Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 327

Posts Tagged ‘festival’

Master Cinema del reale. ‘Fuoricampo’ in concorso in tre festival

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 novembre 2017

università roma treRoma Venerdì 24 Novembre 2017, ore 17:30 / 6 Dicembre 2017 Sedi varie “Fuoricampo” in concorso al RIFF, ARCIPELAGO e CINEFOOT (Brasile) “Fuoricampo” il film realizzato dal collettivo Melkanaa, costituito dagli allievi del Master “Cinema del reale”, prodotto dal CPA sarà presentato in tre festival nelle prossime settimane.
Al CINEFOOT – Festival de Cine de Footbal di Rio De Janeiro, sarà proiettato il 24 novembre. http://www.cinefoot.org/
Al RIFF – 16° Rome Independent Film Festival, inserito nel Concorso Documentari Italiani, sarà proiettato alla Casa del Cinema il 2 dicembre alle 17:30. https://www.riff.it/fuori-campo-the-away-game/
Ad ARCIPELAGO – 24° Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove Immagini, inserito in una speciale matinée con le scuole, sarà proiettato al Teatro Palladium il 6 dicembre alle ore 10. http://www.arcipelagofilmfestival.org/
Documentario Formato: HD, colore Durata: 72′ Anno: 2017 Paese: Italia Produzione: Dipartimento Comunicazione e Spettacolo Università degli Studi RomaTre
La Liberi Nantes Football Club è una squadra di calcio composta da rifugiati e richiedenti asilo, che partecipa al campionato di terza categoria senza poter concorrere al titolo. Alla maggior parte dei giocatori, infatti, mancano ancora i documenti richiesti dalla Federazione per poter competere a tutti gli effetti. L’esclusione della squadra dalla classifica riflette l’impossibilità dei migranti di “mettersi in gioco” in un paese straniero. Il campo di calcio è il pretesto per addentrarci nella pluralità delle vite che lo calcano. Note Questo progetto nasce all’interno di un Master in Cinema del Reale e ha come prima peculiarità quella di contenere diversi punti di vista che raccontano diverse storie. La genesi del film è infatti corale per eccellenza, sia nell’individuazione del bacino di narrazione (ci accomunava l’urgenza di esplorare temi legati all’immigrazione oggi in Italia), che nello sviluppo del racconto del reale. Un gruppo di autori/allievi coadiuvato da professionisti affermati, si è suddiviso in piccoli nuclei ed ha accompagnato la vita dei personaggi per un’intera stagione, creando un’intensa relazione umana e dando vita a tre episodi.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Potenza la seconda edizione del Festival della Divulgazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 ottobre 2017

Andrea SegrePotenza dal 3 al 5 novembre 2017 presso l’Università degli Studi della Basilicata, il Festival della Divulgazione, ideato e organizzato dall’associazione Liberascienza con l’obiettivo di raccontare, con metodo, la conoscenza al grande pubblico. Il Festival della Divulgazione si aprirà venerdì 3 novembre in mattinata, con lo storico della scienza Pietro Greco, che accompagnerà il pubblico in un excursus storico tra falsi miti, credenze, idee sbagliate e bugie, per dimostrare come le bufale siano sempre esistite. A seguire Cristina Da Rold, giornalista e divulgatrice scientifica attenta a salute e ambiente, parlerà del cattivo giornalismo e dell’importanza della verifica delle fonti nella ricerca delle informazioni. Nel pomeriggio Marina Calculli, studiosa di relazioni internazionali e sistemi politici del Medio Oriente, analizzerà il dibattito internazionale sulla questione mediorientale e sull’ISIS e le dinamiche geopolitiche che sempre di più impattano sulle nostre vite in Occidente. Chiuderà gli appuntamenti in UniBas l’incontro in Aula Magna con Gérald Bronner, sociologo di fama internazionale e professore presso l’Università di Parigi VII Denis Diderot, autore del libro “La democrazia dei creduloni”, che esporrà i rischi della liberalizzazione dell’informazione nella odierna democrazia dominata dai mass media.
In serata presso il Centro Cecilia si svolgerà l’incontro “La responsabilità dello sguardo”, che metterà a confronto medicina, giornalismo e cinema sui temi della conoscenza e dell’informazione. Parteciperanno Umberto Colella, medico e operatore umanitario di Medici Senza Frontiere, Cristina Gérald BronnerDa Rold e il regista Andrea Segre, nelle sale con il film “L’ordine delle cose”, presentato al 74° Festival Internazionale del Cinema di Venezia. Seguirà la proiezione del documentario “Ibi” dello stesso Segre, basato sull’auto-narrazione diretta e spontanea di una donna migrante, Ibitocho Sehounbiatou, che racconta se stessa e la sua Europa ai figli rimasti in Africa.
Al centro della seconda edizione della manifestazione bufale, fake news, falsi miti e credenze, complotti, idee antiscientifiche, informazioni non verificate, cattivo giornalismo, per un’analisi approfondita su come evitare le trappole del sistema informativo, in particolare su temi importanti e delicati come scienza, salute, clima, economia, migrazioni, individuando un criterio, fondato sulla conoscenza, utile ad orientarsi senza perdersi nel mare di informazioni a disposizione di tutti.
Numerosi gli ospiti, tra divulgatori, ricercatori, scienziati, studiosi, giornalisti, esperti di comunicazione e di cultura, artisti, che porteranno esperienze e punti di vista sull’argomento “Informazione & Conoscenza. Quando il più significa meno”. Tra i relatori nomi di spicco del panorama culturale nazionale e internazionale, come il sociologo Gérald Bronner, il regista Andrea Segre, il giornalista Luca Piana, la ricercatrice Ilaria Capua. Oltre agli incontri, previsti anche momenti di divagazione scientifica, exhibit, laboratori per le scuole, spettacoli teatrali per adulti e bambini. Alcuni eventi serali, tra cui il concerto della band elettronica Omosumo, si svolgeranno al Centro per la Creatività Cecilia di Tito. L’ingresso è gratuito, eccetto per alcuni appuntamenti a pagamento. Il programma dettagliato è disponibile sul sito http://www.festivaldelladivulgazione.it.
Luca PianaTra gli ospiti di sabato 4 novembre ci sarà Piero Pelizzaro, ricercatore nell’ambito delle politiche di adattamento ai cambiamenti climatici, che illustrerà le strategie e le azioni di resilienza urbana messe in atto in Italia e nel mondo. Isabella Trombetta, responsabile della comunicazione della nave di Search and Rescue Aquarius della ONG SOS Méditerranée, porterà, invece, la propria testimonianza sulla scelta di raccontare ciò che avviene in aperto mare sulla tratta dei migranti. Alle 16 si parlerà di cultura e sviluppo con Lidianna Degrassi, associato dell’Università Milano-Bicocca, e Boris Meggiorin, esperto di politiche culturali in contesti pubblici e urbani a livello europeo, attraverso modelli europei e italiani legati alle industrie culturali e creative. A seguire l’intervento del giornalista Luca Piana, caposervizio economia a l’Espresso, che di recente ha pubblicato per Mondadori il libro “La voragine”, sugli scandali finanziari del nostro Paese e sugli intrecci tra politica, finanza e società.
La seconda giornata si concluderà con il concerto, organizzato dal Centro Cecilia nell’ambito della programmazione serale del festival, della band siciliana di musica elettronica Omosumo.
Domenica 5 novembre si parlerà di bufale online, di come si creano e come si distruggono, con due grandi esperti in materia: Ermes Maiolica, noto come il re delle fake news per aver inventato le bufale più virali degli ultimi anni, e Simone Bressan, cofondatore di Zipster.it, piattaforma che seleziona le notizie verificate in un aggregatore, filtrando con cura le fake news italiane e straniere. A seguire Giuliano Foschini, inviato di Repubblica e autore di numerosi libri, impegnato in inchieste giornalistiche sui più scottanti temi di attualità, dall’ILVA di Taranto al caso Regeni, spiegherà l’importanza della selezione delle informazioni nel giornalismo d’inchiesta.
Ilaria CapuaTra gli appuntamenti del pomeriggio, l’incontro con Ilaria Capua, virologa e ricercatrice di fama internazionale. Al pubblico del festival racconterà la sua esperienza in politica e la triste vicenda, riportata nel libro “Io, trafficante di virus” edito da Rizzoli, che l’ha vista vittima del cattivo giornalismo, per aver subito l’accusa infondata di traffico internazionale di virus. In programma anche una tavola rotonda in cui saranno messe a confronto realtà di divulgazione attive in tutta Italia, con forme e linguaggi diversi, per conoscere esperienze virtuose in prospettiva Matera2019.
Chiuderà il festival lo spettacolo teatrale interattivo “Tolemaici o copernicani?”, storytelling de Le Nuvole Scienza – Innovazione e Sviluppo di e con Massimo Ruccio, durante il quale il pubblico sarà portato a partire dalla convinzione di essere copernicani, dunque nel giusto, per scoprire tramite il ragionamento collettivo di essere in errore pensandola ancora come i tolemaici. (foto: Andrea Segre, Gérald Bronner, Luca Piana, Ilaria Capua)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival del giornalismo digitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 ottobre 2017

vareseVarese ospiterà dal 16 al 18 novembre Glocalnews Centro Congressi Ville Ponti: dibattiti, workshop e momenti di formazione dedicati ai giornalisti e ai professionisti della comunicazione. Il Festival, alla sua sesta edizione, è organizzato da Varesenews e per il quarto anno vedrà la collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, il Consiglio regionale della Lombardia e numerose altre istituzioni e realtà. Varese per tre giorni sarà al centro del mondo editoriale con la presenza di oltre 150 speaker in rappresentanza di tutte le principali testate nazionali e locali. Oltre 50 gli eventi in programma, alcuni dei quali realizzati grazie alla partnership con Ona Italia, la più autorevole associazione mondiale di giornalismo digitale, e con Anso (Associazione nazionale della stampa online). Sono attesi circa duemila giornalisti da ogni parte d’Italia. Invariata la formula del festival che propone numerosi appuntamenti sulla cultura digitale e una sezione dedicata al cibo e al mondo del cinema. «La sesta edizione di Glocalnews è molto importante per noi perché segna un momento di passaggio e allo stesso tempo un traguardo importante – spiega il direttore di Varesenews, Marco Giovannelli –. Vent’anni fa nasceva il nostro giornale, il primo quotidiano digitale della provincia di Varese. Da allora di strada ne abbiamo fatta molta, una strada a volte in salita ma che ci ha condotto a vette che neppure immaginavamo di poter raggiungere. Ed è un po’ per sottolineare il nostro percorso e la soddisfazione di aver raggiunto questi risultati, che quest’anno abbiamo deciso di dedicare una serata, Venti di noi, allo sviluppo che hanno avuto Varese, l’Italia, il mondo con la diffusione del digitale. Una seconda serata invece sarà dedicata alle visioni sul futuro delle città».Particolarità del festival, in questi anni, è stata la capacità di coinvolgere la città di Varese, le scuole e le università. Anche quest’anno parteciperanno diversi team di studenti provenienti da tutta Italia, tra cui lo IULM di Milano, la scuola di giornalismo Walter Tobagi, l’Università di Perugia, l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, l’Università dell’Insubria e altre ancora.Sono tante le opportunità per prendere parte in modo attivo al festival, soprattutto per i più giovani: l’organizzazione è infatti alla ricerca del nuovo social media team che racconterà in tempo reale tutti i momenti della manifestazione dopo un periodo di formazione con esperti di comunicazione digitale. I ragazzi delle scuole superiori e i volontari cureranno la parte social del festival ed entreranno a pieno titolo nell’organizzazione. Per essere selezionati, occorre candidarsi sul sito del festival.Un appuntamento fisso di Glocalnews resta BlogLab, il laboratorio di giornalismo dedicato agli studenti delle scuole superiori che da quest’anno prevede una forte quota di giovani provenienti da tutta Italia e che viene realizzato con il supporto del Ministero dell’Istruzione e del Consiglio regionale della Lombardia. Il punto “strategico” del laboratorio sarà quest’anno l’istituto Daverio di Varese. Gli studenti possono organizzarsi in squadre e candidarsi nella sezione dedicata del sito.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

È in corso il lancio della prima edizione dell’El Gouna Film Festival

Posted by fidest press agency su domenica, 1 ottobre 2017

Attending Stars (PRNewsfoto/El Gouna Film Festival)EL GOUNA, Egitto. La prima edizione dell’El Gouna Film Festival (“GFF”) è stata inaugurata la settimana scorsa con un evento da red carpet che ha visto la partecipazione di numerose star nella città costiera di El Gouna. Celebrità internazionali, tra cui Forest Whitaker, Dylan McDermott, Michael Madsen, Emmanuelle Béart e Vanessa Williams, hanno partecipato al festival insieme a star e registi egiziani e arabi. Al festival ha partecipato anche il visionario regista Oliver Stone. Lo slogan del festival “Cinema For Humanity” riflette lo spirito delle sue attività generali. Il GFF è stato istituito per sottolineare il ruolo del cinema nella promozione dell’interazione culturale. Questo obiettivo è stato promosso anche dal partner creativo nel campo dello sviluppo delle attività di produzione cinematografica e di settore di GFF, CineGouna. La piattaforma CineGouna, un centro di business creativo progettato per sostenere gli aspiranti registi della regione del MENA, mira a coltivare e fornire supporto alle promesse dell’industria cinematografica. Il CineGouna Springboard è il laboratorio di sviluppo dei progetti e co-produzione offerto dal GFF. Allo stesso tempo, il CineGouna Bridge offre gruppi di discussione specializzati, tavole rotonde, workshop e masterclass presentati da professionisti del settore cinematografico di tutto il mondo. Tra i relatori principali delle masterclass del CineGouna c’erano Forest Whitaker e Oliver Stone.Il GFF ha presentato una selezione di film recenti provenienti da tutto il mondo con l’inclusione di oltre 70 opere, tra cui due prime mondiali per il documentario “Soufra” di Thomas Morgan e il lungometraggio egiziano “Photocopy” di Tamer El Ashry. Il programma del concorso prevede tre sezioni principali: il concorso narrativo, il concorso per documentari e il concorso per cortometraggi. Il festival ha offerto ai vincitori del concorso premi in denaro per un totale di oltre 200.000 USD.Il festival ha anche reso omaggio a tre personalità del cinema egiziano, arabo e internazionale che hanno arricchito a modo loro l’arte del cinema, tra cui la star internazionale e umanitaria Forest Whitaker, la star egiziana Adel Imam e il critico cinematografico libanese Ibrahim Al Aris.Naguib Sawiris, fondatore del GFF, ha dichiarato: “Ho sempre sognato di trasformare El Gouna in un centro di arte e cultura. Ora che abbiamo lanciato il GFF, la città è più completa e sarà presto in grado di conseguire la nostra visione totale di creazione di una società pienamente integrata. Sono da sempre un amante del cinema e il GFF è una rappresentazione perfetta della mia visione auspicata per l’industria cinematografica in Egitto e nella regione. Non vedo l’ora di ospitare la prossima edizione”. (foto: film festival)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

GastroCult Festival: L’Ungheria tra sapori e cultura

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 settembre 2017

GastroCultRoma Dal 29 al 30 settembre p.v. presso l’Accademia d’Ungheria in Roma (Palazzo Falconieri – Via Giulia, 1) si terrà il GastroCult Festival “L’Ungheria tra sapori e cultura”, un viaggio gastro-culturale alla scoperta dei sapori e della cultura ungheresi da mille tradizioni.Il Festival, ad ingresso gratuito, prenderà il via venerdì 29 settembre p.v. alle ore 18.00 con la presentazione e la degustazione di uno dei piatti tipici della campagna magiara, del cosiddetto spezzatino di maiale mangalica con lo slambuc (pasta con le patate, piatto tipico dei pastori), cui seguirà una degustazione di prodotti tipici ungheresi (formaggi, affettati, salcicce, lardi, marmellate, creme di verdure grigliate). Il tutto accompagnato da una selezione di vini provenienti dalla regione vitivinicola di Csopak (comune di Veszprém, lago Balaton) e musica & danza popolare dal vivo.
La serata si concluderà con la proiezione in ungherese con sottotitoli in italiano del ”gulash western ungherese”: ”Talpuk alatt fütyül a szél”(1976, ’87- The Wind is whistling under their feet) del regista György Szomjas.
Sabato 30 settembre p.v. alle ore 18.00 il pubblico potrà assistere ad una seconda degustazione di prodotti tipici ungheresi a cura dell’azienda Nánási portéka, nonché ad una degustazione di vini provenienti sempre dalla regione vitivinicola di Csopak (comune di Veszprém, lago Balaton).
Il GastroCult Festival – organizzato dall’Accademia d’Ungheria in Roma in collaborazione con il comune di Hajdúnánás, Csopak, Panyola, Mátraderecske, l’Associazione di Città e villaggi (Városok, Falvak Szövetsége) – si concluderà a suon di musica & danza popolare dal vivo.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Birra, birra e ancora birra

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 settembre 2017

Oktoberfest 2017 palermo1Palermo Sabato 16 settembre alle 19 da Spillo la Birroteca – all’interno del Cortile di San Giovanni degli Eremiti di via dei Benedettini (accanto Palazzo dei Normanni, raggiungibile da piazza della Pinta e via del Bastione, a ridosso della chiesa arabo-normanna di San Giovanni degli Eremiti), in pieno percorso storico arabo-normanno – si celebra il primo giorno di “Oktoberfest 2017”, ovvero il più importante evento popolare sul mondo birrario del mondo.A decretare il gemellaggio virtuale tra la città tedesca e il capoluogo siciliano, sarà la cerimonia di stappo della prima botte da trenta litri. Per farlo si dovrà inserire, a forza di potenti colpi di martello, il rubinetto nella botte inaugurale. Una volta fatto, sarà pronunciata la celebre frase “O’Zapft is!” (in dialetto bavarese, traducibile come “È stappata!”) e la festa avrà ufficialmente inizio. Tutti i trenta litri della botte saranno offerti a chi verrà a Oktoberfest 2017 palermobrindare all’inaugurazione dell’Oktoberfest 2017 di Spillo. Ma non è tutto. La serata sarà accompagnata alle 21,30 dalla musica degli Swing cafè. Leonardo Triassi alla voce e all’armonica, Roberto Gervasi alla fisarmonica, Salvo Agate alla chitarra Manouche e Giuseppe D’Amico al contrabbasso.La band, attiva dal 2003, renderà omaggio a Django Reinhardt, un’artista e un genio capace di segnare un’era, caposcuola assoluto di una genere che tutt’ora pulsa e vive più che mai, grazie a grandi interpreti e musicisti come Stochelo Rosenberg, Bireli Lagrene e Tchavolo Schmit.La formazione propone, con le sonorità tipiche che caratterizzano questo stile e con una attenta ricerca tecnica, un repertorio che parte dalla tradizione manouche fino ad arrivare ad un repertorio di composizioni originali con forti influenze mediterranee e popolari. La band si rifà alle sonorità delle piccole formazioni a corda tipicamente europee, attive soprattutto in Francia negli anni Trenta e in Italia negli anni immediatamente successivi alla liberazione: musica piena di poesia e di ritmo, virtuosistica ma anche ironica, un po’ jazz e un po’ popolare, ma sempre e comunque coinvolgente. (Oktoberfest 2017 palermo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quinta edizione del Festival del Giornalismo Culturale

Posted by fidest press agency su domenica, 10 settembre 2017

SONY DSCRoma Giovedì 14 settembre alle ore 12.00 presso la “Sala Gianfranco Imperatori” dell’Associazione Civita (Piazza Venezia, 11), si terrà la conferenza stampa di presentazione della quinta edizione del Festival del Giornalismo Culturale previsto dal 12 al 15 ottobre 2017 fra Urbino, Fano e Pesaro.
Organizzato dall’Università di Urbino Carlo Bo-DISCUI e dall’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino in collaborazione, fra gli altri, con l’Associazione Civita, e diretto da Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini, il Festival di quest’anno – dal titolo “Patrimonio culturale. Una Storia, 1000 modi per raccontarla” – è dedicato alle modalità e ai linguaggi utilizzati da musei ed istituzioni culturali italiane per comunicare con il pubblico, anche attraverso l’uso delle nuove tecnologie, oltre che alle prospettive future del giornalismo culturale ed alla comunicazione del patrimonio.Tante le rassegne e i momenti di confronto con alcuni tra i più noti giornalisti del panorama italiano.
Alla conferenza stampa interverranno: Francesco Palumbo, Direttore Generale Turismo MiBACT, Nicola Maccanico, Vice Presidente Vicario Associazione Civita, Matteo Ricci, Sindaco Comune di Pesaro, Massimo Seri, Sindaco Comune di Fano e i Direttori del Festival Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival poesia 2017

Posted by fidest press agency su martedì, 29 agosto 2017

fewstival poesiaDal 18 al 24 settembre 2017 Unione Terre di Castelli – (Castelnuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Marano sul Panaro, Savignano sul Panaro, Spilamberto, Vignola, Zocca e Guiglia) e il comune di Castelfranco Emilia sono nove comuni del modenese faranno da scenario per l’ormai tradizionale rassegna d’inizio autunno dedicata alla poesia e alle sue contaminazioni con le altri arti. Un coro di voci diverse che testimoniano quanto la poesia sia uno strumento prezioso e malleabile, in grado di parlare alle donne e agli uomini del nostro tempo.
Ad accendere le luci dei nove comuni modenesi coinvolti nel festival, mercoledì 20 settembre alle ore 21 al Teatro Fabbri di Vignola, una grande inaugurazione con la poetessa Patrizia Valduga che leggerà i suoi versi estrosi e multiformi; a seguire la lezione magistrale del filosofo Massimo Cacciari che rifletterà a tutto tondo sui rapporti tra la poesia e le altre arti; chiuderà la serata il concerto di uno dei flautisti più celebrati del mondo, Andrea Griminelli,accompagnato dal chitarrista Andrea Candeli. Nella sua carriera Griminelli ha suonato al fianco di stelle del calibro di Luciano Pavarotti, Sting, Andrea Bocelli ed Elton John.
Altro appuntamento da non perdere è l’incontro previsto per venerdì 22 settembre sempre a Vignola alle 17 e 30, intitolato “Dialogo sulla poesia europea” che avrà per protagonisti il massimo poeta olandese, Willem Van Toorn e il nostro Sergio Zavoli. A loro il compito di confrontarsi su un tema scottante e attuale come quello dell’Europa, del suo passato e del suo futuro e di rispondere alla domanda se esista o no una poesia europea che unisce i popoli e le lingue al di là delle frontiere, leggendo anche i loro testi.
Poi toccherà alla canzone d’autore e al rap “d’autore” raccontare il fil rouge con la poesia; lo faranno Francesco Guccini e Muburutu, il rapper più letterario d’Italia, sempre venerdì 22 settembre a Castelfranco Emilia alle ore 21. Linguaggi diversi, tra tradizione e innovazione, alla ricerca di nuovi ritmi e stili che cercheranno di fare il punto sul rapporto fra poesia a musica oggi. Ancora rap, questa volta più cinico e ironico, con il concerto di Willie Peyote previsto sabato 23 settembre a Castelnuovo Rangone.
Il rapporto fra la musica e la parola sarà protagonista anche nella domenica conclusiva del festival, dedicata a “John Lennon. La musica, l’arte, la poesia”. Si parte al pomeriggio con la conversazione fra il giornalista di Repubblica Michele Smargiassi e Antonio Taormina, curatore dell’antologia di scritti di John Lennon “Immagina” che raccoglie brani di prosa, poesia e disegni tratti dagli unici due libri pubblicati in vita da John Lennon, scritti mentre i Beatles stava diventando un fenomeno culturale planetaria. A seguire, il gruppo di attori che da anni accompagna Claudio Longhi farà una lettura scenica tratta da “Immagina”, dando vita a un mondo fantastico, grottesco, a volte malinconico, capace di accendersi di rabbia e tenerezza e di lasciarsi contaminare dagli echi della politica, dell’amore e della musica. Chiuderanno la serata e saluteranno l’edizione 2017 di Poesia Festival, i Beatbox, la cover band dei Beatles più famosa d’Europa che farà rivivere l’energia esplosiva del quartetto di Liverpool non solo con le note musicali ma anche con gli strumenti d’epoca e i vestiti dei quattro baronetti, nel cinquantesimo anniversario di “Sgt. Pepper”.
Sempre fra musica e parola si colloca anche la conversazione fra Morgan e il giornalista del Resto del Carlino Leo Turrini, prevista sabato 23 a Vignola. Ad aprire una serata che si annuncia imperdibile sarà il poeta Gianni D’Elia con letture di poesie dedicate alla nostra nazione, “All’Italia: poesie civili da Dante a oggi”. Poi toccherà al vulcanico cantante e musicista italiano, fondatore dei Bluvertigo, suonare e cantare e raccontare il suo rapporto con l’Italia, con il mondo dello spettacolo, con la parola. Sempre Leo Turrini, nell’antemprima di lunedi 18 settembre a Castelnuovo Rangone, racconterà la vita del Drake e l’epica della velocità nella poesia italiana del Novecento assieme ai poeti Bertoni, Alperoli, Rentocchini e al critico letterario Galaverni.Dallo scorso anno si rinnova l’appuntamento ‘al femminile’ con le autrici italiane di poesia: quest’anno, sabato 23 a Levizzano, toccherà a Silvia Bre, Nina Nasilli e Luigia Sorrentino per la prima volta su un palco insieme. Un’altra donna protagonista al Poesia Festival sarà Vivian Lamarque, sempre lo stesso giorno a Castelnuovo Rangone, poetessa in grado di toccare corde profonde e vive in tutti noi grazie al suo percorso dentro alle tematiche familiari. E ancora, poesia dialettale di alto livello quella che sarà di scena a Levizzano Rangone sabato 23, grazie al siciliano Nino De Vita, al trevigiano Fabio Franzin e al brianzolo Dome Bulfaro. Quest’ultimo sarà anche il maestro di cerimonia per una novità del Poesia Festival 2017, il campionato italiano di Slam Poetry, “Castelli Poetry Slam” che avrà per protagonisti Nicolas Cunial, Eugenia Gallim Sergio Garau, Francesca Gironi, Simone Sovogin, Julian Zhara. Sarà il pubblico a decretare il vincitore di questa forma poetica, nata dalla strada come il rap, che utilizza una recitazione a ritmo serrato.Chiudiamo questa carrellata sulla manifestazione con un importante appuntamento intitolato “L’Alzheimer: la malattia, la cura, l’amore, la poesia”, che vuole indagare la dimensione sanitaria, sociale e anche poetica di un male dei nostri giorni. A questo incontro tra scienza e poesia, tra dolore e ricordi, parteciperanno il presidente della società italiana di Gerontologia e Geriatria, Marco Trabucchi, il giornalista Michele Farina, autore del libro “Quando andiamo a casa? Mia madre e il viaggio per comprendere l’Alzheimer. Un ricordo alla volta”, Franca Grisoni, curatrice dell’antologia “Alzheimer d’amore. Poesie e meditazioni su una malattia” e i poeti Vivian Lamarque, Alberto Bertoni e Davide Rondoni. (festival poesia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quarta edizione del Festival della Comunicazione

Posted by fidest press agency su martedì, 29 agosto 2017

Festival della ComunicazioneCamogli da giovedì 7 a domenica 10 settembre si terrà la Quarta edizione del Festival della Comunicazione. La manifestazione è ideata e diretta da Rosangela Bonsignorio e Danco Singer ed è organizzata dal Comune di Camogli e da FRAME. Quattro giornate con oltre un centinaio di appuntamenti tra incontri – visibili anche in streaming sul sito del festival – laboratori, spettacoli, mostre ed escursioni, tutti gratuiti.Più di 130 gli ospiti provenienti dal mondo della comunicazione, della storia, della filosofia, della semiologia, della letteratura, della scienza, del diritto, dello spettacolo, dell’arte, della moda, dello sport, delle istituzioni, delle imprese e dell’economia, che rifletteranno sul tema di quest’anno, le Connessioni.
Le Connessioni caratterizzano non solo il secolo ipertecnologico in cui viviamo, ma sono anche intimamente legate alla natura umana: coinvolgono in modo profondo e strutturale la società, la storia, i sistemi economici e di governo, le nostre abitudini e il nostro pensiero. «La sfida dell’edizione 2017 sarà tentare di “attraversare” tutte le connessioni per capire come orientarsi in una realtà così intricata, analizzando i modi in cui la società è arrivata all’attuale organizzazione, i possibili traguardi ed evoluzioni, i fenomeni e le forze in gioco» dichiarano Rosangela Bonsignorio e Danco Singer.
Viviamo oggi in un complesso di culture, tradizioni, storie individuali e collettive, tra loro connesse, che modellano le nostre identità. L’economia è un’unica grande area transnazionale costituita da mercati finanziari interconnessi e collegati con la sfera politica, sociale e ideologica; anche le imprese nei processi produttivi condividono know-how tra settori distinti. A livello personale, i nostri stessi sistemi cognitivi e neuronali procedono per associazioni e connessioni, che sono il tessuto vitale della creatività e dell’immaginazione. Anche la conoscenza si sviluppa grazie all’“essere connessi”, inteso come capacità di superare i confini del proprio ambito disciplinare, ampliando e intrecciando saperi e competenze.
Il mondo della comunicazione oggi vive di connessioni tra mezzi fisici e tecnologie immateriali: le informazioni passano da un device all’altro, utilizzando codici diversi. Tutto questo ha un impatto sulle relazioni interpersonali che intratteniamo, sulle nostre abitudini e sulle nostre possibilità espressive. (foto: festival della comunicazione)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival della Comunicazione di Camogli

Posted by fidest press agency su sabato, 26 agosto 2017

CamogliCamogli 8 settembre 2017 Hotel Cenobio dei Dogi alle ore 12.30 Festival della Comunicazione.“Libri, Stampa digitale e nuovi media, l’innovazione al servizio dell’editoria e dei lettori”: è questo il tema protagonista del workshop che Canon, leader nel mercato della stampa digitale, terrà l’8 settembre in occasione del Festival della Comunicazione di Camogli, la manifestazione annuale dedicata a tutti gli operatori della comunicazione di cui Canon è Digital Imaging Partner.Dopo il successo della passata edizione, Canon rinnova la sua partecipazione al Festival per raccontare le tante innovazioni che negli ultimi anni hanno trasformato i processi di stampa, contribuendo a modificare significativamente il settore dell’editoria.
Moderato da Severino Salvemini, professore ordinario presso l’Università Bocconi, presidente della SDA Bocconi ed editorialista del Corriere della Sera, e con la partecipazione di Fedele Usai, nuovo Amministratore Delegato di Condé Nast Italia, il workshop permetterà attraverso l’intervento di Maurizio Ronzoni, Channel Director, Commercial Printing di Canon Italia, di raccontare le nuove frontiere della stampa digitale nel mondo dell’editoria e definire i nuovi modelli di business che gradualmente si stanno affermando in questo settore.
Grazie alla testimonianza di Luca Nesi, Direttore Industriale di Arti Group, azienda cliente Canon e punto di riferimento autorevole nell’industria della stampa, saranno inoltre presentati vantaggi e best practice della stampa digitale, evidenziando tutte le nuove soluzioni per il libro stampato.
“Ci troviamo in un momento di grande evoluzione per il settore dell’editoria chiamata, oggi più che mai, a cogliere le infinite opportunità offerte dall’innovazione tecnologica. L’affermarsi della stampa digitale ha operato una rivoluzione in questo mercato, assicurando efficienza, personalizzazione e rapidità, generando al contempo nuove opportunità di business per gli operatori del settore. In questo scenario in continuo divenire, Canon sta giocando un ruolo chiave nel supportare clienti e partner, mettendo a disposizione competenze, risorse e consulenza strategica” – ha dichiarato Maurizio Ronzoni, Channel Director, Commercial Printing di Canon Italia – “Siamo particolarmente lieti di tornare a questo importante festival insieme al nostro cliente, Arti Group, un nome di rilievo da più di un secolo nel panorama europeo della stampa”.“Siamo un’azienda che scommette sul domani per questo stiamo compiendo un percorso dì grande trasformazione: ci avvaliamo della tecnologia più all’avanguardia per vivere da protagonisti il futuro della stampa senza dimenticare la nostra storia” ha dichiarato Luca Nesi, Direttore Industriale di Arti Group.
Canon è al fianco dei propri clienti e partner per aiutarli a scoprire tutte le potenzialità della stampa digitale per il mondo dell’editoria, mettendo a disposizione competenze e soluzioni in grado di rispondere alle esigenze di un mercato sempre più orientato a un servizio “just in time” e a un prodotto personalizzato.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival Dall’isola dell’isola di una penisola

Posted by fidest press agency su martedì, 22 agosto 2017

Carloforte vista dal portoCarloforte (San Pietro-Sardegna)  Dal 29 agosto al 3 settembre attori, acrobati e musicisti invaderanno le vie, le piazze e gli angoli più nascosti della piccola comunità di Carloforte per dare vita a una vera festa che trascinerà turisti e residenti. Questo il programma completo:
martedì 28 agosto Si inizia alle 12.45 con gli Aperitivi musicali, concerti realizzati in matinée nel centro storico carlofortino. Sotto la statua di Re Carlo Emanuele III si esibiranno Hagop Dermirdjian (voce e chitarra), Brahim Haiouani (contrabbasso) e Matteo Gallus (violino) con un programma incentrato sul repertorio manouche.Dal centro del paese ci si sposta in una delle più belle località dell’isola, Le colonne e qui, nella Residenza A Cova, si terrà il concerto del violinista Eric Silberger (inizio ore 19).
La prima giornata si concluderà con La discesa dei giullari una spettacolare parata notturna in cui buffoni, acrobati e giocolieri invaderanno le vie del centro storico. Lo spettacolo è realizzato dalle compagnie Gurdulù Teatro (Italia) e Compagnie du Pinguin quotidien (Belgio).
Giovedì 31 agosto Il programma della giornata inizia nella piazza Repubblica alle 12.45 con gli Aperitivi Musicali che vedranno questa volta protagonisti Elsa e Stefano Cherchi (voce e chitarra). La serata sarà aperta alle ore 19 dal concerto della violinista russa Irina Pak, primo violino della Berliner Camerata, per la quale è stata scelta un’altra location di particolare bellezza, Le Tanche. Nello stesso luogo ma alle ore 21 l’appuntamento centrale del cartellone, Malanova, scritto da Ture Magro e Flavia Gallo per una produzione Sciaraprogetti/Teatro Verdi di Fiorenzuola d’Arda. Lo spettacolo, che giunge in prima regionale, prende le mosse dell’omonimo libro edito da Sperling & Kupfer, scritto da Cristina Zagaria, giornalista de La Repubblica e dalla giovane ragazza di San Martino (Calabria) Anna Maria Scarfò, protagonista della storia, che ha avuto il coraggio di denunciare, dopo anni di violenze e soprusi, i suoi aguzzini. Il progetto drammaturgico si basa su una rielaborazione del dramma raccontato. La storia narra la vita della giovanissima vittima e si apre ad una riflessione civica sul ruolo di ognuno nella trama di eventi che ci coinvolge come comunità.
Sabato 2 settembre La terza giornata si apre alle 12.45 nel Corso Cavour con gli Aperitivi musicali questa volta dedicati al blues con la rivelazione blues made in Sulcis i Don Leone, duo composto da malanovaDonato Cherchi, cantante blues e folk con un passato da rapper e Matteo Leone chitarrista, batterista, polistrumentista e cantante blues. La band, tra gli ospiti dell’edizione 2017 del festival Rocce Rosse Blues, presenta il nuovo disco Welcome to South West.
Alla sera gradito ritorno quello della compagnia italo catalana di circo contemporaneo Eia, già protagonista del festival carlofortino nelle passate edizioni. Con inizio alle 21.45 nel palco centrale di Porta Leone Celso y Frana, Celso Pereira e Francesca Lissia due tra i fondatori nel 2009 della compagnia, presenteranno uno degli spettacoli “storici” Here Begins the Story. La compagnia circense Eia, tra le più interessanti nel panorama europeo del nuovo circo, ha prodotto numerosi spettacoli con i quali hanno realizzato lunghe tournée in oltre quindici nazioni.
Domenica 3 settembre Giornata di chiusura all’insegna della musica. Al mattino il consueto appuntamento con l’Aperitivo Musicale, questa volta nella via Roma con il duo composto da Riccardo Sanna (fisarmonica) e Matteo Gallus al violino. La sera, a partire dalle 22.30 grande chiusura, sul palco di Porta Leone, con il veronese Disperato Circo Musicale, band veronese attiva dal 2011. Ogni loro concerto è una festa carica di energia: un tornado di ritmi, colori e travolgente vivacità che si traduce in una Patchanka dalle influenze Ska, Reggae, Balkan, Funky, Latin e Punk. La band è composta da Giovanni Maffezzoli (voce), Andrea Vicenzi (chitarra), Andrea Avanzini (chitarra), Jacopo Mocci (tastiere), Andrea Rizzi (basso), Sirio Bernardi (batteria), Riccardo Dalle Vedove (trombone), Isacco Bernardi (tromba). (foto: Carloforte vista dal porto, Malanova)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Decima edizione del Festival “Di voci e di suoni”

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 agosto 2017

Marina BrunoCaprarola (VT) 19 agosto alle 21:30 ospiterà Marina Bruno e la Dirindina in concerto sull’ormai famoso palcoscenico del Piazzale del Convento di Santa Teresa. (Intero 10euro – ridotto 7euro).
Marina Bruno, indimenticabile protagonista della “La gatta Cenerentola” di Roberto De Simone, ha, durante tutta la sua carriera, incontrato i repertori più disparati, facendo dell’eclettismo e della profondità interpretativa le sue peculiarità. Questa sua ultima produzione inizia col ripercorrere, con la collaborazione di un quintetto di straordinari solisti in ambito barocco, il cammino unico della musica partenopea, dalle villanelle del XVI° e XVII° secolo alle tarantelle ed alle moresche tipiche del sud Italia. E’ stato poi naturale rivolgere l’attenzione musicale al più ampio repertorio della musica antica italiana vocale e strumentale.
Si tratta di un progetto di grande eleganza stilistica e formidabile carica emozionale. In repertorio brani immortali come “Villanella di Cenerentola” di Roberto De Simone, “Li sarracini adorano lu sole”, “Madonna nun è cchiù”, “Canna austina”, “Lu guarracino”, “La carpinese”, veri capolavori della tradizione musicale del sud Italia.
Ottimi musicisti arricchiscono, con la loro esperienza trentennale, la gamma espressiva ed interpretativa conferendo all’ensemble la capacità di creare vere e proprie atmosfere oniriche. Gioacchino De Padova, titolare della cattedra di viola da gamba presso il conservatorio di Bari, Giuseppe Petrella, eccezionale esecutore di chitarra barocca e tiorba, Sergio Lella ai flauti dritto e traversiere, Valerio Fusillo ai plettri e Pippo D’Ambrosio, percussionista estremamente versatile, sono i protagonisti di questo viaggio insieme alla voce solare e possente di Marina Bruno. Un concerto di grande spessore ed intensità che lascerà di stucco il pubblico presente! Questo viaggio musicale è stato intrapreso nel 2008, un gruppo formato da musicisti di valore assoluto che interpreta il repertorio della musica popolare accostandolo a brani inediti e della tradizione classica partenopea. L’ensemble ha esordito ad Algeri in occasione del 9° Festival della Cultura europea 2008. Tra i vari successi di Marina Bruno ritroviamo il Concerto dell’Epifania 2010 all’Auditorium della RAI di Napoli con il brano inedito “L’adorazione dei Re magi” di Roberto De Simone. (foto: Marina Bruno) http://www.compagniapeppinoliuzzi.it/

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Michele Mariotti debutta al Festival di Salisburgo

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 agosto 2017

Mariotti e DomingoSalisburgo. Venerdì 11 e lunedì 14 agosto alla Grosses Festspielhaus in forma di concerto. Dopo il successo personale ottenuto al Teatro alla Scala di Milano nel febbraio 2016, il direttore d’orchestra pesarese Michele Mariotti torna a interpretare I due Foscari di Giuseppe Verdi, debuttando per l’occasione al Festival di Salisburgo. Venerdì 11 agosto alle 19.30, con replica lunedì 14 agosto alle 15.30, alla Grosses Festspielhaus della città austriaca, sale sul podio della Mozarteumorchester Salzburg, e guida un cast capitanato dal grande Placido Domingo, impegnato – come già alla Scala nel 2016 – nel ruolo di Francesco Foscari. Con lui, interpreti della tragedia lirica di Verdi, proposta in forma di concerto, sono Joseph Calleja nel ruolo di Jacopo Foscari, Guanqun Yu che interpreta Lucrezia Contarini, Roberto Tagliavini nei panni di Jacopo Loredano, e Bror Magnus Tødenes in quelli di Barbarigo. Il coro, preparato da Walter Zehm, è il Philharmonia Chor Wien. “I due Foscari si inserisce in un mio personale percorso dedicato alla prima produzione di Verdi – dice Michele Mariotti – Sono titoli che ho cercato di pensare indipendentemente dai successivi, escludendo i possibili confronti. Hanno un MariottiDomingo Mariottilinguaggio proprio: in Verdi c’è stato un progressivo sviluppo della scrittura musicale, da Oberto fino a Falstaff. Ho cercato di avvicinarmi con onestà a tutte le sue prime opere che ho diretto, cercando di codificarle come tasselli che appartengono a un determinato momento della suo percorso. Bisogna credere nel linguaggio verdiano giovanile, che è certamente semplice, ma è anche sintetico, diretto, e arriva all’ascoltatore in modo estremamente efficace. Quest’opera in particolare è intrisa di violenza, perché violenti sono i rapporti tra gli essei umani protagonisti, che si riflettono nelle tinte scure che la caratterizzano e le conferiscono una grande modernità. Basti pensare all’inizio del secondo atto, al soliloquio di violoncello e viola: un altissimo momento sia per la sua portata intellettuale, sia per il suo contenuto romantico, nel senso più filosofico del termine.
Già alla Scala – conclude Mariotti – ho avuto la fortuna di dirigere Placido Domingo, grandissimo interprete del ruolo di Francesco Foscari, che ha portato in dote al personaggio tutto il suo carisma e un’enorme carica di umanità”
Recentemente insignito del 36° “Premio Abbiati” della Critica Musicale Italiana come miglior direttore d’orchestra del 2016, dopo I due Foscari Michele Mariotti dirigerà a settembre La forza del destino di Verdi per l’inaugurazione della stagione dell’Opera di Amsterdam e a ottobre Lucia di Lammermoor alla Royal Opera House di Londra. Nel gennaio 2017 invece interpreterà La bohéme di Puccini per l’inaugurazione del Teatro Comunale di Bologna, di cui è Direttore musicale. (foto: Mariotti e Domingo)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tirata finale del Festival internazionale del Teatro Romano di Volterra

Posted by fidest press agency su domenica, 6 agosto 2017

dalì-picassoVolterra. Si comincia il 6 agosto con quello che è stato definito l’Oscar italiano al Teatro e alla Danza, ma che riproduce quella scultura bellissima ospitata nel Museo Guarnacci, l’Ombra della Sera, un uomo filiforme che ispirò anche Giacometti e che entusiasmò D’Annunzio, al quale si deve appunto questo nome straordinario: l’ombra della sera.
La cerimonia del 6 sarà ricca di eventi e di figure importanti del panorama artistico internazionale, molte delle quali fra i premiati. Ci saranno Micha van Hoecke, Giuseppe Pambiueri, Renato Giordano, Nicasio Anzelmo, Luca Signorini, Fabio Armiliato e anche Fernando Arrabal, uno dei più grandi scrittori contemporanei. La grande festa avrà inizio alle 20,30 con una cena buffet che si svolge in quell’insuperato sito archeologico che è il Teatro Romano. La regia della serata, che vedrà sul palco sfilare ed esibirsi tante stelle del palcoscenico, è di Vito Bruschini, mentre Alida Mancini avrà l’onore onere di fare da presentatrice.
Il giorno 7 agosto, stavolta nel Teatro Persio Flacco, alle 21,30, andrà in scena un’opera evento, la prima mondiale del “Dalì vs Picasso” di Fernando Arrabal, messo in scena da Manola Nifosì e dal patrizia ciofiregista argentino Sergio Aguirre. Un lavoro importante che riporta Volterra al centro di un interesse internazionale, infatti dopo la prima lo spettacolo debutterà in molti teatri prestigiosi, anche di là dall’Oceano. Il dibattito tra i due grandi della pittura spagnola attraversa momenti drammatici, ma anche divertenti e a volte davvero spiazzanti e si consuma nell’ottantesimo anniversario del quadro “Guernica” di Pablo Picasso. Tra gli interpreti, oltre ai due registi, ci sono Elena Fabiani e Luigi Monticelli con le scene firmate da Cristina Conticelli e i costumi di Alessandra Vadalà.
Ultima sera del festival quella dedicata al grande soprano Patrizia Ciofi, anche questa destinata a interessare platee internazionali: “La sposa e i suoi carnefici”, una elaborazione drammaturgica di Natalia Di Bartolo, un viaggio nell’opera e nel teatro, da Shakespeare a Giuseppe Verdi, con l’esecuzione appunto della stupenda artista italo-francese, accompagnata dalla voce albertaziana di Simone Migliorini e dal pianoforte di Laura Pasqualetti. Un finale assolutamente da non perdere, non soltanto per i melomani, anche per gli appassionati di teatro, che potranno applaudire uno spettacolo di notevolissima qualità. (foto: dalì-picasso, patrizia ciofi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival dei Teatri d’Arte Mediterranei

Posted by fidest press agency su sabato, 5 agosto 2017

samihporticcioloFormia (Lt) dal 18 al 20 Agosto Il festival è dedicato ad Ilaria Alpi, la giornalista assassinata nel 1994.Un evento ricorrente promosso dal Teatro Bertolt Brecht all’interno del progetto delle Officine Culturali della Regione Lazio, del riconoscimento del Ministero per i beni e le attività culturali con il patrocinio del Comune di Formia e del Parco Riviera di Ulisse. Tre giorni di visite guidate, concerti, spettacoli, incontri ad ingresso gratuito con presenze nazionali ed internazionali tra Marocco, Spagna e Tunisia sulla scia del progetto de “I Fari Culturali del Mediterraneo” che il collettivo formiano sta portando avanti. Artisti, docenti, istituzioni dei Paesi del Mediterraneo chiamati a raccontare le donne tra musiche, danze, storia e fenomeni culturali.Atmosfere e suggestioni mediterranee hanno fortemente influenzato le scelte artistiche anche di questa edizione che si svolgerà prevalentemente al contatto con il mare, i profumi, i paesaggi e gli scorci del Mediterraneo nel meraviglioso scenario dell’Area protetta di Gianola tra i secolari resti archeologici romani e l’incanto del paesaggio.
OsservazioneAstronomicaAlla ore 7:00 del 18 ed del 20 Agosto nello scenario a strapiombo sul mare dei ruderi della Villa di Mamurra, nella cisterna maggiore ed il 19 Agosto alla Tomba di Cicerone tornano le letture reinterpretate e drammatizzate dei classici greci e latini, quest’anno dedicate agli epici personaggi femminili. A seguire ogni giorno le visite guidate nell’area protetta a cura del Presidente del Parco Riviera di Ulisse Davide Marchese (su prenotazione). Suggestiva novità della XIII Edizione saranno le letture in barca a vela con partenza alle ore 9:00 e alle ore 11:00 dal porticciolo Caposele (su prenotazione). Si continuerà alle 18:00 con i reading nei luoghi simbolo della città (ex lavatoio di Maranola, ex clinica Cusumano e ex Seven Up), alle ore 19:30 con gli incontri di approfondimento sul rapporto tra donne, poesia, letteratura, lavoro e religione nel Mediterraneo e alle ore 21:30 sulla spiaggia del porticciolo romano con spettacoli e concerti tra musiche e danza tunisine, il Fado portoghese e i ritmi delle terre del sud. Tre giorni per lasciarsi trasportare dall ’incanto che solo i poeti, gli artisti e i sapori del Mediterraneo sanno donare in una terra dall’incredibile fascino e piena di contraddizioni, tra storia e precarietà, eppure “di tutte le cose sicure la più certa è il dubbio” (B.Brecht).www.teatrobertoltbrecht.it (foto: samih, porticciolo, osservazione astronomica)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Film Festival della Lessinia

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 luglio 2017

Università veronaBosco Chiesanuova (Verona) dal 19 al 27 agosto offre uno sguardo ampio sulla contemporaneità del vivere sulle terre alte. È la montagna come teatro in cui hanno luogo storie di sopravvivenza e morte, di fuga ed emigrazione, di guerre e persecuzioni, di attraversamento dei confini geografici e socio-politici, di scoperta ed esplorazione.
Provengono da 31 Paesi i 56 film selezionati quest’anno, con 21 anteprime italiane.
Un viaggio intorno al mondo tra Europa, Argentina, Cile e Perù; tra India, Afghanistan, Kazakistan, Nepal e per la prima volta Myanmar. Ciò a conferma della ricerca internazionale che fa arrivare in Lessinia il meglio della recente produzione internazionale nelle sezioni Concorso, Montagne italiane, Eventi speciali e nella ricca programmazione dedicata a bambini e ragazzi FFDL+.
La manifestazione è stata presentata presso la Biblioteca Vanzetti dell’Università degli Studi di Verona. Erano presenti: Alessandro Anderloni, direttore artistico del Film Festival della Lessinia; Marta Ugolini, delegata del rettore alla Comunicazione dell’Università di Verona; Claudio Melotti, sindaco di Bosco Chiesanuova.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Carloforte Music Festival quinta edizione

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

Andrea TusacciuSONY DSCCarloforte Dal 25 agosto al 3 settembre come sempre sotto la guida artistica del Maestro Andrea Tusacciu, pianista e direttore d’orchestra attivo da anni a Bruxelles si tiene il festival, che ogni anno attira turisti e residenti, proporrà cinque appuntamenti di grande interesse che vedranno sul palcoscenico solisti e ensemble di assoluto prestigio. Per il primo anno tutti i concerti si terranno nello storico Teatro Cavallera. Iniziato nel 1920, il Cavallera, chiamato anche Casa del proletariato o U Palassiu, fu completato nel maggio 1922 e ospitò le prime organizzazioni sindacali dei battellieri. In seguito, quando tali organizzazioni sindacali persero il loro ruolo, l’edificio venne trasformato in cineteatro diventando un luogo di cultura politica, teatrale ed intrattenimento. L’interno è in stile liberty.
Si inizia venerdì 25 agosto, (ore 21), con Musica da Oscar recital pianistico di Romeo Scaccia protagonista di un coinvolgente programma tutto dedicato alle grandi colonne sonore. Un omaggio particolare al Premio Oscar Ennio Morricone in una scaletta che prevede anche musiche dello stesso Scaccia. Nel corso del concerto saranno proiettate le immagini tratte dai film scelti.
Si prosegue sabato 26 agosto, inizio ore 21, con Napoli Inferno e Paradiso. Sul palco del Cavallera Antonio Volpi (voce recitante), Annalisa Mameli (cantante) e Corrado Aragoni (pianoforte). Uno sguardo innamorato si posa su Napoli, sulla sua storia, le sue straordinarie bellezze, le sue battaglie, perse e vinte, le sue eterne contraddizioni, i suoi poeti, le sue canzoni. Uno sguardo che viaggia attraverso il tempo per restituirci una immagine, antica di ricordi ma vivida di colori: l’immagine di Napoli, “un inferno con tanti pezzetti di paradiso sparsi qua e là”. Lo spettacolo è un viaggio che si snoda tra aneddoti, racconti, poesie e canzoni, quelle senza tempo che attraversano i secoli, indenni, fresche come rose al primo sole, il sole di Napoli. (foto: tusacciu, theodosia)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Macondo Festival: L’arte di strada ti viene incontro!

Posted by fidest press agency su domenica, 23 luglio 2017

macondo festivalFrancavilla al Mare (CH), quartiere San Franco, dal 14 al 16 agosto 2017, spettacoli sorprendenti e street food. Il quartiere San Franco, è l’anima storica della cittadina abruzzese che si estende per 8 km tra spiagge e colline, artisti di strada provenienti da tante località d’Italia e dall’Abruzzo, e daranno vita a spettacoli coinvolgenti, che trasformeranno il cuore del paese alto di Francavilla al Mare in una grande festa della musica, delle performance di strada e dell’incontro. Meraviglie inattese, show originali e di grande impatto visivo, l’irruzione di band itineranti, trasporteranno gli spettatori in un’atmosfera incantata che farà divertire grandi e piccoli. La scelta del quartiere popolare di San Franco, che non si affaccia direttamente sul mare e che quindi offre meno servizi delle zone costiere, è dovuta all’idea di valorizzare luoghi della città meno conosciuti e poco utilizzati come fulcro della vita cittadina e per stimolare la creatività giovanile. Un obiettivo che l’energia e il coinvolgimento contagioso dell’arte di strada raggiungono con entusiasmo e naturalezza. Oltre agli spettacoli sotto il cielo delle serate di Ferragosto (dalle 21.00 alle 24.00, per poi lasciare spazio alla Macondo Night fino a notte fonda), lungo il Belvedere San Franco, sarà allestita l’area street food, con specialità regionali e internazionali (a partire dalle 18.00). Il festival è stato preceduto da inizio luglio da un mese di laboratori artistici gratuiti tenuti dai docenti della Scuola Macondo – l’Officina delle Storie. Il “Macondo Festival – L’arte di strada ti viene incontro” è stato ideato da Peppe Millanta e Luigi Russo. La gigirusso street&stage srl in partnership con il Comune di Francavilla al Mare ha vinto con tale progetto uno dei premi del bando “Periferie Urbane” che fa parte dell’iniziativa promossa da Siae e Mibact “Sillumina, copia privata per i giovani, per la cultura”. (foto: macondo festival)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival Internazionale del Teatro Romano di Volterra

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 luglio 2017

Kemp La TraviataVolterra. Il 13 e 14 luglio comincia alla grande il Festival Internazionale del Teatro Romano di Volterra. Il festival inizierà ufficialmente il giorno 13 con lo spettacolo CALIGOLA, che aprirà a tutti gli effetti il festival, andando in scena alle 21,30 nello splendido sito archeologico del Teatro Romano, aperto grazie alla Soprintendenza ai Monumenti e al Comune di Volterra. Si tratta di uno spettacolo che mischia il teatro alla danza. Con la regia e coreografia di Aurelio Gatti, coprodotto da Teatri di Pietra, partner del festival. Ci saranno Carlotta Bruni, Luna Marongiu, Rosa Merlino, Elisabetta Ventura, Vittoria Faro, Cinzia Maccagnani, Sebastiano Tringali.
La serata sarà preceduta alle 18 in piazza dei Priori da una manifestazione di forte valore simbolico, Andrea Mancini, il direttore artistico del Festival, inaugurerà il Monumento effimero a Vittorio Gassman, insieme a tante presenze significative, tra le quali proprio Kemp, ma anche Aurelio Gatti e tanti amici e parenti del grande Gassman, che trent’anni fa portò la sua idea di teatro popolare proprio a Volterra, “lasciandoci tra l’altro – come racconta Mancini – l’eredità di un testo che nei prossimi anni andrà in scena proprio negli antichi spazi archeologici della città”.
Il 14 alle 21 al Teatro Persio Flacco la manifestazione avrà una prestigiosa serata internazionale, con lo straordinario KEMP DANCE, lo spettacolo di Lindsay Kemp che manca da anni dall’Italia e che è stato completamente rinnovato. Si aspetta il pubblico delle grandi occasioni, per celebrare un mito della danza e del costume internazionale, maestro e mentore di tanti artisti, tra i quali David Bowie. Di questo parlerà tra l’altro Gabriele Rizza nelle sue parole introduttive, prima di lasciare il posto alla straordinaria performance di Kemp – che è un ragazzo di quasi ottant’anni – e dei suoi bravissimi ballerini: Daniela Maccari, Ivan Ristallo, James Vanzo, Alessandro Paci e David Haughton. (foto: Kemp La Traviata)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prima edizione del Groscavallo Mountain Festival

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 luglio 2017

GroscavalloGroscavallo_mountain bikeTorino Giovedì 13 luglio alle 11 nella Sala Consiglieri di Palazzo Cisterna, sede della Città Metropolitana di Torino, in via Maria Vittoria 12, sarà presentata la prima edizione del Groscavallo Mountain Festival, in programma da domenica 23 luglio a domenica 6 agosto. Saranno presenti gli organizzatori della manifestazione.
Il Festival nasce dalla volontà di far conoscere una montagna così vicina a Torino da essere raggiungibile in una sola ora di automobile, ma nonostante questo sconosciuta a molti torinesi. L’idea è stata quella di individuare le tipicità del territorio utili per la promozione turistica. Niente più della montagna stessa, avrebbe potuto far parlare di sé, con le proprie caratteristiche peculiari.In realtà l’edizione numero uno che si aprirà il 23 luglio fa seguito all’edizione “zero” sperimentale del 2016, organizzata intorno ad un’idea nata poche settimane prima e realizzata in pochissimo tempo, con buoni risultati, soprattutto rispetto alla percezione di una rinnovata animazione del territorio.Tra i protagonisti dell’edizione numero uno ci saranno l’alpinista Silvio “Gnaro” Mondinelli e gli scrittori Claudio Morandini ed Ezio Capello. (foto: Groscavallo_municipio)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »