Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘europee’

Europee: Combattiamo insieme per difesa vita e famiglia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

“Ringrazio Giorgia Meloni e partecipo con grande affetto a questo importante momento di Fratelli d’Italia nell’ottica delle elezioni europee. Voglio mandarvi questo messaggio: stiamo uniti e combattiamo insieme per sostenere i grandi valori della vita, della famiglia e della libertà educativa. Qualche giorno fa, in Parlamento c’è stata una proposta di Fratelli d’Italia che tentava di dare una risposta parlamentare a tutti o a molti aspetti a noi cari. Da parte della maggioranza è arrivato uno stop, un voto negativo e la cosa ci amareggia e ci dispiace molto ma questo non è altro che la condizione attuale di un governo che ci rappresenta solo in parte”.Lo ha detto il presidente del Family Day, Massimo Gandolfini, in un video messaggio inviato a Giorgia Meloni per la conferenza programmatica di Fratelli d’Italia in corso al Lingotto di Torino.“È per questo che anche le elezioni europee hanno una grande valore e spero che queste istanze antropologiche e morali, alle quali noi crediamo fermamente e per le quali sappiamo bene che l’intera tradizione e storia di Fratelli d’Italia è perfettamente concorde, possano riuscire vincenti, in maniera che finalmente si possa dare vita ad una coalizione di governo, di maggioranza, che rispetti questi temi fondanti della società”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Europee, Cirielli(Fratelli d’Italia): “Via Tajani servo degli euroburocrati”

Posted by fidest press agency su domenica, 14 aprile 2019

“Forza Italia oramai è solo una debolezza. Un’organizzazione sclerotizzata, con parlamentari con nessuna esperienza di territorio, lontani dal popolo, utilizzati solo per lanciare ridicole note per difendere la poltrona di Antonio Tajani, servo degli euroburocrati. Lui è il primo responsabile della sconfitta del centrodestra alle comunali di Roma e quindi del malgoverno attuale dell Raggi”. È quanto afferma in una nota Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei deputati e parlamentare di Fdi.
“Alle loro sciocche polemiche contro Giorgia Meloni potremo rispondere meglio un tedesco alla guida del Parlamento europeo che un italiano servo dei tedeschi, ma in realtà noi vogliamo un italiano che difenda i diritti di tutti i popoli Europei e non consenta che la sua Nazione sia calpestata per gli interessi Franco-tedeschi” – conclude Cirielli

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parlamentarie pentastellati per le europee da invalidare?

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Rousseau, Mollicone (FdI): “Garante privacy conferma nostra denuncia, ora le parlamentarie siano invalidate” “Le osservazioni del garante della privacy su Rousseau e il sistema Casaleggio confermano che, dietro la sbandierata democrazia diretta grillina, si celano interessi di poche èlite dalla chiara ideologia di ispirazione giacobina con la volontá di occupare i gangli principali dello Stato.Invito gli esclusi a fare ricorso per smascherare questa farsa. Le “parlamentarie” vanno invalidate e gli attuali eletti dovrebbero uscire dal Movimento, se in buona fede.”È quanto dichiara Federico Mollicone, deputato di Fratelli d’Italia e capogruppo in commissione Cultura.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le iniziative europee a sostegno del libro tra presente e futuro

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 aprile 2019

Napoli 5 aprile alle 11.30 nella Sala Levante di Castel Sant’Elmo in occasione di NapoliCittàLibro, Salone del Libro e dell’Editoria “Le iniziative europee a sostegno del libro tra presente e futuro. Incentivi e opportunità per gli editori”, a cura dell’Associazione Italiana Editori (AIE) in collaborazione con la Federation of European Publishers (FEP) Un momento di confronto con il responsabile delle Relazioni Internazionali di AIE Piero Attanasio e con il vicedirettore di FEP Enrico Turrin in cui saranno presentate le opportunità di sostegno offerte oggi agli editori, con particolare attenzione ai premi e agli incentivi per le traduzioni del programma Europa Creativa, il più importante programma europeo per la cultura, che dal 2021 avrà anche una linea di finanziamento dedicata al mondo del libro. E con un focus specifico su esigenze e aree che le istituzioni europee devono considerare per progettare nuove ed efficaci modalità di sostegno. L’appuntamento è organizzato all’interno di ALDUS – European Book Fairs Network, iniziativa co-finanziata dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Codici: con Calenda il Pd volta le spalle ai consumatori

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 aprile 2019

L’Associazione Codici boccia la candidatura di Carlo Calenda con il Partito Democratico alle prossime elezioni Europee. L’annuncio fatto sabato scorso dal Segretario del Pd Nicola Zingaretti, con al fianco anche l’ex Ministro dello Sviluppo Economico, non è infatti una buona notizia per i consumatori.“Nel febbraio scorso – ricorda il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – Calenda si è distinto per un’uscita che definire infelice è poco. Chiamò le associazioni dei consumatori ‘fabbriche inutili di polemiche’ e, come se non bastasse, si vantò dei tagli che attuò proprio nei loro confronti. Parliamo di uno dei peggiori Ministri dello Sviluppo Economico della storia italiana – afferma il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – e lo dicono i fatti. Il Paese sta pagando i danni provocati dalle scelte che ha preso su Ilva ed Alitalia, senza dimenticare Almaviva, Embraco e Fincantieri. Vedere Calenda tra i protagonisti di un progetto elettorale ci preoccupa – sottolinea il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – perché ci saremmo aspettati, e l’avevamo anche auspicato, che nei programmi per le elezioni Europee venisse dato spazio anche ai consumatori, ma in senso positivo e propositivo, non candidando chi si vanta di aver danneggiato chi li tutela”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un nuovo impulso per le europee del 26 maggio 2019

Posted by fidest press agency su domenica, 16 dicembre 2018

Il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani e Alessio Rossi, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria, in conferenza stampa a Roma il 17 dicembre per illustrare l’impegno comune delle due istituzioni nella promozione del voto alle prossime elezioni europee. I Giovani Imprenditori di Confindustria hanno deciso di aderire a Stavoltavoto.eu, la campagna promossa dal Parlamento europeo in vista delle prossime elezioni europee del 26 maggio 2019. Per celebrare questa decisione, che amplia gli orizzonti della campagna iniettando nuovi potenziali volontari, Antonio Tajani ed Alessio Rossi terranno una conferenza stampa nella sede del Parlamento europeo a Roma. Interverranno anche giovani industriali per raccontare come la UE li abbia aiutati a sviluppare o consolidare la propria attività portando crescita ed occupazione sul territorio italiano.”L’avvenire dell’Europa – il commento di Tajani – non può prescindere dallo spirito imprenditoriale italiano ed europeo, vero motore di crescita, occupazione e innovazione. Il Parlamento europeo lavora, da sempre, per creare le migliori condizioni per sostenere i giovani desiderosi di avviare una propria attività d’impresa, potenziando il mercato interno e favorendo le esportazioni, ed anche con la formazione, l’accesso al credito, i finanziamenti e il sostegno a start-up ed incubatori di idee. Ma dobbiamo fare ancora di più, anche per questo è importante andare a votare a maggio. La nostra stessa campagna ‘Stavoltavoto.eu’ – continua il Presidente del Parlamento europeo – è basata sull’imprenditorialità, con centinaia di volontari impegnati nella promozione della massima partecipazione al voto, coinvolgendo cittadini ed organizzando eventi, anche in maniera innovativa. Per questo, sono lieto che Confindustria Giovani abbia aderito con entusiasmo alla nostra campagna, convinto che, insieme, sapremo sfruttare le nostre conoscenze e capacità, in vista del cruciale appuntamento delle elezioni europee del 26 maggio 2019″.
“Crediamo fortemente nel progetto ‘Stavoltavoto.eu’ – le parole di Alessio Rossi – per questo abbiamo deciso di aderirvi come Movimento di Giovani Imprenditori di Confindustria. Per noi votare significa prendere atto che il futuro è anche nelle nostre mani e quindi abbiamo il diritto e il dovere di costruirlo. L’UE – insiste il Presidente dei giovani industriali – sta affrontando questioni che ne cambieranno profondamente l’anima e la pelle, dalla Brexit al significato dei rapporti tra istituzioni e cittadini, fino al suo ruolo nello scenario globale. Tutto questo sembra distante da noi, ma non lo è. I giovani devono quindi sentirsi protagonisti delle decisioni sull’Unione Europea che vogliono costruire per il proprio futuro.”Oltre 100 mila giovani in tutta Europa ed oltre 10 mila solo in Italia hanno già aderito alla campagna lanciata dal Parlamento europeo per promuovere la partecipazione elettorale alle prossime europee. Chi si iscrive si impegna a votare e a coinvolgere parenti, amici e contatti social, che a loro volta assicurano di recarsi alle urne. Ma non solo, chi aderisce alla campagna può diventare un volontario del voto, organizzando eventi di qualsiasi tipo in cui si parli di Europa e dell’importanza delle elezioni. Stavoltavoto, e tu?
Il Movimento dei Giovani Imprenditori di Confindustria raccoglie circa 13.000 associati, di età compresa tra i 18 e i 40 anni. Il Movimento condivide i valori del libero mercato, l’uguaglianza di opportunità, l’innovazione, la trasparenza. Si propone di creare opportunità per le nuove generazioni, sostenere la competitività delle imprese italiane e lo sviluppo del benessere sociale del Paese. Contribuisce alla formazione imprenditoriale, promuove il made in Italy nel mondo, svolge attività di rappresentanza verso le istituzioni italiane ed europee, favorisce l’orientamento degli studenti e il trasferimento tecnologico attraverso progetti di cultura di impresa e innovazione nelle scuole e università. Sostiene progetti specifici per le pari opportunità, l’energia e l’ambiente. Partecipa alle piattaforme internazionali YES for Europe e del G20 Young Entrepreneurs’ Alliance.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le Giornate Europee del Patrimonio ai Musei del Bargello

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 settembre 2018

Firenze Sabato 22 e Domenica 23 Settembre presso i Musei del Bargello via del Proconsolo 4 le Giornate Europee del Patrimonio costituiscono il più partecipato degli eventi culturali in Europa avente lo scopo di far apprezzare e conoscere ai cittadini il patrimonio culturale condiviso, incoraggiandone alla partecipazione attiva per la sua salvaguardia e trasmissione alle nuove generazioni. Il tema di quest’anno è “L’Arte di condividere”: condivisione delle conoscenze sul patrimonio culturale presenti nei luoghi della cultura; delle sue espressioni materiali e immateriali; del territorio di cui è espressione; dei saperi e delle esperienze di cui sono depositarie le comunità.
Si inizierà sabato 22 settembre alle ore 12:00 al Museo di Palazzo Martelli (Via Ferdinando Zannetti, 8) con la Presentazione della guida in lingua inglese The Museum of Casa Martelli. Si tratta dell’edizione, aggiornata e tradotta, della guida dello storico palazzo fiorentino, curata da Monica Bietti (curatrice responsabile del museo) e Francesca Fiorelli. La guida è pubblicata dalla casa editrice Sillabe. La presentazione, durante la quale interverrà anche Paola D’Agostino, direttore dei Musei del Bargello, è ad ingresso libero e sarà incastonata tra una serie di visite guidate nelle sale di Casa Martelli (sempre gratuite ma previa prenotazione). In particolare coloro che assisteranno alla presentazione potranno visitare, a margine della stessa, la “sala da bagno” recentemente restaurata.
Nel pomeriggio dello stesso giorno, alle ore 15.00 al Museo delle Cappelle Medicee (Piazza di Madonna degli Aldobrandini, 6), ci sarà l’ultimo appuntamento di Museum Time: spazio ai più piccoli. Si tratta di un ciclo di laboratori didattici dedicati a bambini e famiglie attraverso i quali l’Associazione L’immaginario, che ne cura la realizzazione, ha voluto creare percorsi didattici per far avvicinare le famiglie al mondo dei musei. La partecipazione, previa prenotazione (info@immaginar.io), è gratuita per i minori e libera con il biglietto di ingresso per gli accompagnatori. Per la sera suggeriamo una visita “straordinaria” al Museo Nazionale del Bargello (via del Proconsolo, 4). I motivi per passare una notte al museo sono molti. L’orario prima di tutto: grazie a una serie di aperture straordinarie appositamente predisposte per le Giornate del Patrimonio, sabato 22 il Museo offrirà una vera e propria “maratona” museale con apertura non-stop dalle 8.00 alle 24.00. Il prezzo sarà un’ulteriore incentivo: a partire dalle 21:00, infatti, l’accesso ai capolavori del Bargello, avverrà al costo simbolico di € 1,00 (ma senza fare troppo tardi, perché la biglietteria chiude alle 23.30).
L’incentivo più stimolante sarà sicuramente la presenza, come guida d’eccezione per una visita, in chiave social e all’insegna dell’hashtag #UnitedforArts, dello stesso direttore dei Musei del Bargello: la dottoressa Paola D’Agostino accoglierà i visitatori e alle 21.30 li condurrà personalmente tra le sale del Bargello svelando i segreti di alcuni dei capolavori del Museo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Arte di condividere: Giornate Europee del Patrimonio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 settembre 2018

Roma sabato 22 e domenica 23 settembre 2018 Via delle Belle Arti 131. Ingresso disabili via Gramsci, 71. L’iniziativa, che si svolge dal 1991 ed è oggi presente in ben 50 paesi aderenti alla Convenzione Culturale Europea, è un’ulteriore tappa di questo 2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale, che ci fornisce rinnovate occasioni per conoscere la ricchezza del nostro patrimonio culturale. Quest’edizione delle Giornate Europee del Patrimonio ci propone di osservare i beni da una lente diversa, quella che mette a fuoco gli elementi dell’incontro tra le diverse culture, della contaminazione di tradizioni e saperi tra comunità e della condivisione di conoscenze: titolo di questa edizione è appunto L’Arte di condividere.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le migliori imprese europee raccolte nel primo elenco “Ones To Watch”

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 dicembre 2017

europa comunitaria2Accedono all’elenco delle aziende “Ones to Watch” le imprese che hanno ottenuto risultati eccezionali in una delle 12 categorie degli European Business Awards, nel rispetto dei valori chiave del programma: innovazione, successo ed etica.Adrian Tripp, CEO di European Business Awards, il principale concorso per aziende europee oggi al suo undicesimo anno di vita, ha dichiarato: “Volevamo approfondire quanto realizzato in passato e offrire un riconoscimento più marcato alle molte, incredibili storie di successo di tutta Europa.” Ha poi aggiunto “Il talento, la dedizione e l’innovazione su cui si fondano queste compagnie sono occasione di lavoro e opportunità. I loro successi determinano la prosperità dei loro paesi. Le liste “Ones to Watch” segnano un indice di riferimento dei risultati di successo per la community aziendale di tutta Europa.”Jean Stephens, CEO di RSM, la sesta più grande rete mondiale di aziende indipendenti di revisione contabile e consulenza fiscale, storico sponsor dei premi, ha dichiarato: “Essere inseriti tra i “Ones to Watch” è un grande traguardo. RSM lavora con aziende di tutto il mondo, fornendo loro consulenza in tutte le aree, senza mai smettere di incoraggiarne i successi e la prosperità. Auguriamo a queste dinamiche aziende ogni consenso per il futuro.”Le aziende inserite negli elenchi “Ones to Watch” provengono da svariati settori, da quello produttivo al retail, dall’agricoltura alla tecnologia e vanno dalle start-up a ditte con un giro di affari di miliardi di euro. Le aziende avranno l’opportunità di partecipare alle 12 categorie degli European Business Awards e di ottenere il titolo di vincitore nazionale per il loro paese. Dopodiché, potranno partecipare al gran finale di maggio 2018, quando saranno annunciati i 12 vincitori europei. Potranno inoltre accedere al voto pubblico, aperto a votanti di tutto il mondo, per promuoversi in nuovi mercati e tra potenziali clienti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Giornate Europee del Patrimonio”

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 settembre 2017

Casa MartelliTransfer 070314 0025Firenze sabato 23 e domenica 24 settembre i Musei del Bargello Via del Proconsolo 4 resteranno aperti fuori orario per offrire a turisti e fiorentini visite speciali, presentazioni e conferenze. Sabato alle ore 10, al Museo di Orsanmichele (che resterà aperto fino alle 12.30) ci sarà la presentazione del nuovo apparato didattico comunicativo e annuncio dei prossimi restauri. Alle ore 11, invece, appuntamento al Museo di Palazzo Davanzati con una conferenza-incontro dal titolo: Natura dipinta: piante e uccelli nelle pitture murali di Palazzo Davanzati a cura di Maria Adele Signorini (Università degli Studi di Firenze) e Alessandro Canci (Università degli Studi di Padova e Udine).
Alle ore 16, nel Museo di Casa Martelli si terrà la visita guidata: Verzure dipinte: il giardino d’inverno e la sala da bagno con figure in boschereccio di Casa Martelli.
Domenica 24 settembre al Museo di Palazzo Davanzati, alle ore 17, ci sarà la visita guidata: Natura dipinta a Palazzo Davanzati.
Sabato i Musei del Bargello consentiranno anche la visita prolungando, straordinariamente, la loro apertura pomeridiana. Il Museo Nazionale del Bargello e il Museo delle Cappelle Medicee, saranno aperti dalle ore 8,15 fino alle 19,50 e dalle ore 17, alla simbolica cifra di 1 euro. Il Museo di Palazzo Davanzati resterà aperto dalle 8,15 alle ore 17,50 (l’orario ordinario dal lunedì alla domenica va dalle ore 8,15 alle 13,50); il Museo di Casa Martelli sarà visitabile dalle ore 9 alle 17,50 (tutti gli altri sabati la chiusura è prevista per le 13,50). Sabato sarà aperto straordinariamente anche il Museo di Orsanmichele e seguirà il seguente orario: 10 – 12,20.
Domenica, il Museo Nazionale del Bargello sarà aperto straordinariamente dalle ore 9 alle 13,50, ultimo ingresso alle 13,20; saranno aperti dalle ore 15 alle 18,50 anche il Museo di Palazzo Davanzati e il Museo di Casa Martelli. (foto: casa martelli, Palazzo Davanzati)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le Capitali europee della cultura 2020-2033

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

europa comunitaria2“Bruxelles. Ogni anno, due Stati membri possono designare una città come Capitale europea della cultura. Per la prima volta, anche i Paesi EFTA/SEE potranno partecipare, ogni tre anni, al programma.Le Capitali europee della cultura mirano a promuovere la ricchezza e la diversità delle culture e incoraggiare il senso di appartenenza dei cittadini a un’area culturale comune. Il programma e gli investimenti culturali della Capitale europea della cultura dovrebbero contribuire alla rigenerazione e alla crescita sostenibile della città nel lungo periodo. La città di Matera è già stata selezionata per il 2019. La prossima opportunità per l’Italia sarà nel 2033. Designazione della Capitale europea della cultura: Lo Stato membro organizza una competizione per selezionare la città Capitale europea della cultura con sei anni di anticipo,una giuria, composta da esperti indipendenti nazionali ed europei, compila una prima lista delle potenziali candidate, e successivamente,
la giuria esamina il programma culturale proposto e sceglie una città in ogni Paese. Il programma deve avere una forte dimensione europea e una strategia a lungo termine, con un impatto sostenibile sullo sviluppo sociale, economico e culturale a livello locale. Le prossime tappe nel processo di selezione in corso. La decisione è stata approvata con 606 voti favorevoli, 54 contrari e 6 astensioni.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dimissioni ospedaliere, le nuove schede armonizzate con le regole europee. Ecco che cosa cambia

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2017

ospedale-san-camilloLe schede di dimissione ospedaliera si “europeizzano”. Dal 1° gennaio di quest’anno le regioni e Pa sono tenute a inviare al Ministero della Salute le Sdo dei pazienti secondo regole diverse, che agevolano il confronto dei dati prodotti in Italia con quelli esteri, e dei dati di un’Asl o una regione con quelli prodotti nell’altra regione, così che il governo possa meglio programmare norme per l’equilibrio del settore sanitario e di governo della spesa. Lo afferma il Decreto 7 dicembre 2016 del Ministero della Salute, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 7/2 (serie generale 31). Il nuovo provvedimento adegua le precedenti regole del 2000 all’avvenuto recepimento (dlgs 38 del marzo 2014) della direttiva “transfrontalieri”, che regola l’assistenza ai pazienti provenienti da altre aree dell’Unione Europea. Rispetto agli obiettivi che le SDO si ponevano a dicembre 1991 quando un decreto ministeriale le istituì, e nel 2000 quando furono rimesse a punto, il nuovo decreto mira a consentire un più agevole rilevamento nelle regioni degli standard di qualità e sicurezza della rete degli ospedali pubblici e privati accreditati (anche gli Irccs ora dovranno spedire le schede mensilmente) e dei volumi e degli esiti delle cure erogate. Ulteriore obiettivo: adeguare nel tempo i contenuti informatici resi disponibili per l’analisi dei tecnici ministeriali.
Si rinnovano i contenuti delle due sezioni di cui si compone la scheda. La prima contiene codice istituto di cura; numero progressivo della scheda; dati anagrafici e di residenza del paziente e livello di istruzione. La seconda sezione riporta indicazioni su regime di ricovero; data di prenotazione e di ricovero con ora; classe di priorità, UO di ammissione; costo della degenza; dati patologici e trasferimenti interni o da altri ospedali; data di dimissione o morte; modalità di dimissione; riscontro autoptico; dati ricovero diurno, diagnosi principale e secondarie di dimissione, identificativo di chirurgo e anestesista dell’intervento principale con check list della sala operatoria ma anche identificativi per gli interventi secondari; rilevazione del dolore; stadiazione condensata; PA, creatinina serica e frazione eiezione. Ogni SDO “costituisce parte integrante della cartella clinica, di cui assume le medesime valenze di carattere medico-legale”. Ogni 15 del mese regioni e province autonome devono inviare al Nuovo Sistema Informativo Sanitario del Ministero della Salute le sole info della sezione II, salvo integrazioni da spedire il 31 marzo dell’anno dopo. Alla spedizione, tutti i dati vanno distinti in due tracciati: informazioni anagrafiche e informazioni relative al ricovero. I dati sensibili vanno criptati applicando una procedura descritta nel disciplinare tecnico allegato al decreto. Dal 1° gennaio 2018 l’invio delle schede è condizione perché le regioni accedano al finanziamento integrativo a carico dello Stato.
Accanto a indicazioni sul corretto collegamento informatico con il Ministero e sui criteri d’autenticazione per chi, utente del sistema Nsis, tratta dati sensibili, nel disciplinare vi sono informazioni pratiche. Ogni cartella clinica deve avere un suo identificativo “stabile”, che non cambia se il paziente è spostato da un reparto all’altro, ma solo se muta il regime di ricovero: ad esempio, se da diurno passa ad ordinario o da acuto a lungodegenza. In caso di ricovero diurno, la cartella clinica, e la corrispondente SDO, devono raccogliere la storia e la documentazione del paziente relative all’intero ciclo di trattamento; ogni singolo accesso giornaliero del paziente è conteggiato come giornata di degenza e la data di dimissione corrisponde alla data dell’ultimo contatto con l’istituto di cura in cui si è svolto il ciclo assistenziale. (by Mauro Miserendino da Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicilia campione delle frodi europee

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 febbraio 2017

sicilia-regione-default-120718100156_big“La gestione dei fondi europei da parte delle Regioni ed in particolare della Sicilia presenta gravi problematiche. Non a caso infatti nella relazione annuale inviata dalla Corte dei Conti al Parlamento si rileva che tra irregolarità e frodi segnalate o accertate le Regioni perdono circa 356 milioni”. Lo afferma in una nota Nino Minardo, deputato di Area popolare.”Le regioni del Sud sono quelle più interessate a questo fenomeno ed in particolare la Regione Sicilia che da sola colleziona circa 167, 8 milioni di frodi, bisogna necessariamente estirpare questo malcostume con interventi sostanziali da parte del Governo.Ho chiesto al Presidente del Consiglio dei Ministri l’avvio di iniziative, nel rispetto delle sue competenze, per superare il fenomeno dei raggiri e delle truffe nell’ambito della utilizzazione dei fondi europei al fine di ripristinare la legalità nella loro gestione ed utilizzo. Si dovrebbero monitorare, dopo i rilievi della Corte dei Conti, lo stato delle frodi e dei raggiri che impediscono di avviare una politica economica efficace ed efficiente soprattutto nella Regione Sicilia che è particolarmente interessata da questi gravi fenomeni. E’ emerso- conclude il Parlamentare- che il più interessato a questi raggiri e frodi è il Fondo sociale europeo con la Sicilia che ha perso circa 71,3 milioni, è evidente, quindi, la cronica incapacità siciliana a vigilare e soprattutto a mettere a frutto le opportunità offerte dalla casa comune europea”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campagna d’informazione per le elezioni europee

Posted by fidest press agency su domenica, 8 settembre 2013

In vista delle prossime elezioni europee del 2014, il Parlamento europeo lancerà ufficialmente il 10 settembre la sua campagna di sensibilizzazione e informazione. La campagna si svolgerà in quattro fasi e sarà operativa dopo le elezioni, fino all’elezione del Presidente della Commissione europea da parte del nuovo Parlamento.I vicepresidenti Podimata (S&D, EL) e Karas (PPE, AT) terranno una conferenza stampa martedì alle 11.30 per informare i media sui dettagli della campagna.
Le quattro fasi della campagna sono: apertura, fase di tematica, campagna elettorale ed elezioni e inaugurazione della nuova Commissione.
Poiché la maggior parte della legislazione è ormai decisa a livello europeo, il Parlamento europeo ha gli stessi poteri di qualsiasi parlamento nazionale. Da qui, l’importanza per gli elettori di conoscere quali decisioni sono prese e come essi possono influire su tali decisioni.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lo stato dell’Unione

Posted by fidest press agency su domenica, 8 settembre 2013

English: Commission President José Manuel Barr...

English: Commission President José Manuel Barroso at the EEP summit in October 2010. (Photo credit: Wikipedia)

Bruxelles parlamento europeo. L’ultimo discorso sullo stato dell’Unione del Presidente della Commissione, José Manuel Barroso, si terrà prima delle elezioni europee del prossimo anno, illustrando al Parlamento mercoledì 11 settembre alle 9.00 i suoi progetti principali per i mesi a venire.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Elezioni 2014: campagna europea per la scegliere chi guiderà l’UE per i prossimi cinque anni

Posted by fidest press agency su domenica, 7 luglio 2013

Nella risoluzione approvata giovedì si chiede che i candidati per l’incarico di Presidente della Commissione UE presentino i loro programmi politici in tutti i paesi dell’UE e tengano una serie di dibattiti pubblici. Per i deputati, i partiti politici europei devono essere indicati sulle schede elettorali insieme a quelli nazionali, e il nome dei loro candidati comunicato prima delle elezioni, in tempo per condurre un’estensiva campagna elettorale su tematiche europee.Le raccomandazioni agli Stati membri dell’UE e ai partiti politici per migliorare l’organizzazione delle prossime elezioni europee sono riportate in una risoluzione di Andrew Duff (ALDE, UK), approvata con 507 voti favorevoli, 120 voti contrari e 18 astensioni.Dibattiti pubblici tra i candidati alla presidenza della Commissione. La risoluzione sottolinea che i partiti politici europei dovrebbero nominare i rispettivi candidati alla presidenza della Commissione “con sufficiente anticipo rispetto alle elezioni” per consentire loro di organizzare una campagna elettorale su scala europea che si concentri su questioni europee, basate sul programma del partito e su quello del candidato alla presidenza della Commissione.Per i deputati, i candidati devono presentare personalmente i loro programmi politici in tutti gli Stati membri dell’UE. Incoraggiano, inoltre, i partiti politici europei a organizzare una serie di dibattiti pubblici tra i candidati designati e chiedono ai paesi dell’UE di autorizzare trasmissioni radiotelevisive di carattere politico da parte dei partiti europei.I deputati si aspettano che “il candidato alla presidenza della Commissione presentato dal partito politico europeo conseguito che avrà conseguito il maggior numero di seggi al Parlamento sarà il primo ad essere preso in considerazione al fine di verificare la sua capacità di ottenere l’appoggio della maggioranza assoluta del Parlamento”.Il Parlamento esorta gli Stati membri e i partiti politici a provvedere a che i nomi e, se del caso, i simboli dei partiti politici europei appaiano sulla scheda elettorale. Attualmente, nessuno Stato membro l’ha mai fatto.I partiti politici nazionali dovrebbero informare i cittadini, prima e durante la campagna elettorale, in merito alla loro affiliazione a un partito politico europeo e al loro sostegno al candidato di quest’ultimo alla presidenza della Commissione.I partiti politici devono assicurarsi che i nomi dei candidati scelti per presentarsi alle elezioni del Parlamento europeo siano resi pubblici almeno sei settimane prima dell’inizio delle operazioni di voto. Le parti devono inoltre schierare candidati di sesso femminile e, per quanto possibile, incoraggiare l’elaborazione di liste che garantiscano una rappresentanza paritaria.Per ulteriori dettagli sulle modalità per le prossime elezioni europee (date elettorali, numero di deputati eletti da ciascun paese dell’UE, ecc).

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europe and Central Asia Economic Update

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 settembre 2011

Washington, DC Friday, September 23, 2011 12:00 pm World Bank / IMF Annual Meetings Briefing Room 3-7481900 Pennsylvania Avenue. Growth has returned to the countries of the Emerging Europe and Central Asia (ECA) region. It is slower than before the global crisis, and the current economic instability across the globe is making it less sure. The region’s close economic linkages with the Eurozone present both unique challenges and opportunities, and will affect the region’s short- and long-term growth prospects.
Press are invited to a briefing on the economic outlook for the Emerging Europe and Central Asia region with Philippe Le Houérou,World Bank Vice-President for Europe and Central Asia, and Indermit Gill, World Bank Chief Economist for Europe and Central Asia. Country Directors from across the region will also be available, post-briefing, for spot one-on-ones.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Politiche integrazione europee

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 febbraio 2011

L’italia è al 10° posto nella classifica generale. Per l’Italia, dunque, un risultato positivo che però fa anche luce su alcune aree di possibile miglioramento in relazione alle politiche volte alla promozione della partecipazione politica, dell’istruzione, del sostegno mirato all’interno del mercato del lavoro e della rimozione delle discriminazioni. Lo rileva uno studio europeo denominato MIPEX III.  E’ uno strumento di lavoro utile alla politica, al mondo accademico, alla società civile e ai media di libero accesso, estremamente duttile e interattivo, disponibile online all’indirizzo http://WWW.MIPEX.EU Lo studio, giunto alla terza edizione, è realizzato dal British Council e il Migration Policy Group con la partnership strategica della Fondazione ISMU per quanto riguarda l’Italia. MIPEX III è prodotto nel quadro del progetto Outcomes for Policy Change, cofinanziato dal Fondo europeo per l’integrazione dei cittadini di paesi terzi. In relazione alla partecipazione politica e alla cittadinanza, MIPEX III ha rilevato che, in tutti i Paesi coinvolti, le politiche in atto non incoraggiano appieno gli immigrati ad essere parte attiva della vita politica e ad ottenere piena cittadinanza, sebbene si possa notare una tendenza in essere in alcuni Paesi rispetto a diritto di voto, doppia cittadinanza e ius soli (ad esempio in Portogallo, Grecia e Lussemburgo). L’Italia in questo settore si colloca al 14° posto su 31 paesi.  Un’altra area presa in esame da MIPEX III è l’istruzione. Le politiche in atto non rispondono, in generale, ai bisogni delle nuove generazioni di studenti stranieri; sono poche le scuole dei 31 paesi coinvolti che hanno programmi effettivamente destinati a sostenere studenti, docenti e famiglie con bisogni speciali. Alcuni paesi (Nord Europa, USA e Canada) ottengono però punteggi più elevati. L’Italia si colloca al 19° posto su 31 paesi (comunque leggermente al di sopra della media UE). La maggior parte dei paesi coinvolti nello studio assicurano uguali diritti agli immigrati nel mercato del lavoro. Metà dei paesi, però, non assicurano agli immigrati che lavorano regolarmente e versano le tasse le stesse coperture sociali che vengono assicurate al resto della popolazione. L’Italia raggiunge il 10° posto su 31 paesi. Per quanto riguarda il Ricongiungimento famigliare la maggior parte dei paesi garantisce uguali diritti alle famiglie non comunitarie chiedendo però agli immigrati di adempiere a molti più requisiti rispetto a quelli richiesti al resto della popolazione in termini di reddito, test da superare, età.L’Italia in questo settore raggiunge il 6° posto su 31 paesi. Per le leggi discriminatorie l’Italia si colloca al 15° posto su 31 paesi avendo politiche di parità ancora deboli.  Peraltro l’Italia ha accordato ai propri soggiornanti piena tutela contro la discriminazione, implementando, nel 2008, la Legge antidiscriminazione a seguito della minaccia della Commissione Europea di intraprendere un’azione legale. http://www.mipex.eu

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Rifondazione comunista fa il mea culpa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 giugno 2009

In un comunicati di questi giorni emesso dalla segreteria di Rifondazione comunista si fa il punto sul risultato elettorale delle europee. A loro avviso “è stato evidenziato che quello che era nella testa dell’attuale premier non ha trovato completo riscontro nella testa di buona parte degli italiani. Così come è evidente che il “sogno americano” di Veltroni è stato per l’ennesima volta distrutto nel giro di appena un anno e con quel miraggio è stata bocciata l’idea di un sistema bipartitico in Italia. Detto questo non c’è da essere affatto tranquilli, posto che buona parte dei voti persi dai due maggiori partiti nazionali sono andati ad incrementare la xenofoba Lega e non solo nelle regioni del nord, il MPA in Sicilia, l’UDC dell’antiabortista Casini e soprattutto l’Italia dei Valori di Antonio Di Pietro che culturalmente e politicamente di certo non è uomo di sinistra ma che è riuscito bene a pescare nel malcontento di moltissimi elettori anche di sinistra. L’astensionismo molto alto, anche se in verità minore rispetto agli altri paesi europei, non ha portato giovamento alla lista unitaria con la falce e martello sulla bandiera rossa; ma era prevedibile che ciò accadesse posto che gli ultimi anni politici di Rifondazione Comunista l’avevano caratterizzata agli occhi dei molti elettori di sinistra come una forza sempre più attaccata alle poltrone giuste e sempre meno disposta a stare nei quartieri, nei movimenti, nelle vertenze e tra la gente. Pratica questa allora prevalente nel gruppo dirigente (Bertinotti in primis) e presente ancora nel partito sino alla rottura congressuale dello scorso anno, con la successiva uscita di tutti gli “aristocratici” e dei loro seguaci del vecchio gruppo dirigente che poi hanno vita alla lista Sinistra-Arcobaleno bis, alias Sinistra e Libertà, con i verdi, Fava e Craxi”. Liquidata in questi termini la questione si pensa al “milione di voti raccolti dalla lista comunista” e come vanno gestiti e incrementati. Alla spalle vi sono i  disastri politici (vedi la disastrosa esperienza all’interno del governo Prodi e quella della lista Sinistra-Arcobaleno), sociali e morali. Posta in questi termini la questione ora si pensa al recupero delle altre forze di sinistra come quella del PCL di Marco Ferrando, che ha partecipato alle elezioni senza convergere sulla lista unitaria comunista e anticapitalista, pur non avendo una piattaforma elettorale così diversa da Rifondazione”. Ma tutto questo, ci chiediamo, era così difficile da pensare? Non ritengono, gli strateghi della sinistra, che le loro divisioni, solo strumentali e non ideologiche, li hanno portati fuori dall’Europa e con la perdita secca di almeno 5 deputati europei?

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Elezioni 2009: oltre 50 milioni gli elettori chiamati al voto

Posted by fidest press agency su martedì, 26 maggio 2009

Sabato 6 giugno, dalle ore 15.00 alle ore 22.00, e domenica 7 giugno, dalle ore 7.00 alle ore 22.00, tutti i cittadini italiani aventi diritto di voto sono chiamati a votare per eleggere i 72 membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia. Contestualmente, nei comuni e nelle province dove sono in scadenza gli organi elettivi, si voterà per eleggere il sindaco e/o il presidente della provincia e per rinnovare i consigli comunali e provinciali. Sono 62 le province interessate dal voto e 4.281 i comuni (di cui 30 capoluoghi di provincia) dove i cittadini sono chiamati alle urne per eleggere il sindaco e i consiglieri comunali. In caso di ballottaggio per l’elezione dei presidenti di provincia e dei sindaci si voterà domenica 21 giugno, dalle ore 8.00 alle ore 22.00, e lunedì 22 giugno, dalle ore 7.00 alle ore 15.00, in contemporanea con la consultazione referendaria. Per poter esercitare il diritto di voto presso gli uffici elettorali di sezione nelle cui liste risultano iscritti, dovranno esibire, oltre ad un documento di riconoscimento valido, la tessera elettorale personale a carattere permanente, che ha sostituito il certificato elettorale. Chi avesse smarrito la propria tessera personale, potrà chiederne il duplicato agli uffici comunali, che, a tal fine, saranno aperti dal lunedì al venerdì antecedenti l’elezione, dalle ore 9 alle ore 19, il sabato di inizio delle votazioni dalle ore 8 alle ore 22 e la domenica per tutta la durata delle operazioni di voto.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »