Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 175

Posts Tagged ‘festival’

Roma Tre al Festival dello sviluppo sostenibile

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 maggio 2017

Roma Lunedì 22 maggio al 7 giugno si terrà in tutta Italia il Festival dello sviluppo sostenibile. Oltre 200 eventi sono in programma su tutto il territorio nazionale promossi dalle oltre 160 organizzazioni che aderiscono all’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (Asvis), tra cui la Rete delle Università per lo sviluppo sostenibile (Rus) cui aderisce l’Università degli Studi Roma Tre. Un’unica grande manifestazione, diffusa e inclusiva, con oltre mille speaker, decine di università e 200 scuole coinvolte, attività culturali e format inediti. Oltre 200 appuntamenti per fare il punto sulla rincorsa agli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs) che l’Italia ha sottoscritto nel settembre 2015 nell’ambito dell’Agenda 2030 dell’Onu. Gli SDGs saranno il filo conduttore dell’iniziativa, promossa dall’ASvis e dai suoi aderenti impegnati nella realizzazione degli Obiettivi che affrontano tutte le dimensioni della sostenibilità, non solo ambientali ma anche economiche e sociali. Il Festival sarà l’occasione per presentazioni di libri e di progetti, conferenze-spettacolo, seminari e laboratori, proiezioni cinematografiche, performance teatrali, attività didattiche, mostre fotografiche e pittoriche, escursioni e visite guidate.Questi i due eventi organizzati da Roma Tre:
Esperienze di ricerca e innovazione tecnologica
23 maggio 2017 Dipartimento di Architettura, ex Mattatoio di Roma, aula Libera, Via Aldo Manuzio, 68L
Un’esperienza di economia e formazione
26 maggio 2017 Scuola di Economia e di Studi Aziendali, sala delle tesi, via Silvio D’Amico 77

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

70° Festival di Cannes

Posted by fidest press agency su domenica, 21 maggio 2017

short film marketCannes Lunedì 22 maggio, ore 15.00, Italian Pavilion Hotel Majestic, Salon Martha al 70° presentazione della seconda edizione del TORINO SHORT FILM MARKET che avrà luogo a Torino tra il 29 novembre e il 1° dicembre 2017. Saranno presenti: Jacopo Chessa (direttore Torino Short Film Market), Paolo Manera (direttore Film Commission Torino Piemonte), Enrico Vannucci (programmer Torino Short Film Market).
Tante le novità in cantiere, a partire dalle location e dai progetti che verranno lanciati, finalizzati sia alla produzione che alla vendita di cortometraggi. Ne parleranno il direttore del Torino Short Film Market (TSFM), Jacopo Chessa, Paolo Manera, direttore della Film Commission Torino Piemonte, che fin da subito, ha creduto alla necessità di realizzare un meeting professionale dedicato al corto ed Enrico Vannucci, short film advisor del Festival di Venezia e responsabile, assieme a Massimiliano Nardulli, della programmazione del Torino Short Film Market. Realizzata nel novembre 2016 dal Centro Nazionale del Cortometraggio, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema e il Torino Film Festival, la prima edizione del Torino Short Film Market ha avuto un ottimo riscontro: hanno partecipato, infatti, più di trecento accreditati Industry e sessanta ospiti internazionali che hanno battezzato, fin da subito, il TSFM come manifestazione di riferimento in Italia per il comparto del corto. (foto: short film market)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Effetti speciali con il festival Luci e Acqua a Bressanone

Posted by fidest press agency su martedì, 9 maggio 2017

bressanoneBressanone fino al 21 maggio 2017 Domenica-Giovedì dalle ore 21 alle ore 23.30 Venerdì e Sabato dalle ore 21 alle ore 24. Un grande show di luci, colori, suoni ed effetti speciali sta andando in scena nell’intero centro storico di Bressanone, in Valle Isarco, fra fontane, corsi d’acqua, piazzette, vicoli. giardini. È partito con grande successo il “Festival di Acqua e Luce”, che sta trasformando l’antico centro vescovile dell’Alto Adige in una vera e propria “città delle luce e dell’acqua”.
Le originali installazioni luminose a cura degli artisti della luce Spectaculaires – Allumeurs d’Images e le diverse opere inedite sul tema acqua e luce realizzate da alcuni artisti locali interessano ben 20 fra fontane, angoli suggestivi ed edifici del patrimonio storico culturale di Bressanone, che tornano a vivere e – ovviamente è il caso di dirlo – rifulgono di una nuova luce…. Tutti e 20 i siti, come ad esempio il fossato del Palazzo Vescovile, via Roncato, l’antico quartiere d Stufels, sono collegati da una linea blu che permette di seguire un itinerario completo di visita.
Oltre alle installazioni ed effetti diffusi (ogni sera dalle ore 21 alle ore 23.30, alle ore 24 venerdì e sabato), l’evento clou del Festival è lo spettacolo di luce e musica degli Spectaculaires “WoW – World of Water”, nell’ex carcere in piazza Duomo, un cortile nascosto nel cuore di Bressanone (inizio spettacoli ore 21.00, 21.45 e 22.30, ingresso 9 euro, 12 euro venerdì e sabato). Dello show, che prosegue fino al 21 maggio, sono artefici gli artisti maestri di videomapping della compagnia Spectaculaires – Allumeurs d’Images, gli stessi del “Sogno di Soliman” (il famoso spettacolo multimediale di luci e suoni allestito durante il Mercatino di Natale nel Palazzo Vescovile, che ha avuto decine di migliaia di spettatori) e di altri riusciti show allestiti su importanti palazzi storici di tutto il mondo. Anche in questa occasione si viene letteralmente incantati e trasportati nel mondo dell’acqua, coinvolti dai colori, dalla musica (creata apposta per lo show dal compositore spagnolo izORel) e dagli effetti, in un turbinio di emozioni e sogni.
bressanone1Fra le altre installazioni e le performance gratuite diffuse in tutta la città, si segnala in particolare il concerto acquatico Fluid keys di Manuela Kerer, compositrice brissinese. I concerti si tengono all’aperto (il 13 e 20 maggio alle 21.30; le altre sere la musica viene diffusa registrata) sulla penisoletta alla confluenza dei fiumi Isarco e Rienza con cinque pianoforti che cambiano intonazione a seconda delle condizioni climatiche. Poi ci sono le proiezioni luminose di Claudia Reh, le biciclette in piazza Duomo che servono ai visitatori a generare l’energia necessaria per lo spettacolo di luci alla fontana di Martin Rainer.
Per turisti e ospiti, ma anche per gli stessi visitatori locali, il Festival di Acqua e Luce è un nuovo modo di scoprire e apprezzare i vari punti di interesse di Bressanone, compreso quelli meno noti. Del resto, Bressanone è da sempre strettamente legata alla cultura dell’acqua. Basti pensare che ha la più alta densità di fonti di acqua potabile all’interno di un centro urbano di tutto l’arco alpino (ben 20), e che al suo interno confluiscono due fiumi importanti, e cioè la Rienza e l’Isarco, mentre il sottosuolo è un reticolo di corsi d’acqua sotterranei. Senza dimenticare l’importanza dell’energia idroelettrica per la zona, e che la sorgente di Plose è una delle più rinomate acque minerali diffuse nella ristorazione in tutta Italia. (foto: bressanone)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival of Ridvan celebrated around the world

Posted by fidest press agency su martedì, 9 maggio 2017

Festival of RidvanFor 12 days at the end of April and beginning of May, Baha’i communities around the world celebrated their most holy festival: Ridvan.This annual festival marks the anniversary of the days Baha’u’llah spent along the River Tigris in Baghdad.In 1863, Baha’u’llah stayed in a garden on the banks of the Tigris River for 12 days, during which His many admirers in the city came to bid Him farewell. Baha’u’llah announced to the friends gathered with Him during those days that He was God’s Messenger for a new age, foretold in the world’s scriptures. He called the garden they were gathered in “Ridvan,” meaning “paradise.”
The Ridvan period was also a time when Baha’u’llah proclaimed the foundational spiritual principles that lie at the heart of His teachings—signaling the arrival of a new stage in the evolution of the life of humanity, characterized by peace and an end to violence.
Today, the festival of Ridvan is the most joyous of Baha’i holy days. In villages, towns, and cities around the world, Baha’i communities celebrate these special days with gatherings open to all. (photo: Festival of Ridvan)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Tre Film Festival: XII edizione

Posted by fidest press agency su martedì, 9 maggio 2017

Roma Martedì 9 Maggio 2017, ore 15:00 Teatro Palladium Piazza Bartolomeo Romano, 8. Un festival ricco di eventi, tra cui una mostra dedicata a Marco Ferreri e un omaggio a Claudio Caligari. Tra gli ospiti illustri Lina Wertmüller, Piera Degli Esposti, Roberto Faenza, Edoardo De Angelis, Pippo Delbono e Paolo Genovese, Francesco Munzi. Roma Tre Film Festival compie dodici anni. E’ nato come “Carta bianca Dams” all’interno del Festival romano “Arcipelago” per valorizzare i cortometraggi degli studenti, poi man mano si è evoluto, è cresciuto, si è creato un proprio spazio. E’ diventato “il festival di Roma Tre”, si è radicato nel Teatro Palladium, un gioiello dell’Ateneo. Da manifestazione per gli studenti, si è trasformato in un evento aperto a giovani professionisti provenienti dai Dams italiani o dalle scuole di cinema, ma anche ad autori di varie generazioni che in qualche modo hanno a che fare con la formazione, con l’educazione all’immagine. Un evento di cinema, televisione, video e arti elettroniche che ha sempre sottolineato le sinergie col teatro, la musica, i mass media, ma anche con altre discipline teoriche come la filosofia, la storia, la letteratura.
Negli anni ha monitorato l’immaginario di una generazione, ha seguito l’irruzione del digitale, ha tastato il polso di un “cinema espanso”, di una immagine in movimento che attraverso numerose contaminazioni ritrova la propria vitalità. Vito Zagarrio (Direttore del Roma Tre Film Festival).Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prima edizione del ChROMAtica Festival

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 maggio 2017

molaroSoares AdrianaRoma Venerdì 5 maggio 2017 alle ore 17.00 nello Spazio Factory del Macro Testaccio Piazza Orazio Giustiniani, 4 verrà inaugurata la prima edizione del ChROMAtica Festival, che nasce da un’idea di Laura Pietrocini e Giuliana Bof, in seguito a un progetto da loro realizzato sul compositore russo Alexander Scriabin. La direzione artistica è di Laura Pietrocini, la consulenza artistica è curata da Eduardo Tasca con la collaborazione di Flavia Frazzi. Madrina del Festival è l’attrice Simona Borioni, con la partecipazione straordinaria fra gli altri di Cristina Caruso, Giada Desideri, Myriam Fecchi, Pino Gagliardi, Cinzia Malvini e Marzia Ponzi.La giornata di inaugurazione verrà presentata da Myriam Fecchi nota voce di RTL e da Eduardo Tasca.
ChROMAtica è un evento unico nel suo genere. Prima edizione assoluta a Roma del festival multidisciplinare che coinvolge tutte le forme d’arte e fa della “SINESTESIA” l’anima del progetto. Linea conduttrice sono i Colori per “percepire insieme”, per esempio il colore di un suono, il profumo di una parola, il gusto di una luce. ChROMAtica Festival, rivolto a qualsiasi fascia di età riuscirà, inoltre, a creare un’ambita comunione e interazione tra tutte le arti.L’idea nasce dalla ricerca del compositore Scriabin, del rapporto tra suono e colore, che ha stimolato le due ideatrici ad ispirarsi ai Colori come veicoli in grado di coinvolgere ed attrarre le diverse discipline artistiche. Promosso da Roma Capitale, Assessorato Sport e Politiche giovanili, Spazio Factory, Gabriele fiorucci.pngCarullo RobertoZetema – Servizi museali, con il patrocinio della Regione Lazio. Prodotto dall’Associazione Ars Trio di Roma in collaborazione con Arte2o e Ottava Srls.
ChROMAtica presenta un nuovo modo di fruire la cultura e di concepirne le molteplici declinazioni. Le capacità recettive dello spettatore saranno messe alla prova grazie alla fusione delle molteplici forme di espressione artistica, ciascuno dei partecipanti ne uscirà con un messaggio diverso, senza imposizioni dualistiche “pubblico/artista”. Non solo: il Festival avrà l’obiettivo di avvicinare alla cultura considerata ‘alta’ anche i target generalmente esclusi attirando un ampio pubblico, soprattutto giovane, e sfruttando una location alternativa.Il coinvolgimento dell’Università John Cabot di Roma, dell’Accademia Internazionale Musicale di Roma, dell’Accademia del Lusso di Roma, del Liceo Coreutico – Convitto V. Emanuele II e del Conservatorio Ottorino Respighi di Latina prevedrà attività laboratoriali alla fine delle quali ars ludisaranno prodotte delle opere che entreranno a far parte del festival.Quest’anno sono stati scelti i colori: BIANCO-NERO, ROSSO, VERDE, GIALLO, BLU e la POLICROMIA per la giornata di chiusura. Ad ogni colore saranno abbinate delle parole chiave, utilizzate per richiamare i diversi punti di vista emozionali ed associativi (segue programma e elenco esposizoni permanenti).
Radio Incontro donna, media partner della manifestazione, seguirà il festival con interviste e collegamenti in diretta, attraverso una postazione permanente. Le esposizioni e performance si svolgeranno ogni giorno fino alle 22,30 per poi proseguire con un Dj set che intratterrà gli ospiti presenti. Il Festival sarà presente nello Spazio Factory del Macro dal 5 al 7 maggio e dal 12 al 14 maggio 2017.
(Dal 5 al 7 maggio e dal 12 al 14 maggio 2017 ORARI FESTIVAL: dalle ore 17,00 alle 22,30 dopo le 22,30 Dj set. CONTRIBUTO ASSOCIATIVO MINIMO: 15,00 euro) (foto: molaro, Soares Adriana, Carullo Roberto, Gabriele fiorucci, ars ludi)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ottava edizione del festival Testimonianze ricerca azioni

Posted by fidest press agency su sabato, 29 aprile 2017

marrapodi orlacchioGenova, dal 5 aprile al 7 maggio 2017. E’ stato ideato da Teatro Akropolis e diretto da Clemente Tafuri e David Beronio. Prosegue questa settimana con due spettacoli di Anticorpi Explò, dedicata alla giovane danza d’autore, Tandem di Civilleri Lo Sicco e l’anteprima nazionale di Ovvio, del Kolektiv Lapso CirkProseguono gli appuntamenti al festival Testimonianze ricerca azioni con la prima regionale di Tandem della compagnia Civilleri / Lo Sicco (giovedì 27 aprile, ore 21.00, Teatro Akropolis). Tandem, testo scritto da Elena Stancanelli, invita lo spettatore a porre lo sguardo sul mondo dei giovani, sulla necessità di cambiamento, sui meccanismi di passaggio dalla gioventù al mondo degli adulti. In controluce la storia di Carlo Giuliani e dei ragazzi che nel luglio del 2001 andarono a Genova, convinti di poter cambiare il mondo. Fondatori nel 1999 con Emma Dante della Compagnia SudCostaOccidentale, progetto da cui sono nati spettacoli vincitori di numerosi premi tra i quali Premio Scenario e Premio Ubu, Sabino Civilleri e Manuela Lo Sicco nel 2011 scelgono un percorso indipendente partendo dallo studio delle discipline sportive, con una particolare attenzione alle dinamiche di gruppo e all’ascolto corale.
Fra le collaborazioni di Teatro Akropolis di particolare rilievo quella con il Network Anticorpi XL, prima rete nazionale indipendente che, da oltre dieci anni, rappresenta un esempio concreto e significativo di promozione della danza d’autore. Per la serata EXPLO, che presenta alcune delle più interessanti ed originali performance emerse dalla Vetrina della giovane danza d’autore promossa dal Network, sabato 29 aprile (ore 21.00, Teatro Akropolis) Davide Valrosso, coreografo e danzatore diplomato all’English National Ballet e collaboratore stabile di Virgilio Sieni, in Cosmopolitan Beauty presenta una breve performance immaginata come un costante mutamento, dove i gesti appaiono come appunti di viaggio scritti disorganicamente e la bellezza è il frutto di una conquista, di uno spostamento di un viaggio dell’uomo verso un luogo indefinito. A seguire i due giovani danzatori e coreografi genovesi Nicola Marrapodi e Roberto Orlacchio danzeranno “La partita sull’aria” una cooperazione tra corpi che si incontrano in un’intimità invisibile, in un territorio, quello dell’aria, di raccoglimento e collegamento. Una riflessione riguardo il tema dello spazio condiviso, in relazione allo spazio del sé medesimo e del sé altrui. Fonte: http://www.teatroakropolis.com (foto: marrapodi orlacchio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terza edizione di “Perugia Love film festival 2017”

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 aprile 2017

RAOUL BOVAPerugia – Martedì 2 maggio, alle ore 11.30, nella Sala Goldoni di Palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia si terrà la conferenza stampa di apertura della terza edizione di “Perugia Love film festival 2017”. Interverranno il Magnifico Rettore prof. Giovanni Paciullo dell’Università per Stranieri di Perugia; il sindaco di Perugia Andrea Romizi; il direttore artistico di “Perugia Love film festival” Daniele Corvi; l’on. Adriana Galgano; e l’attore RAOUL BOVA. (foto raoul bova)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primo Festival di Danze dal Mondo

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 aprile 2017

JubilatePinatDanceLegnano venerdì 28 aprile (inizio ore 21), al Teatro Città di Legnano “Talisio Tirinnanzi”, il primo Festival di Danze dal Mondo. L’evento, organizzato dall’Associazione Musicale Jubilate con il patrocinio del Comune di Legnano e di Regione Lombardia e il supporto della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, è inserito nel calendario della stagione musicale del teatro “Tirinnanzi”. Protagonista assoluta della serata sarà la grande tradizione della danza di carattere che nei Paesi dell’Est trova la sua forma più espressiva. Saranno infatti rappresentati, attraverso la propria tipica danza di carattere, l’Armenia, la Bielorussia, la Romania, la Russia e l’Ucraina con lo scopo di far avvicinare le nuove generazioni a questa disciplina facendo conoscere le tradizioni e i costumi di ciascun Paese. Il Festival sarà anche l’occasione per presentare per la prima volta a Legnano il corpo di ballo della Scuola di Danza Jubilate Pinat Dance, progetto nato dall’Associazione legnanese grazie alla collaborazione con la coreografa russa Natalia Piskareva per proporre un nuovo ambito che potesse completare un percorso dedicato all’arte già ampiamente sviluppato attraverso i numerosi anni di attività della Scuola di Musica Jubilate. «La danza di carattere consiste nello studio delle danze folkloristico-popolari», spiega Natalia Piskareva, direttore artistico del Festival. «Questa disciplina rientra nella tradizione e nella storia della danza classica, e conserva il legame con le tradizioni e i folklori, espressi anche dall’abbigliamento della terra in cui è nata. La danza di carattere è fondamentale per migliorare l’espressività e l’interpretazione del danzatore ed inoltre è un valido aiuto per sviluppare la musicalità e il senso del ritmo».
Un progetto affascinante che ha coinvolto anche la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. «Siamo onorati di essere al fianco dell’Associazione Jubilate in questa prima edizione del Festival, non solamente per la grande qualità della proposta, ma soprattutto perché è un’iniziativa che, partendo dal territorio, si apre al mondo», osserva il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi. «La danza è un’arte capace di trasmettere emozioni e raccontare storie. E noi ci mettiamo all’ascolto nella consapevolezza di aver sostenuto un’eccellenza». Per la prima edizione del Festival sono stati selezionati alcuni corpi di danza che sono tra le eccellenze in questa particolare disciplina. Si esibiranno sul palco del teatro Tirinnanzi l’Accademia Danza di Merate (LC) guidata dal direttore artistico Ekaterina Sizykh; l’Alba-Dansè di Alba (CN), direttore artistico Natasha Lomova; la Compagnia di Danza Jubilate Pinat Dance di Legnano – al suo debutto – direttore artistico Natalia Piskareva; il Gruppo Vatra di Torino, direttore artistico Iurie Raileanu e la Je Danse A.S.D. di Albano Sant’Alessandro (BG), direttore artistico Ghislaine Crovetto.
Il Festival, seppur a carattere non competitivo, assegnerà alcuni premi attraverso il giudizio di una giuria di esperti e rappresentanti delle istituzioni legnanesi. Per il miglior talento individuato durante le esibizioni, la Deha Ballet mette a disposizione una borsa di studio dal 21 al 31 luglio 2017 presso l’Università Statale della Cultura di San Pietroburgo (la borsa di studio è comprensiva di viaggio aereo A/R Milano/San Pietroburgo, vitto, alloggio, 3 lezioni al giorno). Due borse di studio, messe a disposizione dall’Associazione Jubilate, saranno assegnate a uno dei gruppi partecipanti. Le borse prevedono la partecipazione alla seconda edizione del Masterclass Internazionale della Danza di Carattere dal 27 al 29 giugno a Legnano e dal 30 giugno al 2 luglio a Torino.
La giuria è composta da: Umberto Silvestri, assessore alla Cultura Comune di Legnano; Tatiana Rykoun, direttore responsabile della rivista “Ozero Komo”; Elena Plyushkova, docente e coreografa della Danza di Carattere; Youlia Sofina, professoressa e coreografa della Danza di Carattere; Rossano Corti, responsabile eventi “Miss Lago Maggiore” e collaboratore delle “Iene” di Italia1; Monica Cagnani, direttore di Teatro Oscar Danza Teatro, Ente accreditato ai Servizi della Formazione alla Danza e al Teatro di Regione Lombardia. (foto: JubilatePinatDance)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto del festival: Un Organo per Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 aprile 2017

federico amendolaRoma venerdì 28 aprile alle 19.00 nella sala accademica del Conservatorio “Santa Cecilia (via dei Greci 18, ingresso gratuito fino ad esaurimento posti) concerto del festival Un Organo per Roma. Il grande Johann Sebastian ne è infatti il protagonista, in due modi diversi, prima come compositore poi come protagonista di una piccola opera contemporanea. Infatti prima Olga Di Ilio suonerà tre suoi capolavori organistici, il Corale “In dir ist Freude” BWV 615, il Corale “O Mensch, bewein’ dein’ Sünde grosse” BWV 622 e il Preludio e Fuga in la min. BWV 543, poi sarà eseguito l’intermezzo “Bach Haus”, un atto unico di Michele dall’Ongaro su libretto di Vincenzo De Vivo. Commissionata dall’Opera di Roma nel 2000 per i duecentocinquanta anni dalla morte di Bach, questa piccola opera ha avuto molte riprese, che certificano un’accoglienza molto favorevole, rara per un brano contemporaneo.
Il divertente libretto di De Vivo vuole rispondere a una domanda che ci si pone da quasi tre secoli: “Perché Bach non ha mai scritto un’opera?”. La risposta la troviamo nell’immaginario incontro tra Bach e un impresario italiano che gli propone di scrivere un’opera, facendogli però presenti tutti Olga Di Iliogli obblighi e le convenzioni cui dovrà sottostare, al che il saggio Johann Sebastian declina l’offerta, suggerendo di rivolgersi piuttosto a suo figlio, più giovane e più “moderno” di lui. Il soggetto è ironico e altrettanto frizzante è la musica di Michele dall’Ongaro, uno dei compositori italiani più rappresentati in Italia e all’estero, ben noto a Roma anche come presidente dell’Accademia di Santa Cecilia. Con garbo e ironia dall’Ongaro gioca con le citazioni e le parodie della musica di Bach, ma non solo di Bach, perché si riconoscono anche Puccini, Bernstein e altri ancora. “Il mio intento – ha detto il compositore – è anche comunicare il grande amore, prima di tutto fisico, per la musica”.Gli interpreti saranno il soprano Michela Guarrera, il tenore Antonio Sapio e il basso Gaetano Triscari. Il Complesso d’archi del Conservatorio sarà diretto da Federico Amendola, che il pubblico romano ha già avuto modo di ascoltare e apprezzare sul podio delle orchestre della Rai e dell’Opera e che ha diretto in altri importanti teatri, come il San Carlo di Napoli. (foto: federico amendola, Olga Di Ilio)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival Internazionale di Poesia, Letteratura ed Arte Visiva “Appendere… ad Arte”

Posted by fidest press agency su domenica, 23 aprile 2017

Roma 28 aprile 9,30 – 18,30 Casa delle letterature Piazza dell’orologio 3 ingresso gratuito si terrà la giornata conclusiva del Festival Internazionale di Poesia, Letteratura ed Arte Visiva “Appendere… ad Arte”, organizzato da APAI, l’Associazione per la Promozione delle Arti in Italia, con il patrocinio di: Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale, Biblioteche di Roma e Casa delle Letterature nell’ambito del loro programma “Doppio Passo. Incontri di Arte e Letteratura”. A chiusura del Festival, dopo la presentazione del volume da parte della Presidente di APAI Laura Lucibello, insieme alla moderatrice Maria Ida Gaeta, curatrice e direttrice del ciclo “Doppio passo. Incontri di Arte e Letteratura”, con lettura di alcune poesie e la partecipazione straordinaria dell’attrice Federica De Benedittis, seguirà l’intervento della scrittrice Angela Braghin con “Om Shanti”. Contemporaneamente, saranno esposte le opere realizzate da vari artisti che hanno aderito al progetto, e raccolte nel volume dedicato, insieme alle poesie inedite ad esse ispirate.Tema portante della presente edizione “Nonostante il buio”: nella condivisione del viaggio, la vita dimostra, con la sua dolce pazienza, che può avvenire tutto e il contrario di tutto contro ogni scettico pensare, entrando nella stasi, nel silenzio o iniziando il suo cammino l’essere umano esprime i valori del proprio interiore, lontano dal rumore delle menti e della loro vacuità.
Come in un Mandala, granello di sabbia dopo granello, azione dopo azione, pensiero dopo pensiero, intenzione dopo intenzione, abbiamo creato la nostra immagine attraverso la quale interpretiamo la realtà.E’ sufficiente avere il desiderio di conoscersi e rafforzarsi, quando la mente comincia il suo monologo assolo, per apprendere qualcosa di nuovo e pensare che basta poco per creare benessere e sperimentare la via della consapevolezza del sé, saper fare tacere la mente e il suo estenuante flusso di pensieri, ricordi, rancori, speranze, desideri, per accedere alla verità del cuore.
Un invito, quello rivolto a poeti ed artisti con “Nonostante il buio”, a favorire la comprensione della possibilità di distruggere il modello interpretativo e sostituirlo con un altro, o semplicemente lasciare che l’esistenza fluisca tra uno e l’altro, esattamente rappresentato nella cerimonia di distruzione del Mandala stesso.
Un percorso forse difficile, spesso accidentato, buio e pieno di ombre, ma la bellezza sta proprio nel disvelamento del cadere delle tenebre e nell’apparizione della luce che ne scaturisce.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Uguaglianza attraverso l’arte

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 aprile 2017

uguaglianza arteDa aprile a settembre i territori del Polesine e del Delta del Po diventano la scenografia ideale di un nuovo importante evento culturale, Arte per la Libertà. Promosso dall’Associazione Culturale Voci per la Libertà quale significativa evoluzione dei vent’anni di esperienza maturata nell’organizzazione dei festival “Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty” e “DeltArte – il Delta della creatività”, il neonato festival è un intenso viaggio nell’arte giovanile a favore dei diritti umani.
Sostenuto dai bandi Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura della SIAE e CulturalMente Impresa della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Arte per la Libertà trasformerà per sei mesi la Provincia di Rovigo in un caleidoscopio di creatività, senza perdere di vista le tematiche legate ai diritti umani indagate attraverso le diverse forme artistiche (dalla musica al teatro, al cinema all’arte contemporanea) e i linguaggi dei giovani under 35 selezionati.
uguaglianza arte1Un nuovo linguaggio per i diritti umani. Affinché questi temi possano entrare nel cuore prima che nella mente, c’è bisogno di trasformarli in emozioni mediante il potere immediato ed empatico dell’arte. Arte per la Libertà propone un corposo cartellone artistico, nato dalla forza creativa e dalla fusione dei due celebri e storici festival, seguendo il filo rosso della tematica dei diritti umani. È questo il valore fondante che il festival vuole promuovere attraverso le diverse forme d’arte, consapevoli che le arti sono uno strumento di formazione e crescita di consapevolezza, un vero e proprio mezzo educativo per la realizzazione di una cultura universale dei diritti umani. Arte per la Libertà diventa un percorso emozionante che unisce luoghi significativi e non convenzionali dei territori del Polesine e del Delta come ville storiche, spiagge, corti e piazze, imbarcazioni, per dare vita ad un evento unico nel suo genere.Il festival ha già preso il via con una serie di laboratori didattici di musica, street art e cinema realizzati nelle scuole: il primo tassello nella realizzazione di questo innovativo evento culturale, che mira a far diventare le persone, in particolare i giovani, parte attiva nella promozione dei diritti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival un organo per Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 aprile 2017

paola quattriniGiorgio CarniniRoma mercoledì 19 aprile alle 19.00 nella Sala Accademica del Conservatorio “Santa Cecilia” (via dei Greci 18, ingresso gratuito fino ad esaurimento posti) nell’ambito della quarta edizione del Festival “Un Organo per Roma” concerto con l’attrice Paola Quattrini, gli organisti Giorgio Carnini e Alberto Pavone, i percussionisti Tommaso Sansonetti e Francesco Conforti e i live electronics di Gianluca Ruggeri.
Il festival è ideato e diretto da Giorgio Carnini e promosso dall’Associazione Camerata Italica in collaborazione con l’Istituzione Universitaria dei Concerti (IUC), il Conservatorio “Santa Cecilia” e l’Accademia Filarmonica Romana, con il patrocinio della Regione Lazio.
Questo appuntamento – intitolato “Il drammatico si minore”, in quanto tutte le musiche in programma ruotano intorno a questa tonalità – rispecchia l’ampio ventaglio di proposte del festival, che vuole sia far conoscere meglio la grande musica per organo del passato sia valorizzare la scrittura contemporanea per quello che è spesso definito il re degli strumenti, paragonabile a un’intera orchestra per le sue vastissime possibilità.
Il concerto inizia con un imprescindibile omaggio al più grande compositore per organo di tutti i tempi, Johann Sebastian Bach, di cui Giorgio Carnini eseguirà il Preludio e Fuga in si minore BWV 544, a cui farà seguito il 2° Corale, sempre in si minore, di César Franck, il più grande emulo di Bach nell’Ottocento.
La seconda parte del concerto si rivolge invece alla contemporaneità, con la prima esecuzione assoluta del monodramma La Ballata del silenzio per voce recitante, organo e percussioni di Gianluca Ruggeri su testo di Rocco Familiari, con la partecipazione straordinaria di Paola Quattrini (voce recitante). Alberto Pavoni sarà all’organo, Tommaso Sansonetti e Francesco Conforti alle percussioni e il compositore stesso ai live electronics.La Ballata del silenzio è un testo in versi sul tema della violenza, scritto da Familiari nel 1978. La protagonista è una ragazza, che viene brutalizzata e mutilata dai suoi aguzzini e da allora si limita a sopravvivere e il solo mezzo di comunicazione con il prossimo è un tamburo, su cui batte un colpo se ha fame, due colpi se ha sete, tre colpi se ha paura o prova dolore. E’ una potente allegoria della stupida ferocia umana e un richiamo a non rimanere sordi alle richieste di aiuto delle vittime. (foto: paola quattrini, Giorgio Carnini)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Monsignor Dario Edoardo Viganò: Papa Francesco non è un esperto di marketing, ma un uomo di popolo radicato in Cristo

Posted by fidest press agency su domenica, 26 marzo 2017

papa francesco“Al Festival Internazionale della Creatività nel Management Pastorale il prefetto della Segreteria per la Comunicazione del Vaticano illustra i pilastri della riforma: “Multimedialità, progettualità, apostolicità”. Quella che stiamo facendo per i media vaticani non è la riforma di Papa Francesco: è un progetto che va avanti da decenni e che finalmente arriva a compimento”: si apre con Monsignor Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria per la Comunicazione del Vaticano la seconda giornata del Festival Internazionale della Creatività nel Management Pastorale, la tre giorni di conferenze, dibattiti, eventi di formazione alla Pontificia Università Lateranense; da tutto il mondo sono giunti alla Pul ricercatori, preti, religiosi, fedeli laici per cercare di rispondere alla domanda: “Quale Chiesa fra vent’anni?”
Per Monsignor Viganò, la domanda ha a che fare innanzitutto col servizio che gli è stato affidato: “Non si può progettare come sarà la Chiesa fra vent’anni e poi chiedere a Dio di realizzarla per noi. Noi dobbiamo porci in posizione di ascolto e capire: verso dove sta andando lo Spirito? Che direzione ha? Cosa sta già realizzando? Proprio per questo l’idea che abbiamo è quella di rinnovare la relazione fra Vaticano e tecnologia, c’è tanto lavoro da fare nella comunicazione della Chiesa: pensiamo ai social”, ha continuato Viganò: “La Chiesa è lì dove sono gli uomini e le donne e dunque noi siamo naturalmente lì: ma a fare cosa? A favorire, a partire da quella dimensione, l’incontro reale fra le persone”.
In questo, ha spiegato Viganò, il primo vero testimone è Papa Francesco: “Chi continua a pensare che il Pontefice sia un buon venditore, un esperto di marketing, sbaglia; papa Francesco comunica così perché è un uomo radicato in Cristo, un uomo fedele; un uomo di popolo che sa stare con le persone: il Papa sente molto, fa quel che sente ed è proprio questo, a volte, a mettere in crisi le organizzazioni e le agende, come quando si fermò a pregare in maniera vaticanoimprevista sul muro di Betlemme. Mi ricordo di quando Dario Fo, che certo non era un chierichetto, lo difese e gli tributò la sua stima proprio “contro” coloro che descrivevano il Pontefice come uno stratega della Comunicazione: ed è proprio perché Francesco è così radicato nell’esperienza di Dio che non ha paura dei cambiamenti, perché è libero da quella frase mortifera che è “si è sempre fatto così”. Questa è una patologia, è l’esperienza di chi si sente fragile, di chi ha paura di cambiare perché sa che il cambiamento mette in gioco sé stessi”.Da questa fedeltà derivano quelli che monsignor Dario Viganò ha definito “atti trasformativi”: il primo è stato al momento dell’elezione del Pontefice argentino: “Il Papa è creativo perché la creatività è la capacità di trovare strade inedite, fino a quel momento non previste né prevedibili. Quando è stato eletto il Papa ha fatto tutto ciò che era ritualmente previsto, tradizionalmente accettato e verosimilmente atteso: si è affacciato alla finestra, c’era il drappo rosso, c’è stato il tempo dell’attesa. Poi, ha chiesto che i fedeli benedissero il proprio vescovo nella preghiera: ecco l’elemento creativo, di novità, che ha dato un senso nuovo all’intera esperienza”.
Come trasformare dunque, in questo spirito, l’assetto della struttura di comunicazione del Vaticano? “Tre sono i pilastri” che sta seguendo monsignor Viganò: “Alla base di tutto c’è la trasparenza finanziaria. Poi, primo: multimedialità: da molti media a multi-media; noi abbiamo risorse e strumenti che vanno ripensati: ad oggi col digitale è possibile fondere le forme tradizionali, le radio, le tv, i giornali; secondo, la progettualità: prima si lavorava per silos verticali, ora noi puntiamo ad integrare i servizi non con una logica verticistica ma strutturandoli attorno a funzionalità e obiettivi; terzo e più importante, il criterio dell’apostolicità: un’informazione vaticana che sia vicino a dove ci sono le ferite, le povertà, gli umili e gli ultimi, alla ricerca di soluzioni nuove e adeguate”.www.festivalpastoralecreativa.com

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Artist Set to Hit World Stage at Cannes Film Festival

Posted by fidest press agency su sabato, 18 marzo 2017

LJLevasseurCanadian born business woman, Lisa Levasseur began painting in 2010 and quickly emerged an Artist. She is the creator of PaletteArt™ a new art form using 100% acrylic recycled paint to sculpt unique 3D one of a kind paintings. Now featured as a Modern Art & International Contemporary Master in magazines, books & exhibitions all over the world. Her work hangs in private & museum collections next to the likes of Picasso, Renoir & Dali.She is set to hit the world stage at the Cannes Film Festival – International Modern Art Biennial, May 17-19, 2017 with Paks Gallery & MAMAG Museum. Her goal in promoting PaletteArt™ is to help other artists and get them involved in paint recycling. Forming an organization to encourage a social environmental art movement.
Arts and culture have the power to inspire people to see beyond borders, misunderstandings or differences and creativity can lead to peaceful changes. So imaging what can be accomplished by calling artists into action and giving them opportunities to help shape our world.The mission is to help artists grow in spirit, mind and body, in their sense of responsibility to others, to help create valuable opportunities working together and have the same influence on our global community. They are motivating artists to get out there and help each other in promoting a more sustainable vision for mankind.
Already helping inner city kids through art therapy, teaching paint recycling and sponsoring artists who want to learn with career support from the ground up. They are also raising money for worldwide charity organizations, through donated art & gift sales. Promoting any artist creating recycled art with sponsorship & multi-media advertising.
She is now asking the world to hear her call and help support the PaletteArt™ organization. This is a way of giving back that creates win win opportunities and anyone can get involved. Her drive comes from knowing this success hasn’t come easy and artists need all the help they can get. (font: http://www. patreon.com/LJLevassseur Learn more at http://www.topcontemporaryartist.com) (photo: LJLevasseur)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trasimeno Music Festival

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 marzo 2017

Angela HewittAnne SofiePerugia. Dal 28 giugno al 4 luglio 2017 si svolgerà la tredicesima edizione del Trasimeno Music Festival organizzato dall’omonima associazione e con la direzione artistica della pianista canadese Angela Hewitt. Il Castello del Sovrano Militare Ordine di Malta a Magione – la Basilica di San Pietro, il Teatro Morlacchi, la Galleria Nazionale dell’Umbria a Perugia – la Chiesa di San Francesco a Trevi e il Teatro Signorelli a Cortona, accoglieranno grandi interpreti della musica classica di fama internazionale che nell’arco di una settimana si avvicenderanno sul palcoscenico in un’atmosfera serena, apprezzata dagli attenti spettatori provenienti da tutto il mondo.Oltre Angela Hewitt, si esibiranno al TMF 2017: la Zurich Chamber Orchestra diretta da Sir Roger Norrington – la mezzo-soprano Anne Sofie von Otter – il quartetto d’archi Brooklyn Rider – i pianisti Janina Fialkowska, Jon Kimura Parker, Charles Richard-Hamelin – The Orlando Consort – il quartetto d’archi Gringolts Quartet – il clarinettista Calogero Palermo.Da sottolineare il “GRANDE EVENTO” previsto per il 1° luglio, data in cui si festeggerà il 150° compleanno ufficiale del Canada. Il Teatro Morlacchi di Perugia ospiterà un concerto con quattro pianisti canadesi di fama internazionale: Janina Fialkowska, Angela Hewitt, Jon Kimura Parker, Charles Richard-Hamelin.Soli, duetti e brani trascritti per quattro pianoforti renderanno il programma molto interessante.Il festival propone al pubblico eventi musicali unici, concepiti appositamente per l’occasione ed altre iniziative collaterali.
Il Trasimeno Music Festival è annoverato dalla stampa estera e nazionale come ”uno dei più prestigiosi festival in Europa” e come “uno dei migliori festival musicali in Italia”. Poiché moltissimi stranieri che frequentano il festival rimangono 8-9 giorni in Umbria, la manifestazione artistica riveste anche un ruolo di primo piano per la promozione e valorizzazione delle città e dei borghi in cui si tengono i concerti, dal punto di vista culturale, turistico e sociale.
Zurich Chamber OrchestraIl Trasimeno Music Festival offre in dettaglio il seguente calendario degli eventi:
8 concerti nei sette giorni di svolgimento della tredicesima edizione;
un incontro con il direttore d’orchestra, Sir Roger Norrington intervistato dal giornalista canadese Eric Friesen. L’appuntamento è per il 29 giugno, ore 18, al Castello dei Cavalieri di Malta a Magione, ingresso libero per tutti i possessori di un biglietto per il concerto serale. Sir Norrington racconterà della sua vita in musica. Pioniere dell’approccio filologico alla musica antica, è uno dei musicisti più singolari ed entusiasmanti del panorama internazionale;
un incontro con Madeleine Thien, autrice di romanzi e racconti brevi incentrati sulla memoria e sulla ricostruzione di momenti storici cruciali, pubblicati in tutto il mondo e vincitori di prestigiosi premi letterari. In Italia le sue opere sono edite da 66thand2nd, che il prossimo settembre pubblicherà il suo ultimo romanzo, Do not say we have nothing, finalista del Man Booker Prize, vincitore dello Scotiabank Giller Prize e del Governor General’s Award for English – language fiction. Leggendo il suo primo libro, Simple Recipes, Alice Munro ha dichiarato: “Senza dubbio l’esordio di una splendida scrittrice. Sono rimasta meravigliata dalla chiarezza, dalla confidenza Gringolts Quartetdella sua scrittura, e dalla sua purezza emotiva”. Il 1° luglio, al Teatro Morlacchi di Perugia (ore 16.30), la scrittrice dialogherà con Eric Friesen, raccontando il suo rapporto con la musica e il modo in cui esso viene declinato all’interno della sua opera. Madeleine Thien è nata a Vancouver nel 1974, anno in cui i suoi genitori si sono trasferiti in Canada dall’Estremo Oriente. Nel 2001 esce il suo primo libro, Simple Recipes, una raccolta di racconti che le vale l’inserimento nella short list del Commonwealth Writers’ Prize. Il successo internazionale arriva con Certezze (2006), uscito in Italia per Mondadori e tradotto in sedici lingue. L’eco delle città vuote, è stato pubblicato in Italia da 66thand2nd, che nel settembre 2017 pubblicherà l’ultimo romanzo della Thien, Do not say we have nothing, finalista del prestigioso Man Booker Prize.
un “dibattito pre-concerto” con il quartetto d’archi Brooklyn Rider e Angela Hewitt che si terrà il 30 giugno (ore 20.30) al Castello dei Cavalieri di Malta a Magione;
un concerto “Anteprima festival” che si terrà il 27 giugno, presso la Piazzetta del borgo di San Savino, frazione di Magione, che si affaccia su Lago Trasimeno. Lì, si esibiranno giovani musicisti di talento che Angela Hewitt ha selezionato personalmente per le loro notevoli doti tecniche e la grande maturità musicale. (foto: Angela Hewitt, Anne Sofie, Zurich Chamber Orchestra, Gringolts Quartet)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Visioni Corte Film Festival entra nell’AFIC

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 febbraio 2017

visioni-corteLa manifestazione cinematografica di Minturno (LT) ottiene il “certificato di qualità” “Visioni Corte Film Festival – Rassegna Internazionale del Cortometraggio Indipendente” entra a far parte dell’AFIC, l’Associazione Festival Italiani di Cinema, che fornisce coordinamento e supporto ai festival ispirandosi ai principi di mutualità e solidarietà che già ispirano il Coordinamento europeo dei festival cinematografici (Coordination européenne des Festivals de Cinéma), il principale organo di coordinamento delle manifestazioni cinematografiche europee, e rappresenta la principale organizzazione atta a rappresentare i festival cinematografici italiani nei confronti del Ministero dei Beni Culturali.L’adesione all’AFIC è soggetta al rispetto di alcune norme che attestino la qualità della manifestazione cinematografica. Aderiscono all’AFIC alcune tra i più importanti eventi cinematografici italiani, come il Torino Film Festival, la Mostra di Pesaro, il Festival dei Popoli, Maremetraggio, il RIFF e il Fantafestival.“Si tratta per noi di un ulteriore traguardo che testimonia l’alto valore qualitativo della nostra manifestazione – dichiara il direttore artistico di Visioni Corte, Gisella Calabrese – Insomma, una sorta di ‘certificato di qualità’ e al tempo stesso un vero onore per noi entrare in un network informativo che sia anche luogo di scambio di idee e progetti, oltre che di promozione cinematografica. Ringraziamo il presidente dell’AFIC, Chiara Valenti Omero, direttore di Maretraggio, e tutto il direttivo per aver accolto la nostra domanda di adesione che non era scontata, viste le rigide regole che i festival devono seguire, a cominciare dai materiali come la pubblicazione di un catalogo completo delle opere proiettate, libri, convegni e ricerche atti a stimolare il dibattito culturale e a non limitare l’impatto delle singole manifestazioni alla semplice programmazione di filmati e passerella di ospiti illustri”.“Visioni Corte Film Festival”, visioni-corte1organizzato dall’Associazione Culturale “Il Sogno di Ulisse”, nasce nel 2012 con l’obiettivo di diffondere il talento di tanti autori, soprattutto emergenti, offrendo una vetrina dal respiro internazionale e promuovere il territorio a livello turistico.Il festival si trova ad operare in un contesto, come quello del Comune di Minturno (LT), molto arido dal punto di vista culturale: non esiste un teatro, un auditorium o un cinema né un’arena estiva, non esistono spazi per i più giovani, non c’è nemmeno una biblioteca. Visioni Corte, pertanto, sopperisce a tali mancanze non solo culturali, ma soprattutto strutturali e logistiche, cercando di far avvicinare quante più persone, soprattutto giovani, alla Settima Arte.
In questi anni il festival ha ottenuto importanti riconoscimenti: nel 2015 ha vinto il “Silver Frame – Festival dei Festival”, come miglior festival italiano di cortometraggi alla decima edizione del Video Festival di Imperia, e ottenuto il patrocinio del Padiglione Italia Expo Milano quale manifestazione ad alto valore culturale a livello nazionale. L’evento è stato inserito dalla Regione Lazio nell’elenco delle Buone Pratiche in ambito culturale.Gli organizzatori sono al lavoro per la sesta edizione che si svolgerà dall’11 al 16 settembre 2017. Per tutte le informazioni sul nuovo bando di partecipazione si rimanda al sito ufficiale del festival: http://www.visionicorte.it (foto: visioni corte)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primo Festival del Videogioco che si terrà a Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 febbraio 2017

videogiochiRoma giovedì 16 febbraio alle 11.30 all’Aula X delle Terme di Diocleziano, in Viale Enrico De Nicola, 79Let’s Play è un evento organizzato da Let’s Play Srl e Q-Academy Impresa Sociale in collaborazione con AESVI(Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani). Nasce con l’intento di dialogare con appassionati di videogiochi e con istituzioni per mostrare come quello che un tempo veniva percepito come un passatempo sia ormai diventato a tutti gli effetti un vero medium culturale, oltre ad uno strumento di intrattenimento per tutta la famiglia. Una realtà in grado di generare oltre 1 miliardo di euro di fatturato nel 2016 e una crescita costante negli anni, un vero e proprio fenomeno trasversale, senza limiti di età e genere che coinvolge 1 italiano su 2
Alla conferenza parteciperanno Giovanna Marinelli (coordinatore di Let’s Play), Paolo Chisari (Presidente AESVI), Nicola Borrelli (Direzione Generale Cinema MiBACT), Giampaolo Manzella (Consigliere Regione Lazio.Commissione Cultura), Luca De Dominicis (responsabile area video ludica Let’s Play). Let’s Play, Festival del Videogioco è realizzato con il sostegno di MiBACT, direzione Cinema, Miur e Regione Lazio e con il patrocinio di Roma Capitale, Unesco, Anci, Centro Sperimentale di Cinematografia, “Unesco – Rome City of Film”, Siae, Federculture, Confindustria Cultura Italia, sponsor BNL, media partner RDS.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival Sanremo 2017

Posted by fidest press agency su domenica, 5 febbraio 2017

festival-sanremoPer l’edizione 2017 del Festival della Canzone Italiana, Sanremo sarà più che mai la “Città della Musica” con spettacoli, eventi, mostre, proiezioni, installazioni e iniziative culturali realizzate in ben 10 diverse location sparse per la città.Una strategia coordinata di comunicazione racconterà i palchi, le iniziative, le esposizioni e le installazioni d’arte integrate nel progetto “Sanremo Città della Musica” durante la settimana del Festival.Tutti gli eventi in programma sono promossi dal Comune di Sanremo (Assessorato al Turismo, Cultura e Manifestazioni) e sono coordinati dalla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo che si avvale della direzione organizzativa e logistica di iCompany (www.i-company.it) che curerà anche la comunicazione. Di rilievo è anche la presenza di importanti sponsor e sostenitori come TIM, SIAE e NUOVO IMAIE che supporteranno la realizzazione degli eventi di Sanremo Città della Musica durante il Festival di Sanremo 2017, ed anche la collaborazione dei principali organizzatori delle rassegne cittadine (Rock in The Casbah, Zazzarazzazz, Bravo Jazz, Unojazz – Festival internazionale del Jazz e Premio Tenco). (foto: festival sanremo)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

20° Festival internazionale della magia

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 gennaio 2017

marco-berrySan Marino si terrà nella Repubblica di San Marino nei giorni 10/11/12 marzo prossimi. La celeberrima manifestazione è stataideata e organizzata da mago Gabriel con il patrocinio della Segreteria di stato al turismo e in collaborazione con l ufficio omonimo.Protagonista di spicco e conduttore della parte clou del festival che si terrà sabato 11 al teatro Nuovo, Marco Berry noto escapologo, mago e conduttore televisivo che ci farà da filo conduttore presentandoci i migliori maghi del globo con le loro magie più impossibili e straordinarie. Ma tantissime sono le novità che ci aspettano nei tre giorni della magica kermesse: dalla magia per le vie del centro storico al Trofeo Arzilli, concorso internazionale di illusionismo che si terrà venerdì al palazzo Kursaal, si terranno inoltre corsi acceleratati di magia e di sculture su palloncini aperti a tutti, uno spettacolo per bambini e famiglie la domenica 12 pomeriggio sempre al Kursaal, inoltre diversi hotel e ristoranti del centro storico offriranno un menu a tema con mago ai tavoli.
Insomma San Marino diventerà come consueto per tre giorni la Repubblica magica per eccellenza dove divertimento, stupore, incanto e meraviglia saranno le parole d’ordine, affrettatevi perche’ i posti si stanno velocemente esaurendo. (foto: marco berry)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »