Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 328

Posts Tagged ‘festival’

Festival DSC: giovani protagonisti tra digitale e impresa

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 novembre 2018

Verona 22-25 novembre 2018 Cattolica Center, Via Germania 33 i giovani tornano protagonisti all’ottavo Festival della dottrina sociale della Chiesa. Molti gli appuntamenti che li vedranno protagonisti tra cui l’iniziativa delle Tavole pensanti, in programma venerdì 23 novembre alle 16.00, vale a dire un “Confronto trasversale di idee sul tema: territorio, imprenditoria ed inclusione sociale” durante le quali i ragazzi potranno confrontarsi direttamente con imprenditori, attivatori a facilitatori per favorire la nascita di relazioni, idee e progetti per il bene comune. Le “relazioni attivanti” saranno tenute da:
Marco Bartoletti, BB S.p.A – Un’impresa-famiglia che accoglie
Maria Fanzo, Gruppo DSC di Benevento – Donna e comunità locali
Cinzia Rossi, Presidente Siamo Impresa FENAPI – L’animazione di un territorio per il bene comune.
Sulla base degli spunti, nati da queste testimonianze, saranno attivate tre Tavole pensanti che riguarderanno: Impresa e inclusione sociale – Modera Markus Krienke, Facoltà di Teologia di LuganoCooperazione per le donne – Modera Arianna Burdo, Progetto Policoro Ancona-Osimo
Lavoro per il territorio – Modera Francesco Pessina, Psicologo.
Seguirà un confronto assembleare per raccogliere quanto emerso attorno alle tavole.
Interessante poi l’incontro sulle professioni del futuro, in programma sabato 24 novembre ore 17.30, col doppio appuntamento:
Digital: strumento di libertà sociale e di innovazione imprenditoriale Job Speed Date: esplora il mondo del lavoro. Se parlerà con Francesco Augurusa, social startupper e Presidente Virtual, in un’occasione concreta di incontro tra aziende e nuovi professionisti del digitale.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ottava edizione del Festival della Dottrina Sociale

Posted by fidest press agency su sabato, 17 novembre 2018

Verona dal 22 al 25 novembre 2018 ottava edizione del Festival della Dottrina Sociale – in programma al Cattolica Center. Quest’anno apre, giovedì 22 novembre alle 20.30, con ben due interventi che tratteranno il tema “Il rischio della libertà” da “due osservatori privilegiati”: il Medio Oriente, terra che vede la compresenza delle tre grandi religioni monoteiste della storia, con il contributo di Padre Ramzi Sidawi, Economo presso la Custodia di Terra Santa, che aprirà il lavori con un intervento dal titolo “Il difficile cammino verso la libertà e la pace: una lettura della situazione in Medio Oriente”; e l’Albania, paese reduce dal comunismo, con un intervento di Mons. Gjergi Meta, Vescovo di Rrehshen, dal titolo “Dal regime comunista alla libertà: il cammino dell’Albania”.
Si guarderà sempre all’estero, venerdì 23 novembre alle 15.00, quando, nell’ambito del convegno “Avvocati e difensori dei diritti umani e delle vittime di violenza nel mondo” Eduin Mauricio Capaz Lectamo, leader della Comunità indigena del Cauca Colombia, terrà un intervento dal titolo “La difesa della terra e della comunità: testimonianza del livello di tutela dei difensori dei diritti umani nel mondo”.
Si volerà poi oltreoceano, negli Stati Uniti, sabato mattina, 24 novembre alle 10.30, con la presenza di Jones Newton, presidente di Bank of Labor (Kansas City), nell’ambito dell’incontro dal titolo “La riforma delle banche di Credito Cooperativo e le ricadute sul territorio e sulle imprese”. Si parlerà infine di Africa con il progetto KINGA Madagascar, sabato 24 novembre alle 10.30, nell’incontro “Africa e Italia: verso un nuovo rinascimento”.
La manifestazione si propone come laboratorio di idee e buone pratiche, promosse dagli stessi attori della vita sociale: imprenditori, avvocati, medici, operai, commercialisti, giovani, insegnanti. Dagli incontri in calendario nascerà un’attenta analisi critica della società attuale e numerosi spunti su cui lavorare nel corso dell’intero anno. Main sponsor dell’ottavo Festival della DSC è il Gruppo Cattolica Assicurazioni. I soggetti promotori sono: Fondazione Segni Nuovi, Fondazione Cattolica Assicurazione, Circolo NOI Lievito, UCID, Confcooperative, ACAI, Gruppi della Dottrina Sociale della Chiesa, Collegamento Sociale Cristiano, Movimento Studenti Cattolici.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival della Cultura polacca

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 novembre 2018

Roma Martedì, 13 novembre, ore 19.00, presso l’Istituto Polacco di Roma Palazzo Blumenstihl Via Vittoria Colonna 1, nel 100° anniversario della riconquistata indipendenza della Polonia, la storia di una delle più importanti artiste polacche Zofia Stryjeńska (1891 – 1976), pittrice, grafica, illustratrice, scenografa, rappresentante dell’art déco, per tanti anni dimenticata persino nella sua amata Polonia, nel monodramma di Joanna Lewicka con Dorota Landowska, realizzato da un gruppo di artisti internazionali. Un viaggio tra teatro, musica e cinema. Le scene filmate sono state girate quest’anno in luoghi a cui l’artista era legata: Monaco di Baviera, Parigi e Ginevra.
Quella di Zofia Stryjeńska è la storia del suo grande amore per il marito Karol Stryjeński, del desiderio di costruirsi un nido familiare. Ma è anche la storia del suo bisogno di solitudine, necessaria per realizzarsi come pittrice. Zofia, divisa tra l’amore per un uomo e quello per l’arte, cade in una sorta di follia, a causa della quale per ben due volte il marito la mette in un ospedale psichiatrico “per il suo bene”. Stryjeńska lavora ossessivamente: non mangia, si trascura. Espone i suoi quadri in Polonia e all’estero. Il picco della sua carriera arriva nel 1925, quando partecipa all’Esposizione Internazionale di arti decorative e industriali moderne di Parigi, decorando la sala principale del padiglione polacco con sei pannelli, ispirati all’arte folcloristica polacca, raffiguranti i 12 mesi. Sono anni di grande attività: realizza illustrazioni per libri, scenografie e disegna costumi per il balletto, dipinge murales e progetta la decorazione degli interni di navi da passeggeri. I bei tempi però passano velocemente. Zofia perde i favori del pubblico, vaga tra alberghi e appartamenti in affitto, vive in condizioni di povertà. Allo scoppio della seconda guerra mondiale, Zofia sceglie di rimanere in Polonia, sebbene abbia un passaporto svizzero.Si decide ad andare all’estero solo quando i russi entrano a Cracovia.
La prima mostra delle sue opere è stata organizzata solo nel 2008.Lo spettacolo, a ingresso libero fino ad esaurimento posti, rientra nel programma del “16° Corso Polonia” il festival della cultura polacca, che si svolge a Roma, dal 10 al 21 novembre, per unirsi ai festeggiamenti in tutto il mondo del 100° anniversario della riconquistata indipendenza della Polonia alla fine della prima guerra mondiale e celebrare le grandi figure femminili della Polonia nel “2018 – Anno dei Diritti delle Donne”, proclamato dal parlamento polacco. Coprodotto da Stowarzyszenia Artystów Bliski Wschód e Centrum Spotkania Kultur di Lublino, con il sostegno del Ministero della Cultura e del Patrimonio Nazionale, del Sindaco di Lublino e del Consiglio del Voivodato di Lublino.
Presso l’Istituto Polacco di Roma, durante tutta la durata del festival, si potranno vedere 30 manifesti dalla mostra 100 manifesti per i 100 anni dell’Indipendenza, organizzata dalla Galleria Roi Doré e l’Art-maniac di Parigi per promuovere la conoscenza della storia della Polonia. L’intero progetto si compone di 100 manifesti che raccontano cento anni di storia della Polonia. A Roma ne verrà presentata solo una parte, quella dedicata più strettamente al momento storico in cui la Polonia riconquistò la propria libertà, con i manifesti degli anni 1914 – 1921.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Behavox to Join Amazon Web Services at Singapore FinTech Festival

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 novembre 2018

Behavox, a pioneering artificial intelligence data analytics firm, will join Amazon Financial Services (AWS) at the Singapore FinTech Festival in Singapore on November 12th. Key topics covered will include artificial intelligence in finance, the future of banking, insurtech, market infrastructure, fintech, cybersecurity, techrisk and regtech, and more.This unique industry event is designed for both fintech startups and financial services enterprises, bringing together founders, directors and technical staff and will focus on topics that drive innovation and growth.Appearing on behalf of Behavox will be Alex Wood, the firm’s VP of Sales – EMEA & APAC. Wood said, “It is an honor for Behavox to be included in such an exciting and prestigious event. We’re looking forward to thoughtful discussions with financial industry leaders and technologists in Singapore. Machine learning and artificial intelligence cannot be ignored, as it continues to transform operations and the business potential in financial services.”In 2017, the Singapore Fintech Festival was attended by more than 30,000 participants from 100 countries including 160 global leaders from central banks and regulatory agencies, financial institutions, venture capital firms, and fintech companies.Behavox has been designated for the AWS Financial Services Competency for the risk management category and has also completed the necessary training requirements to qualify as a partner in AWS’s Well-Architected Framework.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Settima edizione del Festival del Giornalismo Digitale

Posted by fidest press agency su domenica, 4 novembre 2018

Varese dall’8 all’11 novembre 2018. Con oltre 60 incontri distribuiti in dieci location diverse e più di 180 speaker, la settima edizione del Festival del Giornalismo Digitale si prefigge di delineare il futuro di una professione in mutazione. «Il giornalismo deve allargare gli orizzonti, – afferma Marco Giovannelli, ideatore di Glocal e direttore di Varesenews.- Nel 2018 possiamo dire sia stato compiuto un passaggio storico: la maggioranza della popolazione mondiale è connessa alla Rete. Abbiamo una grande responsabilità ed è indispensabile garantire un’informazione corretta, una professionalità con un approccio aperto, mantenendo però radici nei fondamenti della deontologia. Il lavoro giornalistico è cambiato radicalmente e Glocal è diventato da sette anni un appuntamento per fare il punto anche su questo. Quattro giorni per incontrarsi, formarsi, riflettere, discutere e confrontarsi».Il programma nell’edizione 2018 è stato suddiviso in sette aree tematiche – arte, cibo, musica, cinema, economy, sociale e salute – per orientare meglio i partecipanti a scegliere l’appuntamento più vicino ai loro interessi. Tra le novità, Glocal lancia due nuovi premi: uno dedicato al giornalismo multimediale intitolato ad Angelo Agostini e uno al data Journalism. Sul fronte degli appuntamenti, degno di nota è quello organizzato grazie alla collaborazione avviata con Google: il colosso Mountain View presenterà il nuovo progetto GNI – Google News Initiative.
Sarà riproposto inoltre lo “spazio” di formazione per giovani studenti impegnati a realizzare blog. L’iniziativa, denominata BlogLab, è promossa e organizzata in collaborazione con il Consiglio regionale della Lombardia ed è ormai diventata un appuntamento importante per le scuole varesine. Giovani “micro” redazioni, composte ciascuna da cinque studenti, raccoglieranno la sfida partecipando a un laboratorio di giornalismo digitale per comunicare novità, raccontare storie e trasmettere emozioni in una sfida che non sta solo nei contenuti, ma anche nella forza di distinguersi tra le mille voci che affollano il web.
«La nuova legislatura del Consiglio regionale, iniziata pochi mesi fa – dice il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi – ha tra i suoi obiettivi una linea di iniziative di educazione civica indirizzate ai giovani, ai quali vogliamo sottolineare l’importanza delle istituzioni democratiche e il valore della partecipazione. BlogLab – aggiunge – ha il pregio di mettere a fuoco i temi della comunicazione e del linguaggio di chi si impegna nelle istituzioni, un terreno oggi assolutamente da dissodare, liberandolo dai pesi e dai freni della propaganda fine a sé stessa. Occorre una nuova educazione a sostegno di una nuova comunicazione e i giovani devono poter avvicinare la politica guardando esempi virtuosi e modelli rispettosi delle autentiche esigenze dei cittadini. È quanto cerchiamo di fare ogni giorno, come Consiglio regionale, utilizzando sempre di più le nuove forme di comunicazione e informazione, strumenti indispensabili per istituzioni che devono garantire una comunicazione efficace e assicurare informazioni tempestive e puntuali. In particolare, visti i risultati positivi delle precedenti esperienze, auspico che il modello di BlogLab possa essere diffuso e organizzato, coinvolgendo scuole e testate giornalistiche del territorio, anche in altre province della Lombardia».

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Settima edizione di Glocal – Festival del Giornalismo Digitale

Posted by fidest press agency su martedì, 30 ottobre 2018

Milano Mercoledì 31 ottobre, ore 11.30 Belvedere Enzo Jannacci – 31° piano di Palazzo Pirelli ingresso da via Fabio Filzi 22, La settima edizione di Glocal – Festival del Giornalismo Digitale sarà presentata nella conferenza stampa con la partecipazione di Alessandro Fermi, Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Alessandro Galimberti, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia Marco Giovannelli, Direttore del Festival e Presidente di ANSO. Il meeting si terrà dall’8 all’11 novembre a Varese organizzato da Varesenews. Quattro giorni di incontri, workshop ed eventi collaterali con oltre 150 speaker, 60 appuntamenti organizzati in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti della Lombardia.
Novità di quest’anno saranno due premi, uno per il giornalismo multimediale intitolato ad Angelo Agostini ed uno destinato al data journalism. Anche in questa edizione verrà riproposto il laboratorio di giornalismo digitale dedicato a studenti di scuola media superiore e universitari, organizzato in collaborazione con il Consiglio Regionale della Lombardia.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

IX Festival della Diplomazia: Le Linee Rosse

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 ottobre 2018

Roma 18 ottobre, ore 21.00 Teatro Palladium, Piazza Bartolomeo Romano, 8. Sarà il giornalista e scrittore Federico Rampini uno degli ospiti della nona edizione del Festival Della Diplomazia con il suo spettacolo “Le Linee Rosse”. Federico Rampini, giornalista, scrittore, conferenziere e divulgatore di fama internazionale, porta sul palco la geopolitica, raccontando le trasformazioni dell’attualità mondiale seguendo il tracciato delle carte geografiche, sovrapponendole e interpretando numeri e linee di confine.Viaggiamo sempre di più. Capiamo sempre di meno. Mentre lo attraversiamo a gran velocità, il mondo attorno a noi ci disorienta. Eppure, tutto quello che il mondo vuole dirci è spiegato nei disegni. Il nostro destino è scritto nelle carte geografiche, e nella loro storia. Se impariamo a decifrarle.“Ogni crisi vicina e lontana ci costringe a capire la fisicità del mondo in cui viviamo – racconta Rampini -. La geografia e la storia come le abbiamo studiate non ci bastano più. Un po’ perché il mondo è stravolto rispetto alle fotografie già obsolete dei manuali scolastici. E poi nessuno ci ha insegnato a guardare ‘oltre’, a penetrare il significato nascosto delle carte, a incrociare il paesaggio terrestre con la storia delle civiltà, le leggi evolutive dei popoli e degli imperi”. Quella che porta in scena Rampini è allora la geografia in forma di conferenza teatrale, uno storytelling suggestivo accompagnato dalle grandi immagini che scorrono alle sue spalle.“Ci servono mappe intelligenti – conclude il giornalista – per orientarci e capire dove siamo ora, dove andremo domani”.Organizzato con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, della Cooperazione Internazionale, della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e di Roma Capitale, il Festival della Diplomazia 2018, è una manifestazione diffusa nella città, l’unica al mondo dedicata alla Diplomazia e alle Relazioni Internazionali, con un ricco programma di seminari e incontri dislocati nella capitale, tra sedi istituzionali e luoghi “altri”, che rende per 9 giorni Roma protagonista assoluta del dibattito sulla geopolitica e sull’attività diplomatica.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

33ma edizione del Romaeuropa Festival

Posted by fidest press agency su martedì, 9 ottobre 2018

Roma venerdì 12 ottobre, alle ore 20.30 l’Accademia d’Ungheria in Roma via Giulia 1 ospiterà lil dramma teatrale Un’altra Roma. Lo scrittore Balázs Lengyel, l’ex redattore della rivista letteraria ungherese ”Újhold” nel suo essai intitolato ”Due Roma” si confessa riguardo al suo rapporto con la ”Città eterna”. Scrive del periodo in cui – in seguito agli orrori della Seconda Guerra Mondiale – insieme a numerosi poeti, scrittori, compositori e pittori ungheresi ebbe una borsa di studio per un semestre presso l’Accademia d’Ungheria in Roma, per merito del direttore di allora, Tibor Kardos. All’epoca le figure più illustri della vita culturale ungherese difatti vissero e operarono insieme a Roma, tra cui Ágnes Nemes Nagy (moglie di Balázs Lengyel), János Pilinszky e Sándor Weöres (insieme a Amy Károlyi). Un soggiorno importante, parte di una stagione d’incontri tra i due paesi poi terribilmente interrotta, per lunghi anni, dalla dittatura stalinista. Il ventiseienne, chitarrista e compositore, diplomatosi al Jazz Conservatory di Budapest, Dániel Dobri, fa propria la tradizione dei melodrammi di Liszt e Stravinsky e ripercorre questa esperienza utilizzando le poesie di Nemes Nagy ed i testi del marito (Balázs Lengyel) scritti durante quei giorni di residenza. A dare voce a questo percorso, insieme a Ági Jókai, qui anche attrice e narratrice, è il cantante Botond Ódor, tenore del Theater an der Wien, Zsuzsanna Grósz – pianoforte e Dávid Kéringer– clarinetto. Ingresso gratuito.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Festival del giornalismo digitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 ottobre 2018

Varese dall’8 all’11 novembre 2018 con oltre 60 incontri distribuiti in quasi 20 location diverse e più di 150 speaker di alto profilo, la settima edizione del Festival del giornalismo digitale si prefigge di delineare il futuro di una professione in mutazione. In cattedra a Glocal 2018 non saliranno solamente giornalisti di prestigiose testate, ma esperti di settore, imprenditori, manager e professionisti per guardare al mondo dell’informazione digitale a 360 gradi e in modo disincantato, e arrivare a tracciare – tutti insieme – il giornalismo digitale di domani. Il programma che si sviluppa nei quattro giorni di festival è stato suddiviso in sette aree tematiche – arte, cibo, musica, cinema, economy, sociale e salute – per orientare meglio i partecipanti a scegliere l’appuntamento più vicino ai loro interessi. «Sette aree come sette sono le edizioni di Glocal – prosegue Giovannelli – per offrire occasioni di incontro e momenti di confronto, formazione, ma anche un po’ di spettacolo». Grazie alla collaborazione avviata con Google, in Glocal 2018 si affronteranno aspetti tecnici del colosso Mountain View e sarà presentato il nuovo progetto GNI – Google News Initiative. Si parlerà di lavoro con Luca De Biase (Sole 24 Ore) e di blogger e influencer con Beppe Severgnini. Spazio allo sport con Darwin Pastorin e Giulio Peroni che tratteranno di “calcio giocato e calcio twittato”. Special guest Filippa Lagerback che porterà la sua testimonianza su un argomento cruciale: la promozione del territorio attraverso i social.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riprende il festival Un Organo per Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 2 ottobre 2018

Roma Sabato 6 ottobre ore 19 i concerti si terranno tutti alle ore 19 nella Sala Accademica del Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” in via dei Greci 18 e saranno ad ingresso gratuito.
Sabato 6 ottobre, il primo concerto della seconda parte del Festival, “Dialogo tra ance e flauti”, vede il confronto di un’intera orchestra di flauti con l’organo, che eseguiranno tre composizioni contemporanee in prima assoluta: “Turbamento ed estasi” di Ferdinando Curinga, “S’i’ fosse vento” di Antonio Di Pofi e “Divertissment” di Gianluca Ruggeri.L’organo da solo eseguirà inoltre la celeberrima Toccata e fuga in re minore BWV 565 di Johann Sebastian Bach e l’orchestra di fiati da sola la Passacaglia di Handel, un Concerto di Jean Boismortier e Greensleeves di Anne McGinty, una fantasia sulla notissima canzone popolare inglese.Partecipano l’Orchestra di Flauti del Conservatorio “Santa Cecilia” diretta da Franz Albanese, l’organista Cristiano Accardi, la cantante Delia Russo, i percussionisti Francesco Conforti, Rosario Ceraudo, Tommaso Sansonetti e Yuri Vallario.
Il Festival, ideato dall’illustre organista Giorgio Carnini e promosso dalla Camerata Italica in collaborazione con l’Istituzione Universitaria dei Concerti (IUC) e il Conservatorio di Musica Santa Cecilia, è parte di un progetto più ampio che tende a richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni sulla grave mancanza di un organo da concerto al Parco della Musica come previsto inizialmente da Renzo Piano.“Le precedenti edizioni del Festival – spiega Giorgio Carnini – hanno risvegliato nella nostra città, dopo anni di letargo, l’interesse del pubblico verso il concertismo organistico, grazie ad una scelta dei programmi mirata a sottolineare l’universalità del linguaggio organistico attraverso il dialogo con strumenti e forme musicali diversissime”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

32° Festival Liszt Albano 2018

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 ottobre 2018

Albano (Roma) Dal 13 ottobre al 16 dicembre 2018 Ore 18.00 Palazzo Savelli, Piazza Costituente 1. Tra le manifestazioni dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, il Festival Liszt torna
il Romaticismo europeo rivive nella cornice storica del periodo, tra musica e gran balli con un’apertura d’eccezione e suggestiva affidata alla coreografica Compagnia Nazionale di Danza Storica con Nino Graziano Luca: un gran ballo dell’800 in pieno stile, nel quale eleganza, costumi e maniere si incontrano esprimendo attraverso le danze di società proprie dell’Europa di quel tempo una propria relativa cultura. In grado di far rivivere la magia e l’atmosfera romantica che permeò la vita di Franz Liszt e delle donne da lui amate, la sua musica ed i suoi scritti, il 13 ottobre la Compagnia Nazionale di Danza Storica con Nino Graziano Luca proporrà un autentico “grande evento” d’epoca, con il meglio delle coreografie e delle composizioni musicali dei Gran Balli che si svolgevano nelle terre in cui visse Franz Liszt nel corso del XIX Secolo.Altra novità del Liszt Festival 2018 è la centralità della figura del Don Giovanni nella cultura europea che avrà un primo focus il 17 novembre, con conferenza di apertura che anticipa i tre recital pianistici affidati a interpreti di assoluto valore: la pianista russa Gala Chistiakova, che si esibirà il 25 ottobre con un programma incentrato sulle suggestioni letterarie nella musica tra cui spiccano proprio le lisztiane reminiscenze sul Don Giovanni di Mozart; Gloria Campaner, tra le più interessanti giovani pianiste della nuova generazione pianistica italiana che andrà in scena il 2 dicembre con un programma di ampio respiro da Liszt a Debussy, Scriabin e Prokfiev; Sandro De Palma, celebre pianista rappresentante di quella scuola napoletana che fa capo a Vincenzo Vitale sul palco del Liszt Festival il 2 dicembre con un programma d’impronta romantica (Beethoven, Liszt, Mendelssohn). Grande chiusura affidata al teatro con il microdramma di A. Puskin Il Convitato di pietra ovvero Don Giovanni per la regia di G. Zito con un cast di attori di assoluto rilievo L. Pisani, C. Di Stefano, G. Barbieri e lo stesso G. Zito in interazione con i Solisti del Festival Liszt Fla Chamber Soloists.
Tutti i concerti si svolgeranno ad Albano, presso la Sala Nobile Palazzo Savelli (Piazza Costituente, 1), alle 18.00, con eccezione del 13 ottobre che inizierà alle 17.30. Biglietto unico d’ingresso 10 euro.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I quattro elementi: Festival diffuso di poesia e scrittura

Posted by fidest press agency su domenica, 30 settembre 2018

Madrid. Dal 2 al 4 ottobre l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid organizza I quattro elementi. Festival diffuso di poesia e scrittura, progetto anticipato, a fine 2017, da una proiezione speciale nel corso del X Festival de cine italiano de Madrid, del film d’arte “Spira Mirabilis”, di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti.Volto a celebrare la poesia italiana contemporanea, in connessione con la letteratura e tutte le altre arti, in questa sua prima edizione 2018 I quattro elementi é dedicato ai temi dell’Acqua e della Terra. L’elemento Acqua riporta, inevitabilmente, all’Odissea.
Odissea che, nella versione televisiva di Franco Rossi, datata 1968, verrà mostrata per la prima volta integralmente in Spagna il prossimo 2 ottobre nella sede del Palacio de Abrantes mentre, nella serata del 3 ottobre, intitolata Odissea oggi, i poeti Mario De Santis, Vincenzo Ostuni, Luigi Severi, Italo Testa e Gian Mario Villalta intesseranno un dialogo tra i loro versi e la poesia di Omero, nella magnifica traduzione in italiano di Emilio Villa.
Acqua è poi il Mar Mediterraneo, le sue musiche, le sue vite, che il pianista italiano Admir Shkurtaj, nato in Albania, racconterà nel concerto Mesimér.
L’elemento Terra richiama il nostro pianeta, i suoi boschi, i legni, quegli abeti rossi “di risonanza” della Val di Fiemme che hanno dato vita agli straordinari strumenti di Antonio Stradivari. La leggenda racconta che questi strumenti abbiano gli stessi timbri della voce femminile. Ed é con le voci femminili di Maria Borio, Maria Grazia Calandrone, Maddalena Lotter e Renata Morresi che lo straordinario Paganini Quartet, suonato dal Quartetto di Cremona, dialogherà il 4 ottobre, in una serata dedicata a Poesia e Stradivari.
Il festival sarà tuttavia anche un’occasione di ricerca, che vedrà i poeti e l’artista Marina Misiti impegnati a comporre una possibile Mappa immaginaria della poesia italiana contemporanea da presentare nelle prossime edizioni.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival dello spettatore

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Arezzo mercoledì 3 a domenica 7 ottobre, terza edizione del Festival dello Spettatore, evento unico nel suo genere che centra il suo focus sulla figura e sull’arte dello spettatore.
Aprirà il festival, mercoledì 3 ottobre alle ore 20,30 (Cinema Eden), la presentazione delle prime due puntate della serie televisiva “L’amica geniale”, dalla tetralogia best seller di Elena Ferrante, presentata al Festival di Venezia a settembre.
Giovedì 4 appuntamento per i bambini della scuola primaria (ore 10,30, Teatro Pietro Aretino) con lo spettacolo vincitore del bando In – Box Verde MAI GRANDE, un papà sopra le righe” della Compagnia Arione De Falco, spettacolo originalissimo, in cui i bambini fanno esperienza in chiave ironica e divertente dei fallimenti e delle difficoltà dei loro genitori, tifando per loro e provando a mettersi nei loro panni.
Si terrà dalle ore 10.00 alle ore 17.00, presso il Campus Universitario di Arezzo, la giornata di studi dal titolo LA CULTURA È DEMOCRATICA?
L’appuntamento con il festival si sposta a Sansepolcro con il pullman dello Spettatore Errante (partenza ore 18,30), per la visita e l’aperitivo alla CasermArcheologica alla quale seguirà, (ore 21, 15 Teatro alla Misericordia) la prova aperta al termine della residenza artistica dello spettacolo di Chiara Bersani, GENTLE UNICORN.
E’ dedicata prevalentemente alla danza la giornata di venerdì 5 ottobre. Alle ore 18.45, al chiostro Teatro Pietro Aretino, “Percepire la danza”, incontro di avvicinamento alla danza contemporanea con Rossella Battisti, critica teatrale, Alessandro Pontremoli, docente Università di Torino, Gerarda Ventura, direttrice artista Anghiari Dance Hub, Raffaella Giordano e Giorgio Rossi, coreografi e danzatori, fondatori di Sosta Palmizi e i “Visionari” di Sosta Palmizi”.
E’ stato scelto dai Visionari di Sosta Palmizi “Passenger, il coraggio di stare” della Compagnia SerTom (ore 21.15) con l’ideazione, regia e coreografia di Tommaso Serratore e l’interpretazione e collaborazione di Elisabetta Bonfà, Miriam Cinieri, Tommaso Serratore.
A seguire “Quintetto” di e con Marco Chenevier, spettacolo centrato sul “5”, numero che, nell’esoterismo, simboleggia la vita universale, l’individualità umana, la volontà, l’intelligenza, l’ispirazione e il genio, sintesi dei cinque sensi, cifra dell’uomo, a cui gli uomini hanno attribuito significati trascendentali fin dalla notte dei tempi.
Sabato 6 ottobre, alle ore 10,00, presso il Teatro Pietro Aretino GUARDARE CI RIGUARDA appuntamento in cui saranno presentati tre studi di compagnie ospitate in residenza presso i teatri di Kanterstrasse / Nata, Officine della Cultura, Straligut, Officina Papage, Pilar Ternera e Sosta Palmizi, dopo la cui visione il pubblico in sala, composto dagli studenti del Liceo “Vittoria Colonna” e da altri spettatori del Festival, discuterà e si confronterà su quanto visto e deciderà quale dei tre spettacoli ospitare al Festival 2019 in forma compiuta.
A seguire, alle ore 14, 00 l’attesissimo SPETTATORI LA GRAN REUNION #3, incontro e confronto tra esperienze di gruppi di spettatori d’Italia, a cui parteciperanno Avanguardie 20-30 (Bologna), Ateatro Ragazzi (Assisi), CapoTrave / Kilowatt, L’Italia dei Visionari – Be SpectACTive! (Sansepolcro, AR), Casa dello Spettatore (Roma), CasaTeatro, Murmuris e Unicoop Firenze (Firenze), Catalyst (Barberino del Mugello), Clessidra, Teatro delle Forche (Massafra, Taranto), Direction Under 30, Teatro Sociale di Gualtieri (Gualtieri, RE), Dominio Pubblico (Roma), La Konsulta, Teatro dei Venti / Festival Trasparenze (Modena), Trentatrè trentini, Trento spettacoli (Trento), Visionari, Sosta Palmizi (Arezzo), Spettatori Erranti, Rete Teatrale Aretina (Arezzo), Spettatore professionista (Foligno), Spettatori mobili, Teatro Magro (Brescia), Palchetti Laterali, Università del Salento (Lecce),Zut (Foligno).
Occasione di riflessione e divertimento il flash mob “La città in palmo di mano, il teatro in punta di dita” che si terrà nel centro storico di Arezzo alle ore 19,00.
Alle ore 21:00, al Teatro Petrarca, in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo ONLUS, MACBETTU, di Alessandro Serra, tratto dal Macbeth di William Shakespeare, Premio Miglior Spettacolo UBU 2017 – Premio ANCT 2017 (Associazione Nazionale dei Critici di Teatro). Macbettu s’incunea in un crocevia: da un lato le intuizioni geniali del Macbeth di Shakespeare, dall’altra l’ispirazione del regista di fronte al Carnevale barbaricino. Macbettu traduce – e volontariamente tradisce – il suo riferimento testuale, valica i confini della Scozia medievale per riprodurre un orizzonte ancestrale: la Sardegna come terreno di archetipi, orizzonte di pulsioni dionisiache. La riscrittura del testo operata dal regista guarda a una interpretazione sonora: gli attori sulla scena – uomini, come da tradizione elisabettiana – decantano una lingua che è pura sonorità, si allontanano dal giogo dei significati per magnificare il senso.
Il festival si conclude domenica 7 ottobre. Alle ore 10,30, nel centro storico di Arezzo, una performance itinerante tra le strade del centro storico di Arezzo a cui seguirà alle ore 11.45, in Piazza San Jacopo PENTESILEA spettacolo di teatro di strada di Teatro dei Venti con Antonio Santangelo, Francesca Figini e la regia di Stefano Tè.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival Internazionale di danza contemporanea

Posted by fidest press agency su domenica, 16 settembre 2018

Roma Il 18 Settembre il Teatro Tor Bella Monaca Via Bruno Cirino, all’angolo di viale Duilio Cambellotti con via di Tor Bella Monaca, ospita un evento internazionale nell’ambito della Rassegna TBM DANZA a cura di Patrizia Cavola.
Alle ore 21 sarà presentata al pubblico la prima regionale di ARCH, spettacolo nato da un’idea della coreografa e danzatrice russa Tanya Khabarova, coprodotto dalla Compagnia MOTUS e dal Teatro della Comunità nell’ambito del Progetto “Residenze Coreografiche” di MOTUS, con il sostegno di Regione Toscana. Tanya Khabarova è co-fondatrice dei Derevo, mitico collettivo russo che basa la sua ricerca ed il suo linguaggio su un’intensa fisicità e sul rapporto tra teatro e danza. Dalla fine degli anni 80, in piena Perestrojka, la giovanissima Tanya, ex atleta dell’Urss e violinista, ha danzato con i Derevo, diretti da Anton Adassinsky, in tutti i principali festival internazionali, riscuotendo un enorme successo. Nove volte premiata al Festival di Edimburgo, Tanya è stata invitata a danzare in molti paesi del mondo. Ancora oggi, Tanya Khabarova è protagonista nelle creazioni dei Derevo come “Once”, “la Divina Commedia”, “Islands on the stream” e “Kezal”. Come solista da anni presenta lavori originali, come “Reflection”, uno spettacolo pluripremiato e assolutamente indimenticabile.
Con ARCH la Khabarova intraprende un viaggio nella genesi dell’uomo, dove una donna in scena officia un rito antico e moderno creando un lavoro misto tra danza contemporanea, danza butoh e teatro gestuale, una forma di poesia fisica, di rappresentazione, che riflette le emozioni, le inquietudini, le aspre contraddizioni del tempo presente. La vita, il corpo forgiato dall’esercizio quotidiano, segnato dal tempo eppure fresco di gioventù, ci racconta di noi con il suo incalzante movimento, i giochi, le lotte con le ombre ed i riflessi…le quattro stagioni della vita. Coglie l’attimo sospeso, il momento poetico, l’attimo prima di ogni azione, la sospensione, la muta e attiva frazione di secondo prima di qualsiasi gesto. Tutto può accadere: un bacio, una carezza, un pugno e il non saperlo marca la differenza, genera tensione, interesse, curiosità. Nella nostra vita non esiste un’azione uguale all’altra, perché il pensiero che le precede è sempre diverso.
A seguire, lo spettacolo 3 MUJERES di Enclave Danza | LarumbeDanza | ES.ARTE con coreografia e danza di Cristina Masson e Daniela Merlo.
Il costo del biglietto valido per entrambi gli spettacoli è di 10,50 Euro (intero) – 8,50 Euro (ridotto) – 7,00 Euro (giovani) – 5,00 Euro (invalidità) – 2,50 Euro (diversamente abili) http://www.teatrotorbellamonaca.it,

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival italiano sull’umorismo, sulla comicità e sulla satira

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 settembre 2018

Livorno, 28-30 settembre 2018 si terrà il festival IL SENSO DEL RIDICOLO, tre giorni di incontri, letture ed eventi sul tema dell’umorismo. Il festival, alla sua terza edizione, è diretto da Stefano Bartezzaghi ed è promosso dalla Fondazione Livorno, gestito e organizzato dalla Fondazione Livorno – Arte e Cultura, con la collaborazione del Comune di Livorno e il patrocinio della Regione Toscana.
Per richiedere un accredito stampa può inviare una mail a info@ilsensodelridicolo.it, specificando nome, cognome, testata, recapito telefonico e indirizzo e-mail.
Potrà poi ritirare il pass stampa presso la sala stampa del festival, Scali Finocchietti 4 – Livorno:
– venerdì 28 settembre: dalle 15 alle 19
– sabato 29 e domenica 30 settembre: dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 19

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

12° edizione del Festival della Biodiversità

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 settembre 2018

Milano Parco Nord dal 13 al 23 settembre 2018. Il Festival di quest’anno si ispira ai valori e agli intenti stabiliti dall’UE che ha proclamato il 2018 Anno europeo del Patrimonio Culturale ”La natura, dove il passato incontra il futuro”.
L’evento di apertura si svolgerà il 13 settembre nella splendida cornice di Villa Torretta. Oltre a presentare alcuni protagonisti di questa edizione l’incontro vuole soffermarsi sul tema: Cosa è il Patrimonio? Attorno a questa parola bellissima e carica di senso si inizia una riflessione che ne sveli le origini a partire dalla saggezza greca, per poi proiettarla nel presente attuale (sostenibilità) e nel futuro (eredità). Sono invitati il filosofo Mauro Bonazzi, l’urbanista Paolo Pileri, la sociologa del turismo Matilde Ferretto, la biologa Annastella Gambini, l’agronomo Stefano Bocchi, oltre al direttore del Parco Riccardo Gini e al presidente Roberto Cornelli.
Tra gli appuntamenti musicali torna “Fino alla fine della notte” lo speciale sleeping concert a cura del complesso Enten Hitti, che mira a far addormentare il pubblico rigorosamente nel saccoapelo, in un concerto che prosegue fino al mattino; tornano anche Biagio Bagini e Gian Luigi Carlone (ex Banda Osiris), capaci di far suonare le verdure, con “Domesticazione di storie e di cervi” in anteprima nazionale e O’ Thiasos TeatroNatura con “Nel vivo” serenate, lamenti e altri canti dell’anima in ambienti naturali di e con Camilla Dell’agnola e Valentina Turrini.
Tra le novità “E cantan la cicale” concerto di Coro Ingrato, canti popolari, suoni e parole del lavoro nelle risaie della pianura lombarda; “Zingareska” di e con Elena Cherkasova, Anastasia Cherkasova e Paolo Mari, un viaggio nelle musiche nomadi dell’est europeo, della cultura russa e della tradizione italiana alternati a balli ungheresi e il rondò alla turca; “Sweet sweat” progetto di Crossway music di e con Daniela Fiorentino (clarinetto) e Fabio Bagnato (chitarre e voce) e C’era una volta spettacolo di danza con 15 danzatori a cura di Alomardanza.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il Terracina Summer Festival chiude in bellezza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 agosto 2018

Terracina 30 agosto ore 21:30 – Arena Il Molo – Via del Molo chiude in bellezza ospitando sul suo palcoscenico tre grandi personaggi del mondo dello spettacolo: Antonio Giuliani, Geppo ed Antonio Lo Cascio in Comedy Show! Presentano la serata Angelica Massera e Lele Sarallo.Antonio Giuliani salirà sul palcoscenico con la sua travolgente comicità il 30 agosto alle ore 21:30 con il suo ultimo successo: “A saperlo prima…”. Il titolo prende in prestito un modo di dire molto usato nella vita di tutti i giorni e che più rappresenta lo spirito dei romani. Un modo di essere, una filosofia di vita. Disavventure, sorprese e quel binomio perfetto tra ironia e sarcasmo. Dopo tante risate con le vicissitudini dei romani, spesso causate da disattenzione e pigrizia, lo spettatore rimane con un quesito su cui riflettere: siamo sicuri che “Saperlo prima” migliori sempre la vita? E cosa sarebbe la vita se si avesse sempre la possibilità di sapere in anticipo gli accadimenti?”. Si susseguiranno sull’ormai famoso palco Geppo, con il suo carattere poliedrico e solare e il suo spirito da eterno fanciullo, animando la serata e raccontando le sue famose barzellette. Una passione che coltiva sin da piccolo collezionando libri di barzellette e immedesimandosi nelle stesse fino quasi a farle vivere in prima persona. Ed è proprio da questa sua passione che nasce il suo motto “Ridi…è gratis” che simboleggia la dedizione di Geppo di regalare una sana risata giornaliera, anche se per pochi minuti, postando il suo infinito repertorio di barzellette sulla pagina Facebook e sul canale YouTube Geppo Show.
A seguire Antonio Lo Cascio conosciuto per le sue grandi performance e per essersi presentato al programma “Avanti un altro” con Jerry Scotti con il suo nome di battesimo, ossia Simone Bargiacchi. E seppur non vincendo nulla ha animato la nota trasmissione con le sue esilaranti battute! Tutto questo ed altro ancora è il Terracina Summer Festival, l’ormai nota manifestazione dell’estate 2018: sarà uno spettacolo da vivere interamente all’aperto, sotto le stelle e a titolo totalmente gratuito!

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

T’ODI: l’arte di Ceccobelli vista dall’alto apre il Todi Festival

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 agosto 2018

Todi Sabato 25 agosto ore 18 l’inaugurazione dell’antologica del Maestro Bruno Ceccobelli fra simbolo e archetipo. La grande arte del Maestro Bruno Ceccobelli terrà a battesimo l’edizione 2018 di Todi Festival. Sua infatti l’antologica T’ODI che apre il ricchissimo cartellone di eventi culturali. Un esordio in nome dell’arte con T’ODI; questo il nome dell’installazione site specific collocata nella Sala delle Pietre di Palazzo del Popolo che a partire dalle ore 18 di sabato prossimo 25 agosto sarà visitabile ad ingresso libero. Una mostra antologica relativa al periodo 1984-2018 che consterà di 30 opere le quali, attraverso segni primordiali e simboli spirituali, parleranno della terra natia dell’artista. “Si tratta – spiega l’artista Bruno Ceccobelli – di un’installazione molto particolare poiché visibile dall’alto, una “visione spirituale”: da qui il nome T’ODI a significare “ti ascolti”. Ascoltare in effetti – spiega Ceccobelli – può essere simile all’osservare dall’alto, come quando si guarda uno scavo archeologico. Una visione superiore ed esterna da se stessi: nel caso di T’ODI lo scavo che osserveremo dall’alto non sarà archeologico bensì archetipico grazie alla visione di opere fatte di segni, simboli e dunque carica di messaggi originari”.
Bruno Ceccobelli è, insieme ai figli Auro e Celso, l’autore del manifesto ufficiale di Todi Festival 2018: nella stessa giornata di esordio per T’ODI è prevista (ore 19 Nido dell’Aquila, via Paolo Rolli) l’inaugurazione di Motore Universale, esposizione dei gemelli Auro e Celso Ceccobelli che presentano il frutto del loro lavoro a quattro mani: sculture performative con una visione ideale d’interazione tra il “teatro di macchine” e la natura. Nati a Roma nel 1986, vivono a Todi e sono attivi nel campo dell’arte dal 2001. Anche in questo caso la mostra è ad ingresso libero.
Le esposizioni di Bruno Auro e Celso Ceccobelli nascondo dalla volontà e dall’impegno dell’associazione ‘Todi per l’Arte’ il cui Presidente Giuseppe Cerasa spiega: “Questo nostro progetto ha già visto la realizzazione di una serie di mostre di artisti protagonisti del panorama artistico nazionale e internazionale”. Roberto Bernardi e Raphaella Spence, Piero Pizzi Cannella e Rossella Fumasoni e lo scorso anno Marco Tirelli e Robin Heidi Kennedy: Cerasa cita le precedenti esposizioni aggiungendo: “Quest’anno abbiamo scelto Bruno Ceccobelli, illustre esponente della Scuola di San Lorenzo i cui figli si stanno avviando alla ribalta della scena artistica italiana avendo grandi capacità e potenzialità. Lo scopo finale dell’associazione è quello di promuovere grandi artisti valorizzando Todi, la sua storia e la sua bellezza. Tra i programmi ambiziosi c’è quello di dare a Beverly Pepper la giusta collocazione, progettando a Todi per la fine dell’anno una mostra con le opere donate dall’artista in un percorso fra il tempio di Santa Maria della Consolazione e la Rocca.
Domenica 26 agosto alle 18.18 ulteriore appuntamento con l’arte di Michele Ciribifera che nello spazio UNU unonell’unico (via del Mercato Vecchio, 16) presenta la sua installazione Frequency ad ingresso libero. Anche questa un’installazione site specific, pensata per lo spazio UNU unonell’unico e che si fonda sulle percezioni inconsapevoli dell’energia diffusa dalle frequenze armoniche che interagiscono con il nostro universo. Nella sua ricerca artistica Michele Ciribifera cerca di rendere visibile ciò che non è percettibile ai nostri sensi indagando la vera natura delle cose e portando lo spettatore a riflettere su tutto ciò che lo circonda. http://www.todifestival.it

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival del teatro urbano

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 agosto 2018

Roma. Saranno la Scalinata Monumentale del Museo della Civiltà Romana all’Eur (24 e 25 agosto), e Piazza di San Cosimato a Trastevere (30 agosto), ad ospitare, INEUROFF, il festival di Teatro Urbano e Nuovo Circo che da nove anni colora la città di Roma grazie a mirabolanti opere teatrali.La kermesse, diretta e organizzata da Ondadurto Teatro, compagnia di Teatro Urbano accreditata in tutto il mondo, presenterà in anteprima assoluta la sua nuova produzione dal titolo “Terra mia”, un’opera che vedrà in azione macchinari scenici e grandi oggetti in movimento.
Un’edizione quella del 2018 dedicata ai diversi Punti di Vista, per allenarsi a ritrovare e rifondare i propri valori, un lavoro di ricerca artistica, che fonde diversi linguaggi per mostrare al pubblico panorami che fuoriescono dal confine nazionale, attraverso un percorso performativo multidisciplinare, ponte di conoscenza verso le differenze. Seguendo questo filo rosso, in scena si alterneranno le compagnie di danza Margine Operativo e Cie Twain-
physical dance theatre, i performers Sara Mennella e Benjamin Delmas, fino ai gruppi circensi Circus Follies e Cia. Alta Gama.
Venerdì 24 e Sabato 25 Agosto all’EUR, a partire dalle ore 19.00, le produzioni artistiche dialogheranno con lo spazio architettonico simbolico e rarefatto, proponendo al pubblico delle performance dal grande formato ed impatto emotivo, che ben si sposeranno con la linearità delle linee urbane. Momenti pregni di fascino scaturito proprio dall’architettura e dai suoi volumi, con il Colonnato del Museo della Civiltà Romana a scenografare il tutto.
Tra una performance e l’altra, aspettando il debutto dello spettacolo TERRA MIA, ultimo nato in casa Ondadurto, un’opera multimediale originale, accessibile a un pubblico internazionale ed eterogeneo, che utilizza linguaggi scenici contemporanei e dà vita a una feroce e travolgente indagine sull’assenza di identità, si potrà degustare l’aperitivo della chef stellata Cristina Bawerman, presente con Ape Romeo Chef&Baker,
Giovedì 30 Agosto a Trastevere invece sin dalle ore 16.00, nella storica Piazza di San Cosimato, gli spettacoli snelliranno la loro forma, a favore di un’interazione con gli spettatori, passanti occasionali ignari di ciò che sta per accadere.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XIV Edizione del Festival dei Teatri d’Arte Mediterranei

Posted by fidest press agency su martedì, 14 agosto 2018

Formia 16 – 17 – 18 – 19 agosto 2018. Tre giorni di letture all’alba, in barca a vela, concerti, spettacoli, incontri tra musiche, danze, storia e fenomeni culturali, tra i classici, la tradizione popolare e il fascino dei luoghi.Un evento promosso dal Teatro Bertolt Brecht all’interno del progetto delle Officine Culturali della Regione Lazio, del riconoscimento del Ministero per i beni e le attività culturali con il patrocinio del Comune di Formia e del Parco Riviera di Ulisse.
Un denso programma che toccherà diversi luoghi della città per provare a raccontare questo affascinante, e nello stesso tempo tragico, mare, palcoscenico di tradizioni, suoni e sapori ma anche drammi e scontri.
Si inizia ogni mattina alle ore 7 con le letture in barca a vela dell’Odissea il 16 Agosto da porticciolo Caposele (già sold out), dal 17 al 19 nello scenario a strapiombo sul mare dei ruderi della Villa di Mamurra, nella cisterna maggiore con letture reinterpretate e drammatizzate dei classici, quest’anno dedicate alle Metamorfosi di Ovidio e a Dante.
Si continuerà ogni giorno alle 18:30 con i reading nei luoghi simbolo della città: il 17 “Gramsci e il mondo arabo” all’ ex clinica Cusumano sull’Appia con l’intervento di Alessandra Marchi del GramsciLab dell’Università di Cagliari, il 18 all’ex Seven Up, bene confiscato alla Camorra, con “Tutte le promesse” (Effequ) e l’intervento anche dell’autore Raffaele Mozillo, Elsa Morante all’ ex lavatoio di Maranola il 19. Il 16 Agosto alle 20 al Porticciolo Caposele durante l’anteprima del festival l’incontro/confronto con storie del e sul Mediterraneo con Daniele Di Russo, coordinatore del Gus, Michele Antonelli, autore de “Canto d’amore per la Jugoslavia” e Alessandra Marchi, antropologa.
Ogni sera dalle ore 21:00 sulla spiaggia del porticciolo romano spettacoli e concerti tra musiche, teatro e ritmi popolari con compagnie e formazioni musicali di livello nazionale: il 16 grande apertura con “Il Grande Capo” e Giorgio Stammati, il 17 “I cumededè” (ensemble calabrese di 12 elementi di cui 8 percussionisti) e “La banda della ricetta” (Valentina Ferraiuolo, Clara Graziano, Carla Tutino, Teresa Spagnuolo), il 18 agosto torna Palo Cresta in “Spoon River” a seguire “Zampogneria” (Marco Iamele, Marco Tomassi, Giorgio Pinai, Raffaello Simeoni, Diego Micheli), il 19 ultima serata con “Mare Mostrum”, un progetto di Salvatore Nappa e la poetessa marocchina Dalila … accompagnati da un coro di migranti, chiude “Cuttuni e lamè” (Eleonora Bordonaro, Puccio Castrogiovanni, Michele Musarra, Rosario Moschitta). Non mancheranno le freselle al podoro, l’osservazione astronomica, la mitiche magliette e tante altre sorprese. Dal 16 al 19 agosto il Mediterraneo rivive a Formia. http://www.teatrobertoltbrecht.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »