. Ecco il cartellone degli eventi:
24 agosto 2010 – la nuova musica calabrese:  francesco loccisano “battente italiana” scialaruga invece mujura enzo avitabile e i bottari
25 agosto 2010 – tarantella delle regioni:  banda corapi (calabria) mario incudine & gruppo terra (sicilia)  ilenia (calabria)  musicisti basso lazio (lazio)  mimmo cavallaro taranproject
26 agosto 2010 marvanza reggae sound  lisarusa  tarantella di montemarano daniele sepe & brigada internazionale
27 agosto 2010 orchestra popolare casertana avion travel “le lingue dei santi” ospite mimmo epifani
28 agosto 2010 eugenio bennato : “briganti emigranti” con l’orchestra popolare del sud  seminari e corsi Anche quest’anno, in occasione della manifestazione Kaulonia Tarantella Festival,nel centro storico di Caulonia l’Amministrazione Comunale organizza corsi di musica etnica, durante i quali, professionisti del settore impartiscono ai partecipanti lezioni di danza, musica popolare e seminari sulle tematiche della musica tradizionale. L’iscrizione ai corsi, diretti dal maestro Mimmo Cavallaro, è gratuita.(bennato)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XII Edizione Kaulonia tarantella festival

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 agosto 2010

Caulonia (RC) dal 24 al 28 agosto 2010 Piazza Mese Dodici volte insieme. Dodici appuntamenti dal 1999. Dodici grandi emozioni. Dodici anni importanti. E’ con grande soddisfazione che l’amministrazione comunale di Caulonia, con il patrocinio della Regione Calabria e della Provincia di Reggio Calabria, presenta quest’anno la dodicesima edizione del Kaulonia tarantella festival, diretto dal Maestro Eugenio Bennato. Un evento tradizionale dedicato alla musica etnica e popolare, una vetrina rappresentativa del fervore culturale e creativo del paese di Caulonia, un punto di riferimento il cui protagonista principale è la gioventù  della Locride e i tantissimi giovani che arrivano nella cittadina da tutta Italia. Perché il sud non è vittimismo, parassitismo e mafia; il sud è cultura, tradizione, passione, coraggio, incontro e apertura verso il prossimo.   Un appuntamento che puntuale si rinnova, un raduno di artisti, con il sud nel cuore, capaci di trasmettere la loro passione e tutta l’energia della loro musica a chiunque abbia un’anima ricettiva alle grandi emozioni irripetibili che la tarantella può dare. Dodici anni di appassionato lavoro e migliaia di spettatori ad applaudire i grandi artisti, protagonisti degli eventi. Tanti nomi di rilievo hanno arricchito il cartellone delle passate stagioni: in particolare negli ultimi due anni il Festival (diretto in prima persona da Eugenio Bennato che lo aveva fondato nel 1999 contemporaneamente al suo movimento artistico culturale Taranta Power) ha ospitato artisti di spessore quali Ornella Vanoni, Teofilo Chantre, Ashna el Becharia, Tony Esposito, Mimmo Cavallaro, Ciccio Merolla, Noa, Mira Awwad, Roy Paci & Aretuscka, Pietra Montecorvino, l cantori di Carpino.  Protagonista del festival non è semplicemente il cartellone degli artisti bensì il paese stesso, che fa da coreografia attiva e fondamentale a tutto l’evento.
Caulonia, centro dell’Alto Jonio reggino, sorge panoramica dall’alto dell’amba dorsale d’un calanco argilloso, alla sommità di una collina a 9 Km. dalla E90-SS.106. A Sud-Est si può ammirare la vallata dell’Allaro (il Sagra della Magna-Grecia, mentre sul lato Sud-Ovest si scorge la vallata dell’Amusa. Entrambe le vallate, sino a qualche tempo addietro rappresentavano la maggior fonte di ricchezza della comunità: lungo gli argini delle fiumare insistevano meravigliose piantagioni di agrumi, proprio su quegli appezzamenti di terreno che nei secoli precedenti venivano coltivati a gelso per l’allevamento del baco da seta. Il suo territorio si estende dal mare sino alle serre d’Apromonte, elevandosi a 1.050 m.s.m. con il monte Gremi. Confina coi comuni di Roccella Jonica, Gioiosa Jonica, Martone, Nardo di Pace, Placanica e Stignano. Comprende, oltre al centro storico, ben 18 Frazioni, fra cui, a monte: Campoli, Gozza, Ficara, Agromastelli, Ziia, Ursini, San Nicola, Pezzolo, Popelli; verso il mare: Candidati, Marano, Vasì, Canne, Focà, Grotte di Tarzia, Santa Domenica e, soprattutto, la Marina.(eugenio bennato)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Kaulonia Tarantella Festival

Posted by fidest press agency su domenica, 1 agosto 2010

Caulonia (RC) dal 24 al 28 agosto 2010- Piazza Mese l’amministrazione comunale di Caulonia, con il patrocinio della Regione Calabria e della Provincia di Reggio Calabria, presenta quest’anno la dodicesima edizione del Kaulonia Tarantella Festival, diretto dal Maestro Eugenio Bennato.  Un evento tradizionale dedicato alla musica etnica e popolare, una vetrina rappresentativa del fervore culturale e creativo del paese di Caulonia, un punto di riferimento il cui protagonista principale è la gioventù  della Locride e i tantissimi giovani che arrivano nella cittadina da tutta Italia. Perché il sud non è vittimismo, parassitismo e mafia; il sud è cultura, tradizione, passione, coraggio, incontro e apertura verso il prossimo.
Dodici anni di appassionato lavoro e migliaia di spettatori ad applaudire i grandi artisti, protagonisti degli eventi. Tanti nomi di rilievo hanno arricchito il cartellone delle passate stagioni: in particolare negli ultimi due anni il Festival (diretto in prima persona da Eugenio Bennato che lo aveva fondato nel 1999 contemporaneamente al suo movimento artistico culturale Taranta Power) ha ospitato artisti di spessore quali Ornella Vanoni, Teofilo Chantre, Ashna el Becharia, Tony Esposito, Mimmo Cavallaro, Ciccio Merolla, Noa, Mira Awwad, Roy Paci & Aretuscka, Pietra Montecorvino, l cantori di Carpino.
E alla fine del programma, ogni serata si conclude con centinaia di ragazzi che ballano la spontanea tarantella che nasce nella parte più alta della città, lo sperone di Caulonia, dove la festa continua fino all’alba.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Lazio tra Europa e Mediterraneo

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 luglio 2009

Roma 16 luglio 2009 ore 19.00 Complesso Monumentale del Vittoriano Piazzale del Bollettino ingresso Ara Coeli Inaugurazione della mostra fotografica “Mondi Mediterranei” ore 20.00 Cerimonia di assegnazione dei premi Promosso dalla Regione Lazio, il Festival “Lazio tra Europa e Mediterraneo”, giunto alla sua quarta edizione, vuole avviare un dialogo fruttuoso tra l’Europa e il Mediterraneo assegnando al Lazio un ruolo centrale in termini di animatore del dialogo interculturale. La Giuria, composta di nomi prestigiosi, premierà, tra gli altri, il regista Ferzan Ozpetek, la Principessa Sumaya Bint El-Hassan di Giordania, lo scrittore egiziano Gamal Al Ghitani, il medico marocchino Rita El Khayat, uno dei nomi proposti per il Nobel del 2008. La musica di Eugenio Bennato e la sua band aprirà e chiuderà la serata con parole e suoni delle diverse tradizioni mediterranee. Gli interventi letterari di Paola Pitagora e Luca Ward offriranno al pubblico momenti di riflessione e poesia. Invitate a partecipare all’iniziativa le Ambasciate di tutti i paesi del Mediterraneo: Albania, Algeria, Autorità Nazionale Palestinese, Bosnia, Cipro, Croazia, Egitto, Francia, Giordania, Grecia, Israele, Libano, Libia, Malta, Marocco, Montenegro, Portogallo, Principato di Monaco, Siria, Slovenia, Spagna, Tunisia, Turchia. Alle ore 19.00 sarà inaugurata nella Sala Zanardelli la mostra fotografica “Mondi Mediterranei” che, attraverso circa 100 scatti di una ventina di artisti provenienti dai Paesi del Mediterraneo, vuole sottolineare in un continuo gioco di intrecci e rimandi, la creatività che caratterizza la cultura del bacino mediterraneo. La direzione artistica dell’evento è a cura di Vincenzo Mollica e Alessandro Nicosia. L’organizzazione e la realizzazione dell’evento sono a cura di Comunicare Organizzando.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »