Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘euromediterranea’

A Roma Segretariato dell’Assemblea Euromediterranea

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 luglio 2018

“Voglio ringraziare il Vice Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, per il lavoro che ha portato alla scelta di Roma come sede permanente del Segretariato dell’Assemblea Euromediterranea. Questa scelta integra tutti i criteri di qualità ed efficacia richiesti dall’Assemblea stessa. Adesso occorre lavorare per rilanciare l’Assemblea che può giocare un ruolo chiave nella stabilità del Mediterraneo, a cominciare dalla Libia, dove va sostenuto il processo verso le elezioni e il rafforzamento dello Stato”, ha dichiarato il Presidente Tajani a seguito della riunione del Bureau Euromed che si è tenuto oggi nella sede del Parlamento europeo.“La scelta di istituire il Segretariato permanente Euromed a Roma è un successo della Presidenza del Parlamento europeo e una grande occasione di rilancio della politica per il Mediterraneo. Abbiamo bisogno di rafforzare il dialogo fra i Paesi delle sponde nord e sud del Mediterraneo per affrontare le grandi sfide che abbiamo davanti: immigrazione, sicurezza, crescita economica. Ringrazio tutti i paesi che si erano candidati per accogliere la sede del Segretariato e salutiamo la scelta di Roma con la certezza che saprà cogliere questa occasione ” ha dichiarato il vice Presidente Sassoli.Il Parlamento europeo intende promuovere una serie di iniziative per rilanciare il dialogo sul Mediterraneo. L’Assemblea sarà invitata alla conferenza sulla Libia prevista al Parlamento il 10 ottobre. E’ allo studio un evento in Giordania sul tema dei rifugiati e dei corridoi per l’asilo e un’altra a Roma sui diritti dei bambini e sui minori non accompagnati. Parlamento e Assemblea promuoveranno, infine, un’iniziativa sul completamento di un’unione di libero scambio tra i Paesi del Mediterraneo.
Per l’amministrazione capitolina: “Roma ospiterà la sede del Segretariato Permanente dell’Assemblea parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo. La decisione è stata presa oggi dai componenti del bureau dell’Ap-UpM durante la riunione decisiva che si è tenuta a Bruxelles sotto la Presidenza del Parlamento europeo.”E’ una vittoria e un motivo d’orgoglio per Roma, per l’Italia e per tutti i cittadini italiani. Questa decisione rinnova la vocazione internazionale di Roma, luogo di accoglienza e dialogo tra istituzioni, cittadini e popoli. Ringraziamo la Camera dei Deputati, il Senato della Repubblica, il Governo italiano e il Parlamento Europeo per questa scelta”, dichiara la Sindaca Virginia Raggi.
L’Assemblea capitolina ha giocato un ruolo importante presentando e approvando all’unanimità, lo scorso 14 settembre, la mozione n.118/2017 per avanzare la candidatura della Capitale come città ideale per accogliere questo nuovo ufficio, considerata la centralità geografica di Roma nel Mediterraneo e la sua vocazione millenaria al dialogo e allo scambio tra culture.“L’intenzione della mozione era chiara: eravamo convinti che Roma potesse essere considerata il luogo più adatto per favorire e realizzare quel dialogo tra Europa e paesi del Mediterraneo che l’Assemblea parlamentare persegue. Roma deve riacquistare quella centralità rispetto alle questioni del Mediterraneo che le è propria e tornare, a livello internazionale, un punto di riferimento strategico tra i paesi che si affacciano sulle sue sponde” afferma il presidente dell’Assemblea Capitolina Marcello De Vito.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XVI Conferenza euromediterranea sul cinema

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 settembre 2010

Venezia  10 settembre 2010, ore 9.30 – Ca’ Giustinian. Molto rimane ancora da fare per considerare l’area di libero scambio del Mediterraneo un dato di fatto, sopratutto se pensiamo alle ampie ed innovative prospettive che le nuove tecnologie aprono creando di fatto un vasto spazio di scambi elettronici.Come operano in tale contesto le Istituzioni europee ed Internazionali per avvalersi dei vantaggi che le nuove tecnologie offrono ed evitare al tempo stesso i problemi che possono creare? Quali azioni promuove il Parlamento Europeo e quali suggerimenti potrebbero venire dagli addetti al settore per valorizzare al meglio questa grande opportunità? Qual è il valore aggiunto scaturito dai programmi MEDIA dell’UE?  Il Premio Lux, istituito nel 2007 dal Parlamento Europeo, con l’obiettivo di superare le barriere linguistiche finanziando le sottotitolature dei film vincitori nelle 23 lingue ufficiali dell’UE non é già un concreto esempio di valorizzazione del patrimonio culturale europeo? Nella I sessione: Juana LAHOUSSE-JUAREZ, Direttrice generale Comunicazione del Parlamento europeo; Gianni PITTELLA e Stavros LAMBRINIDIS, Vice Presidenti;  Doris PACK, Presidente della commissione cultura; Pier Antonio PANZERI, Presidente della delegazione per le relazioni con il Magreb; Giancarlo SCOTTA´,Vicepresidente Delegazione Assemblea parlamentare ACP-UE; e gli europarlamentari Antonio CANCIAN, Silvia COSTA, Elisabetta GARDINI, Marco SCURRIA e Debora SERRACCHIANI discuteranno di queste ed altre concrete realizzazioni con Luca Dal Bosco, Presidente, Filmwork Communication Company; Francesco Pamphili, Produttore, Kairós Film; Laura Pettini, Produttrice, Felix Film ed Elena Vera Tomasin, Produttrice, Videomante Onlus, tutte case di produzione beneficiarie di programmi MEDIA.  Modera Maria Grazia Cavenaghi-Smith, Direttrice dell’Ufficio a Milano del Parlamento Europeo.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XVI Conferenza euromediterranea sul cinema

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 settembre 2010

Venezia 10 settembre 2010, ore 9.30 – Ca’ Giustinian,  Molto rimane ancora da fare per considerare l’area di libero scambio del Mediterraneo un dato di fatto, sopratutto se pensiamo alle ampie ed innovative prospettive che le nuove tecnologie aprono creando di fatto un vasto spazio di scambi elettronici. Come operano in tale contesto le Istituzioni europee ed Internazionali per avvalersi dei vantaggi che le nuove tecnologie offrono ed evitare al tempo stesso i problemi che possono creare? Quali azioni promuove il Parlamento Europeo e quali suggerimenti potrebbero venire dagli addetti al settore per valorizzare al meglio questa grande opportunità? Qual è il valore aggiunto scaturito dai programmi MEDIA dell’UE?  Il Premio Lux, istituito nel 2007 dal Parlamento Europeo, con l’obiettivo di superare le barriere linguistiche finanziando le sottotitolature dei film vincitori nelle 23 lingue ufficiali dell’UE non é già un concreto esempio di valorizzazione del patrimonio culturale europeo?
Nella I sessione: Juana LAHOUSSE-JUAREZ, Direttrice generale Comunicazione del Parlamento europeo; Gianni PITTELLA e Stavros LAMBRINIDIS, Vice Presidenti;  Doris PACK, Presidente della commissione cultura; Pier Antonio PANZERI, Presidente della delegazione per le relazioni con il Magreb; Giancarlo SCOTTA´,Vicepresidente Delegazione Assemblea parlamentare ACP-UE; e gli europarlamentari Antonio CANCIAN, Silvia COSTA, Elisabetta GARDINI, Marco SCURRIA e Debora SERRACCHIANI discuteranno di queste ed altre concrete realizzazioni con Dal Bosco, Presidente, Filmwork Communication Company; Francesco Pamphili, Produttore, Kairós Film; Laura Pettini, Produttrice, Felix Film ed Elena Vera Tomasin, Produttrice, Videomante Onlus, tutte case di produzione beneficiarie di programmi MEDIA.  Modera Maria Grazia Cavenaghi-Smith, Direttrice dell’Ufficio a Milano del Parlamento Europeo.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Confederazione Sud Euromediterranea: è una realtà

Posted by fidest press agency su martedì, 22 giugno 2010

Sei movimenti politici meridionali e meridionalisti hanno ora una sola e nuova piattaforma politica la: Confederazione SUD Euromediterranea. Questa Confederazione, di cui è Presidente Antonio Ciano, affiancato dal segretario nazionale Girolamo Foti e dal coordinatore Francesco Strafalaci, nasce dall’esigenza di dare una risposta alla desertificazione economico politica determinatasi proprio nel meridione con l’unità d’Italia. Vogliono dire basta al “sistema scritto a tavolino dai politici meridionali venduti per conservare le loro nicchie di potere e che li ha portati, poi, ad alimentare un modulo clientelare che ha reso il Sud bacino di voti e schiavo di un nord produttivo”. “Una produzione – è detto nel primo documento emesso dalla presidenza della Confederazione – che si è sempre servita del “carburante” meridionale, ovvero di quegli artigiani del Sud che hanno dato vita al miracolo economico del nord est dopo la crisi petrolifera degli anni settanta e dell’impiego pubblico meridionale, che assorbe il 40% della produzione settentrionale, senza la quale le industrie del nord sarebbero destinate a morire”. Proprio per dare una risposta a tutto questo è nato il Congresso del SUD, con la presidenza di Gianfranco Pipitone. Un organo tecnico interno alla Confederazione che detterà le linee programmatiche e il progetto politico ponendosi come parlamento ombra. A Gaeta è stato lanciato un segnale eloquente che ha già prodotto i suoi primi frutti attirando nella sua area altre associazioni e movimenti che hanno, per comune denominatore, la stessa voglia di riscatto e di crescita civile e politica meridionalista. E è un primo passo. La chiamata non si ferma. Gli indifferenti e gli agnostici sono avvisati: non è più tempo di stare alla finestra. (simbolo)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce la Confederazione Sud Euromediterranea

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2010

A Gaeta Antonio Ciano, Girolamo Foti e Bruno Mabilia annunciano la nascita della “Confederazione SUD Euromediterranea ed hanno emesso la seguente dichiarazione:: “Nella sede del congresso del Sud via Roma 43 si sono riuniti: Antonio Ciano in rappresentanza del Partito del Sud, Girolamo Foti in rappresentanza del MovimentoSUD dei diritti, Bruno Mabilia in rappresentanza di Alleanza per il sud; Si uniscono alla confederazione “Alleanza meridionale – Sicilia federale”. Vengono nominati: Presidente; Antonio Ciano – Coordinatore federale; Girolamo Foti, Segretari; Corrado Sacconi. Per dare vita alla “Confederazione SUD Euromediterranea” che si propone quale soggetto politico federato dentro cui confluiscono altri soggetti quali gruppi, movimenti, partiti, associazioni, organismi, enti, pur mantenendo ciascuno la propria autonomia. Tale esigenza nasce dalla amara constatazione che i parlamentari provenienti dal Sud e gli amministratori locali si sono rivelati inadeguati al loro compito. La Confederazione si articola, in ambito nazionale e locale, attraverso strutture politiche permanenti che vogliono dare voce e rappresentanza ai popoli del Sud d’Italia, nonché ai meridionali altrove residenti, al fine di fare maturare una coscienza collettiva che consenta alla gente del Mezzogiorno di selezionare e proporre al Parlamento nazionale ed alle assemblee elettive locali una classe dirigente capace di interpretare le istanze dei cittadini meridionali cercando e fornendo soluzioni ai loro bisogni. Tali strutture assumono un ruolo propositivo nei confronti delle assemblee elettive istituzionali nazionali e locali attraverso la produzione e promozioni di istanze, petizioni, disegni di legge di iniziativa popolare, ed altre iniziative ed atti idonei a porre in essere azioni qualificanti che pongono in primo piano i diritti ed i doveri dei meridionali divenendo il progetto politico di riferimento. Si è scelto poi di guardare con estremo interesse le strutture istituzionali americane che in materia di apparati federali appaiono i più completi e perciò rispondenti ad un prototipo che vogliamo prendere a modello perché più prossimo alle esigenze di un territorio che ormai, in maniera pare irreversibile, ha imboccato la via del federalismo. La Confederazione appartiene a tutti i Partiti,Gruppi,Associazioni,Movimenti meridionalisti che vorranno aderire, senza preclusioni verso nessuno. il programma , strategie ed altro saranno elaborati attraverso la partecipazione democratica al Congresso di tutti i delegati rappresentanti della Confederazione.» (Guido Dorso – La Rivoluzione Meridionale)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce il Parlamento del Sud

Posted by fidest press agency su sabato, 19 giugno 2010

il 19 giugno a Gaeta, verrà istituito il parlamento del SUD. “Questo Parlamento – è stato scritto in un comunicato della Confederazione – non vuole essere antagonista a quello nazionale, unico legalmente riconosciuto, ma luogo di incontro e formazione di iniziative meridionali. Negli stessi giorni verrà ufficializzata la Confederazione SUD Euromediterranea, sotto la quale si riuniranno i soggetti partecipanti al progetto. Confederazione che, grazie all’apporto di imprenditori, giornalisti, professionisti, scrittori, uomini  e donne delle istituzioni, sindacalisti, in una parola tutta la società civile, innescherà un processo partecipativo dal basso per il riscatto della terra dimenticata da una classe politica sempre più schiava del potere tanto da non riuscire a riconoscere i bisogni reali della gente. A livello locale proseguono i lavori nelle periferie grazie ad i comitati re-take Palermo. Il percorso di aggregazione dei soggetti sani della società civile come argine e sfida a questa classe politica.  Chi volesse partecipare ai lavori di questa assemblea si può iscrivere nel sito http://www.movimentosud.com oppure chiamare il 3474618595”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

5 associazioni e una storia fanno un patto unitario

Posted by fidest press agency su domenica, 30 Maggio 2010

Gaeta 19 giugno 2010 presso Hotel Mirasole congresso della Confederazione SUD Euromediterranea. Il tutto incomincia, probabilmente, con cinque amici che s’incontrano una sera a Palermo in via libertà. Sono, per la cronaca: Francesco Strafalaci (Sicilia Federale), Bruno Mabilia (Alleanza per il Sud), Linda Cottone (Partito del Sud – Alleanza meridionale),  Antonino Calì (Movimento per il Sud),  Girolamo Foti (MovimentoSUD dei diritti).  Hanno in comune la passione per la loro terra e una grande voglia di fare, d’esternare la loro vitalità, di guardare avanti senza timori pensando al futuro delle loro famiglie, dei loro figli, del loro lavoro e del loro paese che incomincia dalla via di una città e si allarga a macchia d’olio dalla propria regione alle altre che compongono l’Italia ora che siamo giunti al giro di boa dei 150 anni dall’unità. Ma per essi non vi è solo gioia di vivere ma anche un filo di amarezza pensando alle cose che non vanno, alle difficoltà che incontrano nel lavoro, nella tutela dei loro diritti, alle carenze assistenziali e alle incertezze previdenziali, dell’istruzione, ecc. E si chiedono: possibile che non possiamo fare nulla per migliorare e migliorarci? Possibile che ci tocca subire e tacere? Possibile che i nostri vicini e quelli più lontani si accontentano di soffrire o di arrangiarsi e non sanno fare altro? Possibile che il nostro futuro lo costruiamo sulla sabbia? E allora questi cinque si guardano negli occhi e sfidano lo sconforto che sopravanza e in un moto di ribellione pensano di offrire ai loro amici, alle loro famiglie, a tutte le donne e gli uomini di buona volontà una occasione per ritrovarsi, per esorcizzare la rassegnazione, per alzare fieri la testa e guardare dritto davanti a sé per indicare una strada, per farsi alfieri di una avventura, quella di un movimento nato per tracciare un solco, seminarvi il frutto del loro entusiasmo, coprirlo con amore e vigilare che germini la spiga e che essa sappia crescere sempre di più tra la gente, che dia ad essa più di una speranza, una certezza che la politica costruita con gli uomini e le donne giusti possa essere riscattata al bene. Forse è un’utopia. Ma quante utopie hanno fatto parte della storia e hanno costruito una società del cambiamento? Tante, tantissime. Se sono crollate non è stato certo per colpa dei loro ideatori ma per le debolezze umane dei loro eredi. E’ questa la vera insidia. Ora si tratta di dare alle persone che vi credono la forza dei numeri poiché in una democrazia quella che vale è il consenso e il consenso può venire se il messaggio è chiaro, forte e determinato. E allora nel futuro si parlerà di quei piccoli uomini che una sera di primavera, in una strada del mondo hanno cercato di gettare il primo seme nel grande solco della storia: ai posteri l’ardua sentenza. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it) (precedenti: qui)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Nasce la Confederazione Sud Euromediterranea

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 Maggio 2010

Gaeta (Lt)  il 19 giugno, presso l’hotel Mirasole Via Firenze, 5 a partire dalle ore 11.30 alle 20:30 si compiranno i primi passi ufficiali della confederazione. In tale assise, a fine interventi, saranno eletti i dirigenti della confederazione sud a livello nazionale e, successivamente, si darà vita ad un’assemblea permanente, denominata congresso del sud che assolverà le funzioni di un parlamento ombra ed un governo ombra, composto da cento delegati e da commissari posti a capo dei dipartimenti, coordinati dal presidente del congresso del sud. Sarà così realizzato un programma nazionale, rispondente ai bisogni quotidiani della gente comune. Per i promotori dell’iniziativa “occorre convincere i meridionali che qualsiasi delega data ai soliti politici non farà che impoverire sempre più il sud. “Dobbiamo, si afferma, rilanciare lo sviluppo economico nel meridione prima che sia troppo tardi”. Occorre un grande risveglio delle coscienze, di una consapevolezza delle proprie forze e delle proprie capacità imprenditoriali e umane per riscattare il meridione dalle servitù di coloro che ancora lo considerano una terra di conquista per i loro traffici”. Il programma dei lavori sarà così articolato: Saluto ai convegnisti del Presidente pro tempore della Confederazione Antonio Ciano e del Sindaco di Gaeta. Seguono gli interventi di Francesco Strafalaci (Sicilia Federale) Bruno Mabbilia (Alleanza per il Sud), Linda Cottone (Partito del Sud – Alleanza meridionale),  Antonino Calì (Movimento per il Sud),  Girolamo Foti (MovimentoSUD dei diritti), Alle ore 14:30  dopo la pausa pranzo si terrà una Conferenza stampa per fare il punto dei lavori. Seguiranno alle ore 17,30 altri interventi. Il segretario dell’assemblea illustrerà le modalità previste per il voto, relativamente a: logo ufficiale della Confederazione, Presidente federale, Coordinatore federale, Presidente del Congresso e Commissari dei Dipartimento del Congresso. Alle ore  18:00 si procederà alla votazione per l’elezione per la formazione degli organi collegiali del movimento. I dirigenti eletti si presenteranno la mattina del giorno dopo per dare il via all’attività di partito con una prima riunione collegiale del direttivo guidato dal presidente federale della confederazione Sud Euromediterranea.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »