Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘festival’

Torino Film Festival, Altri padri

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Torino 13, 14 e 15 dicembre 2021 sarà presentato “Altri padri”, il film che segna il debutto nel lungometraggio narrativo di Mario Sesti, documentarista, giornalista e critico cinematografico. Altri padri affronta un tema molto delicato e drammaticamente attuale, portando sul grande schermo la storia di un padre che, dopo una dolorosa separazione dalla moglie, si ritrova solo, senza casa e in un pesante stato di indigenza economica. Centocinquanta mila, solo in Italia, sono i padri che si trovano in condizioni analoghe a quelle di Giulio, protagonista del racconto, che ha il volto di Paolo Briguglia. Ad affiancarlo, un’inedita Chiara Francini per la prima volta in un ruolo drammatico.Prodotto da Morol srl di Gianluca Cerasola, che del film è anche sceneggiatore, in collaborazione con Rai Cinema e con il sostegno del MIC. Giulio, che vive in macchina dopo la separazione, viene fermato dalla polizia che trova una quantità ingente di cocaina nella sua auto. Ciò accade dopo che Giulio si è separato da Annalisa avendone scoperto l’adulterio. Dopo aver lasciato la casa di proprietà, l’ex moglie gli ha reso sempre più difficile vedere i bambini e quando Giulio nega alla donna il permesso di recarsi negli USA, per lavoro, insieme al nuovo compagno e i figli, Annalisa lo accusa di essere violento e per questo chiede una ordinanza restrittiva nei suoi confronti. Una drammatica udienza confermerà il provvedimento. Giulio viene fermato e arrestato subito dopo. In carcere, tuttavia, qualcosa in lui genera la reazione necessaria a ritrovare relazioni sociali con detenuti e istituzioni carcerarie e a intravedere un nuovo orizzonte. Un anno e mezzo dopo la sua entrata a Rebibbia, la poliziotta che lo ha arrestato chiede di vederlo. È l’inizio di un’evoluzione della sua storia personale che porterà ad un insospettabile colpo di scena.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival delle Scienze

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 novembre 2021

Roma. Il 22 novembre, all’Auditorium Parco della Musica, il concerto del PMCE – Parco della Musica Contemporanea Ensemble diretto da Tonino Battista sigla la chiusura del Festival organizzato dal Centro Ricerche Musicali, avviato lo scorso luglio, e apre la nuova edizione del Festival delle Scienze. Due manifestazioni dedite alla divulgazione di ciò che di più innovativo avviene nel campo scientifico, fra arte, musica e ricerca, si incontrano simbolicamente in questa serata. Il concerto (Teatro Studio ore 21), nato dalla collaborazione fra ArteScienza e Fondazione Musica per Roma, vede in programma Sortie vers la lumière du jour di Gérard Grisey e la prima assoluta di Michelangelo Lupone Come poli varianti creazione per il Festival ArteScienza. Esponente di spicco della musica cosiddetta “spettrale” negli anni Settanta in Francia, Gérard Grisey concepiva la musica come atto di rivelazione cosmica, di visione dell’ignoto e del sacro. Attraverso le indicazioni grafiche da dare agli strumentisti, la scrittura musicale diveniva espressione dell’immagine dello spettro del suono. Una ricerca che per Grisey si connotava di natura metafisica, trascendente, cosmica, recando con sé la fascinazione dell’ignoto. Nel 1978 compone Sortie vers la lumière du jour, per organo elettrico e quattordici esecutori, “una parentesi nel mio lavoro – per dirla con le parole dello stesso autore – e una sintesi delle mie ricerche attuali”. Il brano nasce dalla lettura del “Libro dei Morti” della tradizione egiziana, Grisey elabora una serie di artifici come mappe metaforiche che lo aiutano a rivelare la sostanza musicale del testo sacro, dandogli un carattere mistico-esistenziale in cui il suono rappresenta i contrasti della vita.La prima assoluta del brano Come poli varianti per quindici strumenti di Michelangelo Lupone ha invece un tratto più immaginifico, “è l’immagine traslata di un cosmo in costante divenire” racconta lo stesso compositore. Cinque suoni sono trattati come poli di attrazione e trasformazione degli eventi sonori circostanti, ogni polo è costituito da micro-eventi che si combinano tra loro dando vita ad un’articolata tessitura musicale, che attraverso variazioni timbriche, ritmiche e di altezza, guidano l’ascoltatore all’interno di masse sonore che si addensano e si dilatano come nuvole. Il progetto ArteScienza, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE. È inoltre sostenuto dal Ministero della Cultura e dalla Regione Lazio con il Fondo Unico 2021 sullo Spettacolo dal Vivo.Biglietti: intero € 10, ridotto € 7 (>65, giovani <26, disabili, studenti, tessera Goethe-Institut). Link per acquisto on line http://www.ticketone.it/variazioni-di-luce-PMCE http://www.artescienza.info http://www.crm-music.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Presentazione Rome Chamber Music Festival

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2021

Roma 17 novembre alle ore 10.00 Senato della Repubblica, Sala Caduti di Nassirya presentazione di Rome Chamber Music Festival. Beethoven – Bernstein – Zappa (diretto da violinista di fama internazionale Robert McDuffie) che si terrà il 21, 23, 24, 25 Novembre 2021 all’Auditorium Conciliazione – Via della Conciliazione 4, Roma e il 22 Novembre con una serata speciale al Salone dei Cinquecento in Piazza della Signoria, Firenze. Un’occasione per presentare la diciottesima edizione del festival e parlare con istituzioni e musicisti di fama delle sfide culturali del terzo millennio, ancora più significative dopo le sofferenze imposte allo spettacolo dal vivo. Interverranno come relatori, pubblico in sala e in collegamento video: On Federico Mollicone (Presidente ICAS Intergruppo parlamentare Cultura Arte e Sport), Lucia Borgonzoni,(Sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura) , Robert McDuffie (Fondatore e Presidente Rome Chamber Music Festival,violinista di fama internazionale), Maria Augusta Fioruzzi ( Presidente Fondazione RCMF), Rakesh Surampudi ( Attaché culturale Ambasciata Americana nomina recente), Andrea Lucchesini ( Direttore Filarmonica Romana e pianista di fama internazionale ospite RCMF 2021), Enrico Stinchelli ( Direttore Artistico Teatro dell’Opera di Pisa) Elena Matteucci ( Prof. Conservatorio de L’Aquila e pianista di fama internazionale probabilmente insieme al Maestro Uto Ughi) , Valentina Ciardelli (compositrice e contrabbassista ospite RCMF 2021), Berta Zezza ( Osservatorio per le parità di genere MIC) Diletta Giorgolo ( Head of Sales Sotheby’s Real Estate Rome and Florence), Jacopa Stinchelli ( Fondazione Rome Chamber Music Festival, Direttore Generale e capo coordinatore Festival).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ultimo appuntamento Festival Ultrapadum

Posted by fidest press agency su sabato, 23 ottobre 2021

Voghera Domenica 24 ottobre – ore 21.00 Teatro San Rocco (Piazza Dino Provenzal) Terzo Concorso Lirico Internazionale Città di Voghera “Giulio Fregosi” Concerto di Gala e premiazione dei vincitori con la partecipazione della Polifonica Vogherese “Angelo Gavina”, diretta dal M° Michele Viselli Le Associazioni “Amici della Musica” e “Società dell’Accademia”, con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Voghera, organizzano questa Terza Edizione del Concorso Lirico Internazionale Città di Voghera “Giulio Fregosi”. Le prove del Concorso si svolgeranno fino al 24 ottobre con la serata conclusiva domenica 24 presso il Teatro San Rocco.I partecipanti sono tutti i vincitori dei Premi del Concorso Internazionale Fregosi; verranno consegnati il primo, secondo e terzo Premio ma anche tutti i Premi Speciali che sono il Premio Fregosi per la miglior voce grave maschile e due Premi destinati ad un baritono straniero, intitolati alla memoria del baritono Boaz Senator che per alcuni anni è stato di adozione vogherese.l Montepremi, sempre più alto, in ricordo di Boaz Senator viene messo a disposizione da tutti i suoi amici, sia quelli incontrati in Italia che in Francia (dove risiedeva ultimamente, prima della sua prematura scomparsa avvenuta nel novembre 2020) sia dai suoi amici di sempre, quelli che risiedono in Israele ed alcuni dei quali saranno presenti al concerto.Il Concorso tende ad individuare i migliori talenti del mondo che vengono premiati con un ricco Montepremi in denaro e scritture teatrali, occasioni di calcare il palcoscenico, quindi un valore aggiunto di grande importanza per la carriera dei giovani interpreti.Nel corso della stessa serata verrà presentato – con la partecipazione dell’editore “Vicolo del Pavone” – il libro “Giùli, il baritono dal cuore d’oro” di Angiolina Sensale; si tratta della prima monografia sul “Fregosi” in cui si narra vita e carriera artistica grazie anche al prezioso contributo dei familiari che hanno messo a disposizione materiale archivistico, documenti privati e spartiti e che saranno ospiti la sera del 24.Una serata ricca da non perdere poiché sottolinea come l’opera lirica sia ancor un valore trainante soprattutto per gli stranieri ed un valore fondante della cultura italiana che si tramanda, un appuntamento dall’alto valore che ha anche l’obiettivo di far conoscere Voghera al di fuori dei confini cittadini. Ingresso Libero.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il festival Glocal guarda al giornalismo del futuro

Posted by fidest press agency su martedì, 19 ottobre 2021

Varese dall’11 al 14 novembre la decima edizione del Festival del Giornalismo Digitale riflette sulle caratteristiche di una professione stretta tra nuove tecnologie, responsabilità e un tempo mutato dal Covid. Il mondo dell’informazione riflette sul tempo. Il tempo che il lettore dedica a informarsi, ma anche quello che scandisce la produzione e la pubblicazione delle notizie; il tempo di lavoro per i giornalisti, il tempo che gli strumenti digitali richiedono e il “nuovo” tempo imposto dal Covid. Con quasi 30 incontri in programma in quattro giorni e più di 80 relatori, si apre ufficialmente a Varese giovedì 11 novembre Glocal – Festival del Giornalismo Digitale, un appuntamento ormai storico che si rivolge a tutto il mondo dell’informazione e dei new media e che in questa sua decima edizione pone l’accento sul fattore tempo. Un tema ampio che nell’intenso programma viene affrontato in molte delle sue sfaccettature, ma che parte da una domanda: se il problema non fosse la mancanza di tempo dei lettori, ma il fatto che il giornalismo, o almeno una parte di esso, non è più all’altezza di meritare quel tempo? In questa ottica, doverosa è quindi una riflessione sul futuro del giornalismo: una professione che si muove tra notizie, mercato, pubblicità e deontologia, ma che ha “fame” di idee. Questo il tema del panel di apertura (l’11 novembre dalle 9 alle 11) con il presidente nazionale e il presidente lombardo dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna e Alessandro Galimberti, a colloquio con il sociologo Enrico Finzi e il giornalista Raffaele Fiengo. Sempre al futuro guardano l’appuntamento che chiude la prima giornata di Festival con il rettore della LIUC Federico Visconti e il giornalista de Il Sole 24Ore Luca De Biase, chiamati a riflettere sul lavoro, e l’incontro del 12 novembre con Mario Tedeschini Lalli fondatore di Offshore Journalism Toolkit e Marianna Bruschi, giornalista del Gruppo Gedi, protagonisti dell’incontro “Scrivere per il futuro: nuove opportunità, nuove libertà e nuove responsabilità”. Uno spazio importante è dedicato ai nuovi linguaggi come i podcast con l’esperienza di Chora Media con Mario Calabresi, ma anche altri come quelli prodotti da Internazionale e da altre testate. Ci sarà spazio al racconto di progetti nati dal giornalismo e diventati prodotti diversi dai giornali come libri e inchieste audio. Le iniziative e gli eventi di Glocal si rivolgono agli operatori del settore, ma sono aperti a tutti. Inoltre, per i giornalisti, i workshop in programma sono riconosciuti dall’Ordine nazionale e danno la possibilità di ottenere crediti per assolvere l’obbligo di formazione professionale.Il Festival è organizzato da Varesenews, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, Anso – Associazione Nazionale Stampa Online e la Camera di Commercio che mette a disposizione alcune delle location più prestigiose, tra cui la Sala Campiotti in centro a Varese. http://www.festivalglocal.it

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Traent a Internet Festival, la rivoluzione è in corso

Posted by fidest press agency su sabato, 16 ottobre 2021

Nel terzo ciclo di appuntamenti organizzato dalla start up Traent all’Internet Festival di Pisa sono stati protagonisti l’arte e il digitale. Due linguaggi in continua evoluzione, sempre più interconnessi tra loro. Una riflessione audace su quello che appare come un profondo cambiamento in corso nel settore.”Il valore dell’arte digitale continua ad aumentare – spiega Serena Tabacchi, Direttrice e Co-fondatrice del MoCDA – La società ha fatto acquisire anche a un file, seppur intangibile, un valore monetario. L’arte digitale farà sempre più parte della nostra vita, in quello che vediamo e percepiamo nelle città. E la decentralizzazione credo che sarà il futuro dei musei: vedere arte digitale diventerà un fatto quotidiano di cui avremo la proprietà e saremo i promotori di questa nuova corrente artistica. Anche in questo incontro che abbiamo tenuto si è parlato di tecnologia, un elemento molto attuale, all’interno di una sede che ha un passato storico come Casino de’ Nobili. Vedremo sempre di più l’unione di fisico e digitale, il “Phygital”. Con l’elemento importante però della certificazione”Sul tema è intervenuto anche Arturo Galansino, Direttore Generale Fondazione Palazzo Strozzi: “Firenze è una città che ha già avuto rivoluzioni d’arte nel passato. Non vedo quindi perché non possa accogliere quella rivoluzione artistica che sta avvenendo in questi mesi, legata alla tecnologia, e che si svilupperà maggiormente più avanti. E’ un fenomeno interessante – dice il Direttore – che sta esplodendo davanti agli occhi di tutti, a cui noi operatori del settore artistico guardiamo con interesse. Ci sono già applicazioni importanti nella vita di tutti i giorni. La tecnologia potrà aiutare i musei ad esempio nella documentazione e nella gestione, ma anche a livello artistico presto potremo assistere a qualcosa di molto bello. Non escludo – conclude Galansino all’incontro di Traent – una mostra su questi temi in futuro. L’arte digitale è iniziata più di cinquant’anni fa, come con la videoarte. Ora con le nuove tecnologia è un fenomeno ancora aurorale. Aspettiamo che si storicizzi ancora un po’ e poi torneremo su questi argomenti”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Como e Bellagio il festival di poesia Europa in versi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Como Novità e una sorpresa quest’anno alla undicesima edizione del Festival Internazionale di Poesia Europa in versi, dedicato a “Poesia, Luce e Rinascita” organizzato da La Casa della Poesia di Como OdV.La sorpresa: una giovane afghana, il cui pseudonimo è Alma, sarà presente al festival e porterà la sua testimonianza sulla difficile situazione attuale del suo Paese, in particolare per quando riguarda la condizione delle donne. Abbiamo dedicato l’11° edizione del Festival a tutte loro.La prima novità: al reading di sabato 23 ottobre il pubblico in presenza e on line avrà la possibilità di fare domande ai poeti, non solo sulla poesia, ma anche sui loro paesi di provenienza, le loro tradizioni e argomenti di attualità; e la partecipazione del pianista Tonino Scala che “canterà” le poesie con un timbro da chansonnier.La seconda novità: “Perdermi in un’estasi indicibile. Passeggiata dantesca nei giardini di Villa Melzi” a Bellagio con Pietro Berra, giornalista, poeta e presidente dell’associazione Sentiero dei Sogni.Il Festival prenderà il via venerdì 22 ottobre nell’aula magna dell’Università degli Studi dell’Insubria, accanto alla chiesa romanica di Sant’Abbondio (gli affreschi dell’abside sono della Scuola di Giotto).Dalle ore 10 poeti italiani e stranieri reciteranno i loro versi che gli studenti (ai quali è riservato l’evento) interpreteranno “teatralmente”. Ad accogliere gli ospiti il Prorettore Vicario Stefano Serra Capizzano, il Professor Gianmarco Gaspari e Laura Garavaglia poeta e presidente de La Casa della Poesia di Como.Il clou del Festival sarà sabato 23 ottobre a Villa Gallia, a Como, dalle ore 15 con la presentazione di Roberto Galaverni, critico letterario del Corriere della Sera e Laura Garavaglia. William Wolak, statunitense, sarà il poeta ad aprirlo, recitando versi d’amore ispirati al suo interesse per l’erotologia. Seguiranno quindi altri quindici poeti. Tra gli stranieri gli ungheresi Attila F. Balázs, Sándor Halmosi e i rumeni Ion Deacunescu, Valeriu Stancu pubblicati in Italia dai Quaderni del Bardo di Stefano Donno. Tra gli italiani Milo De Angelis, conosciuto anche all’estero, Massimo Silvotti presidente del Piccolo Museo della Poesia di Piacenza, Claudio Pozzani direttore del festival “Parole Spalancate” di Genova, Ottavio Rossani critico letterario e giornalista del Corriere della Sera, Dante Maffia critico letterario e romanziere, Vincenzo Guarracino uno dei maggiori esperti di Leopardi. Seguirà la premiazione di vincitori e finalisti del Premio Internazionale “Europa in versi e in prosa”, che, visto il successo di questa sesta edizione, sarà riproposto con pubblicazione del bando sul sito europainversi.org. Europa in versi ospita la mostra delle artiste Daniela Gatti e Paola Scialpi. Il Festival si concluderà domenica 24 ottobre dalle 14.30 a Bellagio, con la Passeggiata Creativa condotta da Pietro Berra: “Perdermi in un’estasi indicibile. Passeggiata dantesca nei giardini di Villa Melzi”. Durante la visita letture dei poeti ospiti di Europa in versi ai luoghi che hanno ispirato grandi autori nel parco di Villa Melzi, a partire dalla statua di Dante e Beatrice (partecipazione con iscrizione obbligatoria sul sito https://europainversi.org/edizione-2021/).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival omaggio all’Umbria

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Perugia. Giovedì 14 ottobre esibizione del cornista Gabriele Ricci e del soprano Desirèe Giove. Il prestigioso festival musical canoro ideato da Laura Musella, giovedì 14 ottobre 2021 (ore 17:30) farà tappa alla Stranieri. Come da consuetudine, infatti, alcuni dei concerti del cartellone annuale della manifestazione si svolgono a Palazzo Gallenga, nella bella cornice della sua Aula Magna. Protagonisti dell’evento in programma il prossimo giovedì saranno il cornista Gabriele Ricci e il soprano Desirèe Giove; il Maestro Stefano Ragni, docente di Storia della musica presso l’Ateneo, accompagnerà gli artisti al pianoforte, dando illustrazione dei brani che verranno eseguiti nel corso del concerto. Gabriele Ricci, che eseguirà musiche di Beethoven, di Saint Saens e Strauss, si è diplomato nel 2012 presso il Conservatorio Morlacchi di Perugia e ha concluso nel 2019 un corso di perfezionamento presso l’Accademia Chigiana con il massimo dei voti. Desirèe Giove, che sarà protagonista di un recital tutto pucciniano, è un soprano lirico e studia attualmente presso il Conservatorio di Santa Cecilia sotto la guida di Claudio Di Segni. Impegnata di recente in molte kermesse canore in Italia e all’estero, la Giove si è esibita di recente presso il Senato della Repubblica ed il Quirinale. Oltre al patrocinio dell’Università per Stranieri di Perugia, della Camera di Commercio dell’Umbria e di Unicef Italia, Omaggio all’Umbria gode dell’alto patronato della Presidenza della Repubblica, del Senato e della Camera dei Deputati. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti e si svolge nel rispetto delle norme anticovid.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

24° Festival CinemAmbiente

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 settembre 2021

Torino, dall’1 al 6 ottobre 2021 al Cinema Massimo – Museo Nazionale del Cinema, sia online. A partire dal giorno successivo alla proiezione in sala, i film saranno disponibili, fino al 13 ottobre, sulla piattaforma OpenDDB, che avrà una capienza di 500 accessi per ciascun titolo .Accompagnata dal claim “Time for Change” – che focalizza l’attenzione sulla necessità improcrastinabile di avviare una transizione ecologica in grado di contenere ulteriori effetti devastanti dei cambiamenti climatici – l’edizione 2021 presenta 89 film, in arrivo da oltre 30 Paesi. Due le sezioni competitive. Il Concorso documentari presenta 10 film selezionati tra la migliore e la più recente produzione internazionale di cinema ambientale. Tra questi, il film inaugurale, Animal, del regista francese Cyril Dion, che a cinque anni dal successo di Demain, allarga lo sguardo dai cambiamenti climatici all’emergenza del collasso della biodiversità, e The Ants & the Grasshopper, firmato dal pluripremiato regista inglese Zak Piper e da Raj Patel, l’autore di I padroni del cibo, economista e scrittore tra i massimi studiosi della crisi alimentare mondiale. Il Concorso cortometraggi vede 20 titoli in gara, provenienti da quattro continenti, specchio di un cinema “breve” in costante crescita e diffusione in ogni parte del mondo come strumento di immediata denuncia e rappresentazione delle emergenze ambientali del territorio.Tra le sezioni non competitive, Made in Italy, un’ampia vetrina di 40 film riservata alla più recente produzione nazionale di cinema ambientale, in grande crescita negli ultimi due anni nonostante le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria: un viaggio, geografico e umano, tra le emergenze del nostro Paese, le sue bellezze (spesso sfigurate), le esperienze di chi ha trovato una propria via verso la transizione.Nella sezione non competitiva Panorama internazionale, una selezione di 16 film, tra corti, medi e lungometraggi non inediti in Italia, ma ritenuti, per la qualità della realizzazione o l’incisività dei temi trattati, meritevoli di un’ulteriore circuitazione. Tra i titoli proposti, per lo più di recentissima produzione, anche un classico da riscoprire, Serengeti non morirà, premio Oscar nel 1960, e il documentario presentato nella serata di chiusura del Festival, Legacy, il nuovo film-testamento di Yann Arthus-Bertrand, l’autore francese tra i massimi esponenti mondiali della fotografia e del cinema ambientali, a cui quest’anno il Festival assegna il premio alla carriera Movies Save the Planet.Molti gli appuntamenti collaterali alle proiezioni. Tra gli Ecoeventi di quest’edizione: incontri, presentazioni di libri e di progetti, “conversazioni sul mondo che verrà” con scrittori ed esperti, iniziative alla Mole Antonelliana (visioni in VR, una mostra fotografica dedicata a “Il Quinto elemento”) e due panel: uno dedicato a “Il cinema ambientale oggi”, in cui registi e studiosi discuteranno della trasformazione di un settore in crescita accelerata, e l’altro a “Un festival più verde”– organizzato in collaborazione con AFIC — in cui direttori di festival e rappresentanti di enti e istituti di ricerca si confronteranno sul progetto finalizzato all’elaborazione di un protocollo green per la riduzione dell’impatto ambientale delle manifestazioni culturali.L’ingresso e l’accesso a tutti gli eventi del Festival sono gratuiti. Le proiezioni al Cinema Massimo e online su OpenDDB sono a prenotazione obbligatoria, che si può effettuare sul sito http://www.cinemambiente.it. La prenotazione in sala è consentita per max 2 persone. L’ingresso alle proiezioni e agli eventi del Festival sarà consentito solo dietro presentazione del Green pass.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Marsala “Glocal Sud”, il Festival del Giornalismo Digitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 settembre 2021

Glocal Sud, che si terrà dall’1 al 3 ottobre prossimi a Palazzo Fici, sede dell’Enoteca Comunale di Marsala, anticipa il Festival Glocal a Varese, dall’11 al 14 novembre. Per la prima volta a Marsala, ANSO (Associazione Nazionale Stampa Online), Tp24, una delle principali testate online siciliane e Google News Initiative organizzano Glocal Sud, la versione “meridionale” di Glocal, il più importante Festival del Giornalismo online che si tiene ogni anno a Varese, organizzato da VareseNews.Nel corso delle tre giornate siciliane si terranno seminari, dibattiti, incontri con i principali esperti del settore della comunicazione, ma anche del mondo economico, giuridico e non solo, e vedranno anche la partecipazione degli studenti delle scuole marsalesi.«Ricominciamo, e ricominciamo dal Sud Italia. Con Glocal Sud comincia un viaggio che ci porterà sino a Varese – le parole di Marco Giovannelli, presidente di ANSO – per rilanciare il valore del giornalismo che racconta il territorio, soprattutto in questi tempi di pandemia in cui tutti abbiamo capito quanto sia importante il valore della sana informazione». «È un onore essere scelti come sede per ospitare questa tre giorni di incontri con ANSO, Google e con altri prestigiosi partner – il commento di Giacomo Di Girolamo, direttore di Tp24 – che confermano ancora di più la centralità di Tp24 e del gruppo editoriale di Rmc 101 nel panorama dell’informazione regionale».Si comincia il 1° ottobre, a Palazzo Fici. Gli incontri di Glocal Sud avverranno seguendo tutti i protocolli di sicurezza anti covid e a Marsala, oltre ai tanti giornalisti ospiti che ver-ranno da tutta Italia, si aggiungeranno le centinaia che seguiranno i seminari in diretta streaming.Il programma – Nel programma, un laboratorio di cittadinanza e giornalismo per i ragazzi delle scuole superiori marsalesi, che incontreranno anche giornalisti e magistrati; tre im-portanti momenti per capire il ruolo dell’informazione nella grande pandemia che stiamo attraversando; il ruolo delle grandi piattaforme e il loro rapporto con le testate storiche, e la presentazione del progetto “Piccoli borghi”. I seminari saranno incentrati, invece, sul foto-giornalismo, sugli strumenti Google per i giornalisti, su come si realizza un’inchiesta con lo smartphone.Spazio anche al mondo delle imprese, con un seminario dedicato alle imprese vinicole e al modo corretto in cui utilizzare i social, e una tavola rotonda sull’economia siciliana alla prova della ripartenza. Previsto un educational tour a Marsala per i giornalisti ospiti.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XVII Festival Internazionale delle Arti dal Vivo

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 luglio 2021

Forlì Aprono il Festival, mercoledì 15 settembre,negli spazi di EXATR e dell’Arena Forlivese, due appuntamenti delle sezioni Musica e Arte: GAZING A MUSIC, gli ascolti che accompagneranno tutto il festival, e il primo incontro del progetto Verso Sera con Emanuele Becheri. Collocate entrambe in prima serata e nel giardino della suggestiva Arena Forlivese, le due programmazioni sono in stretta sinergia. Chiudono la prima giornata i concerti di Marco Frattini e Drovag, con due soli di batteria nel teatro tenda di EXATR.Giovedì 16 settembre la sezione Teatro-Danza apre con Andrea Costanzo Martini e due suoi spettacoli-icona, Scarabeo e Occhio di Bue, sul ruolo dell’arte e sulla relazione artista e committenza. Proseguono gli ascolti e Verso sera vede protagonista Giovanni Ozzola.Nelle due giornate successive Cristina Kristal Rizzo e Salvo Lombardo propongono due percorsi incentrati sul tema della danza come pratica artistica e del ballo come pratica sociale: torna in scena il 17 settembre appositamente per Ipercorpo il celebre BoleroEffect e arriva l’ultima creazione di Lombardo, Outdoor Dance Floor (18 settembre) che termina con una danza collettiva aperta anche al pubblico. Per l’arte contemporanea in Arena Forlivese presentano i loro lavori Corinna Gosmaro e Sissi, rispettivamente il 17 e il 18 settembre. L’ultima giornata di festival, domenica 19 settembre, si apre alle famiglie con il circo contemporaneo dell’artista internazionale Ilona Jäntti e dedica uno spazio alla giovane creatività con la performance di giovani under 25 curata da Monica Francia e con tre performance di danza dei neo diplomati della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano.L’incontro con gli artisti del festival si sviluppa anche attraverso alcuni preziosi eventi collaterali: due workshop di danza rispettivamente a cura di Cristina Kristal Rizzo e Salvo Lombardo, e un master di progettazione e management a cura della promoter Iva Horvat, prima tappa del progetto BeInternational vincitore del bando ministeriale Boarding Pass Plus, di cui Ipercorpo è partner insieme ad altre prestigiose realtà nazionali e internazionali.Non mancheranno, come di consueto, interessanti percorsi di carattere installativo: dal video progetto Family Affair a cura di ZimmerFrei, che torna in EXATR dopo un suo ulteriore sviluppo produttivo, alla danza in video con il contest La Danza in 1 minuto, passando per la mostra fotografica La mia pelle è teatro. Sarà possibile inoltre visitare il centro visite del Museo Diffuso dell’Abbandono, lungimirante progetto di Spazi Indecisi.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Festival Lirico dei Teatri di Pietra ” nei teatri più belli e suggestivi della Sicilia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 luglio 2021

By Marina Luca. Si svolge dal 24 luglio a metà settembre nei teatri più belli e suggestivi della Sicilia. Dopo lo straordinario successo di pubblico e critica delle precedenti edizioni, il Coro Lirico Siciliano, diretto da Francesco Costa e presieduto da Alberto Munafò Siragusa, rilancia l’edizione 2021 del “Festival Lirico dei Teatri di Pietra ”, con una programmazione artistica prestigiosa e ricca di novità, che vede la partecipazione di star del panorama lirico nazionale e internazionale. Nasce così un vero e proprio circuito delle antichità siciliane, che attraversa monumenti famosi e di impareggiabile bellezza e luoghi meno noti ma di grande valore evocativo, che riaprono al pubblico in sicurezza.Il Festival Lirico dei Teatri di Pietra è una manifestazione itinerante, che attraverso la musica coinvolge lo spettatore in un vero e proprio cammino nei più splendidi teatri della Sicilia dove il fascino della storia e della leggenda si fondono in un abbraccio sempre attuale. L’arte dunque diventa mezzo per valorizzare e diffondere bellezza in contesti unici al mondo, che ospiteranno opere liriche, concerti sinfonici, concerti lirici e recital.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

XVIII edizione del Festival della Mente

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 luglio 2021

Sarzana, 3-5 settembre 2021. Il primo festival europeo dedicato alla creatività e alla nascita delle idee, promosso dalla Fondazione Carispezia e dal Comune di Sarzana, è diretto da Benedetta Marietti (www.festivaldellamente.it).Il festival torna interamente in presenza. Scrittori, linguisti, fotografi, storici, classicisti, artisti, scienziati, filosofi, sportivi incontreranno nuovamente appassionati di cultura di tutte le età in 22 eventi: caratteristica della manifestazione è quella di chiamare a Sarzana, da sempre, relatori di alto profilo, che propongono un intervento originale, pensato ad hoc per il festival, approfondendo tematiche attuali in modo divulgativo e coinvolgente di fronte a un pubblico vasto e rispondendo così al bisogno di riflessione sul futuro che tutti stiamo sperimentando.Sulla scia del successo del format ibrido sperimentato lo scorso anno – che, grazie alle nuove tecnologie, ha permesso di seguire il festival da tutta Italia – gli incontri del festival saranno disponibili anche in live-streaming, gratuitamente, per raggiungere un pubblico il più ampio possibile.Ritorna anche il Festival della Mente per i più piccoli, un vero e proprio festival nel festival, con 11 appuntamenti (21 con le repliche) pensati appositamente per il pubblico dei giovanissimi da Francesca Gianfranchi.Tema dell’edizione del festival 2021 è la parola origine, un fil rouge che unisce gli interventi multidisciplinari dei relatori.«Il filo conduttore di quest’anno mi è stato suggerito dalla lettura del bel libro L’origine della creatività dello scienziato premio Pulitzer Edward O. Wilson» dichiara Benedetta Marietti «Secondo Wilson la creatività è il carattere distintivo della nostra specie e ha come fine ultimo la comprensione di noi stessi; e i due grandi rami della conoscenza, l’ambito scientifico e quello umanistico, sono complementari nel nostro esercizio della creatività. Due pensieri che si adattano perfettamente al Festival della Mente, una manifestazione multidisciplinare che ha come scopo la condivisione della conoscenza. Origine non è un concetto legato soltanto a fenomeni del passato ma è anche sinonimo di nascita o di rinascita, e può essere declinato al presente e al futuro. Dopo l’arrivo di una pandemia che ha sconvolto gli equilibri globali e che ha causato una crisi economica, sociale, sanitaria senza precedenti, possiamo infatti cogliere l’opportunità di reinventarci una società nuova, più sostenibile, più giusta e più bella. E se attraverso le parole dei relatori riusciremo ad arrivare, come auspica Wilson, a una comprensione più approfondita del mondo in cui viviamo e della condizione umana, vorrà dire che il festival, anche quest’anno, avrà dato il suo contributo».

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

OltreConfine Festival riparte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 luglio 2021

In seguito all’edizione 2020 segnata dalla pandemia, quest’anno l’associazione OltreConfine ha organizzato una rassegna, diretta da Stefano Malosso, che ha il sapore di una rinascita, proponendo un calendario ricco di appuntamenti che avranno luogo in undici comuni della Valle Camonica dal 10 luglio al 5 ottobre.OltreConfine Festival, come da tradizione, coniuga la valorizzazione del territorio alla promozione della cultura. Oltre alla partecipazione delle province di Brescia e Bergamo, una grande e importante novità di quest’anno è l’entrata di Regione Lombardia come ente sostenitore del Festival, attraverso il progetto PIC-Piano Integrato per la Cultura- che ha permesso di portare in Valle Camonica importanti risorse per il sostegno e lo sviluppo della cultura sul territorio.Inaugura la rassegna sabato 10 luglio alle ore 20:30 a Pisogne, presso il Parco Comunale, la giornalista Annalisa Cuzzocrea, che presenterà il suo nuovo libro “Che fine hanno fatto i bambini. Cronache di un Paese che non guarda al futuro” (Piemme edizioni), in dialogo con la giornalista Zita Dazzi. Protagonista del secondo appuntamento, venerdì 16 luglio alle 20:30 a Cedegolo, presso Piazzale Museo Musil, è il docente e scienziato Stefano Mancuso che guiderà il pubblico alla scoperta dell’intelligenza delle piante. Al centro dell’incontro di mercoledì 4 agosto alle 20:30 a Paspardo, presso il Centro Polifunzionale, c’è l’arte del disegnare di Lorenzo Mattotti, moderato dal giornalista Adriano Ercolani. Mercoledì 25 agosto alle 20:30 arriva a Gianico, presso il Teatro Parrocchiale, la scrittrice finalista Premio Strega 2021 Giulia Caminito con il suo libro L’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani), in dialogo con la scrittrice Veronica Raimo. Il quinto appuntamento si terrà sabato 28 agosto alle 20:30, a Borno, presso la Palestra Comunale e avrà come protagonista l’attrice Lella Costa che racconterà importanti storie di donne, da Edith Stein a Franca Valeri. Segue sabato 4 settembre alle 20:30, ad Angolo Terme, presso il Parco delle Terme, la presentazione del libro “Contro l’impegno” (Rizzoli) dello scrittore Walter Siti, moderato dal giornalista Luca Mastrantonio. La letteratura fa da protagonista anche all’incontro di venerdì 10 settembre alle 20:30, a Breno, presso il Cinema Teatro Giardino, con la scrittrice Teresa Ciabatti che, in dialogo con lo scrittore Francesco Pacifico, presenterà il suo ultimo libro “Sembrava bellezza” (Mondadori). Al centro dell’incontro di mercoledì 15 settembre alle 20:30 al Cinema Iride di Costa Volpino ci sarà la fotografia con i nuovi linguaggi del fotografo Maurizio Galimberti, moderato dalla storica e critica fotografica Luisa Bondoni. Inaugura l’autunno, la scrittrice Maura Gancitano, ospite martedì 21 settembre alle 20:30 alla Palestra Comunale di Pian Camuno, con una lectio sull’arte di perdersi tra deriva e flânerie. Segue il 17 settembre alle ore 20:30, presso l’Auditorium Città della Cultura di Capo di Ponte, lo scrittore finalista Premio Strega 2021 Emanuele Trevi, che presenterà il suo ultimo libro “Due vite” (Neri Pozza). Si chiude in bellezza martedì 5 ottobre alle ore 20:30 presso il Cinema Garden di Darfo Boario Terme, con lo scrittore Nicola Lagioia che presenterà il suo ultimo libro, il caso editoriale “La città dei vivi” (Einaudi), moderato da Stefano Malosso, in collaborazione con Limina rivista.Sarà necessaria, per motivi di tracciamento e controllo degli ingressi, la prenotazione gratuita sul sito http://www.oltreconfinefestival.it. L’ingresso sarà consentito esclusivamente con mascherina (da tenere indossata anche per tutta la durata dell’incontro). All’ingresso verranno attivate le normative di sicurezza in vigore alla data dell’evento.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dal 17 al 26 agosto ritornano i seminari e il festival Nuoro Jazz

Posted by fidest press agency su sabato, 3 luglio 2021

Nuoro Rinviati l’anno scorso a causa della pandemia, ritornano questa estate i Seminari Jazz di Nuoro, appuntamento tra i più apprezzati e consolidati nel panorama jazzistico nazionale, ma capace di richiamare tanti allievi anche dall’estero. Ideati e fondati nel 1989 da Paolo Fresu (che li ha diretti fino al 2013) insieme alla compianta Antonietta Chironi, l’allora presidente dell’Ente Musicale di Nuoro che organizza l’iniziativa, i Seminari giungeranno alla loro trentatreesima edizione dal 17 al 26 agosto con diverse novità.La prima è la sede che ospiterà i corsi: da via Mughina si torna, infatti, in via Tolmino, dove è stata ritrasferita la Scuola Civica di Musica dopo i lavori di ristrutturazione. Confermato il corpo docente delle recenti edizioni, con la direzione artistica affidata dall’anno scorso al contrabbassista Salvatore Maltana, l’altra novità importante riguarda l’articolazione delle attività didattiche: nel rispetto delle norme di sicurezza a seguito dell’emergenza Covid-19, per evitare affollamenti e assembramenti i corsi saranno infatti limitati a dieci allievi al massimo per ciascuna classe e si suddivideranno avvicendandosi in gruppi di quattro giornate ciascuno. Dal 17 al 20 agosto ecco dunque le lezioni di arpa tenute da Marcella Carboni, quelle di canto da Francesca Corrias, e di chitarra con Bebo Ferra come docente. Dal 20 al 23 sarà poi la volta del corso di armonica con Max De Aloe e di sassofono con Emanuele Cisi. Dal 23 al 26, infine, saliranno in cattedra Fulvio Sigurtà (per la classe di tromba), Dado Moroni (pianoforte), Paolino Dalla Porta (basso e contrabbasso) e Stefano Bagnoli (batteria).Ad arricchire di stimoli e contenuti l’offerta formativa contribuiranno le lezioni di altre due presenze abituali di Nuoro Jazz da diverse edizioni a questa parte: la sound engineer Marti Jane Robertson e il compositore, musicista e musicologo Enrico Merlin.Al termine dei Seminari i docenti assegneranno, come d’abitudine, varie borse di studio: c’è quella che offre l’iscrizione gratuita alla prossima edizione di Nuoro Jazz al migliore allievo di ogni classe di strumento; due borse riguardano invece Siena Jazz: una per la frequenza dei seminari che si terranno l’anno prossimo nella città toscana, l’altra – la borsa “Billy Sechi” (in memoria del batterista sardo scomparso sedici anni fa) – per seguire i corsi di batteria; ai docenti spetterà anche il compito di scegliere un allievo da proporre come finalista all’annuale Premio internazionale “Massimo Urbani” di Camerino, il più importante concorso italiano per solisti jazz.Con la ripartenza dei corsi ritorna anche un “must” dei seminari nuoresi, la masterclass internazionale che sempre impreziosisce l’appuntamento di agosto: già annunciato e poi rimandato l’anno scorso per le note ragioni, dal 22 al 24 agosto terrà lezione Jeff Ballard, il batterista statunitense che in oltre trent’anni di carriera artistica ha associato il suo nome a musicisti del calibro di Ray Charles, Brad Mehldau, Joshua Redman, Chick Corea, Pat Metheny e Kurt Rosenwinkel.E Jeff Ballard sarà anche tra i nomi di spicco nel cartellone del Festival che, come nella migliore tradizione di Nuoro Jazz, si snoderà con i suoi concerti in parallelo con le dieci giornate dei seminari, dal 17 al 26 agosto. Attesi dunque, sul palco che sarà allestito nei Giardini della Biblioteca Satta, il sassofonista Elias Lapia, il trombettista Fabrizio Bosso e il contrabbassista Maurizio Congiu alla testa dei rispettivi quartetti; si presenteranno invece ognuno con il proprio trio la pianista Sade Mangiaracina e, smesse per una sera le vesti di docente ai Seminari, il chitarrista Bebo Ferra; dalle cattedre dei corsi saliranno sul palco anche il sassofonista Emanuele Cisi con il suo quartetto e l’armonicista Max De Aloe insieme a un’icona della fisarmonica jazz, Gianni Coscia (novant’anni compiuti a gennaio); un progetto originale che ricorderà i 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda, mentre a completare il cartellone è previsto il concerto dei musicisti in residenza a Nuoro nell’ambito delle attività della rete Medinea, il network fondato nel 2014 che sostiene l’inserimento professionale di giovani musicisti dell’area del Mediterraneo.L’iscrizione ai corsi strumentali dei seminari costa 150 euro; stesso prezzo per seguire la sola masterclass di Jeff Ballard, ma è possibile partecipare a entrambe le attività pagando una retta unica di 200 euro. Per iscriversi occorre compilare la scheda informativa che si può scaricare dal sito http://www.entemusicalenuoro.it, corredarla di una fotografia formato tessera

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lonato festival: 4 spettacoli di grande Circo contemporaneo

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 luglio 2021

Dal 16 luglio al 7 agosto un programma di spettacoli di Circo contemporaneo di qualità per mantener vivo lo spirito del festival e per non mancare all’appuntamento con il pubblico, da troppo tempo orfano di spettacoli, di divertimento e di convivialità. Torna quindi, anche se in forma necessariamente ridotta, l’ormai tradizionale appuntamento estivo di Lonato del Garda (Bs), che nelle passate edizioni proponeva un centinaio di spettacoli di circo contemporaneo di artisti di strada, teatro di figura, musica e gruppi etnici. La cornice resta la stessa, ovvero la Rocca Visconteo Veneta, una fra le più imponenti fortezze del Nord Italia, ai piedi della quale è stata allestita un’arena dalla capienza di 200 spettatori, nel rispetto del distanziamento sanitario e delle procedure di sanificazione. Protagonisti di Lonato in FESTIVAL sono tre compagnie di Circo contemporaneo tra le più prestigiose del panorama contemporaneo italiano e una compagnia cubana. Ciascuna presenta uno spettacolo, che sarà messo in scena due volte, il venerdì e il sabato, alle ore 21.00. La prenotazione è obbligatoria.Il 16 e il 17 luglio la compagnia Teatro Necessario presenta Nuova Barberia Carloni. Tre artisti ripropongono con ironia, comicità e cimentandosi in singolari dimostrazioni di abilità l’atmosfera delle barberie di un tempo, dove la gente del paese si recava per passare il tempo, chiacchierando, scherzando, ascoltando musica e… tagliandosi i capelli.Il 23 e 24 luglio la compagnia Rasoterra presenta in anteprima BOA, uno spettacolo di porté acrobatico e bicicletta acrobatica, uno spettacolo che riflette sulla felicità e che vuole essere un invito all’ottimismo.Il 30 e 31 luglio va in scena Alessandro Maida del MagdaClan Circo, che presenta lo spettacolo Sic Transit – Una cerimonia sacra di circo profano. Si tratta di una nuova creazione per un’equipe extra small della compagnia MagdaClan (grande collettivo di artisti, musicisti, inventori): la volontà è di ritornare all’aperto, in strada e in piazza, per far proseliti e un pubblico di fedeli.Il 6 e 7 agosto la compagnia cubana Havana Acrobatic Ensemble presenta Amor, uno spettacolo che si fonda sulla commistione di suggestioni, forme artistiche e culture differenti, coniugando il virtuosismo fisico alla drammaturgia del circo contemporaneo, ispirandosi alle opere di Gabriel García Márquez.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Festival della Gentilezza

Posted by fidest press agency su martedì, 29 giugno 2021

Torna dall’8 al 14 novembre 2021 il Festival della Gentilezza, promosso e ideato dall’associazione Coltiviamo Gentilezza® per la prima volta in Italia nel 2019. Ad annunciarlo una serie di 13 video che verranno pubblicati ogni giorno sui profili social dell’associazione in cui una parte della grande community del progetto (più di 10.000 follower) risponde alla domanda, “Cos’è per te la Gentilezza?”. Quest’anno il Festival, che si caratterizza per la sua diffusione dal basso in tutta Italia, giunge alla sua terza edizione e avrà una sede fisica nella città di Napoli in una location d’eccezione per radicare un dibattito pubblico sul tema della gentilezza con tanti ospiti illustri ed esperti.Coltiviamo Gentilezza® propone dal 2017, attraverso la condivisione di azioni e parole, una sociologia pedagogica positiva per contrastare la violenza e la mancanza di rispetto in tutte le sue forme, un linguaggio positivo dove è importante cambiare i paradigmi espressivi: io sono contro diventa io sono per. La mission è diffondere esempi di gentilezza e buon pratiche convinti che ogni piccolo gesto di gentilezza, ogni piccola parola possano determinare un cambiamento nel mondo. Per tutte le info http://www.coltiviamogentilezza.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Quinta edizione di LacMus Festival

Posted by fidest press agency su martedì, 22 giugno 2021

Il grande Festival internazionale di musica a Tremezzina, sul Lago di Como, si terrà dall’8 al 18 luglio e ha in serbo interessanti novità, sia tra le sedi dei concerti che nel programma artistico e musicale. Oltre alle ormai tradizionali – e sempre meravigliose – sedi del Festival a Tremezzina, come Villa Carlotta, Villa del Balbianello, Santuario della Beata Vergine di Ossuccio (sito Unesco), Grand Hotel Tremezzo, quest’anno LacMus approderà infatti sulla riva opposta del lago per un concerto nella splendida Villa Melzi d’Eril a Bellagio.Inoltre, per la prima volta, il 10 luglio ospiterà uno straordinario concerto con orchestra nientemeno che sull’Isola Comacina (l’unica isola del Lago di Como) insieme ai due direttori artistici del Festival, il pianista Louis Lortie e il direttore d’orchestra Paolo Bressan.Ma sarà soprattutto l’edizione delle celebrazioni perché molti sono gli anniversari che verranno ricordati nel programma di quest’anno, a partire dalla giornata inaugurale del Festival, l’8 luglio a Villa Carlotta, che proporrà ben tre concerti (alle 11, alle 18 e alle 21) nella maratona pianistica “Angeli e demoni” in omaggio ai 700 anni dalla nascita di Dante. Si rinnova anche quest’anno la “silent wi-fi experience” che l’anno scorso ha riscosso grande entusiasmo da parte del pubblico: i concerti a Villa Carlotta saranno infatti ascoltabili in parte dal vivo, seduti di fronte ai musicisti, e in parte in cuffia wi-fi, visitando contemporaneamente il parco o le sale del museo.Ancora a Dante sarà dedicato il recital pianistico “Après une lecture du Dante” di Louis Lortie il 15 luglio a Villa Melzi d’Eril a Bellagio, con letture tratte dalla Divina Commedia.La seconda grande celebrazione sarà “Isola Comacina 100°”, dedicata ai 100 anni dalla restituzione dell’Isola Comacina all’Italia da parte del Re del Belgio, anniversario che in realtà cadeva nel 2020 ma che non è stato possibile ricordare a causa del Covid. Il luogo migliore per questi festeggiamenti non poteva che essere la stessa Isola Comacina, che ospiterà il 9 luglio un gala lirico e il 10 luglio un gala sinfonico. Villa Balbianello ospiterà invece l’11 luglio una doppia celebrazione: quella per i cento anni dalla morte del compositore francese Camille Saint-Saëns e i 100 dalla nascita del musicista argentino Astor Piazzolla.Ancora Piazzolla, insieme a Debussy, Prokofiev, Stravinsky e Bartók, sarà nel programma del secondo concerto a Villa Balbianello, il 13 luglio.Originali le proposte in programma nei giorni successivi, dal concerto di musica della liturgia russa ortodossa il 16 luglio con il Sestetto vocale Doros di Mosca al Santuario della Madonna di Ossuccio, raggiungibile solo a piedi con una piacevole salita panoramica, all’evento “Il carnevale degli animali” dedicato a famiglie e bambini nella Piazzetta di Lenno il 17 luglio, fino al concerto all’alba per arpa e violino alla Rotonda del Parco di Mezzegra il 18 luglio, seguito da una sessione di yoga e dalla colazione offerta a tutti i partecipanti.Gran finale, come ormai da tradizione per LacMus, allo scenografico Grand Hotel Tremezzo con un protagonista d’eccezione: il virtuoso della fisarmonica Richard Galliano.Ad arricchire ulteriormente il Festival celebrando altri importanti anniversari, sarà la mostra “Artur Schnabel e la sua famiglia. Storie di musicisti in Tremezzina, Lago di Como” –, allestita presso il Museo del Paesaggio del Lago di Como a Tremezzina (CO) e promossa dal Comune di Tremezzina in collaborazione con l’Associazione Ars Aeterna e la Schnabel Music Foundation con il contributo di prestiti di collezioni private e documenti inediti di archivi storici italiani (tra cui quello del Comune di Tremezzina).Per la prima volta – e in occasione di due anniversari che cadono nel 2021: i 70 anni della morte di Artur Schnabel, e i 20 anni della morte del figlio Karl Ulrich Schnabel – la mostra illustrerà e racconterà il vissuto umano e artistico di una famiglia di musicisti che, a partire da Artur, hanno intrecciato vicende personali e storie ricche di ammirazione ed interesse verso la Tremezzina, il territorio e i suoi abitanti.La mostra sarà aperta dal 1 luglio al 26 settembre.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

II edizione del Carditello Festival

Posted by fidest press agency su martedì, 22 giugno 2021

Nella Reggia di Carditello dal 3 luglio al 29 agosto il programma prevede: 11 eventi e oltre 60 artisti coinvolti per celebrare Ennio Morricone, Enrico Caruso, Domenico Modugno, Dante Alighieri e Astor Piazzolla Aprono i Coma_Cose, poi il talento di Sarah Jane Morris, Tosca, Mario Incudine, Vinicio Capossela, l’Orchestra del Teatro di San Carlo e Giovanni CaccamoChiude la sezione jazz con Javier Girotto, Steinar Raknes, Luca Aquino, Natalino Marchetti e Michelangelo Scandroglio. È un inno alla resistenza e alla rinascita della Campania Felix quello che, dal 3 luglio al 29 agosto, ispirerà la II edizione del Carditello Festival, la rassegna musicale organizzata nel suggestivo ippodromo della Reggia borbonica dalla Fondazione Real Sito di Carditello (San Tammaro, Caserta), guidata dal 2016 dal presidente Luigi Nicolais, con il sostegno della Regione Campania attraverso Scabec SpA. Nella dedica alla resilienza, valore che esalta lo spirito dei nostri giorni, si realizza pienamente la missione del Real Sito di Carditello, fino a quattro anni fa simbolo del degrado e dell’abbandono nella Terra dei Fuochi e oggi – dopo anni segnati dal malaffare e dalla criminalità organizzata – esempio di riscatto per l’intero territorio e sito anticamorra, aperto a bambini, famiglie e rifugiati politici.Il Carditello Festival 2021, intitolato #ReSpira, celebra il genio di artisti resi immortali dalle proprie opere e la capacità del Real Sito di misurarsi con i diversi linguaggi artistici che in estate animeranno il sito borbonico, integrando l’offerta culturale e i percorsi benessere nei boschi: Tosca e Roma Sinfonietta con Omaggio a Morricone (18 luglio, unica data per il centro-sud e una delle tre date in Italia con La Milanesiana a Villafranca di Verona e il Ravenna Festival) e una sorpresa speciale per ricordare Enrico Caruso, nel centenario della morte del grande tenore napoletano; Mario Incudine con Omaggio a Domenico Modugno (24 luglio, unica data per il centro-sud); Vinicio Capossela con il concerto dantesco “Bestiale Comedia” (28 luglio, unica data in Campania), in occasione del settecentesimo anniversario della morte del Sommo Poeta; Javier Girotto (26 agosto) per il centenario dalla nascita di Astor Piazzolla.Spazio anche al talento di Sarah Jane Morris con “Let The Music Play” (10 luglio, unica data in Campania), al “Nostralgia Tour” di Coma_Cose (3 luglio, unica data in Campania) e al “Parola Tour” di Giovanni Caccamo (7 agosto, anteprima del disco in uscita a settembre), con Michele Placido dal vivo e i contributi audio di Willem Dafoe e Aleida Guevara. E non solo.Confermate, dopo il successo dello scorso anno, le due sezioni dedicate alla grande musica e al jazz, con l’Orchestra del Teatro di San Carlo (30 luglio) – una formazione speciale diretta dal maestro Maurizio Agostini – nell’ambito del programma regionale “Campania by Night” e la rassegna “Jazz & Wine” con Javier Girotto Trio (26 agosto), Steinar Raknes (27 agosto, in esclusiva per il centro-sud), Luca Aquino e Natalino Marchetti duo (28 agosto), e Michelangelo Scandroglio (29 agosto, in esclusiva per il centro-sud).Un grande moto di orgoglio per la comunità, ancora tristemente nota in Italia come Terra dei Fuochi, e una sfida culturale per la Fondazione che, condividendo emozioni e valori, intende promuovere una campagna di comunicazione sostenibile per riaffermare l’identità e l’estro del territorio, imprimendo con coraggio e passione una svolta e valorizzando prodotti a km zero e cantine locali con le degustazioni di Asprinio e Pallagrello. Vini particolarmente apprezzati da Ferdinando IV di Borbone, che oggi tornano in produzione proprio nella Reggia con il brand “Carditello”. Il Real Sito di Carditello, dunque, conferma ancora una volta la sua vocazione di fattoria sperimentale, rilanciando le proprie ambizioni come hub di impresa e modello di inclusione e sviluppo territoriale.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al Festival dello Spazio di Busalla i progetti per la creazione di coltivazioni sulla Luna e su Marte

Posted by fidest press agency su martedì, 22 giugno 2021

By Christian Flammia. Alla quinta edizione del Festival dello Spazio – a Busalla dall’8 all’11 luglio ed il cui programma completo sarà svelato mercoledì 23 giugno alla Sala Trasparenza della Regione Liguria, in piazza De Ferrari a Genova – tra i tanti ed interessanti argomenti si parlerà anche di insediamenti lunari e marziani e di come creare delle coltivazioni su questi corpi celesti. «Gli ingegneri di Thales Alenia Space illustreranno i piani per la costruzione di moduli abitati attorno alla Luna (il primo è Halo) e di future stazioni abitate sulla superficie del nostro satellite – anticipa Franco Malerba, primo astronauta italiano e creatore del Festival –. Il programma Nasa Artemis è in pieno volgimento e Thales Alenia Space, forte dell’esperienza maturata nella progettazione dei moduli della Stazione spaziale internazionale, è riuscita ad accaparrarsi il contratto Grumman per un elemento importante della stazione orbitante lunare Gateway. Ma al Festival dello Spazio ci spingeremo ancora più lontano, grazie alla presenza degli stand del progetto Rebus e della startup Space V, idealmente collegati tra loro, che anticipano un tema interessantissimo: quello delle coltivazioni nello spazio». Il progetto Rebus (acronimo di Resource Bio Utilization) coinvolge Cnr, Enea, Thales Alenia Space, Telespazio e molte Università: a Busalla sarà presente la responsabile scientifica, la professoressa Stefania De Pascale, docente di orticoltura e floricoltura al dipartimento di Agraria della Federico II di Napoli. In estrema sintesi, il progetto mira a inventare il modo per produrre vegetali come cereali, patate e soia in terreni ostili quali, appunto, quelli della Luna e di Marte. Si parte dalle risorse disponibili in situ, le regoliti lunare o marziana (terreno simulato) arricchite delle sostanze organiche di scarto generate dagli astronauti, e si sperimentano colture idroponiche e, soprattutto, terreni variamente modificati. «La disponibilità di cibo fresco a bordo – spiega Malerba – è di grande valore per gli astronauti, siano essi in viaggio nel lungo itinerario per raggiungere Marte, oppure stabili su una base lunare o marziana. Questo non soltanto per gli aspetti nutritivi, ma anche per produrre ossigeno a spese dell’anidride carbonica e per filtrare l’acqua attraverso la traspirazione delle piante stesse. Gli studi per lo spazio, tra l’altro, insegnano come rigenerare le scarse risorse disponibili e preludono all’agricoltura circolare sulla Terra». La startup SpaceV punta invece a sviluppare una serra multipiano adattiva per la coltivazione di vegetali in ambiente spaziale. SpaceV è uno spin-off di Germina, azienda che ha già brevettato una serra adattiva per il mercato indoor: a Busalla verrà presentata questa soluzione “terrestre” che anticipa la sua evoluzione spaziale.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »