Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘femminilità’

“Il genere e la crisi della mascolinità e della femminilità”

Posted by fidest press agency su domenica, 5 febbraio 2017

Ateneo Pontificio Regina ApostolorumRoma 23 febbraio dalle ore 17 alle 18 presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum conferenza nel quadro del ciclo di conferenze “Il dialogo con la cultura”, “Il genere e la crisi della mascolinità e della femminilità” a cura di Padre Alberto Carrara L.C. L’ingresso è libero. In generale questa serie di conferenze intende offrire un percorso formativo improntato al confronto con il mondo della cultura nelle sue varie espressioni e discipline quali: la scienza, la politica, l’economia, la psicologia, la sociologia, la medicina, il diritto e le scienze ambientali. L’obiettivo è quello di dare ai partecipanti strumenti idonei e contributi culturali ma anche esperienze esistenziali costruttive in grado di fornire risposte concrete alla crisi culturale che attraversa la società globalizzata. In particolare, in questa, il Prof. Carrara L.C. avvierà una riflessione interdisciplinare sull’aspetto costitutivo della persona umana, che è la sua sessualità alla luce delle più recenti ricerche neuroscientifiche contemporanee. Il senso è quello di porre l’accento sulle due diverse prospettive ossia quella della mascolinità e della femminilità.
A seguito di una prima parte dedicata all’identità sessuale, il discorso si sposterà piuttosto sulle conquiste nel campo delle neuroscienze in merito alla natura umana sessuata nelle sue due varianti costitutive maschile e femminile.
Il quesito di fondo – dichiara il docente- che verrà sviscerato attraverso la presentazione, l’analisi ed il commento delle più significative ricerche neurobiologiche è se le neuroscienze possano supportare il fatto che la diversità sessuale non sia soltanto genetica, ormonale, fenotipica ma anche e significativamente neurobiologica, tanto da poter sostenere la presenza di un “cervello sessuato”, maschile e femminile. Verranno prese in considerazione le recentissime visioni su quello che è stato denominato il “cervello a mosaico” (Mosaic Brain) per quanto riguarda le caratteristiche sessuali a livello cerebrale. Lo scopo della conferenza è anche quello di dimostrare che la nostra dimensione sessuale, tratto costitutivo della persona umana, non si basa soltanto o esclusivamente su fattori causali e/o originanti di ordine estrinseco, come per esempio, fattori sociali e culturali, bensì, come le neuroscienze ci aiutano a capire, l’essere umano ha anche dimensioni biologiche e, nello specifico, neurobiologiche che lo accompagnano in maniera altrettanto costitutiva ed essenziale e di cui deve tener conto all’ora di porsi in relazione con se stesso e con l’ambiente circostante. Si ricorda che l’ingresso è libero.Fonte: http://www.upra.org

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il sedotto

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Picture from "I promessi sposi" of R...

Image via Wikipedia

Nella girandola delle intercettazioni, delle escort, alias prostitute, ma di alto bordo, nelle cene a luci rosse esiste la seduzione alla quale i “poveri maschi” non riescono a sottrarsi, anzi ne restano “inconsapevoli vittime”. E’ questa la tesi di una delle “avvocatesse” che sostengono l’innocenza degli uomini al cospetto di una femminilità aggressiva, seducente, ammaliatrice, ovvero da moderne sirene. Se vogliamo reggere il paragone con la storia di Ulisse, raccontata da Omero, potremmo dire che il nostro eroe seppe bene come porvi riparo facendosi legare all’albero maestro della sua nave per non gettarsi tra le braccia di cotante femmine ardenti e suadenti. Ma di là delle arzigogolate esternazioni dell’azzeccagarbugli di turno, memore dei capponi di Renzo in quel dei Promessi Sposi, vi è l’aspetto etico dell’uomo pubblico che per sua stessa natura è destinato ad una trasparenza nel privato che diventa d’obbligo poiché costituisce un modello da imitare ed è giusto che nella società di oggi prevalgano i valori della cultura e dell’ingegno in luogo del fruscio delle banconote e delle cortigianerie per entrarne in possesso. Non ci sentiamo “bacchettoni” ma solo persone di buon senso che amano ricercare il bello non nella procacità, ma nell’erudito. Le donne belle o brutte che siano vanno ammirate o rispettate non per quello che fisicamente esprimono ma per ciò che il loro intelletto sa manifestare nella costruzione di una società dove non vi è una competizione di genere come non vi è tra generazioni. Il nostro cammino è segnato dal tempo e sta a noi saper cogliere in ogni stagione i pregi dell’età respingendone i difetti. Ciò ci matura e ci fa grandi. Ciò ci assicura una continuità dove il crescere ci modella nella costruzione di una società più solidale, più equa, più eticamente civilizzata. Per questo noi abbiamo bisogno di punti di riferimento che sappiano sottrarci al contingente e farci svettare verso i valori fondanti una civiltà nella quale il concetto di identità non si misura con la ricchezza o la povertà con il bello o il brutto, con un colore della pelle in luogo di un altro, ma con l’idea che siamo nati per essere fratelli nella grande avventura che si chiama la vita e che la livella di Totò non è fatta per i morti ma per i vivi. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Cuore di mamma, corpo di donna”

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 maggio 2010

Dopo l’allattamento, il seno non tornerà mai più come prima: lo credono due donne su tre, anche in Emilia Romagna. È il risultato di un’indagine condotta da Datanalysis su 1000 donne tra i 18 e i 40 anni, che fa emergere un aspetto poco considerato della maternità: la perdita della femminilità tra le neo mamme e le conseguenze fisiche, ma soprattutto psicologiche, che questo comporta. Per informare su questi argomenti arriva anche a Bologna il progetto “Cuore di mamma, corpo di donna”, realizzato in collaborazione con ginecologi, psicologi e medici estetici con l’obiettivo di informare le mamme sull’importanza dell’allattamento al seno, a volte evitato proprio per il timore che perda quel volume naturale indispensabile per mantenere la propria femminilità, e sui modi non chirurgici per farlo tornare come prima. “Cuore di mamma, corpo di donna” è anche un sito internet: http://www.cuoredimammacorpodidonna.it, dove si trovano informazioni, curiosità, indirizzi e recapiti dei medici specialisti di tutta Italia, le città coinvolte nella campagna, e le risposte a molte delle domande che ogni donna si pone dopo aver allattato al seno il suo bambino. “Cuore di mamma, corpo di donna” è una campagna educazionale supportata da Q-Med, produttrice di Macrolane, l’acido ialuronico macromolecolare per il rimodellamento del seno senza chirurgia.
Alessandro Gennai Laureato con lode nel 1988 in Medicina e Chirurgia all’Università degli studi di Modena, Alessandro Gennai ha frequentato la Scuola Internazionale di Medicina Estetica alla Fondazione Fatebenefratelli di Roma e la specializzazione in Chirurgia Generale al Policlinico Universitario di Modena, per poi proseguire gli studi all’estero (Los Angeles, Chicago, Spagna, Brasile e Argentina). In particolare è stato negli Stati Uniti, dove ha appreso, primo fra gli italiani, la tecnica del lifting endoscopico dal suo “padre fondatore”, Nicanor Isse. Gennai è socio della Eafps, European Academy of Facial Plastic Surgery. Lo studio si trova in via delle Lame a Bologna (www.gennaichirurgia.it).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donna dentro: i mille volti della femminilità in mostra

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2009

Torino 3 ottobre alle ore 16 nei locali del centro Principessa Isabella (via Verolengo 212) Donna dentro, mostra promossa dall’associazione culturale no profit “L’Intrigarte – arte e non” in collaborazione con la giornalista Mariagiovanna Ferrante e con il patrocinio di Circoscrizione 5, Comune e Provincia di Torino, che vuole raccontare la molteplicità di sfaccettature della natura femminile, al di là degli stereotipi e dei luoghi comuni legati alle differenze di genere. La mostra, in cui sono esposte le opere di 20 artisti, resterà aperta sino al 13 ottobre. Nel giorno dell’inaugurazione, si terrà anche una tavola rotonda e saranno proiettati tre documentari, lavori di inchiesta  realizzati da 10 giornalisti professionisti con la collaborazione del master in giornalismo di Torino e il patrocinio dell’Associazione Mais, che hanno partecipato alla Rassegna Flores 2008.   “Donna dentro” è il titolo della mostra che vuole raccontare la molteplicità di sfaccettature della natura femminile, al di là degli stereotipi e dei luoghi comuni legati alle differenze di genere, con un appuntamento cronologicamente lontano dalla festa della donna. Perché si è donna sempre, e non soltanto l’8 marzo.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »