Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘fibra’

Basta con la pubblicità ingannevole sulla fibra

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2019

L’Antitrust ha accolto gli esposti dell’Unione Nazionale Consumatori, condannando le compagnie telefoniche per le offerte sulla fibra. In particolare, Telecom ad una sanzione di 200 mila euro, Wind di 350 mila euro, Fastweb ad una multa di 125 mila euro e Vodafone ad una sanzione di 200 mila euro.”Una vittoria importante! Accolte in pieno le nostre tesi. Ora speriamo che si smetta con il pubblicizzare un costo, quando in realtà questo ha una durata limitata nel tempo” afferma afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”E’ ingannevole un messaggio che non informa in modo adeguato e completo sui costi aggiuntivi necessari per conseguire le massime velocità pubblicizzate per navigare su internet, o che non dicono chiaramente che va attivata un’opzione aggiuntiva a pagamento, magari gratuita solo per un primo limitato periodo” conclude Dona.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La fibra di Interoute per il nuovo portale unificato del Vaticano

Posted by fidest press agency su domenica, 29 aprile 2018

Città Vaticano. Interoute, l’operatore proprietario di una piattaforma di servizi cloud globale, annuncia che la propria rete in fibra ottica supporta il lancio del nuovo portale online della Segreteria per la Comunicazione del Vaticano http://www.vaticannews.va. Il portale ingloba i tradizionali canali di comunicazione (radio, tv e casa editrice) in un punto di accesso unitario, per rispondere alle esigenze della missione della Chiesa a fronte delle sfide dell’ambiente digitale contemporaneo.
Il nuovo sito permetterà di trovare facilmente le informazioni desiderate, mettendo a disposizione degli utenti contenuti multimediali, multi-device e multiculturali.Francesco Masci, a capo della Direzione Tecnologica della Segreteria per la comunicazione (Spc) della Santa Sede, afferma: “Il ripensamento del sistema comunicativo della Santa Sede è passato attraverso un cambio tecnologico importante perché il mondo del web, quello del broadcasting e quello dell’editoria potessero fondersi in un’unica realtà. A fianco del portale avremo altri servizi e stiamo anche pensando ad altri progetti per distribuire contenuto multimediale di qualità direttamente agli utenti, come documentari o altre produzioni importanti. La rete in fibra di Interoute è la base tecnologica per abilitare questo progetto all’avanguardia”.
L’accesso diretto alla dorsale digitale di Interoute, con la sua struttura in fibra ottica, è fondamentale nella realizzazione di questo ambizioso progetto, da qui anche il nome scelto per questo nuovo progetto, “Backbone”. Interoute è infatti proprietaria di una rete privata che comprende 72.000 chilometri di fibra in tutta Europa. La fibra ottica di Interoute è essenziale per supportare la trasformazione digitale della strategia comunicativa vaticana, perché fornisce una rete sicura, scalabile e performante. La fibra ottica di Interoute, infatti, permette una trasmissione di dati più veloce e fluida, non perde di efficacia nella lunga distanza e garantisce il mantenimento della qualità dei contenuti, soprattutto quelli audio-video che necessitano di grandi capacità trasmissive. Il progetto ha visto una stretta collaborazione tra SPVC e Interoute, al fine di trovare le soluzioni migliori anche in ambiti molto vincolanti. Il progetto, infatti, ha comportato anche la posa di cavi nel sito religioso, culturale, e artistico indiscutibilmente più importante del mondo: Città del Vaticano. Simone Bonannini, Vice President of Southern Europe, CEE e MEA di Interoute, ha commentato “Siamo stati onorati di mettere a disposizione della SPCV tutta la nostra decennale esperienza. Interoute ha costruito l’infrastruttura di backbone che in Europa abilita la digital transformation di grandi organizzazioni con presenza globale. Grazie all’esperienza del nostro team tecnico, che ha cablato una delle reti più estese d’Europa, abbiamo maturato il know how e la competenza per affrontare questo progetto, unico nel suo genere, rispettando i tempi di consegna e i vincoli imposti dal patrimonio artistico culturale del sito”

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ha un cuore disordinato la fibra ottica del futuro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 luglio 2014

cuore“Lo studio, condotto dall’Istituto dei Sistemi complessi (ISC-CNR) e dall’Istituto per i Processi fisico chimici (IPCF-CNR) del Consiglio Nazionale delle Ricerche, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologie, il Dipartimento di Fisica della Sapienza, e l’Università del Wisconsin è stato appena pubblicato sulla rivista Nature Communications.”Abbiamo sviluppato un nuovo tipo di fibra che può trasportare in principio più informazione rispetto alle fibre ottiche convenzionali – spiega Marco Leonetti del laboratorio di Fotonica dell’Istituto dei Sistemi Complessi CNR presso il Dipartimento di Fisica della Sapienza – La fibra è formata da tubi di un materiale simile alla comune plastica disposti in maniera disordinata, come una manciata di fiammiferi o di spaghetti all’interno di una scatola”.I segnali luminosi che viaggiano su queste linee di trasmissione portano più informazioni rispetto alle fibre ottiche convenzionali in cui soltanto un canale spaziale di luce attraversa la fibra. L’interno disordinato della fibra fa si che, per effetto del fenomeno della localizzazione di Anderson, il raggio di luce venga bloccato in in spazi piccolissimi, dove rimane intrappolato. A questo punto i ricercatori, grazie a un modulatore di luce spaziale, sono riusciti a concentrare la luce e a controllare la forma del fascio luminoso. La focalizzazione ottenuta attraverso la localizzazione di Anderson e il modulatore permetterà in pratica di fabbricare una nuova generazione di fibre per tecnologie altamente sofisticate.
“In chirurgia, si può utilizzare una fibra ottica per trasportare un fascio laser e realizzare tagli molto precisi, uniti a un effetto coagulante – spiega Claudio Conti, Direttore dell’Istituto dei Sistemi Complessi del CNR – Il taglio è tanto più preciso, quanto più la luce è focalizzata, e le nuove fibre potrebbero migliorare la precisione di questo bisturi laser. Nel campo delle telecomunicazioni le fibre consentirebbero di trasmettere più segnali nella stessa linea di trasmissione utilizzando i diversi canali spaziali creati al loro interno dalla forma disordinata”. (fibra ottica)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Collegamento in fibra tra New York e Chicago

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 ottobre 2010

Infinera e Spread Networks inaugurano un collegamento in fibra tra New York e Chicago con latenza inferiore ai 13.33 millisecondi Spread Networks utilizza la soluzione Infinera per il suo network ottico a bassa latenza Grazie alla innovativa tecnologica PIC based di Infinera, Spread Networks ha realizzato questo nuovo collegamento specificatamente per gli operatori e le istituzioni finanziarie garantendo una latenza inferiore a 13,33 millisecondi su una distanza pari a 825 miglia. Quando la velocità diventa determinante, come nel caso di applicazioni intensive di trading online operate da istituzioni finanziarie, la piattaforma Infinera è ideale poiché garantisce flessibilità, alte prestazioni e bassa latenza. I servizi di rete gestiti da Infinera mettono a disposizione delle istituzioni finanziarie i benefici unici di una rete ottica privata con la garanzia di rendere disponibili nuovi circuiti entro 24-ore dalla richiesta, monitoraggio e manutenzione garantiti 24x7x365.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Edifici biocompatibili?

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 marzo 2010

Il nostro Paese è pronto per queste nuove costruzioni? Risparmiare energia, abbattere la produzione di CO2 nell’atmosfera, vivere in ambienti confortevoli ed accoglienti, ma soprattutto risparmiare sulle bollette sono preoccupazioni reali per un numero sempre più grande di cittadini. Partendo da queste necessità, lo Studio Archingegno ha voluto dare avvio ad un nuovo modo di concepire l’architettura. Il primo passo in questa direzione è stata la presentazione del progetto dell’Uovo di Struzzo con gli Occhi di Mosca, un edificio bioclimatico che, per la prima volta in Italia, osserva la Natura utilizzando al meglio le risorse che offre. Concepito per essere costruito con materiali naturali come il sughero, il legno lamellare e la fibra di cellulosa, grazie a pannelli fotovoltaici, una pala eolica, un impianto geotermico e a vetrate basso emissive, elimina quasi completamente le emissioni di CO2 nell’aria e la dipendenza da carburanti di origine fossile. Eppure, in Italia questo progetto non ha ancora trovato la luce. Secondo l’architetto Giuseppe Magistretti, ciò è dovuto al fatto che “dopo il periodo post-bellico, con l’industrializzazione edilizia s’è creata una cultura delle costruzioni economiche a vantaggio del produttore dei manufatti e, conseguentemente, dei costruttori, a scapito del fruitore finale. Col passare degli anni, questo tipo di mentalità non è cambiata, è migliorata solo la tecnologia del costruire.La ragione per cui il progetto non ha trovato un giusto riscontro, sta nel fatto che ad oggi le persone non sono del tutto consapevoli dei vantaggi che l’architettura organica procura. Occorre cambiare la nostra cultura, seguire nuove strade, dove la centralità dell’uomo acquisterà il giusto rilievo”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Amianto: denuncia allo Stato Italiano

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2009

Inoltrata alla Commissione delle Comunità Europee, istanza/denuncia contro lo Stato Italiano per “violazione grave e persistente del Diritto Comunitario”; con comunicato stampa di oggi  (pervenuto dalla segreteria particolare dello specialista avv. Ezio Bonanni di Latina) ne danno notizia congiunta e sottoscritta, rilanciata dal sito nazionale del Movimento dei Finanzieri Democratici (http://www.finanzieridemocratici.it:80/index.php),  i seguenti comitati ed enti impegnati nella lotta contro la tragica fibra killer: Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio, Associazione Vittime Amianto Nazionale Italiana, Associazione Esposti Amianto Regione Friuli Venezia Giulia, Osservatorio Nazionale Amianto, Associazione Italiana Esposti Amianto Toscana, Associazione “Contramianto e altri rischi Onlus”. Riportiamo, per la particolare circostanza, un significativo stralcio del citato documento: “[…]  Le Associazioni e i Comitati di lotta che da anni si battono per mettere al bando l’amianto – per ottenere giustizia per i morti, i malati e tutte le vittime dell’amianto –  tramite l’avv. Ezio Bonanni del foro di Roma hanno inoltrato una Istanza/Denuncia contro il governo italiano, per violazione delle norme (art.249 e art. 10) del trattato CE, per mancato recepimento nei termini della Direttiva 89/391/CEE del 12 giugno 1989, che imponeva l’obbligo di attuare misure volte a promuovere il miglioramento della sicurezza e della salute durante il lavoro e della Direttiva 477/83/CEE la Comunità Europea imponeva agli stati membri di intervenire in tema di sostanze chimiche, agenti tossici e cancerogeni quali l’amianto, ma la Repubblica Italiana è stata inadempiente e per questo è stata più volte sanzionata. Con questa reiterata e persistente violazione delle norme europee lo Stato Italiano si è reso responsabile del fatto che, per decenni, gli operai, i lavoratori con le loro famiglie, i cittadini contraessero gravi malattie e morissero a causa del lavoro, per aver avuto contatto con l’amianto e altre sostanze cancerogene usate nei processi produttivi e lavorativi. “””[…] Per informazioni: Avv. Ezio Bonanni (in Latina Via Svetonio 16, tel. 0773-663593, o in Roma Via Crescenzio 2,

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rete su fibra in Polonia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 giugno 2009

Level 3 Communications, Inc. (Nasdaq: LVLT) ha annunciato di avere aumentato la presenza della propria rete in Polonia, con una nuova tratta su fibra che da Berlino raggiunge Poznan ed oltre fino a Varsavia. Con l’espansione delle tratte attraverso Poznan, Level 3 adesso serve 46 dei maggiori mercati in Europa ed è in grado di offrire servizi di trasporto e di Protocollo Internet (IP) da Varsavia e Poznan all’Europa occidentale e nei mercati dell’America settentrionale. La rete di Level 3 oggi abbraccia 22 nazioni, con servizi offerti in oltre 190 mercati in Europa ed in America settentrionale. La capacità della rete è offerta tra due continenti su cinque sistemi transatlantici, con sei diverse tratte. La rete europea continua ad espandersi in linea con la richiesta dei clienti e seguendo la maggiore capacità della rete nell’Europa centrale e dell’Est nel 2008, l’investimento realizzato in Polonia segna un’altra pietra miliare importante per il servizio offerto in questa regione importante.  Level 3 Communications, Inc. (NASDAQ: LVLT) è un primario fornitore internazione di servizi di comunicazioni su fibra. I servizi di Level 3 sono forniti tramite società sussidiarie di Level 3 Communications, Inc. Enterprise, di cui detiene l’intera proprietà. Fornitori di contenuti, clienti del settore vendita all’ingrosso e clienti statali si affidano a Level 3 per offrire servizi che presentino una combinazione leader del settore di scalabilità e valore utilizzando una rete a fibre ottiche del tipo end-to-end (da punto a punto). Level 3 mette a disposizione un portafoglio di servizi metropolitani e a lunga distanza, che comprendono il trasporto, dati, Internet, la distribuzione di contenuti e il traffico voce. Per maggiori informazioni, visitare http://www.Level3.com.
Vectra Group (www.vectra.pl) è il secondo maggiore operatore via cavo in Polonia e fornitore di servizi triple play. La società è presente in 155 cittadine e città e raggiunge 740.000 clienti. Vectra offre 140 programmi televisivi diffusi utilizzando la tecnologia digitale, anche in HD, e 50 programmi realizzati dalle televisioni indipendenti locali. Vectra offre inoltre accesso ad Internet in banda larga e servizi di telefonia fissa. Grazie all’offerta unica di televisione digitale via cavo nel mercato polacco, Vectra ha guadagnato 200.000 abbonati ed è un leader nazionale per questo servizio. Vectra conta anche 218.000 abbonati ad Internet in banda larga e 50.000 abbonati per la telefonia.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »