Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘federalimentare’

Italian Sounding Alimentare

Posted by fidest press agency su sabato, 14 Mag 2016

sicurezza alimentareÈ stato lanciato in chiusura di Cibus il primo Osservatorio Internazionale sull’Italian Sounding Alimentare. L’Osservatorio, nato dall’impegno di Federalimentare e Fiere di Parma, è il primo atto concreto a testimonianza del potenziamento del Salone internazionale dell’alimentazione, previsto anche nel rinnovo del contratto fra Federalimentare e Fiere di Parma per il decennio 2016-2026, che vedrà sempre più Cibus come piattaforma per la promozione e la salvaguardia del Made in Italy nel mondo.L’Italian Sounding è una fra le più subdole forme di comunicazione ingannevole per il consumatore, è un fenomeno non facilmente contrastabile e si riferisce all’attribuzione ad un prodotto di un’origine italiana che in realtà non ha. Una falsa evocazione di italianità mediante bandiere, foto, nomi posti su prodotti in realtà non fabbricati in Italia. Un giro d’affari, e quindi un relativo danno per il vero Made in Italy, che in passato è stato stimato sui 60 miliardi di euro, un valore che però oggi appare decisamente inappropriato.
“Se pensiamo che solo in America il fenomeno vale circa 23 miliardi (7 prodotti su 8 sono venduti come italiani ma non lo sono) – dice Luigi Scordamaglia, Presidente di Federalimentare e coordinatore dell’Osservatorio – ecco che il valore complessivo e quindi il danno economico per l’industria alimentare italiana è ben più alto”. L’Osservatorio sull’Italian Sounding studierà questo fenomeno ben identificabile ma non adeguatamente approfondito, avvalendosi della consulenza scientifica di un advisor di livello in ambito studi/osservatori, e a dati di fonti accreditate. Analizzerà le modalità e le tipologie del fenomeno, ma soprattutto monitorerà i mercati geografici e i canali, dove e attraverso cui l’Italian Sounding prolifera. L’obiettivo finale di questo innovativo percorso di tutela dei nostri prodotti, che sarà sviluppato anche attraverso tutte le possibili sinergie con Ice e con le autorità competenti, sarà quello di favorire interventi repressivi e legali mirati per fermare il dilagare del finto prodotto italiano. Un primo rapporto dell’Osservatorio verrà presentato in occasione di Cibus Connect 2017.
L’industria alimentare italiana auspica da tempo che Bruxelles intervenga contro il fenomeno. In tal senso è positivo che Parlamento europeo abbia approvato una risoluzione finalizzata a fermare l’inganno dei prodotti alimentari stranieri spacciati per Made in Italy auspicando l’indicazione obbligatoria del Paese d’origine o del luogo di provenienza per alcuni prodotti alimentari. E’ questa la strada, dichiara Scordamaglia, una norma comunitaria valida per tutti a cui non possono sfuggire i furbetti degli altri paesi mentre una norma nazionale solo italiana non raggiungerebbe lo scopo anzi sarebbe controproducente. Sito web: http://www.cibus.it/

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

18° edizione di Cibus

Posted by fidest press agency su domenica, 8 Mag 2016

Duomo_e_Battistero_di_ParmaParma lunedì 9 maggio apre la 18° edizione di Cibus, il Salone internazionale dell’alimentazione, con 3mila espositori dislocati su 130mila mq, oltre 1.000 nuovi prodotti e 70mila visitatori attesi.Alle ore 12, presso la Sala Pietro Barilla, si terrà il convegno di apertura ed il taglio del nastro, alla presenza di Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole; Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute; Ivan Scalfarotto Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico; Luigi Scordamaglia, Presidente di Federalimentare; Gian Domenico Auricchio, Presidente di Fiere di Parma; Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna.
In mattinata, alle ore 10, si aprirà, al Centro Congressi Auditorium “Niccolò Paganini” di Parma, il “World Food Research and Innovation Forum”, organizzato dalla Regione Emilia-Romagna con il patrocinio della Comunità Europea, in collaborazione con Cibus e Federalimentare. Al convegno parteciperanno esperti da tutto il mondo per discutere sulle sfide per l’alimentazione del pianeta, la legacy di Expo Milano 2015 e la Carta di Milano, l’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e gli impegni assunti dalla comunità internazionale per vincere le sfide sul cambiamento climatico. Saranno presenti all’apertura dei lavori Maurizio Martina, Luigi Scordamaglia e Stefano Bonaccini.Alle 14, in sala “Pietro Barilla”, si terrà l’evento di Federalimentare, la Federazione italiana dell’industria alimentare, intitolato: “Made in Future – Il food and beverage italiano tra tradizione ed innovazione”. L’incontro sarà introdotto da Luigi Scordamaglia, Presidente di Federalimentare, e moderato da Luca Telese, conduttore del programma televisivo Matrix.Nella prima parte, sull’impegno del Governo, interverranno: Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali; Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute; Ivan Scalfarotto, Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico.
Nella seconda, dedicata a Food&Beverage e Ict, interverranno: Michiel Bakker, Google Food Director; Douglas E. Baker, Vice President Industry Relations Fmi-Food Marketing Inst.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alimenti per infanzia

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 ottobre 2009

Un Tavolo tecnico per la definizione di un codice etico per la commercializzazione di alimenti per l’infanzia. A istituirlo il sottosegretario alla Salute Francesca Martini, con delega alla sicurezza alimentare e nutrizione. Al tavolo, insediato al ministero del Lavoro, salute e politiche sociali, hanno partecipano i rappresentanti delle Associazioni di categoria (Aiipa, Aidi, Assobibe, Federalimentare, Confida), delle società scientifiche che hanno contribuito di recente ai “tre giorni della salute” (Fimp, Sinupe, Sip), Ibfan Italia e i professori Marcello Ticca e Valeria Del Balzo dell’Università degli studi Sapienza di Roma. “Sovrappeso e obesità infantile sono preoccupanti – ha sottolineato nel corso dell’incontro Martini – i dati evidenziano punte fino al 49% della popolazione nella fascia di età 8/9 anni, è quindi necessario un intervento finalizzato a modificare tale preoccupante realtà attraverso la promozione di una corretta alimentazione e dell’attività fisica”. Da parte delle Associazioni di categoria, spiega una nota del dicastero, “è stato rappresentato lo sforzo sostenuto in questi ultimi anni per migliorare dal punto di vista nutrizionale e quantitativo gli alimenti destinati a bambini e adolescenti. In particolare, per citare un esempio, il settore dolciario ha ridotto o eliminato la componente acidi grassi trans e ha ridotto anche le porzioni per tali fasce d’età”. “L’alimentazione del bambino italiano – si legge ancora nella nota – dovrà diventare un modello da esportare nell’ambito comunitario, in linea con i principi dell’Oms”. A tal riguardo, il sottosegretario ha dichiarato “che il nostro Paese aderirà al network dell’Oms per il “marketing degli alimenti per bambini” e chiederà l’inserimento di tale tema all’ordine del giorno della prossima riunione del Consiglio Esecutivo dell’Oms, prevista per gennaio 2010″.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »