Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘European Food Safety Authority’

Cranberry Capsule Proven to Cure Bladder Infection

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 maggio 2012

Amsterdam, (PRNewswire) Dutch Medical Brands receives first European Class IIa Medical Device Status Instead of traditional treatment with antibiotics, bladder and urinary tract infections can be cured with cranberry capsules, without known side effects. Dutch company Medical Brands has obtained a Class IIa Medical Device Status for its patented Cranberry-Active capsule, making it the first and only cranberry-based product in Europe which has a proven medical claim. Together with American company Decas Botanical Synergies (DBS), Medical Brands spent seven years developing the capsule and getting it patented and approved by the proper authorities. While the claims of other cranberry-based food supplements will be rejected later this year by the European Food and Safety Authority (EFSA), Medical Brands produced studies which clinically showed that the capsule cures bladder infections. Compared to other cranberry products, MB and DBS developed a unique and proprietary formulation which is proven to treat and prevent bladder and urinary tract infections. It’s the first capsule that can be freely sold as a medical device on the OTC market in all European countries.
In the Netherlands the capsule is sold as the Bladder Infection Tablet by ‘i say’, in other countries Medical Brands is still searching for partners to sell the capsule. To inform potential market partners and consumers Medical Brands and DBS will present their Cranberry-Active capsules at the Vitafoods Europe 2012 conference in Geneva, Switzerland, at the Seminar Theater on Tuesday, May 22nd at 2:00 PM.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bibite: serve chiarezza sul caramello

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

“E’ urgente fare chiarezza sul caramello presente nelle bibite commercializzate in Italia”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), riferendosi all’allarme proveniente dagli Stati Uniti sui pericoli per la presenza di caramello in molte bevande.
“Il colore nero di alcune bibite -spiega Agostino Macrì, responsabile per la sicurezza alimentare dell’UNC- è dovuto all’aggiunta del caramello che si ottiene con un particolare trattamento termico dello zucchero: ne esistono quattro tipi di differente composizione chimica e recentemente l’EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare) ha definito le dosi accettabili giornaliere di ognuno. Tuttavia -prosegue Macrì- nelle etichette dei prodotti commercializzati sul mercato è indicata di norma la presenza di un solo caramello senza specificare di quale dei quattro si tratti”.
“E’ una grave lacuna informativa -afferma l’avvocato Dona- e per questo già una anno fa abbiamo chiesto formalmente alle aziende del settore e ad ASSOBIBE (Associazione Italiana tra gli Industriali delle Bevande Analcoliche) di fornire informazioni sulle attività di controllo, ma non abbiamo ricevuto i chiarimenti richiesti: l’industria sembra ignorare le preoccupazioni dei consumatori”.
“Il comparto -prosegue Dona- è troppo importante per essere gestito senza trasparenza: chiediamo dunque le dimissioni della dirigenza di ASSOBIBE e l’intervento di Federalimentare per tutelare i consumatori di bibite che chiedono chiarezza sui rischi legati al consumo di bevande analcoliche”.
“Riteniamo inoltre necessaria -conclude Agostino Macrì- una presa di posizione del Ministero della Salute per avviare un’indagine in merito ai livelli di caramello impiegati nelle diverse bevande ed ai controlli che vengono effettuati per verificare la presenza di eventuali contaminanti ritenuti cancerogeni”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »