Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘farmaceutico’

RBC GAM: India, prospettive positive per il settore farmaceutico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2022

A cura di Veronique Erb, Portfolio Manager Emerging Markets, RBC Global Asset Management. Il governo indiano si sta adoperando per ampliare la copertura e l’accessibilità della sanità alla popolazione, ad esempio offrendo un’assicurazione sanitaria gratuita per le famiglie a reddito inferiore. Per stimolare gli investimenti, il governo ha introdotto diversi programmi per ridurre la dipendenza dell’India dalla Cina per i principi attivi farmaceutici (API) e migliorare la produzione nazionale di farmaci essenziali. A nostro avviso, si tratta di piccoli passi per migliorare l’ecosistema produttivo dei prodotti essenziali in India. Finora abbiamo assistito a una partecipazione limitata e selettiva da parte delle principali aziende farmaceutiche, che sono in attesa di una maggiore chiarezza sulle politiche e di maggiori incentivi prima di impegnare maggiori capitali. Una graduale ripresa dello schema di incentivi per i piccoli produttori potrebbe rafforzare l’ecosistema della produzione farmaceutica nazionale nel lungo periodo. Ma i benefici più immediati dello schema saranno visibili nei prossimi due anni. Più in generale, sebbene ci aspettiamo che il mercato sanitario indiano rimanga dinamico nel resto del 2022 a causa delle preoccupazioni macro, dell’aumento dei prezzi delle materie prime, della volatilità della catena di approvvigionamento e di alcune sfide specifiche del settore, come l’erosione dei prezzi dei farmaci generici negli Stati Uniti, quest’anno i tassi di crescita del settore dovrebbero tornare al 10-12%.Nell’attuale contesto, riteniamo che il segmento degli ospedali si trovi in una posizione migliore rispetto ai produttori farmaceutici, in quanto il flusso di pazienti (compresa la domanda repressa) rimane forte. Per le aziende farmaceutiche, ci aspettiamo che le sfide specifiche continueranno per i prossimi 1-2 trimestri, ma il contesto dovrebbe migliorare nella seconda metà dell’anno. Un esempio vincente è il Dr. Reddy’s Lab, che si sta concentrando sul mercato indiano e su altri mercati emergenti, dove il potere dei prezzi è forte, come mercato finale. Anche le valutazioni sono interessanti.L’India rimane ancora un hub per i farmaci generici e i suoi progressi nel settore sanitario hi-tech, come le biotecnologie, sono stati finora molto graduali. Ciò è dovuto principalmente al fatto che le competenze indiane si concentrano maggiormente sullo sviluppo di farmaci generici di qualità a costi inferiori.Guardando più in generale alle IPO sul mercato indiano, il contesto è diventato più difficile per la maggior parte dei settori in generale, dato che alla fine dello scorso anno si è assistito a un’ondata di quotazioni, molte delle quali a valutazioni elevate, in particolare nei settori della tecnologia e delle piattaforme.Non credo che la difficoltà del mercato delle IPO avrà un impatto sullo sviluppo del settore sanitario. Potrebbe avere un impatto sui piani di raccolta fondi per le aziende che cercano di espandersi nello spazio dell’e-health, come le farmacie online, la diagnostica, le tele-consulenze ecc. Tuttavia, si tratta ancora di una piccola porzione del mercato.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

NAS a contrasto dell’e-commerce farmaceutico illegale

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 gennaio 2021

“Non possiamo che ringraziare i Carabinieri dei NAS e il Ministero della Salute per la loro azione di contrasto, sempre rapida ed efficace, dell’e-commerce farmaceutico illegale e della contraffazione dei medicinali” dichiara il presidente della FOFI, Andrea Mandelli, a commento dell’operazione di vigilanza telematica che ha portato all’oscuramento di 102 siti internet che vendevano illegalmente farmaci soggetti a prescrizione, molti dei quali presentati come trattamenti contro la COVID-19. “Voglio anche ricordare a tutti i cittadini” conclude Mandelli “che nessun farmaco che richieda la prescrizione medica, tanto meno per curare malattie infettive gravi, può essere venduto legalmente on-line in Italia e, più in generale, raccomandiamo di attingere informazioni sulla COVID-19, le cure e i vaccini, solo da fonti affidabili, a cominciare da Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità e AIFA; e di non dimenticare che i farmacisti sono sempre pronti a fornire tutte le informazioni del caso”.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parlamento: l’UE deve affrontare il problema dell’inquinamento farmaceutico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2020

Secondo il Parlamento, l’UE deve adottare delle misure per un più attento uso e smaltimento dei prodotti farmaceutici, al fine di prevenire i rischi per l’ambiente e la salute pubblica. Il Parlamento ha approvato giovedì una risoluzione in cui si chiedono nuove misure per affrontare il problema dell’inquinamento farmaceutico, che causa danni a lungo termine agli ecosistemi, riduce l’efficienza dei farmaci e aumenta la resistenza agli antibiotici.Pur accogliendo con favore la comunicazione della Commissione del marzo 2019, i deputati si rammaricano del grave ritardo nella presentazione dell’approccio strategico e delle proposte di azione. Chiedono un uso più attento dei farmaci, lo sviluppo di una produzione più ecologica e una migliore gestione dei rifiuti nell’UE.I prodotti farmaceutici danneggiano gli ecosistemi e riducono la loro efficacia futura, ad esempio causando l’emergere di una resistenza antimicrobica. I farmaci possono avere effetti sui corpi idrici, in quanto non possono essere efficacemente filtrati dagli impianti convenzionali di trattamento delle acque reflue. Nonostante concentrazioni generalmente basse, vi è il rischio che la salute dei pazienti possa essere compromessa a lungo termine. I deputati sono particolarmente preoccupati per le proprietà di interferenza endocrina di taluni farmaci che finiscono nell’ambiente.Per i deputati è inoltre necessario intervenire per limitare il crescente consumo complessivo di farmaci pro-capite nell’UE e chiedono ai Paesi UE di condividere le migliori pratiche per ridurre l’uso preventivo di antibiotici e per lo smaltimento dei farmaci inutilizzati. Inoltre, incoraggiano medici e veterinari a fornire informazioni sul corretto smaltimento.Le misure per ridurre l’inquinamento non dovrebbero comprendere solo i controlli ‘in uscita’ (ad esempio, il miglioramento del trattamento delle acque reflue), ma l’intero ciclo di vita dei farmaci, dalla progettazione e produzione allo smaltimento.Nel testo si sottolinea infine la necessità di un ulteriore sviluppo di “farmaci più ecologici”, altrettanto efficaci per i pazienti ma meno dannosi per l’ambiente. In questo contesto, è importante renderli più biodegradabili senza comprometterne l’efficacia.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crimine farmaceutico e pratiche distributive sotto la lente dei Nas

Posted by fidest press agency su sabato, 26 novembre 2016

nasCrimine farmaceutico e pratiche distributive sotto la lente dei Nas Dodicimila controlli, 88 arresti, 3.900 persone denunciate, 8.000 illeciti penali, un totale di 4.400.000 euro di sanzioni, e ancora 246.128 confezioni di medicinali e 663.262 fiale e compresse sequestrate, per un valore complessivo di 2.596.947 euro. Questi i numeri dell’attività operativa svolta dai Nas da gennaio a ottobre 2016, volta a contrastare le attività illecite nel mondo del farmaco. A illustrare i dati del crimine farmaceutico è il maggiore Pasqualino Clemente, caposezione operazioni comando Carabinieri per la tutela della salute, a Roma in occasione di un incontro organizzato da Assoram, a cui hanno preso parte i vertici delle istituzioni e della distribuzione di settore.
È stato osservato che «le basi strategiche delle organizzazioni criminali sono ubicate nello stesso Paese dove il prodotto finale viene venduto, mentre l’allestimento dei farmaci contraffatti avviene per lo più in Paesi asiatici e dell’est, dove la normativa di settore è maggiormente permeabile, la manodopera è a basso costo e non sono neanche riconosciuti i diritti di proprietà intellettuale – spiega Clemente – I numeri degli interventi sono significativi ed evidenziano come i Nas in collaborazione con Aifa, stiano studiando il settore in modo molto approfondito». Furti, smarrimenti non denunciati e contraffazione sono solo alcuni dei mille volti del crimine farmaceutico, che trova ampio spazio anche nelle distorsioni distributive che si traducono in indisponibilità. «Dopo il 2010, con l’esplosione del numero dei farmacisti che hanno anche una licenza da grossista, i flussi in uscita dall’Italia sono diventati talmente rilevanti da generare una vera e propria crisi di disponibilità di prodotto su una serie di farmaci importanti – afferma il direttore dell’ufficio “Qualità dei prodotti e contraffazione” dell’Aifa Domenico Di Giorgio – si tratta di farmaci presenti in grosse quantità, ma che escono in quantitativi ancora maggiori, come il clexane». Per scongiurare questi fenomeni, le istituzioni e i Nas hanno trovato ampia collaborazione anche nelle aziende private che giocano secondo le regole, i cui interessi sono minacciati da chi opera in modo disonesto. «Per legge, il distributore prima di esportare è obbligato a servire il proprio territorio» afferma Di Giorgio, rimarcando uno dei principi raccolti anche nel documento condiviso dai vertici di tutti gli attori della filiera, che sancisce diritti e doveri dei distributori intermedi. La comunicazione trasparente tra pubblico e privato è uno dei punti chiave della lotta al crimine farmaceutico. Per favorire un’ottimale adesione alle buone pratiche di distribuzione, Assoram ha formulato un compendio che riassume e spiega tutti i passaggi necessari affinché un distributore svolga il proprio lavoro senza intoppi burocratici, garantendo il rispetto delle leggi. Le linee guida, presentate a Roma «rappresentano un vero e proprio aiuto, anche per i piccoli operatori – afferma il segretario generale Assoram, l’avvocato Mila De Iure – è un tentativo di aprire un dibattito con istituzioni e le atre associazioni di categoria, lo abbiamo consegnato ad Aifa, Nas, e Ministero della salute». (fonte: farmacista33) (foto: nas)

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorrenza anche nel settore farmaceutico

Posted by fidest press agency su sabato, 31 ottobre 2015

european commission“Se con il DdL Concorrenza il Governo vuole giustamente mettersi al passo dell’Unione Europea in tema di liberalizzazioni, mi sembra evidente che il disegno di legge non può non tenere conto anche di un aspetto della normativa italiana più volte denunciato dalla Commissione europea: il patent linkage, cioè l’impossibilità di classificare in fascia A un generico prima della scadenza del brevetto del farmaco di marca corrispondente” dice Enrique Häusermann, presidente di AssoGenerici. Ieri ai richiami della Commissione si è unito anche quello del Garante della Concorrenza e del mercato, professor Giuseppe Pitruzzella, e non è la prima volta. “E’ venuto il momento di sanare questa contraddizione”. In nessun paese dell’Unione esiste questo meccanismo, che ha il solo effetto di rallentare l’arrivo degli equivalenti sul mercato, ragion per cui si verifica un mancato risparmio rispetto a quello che il SSN potrebbe realizzare se i generici, avendo già superato l’iter di registrazione, potessero essere rimborsati dal SSN, senza dover attendere la definizione di eventuali contenziosi di natura brevettuale. Solo l’anno scorso il SSN ha sopportato 18 milioni di euro di maggiore spesa. “Oltretutto l’Italia sconta, qui al pari di altri paesi, una certa vaghezza sulle date in cui vengono a scadere i Certificati di protezione, e anche questo è un aspetto sul quale la Commissione Europea è intervenuta pochi giorni fa con il suo nuovo documento strategico sul mercato interno” prosegue il presidente di AssoGenerici. “Ora sulla questione del patent linkage registriamo con viva soddisfazione l’impegno della Senatrice Paola Taverna del M5S a presentare un emendamento al DdL Concorrenza che cancelli questa norma ingiusta. Ci auguriamo che la Commissione Industria lo accolga e che tutte le forze politiche che hanno a cuore realmente la modernizzazione del paese lo sostengano, al di là delle logiche di schieramento: ne va anche della credibilità del paese”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il servizio farmaceutico è un patrimonio del Paese

Posted by fidest press agency su sabato, 19 febbraio 2011

“I fatti degli ultimi giorni hanno confermato la validità e per molti aspetti l’unicità del Servizio farmaceutico italiano. Come ha dimostrato l’accurata indagine sull’e-commerce farmaceutico promossa dal segretario della 12 Commissione igiene e sanità del senato, Luigi D’Ambrosio Lettieri, il nostro sistema offre i massimi livelli di sicurezza contro la penetrazione dei farmaci contraffatti. E, come ha ricordato il Ministro della salute, Ferruccio Fazio, nessun paese europeo può mostrare livelli di gradimento della farmacia tra i cittadini pari a quelli dell’Italia”. Così Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti commenta i dati emersi dal Convegno “contraffazione ed e-commerce farmaceutico” e dell’Assemblea di FederFarma. Il progetto della Farmacia dei servizi, come ha sottolineato il ministro Faz io, è dunque un logico sviluppo di un sistema che ha mostrato nel tempo tutta la sua validità, gestito da professionisti che sanno misurarsi con le nuove esigenze del cittadino e del servizio sanitario. “Il servizio farmaceutico, in tutti i suoi aspetti, ha mostrato di poter garantire professionalità e sicurezza, e un bagaglio di competenze che trasferirà anche nell’erogazione dei nuovi servizi sociosanitari” prosegue Mandelli. “La Federazione ha operato a tutti i livelli per il raggiungimento di questi obiettivi: in fase propositiva, ma anche favorendo lo scambio con gli altri professionisti della salute, con il Ministero e l’Aifa, promuovendo la formazione e l’aggiornamento dei colleghi anche in funzione del mutare delle necessità della Sanità italiana. Sta alla politica” conclude Mandelli “mettere a frutto, a vantaggio dei cittadini, quello che è un patrimonio della Sanità itali ana in un momento che richiede la massima attenzione alla razionalizzazione della spesa e nel contempo, ad allargare l’accesso alle cure, in una società sempre più anziana”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il servizio farmaceutico in Italia

Posted by fidest press agency su martedì, 25 gennaio 2011

La Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani ha promosso la scorsa settimana un incontro tra le rappresentanze maggiormente rappresentative dei 40.000 farmacisti collaboratori con il Senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri, segretario della 12 Commissione permanente Igiene e Sanità.
Al centro del confronto le preoccupazioni dei rappresentanti dei non titolari, che vedono nell’ipotesi di una sanatoria, che trasformi gli esercizi di vicinato in farmacie convenzionate, un attacco non solo all’equilibrio del servizio farmaceutico ma anche alle aspettative dei farmacisti collaboratori. “E’ evidente che esiste una forte preoccupazione per gli effetti che una misura di questo genere avrebbe per chi ha scelto la via maestra dei concorsi per accedere alla titolarità della farmacia” ha commentato il Presidente della FOFI Andrea Mandelli al termine dell’incontro. “Soprattutto ora che, grazie all’impegno Federale, si sta rimettendo in moto l’attività concorsuale anche in situazioni critiche come quella siciliana, sarebbe un grave errore e un pessimo esempio azzerare tutto con una sanatoria”. Per il Presidente della Federazione questo non significa che il settore non richieda miglioramenti e adeguamenti: “Tra la Federazione e i rappresentanti dei colleghi collaboratori c’è una piena identità di vedute a questo proposito: è immediatamente necessaria una riforma organica, che dia stabilità al servizio farmaceutico e nel contempo introduca una maggiore equità”. Il Senatore D’Ambrosio Lettieri, che della Riforma è relatore in Commissione, ha ringraziato la Federazione per questa importante iniziativa volta a rilanciare il dialogo tra le parti interessate: “La riforma è attualmente in discussione alla 12 Commissione ed è quella la sede in cui presentare proposte migliorative anche del DDL Tomassini Gasparri assunto come base della discussione.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terza Edizione di Pharmexpo

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

Napoli, 26, 27 e 28 novembre, nei padiglioni 5 e 6 della Mostra d’Oltremare di Napoli. Durante la tre giorni di puro b2b le aziende, i farmacisti ed i medici si confronteranno con incontri diretti e mirati. E mentre cresce la curiosità tra i nuovi partecipanti, si fortifica la fiducia in chi rinnova la sua presenza. I numeri in crescita sono, infatti, la prova evidente che al terzo anno di vita, Pharmexpo è già considerato una manifestazione irrinunciabile per gli operatori de settore farmaceutico e per quelli che operano nell’indotto. Di grande prestigio, anche quest’anno, i nomi degli espositori. Tra le aziende farmaceutiche che hanno nuovamente aderito si segnalano Abbott, Eli Lilly Italia, GlaxoSmithKline e Sigma Tau. Per la prima volta saranno invece in fiera la Merck Sharp & Dohme, Procter & Gamble. Tra l’offerta dei servizi e delle altre divisioni merceologiche si annoverano aziende come Guacci, Infotech Logistica, La Finestra sul cielo, Martefarma, Rarifarm, Te.Co. Instruments, Theorema Farmacie, Zuma solo per citarne alcune. Negli ampi saloni espositivi di Pharmexpo sarà possibile trovare le novità dei prodotti farmaceutici ed il meglio dei servizi, per rinnovare e modernizzare farmacie e studi medici: accessori e complementi di arredo, strumenti informatici, servizi assicurativi, robotica e macchine automatiche, elettromedicali, insegne luminose e croci led, tecnologie per la logistica e la distribuzione. Inoltre, quest’anno un’area più ampia ospiterà la presentazione dei prodotti legati alla cosmesi ed al benessere. Come sempre una particolare attenzione sarà riservata anche alla sezione celiachia, alla dietetica, alla galenica, ai prodotti omeopatici ed alla linea baby. Un’offerta completa a 360°, quindi, che darà ai farmacisti e medici la possibilità di scoprire i nuovi arrivi del mercato sanitario e trovare le soluzioni più opportune, per migliorare i servizi offerti ai cittadini. Girando tra gli stand gli operatori potranno, infatti, esaminare da vicino le offerte, confrontarsi direttamente con i produttori, esporre le loro esigenze e necessità. Pharmexpo non sarà però solo vetrina espositiva, ma anche un’occasione importante per fare il punto sull’attuale situazione del settore e prospettare le future azioni da intraprendere, per migliorarlo e renderlo più produttivo. La Terza Edizione del salone farmaceutico di Napoli punterà, quindi, a favorire al massimo l’interscambio, la multidisciplinarietà e la sinergia tra i professionisti del sistema sanitario, invitando allo stesso tavolo università, aziende ed istituzioni. Le stesse case farmaceutiche, oltre a proporre i loro nuovi farmaci, promuoveranno attraverso i convegni l’idea di un farmaco che vada oltre il suo significato immediato di cura, per diventare anche un valido motore di sviluppo economico. http://www.pharmexpo.it

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settore farmaceutico in sofferenza

Posted by fidest press agency su sabato, 26 giugno 2010

Il settore farmaceutico italiano inizia a soffrire. Fra i primi segnali di «forte criticità» evidenziati da Farmindustria, durante l’assemblea pubblica tenutasi a Roma, il rallentamento degli investimenti passati da una crescita annua del 6% tra il 2002 e il 2007 a una dell’1,3% nel 2009. C’è poi l’inversione del saldo estero dei medicinali che, dopo un decennio in attivo, è ora in passivo per 720 milioni, con un trend confermato anche nei primi mesi del 2010. Le aziende farmaceutiche e i loro lavoratori devono inoltre fare i conti con la riduzione dell’occupazione di 7.200 unità tra il 2006 e il 2009 (-10%). Tutto ciò senza dimenticare – fa notare Farmindustria – che la spesa farmaceutica convenzionata pro-capite è in Italia di 184 euro, contro i 267 dei grandi Paesi europei. Un dato addirittura in calo rispetto al 2001. Il Paese – ammonisce l’associazione degli imprenditori del farmaco – non può perdere un’industria di qualità che conta 67.500 addetti, per il 90% laureati o diplomati, il 54% della produzione verso l’export, 2,3 miliardi di euro di investimenti all’anno, e che determina il 43% delle esportazioni dei settori “science-based” del Paese ed è il primo dei settori hi-tech italiani per quota di mercato mondiale. (fonte doctor news)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Servizio farmaceutico

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 giugno 2010

La nuova sentenza della Corte di Giustizia Europea ribadisce la compatibilità della regolamentazione del servizio farmaceutico nazionale con le norme sulla libertà di stabilimento sancite dal Trattato europeo. La pronuncia del giudice è intervenuta a proposito di un rinvio pregiudiziale del Tribunal Superior de Justicia de Asturias (Spagna) che nutriva dubbi sulla compatibilità della normativa spagnola, che prevede un criterio geodemografico, analogo a quello italiano, in base al quale è fissato un quorum di 2800 abitanti per l’apertura di una nuova farmacia, con l’ulteriore requisito di una distanza minima di 250 metri tra una farmacia e l’altra. «La Corte ha ripetuto quanto sostenuto anche nella sentenza favorevole all’Italia rispetto alla titolarità riservata ai farmacisti» «Bisogna sottolineare» osserva Mandelli «che l’indicazione della Corte va nella stessa direzione dei progetti di riforma del servizio farmaceutico italiano, attualmente all’esame della Commissione Igiene e Sanità del Senato, che prevedono appunto la deroga dalla pianta organica per particolari situazioni». Per la Federazione, anche questa pronuncia è una conferma della validità dei principi che reggono l’organizzazione del servizio farmaceutico italiano, che già oggi è al primo posto nel gradimento dei cittadini, così come conferma la validità della visione del Ministero della salute che ha individuato nella farmacia uno dei perni dell’assistenza sul territorio

.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regolare il servizio farmaceutico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 giugno 2010

La nuova sentenza della Corte di Giustizia Europea ribadisce la compatibilità della regolamentazione del servizio farmaceutico nazionale con le norme sulla libertà di stabilimento sancite dal Trattato europeo. La pronuncia del giudice è intervenuta a proposito di un rinvio pregiudiziale del Tribunal Superior de Justicia de Asturias (Spagna) che nutriva dubbi sulla compatibilità della normativa spagnola, che prevede un criterio geodemografico, analogo a quello italiano, in base al quale è fissato un quorum di 2800 abitanti per l’apertura di una nuova farmacia, con l’ulteriore requisito di una distanza minima di 250 metri tra una farmacia e l’altra. “La Corte ha ripetuto quanto sostenuto anche nella sentenza favorevole all’Italia rispetto alla titolarità riservata ai farmacisti” dice il Presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani. “Bisogna sottolineare” aggiunge Mandelli “che l’indicazione della Corte va nella stessa direzione dei progetti di riforma del servizio farmaceutico italiano, attualmente all’esame della Commissione Igiene e Sanità del Senato, che prevedono appunto la deroga dalla pianta organica per particolari situazioni”. Per la Federazione, anche questa pronuncia è una conferma della validità dei principi che reggono l’organizzazione del servizio farmaceutico italiano, che già oggi è al primo posto nel gradimento dei cittadini, così come conferma la validità della visione del Ministero della salute che ha individuato nella farmacia uno dei perni dell’assistenza sul territorio.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »