Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘fermo’

Unc: consumi al palo, Paese ancora fermo

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

Secondo i dati provvisori di giugno resi noti dall’Istat, l’inflazione registra un ribasso annuo dello 0,2%, come a maggio.
“Consumi al palo. Nonostante il lockdown a giugno sia ufficialmente finito, il Paese è ancora fermo. La deflazione, i cui effetti sono comunque positivi, dato che aumenta il potere d’acquisto delle famiglie, ha radici nella grave recessione dovuta all’emergenza Covid, ormai diventata un’emergenza economica” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Il carrello della spesa, comunque, gli unici beni acquistati e acquistabili anche durante i mesi di lockdown, continuano a pesare sulle tasche degli italiani” prosegue Dona.”Per una coppia con due figli, la famiglia tradizionale di una volta, il carrello a +2,3% significa avere un aumento del costo della vita, per i soli acquisti di tutti i giorni, di 207 euro su base annua, 195 euro per gli alimentari. Per una coppia con 1 figlio, la tipologia di nucleo familiare ora più diffusa in Italia, il rialzo è di 188 euro per le compere quotidiane, 175 euro per il cibo, per una famiglia media sono, rispettivamente, 155 e 145 euro. Per un pensionato con più di 65 anni, sono 100 euro per le spese obbligate.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pil: Istat, fermo in terzo trimestre, su anno +0,8%

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 ottobre 2018

Secondo l’Istat, nel terzo trimestre del 2018 il prodotto interno lordo (Pil) è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente, nei dati preliminari corretti per gli effetti di calendario e destagionalizzati. Il tasso tendenziale di crescita è pari allo 0,8%.”E’ di tutta evidenza che la nostra economia sta pesantemente rallentando e che la stima del Governo contenuta nel Def, di avere una crescita nel 2018 pari all’1,2% è ormai, purtroppo, una chimera” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Di conseguenza salta anche la stima di avere nel 2019 un Pil a +1,5% e tutte le previsioni in rapporto al Pil, ossia deficit e debito, sia per il 2018 che per il 2019″ prosegue Dona.
“Insomma, il Governo deve rifare tutti i calcoli, visto che le stime del Def sono, alla luce dei dati di oggi palesemente sballate” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“L’anello di Cupra” a Fermo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 settembre 2016

anello di cupraFermo fino al 23 ottobre 2016 Palazzo dei Priori “L’anello di Cupra”. In mostra tra gli altri Hayez, Van Gogh, Segantini, Previati e Beecroft. Sta incantando tutti il suggestivo percorso al Palazzo dei Priori di Fermo dedicato alle icone della femminilità dall’antichità ai giorni nostri, inaugurato il 30 luglio scorso. Oltre 6500 visitatori sono accorsi solo nel primo mese per ammirare le opere di grandi artisti italiani e internazionali, tra cui Rubens, Hayez, Van Gogh, Segantini, Previati, Giacomelli, Beecroft, esposte all’interno di un sorprendente scenario architettonico. Continua in ascesa il successo di questa mostra che richiama ogni giorno centinaia di persone con interesse e curiosità, insieme all’aumento delle presenze turistiche complessive dell’intera stagione estiva fermana.
L’anello di Cupra. Icone della femminilità dalla preistoria a Rubens, da Van Gogh ai contemporanei, visitabile fino al 23 ottobre, è a cura di Marcello Smarrelli e promossa dal Comune di Fermo. L’esposizione è realizzata con il contributo della Regione Marche e della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, mentre la produzione è affidata a Sistema Museo. Partner tecnico è DACA Vetrine d’Autore.
Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Paolo Calcinaro e dall’assessore alla cultura Francesco Trasatti: “il bilancio di questo primo mese è molto lusinghiero, segno dell’attenzione del pubblico verso proposte di qualità, come questa mostra che propone un percorso espositivo affascinante e carico di interesse. Numeri che già attestano l’alta presenta di turisti e visitatori in città, che hanno scelto di vivere e ammirare le bellezze di Fermo, godendone a pieno. Rinnoviamo ancora l’invito a venire ad ammirare questa esposizione che fa parte dello scrigno di tesori cittadini”. Il titolo della mostra sottende un percorso denso di suggestioni, storie e immagini attraverso reperti archeologici, opere pittoriche, sculture e installazioni di grandi artisti italiani e internazionali, tra cui Jacobello del Fiore, Rubens, Hayez, Van Gogh, Segantini, Previati, Giacomelli, Beecroft. L’esposizione, oltre a un importante nucleo di opere in prestito dalla Galleria d’Arte Moderna di Milano, attinge alle collezioni pubbliche e private di Fermo e del suo territorio, nell’ottica di valorizzazione del ricco patrimonio culturale delle Marche.
Rispetto ai dati di successo di questo primo mese, da segnalare il significativo interesse alla mostra da parte del pubblico più giovane. Per loro e per tutti gli appassionati di social media è stato, tra l’altro, ideato un gadget speciale. Con il biglietto d’ingresso viene omaggiato, in versione cartonata, un anellone a sei nodi, simbolo della mostra, con il quale scattare foto in mostra da condividere sui propri profili. Il progetto della mostra si concentra su una domanda emblematica. Esiste la figura di una Grande Madre, di una Grande Dea che attraversa il tempo e la storia, o dovremmo parlare piuttosto di numerose divinità femminili, ciascuna Grande, distinta dalle altre, con specifiche qualità e attributi? (foto: anello di cupra)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pil fermo: Una spiegazione

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 agosto 2016

pilPil fermo nell’ultimo trimestre. Oltre alle classiche spiegazioni ne vorremmo aggiungere un’altra: la paura, l’ansia, l’apprensione, l’incertezza.E’ noto che se si spende aumentano i consumi, quindi si attiva il ciclo economico, cresce il Pil e diminuisce il debito pubblico.Facciamo due esempi che riguardano i pensionati e le famiglie.I pensionati sono circa 16 milioni e, se circola l’idea che occorre modificare il sistema pensionistico dal retributivo (che riguarda il 90% delle pensioni effettive) al contributivo, si crea apprensione, poiche’ tale passaggio comporta una diminuzione media delle pensioni del 30%. Di conseguenza, i pensionati spendono di meno, quindi minori consumi, mancata attivazione del ciclo economico, diminuzione del Pil e aumento del debito pubblico. E’ necessario che il Governo restituisca certezze ai pensionati.
Analogo discorso possiamo farlo per le famiglie. Se vengono pubblicate notizie sulla disoccupazione giovanile che sfiora il 44% (tutti i media lo hanno fatto), le famiglie si mettono in ansia preferiscono risparmiare, quindi spendono di meno, minori consumi, mancata attivazione del ciclo economico, diminuzione del Pil e aumento del debito pubblico. Tra l’altro, non e’ vero che la disoccupazione giovanile ha rasentato il 44% ma e’ arrivata al 12%. Come si e’ giunti alla percentuale iperbolica del 44%? In base a valutazioni non complete: sono stati conteggiati gli studenti e gli universitari. E’ necessario che i media facciano informazione e non forniscano notizie parziali. In questo senso, dovrebbe attivarsi la RAI. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Stefan Milenkovich per la chiusura della stagione sinfonica di Fermo

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 marzo 2015

MilenkovichFermo. Si chiude domenica 22 marzo, con uno straordinario concerto, la stagione sinfonica della FORM. Stefan Milenkovich, uno dei violinisti di maggior talento dell’ultima generazione, torna al Teatro dell’Aquila di Fermo, alle 17, insieme all’Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta da David Crescenzi. Dopo gli straordinari successi delle ultime due stagioni con le travolgenti interpretazioni dei concerti di Čajkoskij e di Brahms, il musicista serbo conferma le sue straordinarie doti interpretative affrontando un nuovo capolavoro: l’affascinante, inquieto e imprevedibile Concerto per violino op. 47 di Sibelius, proposto in occasione dei 150 anni dalla nascita del compositore a chiusura di uno stimolante programma musicale che prevede, nella prima parte, una delle composizioni più apprezzate dello Stravinskij neoclassico, la Pulcinella Suite su temi di Pergolesi, preceduta da un’opera su commissione FORM del compositore jesino contemporaneo Saverio Santoni, dal titolo Navigando.Dopo l’emozionante concerto del primo marzo con Hubert Soudant, si chiude così in bellezza il cartellone, con un’altra serata dedicata alla magia del violino, interpretata da uno dei musicisti più acclamati della scena internazionale. Biglietti da 8 a 15 euro, 5 per le scuole e gratuito per i soci della Gioventù Musicale d’Italia.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il 21 marzo a Fermo appuntamento sulla cultura del cappello

Posted by fidest press agency su domenica, 15 marzo 2015

federico felliniTra i relatori il Rettore Sauro Longhi, il critico d’arte Stefano Papetti e il primario Daniele Travaglin. FERMO Arte, sostenibilità, ricerca, internazionalizzazione, salute e cultura sono i temi dell’appuntamento di sabato prossimo a Fermo. Il Comitato del Cappello di Massa Fermana ha organizzato un incontro, alla Sala dei Ritratti, dal titolo “Marche, land of hats” per evidenziare l’importanza del distretto produttivo.Un polo, formato da 90 aziende e altre 40 dell’indotto, che ha saputo controbattere alla crisi economica degli ultimi anni e che ha trovato nell’internazionalizzazione una strada di successo, mantenendo un profilo economico-finanziario in un discreto stato di salute e difendendo in buona parte i margini reddituali. Questo ha garantito una crescita, nel numero degli addetti, giunti quasi a 2mila contro i 1776 del 2010, e nel fatturato, che si attesta intorno ai 140 milioni di euro. Tra il 60% e il 70% viene garantito proprio dal rapporto con il mercato extra-nazionale.
Ma all’incontro di sabato 21 marzo non si parla solo di economia. Il cappello viene visto anche da un nuovo punto di vista, ovvero come accessorio che tutela la salute, sia d’inverno che d’estate: per questo, spazio viene dedicato all’intervento di Daniele Travaglini, primario di chirurgia vascolare nella casa di cura Villa Verde e coordinatore scientifico dell’Accademia Medica Cappello & Salute.
Tra gli altri relatori Stefano Papetti, docente di Museologia e Restauro dei Beni Culturali ad Unicam, Sauro Longhi, Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Patrizia Sopranzi, dell’Osservatorio nazionale per le Politiche di Ricerca e Innovazione, Matteo Cavelli, presidente Federazione italiana dei tessili vari e del cappello, Evio Hermas Ercoli, presidente dell’Accademia di Belle Arti di Macerata e Sara Giannini, assessore alle Attività produttive della Regione Marche. Conduce l’appuntamento, a cui partecipano anche 14 aziende del territorio, la giornalista e conduttrice televisiva del Tg1 Barbara Capponi.“Marche, land of hats” fa parte del progetto del Comitato del Cappello di Massa Fermana, costituito nel 2007 con l’intento di valorizzare il territorio. In questi 8 anni di attività il Comitato, presieduto da Angelo Cecchi, ha organizzato convegni, partecipazioni a fiere, sfilate, mostre: appuntamenti che hanno messo in risalto il percorso del distretto, dalla sua nascita, nel Settecento con la creazione dei primi cappelli di paglia, ad oggi, riconosciuto come una delle aree industriali più importanti d’Europa.Il convegno viene realizzato con il contributo della Regione Marche, con il patrocinio dei Comuni di Massa Fermana, Montappone, Monte Vidon Corrado e Falerone, dell’Università Politecnica delle Marche, dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, delle Camere di Commercio di Fermo e di Macerata e con la collaborazione di Marca Fermana. Informazioni su http://www.landofhats.it. Nella foto l’ultimo cappello indossato da Federico Fellini

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stop Equitalia! In caso fermo amministrativo illegittimo perché relativo a tributi prescritti deve pagare i danni per lite temeraria al cittadino che si trova l’auto bloccata dalle ganasce fiscali

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2014

Risarcita in via equitativa l’insegnante che a causa dell’erroneo provvedimento risulta avere difficoltà per raggiungere il posto di lavoro. Per la responsabilità aggravata è sufficiente provare la scarsa prudenza dell’esattore e non il dolo o la colpa grave È proprio il caso di dirlo: un brutto, ennesimo stop per Equitalia viene dalla sentenza n. 182 del 23 dicembre 2013 della Commissione Tributaria Provinciale di Campobasso che ha ritenuto giusto condannare per lite temeraria l’esattore, ordinando il risarcimento in via equitativa ad un contribuente cui era stato emesso un provvedimento di fermo amministrativo illegittimo perché relativo a crediti prescritti.
Nel caso di specie, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, i giudici tributari hanno accolto il ricorso di un’insegnante che era stata messa in difficoltà a raggiungere il posto di lavoro a seguito del blocco fiscale della sua automobile a causa del mancato pagamento di alcune cartelle per crediti Inps nonostante tale richiesta fosse ormai prescritta, essendo decorsi, addirittura, oltre dieci anni.
La corte molisana ha quindi disposto l’annullamento dell’atto impositivo e ha anche concesso il risarcimento dei danni subiti a causa delle difficoltà conseguenti al mancato uso della propria automobile rilevando che ai fini della sussistenza della responsabilità per lite temeraria, stabilita dall’articolo 96 del Codice di Procedura Civile, dell’agente della riscossione che esegua il fermo di un autoveicolo per un credito tributario già prescritto, non si richiede né il dolo né la colpa grave, ma trattandosi di misura cautelare è sufficiente il difetto della normale prudenza, agevolmente configurabile nell’ipotesi in cui la prescrizione sia rilevabile dallo stesso provvedimento notificato al contribuente.
Ma v’è di più, per i giudici, la liquidazione del danno da lite temeraria può essere effettuata secondo equità dal giudice (anche tributario) poiché è costituito non già dalla lesione della posizione materiale della parte vittoriosa, ma dagli oneri di ogni genere che essa abbia dovuto affrontare per essere stata costretta a contrastare l’ingiustificata pretesa della parte avversa e dai disagi sopportati per effetto di quella iniziativa, danni desumibili dalla comune esperienza. Nella fattispecie, l’agente per la riscossione è stato condannato, quindi, non solo al pagamento delle spese processuali, ma anche a versare 500 euro extra.

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Editoriale Fidest: Il Caso dei Marò

Posted by fidest press agency su martedì, 6 marzo 2012

Editoriale. Numerose e-mail giungono in redazione per biasimare il comportamento del governo ritenuto assenteista riguardo il fermo di polizia e ora la detenzione in carcere in India di due militari italiani accusati d’aver ucciso per errore, in acque internazionali, due marinai indiani scambiati per pirati. Tutta la faccenda, sia pure avvolta da scarne informazioni, ci appare emblematica anche perché è stata e continua ad essere gestita in maniera incomprensibile.
Sta di fatto che l’atteggiamento “blando” della diplomazia italiana non certo favorisce un giudizio critico di chi vi percepisce una indifferenza su tutta la faccenda. Potrebbe, tuttavia, essere una voluta strategia comportamentale per evitare che il caso diventasse una sorta di braccio di ferro tra i due paesi e alla fine qualcuno avrebbe l’impressione di perdervi la faccia. Ma più passano i giorni e questa eventualità diventa, purtroppo, concreta. Lo sta a dimostrare il nervosismo delle autorità indiane, la severità dei giudici che hanno deciso di tramutare il fermo di polizia in arresto e la lunga trattativa per evitare che i nostri marò finissero tra i delinquenti comuni. Ragione vorrebbe che a tutela degli interessi delle parti vi fosse un tribunale internazionale a giudicare la dinamica dei fatti e a valutare le rispettive responsabilità, se ve ne sono, ovviamente. Ma questo non è possibile e allora non sembra vi sia altra via che attendere il giudizio della magistratura indiana. Una alternativa vi sarebbe, ma è tutta politica più che giudiziaria, con l’espulsione dall’india dei due militari italiani e la promessa, da parte del nostro governo, di giudicarli in Italia facendo costituire come parte civile il governo indiano. D’altra parte la stessa procura di Roma ha aperto un fascicolo al riguardo. In tutto questo bailamme una cosa è certa: più si fa chiasso e maggiore è il rischio che la soluzione diventi sempre più difficile. Ma come si fa ad abbassare i toni davanti ad un fatto del genere o, peggio ancora, a volere il silenzio stampa? (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your and my opinions, Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Notte bianca”

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2011

Fermo 9/7/2011 La carovana degli artisti di strada targata Veregra Street Festival, farà tappa stasera proprio nel capoluogo in occasione della “Notte Bianca”. Ben 8 saranno gli artisti presenti alla serata che con le loro straordinarie esibizioni, che spazieranno dalla musica alla comicità, dalle marionette al circo teatro, terranno compagnia al numeroso pubblico che affollerà il meraviglioso centro storico di Fermo fino a tarda notte. Le esibizioni ruoteranno negli spazi scenici ricavati nel centro storico: Largo Calzecchi Onesti, Piazza del Popolo, Corso Cefalonia e Scalinata Del Carmine, Largo Valentini (Piazzetta), Corso Marconi, Largo Fogliani e Viale Vittorio Vento – Strada Nuova. Da non perdere lo spettacolo di Teodor Borisov, allievo della grande scuola bulgara di teatro di figura, che proporrà “Storie e Meraviglie”, una performance capace di coinvolgere sia i bambini, che potranno ammirare le sue marionette manovrate da sottilissimi fili a tempo di musica, sia i più grandi per la delicatezza e l’atmosfera incantevole ed incantata che riesce a creare. Uniche nel suo genere anche le tre performances della formazione femminile mongola Hulan che proporranno musiche tradizionali e classiche del loro lontano paese, alternate a canti, danze e incredibili numeri di contorsionismo. Un vero e proprio viaggio nella spiritualità della Mongolia. Risate a crepapelle con Mr Bang, un clown metropolitano capace di far ridere con situazioni assurde e che risponderà alle risate del pubblico con giochi di fumo, esplosioni e scoppiettanti gags. La compagnia circense argentina Circo Eguap presenterà “Rodando a saco”, uno spettacolo in cui due personaggi vivono tra la vita quotidiana e la fantasia. Le notevoli doti acrobatiche e dei due attori saranno messe al servizio del pubblico per divertirlo e stupirlo. Sempre dal Sudamerica, precisamente dal Cile, provengono i componenti del Duo Tobarich molto bravi nel presentare una performance mozzafiato di acrobalance (o mano a mano) di forte impatto visivo, che emozionerà il pubblico intero. Risate assicurate con Otto Panzer, un simpaticissimo clown, vestito da direttore di un improbabile circo, che presenterà numeri di autentica bizzarria coinvolgendo il pubblico nelle sue pazzesche avventure sceniche. Assolutamente da vedere lo spettacolo “Mind the gap” di Mister David. Uno straordinario escapologo che solca le piazze di tutto il mondo esibendosi con numeri di evasione da catene, camicie di forza e manette in equilibrio su monocicli di grandi altezze. Il quartetto di artisti presente a Monterubbiano sarà completato dalla compagnia Tangram Teatro Comico con uno show di gag, clownerie e interazioni col pubblico realizzato da un’esilarante squadra di pompieri.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Napolitano: richiamo fermo e tempestivo

Posted by fidest press agency su sabato, 28 novembre 2009

“Al termine dell’udienza ai Mutilati e Invalidi del Lavoro, il Presidente della Repubblica ha fatto una dichiarazione tanto sintetica quanto di importanza decisiva per la libera convivenza. Ha semplicemente detto, prima “nulla può abbattere un governo che abbia la fiducia della maggioranza del Parlamento”,  poi “quanti appartengono alla istituzione preposta all’esercizio della giurisdizione, si attengano rigorosamente allo svolgimento di tale funzione”. e infine “spetta al Parlamento esaminare, in un clima più costruttivo, misure di riforma volte a definire corretti equilibri tra politica e giustizia”.  Da molti anni, un Presidente non esprimeva con tale ferma chiarezza un richiamo così tempestivo ai fondamenti della Repubblica e del dibattito politico. I liberali concordano senza riserve. Ancora una volta   questo Presidente prova che le differenti origini culturali non sono un ostacolo tra i cittadini con una sincera passione democratica”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »