Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 327

Posts Tagged ‘fidest.’

Il sociale nei centri studi Fidest

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 settembre 2017

logo fidest ookAbbiamo più volte richiamato l’attenzione sulla necessità, in via prioritaria, che si ponesse mano alle riforme della previdenza e dell’assistenza. Più volte ci siamo soffermati sul progetto da noi elaborato e ci siamo persino addentrati su alcune possibili varianti, ma non diciamo che la nostra proposta è valida al 100% ma che, pur essendo perfettibile, sia capace di migliorare la nostra esistenza e di ridurre le tensioni generazionali e i conflitti di genere.
Pensiamo alla previdenza. Abbiamo subito avanzato un’indicazione che a taluni è parsa provocatoria allorché abbiamo detto “aboliamo le pensioni”. In effetti, con l’allungamento della vita, con la ricerca medico-scientifica che tende a renderla migliore, noi possiamo fare un passo avanti importante. E lo abbiamo spiegato. Se, infatti, accantoniamo l’idea della previdenza e passiamo a quella dell’assicurazione possiamo garantire per ogni dieci anni di lavoro una rendita pari al 20% della media delle retribuzioni erogate e il discorso vale sia per i lavoratori dipendenti sia per gli autonomi. Non solo. Possiamo nell’arco della nostra esistenza calibrare le nostre forze in rapporto al lavoro che si svolge. In proposito abbiamo fatto un esempio tipico che è quello del giocatore di calcio professionista.
Di solito tra i trentacinque e i quaranta anni tende ad appendere gli scarpini al chiodo ma non per questo si considera un pensionato. Tutt’altro. Si cercherà un’altra attività e lo stesso dovrebbe verificarsi per tutti noi ricercando una scala graduata di lavori in rapporto al “peso degli anni”. Dopo di tutto che senso ha risparmiare per fare un gruzzoletto da servire come “assicurazione” per gli anni di magra quando sarebbe possibile concentrare le proprie risorse per avere con cadenza decennale una rendita che in cinquanta anni di attività potrebbe raggiungere il 100% della media delle retribuzioni percepite in tale periodo? L’assistenza non dovrebbe essere da meno assicurando non una “assistenza universale” ma una “prevenzione universale”. E si sa che prevenire e sempre meglio che curare e non solo in senso economico, ma soprattutto per individuare in tempo i mali e porvi riparo al minor costo e per sollevarsi da quelle che potrebbero essere delle sofferenze inevitabili. Si può, quindi, costruire un modello di società diverso con un impegno economico che si premia da solo. Se è facile proporre non è altrettanto agevole la realizzazione perché vi interferiscono gli egoismi personali, la consapevolezza che si possano ridurre gli arricchimenti individuali e che si possa arrivare ad una società dove si “rischia” di far scomparire le logiche del consumismo e il suo figlio degenere che è il profitto, ad ogni costo, a scapito dei più deboli. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Fidest cambia pelle

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 settembre 2017


logo-fidest-jpgI lanci d’agenzia della fidest (storico) sono visibili su:

https://fidest.wordpress.com 

https://www.facebook.com/

https://twitter.com riccardo alfonso

http://www.linkedin.com/home?goback= 

La Fidest è un’agenzia stampa a diffusione gratuita.

Il direttore della Fidest pubblica i suoi libri su Amazon

http://www.amazon.it/Libri/s?ie=UTF8&field-author=Riccardo%20Alfonso&page=1&rh=n%3A411663031%2Cp_27%3ARiccardo%20Alfonso 

Ho deciso di chiudere una porta ma avendo contestualmente l’accortezza di aprirne un’altra più diretta e personale. In questo ambito riscopro la mia anima di opinionista sui temi che più da vicino toccano la nostra natura e ci permettono di interagire con chi avrà la bontà di seguirmi condividendo o criticando la mia linea di pensiero sui grandi temi di attualità: politica, sociale, economia.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Editoriali Fidest 2010-2012

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 luglio 2017

Editoriali Fidest 2010-2012(Italian Edition) Kindle Edition. Il tema ricorrente è quello politico ma con una piccola variante nell’accennare un progetto che ha già fatto parte di una pubblicazione specifica.
Il progetto ha trattato aspetti che rilevo d’importanza vitale per la stessa sopravvivenza del genere umano, e non solo. Sono, nel loro insieme, questioni che investono la politica e i credi religiosi. Si tratta di coinvolgere la politica, per un richiamo alle sue scelte cruciali, e la religione nel rivedere il ruolo dell’uomo sulla terra. Significa essere consapevoli di trovarsi al cospetto di due diritti inscindibili tra loro.
Il primo è quello della vita e, il secondo, del vivere. Non si può, infatti, sostenere l’uno escludendo l’altro o per meglio dire relegando il secondo alla rassegnazione e alla sofferenza come un sacrificio necessario per ambire a una felicità extraterrestre più surreale che reale. In altre parole non si può, anzi non si deve asserire che il diritto alla vita vada garantito prescindendo dall’altro se lasciamo morire di fame, di sete e di malattie milioni di bambini e le loro mamme. Questo perché va assicurato, come prioritario, un tetto, un’istruzione, un lavoro e una vecchiaia serena per tutti. Si dice ha un costo insostenibile. Può darsi. Consideriamo gli sprechi e le risorse che sono dirottati per spese fatte più per distruggere che per creare beni. Penso alle guerre, agli armamenti, alla pessima ridistribuzione delle risorse, ai facili arricchimenti di taluni a danno degli altri. In proposito ho affrontato il problema immaginando due modi di vivere nel mio racconto “Vulnus”, collocando il mio personaggio nel quarto millennio. Egli vive in una società, dove la popolazione mondiale non supera i trecento milioni.
Tutti, sin dalla nascita, hanno un’abitazione sicura, un’istruzione adeguata, un lavoro tutelato fino all’ultimo giorno della vita poiché l’impiego ha delle variabili legate all’età oltre alla professionalità di ciascuno. In pratica, per meglio intenderci, suppongo un’attività come quella di un giocatore di calcio professionista che, giunto diciamo a trenta-cinque anni, appende gli scarpini al chiodo ma non si può dire che debba andare in pensione. Si sceglie semplicemente un’altra attività.
Se estendo questo concetto a similari casi e lo collego alla circostanza che sia possibile migliorare lo stato di salute degli anziani rendendoli idonei ad attività, sia pure più sedentarie, ma altrettanto importanti nell’economia gestionale della società, possiamo configurare una comunità forse meno condizionata dagli imprevisti ma più egualitaria. Di certo potranno entrare in gioco altre variabili nelle quali è duro rinunciarvi come la genitorialità per affidarla ai laboratori tra alambicchi e provette e nel confinare lo stimolo sessuale solo al piacere fine a se stesso. La stessa religione scalerebbe di valore con i suoi riti ma non verrebbe meno la fede.

Posted in Editoriali/Editorials, recensione | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Articoli pubblicati dalla Fidest

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 agosto 2016

articolidi Riccardo Alfonso. Si tratta di una selezione d’articoli scritti sui più disparati argomenti. Per quanto non siano più d’attualità li ripropongo nell’intento d’offrire un utile contributo alla conoscenza di una cronaca che si è fatta storia e che talvolta riesce ad avere una qualche somiglianza con gli eventi odierni pur essendo mutati lo scenario e il cast degli attori.
Penso, inoltre, d’offrire un confronto dialettico tra i miei scritti e quelli che ho già pubblicato con il titolo “Le mie elle al dì” che altro non sono le lettere inviatami dai miei lettori a commento dei miei scritti e degli eventi che li hanno in particolare colpiti.L’intenzione è anche di collegare i due diversi modi di scrivere da parte dello stesso autore. Uno è quello del lettore che s’improvvisa “servo delle sue opinioni” e, l’altra, l’ambizione di voler passare di là dalla barricata, impersonando la figura del giornalista. Per entrambi l’arma comune è la penna, anche se poi si trasforma in una macchina per scrivere o una tastiera del pc.
Per entrambi vi è la voglia di dire la propria su ciò che accade e su ciò che non dovrebbe accadere. Su ciò che amiamo sommamente o su ciò che disprezziamo senza riserve. Nel loro insieme configurano un passaggio della nostra vita, una testimonianza del nostro essere e del nostro divenire. Editore: Fidest press agency Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l. (Foto: articoli)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ultime notizie: http://fidestnews.blog.com

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

• Carlos Gasparinho «Time Lapse»
• Teatro: L’Uomo del Destino
• Berlinguer: protagonista al femminile
• Diritto alla vita
• Quote better calcio
• Lavoriamo per il futuro
• Nuovo sistema per il 118
• Giornata di supervisione
• Gli stranieri e la Repubblica Romana
• Il governo delle tasse
• Tassa di scopo
• La Francia e la politica italiana
• Fisco: no a nuove tasse
• Tariffe telefoniche in Italia
• Università: Musica Sapienza
• Monti sotto osservazione
• La moda è di moda?
• Agenda sindaco comune Roma
• Agenda assessori comune Roma
• Dal bunga-bunga al Burlesque
• Politici distratti
• Festa del libro
• Oppy De Bernardo: Scacciapensieri
• Teatro: Il monaco nel letto
• Camerino: attività di ricerca
• Viaggiare in auto risparmiando
• Imola: Thomas Biagi sul podio
• I soldi dei partiti
• La solidarietà e l’inclusione sociale

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Last news fidest

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 aprile 2012

Last news Fidest from http://fidestnews.blog.com
Wiener Mozart Trio
A Spino Fiorito, di vino in bio
Una stella nel cielo del Molise
Sicurezza nucleare
Nuovi bus per Roma
Morte Morosini e proposte legge
Italia: boom usura
8° Giornata Mondiale Emofilia
Storia dell’arte: Esercizi singolarità
Incontro su: 1000 Genomes
Il malato e il medico
Studi sul Settecento romano
L’Europa al tempo della crisi
Gli antropologi raccontano l’Unesco
Il mercato delle rinnovabili
Intercettazioni: norme bavaglio?
Un altro sistema culturale
I suicidi politici
Pakistan: combattimenti in corso
Anti-politica? Bene: facciamo politica
Dalle ideologie ai valori
Il comitato di salvezza nazionale
Agenda sindaco comune Roma
Il buon gusto di Umberto Galimberti
Teatro: Sangue sul collo del gatto

Posted in Cronaca/News, Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ultime notizie Fidest

Posted by fidest press agency su domenica, 15 aprile 2012

Ultime notizie fidest dal blog: http://fidestnews.blog.com
Volti del Madagascar
Mostra: sua maestà il gatto
“Through the journey”
4° Festival del Cortometraggio
Successo Unicam in Russia
26° trofeo Valerio Albrizio
Protezione civile: aumenta la benzina
Piccoli imprenditori in Europa
Un gancio in mezzo al cielo
Mediaset-Rai: frequenze gratis?
La crisi del tessile
I fasti dell’asino di Buridano
Libro: A un piede fu ferito
Le conversazioni di Don Chisciotte
Conferenza Episcopale Siciliana
La piccola impresa
Sangue: quando c’è bisogno
Scienza e scienziati
Fondi per l’editoria
Il problema degli esodati
Una proposta per l’Italia e per l’Europa
L’antico e la musica
Architettura del moderno
Roma: gestione rifiuti
Agenda sindaco comune Roma
Lettere buffe de Il Giornale
Rimborsi elettorali
Archivio storico: tesori
The velveteen dolls

Posted in Cronaca/News, Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ultime notizie Fidest

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 aprile 2012

Dal blog della Fidest http://fidestnews.blog.com
Ultime notizie Fidest
Esce il “Canto Oscuro”
“Cambiamento della specie”
Concerto d’epoca
Nuovo singolo per Angelica Lubian
Il Tempo e lo Spazio
Caltanissetta: Giovane Italia
I pensionati hanno un deputato
Premio Riccardo Tomassetti
La fabbrica di San Pietro
Liberalizzazione società italiana
Italia: aiuti alimentari ai poveri
Polveri sottili in Veneto
Governo Monti: le 3 sconfitte
Mostra Irem Incedayi
Finanziamento pubblico partiti
Polizia e risorse umane
Per un nuovo sistema economico
Lavoro e art.18
Usura e denunce
L’Infedele: programma Gad Lerner
Europa per i cittadini
Italia: Bambini a rischio povertà
Lista “Pensionati” a Torre del Greco
Asta Vaccari
Contratto Federfarma
Le tasse
Concerto Quartetto Jerusalem
Roma: artisti di strada
Home care per gli anziani

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il sociale nei “Centri studi Fidest”

Posted by fidest press agency su domenica, 9 ottobre 2011

Abbiamo più volte richiamato l’attenzione, di chi ci onora leggerci, sulla necessità, in via prioritaria, che si ponesse mano alle riforme della previdenza e dell’assistenza. Più volte ci siamo soffermati sul progetto da noi elaborato e ci siamo persino addentrati su alcune possibili varianti, ma non diciamo che la nostra proposta è valida al 100% ma che, pur essendo perfettibile, sia capace di migliorare la nostra esistenza e di ridurre le tensioni generazionali e i conflitti di genere.
Pensiamo alla previdenza. Abbiamo subito avanzato una indicazione che a taluni è parsa provocatoria allorchè abbiamo detto “aboliamo le pensioni”. In effetti con l’allungamento della vita, con la ricerca medico-scientifica che tende a renderla migliore, noi possiamo fare un passo avanti importante. E lo abbiamo spiegato. Se, infatti, accantoniamo l’idea della previdenza e passiamo a quella dell’assicurazione possiamo garantire per ogni 10 anni di lavoro una rendita pari al 20% della media delle retribuzioni erogate e il discorso vale sia per i lavoratori dipendenti che per gli autonomi. Non solo. Possiamo nell’arco della nostra esistenza calibrare le nostre forze in rapporto al lavoro che si svolge. In proposito abbiamo fatto un esempio tipico che è quello del giocatore di calcio professionista. Di solito tra i 35 e i 40 anni tende ad appendere gli scarpini al chiodo ma non per questo si considera un pensionato. Tutt’altro. Si cercherà un’altra attività e lo stesso dovrebbe verificarsi a tutti noi ricercando una scala graduata di lavori in rapporto al “peso degli anni”. Dopo tutto che senso ha risparmiare per fare un gruzzoletto da servire come “assicurazione” per gli anni di magra quando sarebbe possibile concentrare le proprie risorse per avere con cadenza decennale una rendita che in 50 anni di attività potrebbe raggiungere il 100% della media delle retribuzioni percepite in tale arco di tempo? L’assistenza non dovrebbe essere da meno assicurando non una “assistenza universale” ma una “prevenzione universale”. E si sa che prevenire e sempre meglio che curare e non solo in senso economico, ma soprattutto per individuare in tempo i mali e porvi riparo al minor costo e per sollevarsi da quelle che potrebbero essere delle sofferenze inevitabili. Quindi si può costruire un modello di società diverso con un impegno economico che si premia da solo. Ma se è facile proporre non è altrettanto agevole la realizzazione perché vi interferiscono gli egoismi personali, la consapevolezza che si possano ridurre gli arricchimenti individuali e che si possa arrivare ad una società dove si “rischia” di far scomparire le logiche del consumismo e il suo figlio degenere che è il profitto, ad ogni costo, a scapito dei più deboli. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

An Italian blog has been censored

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 luglio 2011

Fidest press agency (www.fidest.it) has been censored by WordPress
The editorial staff tried to contact WordPress in order to have some explanation, but the latter preferred not to reply.
In a crucial moment for the Italian press, this seems to be another gag put on freedom of information.

Posted in Cronaca/News, Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fidest: la misura del nostro impegno

Posted by fidest press agency su domenica, 12 giugno 2011

Il nostro blog ha poco più di tre anni. Sino ad oggi abbiamo prodotto circa 37.000 articoli con 50.300 tag e 25.900 commenti. Tutto ciò è visibile gratuitamente. Abbiamo cercato in questa nostra iniziativa una copertura informativa attorno ai lettori per coinvolgerli in una relazione attiva che alimenti il sito con nuove informazioni. Tali funzionalità, accanto alle tradizionali informazioni generaliste su cronaca, business, economia, università, diritti, politica, arte, spettacoli, viaggi, ecc., tendono ad incoraggiare chi ci legge, a condividere e discutere le notizie, ad incontrarsi virtualmente e a coordinare le attività. Gli stessi “archivi aperti” e gratuiti diventano altrettante stazioni di lavoro a disposizione della comunità e dei ricercatori. Ora tocca a chi ci legge fare la sua parte:
Il nostro impegno è di far circolare le notizie. La cortesia che chiediamo in cambio è di far “circolare” la Fidest. Più visitatori per noi, più lettori per voi. (La redazione di http://www.fidest.it)

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »