Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Posts Tagged ‘ferie’

Scuola: Docente precaria lascia il servizio con diversi giorni di ferie non goduti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 novembre 2022

Le ferie non godute dal lavoratore precario vanno sempre pagate. Lo ha ribadito tribunale del Lavoro di Modena nell’esaminare il ricorso, prodotto nel luglio 2020 da una docente di scuola primaria che per tre anni, tra il 2015 e il 2019, si è vista negare la “monetizzazione” dei giorni di ferie non utilizzati: la maestra, assistita dai legali Anief, aveva chiesto una somma “pari alla differenza tra il numero di ferie maturate in ciascun anno scolastico e il numero delle giornate di sospensione delle lezioni definite dal calendario scolastico regionale e dei giorni di ferie effettivamente fruiti”. Dopo avere esaminato la normativa vigente, in particolare sulla base di quanto indicato nella sentenza n. 77/2018 della Corte Costituzionale che si è espressa sulla “rivendicazione del diritto alla monetizzazione delle festività soppresse”, sulla scia della decisione del “Tribunale di Parma n. 41/2022, che quivi si richiamano ex art. 118 disp. att. c.p.c.”, il giudice di Modena ha dato ragione alla ricorrente optando per il pagamento delle giornate di ferie, previa decurtazione dei “soli giorni di sospensione delle attività didattiche secondo il calendario scolastico dell’anno di riferimento e i giorni di ferie effettivamente richiesti e fruiti, così come dedotto in giudizio e quantificato da parte attrice”. Marcello Pacifico, presidente Anief, ricorda che “cancellare i giorni di ferie non godute di lavoratore docente o Ata della scuola rappresenta una decisione dell’amministrazione del tutto sbagliata, frutto di una norma altrettanto errata che come sindacato continueremo a contrastare in tutte le sedi. È chiaro che fino a quando non cambierà la legge, sarà indispensabile ricorrere in tribunale. Come già accade con gli scatti di anzianità e altre indennità, quali Rpd e Cia e tante altre “voci” mai pagate: invitiamo gli interessati a verificare la consistenza del danno subito andando ad utilizzare il Calcolatore gratuito online messo a disposizione dall’Anief e se lo ritengono contattando le nostre sedi territoriali”

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Ferie non godute, un’altra lezione del giudice al legislatore

Posted by fidest press agency su domenica, 2 ottobre 2022

Si può terminare un rapporto di lavoro senza vedersi sistematicamente riconosciuto il compenso per le ferie non godute? La risposta è ovviamente negativa, ma lo Stato continua a farlo nei confronti dei precari della scuola. Chi presenta ricorso, però, si vede riconosciuta la quota inizialmente non assegnata. Come il docente di ruolo che ha presentato ricorso al tribunale di Enna perché tra il 2014 e il 2018 aveva fatto diverse supplenza senza mai vedersi riconosciuto un euro per quelle non utilizzate: adesso, il giudice fa giustizia perché è chiaro che, si legge nella sentenza, “anche i docenti a tempo determinato debbano godere delle ferie maturate nei giorni di sospensione delle attività didattiche, e che possano ottenere la corresponsione dell’indennità sostitutiva alla cessazione del rapporto nei soli limiti della differenza a loro favore tra i giorni di ferie maturati e quelli in cui è loro consentito di fruirne (ovvero quelli in cui sono sospese le lezioni e i docenti non sono impegnati in altro tipo di attività)”. Per questi motivi, lo stesso giudice “condanna parte convenuta a corrispondere alla ricorrente la somma di € 850,16 a titolo di indennizzo per ferie maturate e non fruite, oltre interessi legali; condanna parte convenuta alla rifusione delle spese di lite, liquidate in € 1.300,00, oltre rimborso spese forfettarie del 15%, oltre CPA ed IVA come per legge, oltre € 49,00 per contributo unificato, con distrazione in favore del procuratore antistatario”. Secondo Marcello Pacifico, presidente Anief “l’indennità delle ferie non godute non godute si deve sempre assegnare, a meno che il giorno non sia stato utilizzato. Ecco perché siamo convinti che occorra ricorrere in tribunale e non farsi calpestare un diritto rilevante. Un diritto, tra l’altro, sottratto a del personale della scuola, insegnanti, amministrativi, tecnici e collaboratori scolastici già privati ingiustamente, sempre durante il precariato, purtroppo in media molto lungo, degli scatti di anzianità e di altre indennità, come Rpd e Cia: tutte ‘voci’ indebitamente sottratte, che stiamo sempre più spesso rivendicando con i nostri legali in tribunale con esiti favorevoli per i dipendenti ricorrenti”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le ferie non godute dal personale precario della scuola vanno pagate

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2022

Punto. Lo ha ribadito ieri il Tribunale di Arezzo che ha valutato il ricorso di una docente, assistita dai legali Anief, che ha svolto per cinque anni scolastici consecutivi, tra il 2013 e il 2019, delle supplenze annuali con scadenza a giugno vedendosi sempre negare l’assegnazione dell’indennità relativa ai periodi di ferie non fruiti. Per rispondere al quesito, il giudice ha realizzato un’ampia “ricognizione del quadro normativo nazionale di riferimento in tema di condizioni della fruizione del diritto alle ferie nell’ambito dei rapporti di lavoro dei docenti a tempo determinato della scuola pubblica”, partendo dalla sentenza n. 3021/10 della Corte di cassazione, secondo cui “la natura mista dell’indennità delle ferie non godute può considerarsi un dato acquisito nella prevalente (e più recente) giurisprudenza”, fino ad arrivare alla recente legge 135/2012 che “ha introdotto una deroga per il personale scolastico assunto a tempo determinato, ammettendo la possibilità di sostituire con il corrispondente trattamento economico le ferie di cui questi lavoratori, proprio in ragione della durata limitata del loro rapporto di lavoro, non abbiano potuto usufruire”. Nella sentenza, il giudice reputa, quindi, “che anche i docenti a tempo determinato abbiano diritto a godere delle ferie maturate nei giorni di sospensione delle attività didattiche, e che possano ottenere la corresponsione dell’indennità sostitutiva alla cessazione del rapporto nei soli limiti della differenza a loro favore tra i giorni di ferie maturati e quelli in cui è loro consentito di fruirne (ovvero quelli in cui sono sospese le lezioni e i docenti non sono impegnati in altro tipo di attività)”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quest’anno le ferie saranno nazionali

Posted by fidest press agency su martedì, 18 Maggio 2021

Sono ben 22 milioni i nostri connazionali che, per le vacanze, hanno scelto di rimanere dentro i confini italiani. A certificare il dato l’indagine commissionata da Facile.it agli istituti di ricerca mUp Research e Norstat e realizzata su un campione rappresentativo della popolazione nazionale. Sono più di 4 milioni e mezzo gli italiani che hanno già prenotato le ferie estive e comunque, tra chi preparerà le valigie, l’84,6% rimarrà in Italia. Come da tradizione il 55% farà le ferie ad agosto, mentre il 36% partirà a luglio. Tanti, quasi 5 milioni, sfrutteranno la calma del mese di settembre e più di 4 milioni di italiani faranno le ferie già a giugno. Più di un terzo dei rispondenti si potrà concedere non più di 7 giorni, ma in media si staccherà con 14 giorni di vacanza, alcune volte anche divisi fra più periodi. Se lo scorso anno molti dichiaravano avrebbero fatto le ferie in camper o roulotte, la novità dell’estate 2021 – ed è una buona notizia per tutti coloro che vi lavorano – potrebbe essere il boom dei villaggi turistici, nuovamente oggetto di grande attenzione da parte dei villeggianti; sono oltre 3,8 milioni gli intervistati che hanno dichiarato faranno le ferie in quel tipo di struttura. Al primo posto nelle intenzioni dei vacanzieri, però, rimane la sistemazione in Hotel e B&B (42%), a seguire la casa in affitto per periodi brevi o medi (33,7%), che ha registrato, rispetto allo scorso anno un boom (era il 22,1% nella rilevazione di maggio 2020). Sono 11,5 milioni, invece, coloro che ancora non hanno deciso se partire o meno. Anche in questo caso la ragione principale dell’indecisione è legata alle regole e alle limitazioni; il 50% ha dichiarato che prenderà una decisione solo dopo che verranno stabilite regole certe per il periodo estivo, mentre, come recentemente messo in luce dall’indagine di Facile.it, 4 milioni di italiani hanno detto che cambieranno idea solo se il coprifuoco verrà eliminato. Il 28% dei rispondenti, infine, non sa se riuscirà ad avere soldi sufficienti per pagare una vacanza. Vacanze, sì… ma dove…e come? In particolare, guardando a chi rimarrà in Italia, il 63,8% si sposterà in una località al di fuori della propria regione di residenza. Il 13% degli italiani, invece, opterà per una destinazione estera; in questo caso sembrano essere soprattutto i giovani con età compresa tra i 18 e i 24 anni a voler superare i confini nazionali (18%). Come nel 2020, anche quest’anno il mezzo preferito dagli italiani per raggiungere la destinazione sarà l’auto di proprietà; 19,3 milioni di individui (il 74,7% dei vacanzieri) si sposteranno con questo veicolo. Ma la quota di mezzi in movimento sulle strade italiane sarà ancora più alta se si aggiungono i circa 1,7 milioni di vacanzieri che useranno auto a noleggio, autobus, camper/roulotte.Segnali positivi arrivano sul fronte del trasporto aereo. Cresce la percentuale di chi ha dichiarato che quest’anno si sposterà così; il 17% dei vacanzieri, pari a più di 4 milioni di persone (era l’11% nell’indagine effettuata nel 2020). Buone notizie anche per le isole italiane e, più in generale, il trasporto marittimo; saranno oltre 1 milione e mezzo gli individui che raggiungeranno la propria destinazione vacanziera via nave, più del doppio rispetto a quanto rilevato a maggio 2020. Questa la fotografia ad oggi, ma interventi come l’ampliamento del bonus vacanze, la decisione sul coprifuoco e sulle regole da seguire per questa estate potrebbero avere un ruolo fondamentale nel determinare quanti italiani si concederanno una vacanza quest’anno.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Le ferie dei docenti bloccano i recuperi estivi degli alunni?

Posted by fidest press agency su martedì, 16 marzo 2021

Il recupero delle lezioni non svolte in classe, attraverso delle lezioni ad hoc da organizzare a fine anno scolastico, sarebbe ostacolato dalla fruizione delle ferie che gli insegnanti dovranno fruire obbligatoriamente tra luglio e agosto. E i dirigenti scolastici sarebbero impotenti di fonte a questo. Lo scrive oggi Il Sole 24 Ore, sostenendo che i 32 giorni di ferie previsti dal contratto, assieme a delle supposte “rigidità” renderebbero “difficile il ritorno in aula dopo la fine dell’anno.L’insegnante è a disposizione se non è in ferie, ma deve rientrare solo per attività programmate a inizio anno. La specifica odierna del Sole 24 Ore mette in luce che il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, sta “ancora approfondendo il dossier” dei recuperi, ma “occorre fare un passo indietro, e ricordare quanto avvenuto a settembre 2020, quando dovevano svolgersi i corsi di recupero degli apprendimenti previsti da Lucia Azzolina, la prima a parlare (e a investire risorse) sui “ristori formativi”, dopo l’arrivo della pandemia, con le scuole chiuse dal 5 marzo e fine a fine anno”. “Ebbene – continua il quotidiano economico -, nonostante questi corsi fossero stati normati da una legge, il dl 22 del 2020, articolo 2, comma 1 lettera a, e qualificati come «attività ordinaria», e quindi non retribuiti fino all’avvio delle lezioni (dopo potevano essere pagati come impegno aggiuntivo dei docenti attraverso le risorse del fondo d’istituto) in larghissima parte non sono stati fatti partire. La ragione? La mancata obbligatorietà per gli insegnanti, così come prevista nel Ccnl. Uno stesso copione rischia di ripetersi ora quando da domani praticamente 9 studenti su 10 torneranno alle lezioni da remoto, acuendo disagi su disagi”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il diritto alle ferie al tempo del Covid-19

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 agosto 2020

Al tempo del Covid-19, il lavoratore è libero di godersi le ferie spostandosi ovunque desideri? Il datore di lavoro ha l’onere di avvisare il personale dipendente circa i rischi per chi viaggia in determinati paesi affinché poi il lavoratore al rientro non rappresenti un pericolo per la salute e il luogo di lavoro? Sono queste alcune delle domande cui l’approfondimento della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro del 31 luglio 2020 “Il diritto alle ferie al tempo del Covid-19” risponde dopo aver analizzato il rapporto tra la condotta del lavoratore durante il periodo feriale e il diritto al licenziamento per giusta causa del datore di lavoro. Gli esperti, riepilogando le normative vigenti, operano un distinguo tra i paesi sottoposti a sorveglianza sanitaria e quelli da cui non è possibile rientrare in Italia, fornendo pratici format per le aziende, utili ad informare i propri dipendenti circa rischi e obblighi.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Italiani grandi lavoratori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 agosto 2011

Avete sempre pensato che gli abitanti del Nord Europa siano dei veri e propri stakanovisti mentre noi Italiani tendiamo a “prendercela comoda” sul lavoro? Leggendo i risultati dello studio fatto da Hotels.com dovrete ricredervi! Hotels.com, leader nella prenotazione di hotel online con un’offerta di oltre 140.000 strutture, ha analizzato i giorni di ferie concessi ai lavoratori dipendenti di 12 Paesi in tutta Europa, scoprendo che noi Italiani siamo i terzi nel continente per numero di giorni lavorativi durante l’anno. Con un totale di 32 giorni di vacanza all’anno (di cui 12 giorni festivi e 20 di ferie)*, gli abitanti del Bel Paese sono tra i lavoratori più infaticabili: più di noi, infatti, lavorano soltanto gli Irlandesi (29 giorni totali di ferie), gli Olandesi (29) e gli Inglesi, ultimi con soltanto 28giorni di ferie all’anno. Facendo un raffronto fra i 12 Paesi presi in analisi da Hotels.com si scopre che la media di giorni di ferie di un lavoratore europeo si aggira intorno ai 34 giorni all’anno; gli Italiani, quindi, ogni anno fanno circa due giorni di vacanza in meno rispetto ai colleghi europei! A sorpresa, gli Svedesi sono i lavoratori ai quali vengono concessi più giorni di riposo, con un totale di 39 giorni all’anno, a pari merito con i Portoghesi e seguiti da Tedeschi e Danesi con 38 giorni di vacanza ogni anno. Solo un giorno lavorativo in più all’anno per i Norvegesi, che possono godere di 37 giorni di riposo.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rai chiusa per ferie

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 luglio 2011

Roma 14 luglio, a partire dalle ore 11 e in concomitanza con il CDA della Rai, Radicali Italiani manifesterà davanti a viale Mazzini contro la Rai chiusa per ferie e per chiedere dibattiti da subito sui temi nascosti agli italiani. Durante il sit-in sarà realizzata una installazione adeguata allo stile “balneare” della Rai. “Nonostante 13 mila dipendenti e 1,6 miliardi di euro di canone la Rai chiude per tre mesi tutti gli spazi di approfondimento, alla faccia del servizio pubblico e della voglia di partecipazione e dibattito che i referendum hanno dimostrato esserci nel Paese. Eppure di questioni su cui informare gli italiani ce ne sarebbero tante: dall’attualità della manovra finanziaria e del debito pubblico alla giustizia e alle condizioni delle carceri, sino a quei temi da sempre cancellati dalla Rai perché scomodi al potere.” Così il Segretario di Radicali Italiani, Mario Staderini, che ha aggiunto: ”Invito ad essere presenti tutti coloro che a diverso titolo in questi mesi si sono mobilitati rispetto ai doveri del servizio pubblico. Che sia l’inizio di un ritorno alla legalità.”

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La politica va in ferie, i detenuti no

Posted by fidest press agency su sabato, 7 agosto 2010

Luigi Manconi presidente di A Buon Diritto dichiara: “mi auguro di tutto cuore che il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, e il capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Franco Ionta, possano trascorrere ferie serene. Ma, se appena appena ne trovassero il tempo mi auguro che considerino il seguente dato: questa notte si è suicidato, a Brindisi, il quarantunesimo recluso dell’anno 2010. Se l’autolesionismo continuasse con questo ritmo, a fine anno avremmo un numero di suicidi come mai nella storia della Repubblica e ai quarantuno detenuti che si sono tolti la vita vanno aggiunti almeno quattro agenti di polizia penitenziaria e un alto dirigente dell’amministrazione. Parlare di strage forse non è eccessivo”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: “Sicurezza e decoro non andranno in ferie”

Posted by fidest press agency su martedì, 3 agosto 2010

“Roma si prepara a fronteggiare l’emergenza estate, un’emergenza non soltanto legata al problema del caldo, ma anche al fenomeno della desertificazione connesso alla rincorsa delle tanto agognate vacanze. L’amministrazione capitolina conosce le preoccupazioni di chi resta  solo, come anche quelle di chi si allontana ma rimane con il pensiero a qualcuno che a casa potrebbe avere bisogno di aiuto o semplicemente di un’attenzione di più. E’ per questo che si propone un vademecum, un breve prontuario che elenca numeri di soccorso e iniziative a favore di chi resta in città. Il Campidoglio, così come le altre amministrazioni locali e le forze dell’ordine, hanno messo in campo una serie di interventi utili volti a prevenire e  combattere il rischio e per tutelare la sicurezza durante il mese di agosto”. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione sicurezza del Comune di Roma. “Non si fermerà neppure il servizio istituito da questa Commissione per consentire ai cittadini di segnalare situazioni di pericolo, di degrado o di eventuali disservizi che potessero verificarsi anche in questo delicato periodo dell’anno. Anche se il mese di agosto rappresenta un momento in cui la città si svuota ed i servizi al cittadino subiscono una diminuzione in rapporto al calo temporaneo degli abitanti, sicurezza e decoro non andranno in ferie”, conclude Santori.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rai chiusa per ferie

Posted by fidest press agency su martedì, 27 luglio 2010

La Rai è sempre più fuorilegge ed ancora una volta ha “chiuso per ferie”: dal 10 giugno gli spazi di approfondimento in prima serata sono sospesi sino a metà settembre, nonostante l’attualità politica ed economica del Paese imponga dibattiti e conoscenza alla Concessionaria di servizio pubblico. Andati in vacanza i vari Vespa, Floris e Santoro, dalla prima serata sono scomparsi gli spazi di approfondimento, nonostante 13 mila dipendenti e 1619 milioni di euro di canone.  Eppure, il paese avrebbe avuto bisogno di conoscere, di dibattere: dell’attività del parlamento, con la manovra finanziaria e il ddl sulle intercettazioni; di un’intera città, L’Aquila, che si rivolta per poter tornare a vivere; delle condizioni disumane e disperanti delle carceri; delle inchieste giudiziarie che fotografano una classe dirigente intrappolata nel malaffare. In occasione dell’audizione alla Commissione parlamentare di vigilanza dei servizi radiotelevisivi del Presidente, del Direttore Generale e del Consiglio di amministrazione della Rai, Radicali Italiani manifesterà dalle ore 13.45 fuori della Commissione in via del Seminario, nelle adiacenze di Palazzo San Macuto, mentre il parlamentare radicale Marco Beltrandi denuncerà la chiusura degli spazi di informazioni quale membro della Commissione.Durante la manifestazione, il Segretario di Radicali Italiani Mario Staderini e il tesoriere Michele De Lucia consegneranno agli amministratori RAI gli “strumenti di lavoro” adeguati alle loro attività.
Revoca incontro: dopo un primo rinvio, dalle 13:45 alle 19:45, dell’audizione in Commissione parlamentare di Vigilanza del Presidente, del Direttore e del Cda Rai, e il conseguente spostamento della manifestazione di Radicali Italiani “Rai chiusa per ferie”, la Commissione ha comunicato un ulteriore rinvio dell’audizione stessa. Di conseguenza oggi la manifestazione non si terrà. Informeremo nelle prossime ore sugli ulteriori sviluppi e sulla riconvocazione dell’iniziativa.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »