Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘figuraccia’

Abolizioni delle province: la figuraccia del Pd

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Davide Zoggia, responsabile Enti Locali Pd scrive: “Il PD alla Camera si è astenuto sulla proposta di cancellazione delle Province perché non è cancellando una parola che si risolve il problema dei costi della politica. Esiste una nostra proposta per quanto riguarda il riordino complessivo del sistema delle autonomie locali e delle regioni e in questa si colloca anche quella specifica relativa alle province. Un riordino che non deve e non può avvenire indipendentemente da una nuova e più snella visione dello Stato, per fornire così servizi efficienti e non duplicazioni burocratiche. Ecco perché non è sufficiente dire che si aboliscono le province. E’ facile demagogia tracciare un segno sulla parola province, sarebbe una operazione identica a quella fatta da Berlusconi con le grandi opere, con i famosi cartelloni pieni di segni che, da inchiostro, non si sono mai trasformati in infrastrutture. La nostra proposta è concreta e riorganizza il settore con veri tagli e grandi possibilità di risparmio, essa è già depositata in parlamento ed è visibile sul nostro sito internet all’indirizzo partitodemocratico.it/leggeprovince Se si vuole fare serio bisogna quindi dire a chi, una volta abolite , vanno le funzioni delle province, almeno quelle essenziali, come verrà dislocato il personale che oggi vi lavora. Altrimenti, parlare di costi della politica solo per le province diventa un modo per eludere il problema, per non affrontarlo mai sul serio. E i tempi di questa nostra riforma saranno brevissimi. Il paese va riformato e riavvicinato alle esigenze dei cittadini e in questo ci stiamo impegnando”. (n.r. tutto chiaro? Dopo 51 anni ci vengono a dire che non hanno ancora le idee chiare sull’abolizione delle province. Ma chi credono di prendere in giro? Queste panzane le possono raccontare agli ingenui e non certo a chi ha seguito queste vicende sin dalle dichiarazioni ufficiale dei politici di allora e sino ad oggi)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La statua di Wojtyla a Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Maggio 2011

«La vicenda che ha portato alla collocazione davanti la Stazione Termini della statua dedicata a Papa Wojtyla è uno scivolone imperdonabile, che ha esposto il sindaco Alemanno e l’Amministrazione capitolina al pubblico ludibrio. La netta smentita del Pontificio Consiglio della Cultura, che denota la forte irritazione dei vertici del Vaticano, conferma le lacune e le mancanze del meccanismo tecnico seguito per la statua». Così il presidente della Commissione Cultura di Roma Capitale, Federico Mollicone, intervenendo ieri dai microfoni di RadioRadio nel corso della trasmissione “Un giorno speciale”. «È gravissimo – ha sottolineato Mollicone – che non ci sia stato nessun controllo sul percorso di realizzazione dell’opera di Rainaldi dal bozzetto originale alla fusione, senza la previsione di una prova in gesso o in argilla. Il risultato finale è stato sostanzialmente bocciato da tutti, basti vedere i sondaggi e i commenti sarcastici apparsi sui principali quotidiani e social network, che paragonano la statua a cartoni animati come “Barbapapà” o a personaggi politici». «Quello che doveva essere il felice compimento degli eventi predisposti da Roma Capitale per la beatificazione di Giovanni Paolo II si è trasformata in una enorme figuraccia, addebitale alla superficialità e all’autoreferenzialità di chi è delegato a seguire questo tipo di procedure. Chi ha permesso tutto questo dovrà risponderne», ha concluso Mollicone.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »