Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘fdi’

Chinese investment in Europe falls to 10-year low in 2020 – FDI activity fails to recover in 2021

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 giugno 2021

As the Covid-19 pandemic hit in 2020, concerns grew that the economic slump might trigger a round of Chinese distressed asset buying worldwide. So far, these fears have proven mostly unfounded. China’s global outbound merger and acquisition (M&A) activity dropped to a 13-year low in 2020, with transactions totalling around EUR 25 billion, down 45 percent from 2019. The same was true of Chinese foreign direct investment (FDI) in the European Union and the UK. Shrinking M&A activity meant Europe saw a 45 percent decline in completed Chinese foreign direct investment last year, down to EUR 6.5 billion from EUR 11.7 billion in 2019. This took Chinese investment in Europe to a 10-year low. Greenfield investment held up better, reaching its highest level since 2016 at nearly EUR 1.3 billion. These are the key findings of the joint report by Rhodium Group and MERICS: “Chinese FDI in Europe: 2020 Update” by Agatha Kratz (Rhodium Group), Max J. Zenglein (MERICS), Gregor Sebastian (MERICS). The “Big-3” – Germany, the UK and France – reclaimed their top spots, with Germany at the helm. While it remained in third place, the UK saw Chinese FDI fall 77 percent. Poland emerged as a key recipient in 2020, pulled up by one major acquisition. Because small- and mid-size transactions dominated in 2020, Chinese investment was spread more evenly across sectors than in 2021. Infrastructure, ICT and electronics took the top three spots. State-owned enterprises (SOEs) represented 18 percent of total Chinese FDI to Europe, increasing their share but keeping absolute investment flows stable. In contrast? Private investment plummeted 50 percent. Despite a global turnaround in the first quarter of 2021, Chinese FDI faced greater scrutiny by EU member states: 14 member states, including Italy, France, Poland and Hungary, updated their FDI screening mechanisms last year, and member states moved to block several acquisitions by Chinese firms.Chinese FDI activity in Europe continued to fall in the first quarter of 2021. Europe remains an attractive investment location, but persistent disruption from Covid-19, high barriers to outward capital flows in China and rising regulatory barriers to foreign investment in Europe have all contributed to low levels of Chinese investments. Deteriorating EU-China relations could create important additional headwinds for Chinese investors going forward.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Grazie FdI eletti senatori a 25 anni

Posted by fidest press agency su sabato, 18 gennaio 2020

“Grazie a Fratelli d’Italia si potrà (forse) essere eletti senatori a 25 anni invece che agli attuali 40. E’ stato approvato in Commissione Affari Costituzionale al Senato l’emendamento a firma Fazzolari-La Russa al testo di riforma costituzionale dell’articolo 58 per abbassare l’elettorato passivo al Senato. Si tratta di una storica battaglia di Fratelli d’Italia e ancora prima di Giorgia Meloni, che aveva presentato una proposta di legge a sua firma in tal senso addirittura nel 2010 quando era ministro della Gioventù. Una proposta che per anni ha visto l’opposizione praticamente di tutte le forze politiche e che è stata respinta di nuovo, pochi mesi fa, alla Camera dei Deputati con la bocciatura dell’emendamento Meloni alla modifica costituzionale riguardo l’elezione dei membri del Senato. Il testo dovrà seguire ancora un lungo iter, ma si tratta di una svolta importante che dimostra ancora una volta la capacità di Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia di saper proporre battaglie di buon senso molto prima che queste diventino ‘di moda’ e siano sposate dalle altre forze politiche”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Giovanbattista Fazzolari, responsabile nazionale del programma di FdI.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Ue. FdI interroga la Commissione Europea su concorrenza e rischi occupazionali del caso Lactalis

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 dicembre 2019

“Lesione del principio di libera concorrenza e concreto rischio occupazionale per i lavoratori italiani”. Sono questi i forti dubbi sollevati dall’europarlamentare di FDI, Nicola Procaccini, in merito all’acquisizione dell’azienda italiana Nuova Castelli da parte del colosso francese Lactalis. Sulla vicenda Procaccini ha presentato una interrogazione, firmata da tutti gli eurodeputati del gruppo di FDI-ECR (Raffaele Fitto, Carlo Fidanza, Pietro Fiocchi, Raffaele Stancanelli) in cui vengono chiesti chiarimenti alla Commissione Europea.
“Non ci convincono le motivazioni con cui la Commissione Europea ha approvato questa acquisizione ritenuta non lesiva del principio di libera concorrenza, per questo abbiamo preteso la massima trasparenza considerata la posizione dominante di Lactalis nel settore lattiero-caseario. Siamo anche preoccupati per i risvolti occupazionali di questa operazione, a rischio ci sono molti lavoratori italiani e nella interrogazione chiediamo alla Commissione come intende agire concretamente per sostenere le nostre maestranze. Si sta configurando l’ennesima operazione a danno dell’Economia italiana: i francesi fanno spesa da noi e a rischio sono i nostri lavoratori e l’attività di tante altre aziende italiane che operano nel settore, schiacciate dal colosso francese”, specifica Procaccini.
Sulla stessa linea anche il senatore Patrizio La Pietra, capogruppo di FdI in commissione Agricoltura, secondo il quale “aver messo nelle mani dei francesi sia la produzione dei nostri formaggi tipici, come il Parmigiano Reggiano, sia la loro commercializzazione provocherà sicure conseguenze a produttori e trasformatori italiani dei prodotti d’eccellenza. Come Fratelli d’Italia attiveremo la commissione Agricoltura affinchè solleciti il ministro, Teresa Bellanova, ad intraprendere una forte azione di difesa dei nostri prodotti dalla Commissione europea palesemente a trazione franco-tedesca”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Su antisemitismo parole ambasciata Israele danno ragione a FdI

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 novembre 2019

“Inquietante la notizia che la senatrice Liliana Segre necessiti della scorta per le vigliacche minacce ricevute. A lei va tutta la solidarietà mia e di Fratelli d’Italia. La presidente della Comunità ebraica, Ruth Dureghello, ha ricordato che sono molti gli esponenti di spicco della comunità ebraica posti sotto scorta per i pericoli che corrono. Una situazione preoccupante che necessita di una presa di posizione netta senza reticenze e omertà, come accaduto fin ora. Come più volte segnalato da autorevoli studi, infatti, i pericoli principali per le comunità ebraiche italiane ed europee derivano, in prima battuta, dall’integralismo islamico, in secondo luogo da frange dell’estrema sinistra che hanno tramutato l’avversione per Israele in ostilità nei confronti degli ebrei, e in terza battuta dall’antisemitismo di estrema destra. In tale quadro risultano particolarmente significative le dichiarazioni dell’ambasciatore d’Israele in Italia, Dror Eydar, che in seguito alla notizia dell’assegnazione della scorta alla senatrice Segre, invita il governo italiano a recepire la definizione di antisemitismo dell’IHRA (Alleanza Internazionale per la memoria dell’Olocausto), che fa chiaro riferimento anche al pericolo derivante dall’integralismo religioso e dall’avversione allo stato d’Israele. Dichiarazioni che diventano macigni se si pensa che nelle tante pagine della mozione di istituzione della cosiddetta Commissione Segre, raccontata dai più come strumento di contrasto all’antisemitismo, non sono mai citate le parole ‘Israele’ e ‘integralismo islamico anti-ebraico’, anomalia che Fratelli d’Italia ha provato a correggere con due apposite mozioni purtroppo bocciate dal Senato. Auspichiamo ora che il Parlamento, anche in virtù di questo nuovo importante sollecito da parte dell’ambasciata israeliana, si convinca ad approvare una mozione che contrasti veramente tutti i fenomeni di antisemitismo, senza ideologici strabismi”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Giovanbattista Fazzolari, responsabile nazionale del programma di FdI.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ddl flat tax di FdI

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

“La prossima legge di Bilancio deve essere l’occasione per rafforzare la crescita, ma le polemiche interne alla maggioranza, con le pretese del M5S sul reddito di cittadinanza, ci fanno temere che sarà una Finanziaria puramente elettorale. Invece, non va sprecata questa occasione ed in particolare sul fronte della flat tax chiediamo alla Lega di avere coraggio. Le ipotesi fatte circolare in merito non rappresentano un incentivo a crescere ed investire, ma piuttosto il contrario. Ampliare la soglia del fatturato del regime dei minimi per cui sarà applicata la flat tax al 15 per cento, peraltro introdotta dal precedente governo, non avrà effetti apprezzabili sulla crescita. Fratelli d’Italia ha depositato in Parlamento una sua proposta di tassa piatta, che si applicherebbe sui redditi incrementali e quindi sarebbe da stimolo a crescere ed investire. Ma soprattutto il nostro disegno di legge ha il vantaggio di non gravare sul bilancio dello Stato. Si può realizzare subito e senza oneri aggiuntivi. Perciò la Lega lo faccia proprio, riaffermando la centralità dei temi dello sviluppo e della crescita”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Adolfo Urso.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Lingua italiana: Renzi la sta affossando

Posted by fidest press agency su martedì, 18 ottobre 2016

Fabio_Rampelli_daticamera“La lingua è veicolo di cultura davvero globale, quella italiana è la quarta più studiata al mondo, per scelta e non per necessità. Il mondo parla italiano perché mangia, veste, canta, legge italiano. L’unico a non rendersene conto è Matteo Renzi, che da presidente del consiglio sciorina termini legislativi anglosassoni, la sua televisione pubblica è totalmente asservita all’inglese e si è rifiutato di dare valenza costituzionale alla nostra lingua bocciando una proposta di FDI che insieme introduceva nella riforma anche l’inno di Mameli nell’articolo 12, anch’esso semiclandestino. Per non parlare dello scempio del nostro idioma che si sta compiendo da decenni in Alto Adige, con tanto di modifica statutaria sostenuta dal PD per rendere la cancellazione della toponomastica italiana più veloce. Ora, come da rituale, in occasione degli Stati generali della lingua italiana, il Governo pontifica sul suo valore globale. È veramente il caso di dire che questa sinistra ha poche idee e confuse e, soprattutto, non conosce vergogna…”. È quanto ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli commentando i lavori degli Stati generali della Lingua Italiana che si stanno svolgendo a Firenze.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »