Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘europarlamento’

Sassoli: Gruppi Europarlamento uniti per procedere veloci con le riforme

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 settembre 2021

Dichiarazione del Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli. “Ho riunito oggi la conferenza dei Presidenti dei Gruppi politici del Parlamento europeo in una riunione straordinaria per discutere insieme le proposte di riforma del funzionamento della nostra istituzione dopo l’esperienza della pandemia, come scaturite dalla riflessione lanciata in primavera e che ha coinvolto deputati e deputate di ogni orientamento. Abbiamo esaminato nel dettaglio le proposte di riforma dei metodi di lavoro delle sessioni plenarie, di potenziamento delle prerogative legislative e di controllo del Parlamento, di rafforzamento del ruolo della diplomazia parlamentare, di rilancio della comunicazione istituzionale rivolta ai cittadini. Il ritorno ad un esercizio dell’attività parlamentare in presenza e la possibilità di un utilizzo selettivo delle nuove modalità di lavoro in remoto, utilizzate nel corso della pandemia, sono state questioni al centro della discussione di oggi. I Presidenti hanno deciso che già dalle prossime plenarie il Parlamento europeo attuerà in via sperimentale il ritorno in presenza con alcune proposte di modifica dei lavori, come l’introduzione di un numero limitato di dibatti chiave in prime time, uno slot dedicato e selettivo per i dibattiti di politica estera in presenza dell’Alto Rappresentante, l’utilizzo del catch the eye e della carta blu nei dibattiti con la Commissione e il Consiglio, la possibilità per i deputati di parlare dal podio centrale e di sedere nelle prime file nel corso dei dibattiti che li riguardano.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Benifei nuovo Capodelegazione PD all’Europarlamento

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

Brando Benifei, europarlamentare eletto nella Circoscrizione Italia-Nord Ovest è il nuovo Capodelegazione del Partito Democratico all’Europarlamento e commenta così la sua elezione di ieri da parte del gruppo PD a Bruxelles: “Sono felice e onorato della fiducia che i miei colleghi hanno riposto in me. Al di là della mia persona è anche un positivo investimento su un nuovo gruppo dirigente. Inizierò a lavorare da subito, con spirito collegiale, per gli appuntamenti cruciali che ci aspettano e per la ridefinizione delle politiche europee, a partire dal sostegno ai territori. A questo proposito – Prosegue Benifei – voglio sottolineare come molti capidelegazione italiani siano stati eletti nel Nord Ovest (Beghin, Fidanza, Campomenosi) e penso che dobbiamo fare squadra, al di là delle differenze politiche, per sostenere le priorità della nostra Circoscrizione su infrastrutture, ambiente, porti, occupazione, sviluppo.
Grazie alla mia elezione, la seconda delegazione italiana al Parlamento Europeo è guidata da un ligure del Nord Ovest e fare squadra con le alte delegazioni significa fare il bene delle nostre Regioni in un momento in cui il Governo centrale appare diviso e fermo e, dunque, rischia di incidere poco. Spetta a noi portare a casa più risultati che possiamo per i nostri territori”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

UE, le cariche proposte dal Consiglio, insediamento dell’Europarlamento

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 luglio 2019

Nel Consiglio europeo straordinario del 30 giugno-2 luglio a Bruxelles i leader europei hanno trovato un accordo sulle nomine delle massime cariche dell’UE. Nel frattempo anche l’Europarlamento riunito nella sua prima sessione plenaria che si è svolta dal 2 al 4 luglio ha previsto l’insedimento con la presentazione dei gruppi e le elezione delle massime cariche (Presidenza, vicepresidenza, questori). Per l’Italia la Presidenza dell’Europarlamento è stata affidata a David Sassoli, PD, candidato del gruppo socialista UE.
Charles Michel, ex primo ministro belga, liberale, è eletto presidente del Consiglio europeo per il periodo dal 1º dicembre 2019 al 31 maggio 2022. Il suo mandato, di due anni e mezzo, è rinnovabile una volta. Michel è nominato anche presidente del Vertice Euro per un mandato della stessa durata.Ursula von der Leyen, ministra della Difesa tedesca, vicinissima alla Merkel, è stata proposta quale candidata alla presidenza della Commissione europea. La candidata dovrà essere eletta dal Parlamento europeo a maggioranza dei membri che lo compongono nella prossima sessione plenaria prevista per metà luglio. Il Consiglio europeo ha inoltre preso atto dell’intenzione di Ursula von der Leyen di nominare Frans Timmermans e Margrethe Vestager quali vicepresidenti della Commissione di più alto grado. “Se verrà eletta, sarà la prima donna a guidare la Commissione europea” ha sottolineato il Presidente Donald Tusk in chiusura del Consiglio.
Un’altra donna, francese, Christine Lagarde, attuale direttrice del Fondo Monetario Internazionale è stata proposta per sostituire Mario Draghi alla Presidenza della Banca Centrale Europea. La nomina verrà formalizzata previa consultazione del Parlamento europeo e del consiglio direttivo della BCE.È stato inoltre nominato Josep Borell Fontelles, ministro degli esteri spagnolo ed ex presidente del Parlamento europeo, come candidato al posto di alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza. La nomina formale necessita dell’accordo della neoeletta presidente della Commissione. Il Presidente Tusk si è congratulato con il Consiglio per aver concordato l’intero pacchetto prima della seduta inaugurale del Parlamento europeo (alle scorsa legislatura il processo aveva preso 3 mesi) e per l’equilibrio di genere – due donne e due uomini per le quattro cariche principali.Presidente della Commissione, alto rappresentante e gli altri membri della Commissione saranno soggetti, collettivamente, ad un voto di approvazione del Parlamento europeo, prima della nomina formale da parte del Consiglio europeo. Il loro mandato sarà di 5 anni dalla fine del mandato dell’attuale Commissione fino al 31 ottobre 2024.Europarlamento, la Presidenza a Sassoli. Nella seduta del 3 luglio l’Europarlamento ha eletto Presidente l’italiano David Sassoli, candidato ufficiale del gruppo socialista con 345 voti al secondo scrutinio. Sassoli, 63 ann, giornalista, anche televisivo (conduttore, inviato e Vicedirettore TG1), ex vicepresidente dell’Europarlamento sotto la Presidenza Tajani, è stato rieletto nelle liste del Partito Democratico (gruppo S&D) nel maggio 2019. Eletto per un mandato di due anni e mezzo (metà legislatura), rinnovabile, guiderà il Parlamento almeno fino a gennaio 2022.
Il Parlamento nella sua prima seduta plenaria che si è svolta dal 2 al 4 luglio a Strasburgo si è costituito  in 7 gruppi politici (erano 8 nella precedente legislatura) oltre ai “non iscritti” in numero di 57.
Si ricorda che un gruppo politico deve essere composto da almeno 25 deputati europei eletti in almeno in quarto degli Stati membri (ossia almeno 7). I negoziati per la costituzione dei gruppi politici sono iniziati a valle delle elezioni, il 27 maggio: la composizione doveva essere notificata entro il 1° luglio per essere riconosciuti dal 2 luglio, anche se un gruppo politico può essere creato in ogni momento nel corso della legislatura. Con la costituzione di un gruppo, i deputati accettano per definizione di avere affinità politica. I gruppi politici, tranne quello dei non iscritti, hanno un ruolo importante nel definire l’agenda del Parlamento, hanno più tempo per parlare durante i dibattiti e contano su uffici, tecnici e fondi per il loro lavoro. Dei cinque partiti italiani che hanno eletto i loro rappresentanti all’Europarlamento, il M5S non fa parte di nessun gruppo non avendo trovato alcun accordo, il Partito democratico fa parte dei Socialisti, la Lega di Identità e democrazia, Forza Italia è nel Ppe e Fratelli d’Italia nell’Ecr. La Lega, all’interno del gruppo Identità e democrazia, 73 membri ha Matteo Zanni, eurodeputato leghista come presidente. Il movimento dei 5S al momento appare fra i non iscritti (53 membri). Il M5S ha tuttavia espresso un Vicepresidente dell’Europarlamento, Fabio Massimo Castaldo che già nella precedente legislatura aveva ricoperto la stessa carica ottenendo più voti della candidata della Lega per il Gruppo politico Identità e democrazia Mara Bizzotto.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un Europarlamento a metà

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 Maggio 2019

Le elezioni europee 2019 hanno chiamato alle urne, in tutti i Paesi che compongono l’Unione, circa 430 milioni di elettori. Di questi solo la metà di essi, vale a dire poco più di 200 milioni di cittadini, hanno espresso voto utile in base alla varietà dei partiti candidatisi a rappresentarne le idee e le aspettative politiche dei loro popoli. Lo scacchiere politico derivato da questa ennesima tornata elettorale-farsa, al netto di quella che è stata la mancata affluenza alle urne, oltre ovviamente alle schede bianche, nulle e alle deleghe espresse a quei partiti che non hanno superato le soglie di sbarramento fissate, è di conseguenza nella sua portata democratica e della rappresentatività complessiva fortemente limitato.Anche questo Parlamento europeo pertanto dovrà, al suo avvio, fare i conti col grande e incolmabile handicap determinato da una mancata “pienezza” di rappresentatività dell’espressione politica della maggioranza popolare.Se questo organismo istituzionale fosse davvero un organismo sovranazionale democratico non dovrebbe avere le mega ghigliottine elettorali e della rappresentatività che invece ha, ma essere quel contenitore aperto nel quale garantire quantomeno la visibilità di tutte le anime politiche dei popoli e delle civiltà che lo compongono. Anche a costo di incidere sul numero stesso degli eurodeputati, rapportandone il loro numero all’esatta moltitudine dei consensi utili fuoriusciti dalle urne, cosa che almeno investirebbe questi “rappresentanti” di quella carica di autorevolezza che tanto lascia a desiderare se il numero fisso di 750 unità compositive scatta sempre e comunque “a prescindere”.E’ questa la vera benzina dell’astensionismo. Ed è solo questa la causa dell’allontanamento degli elettori dalle urne. La rappresentatività e la democrazia sono aspetti troppo nobili e importanti da essere così barbaramente vilipesi e saccheggiati in nome di falsi sovranismi, populismi, popolarismi, socialismi e ambientalismi di facciata, che invece mascherano una enorme mole di interessi privati e le attività e la sete di potere di lobbies e consorterie ben collaudate.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il voto dell’Europarlamento sul piano di sviluppo Difesa

Posted by fidest press agency su sabato, 17 marzo 2018

“Sono felice che, dopo lunghe trattative, questa settimana al Parlamento Europeo sia prevalsa nelle votazioni finali una linea che ho fortemente sostenuto e che è vitale per gli interessi italiani e liguri nell’industria della difesa. Contrariamente a quanto proposto inizialmente dalla Commissione Europea, abbiamo stabilito che il nuovo piano di sviluppo dell’industria e della ricerca europea nel campo della Difesa, anche per uso civile (pensiamo alle tecnologie GPS e allo sviluppo di internet), preveda un minimo di tre realtà produttive di tre paesi diversi – e non solamente due – per poter accedere ai fondi che saranno già 500 milioni di euro soltanto fino al 2020. Tali fondi aumenteranno ancora negli anni successivi. Abbiamo sventato il rischio di una predominanza duale di Francia e Germania, che avrebbe creato enormi problemi a partecipare a questo nuovo progetto in condizioni di parità da parte di altri Paesi, inclusa l’Italia” dichiara l’eurodeputato ligure Brando Benifei “Dopo molti confronti per capire meglio gli interessi italiani ed europei in gioco, ho presentato io stesso l’emendamento in Commissione Difesa che ha permesso il ribaltamento dell’impostazione preferita da Francia e Germania. Ciò è avvenuto dopo non semplici negoziazioni, unendo le forze con altri colleghi anche di gruppi politici differenti per mettere a nudo il rischio di un progetto ad uso e comsumo di due soli Paesi. È la vittoria di un’impostazione davvero “europea” del nuovo piano che sarebbe altrimenti stato squilibrato nelle opportunità in campo produttivo e industriale, in contraddizione con l’ottimo lavoro in ambito operativo svolto in particolare dal Ministro Pinotti per lo sviluppo della cooperazione rafforzata sulla difesa comune europea. In Liguria questo significa nuove opportunitá per lo sviluppo industriale e della ricerca, per le quali sono già in contatto con diverse industrie del settore. Sono prevedibili anche importanti ricadute occupazionali, per la ripresa di realtà come l’Arsenale spezzino e per l’indotto. Ricordo un convegno promosso dalla UILM alla Spezia lo scorso maggio che già faceva riferimento a questa nuova possibilità per la crescita del territorio. Nella imminente iniziativa Seafuture, così come in momenti ad hoc che ho intenzione di organizzare in Liguria, potremo a questo punto esaminare a fondo tutte le nuove possibilità per creare lavoro e innovazione.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Segregazione delle persone con disabilità: si muove l’Europarlamento

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 Maggio 2015

disabili“In tutta l’Unione europea vi sono centinaia di migliaia di minori, disabili, persone affette da problemi di salute mentale, anziani e persone senza fissa dimora che vivono segregati all’interno di istituti e subiscono per tutta la vita le conseguenze dell’istituzionalizzazione.”“Gli Stati membri dell’UE dovrebbero essere incoraggiati ad abbandonare l’assistenza istituzionale a favore di un sistema di assistenza e sostegno basato sulla famiglia e sulla comunità.”È lo stralcio di una Dichiarazione scritta su cui 13 europarlamentari (nemmeno uno italiano) chiedono la sottoscrizione da parte dell’Europarlamento. Se la dichiarazione raccoglierà l’adesione della maggioranza diventerà un atto di indirizzo di storica rilevanza culturale e politica: no alla segregazione delle persone con disabilità.
“Siamo molto soddisfatti che FISH sia esattamente nel solco di quelle che sono le riflessioni più avanzate in tema di diritti umani. Le persone con disabilità devono poter scegliere dove vivere e con chi vivere. Le politiche sociali devono favorire innanzitutto la domiciliarità e solo in casi particolari contribuire alla realizzazione di soluzioni alternative che comunque, per standard e organizzazione, devono riprodurre il contesto familiare.”Così commenta Vincenzo Falabella, presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap. “La Convezione ONU sui diritti delle persone con disabilità, all’articolo 19, ribadisce il contrasto alla segregazione e all’isolamento. Su questo principio richiamiamo l’impegno politico del nostro Parlamento e quello culturale delle associazioni e delle organizzazioni dell’impegno civile. Ovviamente chiediamo a tutti gli europarlamentari di sottoscrivere la dichiarazione.”L’impegno per la deistituzionalizzazione – e quindi l’inclusione – delle persone con disabilità è un tema centrale per FISH su cui ha approvato una specifica mozione all’ultimo congresso.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Coisp all’Europarlamento

Posted by fidest press agency su martedì, 14 giugno 2011

Nuova Europa

Image by Ivo83 via Flickr

Bruxelles 14 giugno e mercoledì 15 giugno il Coisp all’Europarlamento. “La dimensione dei nostri giorni, che quindi possa dirsi moderna è, o meglio dovrebbe essere, per tutti, quella europea. La vita di relazione, ormai, non può che essere concepita in termini sopranazionali perché siamo cittadini europei, e questo non può essere solo un modo di dire. E’ un’affermazione che deve essere riempita di contenuti, perché non ragionare in termini europei significa restare tagliati fuori dal mondo che avanza e progredisce, significa non avere alcun peso nelle nuove relazioni politico istituzionali, significa non prendere parte alle decisioni che contano e che, ormai, sono sempre e solo di respiro internazionale. Ecco perché portiamo il nostro impegno in Europa, intessendo relazioni con interlocutori che ci consentano di andare oltre, verso obiettivi di crescita e modernizzazione al passo con le sfide della globalizzazione, del confronto nel panorama mondiale, del futuro”. Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, annuncia l’appuntamento di mercoledì 15 giugno quando, assieme ad una folta delegazione del Coisp Veneto guidata dal Segretario Regionale Generale Luca Prioli, sarà in visita a Bruxelles, al Parlamento europeo. I rappresentanti del Sindacato incontreranno diversi parlamentari europei, tra i quali Sergio Berlato, che ha fortemente voluto questa iniziativa, da sempre sensibile com’è alle tematiche oggetto dell’attività del Coisp e particolarmente vicino alle sue battaglie. “E’ un appuntamento di straordinaria importanza – aggiunge Maccari -, che avvertiamo con enorme senso di responsabilità e con altrettanta ottimistica aspettativa, consci come siamo di quali risultati si possono realizzare con partner di tale importanza come i rappresentanti dell’Europa. Abbiamo già da tempo mostrato di ritenere gli obiettivi e gli standard internazionali come veri e propri ‘fari’, specie nella realizzazione dei compiti propri degli Operatori del Comparto sicurezza, oltre che nell’organizzazione e nella gestione logistica del comparto stesso. Questo – conclude il Segretario Generale del Coisp – non solo perché tanto abbiamo da recuperare in uno Stato che è rimasto all’anno zero in troppi settori attinenti alle problematiche della legalità e della sicurezza, primo fra tutti il trattamento delle Forze dell’Ordine, ma anche e soprattutto perché, lo abbiamo detto e lo ripetiamo, solo ragionando in termini ‘europeistici’ possiamo sperare di andare oltre le ‘beghe’ di condominio che ci tengono al palo nell’evoluzione inarrestabile che tutti gli altri Stati manifestano anno dopo anno”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Noi, insieme siamo l’Europa”

Posted by fidest press agency su sabato, 8 Maggio 2010

Milano 8 maggio 2010 (ore 10.00 -13.00)Teatro dal Verme (via San Giovanni sul Muro, 2 – MM Cairoli) Gioco a quiz, 100 viaggi a Strasburgo in palio e ..tanta musicaSaranno circa 900 i giovani e gli studenti degli istituti di Milano e provincia (e delle Province di Trento, La Spezia, Pisa, Roma e Catania) che sabato mattina si contenderanno i 100 viaggi a Strasburgo messi in palio dall’Ufficio a Milano del Parlamento europeo. I vincitori partiranno nei prossimi mesi per un viaggio di studio di tre giorni a Strasburgo per assistere a una Sessione plenaria dell’Europarlamento ed incontrare i deputati europei.Tutta la platea del Dal Verme sarà suddivisa in due squadre e sarà coinvolta in un gioco a quiz sull’Unione Europea. Chi vince, vince non per sé stesso o per la propria classe ma per consentire alla squadra/platea cui appartiene di partecipare all’estrazione dei viaggi. Lo spirito del gioco è basato sui valori stessi che ispirarono Robert Schuman e gli altri Padri Fondatori e sono alla base dell’Europa unita, oggi come sessanta anni fa: solidarietà, condivisione, unione. Questo fa la forza vera della nostra Europa.La mattinata vedrà alternarsi sul palco del Dal Verme gruppi di cantanti emergenti che animano le serate dei locali milanesi come i Jack Jaselli & TGVF e i Nebel.Grande spettacolo anche con “Peter Pan, il musical” che sulle note delle musiche di Edoardo Bennato aprirà l’evento.A salutare i ragazzi e a rispondere alle loro domande ci sarà poi il giovane protagonista di High School Musical Italia: Jacopo Sarno.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Presidente del Parlamento europeo Pöttering in Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2009

La prima tappa è Assisi, dove alle ore 11.30 nella sala della Conciliazione del Comune si terrà un forum dei cittadini  dal titolo “Verso le elezioni europee: un Parlamento che lavora per la pace e la democrazia”.  Nel corso dell’incontro, società civile, studenti, autorità locali e regionali discuteranno di Europa , e il Presidente Pöttering, dopo un breve intervento, risponderà alle domande dei cittadini. I Forum dei cittadini, organizzati dal Parlamento europeo, costituiscono una occasione per far conoscere il lavoro quotidiano dell’Europarlamento. Alla vigilia delle elezioni europee, previste in Italia il 6 e 7 giugno, questi forum rappresentano un importante mezzo per informare la cittadinanza sulle implicazioni di questa importante manifestazione di democrazia.Nel pomeriggio alle ore 16.00 il Presidente sarà a Perugia, ospite del Festival Internazionale del Giornalismo dove prenderà parte alla tavola rotonda “Il Giornalismo in Europa”.La visita in Italia del Presidente si concluderà a Roma, sabato 4 Aprile, alle ore 10.00, nello “Spazio Europa” dell’Ufficio d’Informazione per l’Italia del Parlamento europeo, dove in presenza del Vice Presidente della Commissione europea Antonio Tajani, presenterà  alla stampa il progetto  “Web Radio European Parliament Education ” sovvenzionato dal Parlamento europeo.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »