Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘fidest’

Il sociale nei centri studi Fidest

Posted by fidest press agency su sabato, 17 luglio 2021

Abbiamo più volte richiamato l’attenzione, di chi ci onora leggerci, sulla necessità, in via prioritaria, che si ponesse mano alle riforme della previdenza e dell’assistenza. Più volte ci siamo soffermati sul progetto da noi elaborato e ci siamo persino addentrati su alcune possibili varianti, ma non diciamo che la nostra proposta è valida al 100% ma che, pur essendo perfettibile, sia capace di migliorare la nostra esistenza e di ridurre le tensioni generazionali e i conflitti di genere. Pensiamo alla previdenza. Abbiamo subito avanzato un’indicazione che a taluni è parsa provocatoria allorché abbiamo detto “aboliamo le pensioni”. In effetti, con l’allungamento della vita, con la ricerca medico-scientifica che tende a renderla migliore, noi possiamo fare un passo avanti importante. E lo abbiamo spiegato. Se, infatti, accantoniamo l’idea della previdenza e passiamo a quella dell’assicurazione possiamo garantire per ogni dieci anni di lavoro una rendita pari al 20% della media delle retribuzioni erogate e il discorso vale sia per i lavoratori dipendenti sia per gli autonomi. Non solo. Possiamo nell’arco della nostra esistenza calibrare le nostre forze in rapporto al lavoro che si svolge. In proposito abbiamo fatto un esempio tipico che è quello del giocatore di calcio professionista. Di solito tra i trentacinque e i quaranta anni tende ad appendere gli scarpini al chiodo ma non per questo si considera un pensionato. Tutt’altro. Si cercherà un’altra attività e lo stesso dovrebbe verificarsi per tutti noi ricercando una scala graduata di lavori in rapporto al “peso degli anni”. Dopo di tutto che senso ha risparmiare per fare un gruzzoletto da servire come “assicurazione” per gli anni di magra quando sarebbe possibile concentrare le proprie risorse per avere con cadenza decennale una rendita che in cinquanta anni di attività potrebbe raggiungere il 100% della media delle retribuzioni percepite in tale periodo? L’assistenza non dovrebbe essere da meno assicurando non una “assistenza universale” ma una “prevenzione universale”. E si sa che prevenire e sempre meglio che curare e non solo in senso economico, ma soprattutto per individuare in tempo i mali e porvi riparo al minor costo e per sollevarsi da quelle che potrebbero essere delle sofferenze inevitabili. Si può, quindi, costruire un modello di società diverso con un impegno economico che si premia da solo. Se è facile proporre non è altrettanto agevole la realizzazione perché vi interferiscono gli egoismi personali, la consapevolezza che si possano ridurre gli arricchimenti individuali e che si possa arrivare ad una società dove si “rischia” di far scomparire le logiche del consumismo e il suo figlio degenere che è il profitto, ad ogni costo, a scapito dei più deboli. (Riccardo Alfonso)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vaccino antinfluenzale. Lettera aperta Fidest alla Regione Lazio

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 ottobre 2020

Codesta Regione, tramite il suo presidente Zingaretti, ha “caldamente” raccomandato che soprattutto i soggetti a “rischio” (anziani nello specifico over 70nni) fossero vaccinati. Una bella intenzione ma in pratica inattuabile. Faccio l’esempio di un paziente anziano (87nne) e sappiamo che non è il solo, che quest’anno, diversamente dagli precedenti, si è rivolto al medico di base per la vaccinazione. Gli è stato risposto che il vaccino non è disponibile. Gli è stato consigliato di rivolgersi in farmacia per il suo acquisto. Cosa che ha fatto, diligentemente, ma il farmacista l’ha informato che non era fruibile e che il prodotto in loro dotazione poteva essere venduto solo nella fascia di età dai 18 ai 59 anni (con tanto di cartello esposto in vetrina). Ritorna dal medico di base e questi gli dice che dalla Asl l’hanno informato che il vaccino è esaurito e non è prevista la consegna di altre dosi. E allora? Abbiamo fatto un breve giro tra le farmacie e alcuni medici di base ma la musica non è cambiata. In regione ci dicono che è stato distribuito lo stesso quantitativo dello scorso anno. È logico tutto questo? Ora alla beffa si aggiunge lo scorno. Abbiamo provato a chiedere delucidazioni alle Asl, agli ospedali, a varie associazioni e alle cliniche private ma si son guardati bene dal risponderci. Temo che anche questo invio in Regione Lazio faccia la stessa fine, e in proposito, purtroppo, non mancano i precedenti. Poi si dice… (Riccardo Alfonso)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

La democrazia in termini ideali e reali

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 aprile 2019

movimento onLa storia ci insegna che l’umanità spesso ha attraversato momenti difficili nel gestire i suoi spazi di democrazia, di libertà e di giustizia. Oggi il tema si ripropone e il timore avvertito è che il principio di legittimità possa restare un involucro svuotato di sostanza e nella sostanza. Questo scenario già lo avvertiva nella sua puntuale analisi Giovanni Sartori sul Corriere della Sera del 5 ottobre del 2004. Dietro questa riflessione vi sono studiosi come Ralf Dahrendorf che “hanno espresso più volte idee non certo più incoraggianti a partire dal fatto che la concezione della democrazia è diventata così nebulosa che ciascuno può facilmente adattarla ai propri interessi.”
Lo stesso Norberto Bobbio paventava l’insorgenza di un nuovo problema nella crisi di identità delle democrazie che può preludere ad una crisi più generale delle istituzioni democratiche.
Ma cos’è la democrazia che noi vogliamo come sistema politico inteso come un insieme di regole, primarie e fondamentali, che stabiliscono chi è autorizzato a prendere le decisioni collettive vincolanti e con quali procedure se non la forza capace di rendere tutti i cittadini uguali di fronte alle leggi, al suo sistema di governo, alla tutela degli interessi generali e attraverso una “democrazia deliberativa” che possa per John Rawls rappresentare una via d’uscita dalla confusione e dall’incertezza. Ma come si può raggiungere, e soprattutto consolidare, una siffatta democrazia al cospetto dell’assoluto predominio del mercato e il fatto che la politica non è più in grado di assicurare quel controllo e quella regolazione dei processi economici che possono garantire libertà ed eguaglianza? Se non vi poniamo riparo per tempo avremo un deficit di democrazia che ridurrà la funzione delle istituzioni a gusci vuoti con una logica dell’economia che non conosce la democrazia alla base della quale sta il principio del limite. In altri termini la pretesa della democrazia del mercato sembra sconfinare nella democrazia come mercato e questo crea le premesse di una possibile crisi dei sistemi democratici. Dobbiamo forse arguire che siamo alla fine dei sistemi democratici di governo, di libertà e di pluralismo e alla negazione dell’agire creativo in una molteplicità di campi? (Riccardo Alfonso direttore del Centro studi culturali e politici della Fidest)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Auguri a tutti i lettori dalla Fidest

Posted by fidest press agency su sabato, 24 dicembre 2016

buon-nataleTra i tanti auguri che abbiamo ricevuto riproduciamo il messaggio di Denise Ubbriaco, e facendolo anche nostro per tutti voi, ritenendolo il più indicato per il tempo in cui viviamo, le brutture che siamo costretti ad assistere e alle malvagità che ci tolgono il respiro. Ci associamo a lei e alla delicatezza del pensiero che ha espresso. Grazie per l’augurio che ricambiamo.
La vita è un viaggio. Passo dopo passo costruisci il tuo destino. Se ogni passo è meraviglioso, se ogni passo è magico, lo sarà anche la tua vita. Non lasciarti sfuggire nulla. Non guardare al di sopra delle spalle altrui. Guarda nei loro occhi. Parla con le persone che ami, dedica loro il tuo tempo. Non abbracciate un corpo, abbraccia un uomo e il sogno che risiede in lui. Sensazioni, pensieri, progetti, desideri, emozioni, idee, incontri. Non buttare via nulla. Un giorno scoprirai quanto erano preziose e insostituibili. Ogni giorno, impara qualcosa di nuovo su te stesso e sugli altri. Ogni giorno, cerca di essere consapevole di ciò che di bello ti circonda. Non lasciare che ti convincano del contrario. Condividi la bellezza del mondo con il tuo prossimo. Che questo magico Natale possa illuminare il tuo cuore. Auguro un felice e sereno Natale a te ed ai tuoi cari. (Denise Ubbriaco)

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fidest: Abbiamo superato il milione di visitatori

Posted by fidest press agency su domenica, 15 Maggio 2011

La Fidest è nata molti anni fa ma si è proposta come blog solo da poco. La sua finalità è nota. Intendiamo diffondere le notizie, misurarci con i nostri lettori, consentire l’accesso anche ad una informazione che non trova ospitalità nei lanci delle altre agenzie di stampa o, più in generale, nei media e lo facciamo con spirito di servizio perché siamo convinti che informare sia un dovere per noi che lo facciamo e un diritto per chi ci legge.
Non vi è dubbio che la nostra più grande soddisfazione la registriamo allorchè ci imbattiamo in un numero crescente di lettori e il loro, non certo infrequente, intervento con commenti, precisazioni e richieste di chiarimenti.
Oggi abbiamo raggiunto e superato un milione di accessi e il dato ci inorgoglisce. Per qualcuno sono pochi, per noi tanti. Tanti perché non abbiamo alle spalle degli sponsor, dei finanziatori, dei sostegni autorevoli. Noi siamo e restiamo degli artigiani della comunicazione.
Ci sentiamo in dovere di ringraziare in primis coloro che ci hanno seguito in questi anni e oggi hanno reso praticabile tale traguardo.
Confidiamo di averli sempre nostri affezionati lettori e dei convinti sostenitori per permetterci di ampliare la nostra base di visitatori facendo conoscere la nostra attività e di migliorarla nell’interesse comune. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Attività “Centro studi di cultura politica”

Posted by fidest press agency su domenica, 29 agosto 2010

La Fidest ha inteso dare una nuova veste, con un logo, al suo impegno di studi e di ricerche sui temi della politica e dei rapporti sociali e civili che ne derivano. Vuole farlo con un impulso fattivo attraverso un rapporto privilegiato di una componente politica denominata “Movimenti popoli del Sud” che si sta preparando ad affrontare il difficile cammino di una rimonta culturale e politica del Meridione del Paese e per una presenza che sappia contemperare due fondamentali esigenze: la ricerca di una piattaforma comune sulla quale ritrovare le diverse anime dei movimenti, che già sono presenti, e taluni vi operano con responsabilità sia pure in un’area limitata, e su un progetto che consenta il risveglio delle coscienze e l’idea che si può superare il disagio attuale facendo nascere la forza dalla voglia di stare insieme, e di farlo con uomini e donne disponibili, ma non legati al giogo partitico o clientelare o lobbistico che sia. Non è facile, ovviamente, non tanto definire un programma quanto superare la naturale ritrosia di quanti, in passato, sono rimasti delusi da una politica degli annunci, delle promesse che non hanno trovato e continuano a tutt’oggi, a disattendere le realizzazioni. E’ il tempo, oramai, non più del dire ma del fare. E la politica in questo frangente deve sapersi riscattare con una proposta che sappia suscitare nuovi interessi, nuovi stimoli, nuove iniziative e tradursi in uomini e donne che sappiano esserne all’altezza, non tanto per censo, ma per la volontà d’agire e d’operare in concreto.
E il Centro studi, in questo frangente, cercherà di fare la sua parte raccogliendo il guanto della sfida sulla piattaforma delle idee e degli stimoli culturali e con il supporto di quel bagaglio culturale che ci accomuna e ci unisce nella nostra realtà di Nazione e di Patria. Ma senza ignorare le ombre che l’hanno attraversata e le ambiguità odierne di una classe politica dalla quale, a volte, ci sentiamo estranei e fortemente critici. (Riccardo Alfonso direttore dei Centri studi della Fidest)

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il “Bollettino del Sud” della Fidest

Posted by fidest press agency su sabato, 21 agosto 2010

I Centri studi della Fidest nell’intento di fare il punto sulle problematiche che investono il meridione del paese, hanno allestito, con il prezioso concorso di alcuni amici siciliani e di altre regioni del Sud e della nuova formazione “Movimenti popoli del Sud”, un Bollettino, con cadenza mensile, che intende svolgere un duplice compito: quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi di grande attualità che partono dalle famiglie e investono la società civile (lavoro, disoccupazione, welfare, istruzione, giustizia ecc.) e  rendere coscienti i cittadini del Sud dello loro grandi potenzialità se riescono a mettere a frutto la preziosa arma della democrazia con il voto esprimendolo per chi fa e non per chi promette. Da 150 anni il Sud dell’Italia è vissuto con le promesse degli imbonitori di turno. Ora è il tempo di dire basta. E i Movimenti popoli del Sud proprio con la loro “pluralità” intendono raggiungere anche un altro prezioso obiettivo che è quello di aggregare le potenzialità esistenti sul territorio comitati cittadini, circoli, associazioni, ecc., pur nel rispetto delle rispettive identità, per poi trasformarli in una forza che sappia esprimere numeri capaci di conseguire una svolta efficace per i governi locali e nazionale.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »